angel heart - ascensore per l'inferno regia di Alan Parker USA 1987
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

angel heart - ascensore per l'inferno (1987)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film ANGEL HEART - ASCENSORE PER L'INFERNO

Titolo Originale: ANGEL HEART

RegiaAlan Parker

InterpretiMickey Rourke, Robert De Niro, Lisa Bonet, Charlotte Rampling, Brownie McGhee, Stocker Fontelieu, Michael Higgins

Durata: h 1.53
NazionalitàUSA 1987
Generedrammatico
Tratto dal libro "Angel heart - ascensore per l'inferno" di William Hjor
Al cinema nel Settembre 1987

•  Altri film di Alan Parker

Trama del film Angel heart - ascensore per l'inferno

L'investigatore privato Harry Angel viene ingaggiato da un misterioso cliente per ritrovare Johnny Favorite, un cantante sparito senza onorare un contratto. Ma quando scopre.…

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,53 / 10 (116 voti)7,53Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Angel heart - ascensore per l'inferno, 116 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 2   Commenti Successivi »»

Goldust  @  20/02/2019 17:27:22
   6 / 10
L'ambigua ambientazione della Louisiana ha aiutato ad alimentare - oltre i propri veri meriti - la fama di questo thriller di Alan Parker, nel quale per la verità si respira più contemporaneità che anni cinquanta, quelli nei quali la pellicola viene ambientata. A Rourke non basta avere la sigaretta sempre in bocca per diventare Bogart e non servono, alla sceneggiatura, tutte queste montagne russe alla per diventare "Il grande sonno": la componente noir la lascerei quindi perdere, mentre funziona bene il lato sporco e carnale della vicenda, quello dei rapporti e dei conflitti umani. E' un film diseguale e non molto piacevole da seguire che tuttavia trasuda sex appeal in parecchie sequenze ( c'è pure una bollente scena di sesso tra Rourke e la Bonet ), nobilitato dalla marginale ma incisiva presenza di un luciferino De Niro. Per questi motivi non me la sento di andare oltre la sufficienza.

Romi  @  16/07/2018 22:53:25
   8 / 10
E' un ottimo horror, come pochi. Questo film è una discesa, ripida, inesorabile che trascina lo spettatore in un ammasso di buio, mentale e fisico, visioni di morte e reminiscenze frammentarie che solo alla fine costruiscono un grande disegno. Un disegno che lascia attoniti a riflettere sull'ineluttabilità del destino e l'impossibilità di redenzione.

Nic90  @  21/08/2016 17:30:22
   4½ / 10
SPOILER
Sopravvalutato.
Un film che decolla solo alla fine,prima il nulla,anche se la rivelazione finale e' buona ma e' intuibile nel momento in cui Angel ha il rapporto con la ragazza,quindi niente di eccezionale.
Trama parecchio inverosimile e non mi ha preso piu di tanto.
Peccato.

Overfilm  @  07/07/2016 10:17:28
   7½ / 10
Bel noir/thriller (e non horror) con ottimo cast, tutti nella parte: De Niro, Rourke e, come detto scritto da qualche utente "una Lisa Bonet conturbante non poco" (eufemismo: e' sublime...).
Ottima la fotografia.
Difetti? Film che si poteva accorciare un filo (e' quasi 2 ore) per dare piu' ritmo (ma forse era il mio sonno a toglierlo... :-) )

DitaAppiccicose  @  05/06/2016 12:06:30
   7½ / 10
Avevo visto "Angel Heart" quando ero intorno ai vent'anni e, al di là del film in se, mi aveva colpito l'ambientazione del Sud tanto vicina al blues rurale ed ai miti che si porta dietro. La stessa storia del musicista che ha stretto un patto col Diavolo non può che ricondurre alla leggenda che da sempre ruota attorno a Robert Johnson. Rivisto quasi trent'anni dopo tutti questi aspetti risultano alquanto mitigati ( lo stesso blues suonato dal chitarrista amico di Johnny - per quanto si tratti di Brownie McGhee - è più vicino al blues anni ottanta di un Robert Cray che a quello che si suonava negli anni cinquanta... ). Rimane un ottimo film, intrigante quanto basta, anche se la trama è parecchio arzigogolata e la storia è resa ancora più difficile da seguire dall'accavallarsi dei fatti reali con i sogni. De Niro è ottimo, Rourke perfetto nella parte di angelo demoniaco ( anche se risulta un po' troppo figlio del suo tempo... ), Lisa Bonet conturbante non poco... Come genere, "Angel Heart" non sarebbe né un giallo né un horror, anche se poi contiene elementi appartenenti ad entrambi i generi: il giallo perchè bisogna scoprire chi è questo Johnny, l'horror ( in senso un po' lato ) per il modo in cui vengono uccise le persone e per la presenza di questo Louis Cyphre. E' anche un prodotto hollywoodiano, con i pregi ed i difetti del caso: grande cast e forte spiegamento di mezzi, ma anche uno stare nei binari - per così dire - che è tipico del prodotto che deve raggiungere un target il più esteso possibile. La mano del regista, secondo me, la si nota maggiormente nelle scene oniriche.

BlueBlaster  @  09/10/2015 00:59:56
   7 / 10
Decisamente un buon thriller-horror come non se ne fanno più...regia davvero ispirata quella di Alan Parker, con una fotografia di prim'ordine e delle grandi interpretazioni in cui per l'ennesima volta si rimpiange che Mickey Rourke se lo ricordino quasi tutti solo come ex sex symbol in "9 settimane e mezzo"!
La storia mistery è davvero intrigante e ben elaborata sino ad un finale di altissimo livello e che per molte persone (con magari un bagaglio cinematografico non molto grande) potrebbe risultare originale e spiazzante.
Alcune cose però non le ho apprezzate completamente tipo alcune sequenze confuse ed oniriche, un filo di pretenziosità sia visiva che nella trama che a tratti risulta leggermente pesante ma sopratutto la mia avversità al genere NOIR di cui il film è permeato.
Da vedersi senza dubbio poi può piacere come meno.

