strange days regia di Kathryn Bigelow USA 1995
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

strange days (1995)

Commenti e Risposte sul film Recensione sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film STRANGE DAYS

Titolo Originale: STRANGE DAYS

RegiaKathryn Bigelow

InterpretiRalph Fiennes, Angela Bassett, Juliette Lewis, Tom Sizemore, Michael Wincott, Vincent D'Onofrio

Durata: h 2.25
NazionalitàUSA 1995
Generethriller
Al cinema nel Settembre 1995

•  Altri film di Kathryn Bigelow

Trama del film Strange days

Los Angeles. Un ex poliziotto vende illegalmente lo Squid, un aggeggio in grado di registrare i pensieri delle persone. Lui é l'unica persona che può aiutare l'ex fidanzata, coinvolta in un caso di omicidio, recuperando uno Squid contenente le prove di colpevolezza del caso di omicidio.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,92 / 10 (132 voti)7,92Grafico
Voto Recensore:   9,00 / 10  9,00
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Strange days, 132 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 2   Commenti Successivi »»

Thorondir  @  10/11/2018 16:16:11
   7 / 10
La Bigelow è una regista estremamente talentuosa, non solo perchè sa portare sullo schermo come pochi un cinema muscolare capace di spaziare dalla fantascienza, alla guerra, all'azione, all'horror al thriller puro, ma perchè riesce a farlo fondendo insieme con grande coerenza immagini, movimenti di macchina (quì abbondano long take) e narrazione. Qusto è ciò che ho trovato maggiormente interessante di Strange days, che a dire il vero non mi ha entusiasmato sul lato narrativo, perchè arriva a forzare soluzioni che rendono prevedibile il finale o perchè spettacolarizza e rende simil eroi invincibili personaggi che erano stati tratteggiati con una buona dose di realismo: ma ciò che colpisce sono le invenzioni visive e registiche, la splendida fotografia, la capacità di fondere movimenti di macchina mai banali (tutt'altro) con una narrazione che sebbene come detto abbia per me diversi punti deboli, rimane estremamente coerente con il tutto. Interessante notare poi come il tema dell'alienazione, della sostituzione delle emizioni virtuali con quelle reali, anticipi ciò che sarebbe avvenuto un decennio dopo con la fruizione massiccia dei social media.

Guy Picciotto  @  28/09/2018 00:41:52
   8½ / 10
andiamo gente, la Bigelow ha sotto l'uccello!

Filman  @  30/01/2017 15:07:43
   9 / 10
Lo stato di grazia di forma e sostanza presente in STRANGE DAYS può essere sezionato nel raccoglimento di ispirazioni futuristiche e nella semina di comprimari aspetti narrativi, nuovi ed interessanti per il genere, caratterizzati dall'unione di micro-evento e macro-evento, per mezzo d'una atmosfera pre-apocalittica, o legati ad un tecnologico cambiamento del mondo circostante ordinato da un generale mutamento sociale, individuato nel degrado e nell'assuefazione del caos. Ciò che distacca questo capolavoro firmato Kathryn Bigelow dai grandi esponenti del genere, dai quali eredita comunque il meglio, sono principalmente: una storia noir moderna, dove l'investigazione affronta ogni genere e ogni tono, basso o alto che sia; la situazione all'incirca contemporanea, poco lontana dai tempi attuali e dalle sue problematiche razziali; la messinscena sensibilmente cinematografica che dialoga arricchendo il quadro di colori ed emozioni mediante soluzioni visive estreme e differenti che migliorano una trama sviluppata sotto la superficie rendendo ammaliante la confusione visiva della realtà urbana.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  26/03/2016 11:36:02
   9 / 10
Strange days pesca nell'immaginario di una fantascienza recente di quegli anni. L'ombra di Blade runner aleggia sulla pellicola della Bigelow, nelle sue reminescenze e nella messa in scena. Una fantascienza che tuttavia offre un contesto futuristico verosimile dove la realtà di quegli anni (metà anni 90) era ben tangibile, come in fondo aveva fatto Carpenter per Fuga da New York. Lo sfondo di una Los Angeles che fa da contrappunto alle sommosse di qualche anno prima dopo il pestaggio di Rodney King, al quale naturalmente il film si ispira. Un Lenny Nero prigioniero del suo paradisiaco passato, che offre immagini e si nutre a sua volta dei propri ricordi, sbarcando il lunario da novello pusher cyberpunk e senza un futuro perchè troppo ancorato al proprio passato. La pellicola della Bigelow ancora oggi regge ancora il passare degli anni. Stupende sono le sequenze in soggettiva, specialmente la prima, e notevole tutto ciò che ruota intorno allo squid. Rimane ancora il miglior film della regista americana, ricco di trovate e coinvolgente nella narrazione anche grazie alla presenza di personaggi ben caratterizzati e soprattutto di attori perfettamente all'altezza di caratterizzarli.

5 risposte al commento
Ultima risposta 27/03/2016 12.10.43
Visualizza / Rispondi al commento
DogDayAfternoon  @  29/02/2016 13:32:37
   6½ / 10
Un tantino sopravvalutato a mio parere questo film distopico della Bigelow. La base è anche interessante e offrirebbe molti spunti di riflessione, quello che non mi ha colpito positivamente è una rappresentazione eccessiva in tutto, nei personaggi, nei dialoghi, nell'action. Avrei apprezzato maggiormente meno frenesia e trambusto e un po' di riflessione in più.

Cast comunque di grandissima leva, la Lewis è perfetta. Ottima anche la colonna sonora.

Jack_Burton  @  18/02/2016 19:37:13
   8½ / 10
Grande grande sorpresa...grande film.
James Cameron regala alla Bigelow una sceneggiatura bomba che Kathryn sa abilmente dirigere...per la nostra gioia.
Uno dei migliori film degli anni '90 a mio parere...intenso, profondo, cattivo, romantico...super!
Non guardarlo sarebbe un peccato...

fabri70  @  21/10/2015 15:38:02
   8 / 10
Invia una mail all'autore del commento luca986  @  21/10/2015 13:32:35
   8 / 10
Grandissimo film: intreccio costruito alla grande, attori superbi, regia di altissimo livello. Cinema insomma.

Oskarsson88  @  17/06/2015 01:35:19
   8 / 10
Cupo, intricato ed altamente distopico. Da non perdere!

genki91  @  28/05/2015 01:57:11
   8½ / 10
Che bomba!
Idea e realizzazione di grande impatto.
Strange days è un ottimo thriller fantascientifico, mi sorprende non abbia avuto una fama ancora più grande.
Ottimi gli attori, su tutti Tom Sizemore a mio avviso.
Grandissima sceneggiatura, molto solida, è tutto al proprio posto e non sbava praticamente nulla.
Un must see.

