Recensione il ritorno dello jedi regia di Richard Marquand USA 1983
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

Recensione il ritorno dello jedi (1983)

Voto Visitatori:   8,44 / 10 (187 voti)8,44Grafico
Migliori effetti speciali (speciale)
VINCITORE DI 1 PREMIO OSCAR:
Migliori effetti speciali (speciale)
Dimensione testo: caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

locandina del film IL RITORNO DELLO JEDI

Immagine tratta dal film IL RITORNO DELLO JEDI

Immagine tratta dal film IL RITORNO DELLO JEDI

Immagine tratta dal film IL RITORNO DELLO JEDI

Immagine tratta dal film IL RITORNO DELLO JEDI

Immagine tratta dal film IL RITORNO DELLO JEDI
 

"Tanto tempo fa, in una galassia lontana lontana...

Luke Skywalker Ŕ tornato al suo pianeta natale Tatooine nel tentativo di strappare il suo amico Han Solo dalle grinfie del malvagio bandito, Jabba The Hutt. Luke non pu˛ sapere che l'Impero Galattico ha iniziato in gran segreto la costruzione di una nuova stazione spaziale corazzata ancora pi¨ potente della temuta Morte Nera. Una volta completata, quest'arma risolutiva segnerÓ la fine del pugno di ribelli che lottano per restituire la libertÓ alla galassia..."

Una volta salvato Han, Luke deve fare ritorno su Degobah da Yoda per completare il suo addestramento, mentre Han e Leia organizzano la controffensiva finale all'Impero. Su Degobah, intanto, Yoda lascia Luke per ricongiungersi con la Forza: per diventare Jedi, dovrÓ affrontare Darth Vader, suo padre, e sconfiggerlo. Le novitÓ non sono finite, perchŔ Luke non Ŕ l'unico Skywalker in circolazione...
Intanto l'Impero sta ultimando una nuova Morte Nera ed ha individuato la base dei ribelli. Mentre Han e Leia tentano di disattivare lo scudo sulla Luna Boscosa di Endor con l'aiuto dei piccoli Ewoks, affinchŔ Lando e gli altri ribelli possano attaccare la Morte Nera con un disperato assalto aereo, Luke decide di affrontare da solo Darth Vader e l'Imperatore Palpatine.

"Il Ritorno dello Jedi", nel 1983, fu l'ultimo atto cinematografico della trilogia che ridefiný il concetto di cinema, non solo in termini di prodotto finale, ma anche di produzione, marketing e licensing.
Il terzo capitolo di "Star Wars" avrebbe dovuto essere diretto da Steven Spielberg, che con Lucas era giÓ stato co-creatore de "I Predatori dell'Arca Peduta".
Lucas per˛ era in aperto contrasto con i sindacati di Hollywood, avendoli lasciati tutti dopo le multe per aver inserito i credit dell'"Episodio V" in coda invece che in testa al film. Questo gli impedý di rivolgersi a Spielberg, e dovette ripiegare su Richard Marquand, salvo poi sostituirsi a lui per diverse riprese e nella seconda unitÓ.

All'inizio del film, dopo un breve prologo sulla nuova Morte Nera, si torna su Tatooine, dove tutto Ŕ cominciato. La sensazione che il cerchio si stia chiudendo Ŕ palese: Luke aveva lasciato il pianeta spaurito e ingenuo, vi fa ritorno da (quasi) cavaliere Jedi affrontando temerariamente Jabba the Hutt per salvare Han Solo.
Assistiamo ad una dimostrazione dei poteri di Luke sia nella tana di Jabba sia nella gola del Sarlacc, dove si consuma l'ultimo scontro e si chiude la sottotrama legata al destino di Han iniziata nell'episodio precedente.
Come ogni episodio della saga, "Il Ritorno dello Jedi" comincia in medias res, stavolta per˛ sfruttando il gancio lasciato dall'"Episodio V" sul destino di Han. Tutta l'operazione di recupero Ŕ uno spettacolare lavoro di squadra tra i capi dei ribelli (e gli immancabili, indispensabili droidi) che testimonia anche il grado di organizzazione raggiunta dal gruppo ed il ruolo fondamentale assunto a questo punto da Luke. Passato alla storia e spesso citato e parodiato altrove Ŕ il bikini dorato che Jabba fa indossare a Leia dopo averla catturata.

