ti piace hitchcock? regia di Dario Argento Italia 2005
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

ti piace hitchcock? (2005)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film TI PIACE HITCHCOCK?

Titolo Originale: DO YOU LIKE HITCHCOCK?

RegiaDario Argento

InterpretiChiara Conti, Elio Germano, Ivan Morales, Elisabetta Rocchetti, Cristina Brondo

Durata: h 1.33
NazionalitàItalia 2005
Generethriller
Al cinema nel Gennaio 2005

•  Altri film di Dario Argento

Trama del film Ti piace hitchcock?

Giulio ascolta in una videoteca la conversazione tra Sasha e Federica. Le due ragazze parlano del film 'L'altro uomo' di Alfred Hitchcock. Tornando a casa, Giulio scopre che Sasha abita nell'appartamento di fronte. Il giorno dopo la madre della ragazza viene uccisa ma lei ha un alibi di ferro...

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   4,50 / 10 (57 voti)4,50Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Ti piace hitchcock?, 57 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

DitaAppiccicose  @  31/10/2016 16:07:21
   4 / 10
Rivisto ad alcuni anni di distanza dalla prima visione, questo ennesimo flop del fu maestro Dario Argento mi è parso addirittura peggio di come lo ricordassi.
E' un prodotto televisivo ed in questo almeno Argento è onesto evitando di spacciare per film, come fa da ormai troppo tempo, dei lavori che sono delle fiction in tutto, dalla fotografia alla recitazione alla sceneggiatura.
L'omaggio a Hitchcock magari era sincero ma altrettanto sicuramente grossolano nel proporre riferimenti a questo o a quel film ( "La finestra sul cortile", "Delitto per delitto", "Il delitto perfetto", "Vertigo", tra gli altri... ), riferimenti posti con stile pacchiano e superficiale.
La recitazione è meno che scadente, la storia è un colabrodo, la tensione praticamente inesistente.
Si aggiungano le scene di nudo gratuite, un inizio che c'entra poco col resto del film ed un finale che c'entra ancora meno e ci si ritrova a non riuscire a salvare assolutamente niente.

76mm  @  29/04/2016 12:26:18
   3 / 10
PRESENTI SPOILER

Visto per la seconda volta (puro masochismo), dato che non ricordavo assolutamente nulla della prima visione pur essendo avvenuta non troppo tempo fa (quando si dice un film che lascia il segno)
Che fosse brutto me lo ricordavo, ma a questi livelli no...
Inizia con un incipit che poi tu stai per tutto il tempo ad aspettare che si colleghi in qualche modo con la trama e poi alla fine scopri che non c'entra un tubo ma serve solo a farci capire (ma si capiva comunque) che il personaggio interpretato da Germano è uno che non ama farsi i ca**i suoi...
Le citazioni, eccessive e spesso completamente gratuite, si dividono in semplici declamazioni di titoli di film (quasi surreale nella sua inutilità la scena del ragazzo che cerca Velluto Blu con l'intervista e il videotecaro che invece gli propone Eraserhead – pronunciando il titolo in maniera ERRATA – con i contenuti speciali... questa sarebbe una citazione di Lynch???) e le scopiazzature vere e proprie (la fidanzata di Germano che vuole, senza nessun motivo logico, introdursi nel luogo del delitto – con l'assassino dentro (!!!) – mentre lui la osserva dalla finestra col binocolo...peccato che la sequenza in questione non abbia un decimo della tensione di quella analoga di Rear Window).
Emozioni zero...ma proprio zero zero...l'unica scena che avrebbe potuto provocare un minimo sussulto (l'aggressione nel bagno) è talmente telefonata da smorzarne qualsiasi effetto.
L'inseguimento sotto la pioggia con il pelatone che si ferma tutte le volte che Germano cade dallo scooter e poi ricomincia a correre quando è già ripartito è da vedere per credere.
Della recitazione è meglio tacere.
Così come della sceneggiatura.
Trama con più buchi di un colabrodo.
Finale demenziale.
La destinazione televisiva non è una scusante per l'inettitudine.
Argento non imbrocca un film da trent'anni, la sua parabola registica discendente è pari soltanto a quella attoriale di Robert De Niro.
Non voglio infierire oltre.

Filman  @  19/10/2015 21:37:43
   4½ / 10
Film non cinematografico che prova quasi per nulla ad alzare la sua asticella, e pur essendo i suoi difetti gravi solo fino ad un certo punto, DO YOU LIKE HITCHCOCK? è l'ennesimo lavoro scarso e inetto di Dario Argento che dirige una storia sbandata che avrebbe il suo assolvibile perché solo all'interno di una fiction altrettanto di scarsa qualità, visti gli ingredienti sulla quale gira questo pessimo omaggio al maestro Britannico, celebrato in modo unicamente superficiale, che diverte o intrattiene ben poco.

