il colosso di rodi regia di Sergio Leone Italia, Spagna, Francia 1961
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

il colosso di rodi (1961)

Commenti e Risposte sul film Recensione sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film IL COLOSSO DI RODI

Titolo Originale: IL COLOSSO DI RODI

RegiaSergio Leone

InterpretiRory Calhoun, Lea Massari, Georges Marchal, Conrado San Martin

Durata: h 2,22
NazionalitàItalia, Spagna, Francia 1961
Generestorico
Al cinema nel Dicembre 1961

•  Altri film di Sergio Leone

Trama del film Il colosso di rodi

A Rodi, il malvagio Tireo tiranneggia sul popolo e organizza un complotto contro il re Serse. Un provvidenziale terremoto farÓ crollare il colosso, rifugio di Tireo.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,83 / 10 (23 voti)6,83Grafico
Voto Recensore:   5,50 / 10  5,50
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Il colosso di rodi, 23 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Italo Disco  @  06/01/2020 23:51:03
   9½ / 10
Dopo il corto TAXI... SIGNORE?.. è il primo lungometraggio diretto da Sergio Leone interamente da solo dopo esser subentrato a Mario Bonnard ne GLI ULTIMI GIORNI DI POMPEI. Ricco di azione e con una grandezza scenografica importante malgrado duri molto la visione non stanca mai, la storia è simile a molti altri "peplum" di allora ma questo è molto avvincente ed eliminando siparietti comici o personaggi inutili troppo spesso presenti in questo genere si molla tutta la simpatia al protagonista, l'eroe di guerra ateniese Dario che è molto impegnato a correre dietro alla femmine ma che prenderà le parti dei più deboli quando capirà come stanno le cose. Un eroe forte e carismatico ma umano, con le sue debolezze e la sua ingenuità che alla fine neanche ucciderà il cattivo, cosa che aspetterà ad uno dei ribelli che nella realtà era molto amico del regista. Il tocco di Leone si vede sul piano di una violenza accentuata e ostentata, sull'eccitazione visiva, sull'esaltazione che donano le musiche di Angelo Francesco Lavagnino, sulla mano pesante quando entrano in campo i momenti romantici. Sto genere di film li vedevo da piccino poi per anni li ho messi da parte, adesso di tanto in tanto li ripesco e questo è decisamente, fino ad ora, il più bello. 34° posto in classifica nella stagione 1961/62.

Goldust  @  22/03/2017 11:08:08
   5 / 10
Esordio di Leone alla regia in un genere molto in voga negli anni '50/'60, il peplum. Il film non è granché e dice ancora poco sulle sue qualità registiche, a parte forse una vena sadica già spiccata ( si veda la sequenza del terremoto, dove diverse morti vengono messe in primo piano ) ed è per questo che sarebbe da consigliare solo agli appassionati del grande regista.
Anche il cast non aiuta:il protagonista Rory Calhoun poi ha una bella faccia ma è lontanissimo dal possedere il carisma dell'eroe.
Strizzatina d'occhio finale ad Hitchcock ed a "Intrigo internazionale", con la battaglia finale sulle braccia del Colosso.

Filman  @  14/10/2016 15:43:56
   7½ / 10
La precoce esperienza acquisita da Sergio Leone nell'allora fervida Cinecittà, permette al regista romano di poter girare con una destrezza di buon mestiere fin dai suoi esordi, sviluppati nel popolare e comune filone dei peplum, talento che contribuisce a rendere IL COLOSSO DI RODI, con molta semplicità, uno dei migliori kolossal mitologici dell'epoca, che non sfigura di fronte alle produzioni hollywoodiane gemelle ma enormemente più grosse per mezzi economici e pratici, in riferimento al tasso tecnico e al livello cinematografico. Infatti, nonostante il budget modestissimo per la media del genere, visivamente ci si trova di fronte ad un lavoro impeccabile nella sua maestosità, mentre le sperimentazioni "di penna" su cui Leone lavora, coltivando ciò che avverrà nei suoi lavori futuri, regalano vari elementi di interesse, collimanti con un tessuto narrativo fatto di intrighi di potere, una controparte "cattiva" poco chiara ed una storia d'amore inestricabile.

marcogiannelli  @  02/02/2016 23:14:38
   6½ / 10
peplum all'esordio di Sergio Leone, con un peplum kolossal classico ai tempi
effetti speciali e resa delle battaglie antiquati, comunque si lascia vedere

DarkRareMirko  @  22/08/2013 13:21:19
   7 / 10
Tutto sommato discreto per gli effetti e lo spettacolo, però i tratta anche di un film fortemente irrealistico, lento ed anche un pò ingenuo.