ZanoDenis  @  08/10/2015 19:41:31
   7½ / 10
Uno dei più affascinanti lavori di Parker che dirige un buon thriller, anche se non mi fa gridare al capolavoro, il film ha parecchi lati positivi, ma non è esente da difetti:
Tra i lati positivi vi è l'abilità tecnica del regista, qui bravissimo nell'inquadrare un vero e proprio viaggio nella superstizione, nella magia nera, un viaggio quasi onirico, e lo fa con stupende scenografie belle sporche e piene di fascino, una fotografia cupa al punto giusto e una regia puntualissima, oltre a delle ottime musiche. Di grande impatto le scene più sopra le righe, specie gli omicidi, tutti ben fatti, con notevole quantità di sangue e molta originalità, Parker trasporta lo spettatore in questo mondo onirico, spesso anche allucinato, spesso indistinguibile dal mondo dei sogni, tramite una serie di personaggi ambiguissimi.
Recitazione di alto livello, De Niro in poche apparizioni crea e caratterizza un personaggio di immenso fascino e grande mistero, discreto Rourke, non è mai stato uno dei miei attori preferiti, anche se questa è sicuramente una delle sue migliori prove.
La sceneggiatura invece non mi ha sempre convinto, purtroppo in certe parti la vicenda tende a confondere lo spettatore e non essere sempre chiara, interessante il finale, specie per il periodo, anche se oggi risulta leggermente scontato.
Comunque ottimo thriller onirico e allucinato, tra i migliori del genere.

ferzbox  @  12/09/2015 15:05:12
   8 / 10
Grande thriller noir diretto da Alan Parker nel 1987, contaminato dal grande cinema degli anni 40/50 e portato in versione odierna durante gli 80, presenta allo spettatore una storia di intrighi e misteri magistralmente orchestrati da una sceneggiatura corposa, ricca di personaggi, location e dialoghi.
Mickey Rourke mi ricordava i grandi attori di un tempo come Humphery Bogart o Burt Lancaster....Robert De Niro assolutamente magnifico e carismatico nel suo ruolo(e che ruolo ragazzi).....per non parlare delle ottime atmosfere che sapeva ricreare la pellicola, grazie anche all'anno in cui si svolgeva la storia,, i magnifici anni 50 ottimi a trasmettere ancora di più quella sensazione di cinema del passato.....
Il ritmo non è proprio splendido ma si riesce a seguire il film senza troppa fatica, merito anche di tutte le cose citate fino ad adesso, utili a compensare quella lentezza da una parte pure giustificata considerando lo stile....
Rivelazione finale abbastanza intuibile ma bellissima a livello scenico....titoli di coda molto significativi e originali....
Un cult anni 80 insomma....

Spotify  @  09/09/2015 18:13:34
   7 / 10
Thrillerone d'altri tempi firmato Alan Parker. Avevo grandi aspettative riguardo tale pellicola ed in parte sono state confermate ed in parte no. Ci sono molti pregi, si, però anche più di qualche difetto. Insomma generalmente è ben fatto, però qualche intoppo qua e la lo collocano, secondo me, un gradino sotto i grandi thriller degli anni 70-80. Ma andiamo con ordine: un giovane e spavaldo detective incontra un misterioso ed eccentrico uomo dall'aria vagamente diabolica, il quale gli promette una cospicua somma di denaro se in cambio, riuscirà a trovare un certo Johnny Favorite. La faccenda avrà dei risvolti inquietanti. Quello che salta subito all'occhio è l'atmosfera ricreata da Parker. Molto malsana, cupa e funerea. Davvero di prima qualità. E' una delle cose che più caratterizzano il film, e aiutano a mantenere alta la tensione. Poi, secondo il mio parere, c'è un cast che è davvero unico: Rourke è in stato di grazia, interpretazione al bacio, nulla da dire. Bob De Niro però è di un'altra categoria. In questa pellicola poi è più diabolico che mai, che sguardi, che espressioni, che ghigni! E poi nonostante compaia solo in 4 sequenze, in tali da il meglio di se! Un attore unico e irripetibile. Bravi anche gli altri attori, tra cui spicca una bellissima Lisa Bonet. La regia è molto sapiente: oltre alla già citata atmosfera, c'è una magistrale direzione degli interpreti, ultra-credibili, e poi di conseguenza, altrettanto magistrale caratterizzazione di ciascun personaggio. La suspense si mantiene costante per la maggior parte della pellicola e Parker riesce a regalarci dei momenti davvero inquietanti grazie all'aura voodoo ed esoterica che viene a crearsi man mano il film va avanti. Molto belli anche gli improvvisi primi piani sugli attori e anche alcune, altrettanto improvvise, inquadrature. Certe scene sono davvero girate con maestria, di cui una su tutte (vedi spoiler). Il finale mi è piaciuto molto, magari alcuni dettagli erano abbastanza prevedibili (come ad esempio chi è in realtà Loius Cypher), però l'ho apprezzato lo stesso, anzi, penso che sia la parte più bella. Il regista valorizza molto la scenografia, all'inizio infatti la storia è ambientata nei cupi sobborghi metropolitani per poi spostarsi nella seconda parte, negli sperduti luoghi della louisiana. Posti geograficamente diversi però ugualmente angoscianti per come realizzati e rappresentati. Fotografia non bella, però è un effetto voluto. E' molto sporca, con toni grigio chiaro. Contribuisce molto all'atmosfera lugubre del film, riuscendoci molto bene. Tecnicamente penso che sia tra gli elementi migliori della pellicola. Bella colonna sonora stile jazz che aggiunge un tocco di raffinatezza. Parker dosa benissimo la violenza, non c'è ne molta, però quella presente, potrebbe bastare a disturbare lo spettatore più sensibile, in quanto è molto "malata". Tra le cose che invece non mi hanno convinto, ci sono in primis, la sceneggiatura e il ritmo della narrazione. Riguardo alla prima, dico che è un po' troppo ripetitiva, non ci sono grandissime idee e alla fine sembra che si gira intorno sempre alle stesse cose. Poi, escludendo il finale, c'è una notevole carenza di colpi di scena, ogni volta che sembra che stia per arrivare la svolta decisiva, alla fine è sempre un nulla di fatto. E questa cosa va bene se può ripetersi 1-2, massimo 3 volte ma sempre no, poi diventa scocciante. Tutto ciò si collega anche con la questione del ritmo della narrazione, e infatti la pellicola non è proprio scorrevolissima, a volte diventa un po' lenta e quando sembra riprendere il decollo, non riesce a restare in quota per tanto tempo. Su questo punto Parker purtroppo ha sbagliato in maniera abbastanza grossolana.


Un buon thriller a tinte soprannaturali, se certi aspetti fossero stati curati un po' di più, allora staremmo parlando di un gioiello. Comunque bello, soprattutto grazie agli attori. Una visione la vale. 7+ .

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

dagon  @  28/03/2015 13:26:51
   8 / 10
Alan Parker è uno di quei registi che sono in grado di passare da un genere all'altro con grande scioltezza, mantenendo comunque uno stile piuttosto personale. "Angel heart" è un'ottimo thriller/noir metafisico, immerso in una malsana atmosfera voodoo, con una storia ben congegnata che porta fino ad un colpo di scena non proprio imprevedibile, ma soddisfacente. Rourke all'epoca non era ancora impazzito e dà un'ottima prova, così come De Niro, per quanto presente solo in quattro sequenze. Belle le parti oniriche, e notevole la colonna sonora di Trevor Jones che, dominata dal sax di Pine, accentua il tono da noir del film. A me è sempre piaciuta molto la scena intercalata ai titoli di coda, che giustifica il titolo italiano.

