million dollar baby regia di Clint Eastwood USA 2004
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

million dollar baby (2004)

Commenti e Risposte sul film Recensione sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film MILLION DOLLAR BABY

Titolo Originale: MILLION DOLLAR BABY

RegiaClint Eastwood

InterpretiClint Eastwood, Hilary Swank, Morgan Freeman, Jay Baruchel, Mike Colter, Lucia Rijker, Anthony Mackie, Brian F. O'Byrne, Margo Martindale, Riki Lindhome, Michael Pena, Benito Martinez, Bruce MacVittie, David Powledge, Marcus Chait, Joe D'Angerio

Durata: h 2.12
NazionalitàUSA 2004
Generedrammatico
Al cinema nel Febbraio 2005

•  Altri film di Clint Eastwood

•  Link al sito di MILLION DOLLAR BABY

Trama del film Million dollar baby

Frankie Dunn è stato per anni allenatore e manager di tanti pugili e ha speso una vita sul ring. Uomo solitario dal carattere duro, Frankie ha un unico amico, Scrap, anche lui ex pugile, con cui gestisce una palestra di boxe a Los Angeles. La vita di Frankie subisce una svolta quando in palestra arriva Maggie, una ragazza determinata a combattere sul ring, che sulle prime lui tenta di scoraggiare ma che poi, vista l'ostinazione della ragazza, decide di aiutare e prende sotto la sua protezione...

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   8,34 / 10 (562 voti)8,34Grafico
Miglior FilmMiglior Regia (Clint Eastwood)Miglior Attrice Protagonista (Hilary Swank)Miglior attore non protagonista (Morgan Freeman)
VINCITORE DI 4 PREMI OSCAR:
Miglior Film, Miglior Regia (Clint Eastwood), Miglior Attrice Protagonista (Hilary Swank), Miglior attore non protagonista (Morgan Freeman)
Miglior film straniero
VINCITORE DI 1 PREMIO DAVID DI DONATELLO:
Miglior film straniero
Miglior film straniero
VINCITORE DI 1 PREMIO CÉSAR:
Miglior film straniero
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Million dollar baby, 562 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 8   Commenti Successivi »»

ragefast  @  14/09/2018 22:20:38
   8½ / 10
Devo ancora recuperare altri noti film di Eastwood, tuttavia questo è quello che finora mi ha colpito maggiormente.

All'inizio potrebbe sembrare la classica storia del pugile con problemi familiari che vuole sfondare, ma poco dopo si intuisce che c'è qualcosa di diverso. Il pugilato è il mezzo con cui Eastwood racconta una storia di riscatto, un sogno di una ragazza speciale e il suo rapporto con un allenatore che resta sorpreso da lei, seppur inseguito e tormentato da alcuni sensi di colpa del passato e quindi in parte frenato in questa nuova avventura sportiva. Non stiamo parlando di Rocky o di altri duri di questo mondo, semplicemente di una ragazza genuina, anche un po' ingenua, che vuole seguire fino alla fine i consigli di un mentore per sfuggire dalla sua difficile realtà, a cui comunque resta legata (direi suo malgrado, visti i rapporti con i familiari...).

Merito principale della riuscita di questa pellicola è del duo di protagonisti, veramente fenomenale, interpretazioni che si vedono una volta ogni tanto al cinema, senza fronzoli e altri clichè. A questi si affianca un magistrale Morgan Freeman, ormai veterano di ruoli da esperto del mestiere e uomo saggio.

Finale preannunciato...


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Da non perdere.

Michele131104  @  07/04/2018 17:22:18
   8½ / 10
Straordinaria storia di sport e di amore.
Emozionante ed estremamente commovente,regia impeccabile!
Grande Clint!