La mano del maestro non è che si sente troppo, però ho anche letto che si tratta di un'opera imposta più che voluta, riguardo alla quale il regista non è che avesse piena libertà.

Interessante (anche per la sua - involontaria? - virata al farsesco/grottesco, almeno in certi punti), ma il vero Leone arriverà dopo, ruggendo alla grande.

4 risposte al commento
Ultima risposta 22/08/2013 23.38.11
Visualizza / Rispondi al commento
gemellino86  @  06/09/2012 07:49:13
   8 / 10
A me questo film è piaciuto molto. Forse perchè adoro la mitologia e Leone non tradisce le aspettative regalandoci un filmone degno di nota. Non il migliore del regista ma è da vedere.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Freddy Krueger  @  22/07/2010 11:15:00
   7 / 10
Un kolossal sotto tutti gli aspetti (anche se non si può dire che lo sia), con una trama consueta dove gli eroi si mettono sempre nei guai e con la solita storia d’amore, ma pur sempre godibile. Tra l’altro è girato molto bene e si vede l’impegno anche nei costumi, nelle scenografie e negli effetti speciali… dal canto mio posso dire che è un debutto soddisfacente per il buon Sergio Leone e spiace sapere che fu un mezzo flop, comunque si rifarà successivamente con “Per un pugno di dollari”. Le scene di lotta in questo film sono fatte benissimo, fra le migliori che ho visto.

Mancini23  @  17/11/2009 12:50:18
   10 / 10
FILM CAPOLAVORO come tutti quelli di Sergio Leone. Imperdibile per un amante del genere come me.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gabe 182  @  12/05/2009 20:29:08
   7 / 10
Tutto sommato non ero molto sicuro di vedermi la prima opera di Leone, perchè mi dava poca fiducia, però alla fine ecco che ricevo una bella sorpresa! non male come inizio: la sceneggiatura mi è piaciuta, magari i trucchi e gli effetti non saranno dei migliori però sono accettabili, e anche se non ci sono le musiche di Morricone, sono soddisfacenti lo stesso, tremende la torture.
Si insomma seppure duri due ore buone, riesce comunque a non cadere nella noia e risulta godibile.

anthony  @  03/05/2009 18:11:28
   6½ / 10
Buon peplum firmato dal quel genialaccio di Mr.Leone; qui alle (quasi) prime armi in un film diretto del tutto da lui.
I peplum sono una delle mie palle al piede; e non fatico a dire che anche questo mantiene vivi i classici canoni del genere...
..ciò detto, però, non posso non rimarcare comunque il fatto che è presente, in questa pellicola, quel qualcosa che fa presagire l'avvento imminente di un astro fatato e "luminiscente"..elemento fondamentale e biblico dell'evoluzione della settima arte.

dgarofalo  @  02/07/2008 18:14:27
   7 / 10
buon esordio di leone che presenta un peplun molto carino...molto belle le ambientazioni

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  28/02/2008 17:21:57
   6½ / 10
Per l'esordio alla regia, Leone si cimenta con il peplum, genere in cui molto probabilemente si trovava a suo agio, vista la sua esperienza come regista di seconda unità in film come Ben Hur. La pellicola non si discosta molto da altri prodotti del periodo: qualche caduta nel ritmo negli intermezzi sentimentali, buono tutto il finale.

iosper  @  28/01/2008 14:25:53
   4½ / 10
Non ci voglio credere che è di Leone! NO!
Partivo prevenuto su due punti: 1) il film è di Leone, autore di capolavori senza tempo e del più bel film della storia (C'era una volta in America); 2) è un peplum, un genere che a me non piace.
Ebbene, ciononostante continuavo a ripetermi che è un film di Leone durante tutto il film, purtroppo non ci ho trovato nulla della sua maestrìa; persino la caratterizzazione dei personaggi l'ho trovata banale.
Dopo un inizio un stentato, il film cresce d'intensità nella seconda metà, ma poi nel finale torna ad essere un pò insipido, nonostante le lunghe scene di distruzione del terremoto.
Anche gli attori non erano per niente un granchè, rigidi e con aspetti da posa. Genere e recitazione tramontate da tempo, forse per questo non sono riuscito a trovarci niente di straordinario.
Ho notato anche alcuni bloopers: 1) quando viene aperta la porta nel piede del colosso è una giornata soleggiata, ma quando l'inquadratura si sposta all'interno fuori si vede buio. 2) quando viene aperta la testa del colosso il cielo è terso e limpido, ma quando viene fatto un primo piano della testa del colosso il cielo è plumbeo e nuvoloso. Ora io non so se sono scelte apposite di Leone che hanno un significato, ma io proprio non l'ho colto.
E' l'unico film di Leone la cui colonna sonora non è affidata a Morricone: che sia proprio la sua musica geniale a rendere i film di Leone dei capolavori senza tempo?
Mi spiace dare un'insufficienza e Sergio, ma devo...

