niente di nuovo sul fronte occidentale (2022) regia di Edward Berger Germania, USA 2022
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

niente di nuovo sul fronte occidentale (2022)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film NIENTE DI NUOVO SUL FRONTE OCCIDENTALE (2022)

Titolo Originale: IM WESTERN NICHTS NEUES

RegiaEdward Berger

InterpretiDaniel BrŘhl, Albrecht Schuch, Sebastian HŘlk, Edin Hasanovic, Devid Striesow

Durata: h 2.27
NazionalitàGermania, USA 2022
Genereguerra
Al cinema nell'Ottobre 2022

•  Altri film di Edward Berger

Trama del film Niente di nuovo sul fronte occidentale (2022)

Le terribili esperienze, i disagi e le angosce di un giovane soldato tedesco sul fronte occidentale durante la prima guerra mondiale.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,54 / 10 (13 voti)7,54Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Niente di nuovo sul fronte occidentale (2022), 13 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

andrea9002  @  oggi alle 08:25:04
   8 / 10
Spettacolare anche se non in senso stretto, di certo non è la classica americanata che inneggia all'eroe di turno... la guerra vista dal punto dei soldati e dei generali è molto diversa, a tratti molto duro e a tratti quasi commovente... uno dei migliori film sulla prima guerra mondiale.

cort  @  02/12/2022 23:29:08
   7½ / 10
Quasi magnifico, regia e fotografia di alto livello, direi tra i migliori del genere, pecca un po nella fluidità degli eventi che si intervallano con tagli di scena un pò troppo netti. Anche solo delle spiegazioni scritte più articolate che "tot. mesi dopo" avrebbero aiutato a comprendere meglio i fatti e personaggi.
Consigliato!!

Carloxxx  @  29/11/2022 23:55:51
   8 / 10
Non posso negarlo, sono letteralmente affasciato dalle pellicole di guerra, fin da bambino, ho visto bene o male tutti i film di quel genere, che valeva la pena guardare. Sono partito da ,Salvate il soldato Ryan, e poi via altro sangue nelle giungle del Vietnam con "We were soldiers",o nelle profondità degli oceani con "Das Boot"; in un altra epoca, o in un altro contesto, ma con la stesso identico tema: "la guerra".
Ogni film, che ho potuto guardare aveva una propria intima narrazione, un proprio linguaggio filmico ,nel raccontare qualcosa di realmente accaduto, e ognuno si contraddistingueva dall'altro. Spielberg con i suoni e con quelle immagini crude ma realistiche nel rappresentare l'orrore, oppure Malick: "la sottile linea rossa", un viaggio introspettivo nel soldato alla ricerca del senso delle sue azioni, come uccidere un altro essere umano senza un vero perché.
Di tutte le epoche nella quale si sono combattute le battaglie più cruenti, senza dubbio la prima guerra mondiale rimane storicamente, la più celebre.
La guerra perfetta, un meccanismo di morte ben collaudato, dove l'uomo inteso come essere umano con una propria coscienza, non esiste più; è soltanto quella carne da cannone e mitragliatrici, che la guerra reclama.
Ogni cosa è sacrificato per un bene più grande chiamato patria; la guerra esige che anche le uniformi; rattoppate alla meno peggio, siano riassegnate al prossimo giovane nel fior fiore dei suoi anni, ignaro di tutto.
Li vediamo prima arruolati nella scuola, arringati dalla classe dei docenti che infervorano i loro animi già indottrinati al culto dell'onore e della difesa della patria. Poi li vediamo al fronte, confrontarsi con tutto quello che non pensavano fosse la guerra. Infine anche negli ultimi giorni del conflitto, quando tutto sembra finito, le persone continuano a morire lo stesso, sotto il comando di generali ottusi, arroganti e miopi di fronte all'inutilità dei loro metodi, aumentando l'impressione di futilità.
Premetto che anni fa ,lessi il libro di Erich Maria Remarque, e mi piacque particolarmente; non ricordando tutti i particolari del libro, ma ho ritenuto il film allo stesso modo valido. Lo scenario, i vestiti, le scenografie, gli effetti speciali e così via sono tutti ai massimi livelli. L'attacco di fanteria contro i nidi di mitragliatrici risalta in tutta la sua brutalità. Sentirsi freddo, essere bagnati, circondati dal fango ed essere sporchi è incredibilmente realistico, per far sentire lo spettatore dentro alla trincea. Le musiche di sottofondo non sono in tutti i frangenti azzeccatissime, ma stiamo parlando di inezie.
Nella pellicola a differenza del libro, i personaggi sono un po' sterili, ovvero poco caratterizzati; instaurare una relazione significativa tra lo spettatore e i personaggi è quasi impossibile.
Il regista dal mio punto di vista,volutamente si discosta dal libro, proprio perchè le continue battaglie non danno il tempo allo spettatore di empatizzare con qualcuno; a mala pena in tutto l'arco della durata del film sappiamo qualcosa del protagonista principale(Felix Kammerer veramente bravo),cosa prova,le sue paure ecc ecc...
Nella pellicola si percepisce anche un senso di accusa, rivolto alla classe politica in generale:in tutte le epoche,sempre protratto testardamente guerre per proprio tornaconto personale.
Al termine della visione rimane comunque la sensazione di aver assistito ad un'opera importante: tecnicamente ineccepibile, un po' meno la parte della sceneggiatura e dialoghi.
Niente di nuovo sul fronte occidentale non fa pesare minimamente la sua durata, lascia lo spettatore per due ore e mezza perennemente con un costante senso di angoscia: l'amarezza nel pensare che queste tragedie sono realmente accadute e che forse qualcosa si poteva evitare.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  13/11/2022 09:41:13
   7½ / 10
La guerra è una macchina perfettamente oliata, una catena di montaggio a ciclo perpetuo. La sequenza inizale è molto esemplificativa di questa logica perversa del riciclaggio dei vestiti e dell'equipaggiamente, sempre lo stesso perchè cambiano solo chi indossa, non l'equipaggiamente. Ne muore uno, sotto con un altro. Una logica che l'ardore giovanile non può intuire ed irretivo da cattivi maestri si arruolano nell'esercito e battezzati con fuoco. Niente di Nuovo sul fronte occidentale è un film bello a livello visivo, degno delle migliori produzioni ad alto budget. Tiene più sullo sfondo le ragioni storiche del conflitto per scandagliare l'animo di chi combatte e muore inutilmente al servizio di fini bellici più idealistici che realistici. Se è vero che a livello di contenuti non aggiunge niente di particolarmente rilevante, è altrettanto vero che certi concetti bisogna sempre ribadirli.

