Recensione like crazy regia di Drake Doremus USA 2011
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

Recensione like crazy (2011)

Voto Visitatori:   5,57 / 10 (7 voti)5,57Grafico
Dimensione testo: caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

locandina del film LIKE CRAZY

Immagine tratta dal film LIKE CRAZY

Immagine tratta dal film LIKE CRAZY

Immagine tratta dal film LIKE CRAZY

Immagine tratta dal film LIKE CRAZY

Immagine tratta dal film LIKE CRAZY
 

Uno studente americano (Jacob, Anton Yelchin) e la sua ragazza inglese (Anna, Felicity Jones) sono costretti a separarsi quando le autoritÓ americane impediscono ad Anna di rientrare in America a causa della violazione dei termini del visto da studente, che Anna aveva voluto ignorare per restare qualche mese in pi¨ con Jacob. La distanza porta rapidamente ad un allontanamento, nonostante l'iniziale passione, ma i due non riescono a dimenticarsi del tutto e continuano a cercarsi e tentare di ricominciare, nonostante ogni volta qualcosa li separi di nuovo.

Drake Doremus sceglie di documentare, pi¨ che filmare, una storia d'amore normale, anzi, normalmente sbagliata: l'ombra della passione iniziale si proietta sul resto del rapporto dando sempre ai due ragazzi l'impressione che la storia "debba" funzionare, anche se ogni volta che ci provano finisce male, e che la semplice distanza fisica sia in realtÓ sufficiente ad allontanarli del tutto, sebbene temporaneamente.

L'idea di raccontare la complessitÓ di certi rapporti, dell'ostinazione a negare l'evidenza (o, per vederla in un altro modo, della visceralitÓ di certi legami che vanno oltre la possibilitÓ pratica di stare insieme) non Ŕ banale. Si pu˛ arrivare al risultato attraverso diverse strade. Per fare un esempio recente, la commedia "500 giorni insieme" raccontava - in maniera brillante - di un rapporto vissuto in maniera estremamente differente dai due protagonisti, con le catastrofiche conseguenze del caso. Stesso tema ma opposta scelta stilistica, perchÚ "Like Crazy" racconta l'insopportabile tira e molla tra Jacob e Anna, senza mai tentare di rendere minimante interessante la cosa. A parte la ripetitivitÓ meccanica delle vicende (i due stanno insieme e si amano, poi si separano e ognuno fa la sua vita finchÚ lei non ricomincia a mandare sms esplorativi e lui ci ricasca e si ricomincia da capo almeno tre volte), Ŕ il totale disinteresse nei confronti dei due personaggi che uccide lentamente lo spettatore.

Il grande schermo amplifica, che piaccia o meno, e la realtÓ, abbandonata cosý a se stessa, non ne riceve un gran servizio: "Like Crazy" per˛ non Ŕ un documentario, Ŕ un'opera di fiction e come tale deve essere giudicato. Si pu˛ apprezzare lo sforzo nel rendere il pi¨ credibile possibile una storia d'amore (e comunque non Ŕ difficile sollevare dubbi anche in tal senso), se si ama un certo tipo di cinema, ma al contrario di altre tematiche, per cui uno stile del genere pu˛ essere appropriato, per il racconto di una piccola storia d'amore o delle dinamiche dei rapporti di coppia, ci˛ che emerge Ŕ solo la banalitÓ e l'irrazionalitÓ dei comportamenti umani, fino a sollevare il dubbio stesso che una storia che non ha niente di speciale meriti un film e la nostra attenzione. Confondere la forma con la sostanza Ŕ l'unico, fatale errore di Drake Doremus.

Non stiamo offrendo una visione cinica di una bella storia d'amore: Ŕ lo stesso film a metterla sul piano della cronaca invece che dell'analisi, Ŕ lo stesso film ad impedirci di soffrire e gioire con i protagonisti. Anna Ŕ un personaggio umorale e immaturo, Jacob un pupazzo radiocomandato via sms.
Sarebbe sbagliato dire che "Like Crazy" Ŕ un brutto film. Semplicemente, non c'Ŕ il film. Non c'Ŕ un'idea nel soggetto, non c'Ŕ una battuta nella sceneggiatura, non c'Ŕ un momento della colonna sonora, non c'Ŕ un'idea di regia, una scena memorabile, una morale, un punto di vista attraverso la storia, un personaggio interessante. Queste due persone sono attratte l'una dall'altra, ma non sono fatte per stare insieme. E allora? Un conto Ŕ cercare di cogliere la realtÓ di una storia d'amore, spogliandola degli orpelli della retorica cinematografica, un altro Ŕ togliere qualunque elemento di eccezionalitÓ alla storia che si vuole raccontare, sperare che basti mettersi la macchina da presa in spalla per dare una sensazione di "fly on the wall" e realismo e ottenere invece il risultato di banalizzare. "Like Crazy" Ŕ come quei pessimi cartoni animati a basso costo in cui tutto sembra disegnato sul fondale e solo le linee di contorno separano i vari oggetti.