kafka62  @  06/04/2018 16:02:22
   8 / 10
Franckie è un uomo oppresso dai sensi di colpa: lo comprende bene il sacerdote, alle cui funzioni Franckie si reca tutti i giorni da più di vent'anni, quando gli dice con schiettezza che solo un uomo tormentato dal rimorso può avere un rapporto simile con la religione; e lo dicono eloquentemente la sua misantropia, la sua scorza di uomo rude e scorbutico che evita il più possibile tutti i rapporti umani che esulano dalla professione di allenatore di pugilato, e anche il suo volto scavato dagli anni su cui raramente passa l'ombra di un sorriso. Eastwood sceglie di non descrivere nei dettagli il passato di Franckie, non spiega allo spettatore perché la figlia se ne è andata di casa e perché continua a rispedire al mittente le lettere che il padre le scrive. L'esistenza di Frankie è una cicatrice, un buco nero che la comparsa di Maggie, la ragazza che si presenta un giorno alla sua palestra intenzionata a diventare una pugilessa per fuggire da una vita di violenza e di miseria, viene improvvisamente a colmare. In Maggie il protagonista, dopo i primi momenti di ritrosia e di burbera scortesia, vede una seconda figlia, la possibilità stessa di riscattarsi dagli sbagli del passato. Ma "Million dollar baby" (come si intuisce fin dall'inizio, cioè dal fatto che la storia è narrata in flash back dalla voce dolente del nero Scrap) è una tragedia, e la fatalità – sotto forma di un grave incidente di gara che paralizza la ragazza e la costringe all'immobilità su un letto d'ospedale – è in agguato. Ora Franckie si trova di fronte a un difficile bivio, perché la ragazza, da lui amorevolmente accudita, gli chiede di aiutarla a morire: la prima opzione è quella religiosa, incarnata dal prete il quale, da lui interpellato, gli suggerisce ovviamente di lasciar fare a Dio ("Ma lei lo ha chiesto a me, non a Dio" è la sua rabbiosa risposta); la seconda è l'assunzione di una difficile e scomoda responsabilità, la scelta di addossarsi un peso immane pur di liberare un'altra persona dalla sua sofferenza. Franckie alla fine sceglie la seconda, prima di scomparire per sempre nel nulla di un futuro privo ormai di qualsiasi senso.
"Million dollar baby" non è un film sull'eutanasia, anche se alla fine fa riflettere non poco sulla liceità morale della dolce morte, e non è neppure 'solo' un film di pugilato, anche se la macchina da presa (molto belle le immagini degli incontri) esce raramente dalle palestre e dagli stadi. Eutanasia e pugilato sono piuttosto un pretesto per parlare metaforicamente d'altro. "Million dollar baby" è infatti soprattutto una pellicola sulla ineliminabile responsabilità che ha l'uomo di fronte a ogni avvenimento della propria vita e sulla tremenda difficoltà di un agire autenticamente etico in un mondo violento e immorale, che ha smarrito per strada i propri valori. Eastwood dimostra ancora una volta di essere un impareggiabile cantore del dolore dell'uomo contemporaneo in tutte le sue sfaccettature (solitudine, lotta per la sopravvivenza, perdita del rispetto di sé, ecc.), capace di scendere sempre più a fondo e di scandagliare il nocciolo duro (e qui, per semplice accostamento di termini, mi viene spontaneo citare "Il nocciolo della questione", il romanzo di Greene il cui protagonista ha più di una affinità con Franckie) dei sentimenti dei personaggi, nei confronti dei quali il regista americano mantiene un rapporto di profondo affetto e di sincera pietà. Il suo è un cinema virile, sobrio, asciutto, dove – nonostante i drammatici sviluppi narrativi – non scorrono lacrime sul volto dei protagonisti (una sola, piccola lacrima esce dall'occhio di Maggie un attimo prima di morire) e neppure su quello degli spettatori; un cinema antispettacolare eppure coinvolgente, commovente ma mai melodrammatico, un cinema tradizionale e allo stesso tempo originale, classico senza mai essere di maniera.

daniele64  @  19/02/2018 12:42:01
   9 / 10
Forse il più bel film diretto da Clint Eastwood , almeno tra quelli che ho visto io . Una pellicola emozionante e dolente che , dal più tipico genere " pugilistico " ( sia pure in un' insolita versione femminile ) , si evolve in un coraggioso dramma a favore dell' eutanasia . Il tenero sentimento che si genera tra Clint e la Swank è quanto possa esistere di più simile all' amore padre / figlia , in sostituzione del totalmente assente analogo sentimento con i reali membri della famiglia di lei , apatici , insensibili , egoisti ed assolutamente interessati solo ai propri tornaconti a discapito di una parente mai veramente amata come tale . E pure in sostituzione dei rapporti con la figlia di lui , misteriosamente interrotti per sempre . Un tris di attori perfetti contribuisce all' ottima riuscita di questo film : su tutti un' eccellente Hillary Swank , davvero convincente nella parte della sfortunata ragazza determinata a trovare un riscatto nella boxe , un ormai grinzoso Clint Easwood , contemporaneamente duro , scorbutico e paterno , ed un vecchio e saggio Morgan Freeman che agisce da coscienza critica e da narratore di tutta la vicenda . Ben scelto anche il cast di contorno ed efficace la colonna sonora , ancora una volta dello stesso Eastwood . Trovo che gli Oscar che ha ricevuto siano premi ben meritati . Per me , merita un 9 !

