i origins regia di Mike Cahill USA 2014
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

i origins (2014)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film I ORIGINS

Titolo Originale: I ORIGINS

RegiaMike Cahill

InterpretiMichael Pitt, Brit Marling, Astrid Berges-Frisbey, Steven Yeun, Archie Panjabi

Durata: h 1.53
NazionalitàUSA 2014
Generedrammatico
Al cinema nel Settembre 2014

•  Altri film di Mike Cahill

Trama del film I origins

Ian Gray, dottorando in biologia molecolare specializzato in evoluzione degli occhi, lascia il suo laboratorio per andare ad una festa, dove ha un incontro fugace con una misteriosa modella. Attratti grazie alla vista, i due finiscono per innamorarsi. Anni dopo quella sera, Ian e la partner di laboratorio Karen fanno una scoperta sensazionale, che ha profonde implicazioni esistenziali. Per trovare il vero significato che si cela dietro la nuova scoperta, Ian dovrà rischiare vita e famiglia e viaggiare in tutto il mondo.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,47 / 10 (38 voti)7,47Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su I origins, 38 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Oskarsson88  @  30/03/2021 17:28:23
   8 / 10
Bellissimo film con la principale tematica la contrapposizione tra scienza e spiritualità. Nonostante sia un ateo convinto, il doppio gioco che lascia molti margini di interpretazione non mi ha per nulla urtato... un film delicato e interessante che riprende in maniera diversa alcuni spunti di another earth dello stesso regista. Decisamente positivo!

7219415  @  29/03/2021 23:31:24
   7 / 10
Peccato per il finale! Comunque un buon film

clint 85  @  05/03/2021 00:08:13
   7 / 10
Classico buon film che poteva essere sviluppato meglio.
Alla fine lascia quel senso di incompiuto..

Alex2782  @  17/05/2019 00:25:14
   8 / 10
Da una storia d'amore al dramma alla ricerca di una scoperta che va aldilà di tutto. Un film bellissimo.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR rain  @  08/10/2018 18:33:02
   8 / 10
Dopo il bellissimo "Another Earth" Cahill torna con un'altra pellicola sospesa tra scienza e metafisica.
Molto curato nei dialoghi e nelle atmosfere (con almeno un paio di sequenze degne del più teso dei thriller), oltre che nei contenuti, è sicuramente da annoverarsi tra i film degni di nota capaci di contrapporre scienza e fede senza scadere nella banalità o nel ridicolo ma alimentando la voglia di porsi domande a cui presumibilmente mai avremo risposta.

"I Origins" è la conferma che Mike Cahill è regista da seguire con molta attenzione.

jek93  @  27/10/2017 18:04:07
   8½ / 10
Uno dei film più sottovalutati che ci sia in giro. Il film parte come un'apparente banale storia d'amore, diventa un dramma, fino a porre domande esistenziali-metafisiche nel finale. Ottima recitazione.

641660  @  27/09/2017 09:51:19
   10 / 10
Ho impiegato qualche anno per arrivare a farmi un'idea su questo film. Non l'ho guardato troppe volte, ma solamente quando mi accorgevo di averne dimenticato le sue infinite sfumature. Ogni volta come la prima volta e questo è tutto.



Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

yeah1980  @  04/07/2017 11:35:19
   6 / 10
Parte anche bene, ma poi si perde miseramente.

Overfilm  @  13/11/2016 02:21:48
   5½ / 10
Sara' che le premesse erano molto alte... pero' sembra un film che stia sempre sul punto rivelare qualcosa di sconvolgente salvo poi.. beh.. "la montagna che partorisce il topolino" mi sembra la frase per meglio definirlo...
Ok la colonna sonora e la fotografia...
Sceneggiatura che in alcuni passaggi lascia a desiderare...

