annabelle regia di John R. Leonetti USA 2014
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

annabelle (2014)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film ANNABELLE

Titolo Originale: ANNABELLE

RegiaJohn R. Leonetti

InterpretiAnnabelle Wallis, Alfre Woodard, Eric Ladin, Tony Amendola, Michelle Romano, Brian Howe

Durata: h 1.39
NazionalitàUSA 2014
Generehorror
Al cinema nell'Ottobre 2014

•  Altri film di John R. Leonetti

Trama del film Annabelle

John Form ha trovato il regalo perfetto per sua moglie che è incinta, Mia - una bellissima e rara bambola vintage che indossa un abito da sposa bianco candido. Ma la felicità di Mia per il dono della bambola durerà molto poco. Durante una notte terrificante, la loro abitazione viene invasa da una setta satanica che attacca violentemente la coppia, lasciandosi dietro terrore e sangue e molto altro ancora... I membri della setta hanno creato un'entità talmente malvagia che nessuna delle atrocità commesse quella sera potranno eguagliare la crudeltà di cui è capace la dannata... Annabelle.

Film collegati a ANNABELLE

 •  ANNABELLE 2:CREATION, 2017

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   5,58 / 10 (79 voti)5,58Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Annabelle, 79 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Alex2782  @  13/06/2019 00:26:53
   6½ / 10
Spin-off di The Conjuring non al livello ma godibile anche se inizia a decollare decisamente tardi.

Sestri Potente  @  01/11/2018 18:44:01
   6 / 10
Buon livello di tensione e qualche salto, ma l'ho trovato abbastanza banale.
Un po' troppo "telefonato"

Vegetable man  @  12/10/2018 22:30:11
   4½ / 10
Un brutto film. Poca tensione, messa in scena modesta, attori che sembrano crederci poco e sono più bambolotti delle bambole stesse. Risoluzione finale imbarazzante per come é anti-climatica.

Salvo giusto la sequenza nello scantinato con l'ascensore.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gabe 182  @  22/09/2018 16:04:15
   5 / 10
Abbastanza desolante, lo discreverei così Annabelle, mi aspettavo qualcosa in più da questo spin off del famoso The Conjuring.
La trama è intrigante e inquietante, ma la realizzazione è scadente, scontata e soprattutto non spaventa, ci saranno si o no due scene spaventose, il resto e noia e ci lascia con un finale poco credibile, almeno io l'ho trovato patetico.
Il genere horror negli ultimi anni lascia sicuramente molto a desiderare, spaventarsi e raro e trovare qualche pellicola sufficiente e difficile, tutti uguali e creatività zero.
Io gli piazzo un 5, tutti a casa.

Glenn0212  @  21/09/2018 09:14:12
   5 / 10
Dopo la sua "presentazione" in The Conjuring mi aspettavo parecchio dal primo spin off sulla saga, sopratutto su questa bellissima bambola (che ovviamente possiedo nella mia bacheca personale). Peccato che questo film non funzioni e Annabelle sia solo un elemento secondario a condire la storia. Poca paura, regia mediocre e storia banalotta.

biagio82  @  10/09/2018 12:40:03
   5 / 10
film in'utile...
parte anche discretamente, con la versione violenta dell'inizio della bambola assassina, ma poi si perde un girotondo di banalità e noia....

Junipher  @  20/07/2018 11:32:45
   4 / 10
Parte discretamente, poi si perde nella mediocrità più assoluta

Invia una mail all'autore del commento LorixTV™  @  17/06/2018 22:59:07
   6 / 10
Carino, ma molto lontano da The Conjuring. Questo film che si dovrebbe svolgere prima di The Conjuring è uno horror classico che non lascia nulla dopo la visione.
Io mi aspettavo qualcosina di più sinceramente, lo so che fa riferimenti sulle dinamiche degli anni 80-90, ma non è abbastanza. Ovviamente il film è sufficiente ci mancherebbe altro...però...mi aspettavo di più.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  31/03/2018 04:21:22
   6 / 10
Mischiando citazioni ("Scream", "L' esorcista", "Rosemary's baby") e tanta carne al fuoco il film ora annoia ora spaventa. Nel complesso intriga e diverte

TheLegend  @  18/09/2017 22:52:25
   3 / 10
Decisamente noioso e per nulla spaventoso.

Invia una mail all'autore del commento Jason XI  @  22/08/2017 13:09:36
   6 / 10
Vabè dai.... guardabile e l'idea dello spin-off ha certamente incuriosito ma il livello è il medesimo... questo è più semplice e potevo dare mezzo punto in più se non fosse per

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
ricorda un pò le dinamiche degli horror malefici degli anni '80 e questo aspetto non lo disdegno di certo.... Sufficiente, niente di più...

antoeboli  @  12/08/2017 14:56:47
   6½ / 10
Devo dire che mi aspettavo di più da questo spin off di the conjuring . vuoi per la regia affidata a quel mentecatto di Leonetti , o perchè il film prende forti ispirazioni dalla bambola assassina , tanto che forse solo io ho notato una citazione in un insegna di uno dei palazzi nel film ....
comunque lo reputo un prodotto scorrevole , con una direzione sufficiente e una prova altrettanto basilare del cast. da vedere almeno una volta

Qwertyuiop  @  11/08/2017 21:09:57
   4 / 10
Spin-off di "The Conjuring", questo film rimane il solito horror per fare un paio di sobbalzi. Quindi nulla di nuovo sotto il sole. Ormai anche e soprattutto le bambole sono un argomento abusato in questo genere. Il voto comunque si abbassa per

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILERQuindi ben poco. Commerciale.

Colibry88  @  09/08/2017 17:48:33
   6 / 10
Film horror dal ritmo altalenante. Si avvicendano lunghi momenti noiosi a brevi colpi di scena che risollevano l'attenzione. La storia ci mette un po' a decollare e spesso si ha la sensazione che non si sappia esattamente dove si voglia andare a parare. La recitazione è sufficiente. Discreta anche la fotografia e la regia. Come sempre accade negli horror, non mancano contraddizioni e insensatezze, tuttavia questo film contiene almeno due scene degne di nota che mi hanno un tantino spaventato; cosa che ormai raramente accade negli horror di ultima generazione. Molto inquietante la scena dell'ascensore e l'istante in cui alle spalle di Annabelle si intravede una figura mostruosa. Guardabile.

Wilding  @  31/07/2017 20:45:55
   4 / 10
Particolarmente noioso. Nulla di nuovo.

popoviasproni  @  08/03/2017 13:58:26
   5½ / 10
Buona la fotografia e meravigliosamente inquietante la bambola ma con una sceneggiatura così consumata e piena di luoghi comuni l'escalation terrorifera perde credibilità.