alex94  @  17/05/2015 11:35:39
   4 / 10
Ennesimo thriller poco riuscito e abbastanza ridicolo diretto da Dario Argento nel 2005.
Il problema principale del film non è tanto la sua destinazione televisiva (doveva essere in origine l'episodio pilota per una serie Tv della Rai) ,e quindi la quasi totale mancanza di splatter,sesso ecc, ma la sceneggiatura,troppo fossilizzata sulle citazioni ed elementi ripresi dai film di Hitchcock finendo così per trascurare del tutto altri elementi di importanza fondamentale,cioè la caratterizzazione dei personaggi,e sopratutto i dialoghi,semplicemente terrificanti.
Inoltre alcune citazioni dentro ad un film del genere ci possono stare anche bene,ma qui ce ne sono veramente troppe e diventano dopo poco stucchevoli.
Oltre a questo manca totalmente la tensione,le scene violente non riescono mai a colpire come dovrebbero e l'unica cosa che rende il film un minimo guardabile sono giusto un paio di scene di nudo (il massimo che si può pretendere da un film del genere).
Dal punto di vista tecnico devo ammettere che il film è meno peggio di quello che pensavo,la regia riesce a regalare qualche buona inquadratura,nulla di speciale certo ma è sicuramente migliore di quella degli ultimi film di Argento,anche la fotografia nonostante sia tutt'altro che eccezionale è meno patinata di quello che ci si aspetterebbe da un prodotto televisivo.
La recitazione invece è semplicemente penosa,veramente terrificante.
Un'altra buona occasione sprecata,un film tranquillamente evitabile.

Invia una mail all'autore del commento bleck  @  08/05/2015 20:06:00
   2 / 10
Cerco sempre di vedere i film di questo regista, che nei suoi anni migliori è stato il mio preferito su tutti, sperando di scorgere un segnale di risveglio, magari anche per riprovare solo alcuni attimi del tempo che fu, incoraggiato, in questa occasione anche da alcuni giudizi non propriamente catastrofici.
Invece il peggio del peggio, e mi chiedo quanto debba essere generoso il fratello che gli produce i films.
Ma il fratello non è il solo, nei titoli iniziali è apparso, tra gli altri, anche il contributo della Regione Piemonte e questo davvero mi lascia steso per terra.
Soldi dei contribuenti per un prodotto per "minus habens" (!!!)
Povera Italia
Poveri noi...

-Uskebasi-  @  26/04/2014 00:00:35
   4½ / 10
COMMENTO SPOILEROSO

Ti piace Argento?

No.

Il Maestro si consacra come Re della comicità italiana.
Gli omaggi a Hitchcock passano in secondo piano spodestati dalla mediocrità di ogni aspetto che caratterizza i film del Darione nazionale. I dialoghi sono come sempre il punto più basso e allo stesso tempo il motivo migliore per vedere le sue opere. Comunque un passo avanti rispetto alla Terza Madre del Cartaio di Dracula. Qua sono tante le scene da ricordare delle quali mi sono dimenticato.
Sulla trama:
A Torino si fa a cazzotti per avere l'appartamento di Elio Germano. La sua finestra non dà sul mare, ma sui puttanoni, come conferma il finale capolavoro.
Argento non avrà pensato mica che non arrivavamo ad intuire che il bambino del prologo "nei dintorni di Asti" era lui? Quindi?! E allora?! Che dovrebbe significare una scena senza senso come quella? Ah, forse che da piccoli non bisogna sbirciare dalle finestre perché sono cose che segnano la vita profondamente. Guarderai dalle finestre per l'eternità!
Credo che la mia vicina da bambina abbia visto da una finestra 2 contadini che uccidevano una gallina.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR oh dae-soo  @  20/04/2014 21:14:32
   4½ / 10
"Stoppa!"
Mi dice mio fratello dal letto dietro il divano in cui sto io.
Fermo il film, gli chiedo quanto indietro devo andare, che ha visto di strano.
Sì che poi vedere un film horror scrauso con noi è impossibile, è un continuo stoppare e risentire battute abominevoli, rivedere scene ridicole, notare errori, cercar di capire le "sceneggiature".
Ma non mi dice niente e io rimando il play.
"Stoppa!"
Mi dice ancora dopo un quarto d'ora. Io fermo di nuovo, in effetti già lo avevo fatto altre 4,5 volte per scelta mia, è giusto che anche lui abbia un pò di potere. Ma non mi dice altro. E io premo play di nuovo.
"Stoppa!"
Mi urla ancora dopo una ventina di minuti. Al che io non capisco, che càzzo, mi sta dicendo stoppa sulle uniche scene normali, le pochissime non disastrose. Vabbeh, in effetti st'attore è un cane, come gli altri del resto. Ma ora che ci penso è la terza volta che mi dice stoppa quando compare st'attore qua..
Finalmente capisco.
Stoppa! è Eduardo Stoppa, l'amico degli animali di Striscia la notizia. E mio fratello me lo urlava da un'ora.
Al che urlo anch'io "Stoppa!"
"Eh, è un'ora che te lo dico!"
E la visione, già grottesca di suo diventa ancora più magica.
Sì, perchè questa è l'ennesima perla di Riandate Rogo, ovvero l'alter ego anagrammato del fu Dario Argento.
Il suo pseudonimo è l'augurio che lui stesso fa ai suoi film, ma nessuno lo sa.
Del resto è proprio lui che usò Byron Deidra al posto di Adrien Brody, mica è colpa nostra.
E così Riandate Rogo sarà almeno 15 anni che ci sforna un capolavoro dopo l'altro lasciando ogni volta a casa Dario Argento.
Solo che qui forse fa pure di meglio, riesce a rendere comico persino il titolo del film, un titolo che crea solo imbarazzo a pronunciarlo.
"Che film hai visto?"
"Do you like Hitchcock?"
"Ma che càzzo c'entra?"

Il film ha una trama senza un minimo guizzo, 4 attori di cui uno è il protagonista e gli altri 3 i killer, con una prevedibilità e noia infinita di contorno.
Ma le vere chicche sono altrove, sono più di una le scene dove c'è stato un bello "stoppa!" ma senza la maiuscola.