Goldust  @  04/05/2015 11:08:46
   7 / 10
La fantascienza, specialmente quella apocalittica, è sempre un terreno minato, sia da rappresentare sullo schermo sia perché si rischia di ripetere cose già dette o fatte; anche se i modelli neanche tanto scopertamente presi ad esempio sono Blade Runner e 1997 Fuga da New York, la Bigelow in fatto di atmosfere e senso dello spettacolo sa il fatto suo, confermando tutto il talento già dimostrato nel precedente Point break. L'adrenalina torna allora a fare la voce grossa e segue sempre da vicino le peripezie dei protagonisti, personaggi questi mai completamente positivi nei quali si annidano problematicità o zone d'ombra evidenti e che contribuiscono a rendere ancora più torbido l'intreccio.
A cavallo continuo tra realtà e finzione la storia è intricata ma interessante, ed è un peccato che lo spericolato ed improbabile finale non le renda giustizia. E per quanto gli eventi si susseguano con una certa scorrevolezza alla fine le due ore e mezza della durata si sentono tutte.

ZanoDenis  @  01/12/2014 22:39:40
   8 / 10
Gran thriller fantascientifico, un'ambientazione quasi da noir, molto cupa, che ho gradito particolarmente, al servizio di una sceneggiatura ottima che si snoda perfettamente, come in un signor thriller, bellissime alcune pianosequenze girate tutte in soggettiva, un gran film distopico, anche abbastanza profetico.

sagara89  @  14/10/2014 18:12:47
   7½ / 10
il film in se e' molto buono..forse avrei aggiunto un po piu azione e in generale poteva durare qualche minuto meno

debaser  @  10/05/2014 16:37:10
   10 / 10
MI ero dimenticato di commentarlo, uno dei miei film di fantascienza preferito. Il capolavoro assoluto della Bigalow un film fantastico, ben diretto e con un cast eccezionale. Ti rapisce e ti inquieta allo stesso tempo. Scorre leggero e veloce fino ad un finale di rara bellezza (la scena del festeggiamento dell' anno 2000) e anche il finale buonista ci sta alla grande.

_Hollow_  @  10/05/2014 09:47:43
   9 / 10
Un po' lungo, sul finale si può faticare. Ma alla fine è forse il difetto principale.
Per il resto, chi si lamenta del suo lato "fantascientifico" penso dovrebbe darsi una calmata e rendersi conto che è forzatamente e volutamente ambientato in un futuro vicino, per aumentare la drammaticità. E, a tal punto, come genere è probabilmente molto più vicino al thriller/drammatico rispetto alla fantascienza.

In ogni caso, non m'aspettavo all'inizio un così bel film ... ben girato, con ottimi attori, mai veramente banale, soprattutto nel caso dei dialoghi. Veramente ottimo e mi sento di consigliarlo.

Bellissime certe scelte di inquadratura, azzeccato l'uso di certe soggettive.

Tra le altre cose, il personaggio della tipa di colore (tra parentesi una gran ****) penso sia il personaggio femminile più riuscito mai realizzato ... un vero e proprio eroe con delle palle enormi, non la solita cretina. Infatti rende il romance molto meno melenso e banale del solito, creando la possibilità di un bel finale.
Wincott poi nei panni del cattivo fa sempre la sua sporca figura.

LordWotton  @  28/04/2014 20:45:41
   6 / 10
buone premesse ma non concluse del tutto, stupendo richiamo al cyperpunk, atmosfera da fine del mondo più che da fine del millennio, però manca qualcosa, trama a tratti confusa e davvero ho odiato il finale buonista e trito e ritrito, daiii!!!

GianniArshavin  @  24/04/2014 14:28:07
   5½ / 10
Purtroppo spesso e volentieri quando ho altissime aspettative verso un film queste vengono disattese pesantemente e sfortunatamente anche Strange days è entrato in questa ampia categoria.
Strange days è un film davvero amatissimo e per la maggioranza dei fan è il vero capolavoro della Bigelow. Personalmente è il mio secondo approccio con questa autrice e coincide anche con la seconda delusione dopo il cult anni 80 "Near dark".
Tornando a Strange days il film parte in maniera positiva, con un tema di base preso in prestito da altre pellicole ma comunque efficace, un mondo distopico ben ricreato ed un gruppo di personaggi stravaganti ed accattivanti.
Nonostante le buone premesse dopo una mezz'ora di visione la Bigelow abbandona quasi del tutto i temi e i contenuti fantascientifici virando il tutto verso uno sviluppo thriller/action confuso, frenetico e privo di spessore. La storia viene allungata a dismisura fra situazioni kitsch e ripetitive arrivando anche alla noia per la prevedibilità della vicenda.
L'opera in più di un'occasione fa il verso al cyberpunk e sembra davvero poter dare qualcosa grazie anche alla scelta di ambientare la vicenda in un mondo alle soglie del nuovo millennio che però annaspa nel degrado e nella violenza, ma la scelta della Bigelow di tralasciare tutti questi elementi molto forti preferendogli banalità e azione mi ha proprio fatto cadere le braccia.
Ottima invece la prova degli attori e la regia,soprattutto nelle scene non reali.
Malissimo invece il finale, totalmente slegato dal tono distopico dell'opera e intriso di un buonismo davvero inspiegabile.
Ricapitolando Strange days è un film potenzialmente grandioso, fra una regia ottima e la scrittura di Cameron che proponeva tematiche molto valide che tuttavia si scioglie come neve al sole nel momento in cui abbandona la fantascienza e i contenuti in favore di azione e frenesia.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR rain  @  15/01/2014 22:20:09
   9 / 10
Adoro la fantascienza anni '90: un po' ingenua ma fatta con tanta passione e tanto tanto tanto cuore. E "Strange Days" rientra perfettamente in questo "sottogenere" della sci-fi; il (senza dubbio) miglior film della sopravvalutata Bigelow risulta essere un ottimo thriller che sa tenere sulle spine -nonostante l'omicida sia abbastanza facile da sgamare- grazie ad una sceneggiatura ben scritta e decisamente originale, in cui gli elementi fantascientifici sono comunque pochi ovvero sono solamente quelli strettamente funzionali alla trama, senza sfoggio di chissa' quali futuristiche diavolerie. Un elemento assolutamente positivo e' l'atmosfera che ricorda un po' il genere cyberpunk (sempre ottima fantascienza vecchio stile).
Ne viene fuori un film spassoso, un piu' che ottimo divertissment per passare la serata... e poi Juliette Lewis e' di una sensualita' inarrivabile. Voto alto, non troppo oggettivo forse, ma che tutto sommato ci sta.

pinhead88  @  29/09/2013 19:13:23
   3 / 10
Questa è la fantascienza che non sopporto. Banale, kitsch, semplicistica e scema.
Un fumettone pasticciato e balordo che mi ha annoiato tantissimo, specialmente nella prima metà.
Dura troppo per le minchiàte che rappresenta, è fin troppo verboso, confuso e a tratti ridicolo per la sua visione del futuro alle soglie del 2000, il film poi è solo di cinque anni prima!
Non mi ha appassionato neanche per un istante.