Mattia100690  @  29/08/2017 13:53:07
   10 / 10
Eastwood si dimostra un grandissimo regista, abile nel saper unire momenti estremamente duri e altri squisitamente teneri e commoventi. Bellissimo.

C_0_  @  24/08/2017 19:37:09
   10 / 10
Straziante poetico e bellissimo. Chi pensa che sia un film sulla boxe non ci ha capito una mazza. La boxe è solo una scusa per volare molto più in alto. Capolavoro.

LoSqualo  @  27/02/2017 12:07:42
   10 / 10
Questo secondo il mio parere personale , è stato il Clint Eastwood più bello , emozionante , straziante , esistenziale , cupo e drammatico di sempre , sia nel dirigere questo capolavoro si nell'interpretarlo e nel adattare questa stupenda ma allo stesso tempo straziante colonna sonora .

Eastwood supera giù i capolavori diretti in passato come Gli Spietati e Mistyc River , sia i capolavori futuri some quelli di Lettere da Iwo Jima e Gran Torino , tutti questi capolavori hanno in comune la capacita di far emozionare lo spettatore , questa in particolare però ha quel qualcosa in più , lui a saputo amalgamare alla perfezione la nobiltà dello sport della boxe con la crudeltà che può riservarti la vita , dopo un attimo prima stai per dare il colpo vincente , per poi un attimo dopo essere messo al tappeto da esso , come con un colpo ricevuto , un gancio sinistro sul volto che ti mette K.O. .Eastwood nella sua pellicola percorre un lungo calvario con il suo personaggio , quello di Frankie un uomo divorato dai sensi di colpa , dai rimorsi , di un qualcosa che forse poteva migliorare la vita di un uomo , un calvario che sempre non avere fine per Eastwood che appena si trova vicino qualcuno , subito dopo gli viene strappato con ferocia dalla vita , per riportarlo in un baratro , tutto questo sino al punto in cui capisce che quei rimorsi non hanno motivo di esistere , che quella è la vita non ci possiamo fare niente , sono cose che succedono a tutti , tutti i giorni , le persone muoiono ogni giorno per i motivi più svariati , malattie , incidenti , vecchiaia ecc... , ma se uno è consapevole che può rischiare di morire per qualcosa che lo tiene in vita , qualcosa che lo fa vivere , bè non è una morte sprecata , almeno se ne va consapevole di aver lasciato questo mondo facendo quello che la rendeva felice e che soprattutto lo teneva in vita e fiero di se stessa e di quello che è stata per se e per gli altri . Uno dei Eastwood più drammatici di sempre , sinceramente la prima , la seconda , la terza e via dicendo , volta che ho visto questo film , mi sono venute le lacrime , un film di una tale potenza emotiva e straziante al tempo stesso , da fare questo effetto sulla gente non so se si era mai visto , ma è stato il primo che ha fatto a me questo effetto , un Clint ispiratissimo come non mai , talmente bello e sicuro di se stesso che ha curato persino la colonna sonora del film , dei brani , una musica melodica e sinfonica che forza ancor di più la drammaticità e la tristezza , in uno dei finali secondo a mio avviso più belli di sempre e in particolare della carriera attoriale e registica di Clint eguagliato soltanto da Gran Torino . Eastwood calca alche il percorso religioso ed esistenziale , con un quasi duro rapporto con la chiesa e il suo messia , sottoforma del parroco in questione , cosa che si è poi vista anche in Gran Torino , dove da un inizio tortuoso con la fede , proprio nel finale decide si di ascoltare le parole del signore trasmesse dal parroco , ma dove ne ascolta soltanto gli insegnamenti , facendo esattamente l'opposto , cosa che accomuna in parte i finali di questi due capolavori moderni della cinematografia e dove entrambi i protagonisti entrambi interpretati da Clint Eastwood , hanno un confronto con la morte e la vita in se , dando la libertà , la serenità di morire in pace a qualcuno che si è amato e dall'altra parte morire per qualcuno , per dare loro la libertà , questo è Clint semplicemente un maestro di questa immensa arte che è il cinema , e dove condivide e trasmette i suoi sentimenti con noi poveri mortali .