Alex22g  @  02/12/2014 20:24:34
   9½ / 10
Splendido film di Alan Parker con un immenso Rourke e un altrettanto superbo Bob De Niro (anche se non compare molto fa la sua gran figura). Atmosfera da thriller noir davvero notevole ed ottime musiche. Nonostante gli anni rimane una visione sempre piacevole e coinvolgente .Ad avercene film di questa caratura

genki91  @  07/11/2014 01:00:35
   8 / 10
Thriller dipinto di noir, con un travolgente Mickey Rourke accompagnato da un magistrale Bob De Niro e da una splendida Lisa Bonet.
Tra pentole, coperchi e zolfo, Harry Angel viene incaricato di cercare Johnny Favorite. Seppur la soluzione ad ogni enigma sembra sotto gli occhi ad ogni istante, l'intricato e ottimo filo che regge l'intero film, non fa una grinza nemmeno per un attimo.
Perla di genere a mio avviso, da vedere assolutamente almeno una volta.

Rollo Tommasi  @  18/10/2014 16:03:26
   7½ / 10
Lou Cypher è uno spoiler già nel nome e nella presenza scenica, ma per il resto il film riserva sorprese ed un climax ascendente di tensione, accentuata dallo strimpellìo di un violino non accordato che esegue musiche volutamente fastidiose.
Il film è un mix di generi, dal thriller al drammatico, con tinte di noir, dovute al protagonista, il classico investigatore privato con il vizietto dell'alcol a caccia di un misterioso esule...
Assolutamente un must per chi ama il genere crime o poliziesco.
Finale interlocutorio, forse troppo sbrigativo (ma poteva starci....considerando il tema....).

Nota = Per le scene spinte di sesso, la giovane Lisa Bonnet, nota per avere interpretato il ruolo di Denise nella sit-com dei Robinson, fu mezza ostracizzata: i tempi cambiano, se pensiamo alle moderne Miley Cyrus o Britney Spears....

Gruppo COLLABORATORI Invia una mail all'autore del commento ilSimo81  @  04/07/2014 19:53:01
   9 / 10
Per Harry Angel, la ben pagata ricerca di Johnny Favorite diventa un'ossessione, un guardarsi dentro, un ripercorrere vie nuove e già viste, senza comunque comprendere quale delle vite (quella terrena o quella dell'aldilà) sia veramente l'Inferno.

"Angel heart" è un thriller che mette a nudo corpi e anime, senza possibilità di difesa dalle azioni degli altri e ancor meno dalle proprie. La dannazione ha il colore di quel sangue che scorre, abbondante come in un crudo film horror.
L'orrore che i personaggi tentano di nascondere (perché tutti nascondono un inconfessabile segreto) è invece appariscente nel lezzo corrotto e nel sudicio sfondo in cui si rincorrono le vicende e i flashback.

Insano, intenso e introspettivo, "Angel heart" è forte di maestria registica ed eccellenza interpretativa.
Forse qualcuno può anche presagire dove condurrà questo cammino; ma è un cammino che attraversa tutti i livelli della condizione umana, che interroga la moralità dell'uomo, che sbatte lo spettatore nella torbida afa della Louisiana. E proprio per tutto questo è un cammino che vale assolutamente la pena di percorrere.

_Hollow_  @  22/06/2014 05:24:23
   7½ / 10
Mi sono accorto di non averlo mai commentato ... beh, adesso, a distanza di parecchio tempo, è piuttosto difficile farlo. Ma l'impressione lasciata è stata quella di un film molto buono con un ispiratissimo Mickey Rourke. Ricordo una sceneggiatura carina, buone atmosfere di stampo noir, con l'interessante presenza del vodoo e di De Niro/Louis Cyphre.
Direi più che meritevole per passare una serata senza annoiarsi.

Azrael  @  27/05/2014 12:48:23
   7½ / 10
Un noir thriller davvero ben fatto, storia molto coinvolgente e intrigante, con continui twist fino al sorprendete colpo di scena finale. Efficaci le interpretazioni di Rouke e De Niro. Colonna sonora azzeccatissima e angosciante.
Lo consiglio davvero.

DogDayAfternoon  @  04/05/2014 12:28:32
   6½ / 10
La bravura di Mickey Rourke e soprattutto Robert De Niro (per quelle poche scene in cui compare) è la cosa che più colpisce in "Angel Heart"; perché per il resto il film è poca cosa, la storia non mi è piaciuta e non mi ha incuriosito, un fatto puramente di gusto personale perché di per sé il film è fatto molto bene, soprattutto la fotografia in alcune scene è veramente ottima.


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Se non fosse per attori e regia non credo sarei arrivato alla sufficienza.

GianniArshavin  @  13/04/2014 12:37:10
   7½ / 10
Fra thriller e horror Angel heart è uno di quei film che riesce a miscelare al meglio questi due generi evitando anche le insidiose e probabili cadute di stile.
In primis è da lodare la cura con cui le indagini sono realizzate, da quelle iniziali negli squallidi sobborghi metropolitani a quelle conclusive nell'esotico ed esoterico sud della Louisiana. Per tutte due le ore di durata lo spettatore sarà catturato dal mistero, intuibile ma accattivante, che il nostro protagonista sarà chiamato a risolvere, anche grazie a una trama ben congegnata e a delle location funzionali.
Da sottolineare anche un nugolo di personaggi riconoscibili e interessanti , come lo spavaldo e sarcastico Angel o il magnetico e affascinante Luis Cyfer; da non dimenticare nemmeno tutti i comprimari che ruoteranno attorno ai due protagonisti,caratterizzati al meglio senza cadere nello stereotipo.
È doveroso ovviamente e evidenziare le ottime prove di Rourke e De Niro, quest'ultimo mattatore nonostante le poche apparizioni.
La regia di Parker è sapiente ed ispirata, e questo si nota soprattutto nelle spaventose e deliranti sequenze oniriche , in primis quella fuori di testa dell'amplesso.
Purtroppo ad inficiare negativamente sul film arriva un finale prevedibile e soprattutto troppo confusionario e sbrigativo che in parte non soddisfa le grandi attese create nei minuti precedenti.
Nel complesso Angel heart è un film da riscoprire incredibilmente dimenticato negli ultimo tempo.

albert74  @  20/11/2013 18:49:41
   5 / 10
ho rivisto questo film dopo diversi anni e dopo aver letto da poco il libro e devo dire che sono rimasto deluso.
Nel libro Angel è un investigatore ironico, sarcastico, spiritoso. Lo stile del libro ricorda molto quello del grande scrittore Raymond Chandler e l'investigatore ricorda l'investigatore marlowe della sua opera più importante "il lungo Addio", anche in questo caso ci fu fatto un film, nel 1973.
In questo film Rourke è per nulla spiritoso e per niente ironico. quel poco di spirito che rilevo è in qualche battuta. Ma quello che mi da fastidio è che la recitazione è inferiore alle aspettative, mentre quella di De niro è eccellente.
C'è un qualcosa però che non convince in tutto il film. Come una prolissità di fondo, scene scontate, il sapere già prima quello che accadrà poco dopo.
alla fine l'impressione è che, dopo un ottimo inizio, si scenda irreparabilmente nella noia.
il film parte bene e poi si ingolfa strada facendo.
l'ambiente è ben delineato e anche piuttosto misterioso ma già dopo 10 minuti si stenta a tenere gli occhi aperti.
Dovrebbe essere un noir? forse magari doveva essere più attinente allo spirito del romanzo. (iniziando ad ambientare il tutto a New york e non a Saint Louis)
Il film insomma finisce per annoiare, l'atmosfera si perde mano a mano e si finisce per sbadigliare e questo è un peccato.
questo film è ampiamente sopravvalutato e se dovessi badarmi facendo paralleli con il romanzo dovrei assegnare a quest'ultimo un 8 e mezzo e al primo un bel 4.

siccome la recitazione di de niro è eccellente e, tutto sommato, il film è guardabile mi limito ad un 5 ma certo passerà parecchio prima che lo riveda.