chem84  @  27/02/2017 20:40:39
   6½ / 10
Dunque partiamo col ricordare, per i più disattenti, che questo "Annabelle" è un cosiddetto spin-off del primo Conjuring, film durante il quale fa la prima comparsa la bambola protagonista di questa vicenda.
Non sto a ripetere tutti i passaggi che vedono la cricca di James Wan alternarsi nei ruoli di scenografi, registi e produttori, perché già ho affrontato la faccenda in Dead Silence (andate a darci un'occhiata se volete ripassare) e mi limito a ricordare che stavolta il regista designato dal Wan Produttore per questa storia è il sig. John Leonetti, che già si era distinto come direttore della fotografia in molti dei lavori del regista Australiano/Malese.
Il tema centrale? Manco a dirlo sono le bambole, collezionate questa volta dalla povera mogliettina incinta che presto vedrà trasformarsi l'euforia per il regalo ricevuto in un incubo che sembra davvero non avere fine (una fine quantomeno sostenibile, per lei ovviamente).
Tra tutte quelle viste e riviste (e non me ne vogliano a male i vari Chucky, Billy, Stuart Gordon & C.), questa è senza alcun dubbio la mia preferita. La sua espressione mi ha sempre entusiasmato, con quella fierezza mista a dolcezza che la fa ergere a protagonista anche dove di fatto non lo è (mi riferisco per esempio al film Conjuring, dove il ricordo di lei alla fine non può non risultare ingombrante nella mente dello spettatore).
L'ambientazione, come vuole la tradizione, rimanda sempre agli anni '70, con quello stile retrò che, dopo l'inizio, serve a spiegare l'origine della maledizione venutasi a creare intorno alla nostra Annabelle.
Il film in realtà non decolla subito, a differenza di quanto visto nei suoi illustri colleghi citati precedentemente, e pure i vari "Andrà tutto bene" cominciano a farsi un po' troppo fastidiosi, contribuendo però ben presto ad aumentare la convinzione che da lì a poco succederà qualcosa di non esattamente idilliaco ai due sposini, tanto da far passare l'aggressione dei due folli in secondo piano.
Quel che è certo però è che, nonostante sapienti primi piani dedicati alla bambola, ad un certo punto inizia quasi a stufare un po' e viene parzialmente salvato da una convincente Annabelle (toh che coincidenza) Wallis che, causa latitanza degli altri, si deve ad un certo punto caricare il film sulle spalle e, devo dire, fa la sua sporca figura, rendendosi protagonista di alcune buone scene (su tutte quella dell'ascensore, davvero pregevole).
Ma a differenza, per esempio, dei Conjuring il fattore horror e spavento qui non sono resi altrettanto bene; detto in soldoni rarissime volte si percepisce quella tensione che, magari con l'aggiunta di qualche guizzo in più, avrebbe potuto aggiungere valore al lavoro.
Se poi da un lato, il collegamento tra la bambola e il male non è reso in maniera chiarissima, la parte finale nella casa risulta invece vincente, anche se in realtà l'epilogo era chiaramente prevedibile nello stesso momento in cui la nuova amica della protagonista aveva raccontato la sua storia, da dove si evinceva il terribile senso di colpa che l'avrebbe ben presto portata a compiere qualche gesto estremo.
Il giudizio positivo, di conseguenza, è tutto per il fascino della cara Annabelle (che poi in realtà non sarebbe corretto chiamare così) che, pur essendo chiusa nell'armadio di Ed "Basettone" Warren e, nonostante venga benedetta da un sacerdote 2 volte al mese, come sottolineato alla fine, continuerà a fare danni, dato che a breve arriverà il sequel e soprattutto visto che "Il male non può essere distrutto" (cit. Lorraine Warren).
Detto ciò, mi sarei aspettato di più e, come detto in Lights Out, Wan produce, ma purtroppo non dirige, anche se qui il risultato è decisamente superiore.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  25/10/2016 12:33:46
   6½ / 10
Questo film dimostra come che con una buona colonna sonora che accompagna quasi tutte le scene d'azione la tensione è garantita.
Si, perche' in effetti a parte il prologo non succede moltissimo in questa pellicola che si accosta agli avventimenti di "The conjuring".
La bambola è abbastanza inquietante e sorprende come possa piacere cosi tanto ai futuri compratori.

cr0w90  @  09/09/2016 17:30:53
   6½ / 10
classica pellicola horror in cui sono presenti i soliti clichè triti e ritriti in ogni film appartenente al medesimo genere: la bambina problematica, la bambola maledetta, riti vodoo, demoni e possessioni, l'immancabile prete "Mr so tutto io".
C'è di tutto in questo film, ma se devo essere sincero non mi è dispiaciuto affatto (ovviamente paragonandolo a film del suo stesso genere).
Tralasciando i soliti jump scare da 4 soldi, bisogna comunque dar credito ad un film che in alcune scene riesce davvero a farti sobbalzare dalla sedia (bellissima la scena dell'ascensore).
La trama è abbastanza banale e già vista altrove, ma oramai quasi tutti questi film horror sono un copia e incolla.
Consigliato prevalentemente per gli amanti del genere.

Neurotico  @  01/08/2016 17:39:27
   5 / 10
Sull'onda del successo del bellissimo L'evocazione, Annabelle è stato concepito come prequel/spin off, ma risulta meno coinvolgente del film di cui è una costola. Ci sono troppi clichè (come l'immancabile setta satanica), fatto che non lo fa brillare di luce propria, ma soprattutto non spaventa e la noia fa capolino spesso. Occasione sprecata.

CyberDave  @  29/03/2016 11:11:08
   6 / 10
Classico horror americano pieno di clichè, dove la protagonista è una bambola maledetta.
Alcune scene sono ben fatte e riescono a spaventare lo spettatore, altre invece risultano ridicole e forzate.
Nel complesso non un pessimo film, ma neanche di alto livello come era stato "The Conjuring" dal quale trae più che uno spunto.
Direi che si può guardare senza aspettarsi un horror da ricordare.

GTX33guitar  @  28/03/2016 16:34:12
   6 / 10
Si salva perché nn annoia del tutto ma delude parecchio...

Tremotino  @  10/09/2015 10:17:20
   7 / 10
non è il grande film ma è un bell'horror da vedere

Fil95  @  07/09/2015 20:36:47
   9 / 10
Buon film la trama scorre bene e non annoia mai. Gli attori sono bravi ed anche la regia.

krystian  @  18/08/2015 10:23:41
   8 / 10
La storia risulta piuttosto banale e trita, cosparsa di inutili cliché, c'è però da dire che la suspense non manca e i brividi sono assicurati.
Se vi è piaciuto il Capolavoro INSIDIOUS, vi consiglio questo film che, in un certo senso, gli assomiglia tantissimo.


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Samu  @  12/08/2015 14:02:15
   6½ / 10
alessio.b  @  02/08/2015 13:50:52
   3 / 10
Annabelle è uno dei film horror (genere che molto mi appassiona) più brutti che io abbia visto.
Niente di questo film si salva.
La sceneggiatura è pressochè inesistente, e quando c'è imbarazzante. Una sorta di copia/incolla di altre storie simili, in cui esseri demoniaci, non si sa bene evocati da chi, utilizzando come medium una bambola (elemento che nel film non viene minimamente sfuttato, tant'è che questa bambola non fa nulla e si vede anche poco) rivendicano un'anima. La storia non ha svolgimento, procede con spiegazioni sbrigative al limite del ridicolo.
La regia è inesistente, impacciata, incompetente. Non c'è nessuna idea, il ritmo è soporifero. Dopo 40 minuti di film ero fortemente tentato di spegnere.
Gli interpreti sono anch'essi imbarazzanti. Non sono in grado di esprimere la minima emozione.
Il film è noiosissimo, non c'è mai la minima tensione. Anche la fotografia è banale, nessuna scenografia degna di interesse.
Un film davvero pessimo, sotto tutti i punti di vista. Assolutamente da perdere.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

markos  @  29/07/2015 14:55:34
   6 / 10
Horror classificabile nella sufficienza, buona qualche scena da sobbalzo sedia.

