12 soldiers regia di Nicolai Fuglsig USA 2018
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

12 soldiers (2018)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film 12 SOLDIERS

Titolo Originale: 12 STRONG

RegiaNicolai Fuglsig

InterpretiChris Hemsworth, Elsa Pataky, Taylor Sheridan, Michael Shannon (II), Austin Stowell, Michael Pe˝a, Geoff Stults, Rob Riggle, Jack Kesy, Trevante Rhodes, William Fichtner

Durata: h 2.10
NazionalitàUSA 2018
Genereazione
Al cinema nel Luglio 2018

•  Altri film di Nicolai Fuglsig

Trama del film 12 soldiers

Un team forze speciali statunitense entra in Afghanistan a seguito dell'attacco alle Torri Gemelle dell'11 settembre. L'obiettivo Ŕ quello di convincere il generale Dostum, leader dell'Alleanza del Nord, a collaborare con gli americani contro i talebani e Al Qaeda.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   5,50 / 10 (4 voti)5,50Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su 12 soldiers, 4 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Wilding  @  19/07/2018 22:58:27
   7 / 10
Un episodio vero raccontato con belle immagini e giusta dose di adrenalina. Alcuni momenti interpretativi non sono il massimo, come la regia non sempre "in forma", e poi la scelta di lasciare pochi o quasi nulla sottotitoli in italiano, fino alle rapidissime notizie finali che scorrono velocissime senza lasciarci il tempo di leggere.
Un peccato. Senza queste pecche era più che ottimo.

LaCalamita  @  16/07/2018 02:30:09
   1½ / 10
N-esimo insopportabile elogio degli Stati Uniti esportatori di democrazia, o il "mondo libero" come lo definisce il protagonista.
Il film riassume a piene mani il filone celebrativo americano. Quella che sembra essere una mandria addestrata al consumismo di coca cola e patatine, nei film sono sempre i belli, intelligenti, simpaticoni e giusti americani.
Ciò che è già stato evidenziato e sottolineato allo sfinimento, come una filastrocca da ficcare dentro il cervello, viene ancora una volta riproposto: c'è questo attentato alle torri americane. Chi è stato? I talebani. E perchè? Il perchè ci viene mostrato in una singola scena, che serve anche a farci conoscere il cattivo che il buono dovrà combattere: si fa un accenno alla follia religiosa con tanto di esecuzione. Ecco fatto, tutte le coordinate sono state tracciate (tra l'altro ci viene proposto anche il "cameo" del buono Putin che mette in guardia il "collega" buono Bush sul pericolo imminente).
Alla voce mistificazione della realtà da oggi si troverà "vedi: 12 soldati".

Detto questo, il film segue anche il più classico degli schemi di questo genere, quindi:
- presentazione del protagonista, che in quanto tale è anche il più bello, il più forte, il più coraggioso, e precisamente con la moglie più gnocca. Questa mulino bianco family stava a godersi la vita nella onnipotente e onnipresente casetta americana con il prato tosto
- a seguire rapida carrellata degli altri personaggi. C'è il negro, quello non bello ma simpatico, c'è il simil-protagonista, e c'è il senior saggio aiuta-protagonista. E l'immancabile superiore (di grado) del protagonista st*onzo.
- presentazione del pericolo. L'americano vive di obiettivi, ce l'abbiamo: abbattere la feccia troglodita con l'asciugamano in testa.
- quindi si combatte. Ogni battaglia è più difficile della precedente, fino al livello finale. Ci pensa il protagonista che, in barba all'addestramento, alla tecnica etc, va alla carica sparando col mitra dal cavallo. I bambolotti arabi buoni da sacrificare per il bene degli ameriCANI lo vedono e dicono "mazza che fico oh!" e vanno alla carica pure loro.
- finito con l'upload di democrazia, si torna a casa. Ad aspettarlo la moglie bellissima, la bambina dolcissima, il prato tosto, "ed è già natale".

Voto 1.5, per gli effetti comuni.