Bellissimo il rapporto che scaturisce tra i due protagonisti , dove Frankie vede Maggie come un figlia , la figlia con cui ormai non ha più rapporti da moltissimo tempo , e viceversa dove Maggie ritrova in Frankie il padre , morto da tempo e cui era molto legato , di sostanza anche ll rapporto tra Eddie e il giovane ragazzo disabile Danger dove scaturisce qui , una delle moltissime scene magnifiche del film , dove Eddie mette K.O. l'altro ragazzo che si era approfittato di Danger pestandolo a sangue in un incontro saturo di vigliaccheria e stupidità .Parlando infine del cast , ho trovato la Hilary Swank straordinaria , una prova la sua delle migliori in carriera , performance che gli valse il secondo Oscar per la miglior attrice protagonista , con il suo personaggio sa trasmettere molteplici emozioni e sensazioni , il coraggio , la grinta , la caparbietà , ma anche la malinconia e l'inertità di un destino che gli è remato contro , mentre di rilievo le prove di Eastwood , che secondo me ha dato quel tocco magico al film , anche se devo dire che l'Eastwood da Oscar era quello degli Spietati , la stessa cosa penso di Morgan Freeman , anche lui è stato straordinario , ma non supera la prova data nel film Le ali della libertà dove era stato anche candidato .

Meritano menzione un eccellente montaggio e una maestosa colonna sonora , colonna portante del film , che rende il film ancora più mastodontico . Quindi per concludere questa mia recensione , questo è uno di quei film da vedere almeno una volta nella vita , uno di quei film che resterà indelebile nella mente di chi la visto , apprezzato e anche amato , un lavoro di Eastwood alla regia mastodontico , che sa mettere in secondo piano un film basato su uno sport nobile come la boxe , per far elevare sempre più in alto altri fondamentali , come la vita può essere dura , che ti può mettere al tappeto , ma che dobbiamo sempre avere la forza di rialzarci , questo secondo è il messaggio più calcato di questa che più una pellicola e un'opera d'arte , quindi il mio voto per questo capolavoro che è Million Dollar Baby è un 10 con doppia lode .

cinematografo  @  02/12/2016 21:21:37
   9 / 10
Sembra il classico film sulla boxe, ma il grande Clint Eastwood colpisce al cuore con questa storia....bellissimo film!!

Mic Hey  @  02/10/2016 08:03:59
   6 / 10
A parte la saga di Rocky i film sulla boxe in genere mi fanno schifo, anche perchè lo trovo uno sport assolutamente imbecille, e questo MillionDollarBaby è una conferma.
Storia semplice semplice, lineare ben confezionato ma che non lascia molto nello spettatore al termine della visione :(

Oscar esagerati

marimito  @  06/03/2016 07:38:29
   8½ / 10
Ha tutto: sceneggiatura da crampi allo stomaco, interpretazioni sublimi e regia maestrale. Non si può obiettare nulla, se non che ha fatto piangere il mondo intero fornendo uno spaccato dell'animo umano assolutamente impeccabile:da un lato l'animo che lotta per i propri sogni e per quello in cui crede e dall'altro quello che vive di espedienti e di escamotage ai danni degli altri.
Un film assolutamente meraviglioso!

Mildhouse  @  09/01/2016 13:20:02
   9 / 10
Che film, pianti a tutto spiano
Commovente e intenso

Cemmone  @  01/09/2015 21:41:38
   10 / 10
Su Clint c'è poco da aggiungere oramai. Siamo di fronte ad un'antologia, un colosso vivente. Con una storia di solito lineare e un finale che riesce sempre ad essere un pugno diretto tra cuore e stomaco (vedi Gran Torino), con attori magistrali e che proprio per questo non strafanno mai, creando un'empatia che in pochi film è possibile riscontrare, Million Dollar Baby non può non essere catalogato nella categoria "capolavori". Stupisce, ma non più tanto oramai da un pezzo, la straordinaria capacità di Clint di creare momenti di pura poesia. Il suo sguardo alla ragazza attraverso il parabrezza dell'auto rientra di diritto nei momenti cult del cinema di tutti i tempi. Ma oramai questo grande saggio è diventato un maestro nel tramutare la semplicità in assolute emozioni. Per questo non si può non amarlo. Swank in stato di grazia. Che ce lo conservino ancora per 20 anni.....