JohnRambo  @  09/11/2022 11:22:58
   5 / 10
Solo i tedeschi realizzano film del genere.
Il film parte bene ma da subito si intravede la firma "nazionale", per paradosso, ultrarealista, niente musica, personaggi inquietanti che vorrebbero venderci come persone comuni ed invece sono veri e propri psicotici privi di volontà. In un solo caso, durante una diserzione per "amore" di tre donne, si staglia una personalità degna di nota, in tutti gli altri, parliamo di replicanti. La presenza di un superiore fanatico nemmeno perdona loro una violenza congenita ed irreggimentata che fa pensare molto: soprattutto a quanto pericolosi siano questi popoli inclini ad un inquadramento di massa, totalmente disconnessi di cervello e senso critico, e cosa possano diventare quando gli estremismi filosofici e ideologici prendono il sopravvento. Si è visto, a distanza di poco più di vent'anni, che i loro figli furono identici ai padri, e ancora più spietati. Non so quanto di loro viva nelle nuove generazioni, che mi auguro un po' più capaci di riflessione individuale anche in un clima militare. Ma se il cinema da un'idea generazionale, così cupo e tetro anche in pellicole dove non ce ne sarebbe bisogno (ricordo un film su un giovane pianista prodigio, dalle atmosfere *analoghe* a quelle di questo film, ma anche un altro orribile da me tempo fa recensito) direi che non ci sia molto da scherzare.
Le uniche apparizioni che trasformano il film sono le scene con Daniel Brühl, nei panni di un personaggio storicamente esistito, ed in quelle occasioni, forse anche per la superiore qualità della sua recitazione, si respira vera aria cinematografica.

Signor Wolf  @  07/11/2022 20:33:34
   8 / 10
Hanno fatto 3 film da questo libro, tutti e' tre sono ottimi!
Finalmente un cinema tedesco di alto livello come non si vedeva da tempo!