Cianopanza  @  12/08/2016 11:19:12
   6 / 10
non propriamente di fantascienza, anzi direi che non lo e'... forse piu' metafisico.
Devo dire che la regia, la colonna sonora Radiohead, la scelta degli attori e i dialoghi, strizzano un po' l'occhio ad una particolare generazione ben delineata e il film cambia stile un paio di volte, ma ha una certa profondità ed e' godibile.

sweetyy  @  13/06/2016 18:11:23
   6 / 10
Sufficienza piena.. purtroppo non riesco a dar di più. Non mi ha emozionata né coinvolta pienamente. E poi non nutro grande stima per Pitt.

Jumpy  @  02/06/2016 01:33:26
   8 / 10
Film dal fascino particolare e molto suggestivo, sospeso tra scienza e religione.
Offre numerosi spunti di riflessione, senza dare risposte... anzi, lasciandoci con ancora più domande.
Anche se dura quasi due ore i cambi di ritmo... e anche di genere... dal thriller, alla fantascienza, dal sentimentale al dramma... non annoiano mai e tiene incollati alla poltrona fino alla fine.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

gandyovo  @  01/03/2016 19:42:58
   7½ / 10
Direi bello. è vero che si capisce quasi sempre dove vada a parare ma lo è altrettanto il fatto che sia molto interessante e faccia riflettere. L'ho trovato anche per certi versi poetico. Consigliato

-Uskebasi-  @  28/02/2016 03:31:41
   8½ / 10
Meraviglioso. E lo dice uno totalmente contrario a quanto afferma il film.
Gli occhi sono lo specchio dell'anima, Scienza e Spiritualità adesso lo sanno, e (Dor)Ian Gray forse ha trovato l'immortalità.
Cahill si supera dopo il notevole "Another Earth".

Cemmone  @  26/02/2016 05:33:11
   8 / 10
Bel film di fanta-scienza. Sceneggiato con molta cura, a parte un paio di situazioni, colonna sonora molto bella, attori tutti ben calati nella parte, senza svarioni o uscite fuori dalle righe. Ho trovato coinvolgenti e ben sviluppate le relazioni interpersonali, azzeccati in modo particolare la maggior parte dei dialoghi, il film emoziona e offre spunti di riflessione. Nel deserto generale comunque risalta e non di poco. Complimenti a regista, attori, sceneggiatori e un applauso alla colonna sonora. Molto bello.

TheLegend  @  16/10/2015 04:30:19
   8 / 10
Intenso ed emozionante;questo regista mi piace sempre più.

GianniArshavin  @  10/10/2015 10:44:52
   7 / 10
Ottimo dramma fanta(scientifico) vincitore di molti premi a vari festival in giro per il mondo.
Diretto da Mike Cahill , la pellicola presenta una trama davvero interessante e dai molti spunti di riflessione , che non annoia e che rimane sempre credibile grazie ad una sceneggiatura scritta come D.io comanda.
Tecnicamente il giovane regista sa il fatto suo ,la sua seconda opera è curata al massimo in ogni aspetto, dalla regia alla fotografia per arrivare infine al cast scelto con intelligenza.

Dunque un lavoro convincente ,emozionante e mai banale. Il tema del dissidio fede/scienza trattato in modo originale e non retorico.

