Recensione a proposito di steve regia di Phil Traill USA 2009
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

Recensione a proposito di steve (2009)

Voto Visitatori:   5,02 / 10 (23 voti)5,02Grafico
Voto Recensore:   6,50 / 10  6,50
Dimensione testo: caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

locandina del film A PROPOSITO DI STEVE

Immagine tratta dal film A PROPOSITO DI STEVE

Immagine tratta dal film A PROPOSITO DI STEVE

Immagine tratta dal film A PROPOSITO DI STEVE

Immagine tratta dal film A PROPOSITO DI STEVE

Immagine tratta dal film A PROPOSITO DI STEVE
 

Mary Horowitz (Sandra Bullock) è una donna che soffre di vertigini parossistiche benigne. La sua figura ondeggia pericolosamente quando l'autobus parte prima che sia riuscita a sedersi, ed è altrettanto instabile quando tenta di evitare accuratamente l'approssimarsi dei cani. Trova invece soddisfazione nel vedere la gente che fa i cruciverba creati da lei, adora alcune espressioni tipiche francesi, vive con gli apprensivi genitori e… non ha neppure un fidanzato. E' consueto tutto ciò!? Il Popolo reclama normalità.
Pertanto ecco montare una nevrosi, già presente in embrione, che si manifesta con un'intensa iperattività della Sig.ra Mary, ed esplode in sproloqui ininterrotti riguardanti qualsiasi cosa, informazione o dettaglio che possa avere a che fare con i cruciverba, senza alcuna pietà per le orecchie altrui.

Cinematograficamente, quella che ne viene fuori è un'opera che disorienta perché sarcasticamente incoerente e mirabilmente assurda. Immeritatamente candidata al Razzie Award come Peggior Film, e vincitrice dei premi per la Peggiore Attrice (Sandra Bullock) e per la Peggiore Coppia sullo schermo, "All about Steve" mostra quantomeno il coraggio di un'interprete, nel caso anche produttrice, la quale attinge a piene mani dall'autoironia, "aggregato" evidentemente incomprensibile ed estraneo a un certo tipo di pubblico.

La ragazza dagli stivali rossi, indossando i quali riesce a sentirsi in armonia con sé stessa, ha una personalità quasi autistica. È perseverante, non lascia le cose a metà inseguendo la sua "way of life", e questo fa paura.
Allo spettatore pare profilarsi un saggio distacco dalle temerarie peripezie amorose di Mary Horowitz, elemento eccentrico, persecutrice emarginata, e turbata da un uomo incontrato solo per qualche minuto. Ma c'è del garbo nel suo modo di porsi così avventato, e poi non finge mai di essere quella che non è. Chi non ha il coraggio di accogliere la sua estrema e disturbante diversità, corre il rischio di rimanere con i pezzi di un ombrello stracciato in mano, privato anche di un'elementare amicizia.

La protagonista, invaghitasi di un reporter televisivo, diventa una scheggia impazzita all'interno di una moltitudine di folli servizi giornalistici (il figurante da far west che prende in ostaggio i visitatori, la bambina nata con tre gambe, l'uragano accompagnato dall'invasione delle cicale, il pozzo dentro il quale franano i bambini sordomuti), molto presenti e marcati nel corso dell'intera vicenda.
Assistiamo al lavoro di affascinanti inviati costruitisi in palestra o alla luce di lampade abbronzanti che prestano servizio per le cronache "del Paese", e che sognano di diventare veri anchorman: c'è spazio per raccontare di una tv che invade il privato senza alcuna pietà, speculando sulle disavventure altrui. Tutte cose che si sarebbero potute lasciare ai margini. Invece riempiono molte aree della sceneggiatura, la quale scorre tra battute divertenti e alcune istantanee un po' fastidiose.

L'accattivante "Everybody got their something" di Nikka Costa accompagna i titoli di coda.
L'importanza del messaggio che avanza lentamente, ci ricorda che basta poco per condurre un'esistenza felice: sarebbe sufficiente recuperare alcuni semplici gesti, come scolpire una testa di mela, portare avanti il proprio sogno e seguire la strada che crediamo possa fare per noi.
Finalmente una commedia senza l'happy end temuto fin dalla presentazione del trailer, e comunque capace di lasciarci col sorriso sulle labbra.

Commenta la recensione di A PROPOSITO DI STEVE sul forum

Condividi su Facebook Condividi recensione su Facebook


Recensione a cura di pompiere - aggiornata al 30/06/2010 11.17.00

Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell'autore e non necessariamente rappresenta Filmscoop.it

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

 HOT
1917a quiet place iia riveder le stelleadoration (2019)after midnight (2019)alice e il sindacoalla mia piccola samaandrej tarkovskij. il cinema come preghieraantebellumantlersbad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinnbombshell - la voce dello scandaloboterobunuel - nel labirinto delle tartarughecambio tutto!candymancaterinacats (2019)cattive acquecena con delitto - knives outcercando valentina - il mondo di guido crepaxche fine ha fatto bernadette?city of crimecolor out of spacecriminali come noida 5 bloods - come fratellidiamanti grezzidio e' donna e si chiama petrunyadolittledoll housedoppio sospettodreamkatchereasy living - la vita facileera mio figliofabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofantasy islandgli anni piu' belligrandi bugie tra amicigretel e hanselhammametherzog incontra gorbaciovil diritto di opporsiil drago di romagnail ladro di giorniil lago delle oche selvaticheil meglio deve ancora venireil mistero henri pickil primo nataleil richiamo della foresta (2020)il terzo omicidioimpressionisti segretiin the trap - nella trappolajojo rabbitjudy (2019)jumanji - the next leveljust charlie - diventa chi seila dea fortunala gomera - l'isola dei fischila mia banda suona il popla partita (2020)la ragazza d'autunnola vita nascosta - hidden lifel'agnellol'apprendistatolast christmasleonardo. le operel'hotel degli amori smarritil'inganno perfettolontano lontanolourdes (2019)lunar cityl'uomo invisibile (2020)marco polo - un anno tra i banchi di scuolamarianne e leonard. parole d'amoremarie curieme contro te: il film - la vendetta del signor s
 HOT R
memorie di un assassinonancynon si scherza col fuocoodio l'estateoutbackpicciridda - con i piedi nella sabbiapiccole donne (2019)pinocchio (2019)promarequa la zampa 2 - un amico e' per semprequeen & slimrichard jewellrun sweetheart runsaint maudscherza con i fantischool of the damnedshow me the picture: the story of jim marshallsola al mio matrimoniosonic - il filmsono innamorato di pippa baccaspie sotto coperturaspiral - l'eredita' di saw
 HOT
star wars - l'ascesa di skywalkersulle ali dell'avventuratappo - cucciolo in un mare di guaithe boy - la maledizione di brahmsthe farewell - una bugia buonathe gentlementhe grudge (2020)the lodgethe new mutantsthe other lambthey shall not grow old
 HOT
tolo toloun figlio di nome erasmusuna storia d’arteunderwatervilletta con ospitivivariumvolevo nascondermiwaves

1006088 commenti su 43641 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net