Elwing77  @  27/07/2015 19:00:19
   6 / 10
Sicuramente ve ne sono migliori di pellicole di questo genere, ma nel complesso si può guardare con qualche brivido di paura. Certo, la trama risulta essere un po' troppo fragile e poco approfondita e, purtroppo, in alcuni tratti banale. Da vedere, insomma, senza grandi aspettative.

alex94  @  20/07/2015 10:56:11
   5 / 10
Spin off/sequel dell'"Evocazione" che si rivela più o meno sul solito livello.
La trama anche se parecchio banale e sviluppata in modo piatto, non è malaccio riesce almeno a non annoiare,il problema è che la regia non riesce mai a costruire la giusta atmosfera,manca la tensione e la paura (il film non riesce a spaventare neanche attraverso ai jump scare che sfortunatamente risultano abbastanza prevedibili) e con questi viene meno anche il coinvolgimento nella vicenda.
Nella media la regia,buona la fotografia non particolarmente convincente la recitazione.
Sinceramente mi dispiace bocciare questo film,la bambola "annabelle" poteva rivelarsi veramente molto inquietante,purtroppo però fino a quando questi registi e produttori si ostineranno a fare film con lo stampino e pensando unicamente al portafoglio,questi (nei migliori dei casi) saranno i risultati,una buona (l'ennesima) occasione sprecata.

1 risposta al commento
Ultima risposta 16/08/2015 19.19.21
Visualizza / Rispondi al commento
ragefast  @  12/07/2015 14:14:06
   5 / 10
Ennesimo spin-off/sequel/prequel delle fortunate pellicole degli ottimi James Wan e Leigh Whannell, tra cui il bellissimo "Saw" (e, purtroppo, anche di tutti i suoi sequel). La vicenda ruota intorno al tema della bambola demoniaca, visto in "L'evocazione" (da cui trae spunto "Annabelle") e trattato da Wan già nel 2007 con l'ottimo e forse sottovalutato "Dead silence".

Quindi poche novità in "Annabelle", che ripropone una formula già vista. Il ritmo è molto altalenante, passando da momenti lenti e scontati a pochi altri più interessanti con sequenze degne di nota (quella della cantina su tutte), che mi portano a rivalutare leggermente il regista Leonetti, autore dei pessimi sequel di "Mortal Kombat" e "The butterfly effect" (anche se ha una carriera prevalentemente da direttore della fotografia, anche in alcuni film di Wan).

Per il resto nulla di davvero speciale, incluso un cast che offre delle prove alquanto anonime. Una pellicola mediocre che consiglierei solo agli appassionati del genere.

terron75  @  27/05/2015 14:25:46
   5 / 10
Confrontato con il capostipite da cui è tratto, ovvero "l'evocazione - the conjuring", il confronto è impietoso, la bambola fa più paura nei pochi minuti in cui compare nell'evocazione che nell'intero film a lei dedicata "Annabelle".

Anche in questo caso, come per molti altri film di questo genere, pellicola adatta solo ai cannibali veri appassionati dell'horror, che non se ne perdono uno che sia uno, per tutti gli altri lasciate perdere.

Rollo Tommasi  @  24/05/2015 15:05:58
   6½ / 10
Passabilissimo horror.
Sguazza nei più abusati clichè, che sono, lo dobbiamo ammettere, una componente fondamentale del genere, la bambola-protagonista è terrificante a puntino, anche se sembra che nessuno se ne avveda (è un articolo regalo ricercatissimo nonostante il ghigno demoniaco e le evidenti abrasioni sul volto!!), gli attori si dimenano tra passi falsi e mosse suicide, compaiono anche le due figure classiche della demonologa e del prete semi-esorcista, alcune scene sobbalzanti ti tengono aggrappata ad un onesto livello di tensione (rumori, i disegni, la scena dell'ascensore e della bambina in trasformazione, quest'ultima davvero sorprendente), e dubiti perfino di alcuni personaggi ambigui..

Non demerita rispetto a The Conjuring, di cui formerebbe una sorta di prequel-spinn off, ma la saga Insidious e Dark Skies sono prodotti di un'altra levatura tecnica..

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento tylerdurden73  @  11/05/2015 13:04:46
   5½ / 10
Ineccepibile dal punto di vista estetico il lavoro di John R. Leonetti tradisce l'amore per l'immagine del novello regista, non a caso direttore della fotografia anche se spesso esibita in produzioni non proprio indimenticabili. Tra quelle maggiormente degne di nota pare giusto annoverare i due "Insidious" e "The Conjuring", in cui la collaborazione con James Wan ha fornito nuova linfa vitale al genere prediligendo atmosfere inquietanti e spaventi allo scorrere del sangue.
E galeotto fu proprio "The Conjuring", in cui per la prima volta appare Annabelle, ovvero la bambola posseduta da un' entità decisamente poco simpatica.
Leonetti si allinea fin troppo all'idea cinematografica di Wan e la trama scorre banalmente dopo un'introduzione allettante.
La storia perde velocemente d'interesse col passare dei minuti, tutto diventa una sorta di scopiazzatura dei sopracitati titoli. C'è pure "Rosemary's Baby" a fungere da nume tutelare cinematografico, e il suo regista Roman Polanski, ricordato, suo malgrado, in una scena molto simile al fattaccio in cui perse la vita Sharon Tate, allora sua stupenda consorte.
La coppia protagonista si rivela piuttosto anonima. Lei non è un personaggio particolarmente carismatico, lui è troppo marginale per incidere. Non va meglio con le seconde linee, il sacerdote e la bibliotecaria sono figure forzate all'interno della narrazione. Tutto suona come maledettamente noto, tanto che avvicinandosi al finale, anzichè viaggiare in crescendo, ci si attesta su ritmi sempre più soporiferi. "Annabelle" è film privo di identità propria, summa di clichè ereditati da un filone probabilmente già esaurito.
Di sicuro il potenziale non mancava: la scena del piano interrato è abbastanza significativa, e in generale altre sequenze innescano una buona tensione.
Gli spaventi restano però isolati, troppo fragile l'intelaiatura del tutto per rendere questa pellicola consigliabile.

Alex22g  @  08/05/2015 15:28:40
   7 / 10
Ho amato moltissimo "The Conjuring"e da questo film mi aspettavo quello che ha offerto .La regia e'molto buona anche se non ai lovelli di quella di Wan .Cast di buon livello,fotografia e musiche adeguate . Le scene horror sono le classiche del genere ma vengono gestite bene. Se apprezzate la tipologia di horror difficilmente deludera' se affrontato con le giuste aspettative.

1 risposta al commento
Ultima risposta 30/05/2015 19.09.27
Visualizza / Rispondi al commento
sossio92  @  06/04/2015 20:44:04
   6 / 10
C'era materiale per dare qualcosina in più alla trama ma il film risulta non noioso (forse un pochino la prima parte) , alcune scene prevedibili , ma c'è di peggio in giro

mirkoianni  @  29/03/2015 15:09:31
   3½ / 10
Debole molto molto debole......questo il giudizio che posso dare dopo la visione di questo film.......dirò la mia;
di horror non ha nulla (e questo non significa proprio un difetto se non fosse che viene spacciato come uno dei film più inquietanti)
la bambola protagonista ha indubbiamente un aspetto inquietante ma per tutto il film si limita solo a conservare quello senza fare altro.
un altro grave difetto dei film è l'eccessiva lentezza per tutta la durata.....a volte si perde in dialoghi lunghi e monotoni senza che accada nulla di interessante.......e poi alla fin fine non è che succede poi molto!!!!
Per il resto....più va avanti più si trascina nel solito scontato

mauro84  @  23/03/2015 14:29:26
   7 / 10
Riesco a recuperar sto prequel, molto interessante come trama, ben strutturato, un horror moderno ben congeniato, piacevole fattura, qualche scena davvero ben fatta.
La fattura complessiva del prequel è quello che è, lascia l'amaro in bocca per parti e per un finale un po' così ma... la perfezione è lontana, ma è guardabile e vidibile!

Annabelle Wallis & Ward Horton (non citato nel cast) una coppia davvero di ottima fattura, degne di tale film, degne di tale horror! promossi!