Lory_noir  @  20/08/2013 18:12:11
   7½ / 10
Decisamente un buon film. Ralph Fiennes e Angela Bassett regalano sia momenti di adrenalina che momenti più dolci e formano una coppia davvero inedita e piacevole. Kathryn Bigelow ha talento e si impone nel panorama del cinema contemporaneo come una delle pochissime registe di successo.

Invia una mail all'autore del commento nightmare95  @  03/08/2013 16:02:56
   7½ / 10
Gran bel film, molto adrenalinico e originale. I livelli di "Point Break" secondo me sono irraggiungibili, detto questo devo ammettere che la storia è interessante e cattura da subito l'attenzione.
Le 2 ore e 20 sono voltate tra scene d'azione riuscite alla perfezione e qualche battutina simpatica!
Consiglio di darci un'occhiata, dubito che ne rimarrete delusi perché il ritmo e serrato e coinvolgente!
Peccato che avessi capito chi fosse il cattivo fin dall'inizio, però il film rimane comunque ottimo!!!

ferzbox  @  25/07/2013 17:13:13
   9 / 10
Risulta abbastanza ironico parlare di questo film nel 2013.
Nell'anno della sua uscita,ancora vivevamo il mito dell'anno 2000;ancora aspettavamo l'arrivo del nuovo millennio aspettandoci chissà cosa;pensando che magari sarebbe avvenuto qualcosa di sconvolgente che avrebbe cambiato le cose.
Era il 1995 e l''arrivo della "nuova era " si trovava a due passi,semplicemente 5 anni,eppure ancora continuavamo con il nostro conto alla rovescia verso chissà quale futuro...(orrendo a dir la verità,oggi lo possiamo dire).
Siamo di fronte al film più complesso ed elaborato di Kathryn Bigelow,dove la regista decide di mettere su pellicola una storia futuristica con molteplici sfumature(da una storia di James Cameron,suo ex marito).
In primis c'è lo scenario;una società non troppo lontana dal nostro presente,in continuo degrado e consumata dalla violenza sempre più incisiva nelle strade.
Una continua lotta tra classi sociali differenti,caste,e poteri istituzionali,mischiati tutti insieme in un ordine ormai non più solido e sempre più tendente al caos totale.
Questo caos ha un unica speranza:il nuovo millennio.
Detta così può sembrare assurda come cosa,ma le bizzarre speranze che l'uomo ha continuamente dato all'arrivo delle nuove epoche(magari rappresentate anche da un semplicissimo numero),sono sempre state fonte di forza,determinazione e resistenza.
Lo scenario di "Strange Days" è questo...una grande e disperata metropoli circondata dalla sporcizia della corruzione e dalle guerre civili.
Nonostante,come ripeto,il tutto non è troppo lontano dal nostro presente,la maggiorparte delle scene buie,dei locali notturni alternativi e trasgressivi,nonchè la presenza di personaggi stravaganti,hanno sempre dato quel tocco "Fantascientifico-underground" a questa pellicola,e credo che questo sia uno degli elementi più belli dell'opera diretta dalla Bigelow.

Dopodichè si passa alla storia vera e propria...all'identità del protagonista,e a quello che rappresenta nel film.
Il nostro uomo,Lenny Nero, altri non è che un ex poliziotto,radiato dalla polizia,che per sbarcare il lunario decide di "spacciare" il "Wire Trip Clips",un minidisc con registrate al suo interno le esperienze di altre persone,estrapolate dal loro cervello tramite lo "squid",una piccola piastra in gomma contenente sensori elettrici da posizianare sulla testa del soggetto in questione tramite delle ventose.
Questo "Squid" viene cammuffato tramite una parrucca ed è a sua volta collegato ad un registratore contenenete il minidisc su cui verranno impresse le esperienze che vivranno i portatori,una volta avviata la registrazione.
Lenny è il più grande spacciatore del "Wire Trip Clips",chiunque indossa uno squid ha la possibilità di rivivere visivamente e sensorialmente le esperienze del soggetto registrato nel disco(molto cyberpunk anche questa trovata).

La storia ideata da Cameron è sbalorditiva;crea una situazione assurda dove il protagonista si ritroverà tra le mani un minidisc contenente le esperienze di un pazzo assassino invischiato con un terribile omicidio nei confronti di un capo rivoluzionario civile.
La sceneggiatura è davvero complessa,la carne sul fuoco è molta,i personaggi presentati sono tantissimi,ma ciò nonostante (grazie anche al talento registico della Bigelow) non si sente mai una sensazione di noia o confusione.
Un "Noir" futuristico davvero sbalorditivo e ben girato;si segue la vicenda con grande interesse e la pellicola non soffre mai di banalità o scene riempitive.
Impressionanti anche le scene finali,impregnate di innumerevoli comparse(la numerosissima gente in attesa del nuovo millenio tra le strade) e allo stesso tempo scenario di svariate situazioni "action".
Un film dalla grandissima sceneggiatura e regia....secondo me il migliore della Bigelow.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

MonkeyIsland  @  21/06/2013 19:40:38
   8 / 10
Magnifico!
Lo ritengo il miglior lavoro della Bigelow (superiore pure a Point Break), Fiennes stratosferico.

giraldiro  @  30/04/2013 21:18:24
   7 / 10
Film di buon livello con una trama discreta e delle atmosfere ottime.

StIwY  @  08/02/2013 13:13:59
   6½ / 10
Sinceramente non mi è sembrato un film da 9 come ha scritto il recensore.

Il film parte molto bene, ma viene completamente rovinato da un finale troppo da "happy ending" e da qualche situazione eccessivamente surreale.....peccato.



P.S Le scene di "canto" della Lewis sono irritanti.

BlueBlaster  @  31/05/2012 12:44:45
   7 / 10
Un buon film di fantascienza piuttosto dark...non perfetto ma da vedere

Febrisio  @  26/03/2012 22:22:21
   8 / 10
Sai una cosa Bigelow? Avresti meritato più oscar per Strange Days che per The hurt Locker.
È una dose di "cinema squid", dove tutto può accadere. Un sogno sembra realizzarsi che si sfuma in una società in decadenza. Immagini, scontri razziali in un'imminente apocalisse. Inquieta realtà, e desideri privi di futuro. Strange days.

Invia una mail all'autore del commento Elly=)  @  25/01/2012 20:57:15
   7½ / 10
Indubbiamente cult cyberpunk trova stabilità tra il genere thriller fantascientifico e il tipico film action degli anni '90.