- Un prologo fantozziano, non solo per il prologo in sè ma soprattutto perchè sarà l'unico prologo, anche lunghetto, dell'intera storia del cinema a non entrarci una fava con il film

- Riandate Rogo riesce per l'ennesima volta a darci le nostre amate zinne nude. Stavolta ce le propina in 3 momenti diversi e per le prime resiste soltanto 4 minuti e 23 secondi, sempre più che in Dracula comunque

- La Rocchetti, ah, la Rocchetti. Talmente frègna finchè non parla, talmente cagna quando lo fa

- C'è il clochard, c'è il clochard!!! E anche questo ce l'abbiamo, non manca mai!

- E perchè l'ascensore, i guanti, la soggettiva dell'assassino e il coltello? Ce li abbiamo!

- Quadruplo esempio di metacinema (o quello che è).
Uno c'ha una videoteca.
Il protagonista è uno studente di cinema.
Gli assassini (forse) seguono la trama di un film di Hitchcock.
Lo stesso Argento gira il film con rimandi incredibili a La Finestra sul cortile, Psyco, Vertigo e chissà quanti altri. Do you like Hitchcock? Sì! E anche Riandate Rogo lo ama!

- Ma la perla, la perla, la scena per la quale questo film resterà indimenticabile come le partite di poker de Il Cartaio, la mantide di Dracula o l'ittero di Giallo è l'inseguimento del colosso pelato ad Elio Germano zoppicante con lo scooter. Una cosa indimenticabile, talmente surreale da farci salire lunghi brividi lungo la schiena.

Almeno lì.

SKULLL  @  20/11/2013 09:18:11
   6½ / 10
Non male questo film. L'unica cosa che mi lascia perplesso è

Quello che ho apprezzato molto è il recupero/tributo all'ironia del maestro Hitchcock...la scena della motocicletta per esempio...quella suspance comica e ironica tipica di tante scene di Hitchcock.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

steven23  @  13/07/2013 20:36:20
   4½ / 10
Meglio di altri suoi film recenti, tra cui La terza madre e Il cartaio... in fondo questa è una pellicola che, se non erro, uscì direttamente per la tv quindi ci si può aspettare anche qualcosa meno rispetto ad altri prodotti.
Purtroppo i difetti sono sempre quelli, vale a dire una trama scontatissima (incredibile l'incapacità di Argento di costruire film che non riguardino sempre e solo il classico serial killer), un ritmo qui ancora più lento del solito e delle interpretazione per nulla convincenti; peccato visto che, perlomeno Germano, ha mostrato di essere un buon attore.
Non male invece le riprese della città che donano quel tocco dark che manca al resto della pellicola. Purtroppo non sufficienti a salvare tutta la baracca!

Ale-V-  @  23/01/2012 00:23:32
   4 / 10
Film che si ispira al giallo tipico italiano degli anni '70. Argento cerca di mettere insieme spunti dei suoi vecchi lavori per tirare fuori qualcosa di decente. Obiettivo fallito. Le intuizioni dei classici Argentiani mancano, la tensione nn si sente neanche un po' e le indagini sono ridicole.. Il finale non convince proprio per niente.
Bocciato.

tris  @  22/01/2012 00:12:13
   1 / 10
Quoto il commento di Anthony. Per me un film IGNOBILE.

BrundleFly  @  23/12/2011 11:14:17
   4½ / 10
Non tra i peggiori dell'ultimo Argento considerando che si tratta di un film per la tv, ma non raggiunge comunque la sufficienza. L'inizio incuriosisce abbastanza e speri sempre in una svolta o nel finale a sorpresa, ma...

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Il mezzo punto in più è per la "mia" Torino che vista sullo schermo e con gli occhi di Argento fa sempre la sua p***a figura.

CyberDave  @  23/12/2011 02:35:38
   6 / 10
Mi trovo un pò in difficoltà nel commentare questo film, direi che mi è piaciuto, anche molto però ci sono alcune cose che non mi hanno convinto e quindi non vado oltre la sufficienza.
Un classico giallo all'italiana che ricorda i primi lavori di Argento, il problema è che allora non c'era errore e la regia e le sceneggiature erano fantastiche, mentre in questo film ci sono troppe pecche e alcune forzature che non mi sono piaciute, ma ne parlerò nello spoiler.
Il film resta comunque molto avvincente, un omicidio nelle prime battute e poi le indagini condotte da un ragazzo che assiste all'omicidio dalla finestra della sua stanza, si ricorda moooooolto "la finestra sul cortile", ed in generale il film, realizzato per la Rai, prende spunto anche da vecchi film proprio di Argento.
Mai noioso, si mantiene sempre su livelli alti ed il finale cerca di sorprendere ma non ci riesce più di tanto, soprattutto se consideriamo chi è il regista.
Resta in ogni caso l'ultimo lavoro riuscito di Argento.
Tralascio il commento sulla recitazione, a tratti neanche degna di una puntata di cento vetrine.
Una domanda, ma a cosa è servita la sequenza iniziale?