Spotify  @  13/07/2018 05:13:00
   7 / 10
Giocattolone americano che riporta sullo schermo alcune delle conseguenze e degli eventi, che si sono succeduti, dopo l'11 settembre.
Il tema, certamente non è orignale e il film si presenta per quello che è, ovvero, uno spettacolo di puro intrattenimento. Ed è proprio questo fattore, che alla fine, porta la pellicola ad essere promossa, seppur, con delle riserve.
La trama vede un gruppo di appena 12 soldati dell'esercito americano, imbarcarsi in una missione ad altissimo rischio: devono recarsi in Afghanistan, in una delle zone più montuose, e una volta li, l'obiettivo è cercare di debellare i talebani, i quali sono uno strumento molto utile a Bin Laden, in funzione a prossimi attacchi contro l'America e l'occidente in generale.
I 12 soldati, capitanati dal giovane Mitch Nelson, saranno affiancati, nella battaglia, dalla banda del generale Dostum, facente parte dell'alleanza del nord. Insieme, i due gruppi, andranno contro intere tribù di estremisti islamici, per quella che sarà una guerra all'ultimo sangue.
Questo è uno di quei film che, quando lo vai a vedere, sai già cosa aspettarti. E infatti, le mie aspettative non sono state tradite. Immaginavo fosse un film con tante esplosioni, tanta spettacolarità e tanto, tantissimo patriottismo, e così è stato.
Se vogliamo andarle a cercare, si può dire che le uniche cose un po' più singolari, delle quali, a dire il vero, il regista se ne cura molto, sono la scenografia e, soprattutto, le modalità d'attacco dei protagonisti. E le due cose, sono strettamente collegate.
Riguardo il primo elemento, si sa ovviamente che il territorio afghano è composto in quella maniera, però, Fuglsig, riesce a fargli assumere un aspetto, grazie soprattutto alle magnifiche e numerose panoramiche, quasi da film western. Ed, a ciò, va ad associarsi, appunto, il fattore dei cavalli. Tramite quest'ultimi, i personaggi del film, ci compiono attacchi, ci marciano ecc... proprio come nei suddetti film western! Certe sequenze, dal gusto decisamente retrò, ricordano moltissimo quel genere di pellicole.
Di questo, è giusto che il director se ne prenda il merito, in quanto, è una scelta che senza dubbio, "colora" un bel po' la sua opera.
Tutto resto, era scritto fin dal principio:
I personaggi sono fatti immergere quanto basta nel contesto. Sono tutti più o meno credibili, in particolare, il generale Dostum, il quale è, senza dubbio, il soggetto più intrigante.
Il ritmo è ben sostenuto. In più di due ore, l'attenzione non cala mai, e, buona parte, della durata della pellicola, è segnata dai continui scontri che avvengono tra i nostri eroi e i talebani.
Le scene di combattimento sono belle, molto pirotecniche e "pompose", ma, tuttavia, sono credibili. Lo sguardo si riempie con queste sequenze, e tanto basta.
Non manca neanche la suspense, in almeno 3/4 scene.


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Effetti speciali maestosi, davvero stupefacenti. Usati in gran quantità ma dannatamente bene dal regista.
Il finale già lo si conosceva, in quanto la storia è ispirata ai fatti reali, quindi bisognava per forza attingersi a quelli. Comunque è ben girato.
Fotografia ottima. Si sposa perfettamente con la splendida location.
Anche la fotografia, vagamente, ricorda un po' quella dei vecchi western, per via delle tinte polverose, tendenti al marroncino-giallo.
Un altro aspetto decisamente riuscito, è l'impianto sonoro. A tratti, sembra davvero di essere sul campo di battaglia, con gli spari dei mitra che sembra siano vicinissimi allo spettatore.
Colonna sonora tipica di queste produzioni. Accompagna degnamente le scene più spettacolari.
Il cast è buono. Hemsworth, è autore di una prova senza infamia e senza lode. Si limita a svolgere il compitino.
Invece, Navid Negahban è molto bravo. L'attore iraniano-statunitense sfodera una recitazione estremamente realistica. Gli sguardi acchiappano l'attenzione dello spettatore e l'interpretazione dei dialoghi è ferrea e decisa. Un'ottima performance.
La sceneggiatura è praticamente ridotta all'osso. Più di metà dello screenplay, è basato sulla direzione di tutte le scene action, scritte, nonostante tutto, benissimo. Per il resto, troviamo i soliti dialoghi stereotipati e basta.
In questo film, la classica retorica americana si spreca. Abbiamo le solite battute, i soliti commenti sulla guerra, sull'America e sulla natura dell'essere umano. Insomma, cose che abbiamo sentito e risentito in decine di pellicole.
Il rapporto tra il capitano Nelson e il generale Dostum, è gestito, secondo me, in maniera estremamente superficiale. E ciò è dovuto proprio a causa della retorica della quale parlavo prima. Il vincolo tra i due personaggi è talmente scontato e standardizzato che è inutile anche parlarne.
Ovviamente, non poteva mancare quel patriottismo, il quale ormai, eccelle nei film americani di questo genere. Va bene che nella realtà questi soldati fecero un'impresa e quant'altro, ma nel film, ci vengono mostrati quasi come dei superuomini, come se loro, rappresentassero l'America intera. E a sua volta, gli USA vengono descritti, ancora una volta, come la più grande potenza esistente. Questa cosa, sta cominciando a diventare irritante.

Conclusione: come prodotto da intrattenimento è ottimo. 2 ore e passa che filano via lisce come l'olio. Ci si diverte. Diciamo che è uno di quei film da vedere al cinema. Una visione la merita, senz'altro per l'alto tasso di spettacolarità.