Con un inizio poco reale (troppa polizia per criminali di poco conto) il film contiene un'evoluzione del plot troppo scontata e lo sviluppo contorto, complicato, come la favola dei tre porcellini.

La regista sceglie la cinepresa scartando la mdp per enfatizzare momenti come la prima scena, suscitando nello spettatore ansia, paura,.. La scelta artistica viene salata dalla scelta tecnica del ritmo serrato, adrenalinico che si congiunge con altri tipi di scelte artistiche riguardanti gli ambienti cupi, bui, velati dal fumo dei bar, delle strade, contornati da una magnifica fotografia in stile dark che ricorda molto le atmosfere di BLADE RUNNER e dalla colonna sonora (dalla quale si estrapola un brano dei Doors STRANGE DAYS dal quale il titolo del film prende nome) che vanno ad esaltare l'atmosfera del film: siamo a fine millennio, una visione apocalittica, la paura del 999 torna dopo 1000 anni. Nel 1999, come nel Medioevo, gli uomini tremano davanti alla morte incombente. La confusione generale, il crimine diffuso, la corruzione di enti in cui la popolazione poneva fiducia sottolineano la perdita di sicurezza, una perdita di identità. Il senso di devastazione, le disgrazie, l'evoluzione e l'elaborazione della tecnologia che spezzano gran parte dei moralismi sociali che vanno a colpire chi guarda suscitando un senso di irrequietezza, inquietudine, ansia, agitazione.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Freddy Krueger  @  15/01/2012 19:13:04
   8 / 10
Càzzo. Kathrin ha due palle grosse così.
Grandissimo film scritto da James Cameron, che sfrutta tutte le potenzialità di una location americana post-tecnologica.
Adrenalinico e con un cast in piena forma; il montaggio è vera maestria.
Colpo di genio quello di contestualizzarlo alla fine del 1999, un futuro appena prossimo (il film è del 1995) in cui ci mancava poco che le azzeccassero tutte. I personaggi del film lasciano intendere un timore atavico del 2000.
C'è anche una sommossa verso la polizia. Non può deludere ai fan di questo genere, a me è piaciuto più di Blade Runner.

24 risposte al commento
Ultima risposta 28/01/2012 12.47.28
Visualizza / Rispondi al commento
PignaSystem  @  25/09/2011 10:43:17
   7½ / 10
La fantascienza si fonde con la tensione in maniera gradevole, gli attori sono in buona forma e la storia è movimentata parecchio.
Fin'ora il miglior film della Bigelow!

franky83  @  17/07/2011 18:26:25
   8 / 10
Feelhigh  @  05/06/2011 22:39:40
   8½ / 10
Un grandissimo thriller, interpretato magistralmente da Fiennes..
Il film è adrenalinico, ironico, romantico, pessimista e foriero di speranza allo stesso tempo.
Gran regia e bellissima colonna sonora.
Uno dei cult degli anni 90.

Invia una mail all'autore del commento nrgjak  @  04/06/2011 14:03:33
   8½ / 10
Che thriller! idea accattivante e svolgmento a ritmo serrato che non lascia un minuto di pausa.. davvero ottima regia e interpretazione di fiennes..
consigliatissimo

ziowillie  @  08/04/2011 15:18:54
   8½ / 10
solo pochi registi hanno la capacità inequivocabile di riuscire a fare un thriller. la Bigelow c'è riuscita. Dopo aver subito una tremenda delusione per il film "the hurt locker", l'ex moglie di Cameron è riuscita sinceramente a stupirmi con un film per niente banale e organizzato in modo semplice, ma non per questo inefficace. Pochi sarebbero in grado di leggere tra le righe di questo film che il regista sia donna (solitamente si fanno molto sentire) e questo è sicuramente un punto a favore per il film.
Sia l'idea di fondo che lo sfondo storico-sociale, che ha vari punti d'incontro con la fantascienza ucronica, sono veramente interessanti (anche se lo lo sfondo, decisamente particolare, è stato poco sviluppato). i miei sinceri complimenti anche agli attori, tra cui spicca un ottimo Fiennes che ha avuto l'onore, nonchè l'onere, di rappresentare un tossicodipendente del tutto futuristico. Se la fotografia non è niente di importante, la regia è ottima, oserei dire impeccabile (perlomeno per quello che ci si aspettava dalla sceneggiatura), riuscendo a rappresentare egregiamente i moti degli occhi (anche se io, a scapito della bellezza estetica, avrei fatto le riprese in modo più movimentato e agitato). consigliatissimo per chi ha amato film come "minority report" oppure "butterfly effect" o "a scanner darkly" o altri film sul genere..

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

nolan87  @  24/02/2011 17:01:50
   9 / 10
Mi è piaciuto un sacco questo film come un viaggio dall'inizio alla fine! E mi ha tenuto interessato per tutto il tempo dalla storia, grande l'attore ralph fiennes. Assolutamente da vedere!

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Angel Heart  @  07/01/2011 12:32:34
   7 / 10
Adrenalinico e spettacolare thriller ipertecnologico diretto con man sicura dalla brava Bigelow (con un buon aiuto da parte del maritino Cameron). Idea grandiosa, sceneggiatura cattiva (che si perde un pò nella seconda parte), scenario alla deriva e senza speranza, personaggi perdenti e maledetti, musica techno/acida, azione a mille, e tensione (quasi) sempre alle stelle. Gran plauso al protagonista "drogato" Fiennes, alla palestrata Bassett, alla Lewis (che sfoggia un corpo mozzafiato), e al villain paranoico Wincott.
Una sola grande pecca... il finale, fasullo, sottotono e stonato con tutto il resto della storia per svariate ragioni:


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Rimane in ogni caso un piccolo cult, non ai livelli esplosivi di "Point Break" ma sicuramente degno di un'occhiata.
Di certo è meglio di "Johnny Mnemonic"!

5 risposte al commento
Ultima risposta 07/01/2011 13.19.33
Visualizza / Rispondi al commento
7219415  @  22/11/2010 18:44:20
   8 / 10
Bello...peccato il finale...mi ha un pò deluso...proprio la scena finale...

gemellino86  @  29/08/2010 16:47:11
   9 / 10
Uno di quei film che vorrei non finissero mai. Molto bravo Fiennes a impersonare un personaggio complesso ma il merito è di una regia straordinaria. Questo è un film che racconta gli ultimi atti del secondo millenio in attesa del terzo oltre a descrivere l'immagine del protagonista. La trama è originale e la sceneggiatura di Cameron non è da meno. La regista è stata davvero brava a dirigere gli attori e a fare un eccellente prodotto che non si dimentica facilmente. Meritava qualche riconoscimento.

bebabi34  @  10/08/2010 10:46:24
   8 / 10
In alcuni momenti, purtroppo, si nota troppo la solita mano demenziale statunitense. Per il resto un film originale, crudo, cinico, violento, emozionante. Avete capito che dovete guardarlo, o devo continuare?