Gruppo COLLABORATORI julian  @  17/11/2013 19:20:45
   8½ / 10
"Lei è ateo ?"
"Sono di Brooklyn"

Sottovalutato capolavoro d'atmosfere di Alan Parker, sospeso tra il caos metropolitano di New York e la torrida New Orleans.
Un trip esoterico tutto americano, più misurato rispetto a L'ultima onda, ma certamente più meritevole rispetto al ben più famoso Allucinazione perversa e in generale molto in linea con lo stile di tanti film degli anni '80.
Si comprende subito l'identità del personaggio di De Niro, ma questo non basta a smorzare la tensione e l'attenzione, che restano alte grazie a grandi interpreti e a un signor apparato tecnico.
Lisa Bonet maledettamente bella.

Supercecco  @  17/07/2013 11:55:02
   7½ / 10
Un ottimo film, stranamente finito nel dimenticatoio per molti, che mischia i generi in modo sapiente e sa spiazzare. Quando pensi di stare vedendo il solito thriller, si viene sorpresi da risvolti di trama al limite dell'horror.... I film moderni dovrebbero prendere spunto dallo stile di questa pellicola, che senza per forza "far vedere" riesce ad incutere inquietudine. Precursore e chiara ispirazione per alcuni kolossal più moderni che ingiustamente godranno di più fama. Stendiamo il solito velo pietoso sulla produzione italiana che ha appiccicato quel sottotitolo da b-movie....

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento pompiere  @  01/06/2013 18:18:03
   7½ / 10
Poche volte abbiamo assistito a una New Orleans che odorasse così tanto di zolfo. "Angel Heart" è una pellicola antesignana che racconta una di quelle storie dalla vocazione illusoria.

Mic Hey  @  08/12/2012 03:56:27
   9 / 10
"diabolic-mistery-thriller-noir" che merita un posto d'onore nella storia del cinema

necessita di più visioni per assimilare in toto la trama

see ya

paride_86  @  29/10/2012 02:40:34
   7 / 10
Un investigatore privato viene assunto da un misterioso individuo per scoprire che fine ha fatto un ex cantante ferito in guerra.
Seppur prevedibile nel colpo di scena finale, "Angel Heart" è un film molto suggestivo e girato da una mano esperta, con un ricco cast ed effetti speciali misurati.
Oltre al semplice livello narrativo, si può dare anche una seconda lettura ai fatti raccontati: un uomo non può scappare da se stesso e, finché tenta di farlo, è destinato a ripetere i suoi peccati.

clint 85  @  20/09/2012 22:30:16
   6½ / 10
Fotografia ottima, un film che parte benissimo ma che con lo scorrere del tempo si fa monotono e a tratti pesante. Non manca qualche buco nella trama.
SOPRAVVALUTATO

hghgg  @  29/08/2012 22:17:39
   8 / 10
Il capolavoro di Alan Parker, buon mestierante della macchina da presa che con questo film ci ha indubbiamente regalato un gioiello da vedere e rivedere. Incursione inquietante nel mondo del voodoo, atmosfera malsana che ricopre tutto il film, un Rourke in stato di grazia alla sua migliore interpretazione e un luciferino (letteralmente) Robert De Niro che in sole quattro brevi apparizioni nobilita un film già buono di per se (davvero ottima la prova del vecchio Bob). Regia di Parker eccellente, sceneggiatura con qualche pecca, finale buono anche se rivedibile. Comunque un gran film.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR ferro84  @  26/08/2012 10:27:39
   8 / 10
Alan Parker è uno di quei registi capace di spaziare tra vari generi e riuscire ad essere sempre nel ruolo.
Ascensore per l'inferno è uno di quei film che sicuramente non ha nella trama il suo punto di forza (con un finale abbastanza telfonato) ma nello svolgimento.
In primo luogo la presenza di De Niro, Rourkle e Charlotte Rampling è di per sé un biglietto da visita interessante ma è la regia e l'ambientazione a metà tra l'onirico e il noir ad impreziosire il film.

Da vedere.

1 risposta al commento
Ultima risposta 08/12/2012 03.47.21
Visualizza / Rispondi al commento
C.Spaulding  @  22/06/2012 16:06:40
   7½ / 10
A me è piaciuto molto. La storia è molto intrigante e incolla alla poltrona. Mickey Rourke è straordinario in questo film inquietante e ambiguo. Bellissimo il finale a sorpresa. Da vedere !!!!

Kejhill  @  21/06/2012 18:26:38
   5 / 10
Mi dispiace andare contro una media cosi alta, il film "esteticamente" è assolutamente buono e Rourke e De Niro sono garanzia di ottima interpretazione ma la storia non riesce a prendermi fino alla fine, anzi, almeno 2 colpi di scena durante la storia sono prevedibilissimi e rovinano quindi in buona parte la visione (Tant'è durante la visione mi sono addormentato 2 volte).

Peccato, forse avrei dovuto vederlo in altre condizioni fisiche e non in tarda serata, non so, fatto sta che non mi è piaciuto.

outsider  @  11/04/2012 11:33:44
   7 / 10
Perbacco, anche io mi accorgo di non aver votato questo film visto e rivisto; merito del commento dell'amico Joker, che quoto.
Certamente impregnato di atmosfere adatte, mai termine fu più appropriato, il film discende, appunto, verso l'inferno con un epilogo e scene da vero pathos e disgusto per gli stomaci più deboli e/o sensibili. Insomma, non si lesina certo e non si è riflettuto su : " quanto forte potesse essere la rappresentazione di alcune cose".
Un buon prodotto, ben interpretato, i cui dettagli lascerò gustare a chi non lo abbia ancora visto: Ripeto, alla fine gusto e disgusto si incontrano.
Anni dopo, "nell'avvocato del diavolo" interpretato da un pacino ( visto sempre come morfologicamente affine all'inverosimile a de niro) e da un sempre annuvolato reeves, ritroviamo lo stesso scontro, inchiave più lieve ed edulcorata.
con piacere ho letto che all'amico joker è venuto in mente questo stesso accostamento.
vale la visione, certamente.