ferzbox  @  04/10/2015 19:28:51
   8 / 10
Rispetto ad "Another earth" questo lavoro di Mike Cahill si presenta molto più profondo ed introspettivo, privo di qualsiasi espediente fantascientifico a contornare qualche situazione profonda e riflessiva; "I origins" si concentra su un concetto ed un conflitto nato dall'alba dei tempi, a cui non si è trovata mai una risposta: "...per poter comprendere i significati dell'esistenza è meglio credere nella scienza o nella fede spirituale?"
Non voglio concentrarmi troppo in ragionamenti teologici o scientifici, altrimenti mi dilungherei eccessivamente e rischierei pure di divagare, ma ci sono alcuni punti di questo film che mi hanno dato da pensare...
Il giovane protagonista biologo ama affrontare la vita cercando in qualsiasi contesto non spiegabile, una ragione scientifica che possa farlo, il classico scienziato affascinato dalla sua disciplina al punto di crederci quanto una religione, con l'unica differenza che la scienza non necessita di dogmi per poter spiegare qualcosa di inspiegabile, scarta la possibilità di qualsiasi elemento astratto o divino, concentrandosi sullo studio delle mutazioni cellulari e la meccanica dei processi genetici, rafforzandosi con lo "scudo" dell'inevitabile dimostrazione dei fatti.
Nel film c'è una scena molto significativa che riassume in pochi minuti tutto il messaggio della sceneggiatura.
Nel laboratorio Ian Gray(il nostro biologo) mostra alla neo moglie l'esperimento più importante a cui stava lavorando, dimostrandogli come, attraverso ricerche avanzate, siano riusciti a donare ad alcuni vermi privi di vista, la possibilità di poter vedere.
La neo moglie, personaggio fondamentale per la storia, oltre che molto più spirituale e disinteressata agli esperimenti scientifici, chiede a Ian per quale ragione sentiva il bisogno di giocare a fare Dio; Ian risponde per dare la possibilità al verme di percepire qualcosa di cui prima non sospettava nemmeno l'esistenza, la possibilità di vedere la luce che lo ha sempre investito; un elemento presente che stava al di sopra del verme, qualcosa in più....e tutto questo con l'entusiasmo di potersi adagiare alla realtà dei fatti.
A quel punto lei gli si avvicina dicendogli: "...e tu non hai mai pensato che anche per l'uomo potrebbe valere la stessa cosa?...che anche noi potremmo essere investiti da qualcosa che non vediamo ne percepiamo?"
Ian rimane senza parole, disapprovando poco convinto dopo aver capito che la cosa di cui si parlava poteva essere l'anima o l'esistenza di Dio.
Ecco, quei pochi minuti racchiudono tutta l'essenza di "I origins", una pellicola studiata con l'intento di colpire tramite un incontro velato tra ciò che è la scienza e cio che la trascende, non escludendo il fatto che la scienza sia solo una conseguenza di qualcosa che ne sta al di sopra, quasi amalgamandole.....
Il risultato è un opera che riesce a trasmettere un messaggio piuttosto complesso con qualche venatura patinata necessaria a renderla accessibile ad una buona fetta di pubblico; non troppo autoriale ma studiato in modo tale da lasciare comunque qualcosa di significativo su cui riflettere.
Se il tutto lo si segue con una certa attenzione, gli ultimi 20 minuti acquisiscono una potenza narrativa strabiliante; peccato per la scena dopo i titoli di coda, sicuramente d'impatto ma, a parer mio, eccessivamente mirata a voler creare il colpo di scena fuori luogo.
Comunque il giudizio complessivo è molto positivo, non si tratta affatto di un film banale.....quindi lo consiglio tranquillamente....

Hankzilla  @  22/09/2015 21:35:11
   6½ / 10
Buon film che tratta la secolare divergenza tra fede e religione.
Purtroppo devo dire che non mi ha convinto del tutto a causa di diversi elementi che avrei preferito venissero trattati in maniera differente, come ad esempio la mancata presa di posizione dell'autore sui temi trattati.


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Altro elemento che non ho apprezzato troppo:


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Mezzo punto in più da aggiungere per l'ottima realizzazione tecnica della quale non mi sento di criticare veramente nullla. Efficace utilizzo della colonna sonora e attori a mio parere molto più che discreti. Lo consiglio a chiunque perchè il giudizio che ho dato è minato più che altro da gusti strettamente personali e mi sento tranquillamente di affermare che il film sia oggetivamente più che valido, ma personalmente avrebbe potuto dare di più, magari con 20 minuti di meno

4 risposte al commento
Ultima risposta 24/09/2015 14.24.16
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  15/09/2015 15:35:22
   8 / 10
Dopo il riuscitissimo "Another earth" Mike Cahill si riconferma con un altra pellicola quasi "mistica" che parla di altri mondi e di altre possibilita' di vita. Molto evidente la scelta di affrontare il tema dello spiritualismo mettendo in primis il la reincarnazione.
Inizialmente il film sembra mostrare altro. Una storia d'amore nata dal caso (Un misterioso numero 11) che finisce male. Ma piu' la storia procede e piu' trova spazio l'iniziale sottotrama della ricerca scentifica fatta per dimostrare l'inesistenza di qualcosa di spirituale. Da film drammatico-sentimentale si trasforma in qualcosa di piu'.
Uno dei film piu' coinvolgenti degli ultimi anni alla pari di "Interstellar".