Anton Yelchin ha giÓ dimostrato di brillare di luce propria anche in ruoli minori, sia in film riusciti ("Star Trek") sia in enormi equivoci cinematografici ("Terminator Salvation"): Ŕ un attore interessante, dotato. Lo stesso si pu˛ dire di Jennifer Lawrence, che nel film interpreta Samantha, la ragazza che si divide con Anna le attenzioni di Jacob e che, nelle poche scene a disposizione, disegna credibilmente la sofferenza di un personaggio capitato con la persona giusta al momento sbagliato. Felicity Jones, emaciata e imbronciata, novella Kirsten Stewart senza un "Twilight" a farla rimbalzare da una copertina all'altra, Ŕ il punto debole del film. Il suo personaggio forse Ŕ scritto male, ma di lei non ci interessa mai nulla, dall'inizio alla fine e sfido chiunque a non tifare per Samantha, vero angelo biondo che non si scompone nemmeno quando per errore Jacob la chiama Anna, cosa che, per inciso, fa crollare ogni pretesa di realismo.

La severitÓ di questa recensione contrasta con i giudizi entusiastici che scomodano addirittura paragoni con "Le onde del destino" di Lars Von Trier ed Ŕ sicuramente figlia di un' idea di cinema diversa. "Like Crazy" Ŕ un prodotto molto particolare ed Ŕ difficile pertanto che non susciti reazioni estreme: noia mortale e fastidio oppure plauso che sia, a suo favore certamente va il fatto che non lascia di certo indifferenti.

Commenta la recensione di LIKE CRAZY sul forum

Condividi su Facebook Condividi recensione su Facebook


Recensione a cura di JackR - aggiornata al 17/09/2012 15.03.00

Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell'autore e non necessariamente rappresenta Filmscoop.it

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

#unfit - la psicologia di donald trump10 giorni con babbo nataleabout endlessnessaddio al nubilatoalessandra - un grande amore e niente piu'all my friends are deadamore al quadratobaby yaga: incubo nella foresta oscurabastardi a mano armatabliss (2021)burraco fatalecentigradecherry - innocenza perdutacome truecosa sarÓcreators: the pastcrisiselegia americanafino all'ultimo indiziogirl power - la rivoluzione comincia a scuolagodzilla vs. konggovernance - il prezzo del poteregreenlandhoneylandi am greta - una forza della naturai predatoriil cammino di xicoil caso pantani - l'omicidio di un campioneil mio corpo vi seppellira'il principe cerca figlioil talento del calabroneimprevisti digitali
 NEW
jakob's wifejudas and the black messiahla nave sepoltala prima donnala ruota del khadi - l'ordito e la trama dell'indiala stanzala vita straordinaria di david copperfieldl'amico del cuore (2021)lasciami andarel'incredibile storia dell'isola delle roselockdown all'italianal'ultimo paradiso (2021)ma rainey's black bottommadame claudemankminarimurdershownomad: in cammino con bruce chatwinnotizie dal mondooperazione celestinaoperazione varsity blues: scandalo al collegepalazzo di giustiziapalm springs - vivi come se non ci fosse un domaniparadise - una nuova vitaparadise hillspele' - il re del calcioqualcuno salvi il natale 2quello che non ti ucciderange runnersrebeccaroubaix, una lucesacrifice (2020)sola al mio matrimoniosonsotto lo zerosoul (2020)sul piu' belloten minutes to midnight
 HOT
tenetthe fatherthe mauritanianthe midnight skythe nights before christmasthe secret - le verita' nascostethe unholythe united states vs. billie holidaythunder forcetua per sempretutto il mondo e' palesetutto normale il prossimo nataleun divano a tunisiuna classe per i ribelliuna donna promettentewe are the thousand - l'incredibile storia di rockin'1000we can be heroes
 NEW
why did you kill me?wonder woman 1984wrong turnyes dayzack snyder's justice league

1016639 commenti su 45326 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net