2 risposte al commento
Ultima risposta 11/04/2012 20.17.23
Visualizza / Rispondi al commento
JOKER1926  @  24/03/2012 03:00:23
   6½ / 10
"Angel Heart" è un film di un regista di qualità, Alan Parker, padre anche di altri buonissimi lavori, esempi? Vedete "Fuga di mezzanotte" e "La vita di David Gale".
Siamo nel 1987, "Angel Heart" inizia a prender vita dalle personalità di Mickey Rourke e del munifico Robert de Niro. Il primo attore comunque sarà, in definitiva, la vera sorpresa, insomma Rourke offre una prova di ampia consistenza.
Oltre ai grandi attori e alle loro buonissime prove, nel lavoro tecnico, traspaiono varie cose positive. In questo Noir targato Parker compaiono atmosfere dark allegate a scenografie in perfetto stile Thriller metropolitano nel quale fra i vari scenari cittadini vien fuori un enigma e un ermetismo totale.

Se la confezione tecnica è valente possiamo dire che qualche inceppo si verifica invece nella sceneggiatura che, in linea di massima, nonostante le sue inevitabili forzature non disdegna presentando parallelamente una trama molto ambiziosa incentrata su un colpo di scena finale, il disegno non è mica facile da realizzare!
"Angel Heart" dà diverse sensazioni al pubblico, la figura del personaggio di Rourke entra in empatia con lo spettatore, si respira un senso di isolamento e di arcano sicuramente di alto livello cinematografico.
Ciò che effettivamente manca invece è quella chiarezza di narrazione, varie cose non tornano, però la regia cerca di dare ciò che ha e quindi, a conti fatti, qualche risultato viene fuori e gli apprezzamenti trovano abbastanza spazio. A livello di sceneggiatura invece c'è da dire che un attore come de Niro doveva godere di più tempo, la sua entrata in scena in "Angel Heart" è fin troppo ridotta ed estremamente imperscrutabile. Questo ultimo aspetto, però, non rappresenta assolutamente un difetto.
Da queste impostazioni di sceneggiatura e di personaggi e di sviluppo narrativo, a dieci di distanza, prenderà vita un altro film, "L'avvocato del diavolo"…

JOKER1926

14 risposte al commento
Ultima risposta 22/07/2013 16.10.31
Visualizza / Rispondi al commento
gemellino86  @  29/01/2012 13:17:46
   8 / 10
Un thriller originale e avvincente costruito su due grandi attori come De Niro e Rourke. Ci sono diverse scene di forte tensione. Da vedere.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR elio91  @  26/07/2011 19:32:22
   7 / 10
Pur sfiorando a tratti un manierismo sfrenato e inconcludente,Angel Heart è la dimostrazione della versatilità di Alan Parker dietro la macchina da presa.
Un oggetto quasi estraneo,difficilmente catalogabile in un solo genere; un pò di horror,molto thriller,anche estremamente simbolico.
Dura un pò troppo e si ha la sensazione di un "allungamento di brodo" attorno all'indagine di Favorite,lunga e misteriosa fino alla fine, ma l'atmosfera cupa viene ripagata da omicidi e sequenze visionarie di grande impressione.
Migliora ancora di più nel finale a sorpresa,una giusta conclusione che chiude una sceneggiatura che,pur ponendo esposte le sue carte sin dall'inizio (Lucifero,Angel,chiese e riti vodoo...) riesce a calare un ottimo asso nell'esplicativo finale,amaro e cinico. Altro motivo in più per apprezzare il lavoro di Parker,non perfetto ma ancora estremamente godibile dopo anni ed anni.
Il duo Rourke-De Niro è esplosivo. Se quest'ultimo in versione luciferina è incredibilmente inquietante e misurato (dimostrando,se ce ne fosse bisogno, l'incredibile magnetismo che ha come attore),ebbene anche un Rourke inizialmente sornione e spensierato ma via via più disperato dimostra di essere un attore di altissimo livello,che finalmente è stato recuperato dopo anni di dimenticatoio (dovuto a sue scelte scellerate) da Aronosfky. Rivedere alcune sue prove anni '80 è un toccasana,aveva poco da invidiare al suo The Wrestler (sua migliore interpretazione). Sentirlo poi in originale da ancora più riguardo alla sua prova,nonostante l'ottimo doppiaggio di Accolla.

Sestri Potente  @  03/07/2011 22:53:57
   7½ / 10
Bel thriller esoterico con un ottimo Mickey Rourke nei panni di un investigatore privato impegnato in un caso avvolto nel mistero.
Fra New York e la Louisiana, in una cornice anni 50', si susseguono riti voodoo, sangue e omicidi, fino ad arrivare ad un finale sorprendente ed agghiacciante.
Se non fosse stato per una parte centrale troppo lenta e noiosa, dovuta allo svolgimento delle indagini, avrebbe raggiunto il livello di capolavoro!

albio1985  @  22/06/2011 17:59:07
   8 / 10
Indubbiamente tra i migliori thriller,2 grandissime interpretazioni di De Niro e Rourke. Bellissimo

Leonard Shelby  @  18/06/2011 19:33:59
   7 / 10
Un thriller con venature mystery e horror questo film di Parker che si fa ricordare più che altro per la presenza di un Mickey Rourke all'epoca in gran forma, ma sopratutto per le scenografie suggestive ed un'aria malsana che si avverte dal primo all'ultimo minuto.
Non basta questo, purtroppo, per fare un capolavoro...
La pellicola non brilla certo per ritmo e fluidità e questo rende altalenante la concentrazione dello spettatore e il suo interesse per la vicenda rischia più di una volta di dare forfait visto che le indagini di Angel sembrano portare a dei vicoli ciechi e e le battute criptiche di Cypher non aiutano di certo a creare tensione.
A questo provvedono per fortuna un paio di scene di una violenza estrema (specialmente quella scandalo con Lisa Bonet) e un colpo di scena ben riuscito.
Un vero peccato, almeno per me, sapere dall'inizio chi si cela dietro il personaggio di De Niro che, come al solito, si rivela una sicurezza pur essendo il suo personaggio poco presente all'interno del film.

guidox  @  30/05/2011 21:08:46
   8 / 10
bello e invecchiato piuttosto bene.
le ambientazioni e l'atmosfera noir sono di altissimo livello e Rourke è al suo massimo per l'epoca, supportato da un sempre impeccabile De Niro.
trama e sviluppo che per l'epoca erano parecchio avanti, diversi film sono debitori di questo.
da riscoprire.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR rain  @  08/05/2011 22:16:52
   8 / 10
Bel thriller, appassionante e ricco di suspence. Bello anche il finale. Ottima la prova offerta da Rourke.
A così tanti anni di distanza rimane ancora un ottimo film.