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Iree__  @  10/12/2010 17:28:40
   7½ / 10
Mi è piaciuto ... Certo bisogna tenere conto che il regista è Argento e capire un po' il suo stile ma questo è uno dei film più "normali" che abbia diretto.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Edgar Allan Poe  @  03/09/2010 16:20:42
   6 / 10
Abbastanza accettabile. Non so, forse sono io che non so dare un voto negativo ad un thriller (l'unico è stato "Il codice da Vinci", che ha avuto un bell'1), però questo film l'ho trovato abbastanza carino e penso abbia quello che un film del genere deve avere, cioè tensione. E ne ha a mille. Se vogliamo fare qualche esempio, il ragazzo che cade dalla moto e cerca di scappare o il tentativo di suicidio finale. O anche il protagonista che l'assassino cerca di uccidere nella vasca. L'unico omicidio che c'è nel film mi sembra fatto benino. Non mi sembra, però, che la prima scena c'entri direttamente con la vicenda...
In conclusione, carino, ma poteva essere migliore. Anche se l'ho capito sì e no...

2 risposte al commento
Ultima risposta 14/06/2016 02.30.04
Visualizza / Rispondi al commento
Fita8589  @  05/04/2010 18:01:43
   4 / 10
Anche se obiettivamente sono stati girati film peggiori, non mi ha lasciato niente. La mia posizione emotiva nei confronti d questo lavoro è di indifferenza totale.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  04/04/2010 18:14:28
   4 / 10
Questo film rispecchia purtroppo la china attuale di Dario Argento, regista che ho ammirato fino a Phenomena senza trovare, se non a tratti, quella grandezza visiva di un tempo. Che le sceneggiature non sono mai state il suo punto forte è appurato, ma qui siamo ad un livello ancora più basso con dialoghi banalissimi e scontati, per non contare i coccoloni che ti prendono appena vedi la locandina del cartaio ogni volta che la storia ti porta nel negozio di noleggio film. Salvo soltanto la sequenza iniziale, l'unica degna di una certa nota, per il resto non c'è niente da salvare.

Gruppo COLLABORATORI atticus  @  01/11/2009 20:27:06
   2 / 10
Risibile giallo televisivo diretto dall'Ei fu maestro del cinema del terrore di casa nostra. Suspense inesistente, dilettantismo dilagante, tristezza infinita. Spezza il cuore.

outsider  @  30/09/2009 23:14:09
   7 / 10
Ottimo episodio, peraltro ben caratterizzante alcuni aspetti del mondo attuale.
Di un episodio in stile film tv si tratta e non solo a parole, visto che è stato prodotto per la Rai.
Bravo Dario.
Chiaramente si parla di un giallino da salotto e, in quel riquadro, è davvero ben fatto.

2 risposte al commento
Ultima risposta 17/02/2010 23.03.56
Visualizza / Rispondi al commento
vodici  @  18/08/2009 17:07:21
   1 / 10
Mi sembra incredibile che Argento abbia diretto questo film assurdo. Non c'è nenache lo 0.1 % del suo stile. VERGOGNOSO

baskettaro00  @  23/07/2009 17:28:20
   7 / 10
mi è parecchio piaciuto.......lo vidi verso 11 anni e quando lo vidi ricordo che mi mise una paura.....

anthony  @  22/04/2009 18:24:52
   2 / 10
Filmucchietto televesivo insulso e recitato peggio di Alex L'Ariete con Alberto Tomba!...
Regia scialbissima e dal piglio bassissimo televisivo!
Fotografia, movimenti di macchina, inquadrature meno credibili di una puntata poco riuscita di RIS....ed è un tuttodire se si scopre che alla regia di questo aborto c'è il regista di Suspiria e Il Gatto a Nove Code...

Soggetto e Sceneggiatura si può dire che manco esistono!
Credevo che peggio de Il Cartaio, La Terza Madre e Il Fantasma dell'Opera non si potesse fare; e.. invece il nostro Darione ci dimostra che tutto è possibile.. anche il sogno più ardito: fare peggio de Il Cartaio! ..e vualA'!

Rinnegare il passato in modo tanto feroce e spregiudicato è inamissibile per qualsiasi artista e spettatore che si rispetti; Argento sta mancando di rispetto al suo pubblico da ormai 20 anni...eppure, più che al pubblico stesso Dario sta prendendo per i fondelli se stesso..da tanto, troppo tempo.
E' molto triste tutto questo.

1 risposta al commento
Ultima risposta 16/08/2009 13.40.11
Visualizza / Rispondi al commento
VikCrow  @  16/04/2009 21:02:02
   5½ / 10
Argento dirige un film destinato al pubblico televisivo, che funziona molto poco. Spero solo che in "Giallo" il re del brivido riprenda vigore... altrimenti non mi rimarrà altro che riguardare i suoi vecchi capolavori con molta nostalgia...

Ciaby  @  15/04/2009 07:38:32
   6 / 10
Allora...questo non è un filmone, ma un onesto thriller. Fosse fatto da un altro sicuramente sarebbe stato trattato con più riguardo. "Do You Like Hitchcock" non è un capolavoro, ma mantiene una prima coinvolgente ora e, solo dopo si perde, in una inutile mezz'ora (Argento vorrebbe emulare la tecnica di "Phenomena"- mezz'ora di colpi di scena incastrati uno dietro l'altro-), ma alla fine si perde per strada e non appena i ragazzi vedono la donna sulle scale armata latitano i buchi narrativi e alla fine restano più domande che risposte. Inoltre, strana cosa per argento, ci sono solo DUE omicidi e per nulla gore. Beh...nulla di speciale ovvio, ma un 6 (tirato con la balestra) lo si può dare.