Gruppo COLLABORATORI atticus  @  18/05/2010 00:19:38
   8 / 10
Nonostante sia un plagio non dichiarato di "Brainstorm" di Douglas Trumbull, resta un action superbo, uno dei più angoscianti testamenti di fine millennio.
La Bigelow ritrae una metropoli vorticosa e alienante, in cui la realtà è una merce di scambio e in cui tutto sembra un incubo apocalittico senza via d'uscita. Come presagio futuristico forse era troppo violento ed estremizzato ma dubito che potesse essere considerato chissà quanto irrealizzabile.
Interpreti straordinari, confezione impeccabile, finale indimenticabile, grande spettacolo.

Gruppo COLLABORATORI Zero00  @  08/05/2010 10:43:38
   7 / 10
Non è certo un capolavoro questo film della (per me) discontinua Bigelow. Ma è un buon film, intrigante e con una gran bella fotografia dark. Ottimi attori e regia stilisticamente buona per un film originale e dal buon impatto visivo.

Suskis  @  01/04/2010 13:27:24
   8 / 10
Questo è un film notevole, ai livelli di Pointbreak (non come l'ultimo Hurt Locker). Innanzitutto la sequenza iniziale è SPETTACOLARE! L'intera premessa del film pur non essendo originale (vedi Brainstorm) è qui usata benissimo. La musica del film è eccezionale e mi è parso anche ben diretto. Forse il finale poteva essere meglio, ma resta comunque un film di fantascienza su un futuro molto vicino.

Invia una mail all'autore del commento s0usuke  @  01/04/2010 12:47:19
   8 / 10
La Bigelow mette in scena una Los Angeles invisibile e più che narrare la vicenda... lascia che le immagini scorrano da sole... proprio come lo Squid. Ci riesce grazie ad un cast eccezionale perfettamente calato nella propria parte, ad una cupa e futuristica fotografia e naturalmente grazie ad una colonna sonora aggressiva e rindondante

Gruppo REDAZIONE VincentVega1  @  13/03/2010 13:39:04
   7½ / 10
Piacevole film di fantascienza, o almeno travestito da fantascienza visto che ci sono molti più elementi del thriller e del tipico film d'azione anni '90.

Divertente e concitato, inutile perdersi in pensieri maliziosi, è un perfetto esempio di cinema di intrattenimento.

Il finale è tutto ciò che questo genere di film deve avere visto che la presunzione dell'autorialità non esiste.

unza capiten  @  13/03/2010 04:18:07
   8 / 10
A me è piaciuto.
L' unica cosa però (vedi spoiler)

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

The BluBus  @  03/03/2010 11:41:29
   7 / 10
Buono, ma con una sceneggiatura abbastanza confusionario e alcuni dialoghi da rivedere. Atmosfera parzialmente il stile Blade Runner.. ma siamo molto distanti... molto molto distanti....

benzo24  @  25/02/2010 11:28:11
   5 / 10
film lungo e pasticciato e noiosetto. al tempo era stato una bella novità per alcuni. io sinceramnte non l'ho mai trovato bello.

Xavier666  @  02/01/2010 18:24:23
   6 / 10
Penso sia eccessivamente lungo, con svariate scene abbastanza inutili. Posso capire la media alta per il livello di originalità (e la buona prova di Fiennes) ma a parte questo (motivo della mia sufficienza) non riesco a trovare qualcosa di davvero coinvolgente in questo film. Mi è sembrato un bell'omaggio a Cronenberg.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

rob.k  @  30/12/2009 22:03:43
   4 / 10
Pessimo. Un visione di un improbabile futuro in cui, non si sa perchè, tutte le persone diventano psicolabili e punk (???). Trama banalissima, dialoghi a volte al limite del ridicolo per quanto sono finti.

gandyovo  @  29/12/2009 17:43:13
   7 / 10
film che merita la visione ma forse un po' sopravvalutato

paride_86  @  21/11/2009 00:16:19
   6½ / 10
"Strange Days" inizia come un film di fantascienza (che ricorda vagamente Blade Runner) sui moderni inetti. L'inetto è il protagonista dominante dei romanzi italiani dei primi del '900: colui che, incapace di vivere la propria vita, ha bisogno di guardare quella degli altri. Si può riassumere così il (triste) principio delo squid, ambita e proibita droga del futuro. Poi però, all'improvviso, "Strange Days" vira decisamente verso il thriller a sfondo sociale, spiazzando lo spettatore a metà storia.
A tratti geniale, altre volte banale e un po' buonista - come nel finale -, è un film che non mi ha convinto del tutto.

Invia una mail all'autore del commento mcnapo89  @  29/09/2009 15:32:19
   7 / 10
Film interessante e movimentato, nonostante lo svolgimento della trama sia piuttosto classico la pellicola non annoia grazie sopratutto ad una serie di espedienti ben congegnata, buona la recitazione e le scenografie underground...peccato per il finale forse un pò troppo

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER...UN BUON FILM!!!

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Ciumi  @  27/09/2009 12:04:02
   8 / 10
Il secondo millennio s’è concluso: il transito è stato totalmente indolore: siamo sopravvissuti, intatti - o perlomeno non abbiamo contratto nessuna nuova malattia - ancora vivi da quest’altra parte del tempo.

Insomma, i primi anni del terzo millennio assomigliano tanto agli ultimi di quello scorso. Eppure, qualcosa ci ha turbato alle soglie; un vasto senso d’ansia d’attesa ci ha preso; “strani giorni” ci hanno colto; e l’idea del passaggio di millennio ci ha spalancato dinnanzi - talmente siamo ossessionati dal pensiero della morte - la visione di scenari astratti e misteriosi, apocalittici, turbati da folate insolite e da nubi che avrebbero portato con sé le piogge torrenziali del cambiamento.
Il film della Bigelow dà voce temporalesca a questi nuvoloni effimeri in arrivo, esplora il cyberspazio e la memoria umana violentemente, con scosse elettriche e musica ad alto volume; descrive, attraverso il verbo fantascientifico, la degradazione metropolitana, la droga, il traffico multimediale, la delinquenza, la frenesia e la vanità dell’uomo contemporaneo. Mescola le atmosfere rivoltose ai festeggiamenti dell’ultime ore del millennio.
E’ però, innanzitutto, un film che punta a divertire. E lo fa a mio parere davvero bene. Ma il finale, ragazzi - che aveva forse proprio il buon intento di minimizzare il tutto e riportarlo alla dimensione umana - uff, peccato, io l’ho trovato interminabilmente brutto. Va be’…