Il ritorno a Degobah prevede il confronto tra Yoda, Obi Wan e Luke, sconvolto per quanto appreso su Darth Vader. Anche Yoda si ricongiunge alla Forza, lasciando Luke come unico erede dell'ordine dei Jedi con la missione di sovvertire l'Impero e sconfiggere Darth Vader. Ma sarÓ il legame di sangue a determinare il ritorno dello Jedi ed il destino dell'Impero.
Alla luce della trilogia moderna, il personaggio di Anakin Skywalker / Darth Vader assume una profonditÓ ed un'umanitÓ che la saga originale non era stata in grado di dargli fino in fondo: sia la sua caduta sia la sua rinascita sono dettati dall'amore nei confronti della famiglia.
La sequenza su Degobah rallenta il ritmo ma Ŕ il momento della veritÓ: Yoda e Obi Wan confermano a Luke quanto rivelato da Darth Vader, e c'Ŕ spazio per un'ultima sorpresa sulla famiglia Skywalker. La sequenza aggiunge tensione alla storia perchŔ Luke afferma di non voler uccidere suo padre, rischiando di compromettere l'esito della ribellione. Al tormento interiore di Luke si aggiunge quello crescente di Vader: anche il rapporto tra lui e l'Imperatore infatti sembra soffrire della presenza di Luke e della crescita dei suoi poteri di Jedi.

Lucas fa ancora in tempo a peggiorare le cose prima di risolverle: i ribelli sono in trappola, Luke Ŕ da solo contro l'Imperatore, il suo destino Ŕ legato a quello dei suoi amici: cedere all'odio ed al lato oscuro sancirÓ la fine delle speranze dei ribelli.
Le variabili che l'Imperatore non ha calcolato sono quelle che non Ŕ in grado di percepire: gli Ewoks, che spostano l'equilibrio della battaglia di terra su Endor e di riflesso le sorti dell'attacco aereo alla Morte Nera ma, soprattutto, l'amore paterno di Anakin per Luke.

"Il Ritorno dello Jedi" si pone in qualche modo un gradino sotto i suoi due predecessori (cosa che lo colloca comunque al di sopra di quasi tutti gli altri film fantasy o di fantascienza della storia del cinema). ╚ meno potente visivamente, meno immaginifico, meno suggestivo. Inoltre Ŕ chiaro che tutti i nodi devono venire al pettine e si deve correre verso la conclusione; per questo le esigenze di narrazione prevalgono su quelle "mitologiche" e, ad esempio, non vedere Han ma Lando alla guida del Falcon...╚ tutta un'altra cosa, Ŕ un'icona che viene modificata.
Bisogna per˛ aspettare un'ora e mezza, ovvero l'inizio della battaglia finale tra Luke e Vader, per restare davvero col cuore in gola ed emozionarsi per il ritorno del vero Jedi, il resto del film procede troppo lentamente e la tensione viene spezzata troppe volte.

Lucas introduce un'interessante tematica, la lotta tra la tecnologia distruttiva dell'Impero e la primitiva organizzazione dei piccoli Ewoks perfettamente integrati nell'ambiente in cui vivono, ovviamente a vantaggio di questi ultimi. Gli Ewoks sono la prima razza, in "Star Wars", di cui si vedono usi e pianeta d'origine (e possono vantare anche il primato per gli spin-off che vennero dedicati loro negli anni ottanta) ma forse risultano, a questo punto della storia, un po' troppo leggeri e rivolti ad un pubblico pi¨ giovane per essere a pieno titolo tra i momenti fondamentali della trilogia. Pare che la scelta originaria di Lucas fosse di coinvolgere gli Wookie (fortunatamente se ne Ŕ ricordato per l'"Episodio III"); di certo avremmo avuto un "Ritorno dello Jedi" molto meno divertente ma pi¨ intenso.

La risoluzione della trama principale ridimensiona in qualche modo il ruolo della Forza come motore dell'Universo. Prevale l'amore, anche se non si deve pensare che ci sia eccesso di sentimentalismo: il romanticismo impacciato di Lucas, per una volta, funziona nel restituire per un ultimo attimo l'umanitÓ a chi l'aveva persa per sempre e lanciare un lieto fine tout court: Harrison Ford voleva far morire Han Solo, Lucas non ne volle sapere assolutamente.