Neu!  @  04/04/2009 14:32:52
   1½ / 10
ridicolo. a me Dario Argento sta sui ********... anche i suoi film migliori li ho sempre ritenuti sopravvalutatissimi. questo poi...

paride_86  @  25/09/2008 23:16:38
   2 / 10
Sia per la recitazione, sia per la storia che le ambientazioni...credo che questo sia davvero il punto più basso della carriera di Dario Argento. E' addirittura peggio de "Il Cartaio". Vedere per credere.

Gruppo COLLABORATORI Zero00  @  19/07/2008 12:13:52
   4 / 10
Film brutto e inutile del Dario nazionale, nato per la tv ma che non funziona e quasi non ha senso. Scomodare Hitch per una cosa del genere è blasfemia...

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento Enzo001  @  25/06/2008 17:47:31
   2½ / 10
Imbarazzante: Argento non "acchiappa" un film (1985), neanche se gli viene a sbattere contro declamando ad alta voce "Prendimi, prendimi!".
Due possibilità: o è un decificente incapace, o è uno schifoso cu.luto ora diventato sfi.gato.
Chissà...
Una cosa è certa: Hitch si è rivoltato nella tomba in seguito ad una crisi isterica post mortem.

5 risposte al commento
Ultima risposta 22/07/2008 00.01.15
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento wega  @  17/06/2008 19:49:14
   1 / 10
Oh ecco l'altro film di Argento che però proprio non riuscii a finire di vedere.
Mamma mia, basta la presenza dell'attrice che fa sempre la parte della ***** in tutti film italiani, e una storia ridicola quanto furbetta.
Povero Weine ed il suo "Il gabinetto del Dott. Caligari", impudemente nominato in questo obrobrio di film.

3 risposte al commento
Ultima risposta 25/06/2008 21.25.44
Visualizza / Rispondi al commento
Riddler  @  07/02/2008 20:38:43
   7 / 10
Che cattivi.....no è il film è bello e movimentato,forse un pò blando con un finale che ci si aspetta.
Voglio dire ci sono peggiori film e questo è carino anche se non il massimo.
Lo spirito di Argento si sente comunque!

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

DarioArgento  @  08/12/2007 23:28:24
   4 / 10
per non dimenticare le origini.....

farfy  @  12/11/2007 23:48:06
   4½ / 10
L'ho visto in tv veramente bruttissimo, soprattutto la recitazione di Sasha, poi il finale che non ho capito, cmq una skifezza

Gruppo COLLABORATORI Terry Malloy  @  27/10/2007 14:14:10
   6 / 10
arrotondo per eccesso nel votare questo filmetto di Dario Argento.
Il 6 è principalmente per la scena in cui Germano si rompe il piede dove non ho mai riso così tanto pur essendo in un thriller, veramente bella!
Ma il film è notevolmente limitato, nonchè scontato, infatti la trama è prevedibile da subito e le citazioni a Hitch non sono abbastanza solide per un film da 1 ora e 35 minuti. ci sono dei passaggi confusi e balzani, ma non è tutto da buttare per esempio ho trovato buona la colonna sonora di Pino Donaggio, la recitazione di Elio Germano e alcune scene, perlomeno è un pò più serio del suo solito e questo è positivo.
la scusante della tv ci può stare.

Invia una mail all'autore del commento click  @  12/10/2007 18:24:30
   1½ / 10
Si, ok, per la tv. Ma tu Dario non farlo più.

Trash A Go-Go  @  12/10/2007 16:59:05
   4½ / 10
Dopo il cartaio Argento deve aver pensato "forse posso fare di peggio" purtroppo per lui non ci riesce e gira un film un pelo superiore
Chissà che con il prossimo non ci riesca (dato che già dal trailer si vede che recitano da cani)

Invia una mail all'autore del commento angel__  @  05/10/2007 03:05:03
   1 / 10
non solo il peggior argento di sempre ma una delle più inutili,insulse e peggio recitate schifezze mai viste.

Invia una mail all'autore del commento balzac20  @  30/08/2007 10:23:42
   2 / 10
BASTA BASTA BASTA,
non è possibile perdonare ogni magagna di Argento.
E' un film inguardabile.

Ed è uno sforzo eccessivo mettersi a criticare una trama inconsistente satura di punti morti.
Certo ci sono un bel paio di seni che ogni tanto si vedono e infatti ho dato un punto di voto per ogni seno.

Ma a parte le idiozie arriviamo alla sostanza: quando l'incapacità recitativa degli attori raggiunge punti estremi viene completamente rotto il patto di fiducia con il regista.
La sospensione dell'incredulità decade quando a recitare vedi delle mezze seghe.
E NON CREDO CHE NESSUNO SINCERAMENTE POSSA PERMETTERSI DI SALVARE LA RECITAZIONE DEI PROTAGONISTA.

Non è questione di un paio di smorfie poco convincenti.
E' proprio una linea continua che provoca scetticismo dal primo all'ultimo minuto.
Quando la premessa è tale procedere oltre con la critica è inutile.

Certo, è un film tv.
Certo, è edulcorato nelle immagini.
Certo, è banale nella logica.

Ma è anche un film orrendo.
E non c'è scusa che tenga.

P.S. Pensavo che con il Cartaio avesse dato il peggio.
Sbagliavo.
P.P.S. è faticoso credere che questo sia lo stesso regista di due episodi di Masters of Horror. Perturbante e capace in quei brevi prodotti, imbarazzante ed inetto in questa pellicola.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Freddy Krueger  @  28/08/2007 10:01:11
   6½ / 10
Riuscito omaggio a Hitchcock, con numerosi suoi riferimenti in un thriller di Dario Argento. Gli attori sono incapaci al massimo, stesso vale per i doppiatori, ma la storia non è male ed è abbastanza coinvolgente da meritare una sufficienza abbondante, soprattutto perché ci sono dei momenti di vera ansia da non sottovalutare! Poi ogni volta che si entra nel negozio di DVD è come un gioco scovare tutte le copertine dei film horror che appaiono nello schermo!