James_Ford89  @  06/05/2011 19:32:53
   8 / 10
Dopo due visioni, sinceramente, non so ancora che voto dargli. Vorrei dargli 10 nel complesso, vorrei dargli 6 perchè non è stato perfezionato. Quindi mi butto sull'8 garantendo ottime interpretazioni e omicidi ben riusciti che fanno scappare anche qualche risata funerea. Buone location e discreta fotografia.
Avendo letto il libro (il primo che lessi in tutta la mia vita) conoscevo ampiamente il finale. lo consiglio dai!

pinhead88  @  08/04/2011 00:03:22
   7 / 10
Mah, francamente me l'aspettavo meglio. Il film è carino e non annoia, magari un po' verso la fine ma nel complesso offre ottimi momenti di suspense.
Un'opera originale per quanto riguarda le dinamiche, per buona parte della durata infatti si assiste ad un misterioso thriller con buoni risvolti come quello del voodoo ma che prenderà totalmente un'altra piega nel finale.
Rourke e De Niro ottimi come sempre, anche se la performance di quest'ultimo non si capisce se doveva apparire seria o più una macchietta.

Leonhearth87  @  28/03/2011 00:35:18
   6 / 10
Film drammatico, a metà tra il thriller e l'horror. La trama è anche carina, ed il film si fa seguire bene. Alcune scene che, però, dovrebbero fare paura e montate volutamente per questo scopo, potevano benissimo toglierle, sarebbe stato sicuramente meglio. Per il resto, De Niro e Mickey Rourke sono bravi, il sonoro abbastanza buono. Nel complesso un film normale, a me non è piaciuto così tanto nè così poco.

edmond90  @  18/02/2011 19:25:20
   7 / 10
Un film decisamente piu attento al comparto visivo e sonoro che alla trama.
Un thriller esoterico decisamente riuscito per quel che riguarda le atmosfere noir e le performance attoriali(grandissimi Rourke e De Niro),un po meno per la sceneggiatura confusionaria.
Un gran divertimento comunque.Divina la fotografia

atreides  @  01/02/2011 21:43:33
   8½ / 10
rivisto l'altro giorno,davvero notevole,nonostante siano passati 24 anni. rourke e de niro bravissimi.

Gruppo COLLABORATORI paul  @  25/11/2010 14:54:55
   7 / 10
Bel film, con un'ottima e fredda fotografia, ben interpretato, e dall'atmosfera cupa ed indovinata. A Parker si perdonano virtuosismi di macchina ed inquadrature troppo autocelebrative e che finiscono per diventare maniersimi, ma la direzione degli attori non si discute.

Charlie Firpo  @  24/11/2010 16:55:21
   6½ / 10
In questo film di Parker mi sono piaciute molto le atmosfere specie quando piove mi ricorda un pò Seven , le scenografie nel complesso sono davvero ben curate e Rourke offre un' ottima interpretazione " fra le sue poche " un' altra è in the wrestler ,molto bravi anche tutti gli attori di contorno e tutti ben incastrati nella vicenda , per quanto riguarda De Niro .....che dire impeccabile , anche se lo si vede poco , più o meno poco più di una decina di minuti e pressochè sempre seduto , ma la sua presenza si sente in tutto il film , tuttavia si sente la mancanza di una colonna sonora d'impatto e le vicende le quali il loro sviluppo non aumenta mai di ritmo e restano sempre a dei livelli stabili a volte superatà la metà del film annoiano un tantino , manca quel crescendo di tensione e il finale anche se ben organizzato non sfrutta in pieno il Lucifero De Niro , brutto l'effettaccio finale ( l'unico del film ) dove il ragazzino ha gli occhi di Lucifero , sembra una pellicola trasparente con disegnati gli occhi e appiccicata sull' obiettivo della cinepresa in modo da sovrapporli sull' inquadratura fissa agli occhi del bambino.
il film è un pò datato , ma eravamo comunque nel 1987 e all' epoca erano disponibili effetti migliori , dopotutto era l'era di Predator e Alien scontro finale , quindi i mezzi c'erano , ma forse il budget non lo permetteva e si è volatilizzato tutto per gli attori, peccato.

Brava anche Lisa Bonet prelevata dai Robinson : )

In diverse scene quando Rourke scappa e salta qua e là , sembra in realtà che sia la sua controfigura , e pensare che adesso fa di tutto tanto ormai è praticamente disfatto , ....... come cambiano le cose.

In conclusione manca quel pizzico di tensione in più , ma tutto sommato resta sempre un buon film e ben curato , nel suo genere va bene anche se la tensione non decolla mai.

Lucio$  @  11/08/2010 21:15:43
   8½ / 10
Bel thriller! De Niro è fenomenale.

Invia una mail all'autore del commento s0usuke  @  01/08/2010 01:45:29
   5½ / 10
All'azione viene mescolata non sempre brillantemente l'introspezione psicologica. Inoltre la narrazione contorta non è sempre in linea con la brillantezza figurativa. Parker, in compenso, sembra crederci e Rourke lo segue discretamente. Cameo diabolico di De Niro

Manu90  @  18/07/2010 14:07:07
   6 / 10
Un thriller che onestamente mi aspettavo migliore. Bravo Rourke, mentre De Niro, in tutta sincerità, non mi è piaciuto affatto. Anche la storia non è che sia tutto sto granchè...

Clint Eastwood  @  25/06/2010 09:23:49
   7 / 10
Un thriller pieno di misteri per Alan Parker, una grande occasione per Mickey Rourke sfruttata direi al massimo delle sue potenzialità e l'ennesima conferma di un monumento al cinema moderno, Bob De Niro.
Un film molto bello dal punto di vista estetico e in genere fino a quel finale che lascia veramente poco, non all'altezza dell'intero film. Ottimo soggetto che alla sua conclusione chiedeva più minuti/tempo e atmosfere/snodamenti più incisivi.

Consiglio di vederlo in originale (sottotitolato magari) per captare meglio le atmosfere e immergersi completamente nel personaggio di Rourke (specialmente quando tira fuori gli insulti e le parolacce).

SKULLL  @  10/06/2010 05:55:47
   9½ / 10
Bellissimo, l'unico dove sopporto Rourke. Alla fine mi tocca sempre nel profondo.

Bruja75  @  29/04/2010 23:42:34
   8 / 10
Quant'è bello questo film, davvero una bella regia, come sempre per Alan. Mickey Rourke molto bravo e anche bello, De Niro magnifico come sempre.

Gruppo REDAZIONE VincentVega1  @  07/04/2010 18:29:34
   7½ / 10
Film affascinante nelle ambientazioni, nelle atmosfere e nei suoi due pro/antagonisti, con uno dei primi finali a sorpresa.

Mi ha sempre divertito un sacco.

MidnightMikko  @  14/02/2010 10:23:29
   7½ / 10
Bel film di Parker,tra noir e horror (in alcuni punti è veramente macabro).
Bravi il diabolico De Niro e il pulito Rourke,non male tecnicamente.
Soggetto interessante,sceneggiatura buona ma non perfetta.

camifilm  @  22/01/2010 22:51:09
   7 / 10
Ottimo. Coinvolgente. Attori in buono stato. Un pò thriller, un pò drammatico... ben fatto.