7+

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  19/05/2018 19:38:35
   6½ / 10
!2 Soldier (o 12 Strong che dir si voglia) è uno di quei film da valutare sotto un duplice aspetto. C'è quello tecnico con ottime scene d'azione e di combattimenti, cercando nei limiti del possibile una resa realistica. In parte ci riesce anche se la presenza di Jerry Bruckheimer nel progetto non lesina ovviamente nel lato pirotecnico.
L'altro aspetto è invece più debole, nel senso che in film come questi bisogna mettere già le mani avanti nel prevedere i classici pipponi retorici americani. Certamente non siamo, per esempio, ai livelli di Lone Survivors, film che proponeva una buona prima parte per poi scivolare progressivamente nella retorica più bieca. In questo caso, a mio parere, non siamo a quei livelli, anche se non certo al minimo sindacale. L'avventura di questi soldati in territorio nemico con una missione difficile da eseguire, le stesse cariche a cavallo che hanno forti reminescenze western, può scomodare paragoni scomodi con il passato come il Mucchio selvaggio, ma Peckinpah è di un'altra galassia ed i personaggi erano cesellati in maniera molto più approfondita. Qui siamo in presenza di un buon cast, senza dubbio, ma in fondo anche attori di ottimo livello come Shannon o Pena basta andare con il pilota automatico snza particolari sforzi.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

10x1012 soldiers2030 - fuga per il futuro211 - rapina in corso77 giorni8 minutia beautiful daya modern familya quiet passiona quiet place - un posto tranquilloabracadabraanna (2018)arrivano i prof
 HOT
avengers: infinity warbad samaritanbenvenuto in germania!big fish & begoniablu profondo 2blue kidsbob & marys - criminali a domiciliocharley thompsonchiudi gli occhici vuole un fisicocosa dira' la gente
 NEW
dead triggerdeadpool 2deidiva! (2017)
 HOT
dogmandopo la guerradoppio amoredoraemon il film - nobita e la grande avventura in antartidedue piccoli italianiequilibrium - the film concertescobar - il fascino del maleestate 1993eva (2018)ex libris: new york public libraryfamiglia allargatafavola (2018)fotografgame night - indovina chi muore stasera?garden partyghost storiesgiu' le mani dalle nostre figliegli ultimi butterihappy winterhotel gagarinhurricane - allerta uraganoi segreti di wind rivericaros: a visionil codice del babbuinoil cratereil dubbio - un caso di coscienzail giovane karl marxil mio nome e' thomasil mistero di donald c.il prigioniero coreanoil sacrificio del cervo sacroil tuttofareil viaggio delle ragazzeinterruptionio sono tempestaio sono valentina nappiippocratejurassic world - il regno distruttokedi. la citta' dei gattila banalitÓ del criminela casa sul marela guerra del maialela melodiela prima notte del giudiziola settima ondala stanza delle meravigliela terra dell'abbastanzala terra di diola truffa dei loganla truffa del secolol'affido - una storia di violenzal'albero del vicinol'amore secondo isabellel'arte della fugal'atelierlazzaro felicele grida del silenziole meraviglie del marel'incredibile viaggio del fachirol'isola dei canilords of chaosloro 1loro 2lovers (2018)luis e gli alienimacbeth neo film operamalati di sessomanuelmaria by callasmary e il fiore della stregamektoub, my love: canto unomolly's gamemontparnasse femminile singolaremuse: drones world tournato a casal di principenel nome di anteanella tana dei lupinick cave - distant sky - live in copenhagennobili bugienoi siamo la mareaobbligo o verita'office uprisingogni giorno
 NEW
overboardpapillon (2018)parigi a piedi nudiparlami di lucypeggio per mepitch perfect 3prendimi! - la storia vera pi¨ assurda di sempreprigioniero della mia liberta'quanto bastarabbia furiosa - er canarorampage - furia animaleresinarespiririmetti a noi i nostri debitirudy valentinosea sorrow - il dolore del maresergio e sergei - il professore e il cosmonautasherlock gnomesshow dogs - entriamo in scenasi muore tutti democristiani
 NEW
skyscraperslender mansolo: a star wars storysposami, stupido!stato di ebbrezzastronger - io sono piu' fortesuccedesuper troopers 2terra bruciata! il laboratorio italiano della ferocia nazistathe constitution - due insolite storie d'amorethe escapethe happy prince - l'ultimo ritratto di oscar wildethe mermaid: lake of the deadthe nun - la vocazione del malethe silent manthe strangers 2: prey at nightthe toyboxthe wicked giftthelmatheytito e gli alienitoglimi un dubbiotonno spiaggiatotremors 6: a cold day in helltu mi nascondi qualcosatullytuo, simonulysses: a dark odysseyuna luna chiamata europauna vita spericolataunsaneuntitledvan gogh - tra il grano e il cielowajib - invito al matrimoniowonderful losers: a different worldyoutopia

976228 commenti su 39830 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net