Jumpy  @  05/11/2022 20:52:41
   7½ / 10
Ricordo il libro nelle sue linee generali (vaghi ricordi di scuole superiori) , non ho ben presenti i precedenti film (degli anni '30 e del 1979).
Questo l'ho trovato molto coinvolgente già dai primi minuti, ci si immedesima subito nei giovanissimi protagonisti, alcune scene sono agghiaccianti nella loro apparente semplicità

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Fotografia ed ambientazioni sono tecnicamente perfette.
Unico neo, la regia che ho trovato un po' freddina e distaccata (forse anche per lasciare spazio alla crudeltà della narrazione) ma le due ore e mezzo volano senza pesare minimamente (contrariamente a quanto si possa credere visto il tema non esattamente leggero e d'intrattenimento).

Febrisio  @  04/11/2022 23:31:23
   8 / 10
Trasporta lo spettatore sul campo di battaglia, seguendo il protagonista tedesco in un susseguirsi di fatti ed ingiustizie che lasciano lo spettatore abbandondato a se stesso, ma non indifferente. Visivamente splendido. È da vedere almeno una volta.

camifilm  @  01/11/2022 22:42:15
   6½ / 10
Tecnicamente è ben fatto, dovrò rivederlo qualche volta per una valutazione più accorta.

Il tema è ben riportato a schermo. I comandanti, i soldati che poco prima erano semplici ragazzi convinti di andare in guerra a onorare la patria con facilità,... ecco insomma... gli elementi di sono tutti e sono sempre gli stessi.
Non ho trovato elementi innovativi. Forse più un docu-film fatto benissimo, che un film dove si sviluppassero dei personaggi emotivamente coinvolgenti o che venisse dato un messaggio diverso da quello che altri film e serie hanno dato in modo migliore soprattutto l'elemento della gioventù ingannata dalla propaganda e mandata in guerra.
Troviamo questo sentimento elemento nel film "una birra al fronte" in modo molto più intenso e curato. Lo ritroviamo anche ne "la caduta" ... gli ultimi giorni di Hitler coi ragazzini ancora che arrivavano al fronte e frenati dai vecchi militari tedeschi a non andare oltre, con molta difficoltà.. la guerra era persa, ma i ragazzini convinti dalla propaganda sino l'ultimo andavano al fronte con un fucile e basta.

Questo film merita visione e riconoscimento. Peccato che non porti nulla di nuovo vista la bellissima impostazione cura e storia.


Mi piace molto il suono del trombone che si sente durante il film, non ho afferrato il significato. Una cosa cupa, triste, avvilente. scrivetemi se avete una idea in merito.

AMERICANFREE  @  01/11/2022 19:31:26
   7½ / 10
Ottimo film di guerra, veramente molto realistico e commovente. Terribile la guerra sul fronte occidentale nella prima guerra mondiale, morirono 7 milioni di soldati.

Mauro@Lanari  @  31/10/2022 04:59:37
   5½ / 10
Niente di nuovo sul fronte cinematografico. Purtroppo non è un film d'autore, uno di quelli che, dopo aver metabolizzato pacifismo e antimilitarismo, prova ad approfondire l'argomento in cerca delle origini (anche metafisiche) del male, dell'odio, dell'orrore. Già Kubrick fece trascorrere circa 3 decenni per passare dal 1° al 2° livello, cioè da "Paths of Glory" (1957) e "Dr. Strangelove" (1960) a "FMJ" (1987). Pure Spielberg impiegò un minimo di tempo per il transito da "Saving Private Ryan" (1998) a "Band of Brothers" (2001). I registi migliori hanno colpito nel segno al primo tentativo: Coppola con "Apocalypse Now" (1979), Klimov con "Idi i smotri" (1985), Nolan con "Dunkirk" (2017). Nel 2019 il "1917" di Mendes aveva poche scene funzionali a scavare nell'oscurità, mentre "Platoon" (1986) va considerato com'una delle opere di Stone dedicate ad affrontare drammi e miti della sua generazione, i 4 lungometraggi d'Eastwood (il Gunny d'"Heartbreak Ridge" [1986], il dittico del 2006 "Letters from Iwo Jima" & "Flags of Our Fathers", e "American Sniper" [2014]) si pongono altri obiettivi, idem "La vita è bella" (1997) e "La tigre e la neve" (2005) di Benigni, "M*A*S*H" (1970) d'Altman e persino "The Thin Red Line" (1998), dove Malick applica il suo tipico flusso di coscienza a questo genere di film. Forse i 147 minuti di Berger servono giusto a sensibilizzare la clientela di Netflix all'odierne vicende belliche, ma non sanno andare oltre: l'immediatamente successiva influenza spagnola causò molti più morti e in un arco cronologico minore.