Gruppo COLLABORATORI atticus  @  04/12/2009 11:52:06
   6½ / 10
Fra thriller, horror e dramma da profondo Sud, Parker dirige con la solita enfasi un filmone che fece molto discutere all'epoca in cui uscì, ma che rivisto oggi non ha più quegli elementi clamorosi che tanto fecero rumore, nonostante una disturbantissima sequenza in cui Rourke e la Bonet durante l'amplesso vengono sporcati da un mare di sangue che cola dal soffitto. Bella atmosfera ma trama discutibile, con una sceneggiatura fuori da ogni logica. Un film che ha comunque segnato gli anni '80. Notevole De Niro in versione demoniaca.

Invia una mail all'autore del commento Aletheprince  @  25/10/2009 23:15:34
   7 / 10
Mickey Rourke mattatore in un thriller-noir anni ottanta di sicuro mordente, con una storia ben congegnata, scene accattivanti, atmosfere e musiche che coinvolgono... sino all'epilogo finale del tutto inatteso.
De Niro detta legge in brevi ma memorabili apparizioni.
Splendida Lisa Bonet... altro che famiglia Robinson!

Gruppo COLLABORATORI ULTRAVIOLENCE78  @  17/10/2009 10:24:11
   6½ / 10
Sembrerebbe un film costruito sulla falsariga de “L’anno del Dragone”. Svariati sono gli elementi che rimandano all’opera di Cimino: dal protagonista impersonato da Rourke, il cui nome –Angel- vorrebbe essere sinonimo di una bontà fittizia, all’invettiva contro il cristianesimo fino alla spirale di morti e sangue quale risultato di un male che non risparmia nessuno, attanagliando pure chi si crede integro e puro. Peccato che i buoni propositi vengano sconfessati in quella che sembrerebbe la rivisitazione in chiave moderna del “Faust”: posta l’esistenza del diavolo (il personaggio di Louis Cyphre, interpretato da un ottimo De Niro), tutti gli strali avverso le credenze di carattere religioso vanno a farsi benedire, letteralmente.
Una pellicola sostenuta da una trama indubbiamente avvincente, da una regia solida e una fotografia eccellente, ma che si perde in giochini esoterici e allegorie trite e ritrite. Nulla a che vedere con la potentissima iconoclastia de “L’anno del Dragone”.

1 risposta al commento
Ultima risposta 17/10/2009 13.00.48
Visualizza / Rispondi al commento
carriebess  @  22/07/2009 10:41:26
   7 / 10
bel film nel complesso, alcune scene molto suggestive.

bulldog  @  16/07/2009 16:28:22
   7 / 10
Ottimi interpreti,carino.

lampard8  @  08/07/2009 12:31:57
   8 / 10
Buon film sul mondo dell'esoterismo, del vodoo e del paranormale. Torbido, sporco e coinvolgente, la trama regge bene, anche se ha i suoi alti e bassi. Rourke al massimo della forma e un De Niro in parte, diabolico e malvagio quanto basta. Finale bellissimo quanto inatteso.

Piacevole sopresa e regia come al solito ottima di Parker

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gatsu  @  30/05/2009 23:29:55
   7 / 10
Abbastanza esaltante ma a tratti stiloso e decadente. La solita fantastica interpretazione di De Niro e la solita sfacciataggine di Rourke generano un film con un buon ritmo e con scene d'impatto. Alan parker dirige alquanto uniforme. Tranquillo.

lapensocosì  @  23/05/2009 14:33:05
   7 / 10
Buon film, anche se non mi ha entusiasmato più di tanto...inizialmente si fa fatica a seguire gli eventi...ovviamente si prepara il terreno per l'ottimo finale...da guardare con attenzione.

Gruppo COLLABORATORI Zero00  @  30/04/2009 11:16:40
   8 / 10
Un thriller a sfumatura esoterica, dalle forti tinte drammatiche. Una fotografia che più cupa non si può, in completo simbiosi con le ambientazioni. Il sud, tipicamente assolato, sfuma dalle tinte calde a quelle scure, a seconda dei momenti del film, quasi divendendo claustrofobico. Musiche eccezionali, Rourke stranamente in parte (con l'età è migliorato) e un De Niro che nelle poche scene in cui compare riesce ad attirare su di se tutta l'attenzione. Peccato per un finale che, per quanto mi sia piaciuto, trovo rovinato da alcune scelte stilistiche


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

e non chiarisce alcuni aspetti (lasciati lì, come se il regista non sapesse cosa farne)

Clein  @  16/04/2009 17:26:34
   8½ / 10
Film Diretto ed Interpretato egregiamente. Molto belle le ambientazioni e la trama, che purtroppo pero' non mi convince fino in fondo.

The Monia 84  @  14/12/2008 15:50:32
   8 / 10
Decadente è New Orleans,sudata e sporca in questo film come i personaggi dello stesso.Storia di anime vendute,investigatori che non valgono un tubo,rituali macabri e segnali allo zolfo:"Angel heart" è un thriller-horror di una certa efficacia,che ha una sensualita'malsana,propone delitti insoliti e particolarmente feroci,giocandosi il tutto per tutto nei dieci minuti finali,ben resi in un crescendo che porta alla spiegazione dei fatti...
Uno dei migliori film di Alan Parker,autore discontinuo ma, se ispirato, capace di belle cose...

topsecret  @  12/12/2008 14:25:25
   8 / 10
Una trama affascinante anche se un po' confusa, mantiene vivo il coinvolgimento e l'interesse di chi guarda. Un ritmo incalzante riesce a non banalizzare il film rendendolo cupo e mai noioso. Gli attori offrono il meglio di loro stessi e, oltre al pluriacclamato Robert DeNiro(in versione satanica), un plauso va rivolto anche al buon Mickey Rourke, intenso e convincente.
Una pellicola, forse sottovalutata, che merita attenzione.

Gruppo COLLABORATORI peter-ray  @  25/09/2008 15:26:24
   8½ / 10
Film un pò sottovalutato

Ottima sceneggiatura.
Un film dove Miki Rourke riesce a dare il meglio di sé grazie alla presenza di un Immenso Robert De Niro.

Invia una mail all'autore del commento BRISEIDE  @  24/07/2008 17:50:49
   9 / 10
veramente un capolavoro trama fantastica . ambientazione curata nei minimi particolari . finale da brivido magistrali gli attori , un film che non si dimentica

testadilatta  @  12/06/2008 23:23:11
   8½ / 10
Sembra una cazz.ata e forse lo è... ma gli attori, l'atmosfera, la storia diabolica nella sua semplicità mi caricano ogni volta che lo vedo.
Poi mi fa un sesso sfrenato la Denise dei Robinson... allucinante...
IO NON SO CHI SONOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

Invia una mail all'autore del commento NEO78  @  03/04/2008 11:59:39
   8½ / 10
L'ho rivisto ieri sera dopo moltissimo tempo e l'ho (ri)trovato meraviglioso.
Il film è uno strepitoso mix di vari generi della storia del cinema. Le scenografie e il tema del doppio, l'atmosfera torbida, la tensione rimandano all'espressionismo al Noir e al thriller, passando anche per l'horror.
Il risultato è un magnifico film che ti tiene incollato alla poltrona grazie anche a un intreccio abbastanza complesso ma mai lento nel suo sviluppo e alle grandissime interpretazioni sia di Rourke (forse la sua migliore interpretazione di sempre) e Robert De Niro perfetto nel ruolo. Da sottolineare le bellissime musiche blues che fanno da colonna sonora al film.

andreapau  @  17/03/2008 10:45:12
   8 / 10
Geniale la capacità di Parker nel riuscire a mantenere il film entro i binari del senso del ridicolo.
Mani meno esperte avrebbero trasformato la pellicola in un capolavoro del trash.
Vedere Rourke recitare con tanta sapienza e spontaneità aumenta lo sconforto per averlo perso cinematograficamente così presto.