4 risposte al commento
Ultima risposta 14/09/2007 20.43.52
Visualizza / Rispondi al commento
marg˛  @  25/08/2007 19:18:49
   4½ / 10
A parte qualche inquadratura sinistra e la musica angosciante, non avrei mai detto che si trattasse di un film (per la tv, ok) di Dario Argento!! La visione comunque è disturbata dal doppiaggio tremendo, più che dalla trama un pò banale che prende a piene mani (o almeno ci prova) dal grande Hitchcock. Peccato!

John Carpenter  @  25/08/2007 15:33:50
   5 / 10
Dopo un inizio abbastanza promettente, la pellicola scende a picco fino al finale, che dire disastroso è un complimento.
Attori e doppiaggio da censurare, regia di Argento televisiva, sembra di stare a guardare una fiction, budget bassissimo, inesistente, produzione incompetente, musiche di Pino Donaggio abbastanza curate, ma non all'altezza dei Goblin, insomma un giallo mal riuscito.
Non diamo la colpa al regista, ma bensì alla produzione, perchè invece di spendere su Carabinieri, Distretto di Polizia, RIS & Company, non vi impegnate e costruite una bella serie televisiva con quattro attori competenti? Vantate della collaborazione di Dario Argento e Pino Donaggio!!! Mica di Vanzina! Vergogna!
Comunque sempre meglio del Cartaio, sicuramente, anche se Ferrini c'è ancora nella sceneggiatura! Nooo! Sacrilegio! I tempi dei bei thriller sono finiti.
Se proprio volete un film di Argento, prendete "Jenifer" non sembra nemmeno di Dario, è parecchio ironico e splatter, e sicuramente meglio di sta roba. Non metto un voto basso soltanto perchè almeno non è noioso, e intrattiene parecchio, con una scena iniziale riuscitissima e con gustose citazioni a Hitchcock e ai suoi film, oltre a Nosferatu, ai film espressionismo tedesco e ai film di David Lynch.
Consigliato solo agli amanti di questo regista, anche se come il sottoscritto rimarranno delusi.

Saluti dal vostro John Carpenter.

14 risposte al commento
Ultima risposta 09/09/2007 23.17.08
Visualizza / Rispondi al commento
Lory_noir  @  25/08/2007 14:49:08
   5 / 10
Un thriller secondo me fatto con superficialità, senza curare i dettagli. Gli attori sn tutti o quasi scadentissimi! I fatti sn buoni, la trama accettabile anche se il protagonista capisce cosa succede dopo 10 minuti dall'inizio del film. Argento ha fatto e spero che farà molto ma molto meglio!

1 risposta al commento
Ultima risposta 25/08/2007 15.37.34
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gabe 182  @  25/08/2007 11:40:35
   7 / 10
Un thriller di Dario Argento che tutto sommato non l'ho trovato così malvagio: la trama e molto buona, il film e accompagnato per molti tratti da una persistente tensione, e le scene degli omicidi secondo me sono state fatte molto bene. Per quanto rigurda il finale invece devo ammettere che era prevedibile, già a metà film se lo si segue bene secondo me si riesce ad intuire qualcosa.
Invece la parte riguardo gli attori, devo dire che non sono stati capaci per nulla, non aggiungo altro.Tutto sommato un buon thriller.

francescog91  @  24/08/2007 22:53:13
   6 / 10
Ho sempre ritenuto Dario Argento uno dei migliori registi horror, e i suoi grandi successi lo dimostrano, però ha fatto anche film non certo di grandissimo livello.
Ritengo che in questo film ci siano alcuni dei tratti tipici di Dario Argento che lo rendono (almeno a mio parere) un film dall'aria molto sinistra e misteriosa (almeno nella prima parte), cosa secondo me fondamentale per la buona riuscita di un film horror o thriller ed in questo, senza ombra di dubbio, Dario è un maestro.
Purtroppo però avrebbe potuto fare certamente molto ma molto di più, a cominciare dagli attori che non sono proprio fantastici...
Il film si perde un po' nella secondo parte, facendo sfumare via, via quella sensazione di misteriosità che invece è molto presente nella prima parte, diventando anche un po' noioso in alcuni punti.
Tutto sommato però un buon film, adatto per passare un bella serata in compagnia per gli amanti del genere.

Alex Weird  @  18/08/2007 09:00:58
   4½ / 10
Non mi è piaciuto per niente

larcio  @  08/08/2007 11:20:45
   6½ / 10
be l' inizio promette molto bene...come del resto tutti i film di argento....ma l' ultima mezz' ora è dawero lentissima e si risolve in modo confusissimo....e d' altra parte a rovinare ulteriormente il film è la scelta degli attori, uno più ridicolo dell' altro e un doppiaggio dawero allucinante (in negativo owiamente)....insomma nn è proprio malissimo ma di certo argento poteva fare di meglio.....