Il regista sebbene conosciuto, ha collaborato per l'evocazione, il film principale, ha disegnato il suo horror, ben congeniato e ben fatto. Piacevole fattura

Film per gli amanti dell'Evocazione da vedere, per gli altri rimarrà uno dei tanti film fatti.

Annabelle merita tanto, una bambola vintage violenta, crudele, perfetta! da amare!!

Consigliato!

DeepRed81  @  22/03/2015 22:12:40
   7 / 10
Mah, a discapito della maggior parte delle opinioni qui presenti io non l'ho trovato così pessimo questo film. Certo nulla di nuovo all'orizzonte, ma il genere è ormai saturo, quindi non ci si può aspettare chissà quali innovazioni. Personalmente non mi ha annoiato e diverse scene mi hanno pure fatto leggermente sussultare, sebbene io guardi solo ed esclusivamente horror da qualcosa come 20 anni ormai. Bella la fotografia, forse giusto un po' lento il ritmo in generale e magari avrei evitato gli ultimi 2 minuti del film che ho trovato inutili e scontati. In conclusione, per me film da vedere, senza lode ne infamia e senza troppe pretese.

deliver  @  13/02/2015 12:56:15
   6½ / 10
Non è pessimo, ma dispiace per il finale, che forse avrebbe meritato più respiro.
Per questo spin off, si sceglie infatti di non ricreare una vicenda analoga a L'evocazione. Leonetti tenta di ricopiare lo stile di Wan ma tutta l'intera vicenda ha un alito polanskiano che ricorda Rosemary's baby. Il film ripeto, di per se non è affatto male, per gran parte della sua durata risulta intrigante. Dispiace appunto per la chiusura. Almeno una durata maggiore avrebbe dato modo di trovare un ritmo climatico più idoneo. Perché è proprio l'epilogo a sembrare un po' frettoloso e sbrigativo. Leonetti, che del resto non ha fama di regista ispirato, forse costretto a subire le scelte della produzione, pare limitarsi: ci sono passaggi che mettono in campo un certo brio registico, altri che invece vogliono fare il verso Ai luoghi comuni del genere. Peccato.

Charlie Firpo  @  03/02/2015 12:12:37
   6 / 10
Ma siiii !!! ... Sufficiente, anche se la prima parte fa prendere il sonno nella seconda giusto con qualche buona scena riesce a riscattarsi almeno in parte.

Dopotutto dagli horror non è che si possa pretendere più di tanto, specie fra quelli moderni... alla fine generalmente sono sempre le stesse cose... trite e ritrite, mescolate scekerate e riservite.

ZanoDenis  @  29/01/2015 17:06:37
   4 / 10
Nonononononono, é incredibile, una delusione totale, sarebbe un horror? Solitamente questo tipo di horror bambole/fantasmi/demoni li apprezzo molto, ad esempio Insidious 1 e 2 e the conjuring sono buonissimi prodotti. Questo assolutamente no, la mancanza di Wan alla regia si sente tantissimo, l'idea poi non era male, infatti mi era sembrato interessante un film su Annabelle, il problema é come é stata realizzata: a differenza dei suoi predecessori, questo film é un perfetto sonnifero, una noia incredibile, nonostante non duri nemmeno molto, la prima parte potrebbe essere anche interessante, ma si é approfondito un po troppo in alcune cose, e in altre si é lasciato troppo andare, risultato: noia.
Ci saranno 2-3 scene di tensione in tutto il film, fatte malissimo, la tensione non esisteva minimamente, non è riuscito neanche una volta a farmi saltare dalla sedia, non ci siamo.
Che poi a livello tecnico non sarebbe manco male, qualche pianosequenza carina c'é e anche fotografia/scenografia, riescono acreare un atmosfera discreta, il problema sta tutto li, sta nel fatto che sembra di più un film dove si parla dei problemi familiari della moglie, e del povero marito che la accontenta anche se vuole trasferirsi sulla luna per evitare i fantasmi o demoni che siano.
Il finale é mooolto scontato, ma è una delle cose meno peggio, fosse stato solo quello non ci avrei manco fatto caso, é proprio la realizzazione che manca, tensione 0 - noia 1.
A questo punto meglio vedere qualche trashone, almeno li un po di risate me le faccio.

floyd80  @  28/01/2015 14:49:04
   6 / 10
Tante aspettative dopo il notevole L'evocazione, ma alla fine questa sorta di prequel/spinoff non si farà rimpiangere.
Un paio di scene sono davvero ben fatte, ma purtroppo tutto il resto non regge e nonostante la brava attrice si cala lentamente verso la mediocrità.
Belle comunque le atmosfere e nonostante sia un horror non si scema mai nel ridicolo.

Gruppo COLLABORATORI Compagneros  @  22/01/2015 18:33:09
   5½ / 10
Un horror molto modesto con un paio di sequenze discrete. E' uno spin-off con vita propria, ma se non fosse mai nato non sarebbe certo stato un dramma.

BrundleFly  @  21/01/2015 11:45:17
   5 / 10
Una noia mortale.
Due sono le scene degne di nota: il pianosequenza prima dell'aggressione e la scena dell'ascensore.
Per il resto ho fatto davvero fatica ad arrivare fino alla fine. Il film non crea suspense, non spaventa e non ha neanche un briciolo di idea originale.
Mi spiace perché aspettavo di vederlo e che aveva buone premesse.

BlueBlaster  @  21/01/2015 02:31:10
   6 / 10
Immaginavo non fosse un gran film leggendo in giro ed infatti trattasi di un piccolo horror fatto con lo stampino e somigliante a centinaia di altre pellicole uscite nell'ultimo decennio.
Il concept e la realizzazione della bambola, derivati dal buon "the Conjuring", sono la cosa migliore del film e nella prima mezzora le inquadrature che riguardano Annabelle riescono a trasmettere una certa inquietudine...dopo un poco divengono ripetitive e perdono di efficacia, se aggiungiamo il fatto che la bambola in questione non si muove manco una volta e rimane li ferma (ma questo potrebbe essere anche un punto a vantaggio del realismo in un certo senso) si può capire quanto poco efficace sia stata la messa in scena della protagonista malvagia.
La sceneggiatura mescola davvero troppi concetti orrorifici, usa clichè di tutti i tipi e cade troppo spesso in banalità che un cultore del genere troverà patetiche.
Insomma regna una certa confusione quando non subentra la noia...tuttavia ci sono una manciata di scene che riescono a colpire ed incutere un certo spavento ed anche alcune sequenze con una tensione palpabile.
Il fastidio però è che anche qui si abusa, male rispetto ai film di Wan, del sonoro "a scoppio" per far saltare dalla poltrona invece che creare un vero disagio, si usano un bel pò di trucchetti classici per spaventare!
Cast deludente, dialoghi mediocri, sceneggiatura maldestra, effetti speciali non di gran fattura e colonna sonora piatta.
Brilla invece la fotografia (per forza visto che il regista è direttore della fotografia) molto pulita e tetra, gran cura scenografica ed una regia abbastanza buona anche se non superba.
Annabelle avrebbe meritato uno spin-off migliore ma comunque non è una schifezza ma comunque...RIDATECI CHUCKY :)

maxi82  @  17/01/2015 07:36:44
   6 / 10
Niente di nuovo,c'è attenzione nel film...si susseguono i momenti di suspence come altri film del genere...carino ma nessuna novità

Gruppo COLLABORATORI SENIOR ferro84  @  09/01/2015 00:18:56
   6 / 10
Horror standard segue il filone Wan , è sostanzialmente una brutta copia ma con una dignità di fondo.
Passabile nulla di più.