Mister  @  02/02/2008 17:50:14
   8 / 10
Stimolante thriller: un misto di psicologico-esibizionista-istrionico fuso in maniera mirabile.
Ottima recitazione

John Locke  @  22/01/2008 15:05:27
   8 / 10
Dopo la discesa negli inferi metaforica di "Fuga di mezzanotte" Alan Parker ci riprova con una discesa che stavolta è negli inferi in senso letterale. Ottime l'atmosfera del film, che non ha mai cali di tensione. Bello ma forse abbastanza prevedibile il finale, superbo De Niro nella parte del Diavolo (secondo solo ad Al Pacino in "L'avvocato del Diavolo").
Consigliato a tutti.

everyray  @  09/01/2008 20:28:57
   7 / 10
film un pò "gotico" che ha delle immagini molto forti e inquietanti,alcune scene sono davvero fatte in maniera esemplare,peccato che cali un pò d'interesse verso la metà,ma rimane cmq un discreto film...

mikland83  @  09/01/2008 13:13:53
   8½ / 10
Una delle migliori interpretazioni di Mickey Rourke.Il film è girato bene, scorre piacevolmente.Il gran finale matura con passare dei minuti, un tassello alla volta.
Ottima la regia, molto pulita e lineare
Insomma uno dei migliori nel suo genere

Constantine  @  09/01/2008 12:09:45
   8 / 10
Film ricco di fascino quello girato egregiamente da Parker, arricchito da una sapiente fotografia e suggellato da un ottimo cast. Anche se la sceneggiatura poteva essere migliorata sopratutto nella sua parte centrale, la narrazione resta comunque godibile, l'atmosfera torbida e misteriosa permea ogni angolo o sequenza, lo splendido DeNiro poi fa effettuare ad alcune scene in particolare il salto di qualità. Detective a metà tra la vecchia e la nuova scuola Hard Boiled (un pò Hammett e un pò Crais) quello di Rourke convince e non sfigura, l'infarinatura di paranormale poi stuzzica palati diversi e condisce con originalità una vicenda quantomai nello stile del genere. Finale molto bello ed emozionante, dove si arriva turbati quasi quanto il protagonista. Da vedere, e per quanto mi riguarda un cult.

" Odio questo vostro Vodoo di Merd.a io sono di Brooklyn..."

" Per quel che mi riguarda amico mio...Ogni gallina morta è una gallina in meno per me."

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  26/12/2007 14:12:47
   7 / 10
Non un film perfetto, ma la storia è buona e l'atmosfera è torbida come nei migliori noir. Cast ben affiatato che compensa qualche lacuna nella sceneggiatura.

Cardablasco  @  15/12/2007 17:59:57
   8 / 10
Ottimo film,molto bella la trama e la storia ottimo Rurke

slevin  @  16/10/2007 11:16:38
   8 / 10
Ottimo film con due ottimi attori...Mi è piaciuto molto rourke...La storia è un po lenta ma il finale ti lascia di stucco...

mainoz  @  31/08/2007 10:12:19
   8 / 10
Voglio decisamente soffermarmi su questo film che rasenta il capolavoro...Che soddisfazione ragazzi! Questa volta (almeno spero), dopo circa 25-30 minuti di extra spremuta di meningi, sono riuscito a capire un film a dir poco complesso, meno male che l ho registrato e mi sono visto 5-6 volte alcuni punti (tipo quando il vecchio, il padre della cartomante uccisa, spiega tutto, oppure SPOILER**). Due parole bisogna spenderle su un'ottima recitazione di Rourke, davvero in grande spolvero. La pecca è sicuramente la parte iniziale del film (lentina) e il fatto che sia molto sbrigativo il finale, cioè il regista non si è soffermato + di tanto sulla spiegazione..(mi ricorda qualcuno, un certo Lynch). il voto sarebbe stato anche 9, se la spiegazione finale fosse stata meno affrettata. Lo consiglio per un pubblico MOLTO attento ed impegnato

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

  Pagina di 2   Commenti Successivi »»

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

18 regali1917a quiet place iia riveder le stelleadoration (2019)alice e il sindacoalla mia piccola samaandrej tarkovskij. il cinema come preghierabad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinnbombshell - la voce dello scandaloboterobunuel - nel labirinto delle tartarughecaterinacats (2019)cattive acquecena con delitto - knives outcercando valentina - il mondo di guido crepaxche fine ha fatto bernadette?city of crimecolor out of spacecriminali come noidiamanti grezzidio e' donna e si chiama petrunyadolittledoll housedoppio sospettoeasy living - la vita facileera mio figliofabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofantasy islandfigli (2020)gli anni piu' belligood boys - quei cattivi ragazzigrandi bugie tra amicigretel e hanselhammametherzog incontra gorbaciovil diritto di opporsiil drago di romagnail ladro di giorniil lago delle oche selvaticheil meglio deve ancora venireil mistero henri pickil primo nataleil richiamo della foresta (2020)il terzo omicidioimpressionisti segretiin the trap - nella trappolajojo rabbitjudy (2019)jumanji - the next leveljust charlie - diventa chi seila dea fortunala gomera - l'isola dei fischila mia banda suona il popla partita (2020)la ragazza d'autunno
 NEW
la vita nascosta - hidden lifel'agnellol'apprendistatolast christmasleonardo. le operel'hotel degli amori smarritil'inganno perfettolontano lontanolourdes (2019)lunar cityl'uomo invisibile (2020)marco polo - un anno tra i banchi di scuolamarianne e leonard. parole d'amoremarie curieme contro te: il film - la vendetta del signor s
 HOT R
memorie di un assassinonancynon si scherza col fuocoodio l'estatepicciridda - con i piedi nella sabbiapiccole donne (2019)pinocchio (2019)playmobil: the moviepromarequeen & slimrichard jewellritratto della giovane in fiammescherza con i fantischool of the damnedshow me the picture: the story of jim marshallsola al mio matrimoniosonic - il filmsono innamorato di pippa baccasorry we missed youspie sotto coperturastar wars - l'ascesa di skywalkersulle ali dell'avventuratappo - cucciolo in un mare di guaithe boy - la maledizione di brahmsthe farewell - una bugia buonathe grudge (2020)the lodgethe new mutantsthe other lambthey shall not grow old
 HOT
tolo tolouna storia d’arteunderwatervilletta con ospitivolevo nascondermi

1001693 commenti su 43203 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net