BlueBlaster  @  29/01/2015 01:41:01
   8 / 10
Non avevo ancora mai visto questo grande film del mitico Eastwood per il semplice fatto che la tematica dell'ultima mezzora non mi è di facile digestione visto che cerco di stare alla larga dalla tristezza nei film :(
Non starò qui a dire molto su questa bella pellicola vista la mole di commenti presenti che avranno già detto tutto e di più!
Un'opera in linea con tutti gli altri capolavori di Clint e i quattro Oscar sono tutti meritati...la Swank memorabile in ogni parte del film che si tratti di far boxe o nel toccante finale, la regia di Eastwood è impeccabile (ottimi pure gli incontri sul ring) e Morgan Freeman da quel tocco in più anche in termini di ironia che completa un ottimo film!
Bellissima storia che ha moltissimo da dire e che non annoia nemmeno per un istante.

Invia una mail all'autore del commento luca986  @  25/01/2015 22:31:47
   7½ / 10
Ottimo film. Inferiore a Gran Torino eppure molto più premiato. Attori fenomenali

william sczrbia  @  13/01/2015 22:14:34
   7 / 10
marcogiannelli  @  30/12/2014 18:19:16
   9 / 10
meglio anche di Gran Torino, Clint usa la box per raccontare una donna, una storia strappalacrime
strazianti gli ultimi 35 minuti

Il Fauno  @  05/08/2014 10:12:23
   10 / 10
SENZA PAROLE!
Masterpiece. Il voto (ovvero un numero) non potrà mai esprimere la grandezza di quest'opera.
Da vedere assolutamente, imperdibile per ogni cinefilo.

alescar84  @  27/07/2014 11:44:16
   7½ / 10
Un tantino prevedibile lo sviluppo finale, ma resta un film vero e commovente. Ottimo cast.

alepr0  @  06/02/2014 01:31:28
   7½ / 10
Bel film sul pugilato con Clint Eastwood. A mio giudizio non lo reputo un capolavoro, ma sicuramente è un ottimo film.

Oh Dae-su  @  11/11/2013 13:25:48
   7½ / 10
Buon film sulla boxe che una volta tanto si discosta dai soliti pugili (maschi) eroi invincibili.
Qui la storia è un drammone esagerato, e forse è proprio questo che non mi ha convinto in pieno.
Non posso dire nulla sulla solita impeccabile regia del buon Eastwood, sulla fotografia, sulla trama, o sugli attori, ma l'unico aspetto che non ho amato è l'atmosfera veramente deprimente della seconda parte.
Un dramma vero, che mette a nudo le coscienze, che ti lascia indifeso, e una volta terminato il film tutto ciò rimane.
Ripeto che è un gran bel film, ma di quelli che rivedi poche volte nella vita.

Matteoxr6  @  20/09/2013 22:52:22
   6½ / 10
Oscar oltremodo esagerati. Carino.

horror83  @  31/07/2013 12:07:59
   10 / 10
per me questo film è un capolavoro! STUPENDO!!!! da vedere e rivedere all'infinito!

Domius  @  31/07/2013 12:02:47
   9½ / 10
Se ne vedono pochi di film di questo genere, MAGNIFICO <3

exdinu  @  17/07/2013 23:41:00
   8½ / 10
Film di una drammaticità unica, poi l'argomento di fondo, (non lo sport)

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
è attualissimo.
Meritati i premi vinti ma l'oscar a Freeman quale miglio attore non protagonista mi sembra eccessivo.

MonkeyIsland  @  11/07/2013 22:22:54
   8 / 10
Film con un grande cuore ad opera del bravo Eastwood.
Swank alla migliore interpretazione in carriera e giustamente ricompensata con l'oscar, invece quello dato a Freeman è regalato (con gli interessi) visto il ruolo marginale che ha all'interno del film.
Finale tristissimo ed emozionante.

sarci83  @  11/07/2013 21:25:23
   9½ / 10
perfetto.................. questo film emoziona ..... esalta.... commuove...
cosa chiedere di piu?
Clint si è superato.... grandissima interpretazione della Swank.