Jolly Roger  @  29/12/2014 01:24:24
   6 / 10
Annabelle è uno spin-off di The Conjuring. Avendo visto The Conjuring giusto ieri, devo dire che la bambola faceva davvero un certo effetto lugubre; non mi stupisce il fatto che il soggetto sia stato estrapolato dal film per dare ad esso una storia propria, una specie di antefatto - che però nulla ha a che vedere con la storia di The Conjuring, se non il fatto che la possessione della bambola è stato un caso analizzato dalla stessa coppia di studiosi occultisti che si occuperanno della casa stregata di The Conjuring.
L'unico altro punto in comune è il fatto che non si parla di fantasmi, ma di demoni: essi non hanno alcuna intenzione di possedere bambolotti…ma li usano semplicemente come "conduits", cioè come ponti tra un mondo e l'altro, come condotti per arrivare a possedere ciò che a loro unicamente interessa: un'anima umana. Come nel più famoso The Conjuring, si dice che questi esseri non hanno mai camminato sulla terra in forma umana; essi risiedono nell'altro mondo, ma possono essere evocati nel nostro, ad esempio attraverso un culto blasfemo praticato da una setta di persone instabili (il film, nelle prime scene, inquadra la tv che sta mandando in onda un servizio sulla Manson Family, giusto per preparare il nostro spirito ad accogliere in modo più recettivo la storia della setta satanica che ci propinerà dopo).
Il resto è molto semplice: Annabelle Higgins e il suo ragazzo, membri di questa setta satanica, faranno fuori i genitori di lei e penetreranno nella casa dei vicini (due sposini che avranno, a breve, una bambina). Annabelle ed il ragazzo vengono per fortuna uccisi, ma Annabelle muore stringendo tra la braccia la bambola, che da quel momento in poi diventerà un "conduit" demoniaco.
Le analogie con The Conjuring si interrompono qui; se quello citato (a parer mio) è un gran bel film, girato molto bene, con alcune scene geniali (a mio modo di vedere, la regia di Wan pesa davvero non poco nel rendere spaventoso The Conjuring), Annabelle è invece un film molto semplice e lineare, privo dei guizzi e delle idee dell'altro.
Salti sulla sedia ce ne sono ben pochi, addirittura da un certo punto in poi potrebbe subentrare un po' di noia…
Detto questo, pur essendo un film low budget - che attira l'interesse unicamente grazie al film "fratellastro maggiore" di James Wan - comunque tiene botta e regala qualche momento di suspense. Il volto della bambola è inquietante, ma già so sapevamo; il film fa di tutto per inquadrarla in modo tale da scatenare la nostra inquietudine.
Talvolta - ahimè - sfocia un po' nel ridicolo (tipo il volo che fa il prete…spinto 20 metri indietro da qualche forza malefica, manco fosse stato colpito dall'onda energetica del Super Sayan).
Tutte ste porte che sbattono fanno il loro effetto…sì, ma se poi sbattono 80 volte, alla fine non fanno più alcun effetto.
Insomma, Annabelle è un film horror piacevole, buono, recitato bene, con buona fotografia e tutti i crismi, però è troppo semplice.
Mi aspettavo di più.
The Conjuring è ben più che due gradini sopra questo.

Invia una mail all'autore del commento Living Dead  @  22/12/2014 14:59:33
   4 / 10
Tentativo fallito di dare vita all'inquietante bambola che comparsava in L'evocazione. La noia regna, qualche scossone va a segno ma giusto per destare l'attenzione dello spettatore assopito. Sulle bambole assassine è già stato detto tutto e non servivano particolari trovate per renderlo un buon film, (anche L'evocazione si reggeva su trucchetti abusati) ma solo un regista con più personalità.

Macs  @  06/12/2014 22:28:22
   5 / 10
Non ci siamo, il film è lento e noioso, e la storia francamente ha poco senso. Cliché continui e storia raccontata con superficialità. L'intervento del prete appiccicato con la colla tanto per fare un po' gli esoterici. Non metto un voto più basso perché qualche scena paurosa c'è e fa il suo effetto.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Light-Alex  @  28/11/2014 17:07:23
   5½ / 10
John R. Leonetti dimostra di aver assimilato bene da James Wan (o magari l'inluenza ha funzionato al contrario, chissà). Dirige questo Annabelle, spin-off di The Conjuring, che ha molto in comune con le pellicole del regista malese.
Il che è un bene, perché questo Annabelle pur essendo un po' passato in sordina può essere considerato un buon horror, poco originale ma comunque ben fatto. Tensione e ansia riesce a provocarle, certo, nulla di indimenticabile però alcune scene sono azzeccate.

Le atmosfere sono pare pare quelle di James Wan nei suoi ultimi film, qui però la vicenda ha meno mordente, gli effetti speciali sono pochi (è comunque un film low cost, anche se tutto sommato non si nota troppo) e il tutto sa un po' di già visto.



Scusate lo spiegone ma è per questo che non mi entusiasmo più di tanto di fronte a questo che mi pare la riproposizione di uno schema già visto. Riproposizione però molto più fiacca, sia chiaro.
Insomma non sorprende però non da buttare via.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo COLLABORATORI SENIOR foxycleo  @  20/11/2014 17:22:08
   4½ / 10
Non mi è piaciuto, poco coinvolgente, a tratti perfino noioso.
Non ho apprezzato per nulla i dialoghi, mentre mi è piaciuta la fotografia.
La trama poco originale non è assolutamente il peggior difetto, sono peggio le lungaggini.
Attori sufficienti.

Invia una mail all'autore del commento ziokartella  @  18/11/2014 12:58:33
   5 / 10
Polpettone a lenta...lentissima cottura fatto col tritamento di almeno una mezza dozzina di film più o meno noti, si salvano 2 o 3 sequenze magistrali ma il risultato è complessivamente mediocre.

Scena più disturbante?

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

che tanto mi ha ricordato uno dei più intensi momenti targati Beavis & Butthead....

A quando il trashone "Chucky meets Annabelle?"

7219415  @  15/11/2014 00:41:38
   5 / 10
Era piu appropriato Anna Brut

CavaliereOscuro  @  10/11/2014 17:45:19
   6½ / 10
A mio giudizio è inferiore al primo. Però alcune scene fanno davvero impressione... e se tanto mi da tanto, considerando che un horror DEVE far paura, la sufficienza è meritata. Sono d'accordo che però si poteva sviluppare meglio...

topsecret  @  25/10/2014 19:11:41
   5½ / 10
Prequel o spin-off de L'EVOCAZIONE poco importa. Quello che va analizzato è la riuscita o meno del film e ANNABELLE non pare essere un prodotto perfettamente riuscito, anche se non da buttare.
Alcune ingenuità nella storia, legata al duo protagonista, si avvertono abbastanza distintamente, per fortuna che il regista riesce a ricreare una certa atmosfera tensiva, grazie a qualche discreta scena ad effetto, che sposta l'attenzione dello spettatore da quelle mancanze. Il finale è la parte che mi ha convinto meno: un po' superficiale, al limite del banale, e senza grande incisività che invalida la mia personale propensione alla sufficienza.
Tutto sommato però bisogna riconoscere ad ANNABELLE di aver cercato di proporre una storia sinistra che sappia intrattenere chi guarda e secondo me ci riesce, magari solo in parte, ma almeno ci prova. Accontentiamoci per questa volta.