scantia  @  11/09/2015 13:13:28
   6½ / 10
Dualismo fede-ragione? Non ho visto nulla del genere: la ricerca scientifica segue un metodo basato sulla raccolta dati e sulla loro analisi per giungere ad una conclusione generale attraverso un percorso deduttivo, la fede salta tutto questo passaggio per accettare direttamente una verità stabilita aprioristicamente che come tale non richiede alcuna prova.
In tutto il film di fede non c'è la minima traccia, il protagonista si avvicina alla sua scoperta dopo aver raccolto dati e in seguito all'esperienza finale, che lo porterà probabilmente (ma non ne siamo sicuri) a cambiare idea di partenza sulla natura di determinate credenze. Nulla di aprioristico, nulla che sia accettato dogmaticamente, nulla che si avvicini minimamente al concetto di fede, semplicemente il metodo scientifico applicato ad un fenomeno considerato argomento tradizionalmente religioso.
D'altra parte, come ci ricorda il protagonista, nella storia della scienza nessuno è dio, ogni scoperta ed ogni affermazione sono suscettibili di verifica e di fronte ad una prova evidente lo scienziato DEVE cambiare idea.
Detto questo, il film nonostante qualche ingenuità in fase di sceneggiatura che rende alcuni passaggi poco credibili, è ben realizzato e risulta scorrevole, qualche perplessità per la scelta, o meglio, la direzione del protagonista: se vuoi Johnny Depp prendi Johnny Depp, non un poveraccio costretto ad imitare in tutto e per tutto Johnny Depp!

ZanoDenis  @  15/07/2015 16:58:23
   7 / 10
Parecchio interessante questo film, sempre sobrio, senza cadute di stile o esagerazioni, con una buona regia e una buona recitazione da parte di tutto il cast. I origins fa riflettere o comunque prova a dare imput su tematiche universali, da sempre in lotta tra di loro, lo stesso contrasto tra il protagonista e la sua prima donna, riguardante le ideologie, é un ottimo spunto. Dialoghi al top direi, anche quando si entra nello specifico si fa capire tutto agli spettatori e non c'é dell'insopportabile retorica (vero Interstellar??!!). Appassiona, appassiona parecchio senza scadere nel banale, anche se ho trovato il finale un po prevedibile, forse stereotipato, il film getta basi interessanti e si mantiene sempre in una terra di mezzo tra scienza e fede senza schierarsi mai totalmente ne con l'una ne con l'altra. Un bel prodotto interessante.

guidox  @  20/06/2015 11:22:16
   6½ / 10
ennesimo film che parte col botto, ma che poi nel suo svolgimento accusa, man mano che si va avanti, una decisa flessione.
idea piuttosto originale, più che per i temi affrontati, per i mezzi con i quali questo scontro fede-scienza viene presentato.
come detto però, la nella prima parte è quella dove praticamente si sparano quasi tutte le cartucce e oltretutto non mi è piaciuta la deriva drammatica che prende in seguito; anzi, a dirla tutta, mi ha disturbato dandomi inquietudine.

crimal9436  @  20/05/2015 07:48:51
   7 / 10
Un film indubbiamente particolare, ben interpretato e ben diretto, che fa riflettere
Parliamo delle coincidenze: non riesco più ad apprezzarle quando si vogliono spacciare come "vere", come possibili.
Troppo facile creare pathos con una montagna di coincidenze senza fondamento: un conto è utilizzarle in chiave ironica come fa Benigni, ma spacciarle per possibili basta!

