Recensione io, loro e lara regia di Carlo Verdone Italia 2009
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

Recensione io, loro e lara (2009)

Voto Visitatori:   6,34 / 10 (165 voti)6,34Grafico
Voto Recensore:   7,00 / 10  7,00
Dimensione testo: caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

locandina del film IO, LORO E LARA

Immagine tratta dal film IO, LORO E LARA

Immagine tratta dal film IO, LORO E LARA

Immagine tratta dal film IO, LORO E LARA

Immagine tratta dal film IO, LORO E LARA

Immagine tratta dal film IO, LORO E LARA
 

Dopo film decisamente poco riusciti come "Il mio miglior nemico" e "Grande grosso e Verdone", Carlo Verdone torna in sala con una commedia divertente, anche se ancora ben lontana dagli standard del passato. La fine del sodalizio con la Filmauro sembra, comunque, aver ridato nuova linfa creativa al regista romano e confermato De Laurentiis come un imprenditore incapace di valorizzare artisticamente la sua pur talentuosa scuderia. De Laurentis non regge il paragone con i suoi illustri predecessori, Luigi e Dino, dimostrando che per essere dei grandi produttori di cinema non basta solo saper far quadrare i conti.
Sarebbe scorretto però ignorare che Carlo Verdone attraversi una crisi di idee oramai permanente, ma che questo debba essere un alibi per immolarsi all'altare della banalità e becera volgarità non è sicuramente accettabile. La stagione di film come "Compagni di scuola", "Maledetto il giorno che ti ho incontrato" o "Al lupo al lupo" è definitivamente conclusa; nonostante ciò si può constatare con piacere che "Io, loro e Lara" è un lavoro dignitoso, divertente e di buon gusto di un Verdone finalmente capace di esprimersi con libertà.

Il film prende spunto dalle vicende di Padre Carlo, un prete missionario di ritorno in Italia per ridare vigore alla propria fede. Purtroppo il ritorno in famiglia si rivela essere più complicato del previsto, con un padre alla prese con una nuova moglie, un fratello cocainomane e una sorella esaurita con una figlia difficile.
In questa situazione compare Lara, una ragazza sbandata e sola, la cui irruzione destabilizzerà il già fragile equilibrio di padre Carlo.

In realtà il film può essere idealmente diviso in due momenti: la prima parte è quella più riuscita, con la presentazione di una famiglia italiana media alle prese con problemi quanto mai attuali. L'occhio di Verdone sulla situazione nostrana è sempre molto attento, soprattutto nel descrivere la nuova relazione amorosa del padre anziano e le relative preoccupazioni dei figli, di carattere principalmente economico.
Poi qualcosa si rompe, proprio nel momento in cui entra in scena Laura Chiatti nel ruolo di Lara.
È innegabile che l'attrice romana si confermi come una delle più avvenenti bellezze del cinema italiano contemporaneo; peccato che non si possa dire lo stesso delle sue dote di attrice. La sua interpretazione è monocorde e incolore, incapace di dare spessore a un personaggio che invece sarebbe dovuto essere il punto di svolta e interesse dell'intero film. Attrici come Ornella Muti, Margherita Buy o Francesca Neri erano capaci di catalizzare l'attenzione dello spettatore; merito anche di Verdone, da sempre capace di valorizzare i ruoli femminili.
Certo, la scrittura del personaggio di Lara non può essere definita esemplare, emblema di una scenggiatura che cade spesso, troppo spesso, nei cliché.

Una certa superficialità in parte può essere giustificata quando è strumento per divertenti sketch, come quello con le ragazzine Emo (siparietto ripreso da "Cado dalle Nubi" e non proprio originalissimo), mentre in altri casi si cade nell'assoluto qualunquismo, specie in riferimento alle prostitute di colore.
Non manca poi la solita paternale moralista, sopratutto nella descrizione di figli arrivisti e venali incapaci di accettare la nuova moglie moldava del padre (la tutela dei propri interessi è squallido materialismo?) e una certa superficialità nel mostrare il dramma della droga, che viene visto quasi con indulgenza.
Ma la cosa che realmente manca in tutto il film è l'analisi del protagonista: che sia un prete rimane solo sullo sfondo, non si parla mai del suo rapporto con la fede e la Chiesa è totalmente ignorata.
Una mancanza di coraggio ed incisività che oramai sembra essere il fil rouge di tutti i film italiani.