Niegghia92  @  15/05/2013 19:37:15
   8 / 10
Clint Eastwood ha girato un film che magari guardando il trailer potrà sembrare il solito film sportivo col protagonista che dopo tanti sacrifici conquisterà la gloria e dove vivranno felici e contenti...la risposta secca per chi s'aspetta una roba simile è NO,invece è tutt'altro,una pellicola che dietro la semplice storia di una pugile e i suoi sogni tratta temi umani,morali e anche religiosi attuali,una sceneggiatura così semplice che riesce ad essere cruda,crudele e forse anche destabilizzante per chi s'aspettava tutt'altro tipo di film. Ottime le interpretazioni di Swank e Freeman. La prima è una ragazza tanto ribelle quanto ingenua che non ha altro oltre se stessa e il pugilato,con una famiglia che le ha sempre voltato le spalle.Freeman un ex pugile con un solo occhio funzionante con tanti rimpianti che sono in perfetta relazione col protagonista e regista Eastwood per quanto riguarda la sua personalità,la sua visione di vedere il mondo che lo circonda e soprattutto di vedere la sua prima allieva donna. Al di là di tutto ribadisco la semplicità e l'efficacia con cui Clint ha toccato argomenti delicati che tutt'ora riscuotono l'opinione pubblica e questo film dovrebbe fare riflettere tutte quelle persone convinte di possedere la verità assoluta a non decidere a priori per gli altri e ad aprire un po' gli occhi su ciò che li circonda,anche le menzogne e le contraddizioni che tanto caratterizzano la nostra società...

Ale-V-  @  07/05/2013 16:13:27
   7 / 10
Il film in sè è molto bello, anche se, secondo me, avrebbero dovuto spingere di più sulla carriera della ragazza, far capire meglio la crescita professionale della campionessa, ma questo lo posso accettare, ciò che invece non mi è piaciuto affatto è stato come il regista abbia volutamente spinto la "tristezza" di questo film oltre ogni limite, come se volesse strappare per forza la lacrima allo spettatore, risultando, come dice l'utente Project Pat (del quale condivido ogni singola parola scritta nel suo spoiler) un "pochino" parac*lo. Tutto sommato un film carino.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Egobrain  @  06/05/2013 23:50:57
   9 / 10
Lo vidi tempo fa e ne rimasi positivamente stupefatto.
Ampiamente meritati i premi,dal primo all'ultimo!

Invia una mail all'autore del commento Constantine  @  06/05/2013 17:19:11
   8 / 10
Il grande omaggio di Clint Eastwood al mondo della boxe, film pluripremiato e osannato in tutto il mondo, cast eccezionale formato da pezzi da novanta.
Nelle pellicole di Eastwood s'indagano i sentimenti, i pregi e i difetti del genere umano; dal giovane pugile irriverente messo al tappeto dal vecchio esperto menomato, al sogno di gloria di una giovane cameriera di provincia dall'infanzia difficile, fino al rapporto padre-figlia instauratosi tra mentore e atleta. In una sceneggiatura scritta da Paul Haggis dai dialoghi granitici, dalle sfumature e dagli approfondimenti straordinariamente curati, dai personaggi vividi, l'unico neo è il coupe de theatre eccessivo, al limite del verosimile, quasi parodistico. Poco importa che questo segni la partenza di uno dei finali più struggenti, coraggiosi, interessanti e poetici del genere. Forse è un voto ingeneroso, ma quell'unica sequenza è quasi un onta, un film nel film, un refuso imperdonabile. Un opera tecnicamente superba che scivola tra emozioni contrastanti e retorica, temi di profonda attualità e ortodossi con signorilità e raffinatezza.

Invia una mail all'autore del commento Project Pat  @  03/04/2013 15:57:36
   7 / 10
Dare di più a parer mio non sarebbe giusto. Trovo che Clint, forse per essere ancor più sicuro degli elogi e dei premi che avrebbe conseguito per questo bellissimo film, abbia voluto spingere a più non posso l'accelleratore nel finale, dandosi invece la zappa sui piedi.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

In sintesi, un film non bellissimo bensì molto bello, che poteva divenire tale lasciando da parte un po' di retorica hollywoodiana. A seguito di tutte queste mie argomentazioni, mi vien naturale dire che è sopravvalutato.

