cartel land regia di Matthew Heineman Messico, Usa 2015
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

cartel land (2015)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film CARTEL LAND

Titolo Originale: CARTEL LAND

RegiaMatthew Heineman

InterpretiJosÚ Manuel 'El Doctor' Mireles

Durata: h 1.40
NazionalitàMessico, Usa 2015
Generedocumentario
Al cinema nel Luglio 2015

•  Altri film di Matthew Heineman

Trama del film Cartel land

Il documentario riflette sulle conseguenze della lotta tra trafficanti e forze di polizia sul confine tra Messico e Stati Uniti. I cartelli della droga messicani rischiano di diventare ancora pi¨ violenti per rispondere ad un ordine di giustizia che Ŕ sempre pi¨ rigido: il film indaga su quanto sia difficile frenare la diffusione della violenza in questa lingua di terra.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,38 / 10 (4 voti)7,38Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Cartel land, 4 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

alex94  @  25/10/2016 19:51:38
   7½ / 10
Bel documentario che descrive la lotta ai cartelli del narcotraffico messicano portata avanti da due gruppi di civili,gli autodefensas del dottor José Mireles all'interno dello stato messicano del Michocàn e dall'Arizona Border Recon,organizzazione para-militare americana capitanata da Tim Foley.
Noi, da spettatori ci ritroviamo a seguire le vite di questi due leader e degli uomini che li sostengono,in uno scenario di agghiacciante violenza (sopratutto sul lato messicano),un vero e proprio inferno nel quale si può finire torturati ed uccisi per qualunque futile ragione e dove lo stato e le istituzioni sono completamente assenti (quando va bene,nei peggio,ma numerosissimi casi, invece sono complici dei cartelli della droga).
Terrificante dal primo all'ultimo minuto,che lascia quasi intendere che nonostante tutte le battaglie vinte, per il Messico non esiste nessuno speranza di uscire, almeno a breve, da questa spirale di folle violenza.

TheLegend  @  27/02/2016 14:24:00
   7½ / 10
Documentario molto interessante sulla lotta ai cartelli della droga al confine tra Messico e Stati Uniti.
Il film analizza anche le conseguenze che tale lotto ha sulla popolozione e i cambiamenti a livello sociale che ha generato.

gantz88  @  26/02/2016 13:35:05
   7 / 10
documentario interessante, storie vere e incredibili dove l'unico vincitore tra il bene e il male alla fine sono sempre i soldi

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento tylerdurden73  @  26/02/2016 13:01:16
   7½ / 10
Due modi per resistere, combattere, far fronte al terrore dilagante e allo spaccio perpetrato dai narcos.
Sotto la bandiera a stelle e strisce opera con il suo gruppo paramilitare Tim Foley, batte il confine tra Arizona e Messico cercando di ridurre al massimo le incursioni dei trafficanti di droga.
Josè Mireles, detto "Il dottore", è invece l'ideatore del gruppo degli Autodefensas, volontari armati e schierati contro il cartello. Questo per limitare il potere dei criminali, capaci di dominare con il loro agire feroce l'intera regione del Michocàn (siamo nel sud-ovest del Messico). Mireles non è un facinoroso ma reagisce a ciò che ci viene immediatamente sbattuto in faccia, con il massacro di un intero nucleo famigliare (bambini e neonati compresi) e con l'assassinio feroce di un uomo davanti allo sguardo impotente della moglie, affinchè questa, come punizione, abbia sempre a ricordare quel momento spaventoso.
Candidato agli Oscar come miglior documentario nel 2015 e prodotto -tra gli altri- da Kathryn Bigelow, "Cartel Land" pone interrogativi e alimenta inquietudini. E' comprensibile il desiderio di pace e giustizia, ma sono più difficilmente digeribili le contraddizioni che tali movimenti si portano inevitabilmente appresso. Il confine tra bene e male diventa invisibile, violenza chiama violenza, che vigilantes e volontari mettono in atto senza remore, come fossero criminali qualunque, finalmente autorizzati ad agire secondo una belluina natura fino ad allora repressa.
Matthew Heineman rischia la pelle in prima persona, non giudica, si limita a riportare la realtà senza manipolazioni o filtri - morte compresa- come l'attitudine dell'inchiesta super partes esige.
In assenza di uno Stato presente e reattivo (la cui collusione con i narcos è tutt'altro che ipotesi bizzarra), incapace di salvaguardare i diritti e le libertà più elementari del popolo, appare inevitabile il proliferare di movimenti simili, in cui alle buone intenzioni fa eco un agire discutibile.
Anche perchè non mancano (come evidenziato nel finale) le infiltrazioni da parte dei malavitosi stessi, abili nel trovare appoggi governativi, a screditare il movimento e a renderlo, in ultimo, tutto sommato inoffensivo. Il tutto sotto lo sguardo di un America preoccupata, in cui il piccolo esercito di Foley appare come la classica goccia nel mare.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico


959750 commenti su 37677 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net