7 risposte al commento
Ultima risposta 12/03/2010 19.23.38
Visualizza / Rispondi al commento
ninodettoerpais  @  30/08/2009 01:33:27
   8½ / 10
C'e' aria di sommossa nella Los angeles di fine millennio. Le strade sono luoghi pericolosi dove spesso si creano colluttazioni con le forze di polizia. Questo e' il clima in cui si svolge quest'ottimo thriller futuristico che colpisce per l'originalita' della trama e per la cura delle ambientazioni che sono veramente esagerate. La storia e' complicata ma ampiamente seguibile e i colpi di scena si susseguono mantenendo alta l'attenzione e dando ritmo ad un film lungo ma mai noioso, merito anche di un cast eccellente con in testa un Fiennes in forma smagliante senza dimenticare il sempre ottimo Tom Sizemore e la bellissima Juliette Lewis con la sua solita sublime volgarita'. Un ultima parola va spesa per i dialoghi che sono superlativi e per invitare chi non ha mai visto questo film, a guardarlo al piu' presto. Davvero ottimo.

peppe87  @  19/08/2009 21:55:24
   6½ / 10
scritto da james cameron

non e' male
forse un po troppo confusionario e lento

LEMING  @  24/07/2009 11:46:34
   8½ / 10
Stupendo, frenetico ma intelligente e geniale e mai noioso

Invia una mail all'autore del commento domeXna79  @  24/07/2009 11:39:07
   7½ / 10
Il Cult fantascientifico degli anni ’90.
Storia originale e accattivante immersa in un degradato e futuristico 1999 dove, i nuovi metodi di fuga dalla realtà, come una asettica droga, assumono la forma dei “sogni virtuali” o meglio dei “frammenti di vita vissuta” agganciati alla corteccia celebrale dei nuovi “schiavi” ..il quadro dipinto dalla telentuosa regista è fatto di eccessi, tutto questo si palesa nell’assordante colonna sonora (aggressivo heavy-metal), nei colori scuri di un’apprezzabile fotografia, nei ritmi del racconto, tutti elementi che travolgono lo spettatore inquadrandolo in una prospettiva distorta ed alterata ..il thriller si mischia con un giallo fatto di tanta azione e con tematiche di fondo interessanti (intimiste, politiche, sociali) quanto ricche di particolari risvolti ..peccato solo per un finale prolungato oltre ogni ragione che toglie punti al giudizio complessivo di questa pur sempre interessante opera cinematografica.
Interpretazione come sempre di altissimo livello per Ralph Fiennes, coadiuvato da un cast di tutto rispetto ..direzione tecnica sicura e di buon livello per la brava regista californiana (la pellicola è sicuramente da annoverare tra le sue migliori produzioni) ..assolutamente consigliato!

Invia una mail all'autore del commento marcocorsi  @  23/07/2009 17:21:16
   8 / 10
Buon film, non certo un capolavoro, non certo un'icona degli anni 90. La Bigelow dimostra di saperci fare alla regia, ma cade in banalità piuttosto imbarazzanti. Su tutte mi ha colpito in negativo il finale. Una pellicola che non porta certo aria nuova nel cinema e scopiazza qua e là diversi ingredienti (deve molto per esempio a "L'occhio che uccide" di Powell e "Blade Runner").

RedPill  @  10/07/2009 21:12:37
   6½ / 10
Sono le ultime ore dell'ormai vecchio millennio, in una Los Angeles proiettata verso il futuro ma che trascina con sé anche i problemi del suo passato, discriminazione, violenza, corruzione, potere… droga.Proprio attorno a quest'ultima si svilupperà l'intera trama; lo squid è una cyberdroga di fine secolo in grado di far provare esperienze reali, vissute però da altre persone.Ben interpretato da un cast di non altissimo livello, Strange Days è un thriller che scorre complessivamente bene senza mai annoiare lo spettatore, grazie ad una trama originale e non troppo "pesante"; anche se, qualche taglio al posto giusto, non avrebbe sicuramente influito negativamente sul risultato finale.Anche la colonna sonora, benché non mi abbia del tutto entusiasmato, sì "incastra" bene, soprattutto in certe scene.In definitiva risulta quindi essere un bel film con una buona idea di fondo, ma che rischia troppo spesso di scadere nella classica rappresentazione "action", a causa di una regia forse inadeguata e che per questo non ho apprezzato molto.

axel90  @  24/05/2009 13:12:41
   6 / 10
Dopo aver visto "the hurt locker" e "point break" non volevo perdermi questo altro film della Bigelow, una regista che sto apprezzando veramente tanto. Peccato perchè dopo due film memorabili, questo non mi ha detto assolutamente niente, portandomi così ad una delusione cocente. Il film parte da un buono spunto originale e singolare, ma la prima parte del film (che ho attestato intorno ai 45 minuti) mi è risultata pesante e noiosa. Potevano benissimo levare 20 minuti di film, visto che alcuni punti erano veramenti inutili. Poi nella seconda parte, il film cresce di intensità, ed è da questo punto che sembra venir fuori la ormai colluaduta regia della Bigelow, molto movimentata ma comunque fatta secondo un certo rigore. Anche la trama s'infittisce, e sembra che il film si diriga su dei buoni binari, peccato che io abbia capito anzitempo chi fosse l'assassino. Si arriva poi al finale: questa è stata un'altra delusione. Si raggiunge l'apice dell'assurdità con la scena dei due poliziotti in mezzo alla folla (vedi spoiler).
Come ho già detto cocente delusione: buono spunto e ottimo Ralph Fiennes. Importante anche per come tratta il tema delle tensione razziali. Peccato che come film fantascientifico mi abbia lasciato veramente poco. Strappa una sufficienza risicata visto che riesce ad intrecciare bene vari generi e la trama sta in piedi, ma mi aspettavo molto di più, soprattutto dalla sceneggiatura e dalla regia.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

4 risposte al commento
Ultima risposta 22/07/2009 19.13.01
Visualizza / Rispondi al commento
Neoslevin  @  20/05/2009 16:56:18
   8½ / 10
Davvero bello.prima di vederlo leggendo la trama mi aspettavo un polpettone con delle cavolate cibernetiche, invece il film ha una bella trama cn un finale a sorpresa.Atmosfere sceneggiature e personaggi esagerati.
P.S. Ma è 300.000 volte meglio l'amica nera che l'ex drogata dai capelli rosso-unto!!!
Cmq mi chiedo il perchè nn trasmettano questi film in prima serata anzichè le serie penose di polizia, di famiglie unite o americanate varie...MMMMMMMAHHHHHHH

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Granf  @  16/05/2009 13:10:57
   9 / 10
"Strange days have found us
Strange days have tracked us down
They're going to destroy our casual joys
We shall go on playing or find a new town"

Il "Blade Runner" degli anni '90. Splendido capolavoro della grande Kathryn Bigelow, che ha scritto una grossa pagina di cinema fine anni '80 e inizio '90 e che dirige in maniera perfetta questa opera apocalittica e oscura, visionaria e rivelatrice, violenta e romantica.
Personaggi fantastici e indimenticabili, attori formidabili, ottime musiche, scenografie davvero riuscite, il finale è una gioia per gli occhi. E poi la regia della Bigelow ci regala delle perle incredibili nelle sequenze in soggettiva dei "sogni" procurati dallo Squid, la prima rapina è infatti memorabile.
Non riesco davvero a trovare un difetto, e poi è un film che dura più di due ore, e chi le ha sentite?