MonkeyIsland  @  21/04/2015 02:01:08
   7½ / 10
In sostanza quello che sarebbe dovuto essere Contact di Zemeckis nel trattare il rapporto scienza/fede che qui invece grazie a una mano decisamente sapiente (recupererò altri film di Cahill) riesce a funzionare.
Splendida la fotografia e ottimo il cast con un M. Pitt convincente e una Marling che mi ha fatto piacere rivedere dopo averla già apprezzato nel bel The East.
Consigliatissimo.

8 risposte al commento
Ultima risposta 21/04/2015 02.56.53
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  30/03/2015 22:11:53
   8½ / 10
Il film di Cahill parte dalle visioni contrapposte di Ian e Sofi: basato su fatti scientifici e comprovati nell'uno e nella spiritualità di lei. Scienza e fede sono due concetti apparentemente contrapposti, possono avere elementi complementari, ma sostanzialmente sono talmente diversi e difficilmente conciliabili. L'atteggiamento stesso del protagonista è in fondo contradditorio. Rimprovera alla religione il suo dogmatismo ma egli stesso è dogmatico nel suo rifutare a priori il soprannaturale. Il suo è un percorso di formazione dove l'elemento fantascientifico è posto come un ponte fra queste due ideologie. Non sono i dogmi a far progredire, bensì i dubbi o le domande che sono la spinta per un'evoluzione ad ulteriore conoscenza. Le teorie scientifiche sono giustamente dei gradini di una scala interminabile, che possono essere confutate o sviluppate.
Dopo il bell'esordio di Another earth per Cahill era la prova più difficile, quella della conferma. Secondo me l'ha superata benissimo, un film con i fiocchi che stimola tante riflessioni in maniera assolutamente non banaleo scontata. Interessante il finale dopo i titoli di coda, sottilmente inquietante.

freddy71  @  22/03/2015 11:08:05
   6½ / 10
l'idea di fondo del film è molto bella ed affascinante ...ma secondo me la regia e gli attor non sono stati all'altezza pe cui secondo me non merita un voto più alto.

Gruppo COLLABORATORI Compagneros  @  19/03/2015 19:13:36
   7 / 10
Buon film. Scienza e spiritualità, visioni opposte che creano un dissidio interiore nel protagonista. Non è certo un tema nuovo, ma il film risulta abbastanza originale, con un tocco vagamente fantascientifico è un drammatico davvero riuscito. Bene Michael Pitt su cui posa quasi tutto il film.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

marfsime  @  08/03/2015 14:36:28
   6½ / 10
Film molto particolare che tocca temi che vanno dalla scienza sconfinando sulla spiritualità e la religione. Non un film per tutti ma che sinceramente non m'è dispiaciuto..anche se il finale risulta fin troppo prevedibile e scontato rispetto alla particolarità della pellicola.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR wicker  @  27/02/2015 16:03:23
   8 / 10
Mi è piaciuto molto questo film che ha come tema pricipale l'eterno dibattito tra fede e scienza.
Girato molto bene dal regista del deludentissimo (per me) Another earth,il film ha una trama lineare mache cattura lo spettatore e alla fine ogni tessera del mosaico trova il suo posto.
Ottime le recitazioni di Pitt (ormai attore fatto e finito) e di una piacevole sorpresa come la Berges. Convincente anche la Marling che in altre occasioni mi aveva fatto storcere il naso!
Bella fotografia il montaggio forse è un pò troppo didascalico,dal taglio quasi documentaristico.
Da recuperare perchè ovviamente,in Italia,nella passata stagione cinematografica è passato sottocoperta...

InvictuSteele  @  18/02/2015 01:17:44
   7½ / 10
Emozionante dramma che si pone a metà tra teologia e scienza senza mai sbilanciarsi, dove gli occhi sono l'oggetto di studio degli scienziati protagonisti e, allo stesso tempo, rappresentano lo specchio dell'anima. Basta uno sguardo per scoprire molto sull'essere umano, dalla psicologia all'essenza. Un dramma esistenziale che si evolve in anni di studio sull'evoluzione degli occhi, stravolgendo la vita del protagonista e proiettandolo in qualcosa che va oltre la sfera razionale. Buona la messa in scena e ottimo, come al solito, Michael Pitt.