DeepRed81  @  12/04/2007 11:24:43
   6 / 10
L'inizio non è male,ma poi diventa veramente assurdo come film,va bene che era destinato alla tele,ma Argento poteva fare di molto meglio.

mikys  @  28/12/2006 23:58:01
   5 / 10
Non ci siamo proprio!!!! Assolutamente no!!! La parte iniziale, anche se piuttosto lenta,promette bene ma le speranze vengono barbaramente bruciate nell'ultima mezz'ora in cui l'intreccio (per così dire!!) si risolve in maniera molto confusa e piuttosto insensata!! (voglio dire..quand'è che se ne sarebbero accorti che in casa c'era la chiave della casa dell'amica di sasha ormai in prigione quando ormai c'era gia' un capro espiatorio????MAI!!! quindi input assolutamente deficiente, innescato giusto x arrivare al finale in qualche modo). Meglio tralasciare i commenti sulla recitazione e sul doppiaggio!! Un solo omicidio (a parte la morte del videotecario investito da un auto!), quindi anche l'occhio non ha avuto la sua parte!! Tensione prossima allo zero...!!! Do 5 giusto x rispetto nei confronti di un regista che ha saputo sfornare capolavori storici

Norman Bates  @  17/11/2006 14:14:02
   6 / 10
se consideriamo, che era un film che doveva uscire per la RAI, non è male.

marco86  @  12/11/2006 19:22:15
   4 / 10
più che Argento a citare Hitchcock,dovrebbe essere Hitchcock a citare Argento.in giudizio.
e dopo questa pietosa battuta,dico velocemente che il film è recitato male è scritto peggio.per non parlare del doppiaggio.la regia poi non può che essere televisiva,e questo è un ostacolo all'azione.
soprattutti in alcuni punti la sceneggiatura sceglie dei risvolti nell'intreccio quantomeno discutibili e banali.dispiace soprattutto vedere profanati cosi i nomi di filmoni del Maestro quali Delitto per delitto e La finestra sul cortile.

furla  @  16/09/2006 09:06:24
   5 / 10
film modesto sembra di assistere ad una puntata del maresciallo rocca,vabe' che e' stato fatto per la televisione(rai film international)ma e' veramente troppo telefilm.le citazioni su hichcook durante il film sono banali messe li casualmente ma e' il finale la vera nota negativa del film perche' lascia troppi buchi neri .5 di voto perche' sono un estimatore dei primi film di dario argento senno' era anche meno..

scorpion  @  13/09/2006 14:11:47
   6 / 10
discreto, anche se Argento per me è il re dell'horror

Invia una mail all'autore del commento ilgiusto  @  01/09/2006 09:28:24
   4½ / 10
Ma nò, ma nò, ma nò!
Mi aspettavo ben di più! la trama procede confusa a tentoni, il film effettivamente dura 1:33 ma sembra che duri 3 ore! le citazioni hitchcockiane sono banali e buttate lì alla rinfusa e paiono quasi un dovere per giustificare il titolo, gli attori sono bravini ma inadatti ai ruoli.
Se vi accingete a noleggiare questo film vi chiarisco cosa vi aspetta: un giallo meno interessante di una puntata di Derrick e uno sviluppo che da le stesse emozioni di un episodio di Distretto di polizia.
Ma il problema, capitemi, non è nel fatto che la produzione è di stampo televisivo ma nel fatto che è la 'sostanza' a latitare, sonnecchiare e deludere.

Hugolino  @  08/07/2006 15:41:35
   6 / 10
Piatto senza sentimento, non coinvolge affatto (per me lo fa capire anche dai guanti dell'assassino che sono bianchi!!! ciò vuol dire che non ci teneva molto a questo film se no glieli avrebbe fatti usare neri), e purtroppo per l'ennesima volta ritroviamo una recitazione bassissima che negli ultimi film ha fatto da padrona nei film di Dario.
Il film...bah... un miscugilo di opere di Hitchcock a volte anche forzato...
Bella la scena iniziale del bimbo che spia le 2 matte, ma al film non aggiunge niente, poteva acnhe non starci... peccato.

2 risposte al commento
Ultima risposta 14/10/2006 19.25.49
Visualizza / Rispondi al commento
BobRobertson  @  17/06/2006 12:53:25
   6½ / 10
un bel modo di reinventare il cinema in formato televisivo... Bello l'omaggio ad uno dei più grandi registi di sempre...

Invia una mail all'autore del commento Andre82  @  05/06/2006 15:16:29
   4 / 10
Si, ma non Dario Argento. A parte il film nel complesso, il peggio sta nel finale, con continui e inutili colpi di scena che aprono sempre nuovi buchi narrativi.