TheLory  @  25/10/2014 09:51:00
   6 / 10
Tutto quello che succede lo prevedi 6 ore prima, ok, sarà anche la sagra della porchetta già mangiata, ma qualche spavento (anche se col solito espediente del bubu-trettetre) te lo pigli, grazie ad ambientazioni buie e tetre.
Molto curata la regia, buoni gli attori (tranne il marito che pare lui la bambola, sempre col sorriso anche quando gli spiegano con molta pazienza che sua moglie è perseguitata dal demonio).
Accettabile, ma adesso basta, al prossimo film fotocopia sbatto 1.

7 risposte al commento
Ultima risposta 26/10/2014 11.44.23
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  24/10/2014 21:58:29
   4 / 10
Ai film horror possono essere imputati vari difetti: quello di essere banali, scontati, puntare troppo sul gore ecc. ecc. ma se c'è un difetto che un horror non deve assolutamente possedere è quello di essere palloso come la più classica mattonata russa. E purtroppo Annabelle è un horror palloso, anche se va dato dei suoi (pochi) pregi. La fotografia per esempio è uno di questi e Leonetti da buon direttore della fotografia (già in Conjuring) sa fare il suo mestiere, ma infarcisce la pellicola di dialoghi imbarazzanti nella loro inutilità, uccidendo il ritmo in una maniera altrettanto imbarazzante. Pescando già a piene mani in un contesto giò conosciuto agli appassionati di horror, inventarsi qualcosa non dico di nuovo ma perlomeno più ingegnoso non sarebbe stato un delitto. Un paio di buoni momenti ci sono (l'ascensore per esempio), ma sono timidi sussulti di un film che mi ha mandato in catalessi per quasi tutta la sua durata.

albert74  @  21/10/2014 10:33:28
   5 / 10
Ho letto diverse recensioni negative e qualcuna positiva su questo film. Non riuscendo a capire la disomogeneità di questi giudizi mi sono andato a vedere il film. Pensavo fosse qualcosa sulla falsa riga di L'evocazione. Niente di più sbagliato.
Il film è ordinario, a tratti insignificante e si presenta come un horror prevedibile, a tratti noioso, dalla trama banalissima (il tema della bambola posseduta è conosciutissimo nei film americani fin dalla bambola assassina).
Il solito demone che possiede un oggetto, in questo caso una bambola e dà del filo da torcere alle giovane coppia.
Le atmosfere, vagamente alla rosemary's baby, i corridoi bui, il grande condominio dai corridoi claustrofobici e dagli angoli in penombra, non mi emoziona più di tanto. E' tutto già visto e rivisto.
Il film inoltre scorre lento e quei 2 o 3 colpi di scena servono giust per svegliarsi un po' dal torpore.
Per il resto soliti banalissimi luoghi comuni: il solito fantasma a forma di bambina con camicia da notte bianca e capelli lunghi stile "the grudge" che appare, scompare, urla, ricompare. Porte che sbattono, radio che si accendono da sole. Tutto già visto. Niente di nuovo.
Molto più interessante, a questo punto, the possession.
Insomma, per le atmosfere passi pure ma tutto il resto è noia e basta.
Se qualcuno è patito di questo genere di film horror se lo guardi pure altrimenti lasci stare e passi ad altro. E risparmi i soldi del biglietto del cinema.

Darksyders77  @  20/10/2014 00:11:05
   3 / 10
John R Leonetti,dopo Mortal kombat,deve evidentemente picchiato violentemente la testa,e successivamente dopo molti anni,riprendendosi,sicuramente non al pieno delle facoltà mentali,ha deciso di partorire st'aboninio..Davvero brutto,lento,noioso,prevedibile e scontato. La bambola,a volte ha i denti,a volte no,una miriade di situazioni inverosimili creano imbarazzo,e sgomento,niente tensione,niente paura,tutto già visto,rivisto e copiato dal buon"Insidious" (il primo,sia inteso) musiche comprese,con annnesso demone,stavolta non pitturato,ma scuro-Mancava all'appello la classica "Vecchia" del buon WAN,e sarebbe stata una bella rimpatriata..!La scena della bambola regalata dal premuroso John,è la copia della scena di "Dead Silence",compresa la trascinata dalle gambe verso"il male"...insomma davvero basta con il propinare ste pellicole da oratorio anni 80-Personalmente la pellicola la definirei pessima,non né consiglio la visione,c'è di meglio soprattutto in film ben più datati.De Gustibus-

drobny85  @  19/10/2014 23:24:42
   5 / 10
Fortunatamente mi sono posto alla visione di questo film privo di aspettative.
"Annabelle" è un horror cui certamente non manca una buona atmosfera di base, purtroppo però è privo di quei picchi che una pellicola di questo genere deve avere.
La trama è per lunghi tratti troppo prevedibile, capisco che la realizzazione è stata fatta con un budget modesto, come sempre manca quel guizzo in più per distinguersi e non uniformarsi a lavori del passato.

john doe83  @  19/10/2014 18:28:48
   4 / 10
Brutto film decisamente. Non spaventa mai, a parte in una scena, alcune scene sono senza logica, messe in piedi per lo svolgimento della narrazione (es. il modo in cui la donna di colore entra a far parte nella vita dei protagonisti).

lucki71  @  18/10/2014 10:01:29
   7 / 10
Ho visto il film per sbaglio..ma devo dire che è riuscito nello scopo..ogni tanto qualche momento horror mi ha fatto sobbalzare dalla sedia...cmq discreto..tranne il pessimo doppiaggio!!

Someone  @  17/10/2014 11:31:42
   4½ / 10
Pellicola di una banalità spiazzante. Attinge a piene mani da 'Insidious', Rosemary Baby', 'L'esorcista', non proponendo nulla di veramente originale. Zero intrecci e storia senza particolari spunti. Fila via lineare fin troppo lineare nella sua inverosimilità.

Qualche momento di paura non è sufficiente a risollevare le sorti di una pellicola destinata all'oblio, come il 99% dei film horror contemporanei in circolazione. Finale ignobile.

Non lo consiglio.

luis 98  @  15/10/2014 19:11:30
   4 / 10
Molto banale dall'inizio alla fine e in piu non è molto originale

Gli attori sono abbastanza bravi ma non salvano la pellicola

Ce poca paura e poca tensione sinceramente non me la sento di consigliarlo se proprio volete vedervi un buon horror guardatevi l'evocazione (il capitolo prima di questo)


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Botticciolo  @  14/10/2014 14:26:46
   6 / 10
Il voto finale è la media tra il 5 della prima metà della pellicola ed il 7 della seconda: l'una soporifera, l'altra degna dei migliori film horror. Complessivamente, però, mi è piaciuto di più L'evocazione.

horror83  @  13/10/2014 14:18:58
   7½ / 10
Stupendo anche questo ennesimo film horror moderno!! Quando avevo visto l'Evocazione (altro bellissimo film), mi sarebbe piaciuto vedere un film con protagonista la bambola Annabelle, e hanno esaudito il mio desiderio. Cmq non avevo troppe aspettative, perché si trattava pur sempre di un film che avevano realizzato sulla scia di un altro, quindi avevo paura che fosse stato realizzato in modo mediocre perchè aveva, dalla sua parte, la carta vincente del ricordo dell'Evocazione, e invece mi sono dovuta ricredere. Per me è un buon film, con tensione e inquietudine,

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Questo sì che è un bel film horror con una bambola maligna, e non poteva essere altrimenti dato che c'è la collaborazione di James Wan (che è produttore).
Non vedo l'ora di vedere altri suoi film horror, e sto aspettando con ansia l'uscita di Insidious 3.
Cmq, se devo fare un confronto tra Annabelle e L'Evocazione, dico che mi è piaciuto di più l'Evocazione, ma sono due film diversi!!!
Bella anche l'ultima frase dove dice che il male esisterà sempre, ma bisogna fare in modo che non prenda il sopravvento!!!!
Ps: fotografia molto bella, e anche il sonoro è buono!