Ps: Dopo i titoli di coda c'è una scena finale che è una vera chicca. Da non perdere perché l'idea interessante.

Rollo Tommasi  @  17/02/2015 21:57:21
   9 / 10
Capolavoro, gioiello incastonato nel genere fantastico, che esplora i confini ultraterreni, in cui il regista Mike Cahill riesce a mantenere viva e credibile la speranza.
Brit Marling e Michael Pitt sono esageratamente bravi.
Intensità di sguardi e fotografia eccezionale.
Dopo questo emozionante film, mi è cresciuto dal nulla il sesto senso!

Chi lo critica, non sa apprezzare l'originità dell'esperimento cinematografico, non comprende che si tratta di un film esistenzialista profondissimo, una storia con la S maiuscola


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

marcogiannelli  @  27/01/2015 13:39:40
   7 / 10
mi ritrovo nelle parole di Mr. Bowie, che ha commentato sotto di me...delicato e particolare capitolo fantascientifico, ben curato, ma si sente l'assenza di qualcosa

Mr.Bowie  @  17/01/2015 20:58:36
   7 / 10
Il messaggio è affascinante, mistico direi, e quando si arriva alla fine del film l'emozione che si prova è naturale e pulita. Il regista confeziona un delicato prodotto di fantascienza assai credibile e ben recitato da tutti gli attori, nella prima parte c'è molto interesse, grande intensità e se non fosse per la seconda di parte invece sarebbe anche un piccolo capolavoro. Purtroppo si scade in quella maledetta retorica che non sempre è negativa ma in questo caso si, specialmente nell'ultima mezz'ora dove la pellicola si rivela nel finale scontato. Ma al di la di tutto questo I Origins è un buon lavoro vale la pena spenderci un paio d'ore almeno per farsi un giro con curiosità sui diverbi che scienza e fede hanno sempre avuto e dove la creatura di Cahill sembra essere più forte.

Invia una mail all'autore del commento luca986  @  17/01/2015 16:44:06
   7½ / 10
Se dovessi fermarmi a riflettere sul significato del film, direi che è molto stupido. Ma nei primi 50 minuti le atmosfere sono quelle giuste e davvero si sta incollati allo schermo. Peccato non abbiano sviluppato meglio la seconda parte del film, che invece ho trovato molto fastidiosa. Grandi attori comunque. Alla fine che dire...lo consiglio comunque.

Giovans91  @  15/01/2015 20:29:02
   8 / 10
Il film è stato presentato all'ultima edizione del Sundance Film Festival. I Origins parte dai risultati possibili della ricerca scientifica di frontiera per riflettere sulle conseguenze sui rapporti umani, e su come possa essere modificata l'intera percezione della nostra realtà.
I Origins di Mike Cahill, (Another Earth). Un film stimolante che tocca sempre argomenti importanti. Se in "Another Earth" era l'eventualità di non essere soli nell'universo e l'idea di un universo parallelo che rappresentasse una seconda possibilità per rimediare ai propri errori, qui ci troviamo di fronte alla questione più vecchia al mondo, quella tra religione e scienza. Ciò che inizia come una bellissima storia d'amore nasconde invece una profonda riflessione sulla relazione tra religione e scienza, tra credenze popolari e fatti dimostrabili, tra anima e materia, tra diversità di vedute che si scontrano in continuazione. Una storia che risucchia lo spettatore nel suo mondo, seducendolo attraverso l'intrigante premessa dello studio dell'occhio o meglio dell'iride, per la religione lo specchio dell'anima, per la scienza (secondi alcuni) la mappa della persona, delle funzionalità degli organi e quelle psicologiche.
Un film ben concepito e soprattutto forte dell'interpretazione di uno straordinario Michael Pitt che si fa carico del vortice di emozioni che scatena la visione. I Origins è uno di quei film che stimola dibattiti e per il quale si finisce per discutere per ore, ben oltre l'uscita dalla sala.