1 risposta al commento
Ultima risposta 29/01/2008 10.35.24
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento wega  @  23/01/2008 11:41:36
   4 / 10
Non spenderò molte parole per questo autentico peplum al piede. Ho visto dei colori decenti tutto sommato in qualche interno.

Pink Floyd  @  04/01/2008 15:54:25
   6½ / 10
Il figlio minore di Sergio Leone.
Un peplum lineare e senza sbavature, che non riesce a coinvolgere più di tanto.
Ci si chiede per tutta la durata del film se sia realmente il Sergio della trilogia o degli affreschi....
Ma va bene così, in fondo non è poi così malaccio!!

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Marlon Brando  @  12/10/2007 14:49:17
   7 / 10
Il primo film di Leone è un classico film storico di ambientazione classica roboante e fracassone, ma è anche un anticipazione della successiva trilogia del dollaro per la caratterizzazione del cinico personaggio principale, una sorta di embrione di quello che sarà il cowboy solitario di Clint.
Il pregio principale de Il colosso di Rodi, un film che assomiglia allo Spartacus di Kubrick nella sue ispirazioni protosocialiste, è la presenza di sequenze spettacolari che nei successivi film di Leone saranno ancor meglio sviluppate e accompagnate dalla poesia del grande regista.

AKIRA KUROSAWA  @  20/05/2007 03:53:02
   6½ / 10
il meno bello di leone, tuttavia è da guardare

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Giordano Biagio  @  05/11/2006 18:38:48
   6 / 10
Un film che mantiene il suo fascino storico e d'archivio. Uno stile tramontato da tempo, modi di recitare con aspetti da posa, rigidi e ieratici...l'ho visto da piccolo e mi aveva entusiasmato facendomi sognare regimi politici autoritari ma giusti...

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  04/11/2006 09:18:00
   6½ / 10
eccolo qui!l'ultimo dei film di leone che mi mancava(togliendo quelli dove ha solo collaborato o prodotto) ed è quello a cui do il voto piu basso...non perche non sia piacevole ma forse è troppo tirato per risultare spettacolare badando meno ad altre cose...
cmq grazie leone...in 4 mesi ho visto tutto cio che hai fatto...e vidi che era cosa buona e giusta!

BobRobertson  @  19/09/2006 19:05:34
   7½ / 10
la primissima opera firmata sergio leone è un peplun, genere fortemente in voga a quei tempi.
la pellikola pero' riesce a distakkarsi da tutti i film sandaloni dell'epoka... a mio avviso, gia' da "il colosso di rodi" riusciamo ad intuire la genialita' del regista romano.
io non sono mai stato un fan del peplum ma questo titolo ha saputo divertirmi.
grande Leone.

2 risposte al commento
Ultima risposta 28/01/2008 19.01.44
Visualizza / Rispondi al commento
pietroilgrande  @  10/08/2006 12:09:17
   8 / 10
Il primo Leone, si notano gia' le basi del grande regista.

pastapasta2  @  08/01/2006 01:08:24
   8 / 10
mi dispaice nn essere d accordo con paul, ma per me questo è un film molto bello, uno dei miglior film storici sicuramente dopo ben-hur e spartacus, ma lo stesso molto bello. chiedo a paul , puoi spiegarmi il motivo per il quale il film nn ti è piaciuto?

2 risposte al commento
Ultima risposta 13/06/2006 01.04.27
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI Invia una mail all'autore del commento paul  @  17/11/2004 01:55:33
   5 / 10
Il primo e l'unico film non bello di Sergio Leone. Ma si sa, quasi tutti i grandi geni steccano all'opera prima.

3 risposte al commento
Ultima risposta 30/03/2007 18.01.11
Visualizza / Rispondi al commento
  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico


1010768 commenti su 44444 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net