Crystal_89  @  12/10/2014 09:31:54
   6½ / 10
Do la sufficienza per 3 motivi:
1) Tecnicamente è curato (anche l'apparizione del demone è credibile): immagine e suoni sono perfetti (non riesco proprio a vedere i B-movie).
2) La trama ha una sua logica: in qualche modo, tiene.
3) Riesce a far saltare sulla poltrona
Mezzo voto in più perché la maggior parte degli horror è pessima, quindi si distingue in qualche modo dalla massa. Mi ha salvato da un sabato sera con un tempo da lupi senza rimpianti per non aver scelto altri film della multisala.
Detto questo, venamo alle dolenti note:
1) Forse sono l'unico che non ha paura di bambole e bambini: anche nella vita reale mi fanno salire un sacco di violenza, che sarei ben contento di prenderli a calci per difendermi. Evidentemente agli altri va bene così, visto che dall' "Evocazione" avrei preso 1000 spunti, ma non lo stramaledetto pupazzo. E' dagli anni '80 che ci fanno sopra film tutti uguali: inquadrature infinite sullo sguardo della bambola, che viene regolarmente trovata fuori posizione (mamma mia che paura!).
2) I momenti ad effetto sono 3 o 4, tutti più o meno telefonati e banali: passati pochi secondi, non ci resta niente. L'unico veramente geniale è quello della bambina che corre verso la porta.
3) Il ritmo è lentissimo, senza che ci venga data in cambio una storia succosa o un'atmosfera veramente spettrale. La storia poteva benissimo essere raccontata in 60 minuti, e negli altri 35 si poteva far vedere gli effetti della bambola nella nuova casa in modo da chiudere bene il cerchio con l' "Evocazione". Se proprio volevano fissarsi su questa vicenda, avrebbero dovuto mettere più scene paurose (sai che sforzo mettere 2 o 3 bubu-settete in più!). Invece la storiella viene dilatata e diluita con scenette familiari mielose da diabete o di isteria della malcapitata.

metal_psyche  @  12/10/2014 02:02:56
   4½ / 10
Boh, non ci siamo. Troppo lento. 100 minuti che passano faticosamente. Non va bene.

Sembra un 'The conjuring' o un 'Insidious' uscito molto peggio.

Solo un paio di scene decenti. Si dilunga troppo sulla vita familiare dei protagonisti: a tratti sembra un film di un altro genere.

scorpion  @  09/10/2014 13:27:29
   5½ / 10
Diciamo che se avessi avuto una sfera di cristallo prima di pagare il biglietto...avrei aspettato che fosse uscito in dvd o in tv per vederlo, abbastanza scontato, con tratti di sceneggiatura già visti.
Non bellissimo.

Lory_noir  @  08/10/2014 23:10:39
   7 / 10
Proprio il film che ti aspetti, né più né meno. Intrattiene e fa prendere più di qualche spavento.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR carsit  @  06/10/2014 23:45:47
   5½ / 10
Oramai al giorno d'oggi è complesso fare un film horror che sappia (realmente) inchiodarti per la paura e la tensione.
È più semplice ricalcare binari già visti : l'utilizzo del bubusettete.
"Annabelle" vanta ottimi effetti sonori, una fotografia molto buona e 2-3 scene interessanti; peccato che però tutto il film sia racchiuso li.
I due coniugi sono anonimi e vengono totalmente soverchiati dal mefistofelico ghigno della bambola, la quale è l'elemento vincente del film.
Il resto è davvero tutto già visto, con l'aggravante di alcune cadute di stile che definire pietose sarebbe un complimento.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Il film può essere apprezzato , però a me ha trasmesso inquietudine 3 volte su un'ora e mezza e non è sufficiente.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Invia una mail all'autore del commento Tempesta  @  06/10/2014 23:01:54
   7½ / 10
A questa pellicola non manca proprio nulla.
Se vi aspettate di saltare dalla poltrona per gli effetti sonori come succede nella maggior parte di pellicole inutili horror che ultimamente riempiono le sale Annabelle non è per voi. In questa pellicola c'è una storia una macabra storia e alcune sue ambientazioni sono a dire poco terrificanti.
Musiche, situazioni e altro fanno di Annabelle un Horror più che riuscito.
Il male vero , quel male che nessuno vorrebbe mai vedere.
Buono e pieno di tensione x tutta la durata della pellicola .
E si mi è piaciuto davvero.

dagon  @  05/10/2014 20:46:13
   5 / 10
Meccanica e pedestre applicazione della piu' recente "Formula Wan", fatta di sedie a dondolo che cigolano, tizie girovaganti in camicia da notte bianca, ticchettii di orologi e tutto il resto del campionario. In un piatto deja-vu che piu' deja-vu non si puo', latita completamente la suspense (...non dico la paura), mentre domina la noia profonda, non scalfita minimamente neppure da qualche telefonatissimo BU!

5 risposte al commento
Ultima risposta 06/10/2014 12.49.24
Visualizza / Rispondi al commento
ferzbox  @  05/10/2014 15:00:02
   6 / 10
Considerando che al tempo de"L'evocazione" scrissi un commento negativo,non avrei mai creduto che sarei andato a vedere questo film,ma gli amici,il fatto che non è sempre semplice trovare una pellicola che vada bene a tutti e la speranza di vedere un horror decente influiscono parecchio.
Poi c'è da dire che il prologo dell'Evocazione mi aveva stuzzicato un pochino,al punto che avrei preferito un film su quella bambola,piuttosto che sulla solita casa con i fantasmi; va bhè, questa è una questione personale,dipende sicuramente dai gusti,ma pensando a com'era "Insidious" e che gli attori erano sempre gli stessi sentivo il bisogno di vedermi qualcosa di diverso; non per forza nuovo,di diverso; un'ipotetica storia su una bambola posseduta poteva andar bene e richiamava un poco l'horror tanto amato dalla mia generazione(classe 1975...ma facciamo anche 70 e 80).

Questo film alla fine è uscito,ma non è che nacque in me chissà quale entusiasmo; me l'hanno proposto e molto indifferentemente ho detto si,quasi fosse un'automatismo;la mia ragazza invece ha detto si con molta più difficoltà(va bhè,che pretendete da una che ama Yuzna,Henenlotter,Buttgereit,Carpenter e Romero?).

Bhè,se devo essere sincero il film non mi è piaciuto...e la cosa non mi ha sorpreso; tuttavia l'ho apprezzato per alcuni momenti grotteschi che mi risultavano più orrorifici(a livello concettuale) rispetto alle solite "Ghost Story" come "L'evocazione" e compagnia bella;la parte dell'ascensore,ad esempio,era inquietante;il fatto che ci fosse di mezzo anche un demone pure,alcune riprese erano studiate discretamente...insomma non era proprio tutto da buttare,qualche buon tentativo c'è stato,ma c'era sempre quella cosa: i protagonisti erano la solita famigliola che viene colpita da queste presenze,in questa casa dalla fotografia luminosissima,dove c'è o ci sarà un bambino(o più bambini),che si vogliono bene ma vengono tormentati dallo spettro che compare di soppiatto dietro la porta sullo sfondo di un primo piano.
Quindi gli ingredienti sono sempre i soliti quattro.
1)I protagonisti sono Mamma,Papà e progenie.
2)La location principale è sempre casa loro.
3)La minaccia è sempre un fantasma(se c'è un demone,come in questo caso,il fantasma non lo fanno mai mancare).
4)Le ormai famigerate scene"Bo Bo Settete" che sembrino possedere un certo potenziale nell'affascinare le nuove generazioni(qualcuna piace anche a me...non ci sputo totalmente,ma certo,alla lunga stufano; su "Annabelle",ad esempio,erano già più carine e sensate; quella della bimba che corre verso la porta è stata ganza(io non ho visto il trailer,quindi da una parte me lo sono gustato di più).