"Sei mai stato filocollegato?"

5 risposte al commento
Ultima risposta 08/03/2010 18.29.51
Visualizza / Rispondi al commento
TheLegend  @  11/05/2009 22:15:04
   8 / 10
Vidi per la prima volta questo film da ragazzino e rimasi molto impressionato dalle idee folli che conteneva.
Penso sia un film molto originale ed innovativo.

Gruppo COLLABORATORI Harpo  @  10/05/2009 14:33:45
   9½ / 10
Capolavoro della fantascienza degli anni '90. Storia fantastica e diretta con maestria, personaggi indimenticabili, atmosfere perfette. Mi pento di averlo scoperto solo qualche sera fu su Rete 4.

9 risposte al commento
Ultima risposta 10/05/2009 15.35.50
Visualizza / Rispondi al commento
maitton  @  08/04/2009 17:49:03
   7 / 10
splendido. ma perche si fa fatica a proporre film del genere anche ai nostri giorni?
io amo questo film...e mi permettete una cosa? forse non sara' migliore...ma e' piu bello di blade runner!!!

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gatsu  @  23/03/2009 02:34:32
   9 / 10
Un film eccelso, incredibile l'idea sviluppata in un ambiente cupo e stile Blade Runner. Chi ama il cinema non può assolutamente farsi scappare questo film.

zeta  @  02/03/2009 14:53:15
   7½ / 10
Grande film, ritomo sincopato, atmosfere claustrofobiche e uno scenario da post civilità di cui tutti abbiamo paura. Per questo il film e i suoi interpreti ti entrano dentro

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gilles  @  13/01/2009 23:33:54
   7 / 10
Alle soglie del 2000, una nuova droga è arrivata in città, lo squid, il filoviaggio: riproduzione estesa a tutti i sensi di squarci di vissuto altrui tramite impulsi. Se i ricordi sono fatti per essere dimenticati, lo squid vìola la sacra regola naturale, e pone una questione davvero importante: la percezione soggettiva è sdoppiata, non è più tale. Nella visione molto forte dello stupro, la stupefazione per l'atto dello stupro in sè è accompagnato dalla perversione ricettiva: in un crescendo di suspense, dovuto all'inaspettato superamento di ogni barriera fisiologica, si raggiunge l'estremo di violenza, intuìto, ma mai confessato, se non a cose realizzate, pur nel terrore. Quello che stordisce cioè è la violazione dello spazio privato, inviolabile, sicuro, del soggetto: la sua mente, i suoi pensieri: chi subisce vede essere subito, non solo ne è conscio, ma è anche spettatore di se stesso; il soggetto vive in diretta una replica di sè, dello "spettacolo";il soggetto diventa unico, i corpi rimangono due; il terrore è muto perchè non esiste più la differenza tra soggetto e oggetto; esiste solo l'evento, ma l'occhio che lo guarda è al suo interno. Si vede vedersi, con lo squid, ultimo squallido attracco al presente in sè, pura idea, pura rappresentazione: in quei strani giorni, che preludono ad un futuro peggiore, il soggetto è scomparso e allora tutto è lecito, poichè la responsabilità non esiste più. Ma se i ricordi tornano ad essere quello che sono, la rivolta, la memoria è possibile.

Invia una mail all'autore del commento Clint Eastwood  @  05/01/2009 23:41:27
   6 / 10
Sei e mezzo e dico che non vale la pena di vederlo. Attori bravissimi, idea molto interessante però nel film sviluppata a c**** di cane nel peggior modo possibile, alcune scene orribile in generale con alcune parti fatte benissimo, regia piatta (chissà se J.Cameron gli ha dato una mano ? Dubbito su questo), ambientazioni da schifo.

Sicuramente se l'avessi visto nel '95 mi farebbe impressione, ma in fondo questo non è un film che dura a lungo; in più la sceneggiatura ce l'ha questo movie ? Comincia un'azione ne inizia un'altra con dettagli inutili e cosi via.

Un film che sicuramente non lo rivedrò.
Ralph Fiennes è stato bravo a fare la sua parte da venditore di dischi/piaceri virtuali, uno che vive alla giornata.

Juliette Lewis qui come g.n.o.c.c.a è da 10+ (un motivo valido per vedere questo film :) ), come attrice sufficiente.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

1 risposta al commento
Ultima risposta 05/01/2009 23.43.27
Visualizza / Rispondi al commento
gasy  @  02/01/2009 20:32:12
   10 / 10
Non do quasi mai 10 ad un film, a volte per principio a volte per capriccio,. Ma questo film è quanto di più bello io abbia visto nel suo genere. Un idea straordinaria di James Cameron (all'epoca marito della regista), una regia adrenalinica della Bigelow e un magnifico Fiennes. Un capolavoro senza se e senza ma, politico come pochi altri film. Quando un film commerciale (perchè lo è anche) sa dire molto di più che tanti mielosi film indipendenti.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

minoidepsp  @  13/12/2008 17:01:01
   9 / 10
Non siamo ai livelli di Blade Runner, ma la qualità è elevata.
Memorabile, con una grande scena finale.

1 risposta al commento
Ultima risposta 12/01/2009 20.32.44
Visualizza / Rispondi al commento
lampard8  @  02/12/2008 13:50:20
   9½ / 10
Siamo di fronte ad un film eccellente. Qui l'ottima Bigelow si distacca dai precedenti surfisti di Point Break per creare un pefetto incrocio tra fantascienza, cyberpunk inserendo degli splendidi scenari apocalittici, da fine del mondo. L'idea che c'è alla base del film(la vendita clandestina dello squid, aka, oggetto della felicità) è davvero una genialata ma il pregio grandissimo della pellicola è il tenerti sempre in bilico, il farti pensare che possa succedere qualunque cosa in qualsiasi momento, per non parlare della sua scorrevolezza nonostante le due ore e passa. Le interpretazioni sono tutte molto buone, in particolare quelle di Fiennes, che si definisce"l'uomo magico, il babbo natale del subsconscio",della sua fidata collaboratrice(straordinaria soprattutto nelle scene di lotta) e degne di nota anche quelle dei due poliziotti(uno dei due è il grande Vincent d'Onofrio passato agli annali per la sua fantastica interpretazione di "palla di lardo" in Full Metal Jacket).
Acutissima e puntuale la critica alla polizia, alla corruzione dilagante nella città di Los Angeles, al mondo delle droghe e al mondo del business in generale.
Come detto in precedenza è un film teso, coinvolgente,adrenalinico, senza pause. Il finale, a sorpresa, è uno dei più belli e inaspettati che io ricordi.
Grandissima anche la fotografia, gli scenari che sembrano usciti da un romanzo di Wells e la regia della Bigelow, che in questa pellicola in particolare, ama anche nelle altre dimostra di saperci fare e di non avere nulla da invidiare ai suoi colleghi. E'capace di grandi virtuosismi e gira veramente benissimo.

