Recensione la ricerca della felicita' regia di Gabriele Muccino USA 2006
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

Recensione la ricerca della felicita' (2006)

Voto Visitatori:   7,39 / 10 (425 voti)7,39Grafico
Voto Recensore:   7,00 / 10  7,00
Dimensione testo: caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

locandina del film LA RICERCA DELLA FELICITA'

Immagine tratta dal film LA RICERCA DELLA FELICITA'

Immagine tratta dal film LA RICERCA DELLA FELICITA'

Immagine tratta dal film LA RICERCA DELLA FELICITA'

Immagine tratta dal film LA RICERCA DELLA FELICITA'

Immagine tratta dal film LA RICERCA DELLA FELICITA'
 

Ha senso continuare a parlare ancora di Sogno Americano?
Probabilmente si, visto l'enorme successo di pubblico che questo film ha riscosso oltreoceano e che sta avendo anche da noi.
Will Smith resta la "gallina dalle uova d'oro" di Hollywood e Muccino non si è lasciato sfuggire l'occasione di dirigere un'opera commerciale, di grande impatto, con dignità e stile.

Prendendo spunto da una storia realmente accaduta, ambientata in una San Francisco dei primi anni 80, il film ci racconta la storia di uno che ce l'ha fatta: Chris Gadner uno sfortunato ma capace venditore di macchinari medici ospedalieri che non riesce ad arrivare a fine mese e, nonostante tutto, ha ancora voglia di sognare.
I sogni costano fatica e tanti sacrifici, sacrifici che non è disposta a comprendere la moglie, consapevole delle difficoltà economiche e di avere un figlio di 5 anni da crescere.
La caduta negli inferi avviene improvvisamente, quando questa, stanca di una vita di stenti decide di prendere la propria strada, lasciando il marito. Chris è deciso a perseguire i suoi sogni e nello stesso tempo ad accudire suo figlio, assume su di se tutte le responsabilità, decidendo di lavorare e prepararsi con un corso di Brooker della durata di 6 mesi. Il lavoro procede stentato fin quando, non avendo soldi per pagare il fitto di casa, l'uomo e suo figlio si ritroveranno a dormire tra metropolitane o ricoveri per senza tetto.

Il sospirato happy ending è fisiologico e prevedibile ma efficace, per una storia che sa coinvolgere lo spettatore dalla prima scena. Era dei tempi di Sergio Leone, che gli americani non affidavano la direzione di un proprio film ad un regista italiano e questo la dice lunga sullo stato del nostro cinema e sulla considerazione di cui gode oltreoceano.
Con l'eccezione di Bertolucci e di una breve quanto dolorosa parentesi di Roberto Benigni (che negli Stati Uniti, dopo il successo de "La vita è bella" non ha che collezionato flop commerciali con gli imbarazzanti "Pinocchio" e "La tigre e la neve") con critiche al limite dell'insulto, ci si rende conto che il risultato conseguito da Gabriele Muccino, ha una valenza tutt'altro che trascurabile.
Non bisogna dimenticare che lo stesso Muccino ha fatto un semplice film su commissione, con una sceneggiatura preconfezionata e con una scelta del cast dove l'ultima parola spettava a Will Smith.
Trovare similitudini con suoi precedenti lavori, quindi, non avrebbe senso, qui il suo occhio critico sulla società sembra essersi spento, facendo un lavoro di mero artigianato cinematografico, attento a non deludere la produzione e ad accontentare tutti i gusti.
Lo stile di regia, però resta immutato, immagini dinamiche, abbondante uso delle musiche e un po' di melodramma a sottolineare le immense difficoltà che affronta il protagonista.