TheLory  @  15/01/2015 20:12:48
   8 / 10
Molto bello, è vero, uno di quei film che ti danno qualche spunto per riflettere. Magari avrei preferito meno sdolcinerie e bacetti tra i protagonisti e più approfondimento di certe tematiche a metà strada tra la fantascienza e il reale, ma so che è stata una scelta ben meditata per rendere il film più struggente e ruffiano.
Comunque sia, da vedere sensa dubbio!

alesfaer  @  15/01/2015 20:08:49
   9½ / 10
semplicemente il miglior film del 2014. per distacco

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

#iosonoqui2 fantasmi di troppo3/198 rue de l'humanite'a chiaraa house on the bayoua white white day - segreti nella nebbiaagente speciale 117 al servizio della repubblica - allarme rosso in africa neraainbo: spirito dell'amazzoniaallons enfantsannetteantigoneantlers - spirito insaziabileariafermaarmy of thievesatlantidebentornato papa'bingo hellbrain freezebroadcast signal intrusion
 NEW
caro evan hansenchi e' senza peccato - the drycity hall (2020)claudio baglioni - in questa storia che e' la mia
 NEW
clifford - il grande cane rossoclimbing irancoming home in the darkcon tutto il cuore
 NEW
cry macho - ritorno a casadaysdeandre'#deandre' - storia di un impiegatodemigoddivinazionidjango & django - sergio corbucci unchaineddovlatov - i libri invisibili
 T
dune (2021)e' stata la mano di dioencantoeternalsezio bosso. le cose che restanofino ad essere felicifrancefreaks outfrida kahlofutura (2021)ghostbusters: legacyhalloween killsi gigantii molti santi del new jerseyil bambino nascosto
 NEW
il colore della liberta'il materiale emotivoil migliore. marco pantaniil potere del caneillusions perduesi'm your maninsidious: the dark realmio e angelaio sono babbo nataleisolation (2021)jazz noirl’acqua, l’insegna la sete - storia di classela famiglia addams 2 (2021)la festa silenziosala legge del terremoto
 NEW
la mia fantastica vita da canela padrina - parigi ha una nuova reginala persona peggiore del mondola pittrice e il ladrola scelta di anne - l'evenement
 NEW
la signora delle rosel'arminuta
 NEW
lasciarsi un giorno a romales choses humainesl'incorreggible (2021)
 NEW
l'uomo dei ghiacci - the ice roadl'uomo nel buio - man in the darkmadresmadres paralelasmarilyn ha gli occhi nerimarina cicogna - la vita e tutto il restomy hero academia the movie: the two heroesmy sonnapoleone - nel nome dell'artenight teethno time to dienon cadra' piu' la nevenotti in bianco, baci a colazioneparanormal activity: next of kinper tutta la vitapetite mamanpolvere (2020)
 NEW
pompei - eros e mitopromisesquerido fidel
 NEW
re granchiored noticeresident evil: welcome to racoon cityron - un amico fuori programmasalvatore - il calzolaio dei sogni
 NEW
scompartimento n.6shepherdsotto le stelle di parigispace jam - new legendsthe beatles: get backthe curse of humpty dumptythe feastthe french dispatchthe ghosts of borley rectory
 NEW
the girl in the fountainthe harder they fallthe last duelthe manor (2021)the truffle huntersthegrandmothertime is up
 NEW
trafficante di virusultima notte a sohoun anno con salingerun bambino chiamato nataleuna famiglia mostruosauna notte da dottoreupside down (2021)venom - la furia di carnagevita da carlo - stagione 1vivi - la filosofia del sorrisowarningyarayaya e lennie - the walking libertyzappazlatan

1023480 commenti su 46711 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

FERRYIL VISIONARIO MONDO DI LOUIS WAININ THE MIST (HIDDEN IN THE FOG)NITRAMNON C'E' DUE SENZA…PIETRO IL FORTUNATOSHIVA BABYTHE CO-ED KILLER: MIND OF A MONSTERTHE LAND

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net