Però sono questi i 4 elementi che screditano i blockbuster horror di oggi;si assomigliano troppo perchè non puntano più sulla paura più cruda o sanguinosa(e lo dico anche per film del passato che trattavano comunque di spiriti,fantasmi o demoni; guardate "Il signore del male" o "La casa"...),ma piuttosto sulla paura del momento,quello che si prova all'improvviso;forse l'unica cosa positiva su cui giocano e l'atmosfera di alcuni posti e di alcune situazioni,giocando parecchio con il climax lugubre;ma non sento la malvagità e il sadismo di una volta;da una parte li percepisco meno cattivi(per fortuna questa sensazione la sento solo per queste pellicole più pubblicizzate,su altri prodotti meno popolari trovo ancora qualche chicchetta interessante).
"Annabelle" è un prodotto che ha dalla sua il buon proposito di presentare qualcosa di più originale,ma non ci riesce abbastanza a causa di queste regole attuali che hanno contaminato un genere che in alcuni casi è stato troppo svalutato,rendendolo più accessibile alla fetta di pubblico più numerosa.
Poi una cosa la devo ammettere; per quanto "L'evocazione" non mi sia piaciuto,bisogna dire che era girato meglio.
Voglio dare una sufficenza a questo film perchè non mi va di essere sempre così intollerante,alcuni momenti carini c'erano e mi ricordavano i film del passato,ma non sa la meriterebbe davvero; ancora troppi ricicli.

4 risposte al commento
Ultima risposta 05/10/2014 20.19.27
Visualizza / Rispondi al commento
venetoplus  @  04/10/2014 19:24:04
   5 / 10
Lento.. lento.. lento..
Nulla a che vedere con L'evocazione
Salti sulla poltrona foooorse uno.. ma se avete visto il trailer allora rimarrete con le vostre chiappette ben ancorati
Scopiazza un po' Rosemary's baby e, a tratti, Inferno di Argento
Delusione
Peccato per l'inizio, promettente...

gemellino86  @  04/10/2014 18:45:21
   4½ / 10
Una noia mortale. Altro che horror. Tutto è scontato e prevedibile dall'inizio alla fine. Ha ben poco da spartire con il gioiello di Wan. Anche gli attori non mi hanno convinto. Il voto è 4 e mezzo senza se e senza ma.

lucasssss  @  04/10/2014 11:17:54
   7½ / 10
per nulla scontato, bel film carico di tensione anche se il primo tempo è un tantinello lento
di questi tempi, trovare un buon horror non è facile!!!!!!
consigliato

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

45 seconds of laughter47 meters down: uncaged5 e' il numero perfettoa herdadea mano disarmataa sonabout endlessnessadults in the roomall this victoryalla corte di ruth - rgbamerican animalsamerican skinandrey tarkovskji. a cinema prayerangry birds 2 - nemici amici per sempreannabelle 3
 NEW
antropocene - l'epoca umanaapollo 11aquaslasharab bluesarrivederci professoreatlantis (2019)attacco al potere 3 - angel has fallenbaby gang (2019)babyteethballoonbarnbeautiful boy (2018)beyond the beach: the hell and the hopebirba - micio combinaguaiblanco en blancoblinded by the light - travolto dalla musicablue my mind - il segreto dei miei anniboia, maschere, segreti: l'horror italiano degli anni sessantabombay rosebring the soul: the movie
 NEW
burning - l'amore bruciaburning canecarmen y lola
 NEW
c'era una volta a... hollywoodcercando valentinacharlie says - charlie dice
 NEW
chiara ferragni - unpostedchristo - walking on watercitizen kcitizen rosicity hunter - private eyesclimax (2018)colectivcorpus christicrawl - intrappolatidaitonadelphinedi tutti i coloridiamantino - il calciatore piu' forte del mondodicktatorship - fallo e basta!dolcissimedomino (2019)due amici (2019)e poi c'e' katherine
 NEW
eat local - a cena con i vampiriedison - l'uomo che illumino' il mondoeffetto dominoel principeelectric swanemaemilio vedova. dalla parte del naufragioescape plan 3 - l'ultima sfidafast & furious - hobbs & shawfellini fine maifiebre australfiore gemellofulci for fakegenitori quasi perfettigiants being lonelygive up the ghostgloria mundigodzilla ii - king of the monstersgoldstonegretaguest of honourhava, maryam, ayeshahotel artemishouse of cardini diari di angela - noi due cineasti. capitolo secondo
 NEW
i migliori anni della nostra vita (2019)i morti non muoiono
 NEW
il colpo del caneil criminaleil flauto magico di piazza vittorioil grande saltoil mostro di st. pauliil pianeta in mareil prigionieroil re leone (2019)il regnoil signor diavoloil sindaco del rione sanitàil varcoin fabricit: capitolo 2juliet, nakedjust 6.5kinkingdom comela bambola assassina (2019)la fattoria dei nostri sognila legge degli spazi bianchila lloronala mafia non e' piu' quella di una voltala mia vita con john f. donovanla piccola bossla prima vacanza non si scorda maila rivincita delle sfigatela verita' (2019)la vita invisibile di euridice gusmaol'amour flou - come separarsi e restare amicil'angelo del criminele coup des larmesles chevaux voyageurslife as a b-movie: piero vivarellilingua francal'ospite - un viaggio sui divani degli altrilucania - terra sangue e magial'ultima orama (2019)mademoisellemadre (2019)marriage storymartin edenmaryam of tsyon - cap 1 escape to ephesusmen in black: internationalmes jours de gloiremidsommar - il villaggio dei dannatimio fratello rincorre i dinosaurimoffiemondo sexymosulnever just a dream: stanley kubrick and eyes wide shutnevermindneviano.7 cherry lanepallottole in liberta'parthenonpasspartu': operazione doppiozeropelican bloodpets 2: vita da animaliphotographpolaroidpop black postapowidoki - il ritratto negatoprimula rossapsychosiaquel giorno d'estateraccolto amarorapina a stoccolmarare beastsrealmsred sea divingrestiamo amicirevenirrialtorocketmanroqaia
 NEW
rosa (2019)sabbiasanctorumsaturday fictionscalesscherza con i fantise c'e' un aldila' sono fottuto: vita e cinema di claudio caligarisebergselfie
 NEW
selfie di famigliaserenity (2019)seules les betessh_t happensshadow of watershelter: addio all'edensir - cenerentola a mumbaiskate kitchensolesoledadspider-man: far from homestate funeralstrange but truestuber - autista d'assaltosubmergencesupereroi senza superpoteriteen spirit - a un passo dal sognotesnotathe boy 2the burnt orange heresythe deepthe diverthe elevatorthe great green wallthe king (2019)the kingmakerthe laundromatthe lodgethe long walkthe mirror and the rascalthe nest (il nido)the painted birdthe perfect candidatethe quake - il terremoto del secolothe rider - il sogno di un cowboythe scarecrowsthey say nothing stays the sameti presento patricktolkientony driver
 NEW
torino nera (2019)toy story 4tutta un'altra vitaun monde plus granduna famiglia al tappetoverdictvita segreta di maria capassovox luxwaiting for the barbarianswake up - il risvegliowasp networkwelcome home (2019)wolf call - minaccia in alto marewomanx-men: dark phoenixyou will die at 20zerozerozero - stagione 1zumiriki

991938 commenti su 41971 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net