3 risposte al commento
Ultima risposta 01/11/2022 22.33.52
Visualizza / Rispondi al commento
Snooperfly  @  30/10/2022 18:20:48
   10 / 10
Tutte le atrocità della prima guerra mondiale racchiuse in un film. A parer mio uno dei migliori film sulla guerra in assoluto, un capolavoro da vedere assolutamente.

Tuco ElPuerco  @  28/10/2022 23:04:04
   9 / 10
Assolutamente eccezionale.
Due elementi su tutti:
1) Una fotografia fuori di testa
2) La visuale iper realista (sia visivamente che moralmente) del soldato. Potevo esserci io al posto di ognuno di loro.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

1899 - stagione 1a spasso col panda - missione bebe'acqua e aniceamanda (2022)amsterdamanna frank e il diario segretoargentina, 1985astolfobelle & sebastien - next generationbentublack adamblack panther: wakanda forever
 R
blondeboiling point - il disastro e' servitobones and allboris - stagione 4bradobroscoldplay: music of the spheres - live broadcast from buenos airesconfess fletchcut! zombi contro zombidampyrdantedeinfluencerdiabolik - ginko all'attacco!do revengedon't worry darlingdragon ball super: super heroen los margenesevangelion: 3.0+1.01 thrice upon a timeeverything everywhere all at oncefallfalla girarefortuna grandafranco zeffirelli, conformista ribelleglass onion - knives outgli occhi del diavologli orsi non esistonogoodnight mommy (2022)halloween endshatching - la forma del malehellholehocus pocus 2house of darknessi racconti della domenicail colibri'il mio vicino adolfil mondo in camerail piacere e' tutto mioil principe di romail prodigioil signore delle formicheil talento di mr. crocodilein viaggioincroci sentimentaliio sono l'abissola californiala notte del 12la pantera delle nevila ragazza della paludela ragazza piu' fortunata del mondola signora harris va a parigila stranezzala timidezza delle chiomela vita e' una danzalas leonasle buone stellele favoloseleaveliam gallagher: knebworth 22licantropusl'immensita'lo schiaccianoci e il flauto magicol'ombra di caravaggioluminamahmoodmaigretmarcia su romamarginimaria e l'amoremasking thresoldmemory (2022)miracle - storia di destini incrociatimona lisa and the blood moonmoonage daydreammr bachmann e la sua classemr. harrigan's phonemunch - amori, fantasmi e donne vampiromy soul summernel nostro cielo un rombo di tuononido di vipereniente di nuovo sul fronte occidentale (2022)notte fantasmaomicidio nel west end
 R
pearl (2022)per niente al mondopiovepoker faceprincess (2022)quasi orfanoqueensquesta notte parlami dell'africaragazzacciorapiniamo il duceritratto di reginasanta luciascare package ii: rad chad's revengesergio leone - l'italiano che invento' l'americasiccita'significant othersmilespaccaossaspirit halloweenstrange world - un mondo misteriosotango con putinthe christmas showthe fearwaythe good nursethe great busterthe hanging sun - sole di mezzanottethe land of dreamsthe menuthe munstersthe retaliatorsticket to paradisetiziano. l'impero del coloretori e lokitatriangle of sadnesstutti a bordoun anno, una notteun mondo sotto socialuna birra al fronteuna mamma contro g. w. bushuna voce fuori dal coroutama - le terre dimenticate
 NEW
violent nightwar - la guerra desideratawild men - fuga dalla civilta'

1034660 commenti su 48559 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

BRING IT ON: CHEER OR DIECHAIN OF EVENTSCHRISTMAS BLOODY CHRISTMASCROC!DEBRIS DOCUMENTARDEMONIC CHRISTMAS TREEFEED MEGIRL AT THE WINDOWHIGH SCHOOL SPIRITSHOLLYBLOODHOUSE OF CLOWNSI DIAVOLI N░ 2IL NATALE DI CHRISIL SEGRETO DEI SOLDATI DI ARGILLALA BATTAGLIA DELLE MIDWAYLOTTA PER LA SOPRAVVIVENZALUCIFERINAMIAMI COPSMOONCHILDMOONCHILD, IL FIGLIO DELLA LUNANIGHTMARE COUNTRYNIXPICCOLO VAMPIROSATANIC HISPANICSSINPHONYTARTU, LO STREGONE MALEDETTOTHE ACCURSED (2022)THE LAIRTHE LOST KINGTHE MORNING MANWOLF DEVIL WOMENZONA PERICOLO

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net