Curiosamente, si pu˛ dire che "Il Ritorno dello Jedi" sia l'unico tra i tre film ad avere tre versioni degne di nota. L'edizione speciale del 1997, infatti, fu restaurata al pari delle altre, anche se con minori cambiamenti. Mentre l'edizione vista al cinema (e in VHS) ha per˛ nella sequenza finale Sebastian Shaw nei panni del fantasma di Anakin, tornato Jedi e riunito a Yoda e Obi Wan, la versione del DVD, uscita nel 2004 dopo l'episodio II, ha Hayden Christensen nei panni di Anakin, come a voler indicare che lo spirito di Anakin Ŕ tornato al momento in cui era un cavaliere Jedi, prima di diventare un Sith.
Questo rende un po' incomprensibile la visione dell'"Episodio VI" senza gli episodi I ľ III, ma d'altro canto la trilogia classica deve necessariamente essere vista prima di quella moderna. La scelta Ŕ di Lucas e ha una sua logica, soprattutto alla luce di quanto spiegato sulla Forza nella trilogia moderna, ma Ŕ forse quella meno condivisibile riguardo le edizioni speciali. In ogni caso, Ŕ difficile essere certi che con le prossime riedizioni non vengano apportate ulteriori modifiche e quindi non resta che aspettare.

Commenta la recensione di IL RITORNO DELLO JEDI sul forum

Condividi su Facebook Condividi recensione su Facebook


Recensione a cura di JackR - aggiornata al 07/04/2009

Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell'autore e non necessariamente rappresenta Filmscoop.it

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

#iosonoqui2 fantasmi di troppo47 metri - great white8 rue de l'humanite'a chiara
 NEW
a white white day - segreti nella nebbiaallons enfantsancora piu' bello
 NEW
antlers - spirito insaziabileariafermaarmy of thievesattack of the hollywood cliches!bac nordbentornato papa'benvenuti in casa espositobing e le storie degli animalibingo hellblood brothers: malcolm x & muhammad aliblue bayoubritney contro spears
 NEW
broadcast signal intrusioncenerentola (2021)city hall (2020)coming home in the darkcon tutto il cuorecry machodays
 NEW
deandre'#deandre' - storia di un impiegatodemigod
 NEW
divinazionidrive my car
 T
dune (2021)ennio: the maestroescape room 2: gioco mortaleezio bosso. le cose che restanofrance
 NEW
freaks outfreedom (2021)
 NEW
futura (2021)halloween killsi gigantii nostri fantasmiil bucoil cieco che non voleva vedere titanicil collezionista di carte
 T
il giro del mondo in 80 giorni (2021)il materiale emotivoil matrimonio di rosail migliore. marco pantaniil ragazzo piu' bello del mondoil silenzio grandeil viaggio del principeillusions perduesi'm your manio restoisolation (2021)jodorowsky's dunejosee, la tigre e i pescikate
 NEW
la famiglia addams 2 (2021)la padrina - parigi ha una nuova reginala ragazza di stillwaterlambl'arminutaleave no tracesl'incorreggible (2021)lucus a lucendo - a proposito di carlo levimadres
 NEW
madres paralelasmalignant (2021)marilyn ha gli occhi nerimondocane (2021)nessuno ne uscira' vivonight teethno time to dienotti in bianco, baci a colazioneoasis: knebworth 1996parsifalpaw patrol - il filmpetite maman
 NEW
polvere (2020)qui rido ioquo vadis, aida?reflectionrespectron - un amico fuori programmasalvatore - il calzolaio dei sognischumachershang-chi e la leggenda dei dieci anellishepherdsibyl - labirinti di donnaspace jam - new legendsspin time, che fatica la democrazia!sulla giostrasupernova (2021)the archthe ghosts of borley rectorythe last duelthe manor (2021)the night house - la casa oscurathe voyeurs
 NEW
thegrandmother
 NEW
time is uptitanetoothfairy 3tre piani
 NEW
una notte da dottoreuna relazioneunplanned - la storia vera di abby johnsonupside down (2021)venom - la furia di carnagewarningwelcome veniceyara

1022232 commenti su 46528 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

BROKEN (2016)HELP (2021)LADY CHATTERLEY (2006)THE JUNIPER TREETHE MEDIUM

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net