A Will Smith va il merito un'interpretazione eccezionale, anche se già da qualche anno si è tolto di dosso l'etichetta di attore da action movie dopo il bellissimo "Alì", qui dimostra di avere la capacità di reggere due ore di film, di essere credibile evitando di strafare.
I personaggi di contorno sono decisamente troppo trascurati, ci si concentra principalmente sul rapporto padre-figlio dimenticandosi però di dare spessore alle figure che ruotano intorno, a cominciare dalla moglie, una Thilda Newton che, nonostante una buona prestazione, resta sacrificata in un personaggio descritto in modo troppo superficiale e poco realistico.
Il messaggio finale è ambiguo e la morale quantomeno discutibile ma non per questo meno interessante. Si è felici solo realizzando i propri sogni? Non basta avere una famiglia e un bellissimo figlio da accudire? La risposta è tutt'altro che scontata e va trovata analizzando la cultura americana, paese dove domina il valore del "vincente a tutti i costi", sulla realizzazione personale che combacia generalmente con il conseguimento di importanti risultati economici.

Nonostante un messaggio finale non da tutti condivisibile, il film si lascia vedere, riesce a coinvolgere, merito di Muccino che concentra la sua attenzione sulla forza dell'amore paterno, tematica universalmente condivisa, evitando così il rischio di trasformare "La ricerca della felicità" in una storia pregna di retorica nazionalista e buonismo gratuito. La felicità è un attimo e una volta passato bisogna ritornare a cercarlo, in una ricerca che è l'essenza stessa della vita.
Siamo in presenza di una pellicola commerciale che ha tutti i requisiti per non deludere nessuno, probabilmente non entrerà nella storia del cinema, ma diverte, coinvolge ed emoziona e, quando un film riesce in questo, tutto il resto diventa secondario.

Commenta la recensione di LA RICERCA DELLA FELICITA' sul forum

Condividi su Facebook Condividi recensione su Facebook


Recensione a cura di Paolo Ferretti De Luca aka ferro84 - aggiornata al 19/01/2007

Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell'autore e non necessariamente rappresenta Filmscoop.it

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

18 regali1917a quiet place iia riveder le stelleadoration (2019)alice e il sindacoalla mia piccola samaandrej tarkovskij. il cinema come preghierabad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinnbombshell - la voce dello scandaloboterobunuel - nel labirinto delle tartarughecaterinacats (2019)cattive acquecena con delitto - knives outcercando valentina - il mondo di guido crepaxche fine ha fatto bernadette?city of crimecolor out of spacecriminali come noidiamanti grezzidio e' donna e si chiama petrunyadolittledoll housedoppio sospetto
 NEW
easy living - la vita facile
 NEW
era mio figliofabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofantasy islandfigli (2020)gli anni piu' belligood boys - quei cattivi ragazzigrandi bugie tra amicigretel e hanselhammametherzog incontra gorbaciovil diritto di opporsiil drago di romagnail ladro di giorniil lago delle oche selvatiche
 NEW
il meglio deve ancora venireil mistero henri pickil primo nataleil richiamo della foresta (2020)il terzo omicidioimpressionisti segretiin the trap - nella trappolajojo rabbitjudy (2019)jumanji - the next leveljust charlie - diventa chi seila dea fortunala gomera - l'isola dei fischila mia banda suona il popla partita (2020)la ragazza d'autunnol'agnellol'apprendistatolast christmasleonardo. le operel'hotel degli amori smarritil'immortale (2019)l'inganno perfettolontano lontanolourdes (2019)lunar cityl'uomo invisibile (2020)marco polo - un anno tra i banchi di scuolamarianne e leonard. parole d'amoremarie curieme contro te: il film - la vendetta del signor s
 HOT R
memorie di un assassinonancynon si scherza col fuocoodio l'estatepicciridda - con i piedi nella sabbiapiccole donne (2019)pinocchio (2019)playmobil: the moviepromarequeen & slimrichard jewellritratto della giovane in fiammescherza con i fantischool of the damnedshow me the picture: the story of jim marshallsola al mio matrimoniosonic - il filmsono innamorato di pippa baccasorry we missed youspie sotto coperturastar wars - l'ascesa di skywalkersulle ali dell'avventuratappo - cucciolo in un mare di guaithe boy - la maledizione di brahmsthe farewell - una bugia buonathe grudge (2020)the lodge
 NEW
the new mutants
 NEW
the other lambthey shall not grow old
 HOT
tolo tolouna storia d’arteunderwatervilletta con ospitivolevo nascondermi

1001234 commenti su 43095 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net