3 risposte al commento
Ultima risposta 07/05/2013 16.08.59
Visualizza / Rispondi al commento
ferzbox  @  25/03/2013 21:23:52
   8 / 10
Una delle cose su cui punta Clint Eastwood nei suoi film,sono i sentimenti..in un modo o in un altro riesce sempre ad agguantare il cuore per strizzarlo a dovere;"Million dollar baby" non fa eccezione,il regista ci regala una storia singolare incentrata sul sogno anomalo di una ragazza dalla scorza dura..il sogno di fare la Boxer..
Sono rimasto molto colpito dalla relazione tra questo allenatore un pò burbero e questa ragazza ostinata..ho seguito la prima parte del film chiedendomi cosa si sarebbe sviluppato durante il corso degli eventi.
La pellicola,per un discreto periodo di tempo,ha una formula avvincente,elementi brillanti con sfumature mature che ricordano pellicole come il famoso "Rocky" di Avildsen....ma la seconda parte si trasforma completamente diventando un film drammatico e struggente;un colpo di coda che mi ha spiazzato letteralmente(eppure avrei dovuto aspettarmelo dal nostro caro Eastwood),tutto lo sviluppo finale mi ha trasmesso un senso di malinconia indescrivibile...ma è anche vero che il film,a mio avviso,ha fatto centro....è riuscito a mostrarmi non solo la forza dei due protagonisti..ma anche le loro debolezze.
...e bravo Clint...

Invia una mail all'autore del commento Suskis  @  20/03/2013 00:13:06
   8 / 10
E'decisamente un buon film, forse il migliore di Eastwood, soprattutto con attori davvero perfetti. Questo, più il coraggio della storia ne fanno un film da vedere. Non è un film perfetto, sia per quei personaggi "cattivi" bidimensionali e al limite del ridicolo, sia per alcuni aspetti davvero banali della trama (tutta la parte familiare è identica a Gran Torino, come a tanti altri film) o certe parti davvero prevedibili (il prete inetto o Freeman che si prende la sua rivincita). Forse soffre del fatto che è una storia ricavata da 3 racconti brevi messi insieme? O magari è Eastwood che certe cose cerca di mettercele sempre nei suoi film? Hilary Swank, dopo averla vista in Boys don't Cry, non poteva che meritare un altro Oscar.

eldar86  @  23/02/2013 23:41:37
   9 / 10
E' un po' forzata, ma mi è venuta così e così la scrivo:

"Un pugno nello stomaco, ma un pugno tirato con gran maestria"

Da vedere, ma di certo non per fare 2 sganasciate.

chupas8  @  11/02/2013 23:23:50
   9 / 10
Da vedere assolutamente! Struggente, violento e sensibile, lacrime amare per una storia di vita. In perfetto stile Eastwood.

Invia una mail all'autore del commento nocturnokarma  @  16/01/2013 23:56:13
   10 / 10
Uno dei pochi film davvero significativi del nuovo millennio fino ad oggi.
Intenso, commovente senza mai ricorrere alla lacrima facile, una capacità di controllare ogni scena con grazia e rabbia.

Non vederlo significa far un torto a se stessi.

junior86  @  16/11/2012 08:59:47
   9 / 10
La regia delicata di Clint Eastwood ti fa appassionare come non mai a questo film. A me non piace la boxe, ma questo film non parla di boxe. Come Invictus non parla di Rugby.
Il bravo Clint riesce a conquistare il cuore dello spettatore, e lo fa in maniera egregia con una bella storia, belle musiche, un cast eccezionale. Impossibile non intenerirsi nel guardare lo splendido sorriso della Hilary Swank, alias Maggie, contrastato dalla sua aggressività sul ring, un aggressività che ha le fondamenta nel difficile passato, una famiglia che non la comprende, una ragazza che trova nella boxe la sua unica ragione di vita. Hilary Swank riesce a interpretare esattamente il personaggio che le è stato affidato, e lo fa in maniera egregia!
Completano il cast il bravo Clint, regista e attore, e non poteva mancare Morgan Freeman, il quale ogni film in cui partecipa fa centro.
In conclusione, davvero un film eccellente, che insegna tante cose, forse con un pizzico di buonismo, ma se il film funziona e riesce a conquistare lo spettatore, direi che l'obiettivo è pienamente raggiunto.
Promosso a pieni voti!!

NotturnoInRosso  @  23/10/2012 21:56:32
   10 / 10
un film schifosamente bello. va visto, in tutti i modi. Non lasciatevi spaventare se sembra appesantirsi a un certo punto.