Bob Marley  @  02/11/2008 08:27:11
   9 / 10
molto originale e appassionante! nonostante la lunghezza non annoia mai. ottimo lavoro!

7HateHeaven  @  26/10/2008 12:25:30
   7 / 10
Sono d'accordissimo con ULTRAVIOLENCE.... il film è ben realizzato, ci sono spunti molto originali, ma personalmente non lo ritengo un capolavoro... chiaramente bisogna apprezzare l'originalità e la forza visiva di molte scene, ma lo sviluppo della vicenda e il ritmo potevano essere meglio...
Rimane comunque un buon lavoro... Mitica, come sempre, Juliette Lewis!!!

Gruppo REDAZIONE maremare  @  27/09/2008 08:31:57
   9 / 10
Allucinato capolavoro della Bigelow a distanza di anni mantiene, intatta, la sua forza emotiva.
Un cult che ha fatto scuola

Tautotes  @  21/09/2008 11:46:42
   8½ / 10
Film molto bello, uno dei miei preferiti. La trama è decisamente coinvolgente, la prospettiva visionaria del film non può che soprendere.

Gruppo COLLABORATORI ULTRAVIOLENCE78  @  20/09/2008 16:20:27
   7 / 10
Non è una “ca…ta”, come lo definisce Nanni Moretti in “Aprile”, ma, per quanto mi riguarda, non si tratta neanche di un capolavoro. Kathryn Bigelow riprende il filo del discorso iniziato con Michael Powell, per enucleare il suo punto di vista sul potere dell’immagine (peraltro le scene degli omicidi sono un chiaro omaggio a “Peeping Tom”).
La droga del nuovo millennio, lo SQUID, è la droga di sempre: così come lo scoccare della mezzanotte che sancisce la nascita del 2000 non è altro che un mero rito con il quale in realtà non si pone l’inizio e la fine di niente; anche la nuova formula con cui si indica la dipendenza dalla tensione voyeuristica è soltanto un modo diverso di nominare qualcosa che è connaturato nell’uomo, e che da sempre si perpetua.
All’interno dell’analisi di questa tematica, la Bigelow inserisce la paradigmatica vicenda del protagonista Lenny Nero, che si presenta come continua lotta col proprio passato. Egli tenterà in tutti i modi di riconquistare Faith, la donna da cui un tempo era amato, attraverso una sorta di incessante “inseguimento” che, alla fine, si trasmuterà in una fuga verso un nuovo lido, una nuova illusione (come la chiamerebbe Henry Miller). Parallelamente a Nero agiscono i due poliziotti, che rappresentano a un tempo i carnefici e le vittime di una società malata di quella ottusità e grettezza, da cui essi stessi sono affetti.
Il contesto è quello di una “distopistica” e decadente società di un futuro prossimo, tanto prossimo da essere praticamente presente. Così la storia si ripete nel suo eterno ritorno, in cui mali del passato e del futuro si mescolano per obiettivarsi nel presente.
Alcuni sono rimasti soddisfatti altri hanno arricciato il naso (io faccio parte di questi ultimi) di fronte al carattere composito di quest’opera in cui sono coniugati action e noir. Ad ogni buon conto, e di là dai gusti personali, non si può negare che si tratta di un film valido, peraltro girato con grande stile e maestria.

nevermind  @  10/09/2008 10:59:05
   7½ / 10
Gran film...su questa pellicola ormai è stato detto tutto, non aggiungerei altro.
Unica pecca secondo me è la durata del film, un pò troppo lungo, secondo me qualche scena potevano risparmiarsela perchè dopo un'ora e mezza di film ci si annoia un pochetto...Per il resto è veramente intrigante!

dagon  @  24/08/2008 17:54:47
   8½ / 10
grande film del duo Bigelow/Cameron. Fiennes gigantesco, così la Bassett. Scena d'apertura mozzafiato. fantascienza di livello superiore. Mezzo punto in meno per gli ultimi 10 minuti che quasi rovinano il film.

popoviasproni  @  07/07/2008 18:02:43
   8 / 10
Thriller cyberpunk mozzafiato e disperato con un gigantesco Fiennes.
Da un soggetto di Cameron ... e si vede.
Finale un po' ridondante.

  Pagina di 2   Commenti Successivi »»

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

18 regali1917adoration (2019)alla mia piccola samaandrej tarkovskij. il cinema come preghiera
 NEW
bad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinnbotero
 NEW
caterina
 NEW
cats (2019)
 NEW
cattive acquecena con delitto - knives outcercando valentina - il mondo di guido crepaxche fine ha fatto bernadette?city of crimecolor out of space
 NEW
criminali come noidiamanti grezzidio e' donna e si chiama petrunyadolittle
 NEW
fabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofantasy islandfigli (2020)gli anni piu' belligood boys - quei cattivi ragazzigrandi bugie tra amicihammametherzog incontra gorbaciovil diritto di opporsiil drago di romagnail ladro di giorniil lago delle oche selvaticheil mistero henri pickil primo natale
 NEW
il richiamo della foresta (2020)il terzo omicidioimpressionisti segretijojo rabbitjudy (2019)jumanji - the next leveljust charlie - diventa chi seila dea fortuna
 NEW
la mia banda suona il popla ragazza d'autunnolast christmasleonardo. le opere
 NEW
l'hotel degli amori smarritil'immortale (2019)l'inganno perfetto
 NEW
lontano lontano
 NEW
lunar citymarco polo - un anno tra i banchi di scuolame contro te: il film - la vendetta del signor s
 HOT R
memorie di un assassinonancyodio l'estatepiccole donne (2019)pinocchio (2019)playmobil: the moviepromarerichard jewellritratto della giovane in fiammescherza con i fantischool of the damnedshow me the picture: the story of jim marshallsonic - il filmsorry we missed youspie sotto coperturastar wars - l'ascesa di skywalkersulle ali dell'avventuratappo - cucciolo in un mare di guaithe farewell - una bugia buonathe grudge (2020)the lodge
 HOT
tolo tolouna storia d’arteunderwatervilletta con ospiti

998753 commenti su 42900 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net