Crimson  @  17/03/2006 02:18:24
   5 / 10
La curiosità attorno a questo film-tv di Dario Argento è scaturita in particolar modo dal titolo e dalle relative notizie lette qua e là circa l'intenzione di realizzare un giallo con diversi riferimenti ai film del grande regista inglese, soprattutto a "delitto per delitto" che è uno dei miei preferiti.
E di omaggi sparsi qua e là il film ne è pieno, anche se poi concretamente si tratta di un giallo a-la Argento con degli aspetti quasi da fiction del piccolo schermo, e ciò è uno dei difetti maggiori. Spesso anche per via di una colonna sonora pessima l'atmosfera che si respira è assai televisiva. La recitazione è mediocre e il doppiaggio da cani. E poi francamente dopo una buona mezz'ora ero sul punto di spegnere quando in una scena ci sono il protagonista della storia che guarda "delitto per delitto" con la fidanzata ma non vediamo lo schermo, bensì ascoltiamo solo i dialoghi; si sente, con un doppiaggio naturalmente reinventato la seguente frase "ah l'ho riconosciuta, lei è quel giocatore di golf..." di GOLF???? bè ammesso che vi siete dimenticati il film almeno riguardatelo no?! il golf non c'entra una mazza tanto per rimanere in tema, semmai Farley Granger nel film impersonava un tennista..mah vabè al di là di questo, e di dialoghi nel film a volte irritanti, quali sono gli aspetti positivi che alzano il livello? sicuramente delle scene riuscite, in cui la tensione è sostanziosa. Mi riferisco in particolar modo all'omicidio della donna, all'inseguimento del protagonista, e alla scena quasi finale..non voglio rovinar nulla. Un altro aspetto che mi è piaciuto è che funziona il modo in cui i piccoli richiami ai film di Hitchcock, spesso presenti qua e là anche in modo apparentemente nascosto, sono mescolati tra di loro. La sceneggiatura è curata decentemente, anche se a mio avviso ci sono pochi personaggi coinvolti concretamente nella vicenda e da poter indiziare tra i sospettati. Non dico che l'assassino si scopre facilmente, ma durante la visione nello spettatore s'insinuano molteplici riflessioni vicine alla verità.
Insomma in definitiva non è un brutto film, però ha più difetti che pregi. Mancano troppi elementi per farne un buon giallo.

Gruppo COLLABORATORI paul  @  23/02/2006 14:38:45
   7 / 10
"DO YOU LIKE HITCHCOCK?" Ŕ il nuovo thriller di Dario Argento, e probabilmente la sua opera migliore degli ultimi dieci anni. Pi¨ un giallo che un thriller, che ci riporta indietro alla trilogia zoologica degli esordi del regista romano (L'uccello dalle piume di cristallo; Il gatto a 9 code; 4 mosche di velluto grigio).
Il film viaggiava sulla media del 7 e mezzo fino al finale. Per˛, dobbiamo ricordarlo, "Do you like Hitchcock" Ŕ stato girato per la televisione, quindi Argento ha dovuto in piccolissima parte adattarsi al pubblico del piccolo schermo. Ad ogni modo molto bello.

Punti negativi: la recitazione degli attori (una costante argentiana ad ogni modo), il doppiaggio e qualche punto nel raccordo della trama non risolto.

Punti positivi: la linearitÓ della storia, l'atmosfera, lo splatter (quel tanto che basta) ed un inizio (altra costante argentiana) davvero bellissimo.

Speriamo che Dario continui su questa strada.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

800 eroia cena con il lupoa classic horror storya dayagente speciale 117 al servizio della repubblica - missione rioagente speciale 117 al servizio della repubblica: missione cairoagnesall my lifeamazing grace (2018)ancora piu' belloatlasbaphometbeckettblack widow (2021)blood brothers: malcolm x & muhammad aliblood red skyblue bayoubon joviboys (2021)candymancapitan sciabola e il diamante magicocensorcodacome un gatto in tangenziale - ritorno a coccia di mortocomediansdau, natashademonic (2021)
 T
dune (2021)earwig e la stregaennio: the maestroescape room 2: gioco mortaleextraliscio - punk da balerafalling - storia di un padrefast & furious 9 - the fast sagafear street parte 1: 1994fear street parte 2: 1978fear street parte 3: 1666fellinopolisfigli del soleframmenti dal passato - reminiscencefree guy - eroe per giocofuturahasta la vista!i croods 2 - una nuova erai profumi di madame walbergil cieco che non voleva vedere titanicil collezionista di carteil gioco del destino e della fantasia
 T
il giro del mondo in 80 giorni (2021)il matrimonio di rosail mostro della criptail ragazzo piu' bello del mondoil silenzio grandeil viaggio del principein prima lineain the earthin the heights - sognando a new yorkio sono nessunoio, lui, lei e l'asinojodorowsky's dunejosepjungle cruisekatekufidla brava mogliela casa in fondo al lagola cordigliera dei sognila felicita' degli altri...la grande staffettala guerra a cubala guerra di domani (2021)la nostra storiala notte del giudizio per semprela ragazza con il braccialettola ragazza di stillwaterla terra dei figlila vita che verra'l'amante russol'amore non si salet us inlucal'uomo nel buio - man in the darkmadres paralelasmalignant (2021)mandibules - due uomini e una moscamarx puo' aspettareme contro te: il film - il mistero della scuola incantatamedusa: queen of the serpentmi chiedo quando ti manchero'mondocane (2021)monster hunterno sudden movenowhere specialocchi bluoldpenguin bloomper luciopeter rabbit 2 - un birbante in fugapigpossession - l'appartamento del diavolopunta sacraquello che non so di tequi rido ioreflectionritorno in apnearoom 9run (2020)school of mafiaschumachershang-chi e la leggenda dei dieci anellisibyl - labirinti di donnasnake eyes: g.i. joe - le originisongbirdspin time, che fatica la democrazia!spiral - l'eredita' di sawspirit - il ribellestate a casastorm boy - il ragazzo che sapeva volaresupernova (2021)the book of visionthe boy behind the doorthe green knightthe ice roadthe lockdown hauntingsthe nest (2021)the night house - la casa oscurathe protege'the sparks brothersthe suicide squad - missione suicidathe voyeursthey talktigerstoo late (2021)toothfairy 3triumphuna donna promettenteuna relazioneuno di noiuntitled horror movie (umh)
 NEW
venom - la furia di carnagevolami viavoyagerswelcome venicex&y - nella mente di anna

1021019 commenti su 46284 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net