Nonostante le tante pecche "Io loro e Lara" funziona, diverte, non è comunque mai eccessivamente banale e sopratutto riesce a non cadere nella volgarità.
Insomma bastarebbe questo Verdone di "serie B" degli ultimi anni per staccare di molto gli attuali "grandi" della commedia italiana, come Veronesi e Pieraccioni, i cui ultimi film sono un vero e proprio festival della pochezza di idee.
Nel complesso luci e ombre nell'ultima fatica di Verdone, che comunque lasciano ben sperare per il futuro, in attesa sempre che si decida "cosa fare da grandi": se essere un regista da cinepanettone, con incassi milionari e tanta visibilità, oppure dedicarsi a film più piccoli ma che con meno vincoli e più libertà possono restituire quell'ispirazione oramai persa.

Commenta la recensione di IO, LORO E LARA sul forum

Condividi su Facebook Condividi recensione su Facebook


Recensione a cura di Paolo Ferretti De Luca aka ferro84 - aggiornata al 20/01/2010

Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell'autore e non necessariamente rappresenta Filmscoop.it

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

 HOT
1917a quiet place iia riveder le stelleadoration (2019)after midnight (2019)alice e il sindacoalla mia piccola samaandrej tarkovskij. il cinema come preghieraantebellumantlersbad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinnbombshell - la voce dello scandaloboterobunuel - nel labirinto delle tartarughecambio tutto!candymancaterinacats (2019)cattive acquecena con delitto - knives outcercando valentina - il mondo di guido crepaxche fine ha fatto bernadette?city of crimecolor out of spacecriminali come noida 5 bloods - come fratellidiamanti grezzidio e' donna e si chiama petrunyadolittledoll housedoppio sospettodreamkatchereasy living - la vita facileera mio figliofabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofantasy islandgli anni piu' belligrandi bugie tra amicigretel e hanselhammametherzog incontra gorbaciovil diritto di opporsiil drago di romagnail ladro di giorniil lago delle oche selvaticheil meglio deve ancora venireil mistero henri pickil primo nataleil richiamo della foresta (2020)il terzo omicidioimpressionisti segretiin the trap - nella trappolajojo rabbitjudy (2019)jumanji - the next leveljust charlie - diventa chi seila dea fortunala gomera - l'isola dei fischila mia banda suona il popla partita (2020)la ragazza d'autunnola vita nascosta - hidden lifel'agnellol'apprendistatolast christmasleonardo. le operel'hotel degli amori smarritil'inganno perfettolontano lontanolourdes (2019)lunar cityl'uomo invisibile (2020)marco polo - un anno tra i banchi di scuolamarianne e leonard. parole d'amoremarie curieme contro te: il film - la vendetta del signor s
 HOT R
memorie di un assassinonancynon si scherza col fuocoodio l'estateoutbackpicciridda - con i piedi nella sabbiapiccole donne (2019)pinocchio (2019)promarequa la zampa 2 - un amico e' per semprequeen & slimrichard jewellrun sweetheart runsaint maudscherza con i fantischool of the damnedshow me the picture: the story of jim marshallsola al mio matrimoniosonic - il filmsono innamorato di pippa baccaspie sotto coperturaspiral - l'eredita' di saw
 HOT
star wars - l'ascesa di skywalkersulle ali dell'avventuratappo - cucciolo in un mare di guaithe boy - la maledizione di brahmsthe farewell - una bugia buonathe gentlementhe grudge (2020)the lodgethe new mutantsthe other lambthey shall not grow old
 HOT
tolo toloun figlio di nome erasmusuna storia d’arteunderwatervilletta con ospitivivariumvolevo nascondermiwaves

1006179 commenti su 43641 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net