Invia una mail all'autore del commento DjAlan78  @  03/10/2012 09:05:12
   8½ / 10
Chapeau Clint.

elnino  @  23/07/2012 00:01:09
   9½ / 10
Capolavoro, Clint Eastwood è un dio alla regia!!!

Ironkarlo  @  18/07/2012 09:27:29
   8½ / 10
film stupendo, che affronta tanti temi importanti e uno sopratutto molto spinoso...
Come sempre Clint non sbaglia un colpo e gli attori che gli sono intorno interpretano la storia davvero bene.
Meritati gli oscar, da non perdere assolutamente.

TheShadow91  @  16/07/2012 01:39:31
   9½ / 10
Stupendo!!Ancora una volta ci troviamo di fronte a quelle storie basate su un rapporto interpersonale....e queste è stata una delle più belle che abbia mai visto!!Da un lato l'allenatore,che è il classico "fico d'india": duro e spinoso all'esterno ma con un cuore buonissimo; caratteristiche che insieme gli fanno perdere il proprio pugile e,per motivi che rimarranno sempre ignoti,l'affetto della figlia.Ed ecco che invece arriva Maggie,una donna che non ha avuto nulla dalla vita,ma che continua ad andare avanti e cercarsi di risollevarsi sempre con grinta,determinazione e ottimisimo.L'alchimia di questi due personaggi è strabiliante,il loro rapporto cresce sempre di più,in un modo sempre ricco di sfaccettature e mai banale,fino a raggiungere nel finale una bellezza....indescrivibile!

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Ovviamente le recitazioni sono stati strabilianti e gli oscar meritatissimi.Anche il personaggio interpretato da Morgan Freeman è stato un perfetto punto di collegamento degli altri due protagonisti.Il "contorno" sportivo riguardo la boxe pure è stato bello:i vari discorsi sulla boxe erano molto belli,gli sviluppi della carriera di Maggie interessanti e anche i piccoli "excursus" delle scene in palestra hanno insaporito tutto il film.Inutile poi parlare del finale

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

C.Spaulding  @  02/07/2012 12:03:17
   7½ / 10
Ottimo film drammatico di Clint Eastwood. Non è solo un film sul pugilato ma tocca un argomento molto più delicato. Bravissimi tutti gli attori soprattutto la Swank. Una pellicola toccante che regala molte emozioni...uno dei film più riusciti di Eastwood. Da vedere.

sbracalone  @  05/06/2012 14:39:49
   7 / 10
non è un film sul pugilato. il pugilato è solo un pretesto per mettere su una discreta storia melensa che non ha il fascino del coinvolgimento.
invece grande interpretazione degli attori, con la dolcissima maggie

nyc93  @  30/05/2012 19:40:52
   10 / 10
stupendo, grandissime interpretazioni di Clint Eastwood, Hilary Swank e di Morgan Freeman, Capolavoro.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Peter Lyman  @  11/05/2012 13:28:20
   9 / 10
Nonostante la boxe non mi sia mai piaciuta e avendo sempre avuto, fin da piccolo, l'idea stereotipata del pugilato come lo sport che guardano gli americani mediocri nel mini-televisore in un sudicio locale, devo ammettere che questa commovente storia mi ha colpito più di quanto immaginassi. Clint è un maestro indiscusso di regia e recitazione, la Swank è straordinaria, inutile girarci intorno. Unica pecca il finale, forse un po' troppo abbandonato a se stesso, come se fosse staccato dal resto del film.
Per il resto, a chi non lo avesse visto, si consigliano fazzoletti pronti all'uso.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento thohà  @  08/05/2012 21:22:50
   9 / 10
Ma come non l'ho votato! Impossibile. Boh?

Frankie è un ex pugile ormai dedito agli allenamenti. Si presenta LEI, Maggie. Frankie scrive da anni alla figlia, che non gli risponde mai. Cerca di scoraggiare Maggie in tutte le maniere, ma lei è tosta, non demorde. Persino al lavoro, come cameriera, cammina con i passi di un boxeur. Ce l'ha nel sangue, e lui cede davanti a tanta determinazione.
Alla fine le regala persino una vestaglia con la grande scritta: Mo Cuishle
Nessuno ne sa il significato, nemmeno lei.
Maggie combatte e vince.
Da qui in poi sarebbe uno spoiler inaccettabile.
Il finale è...
No niente, guardatelo. Ci vuole del fegato per rimanere indifferenti.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

harlan  @  01/05/2012 20:33:06
   10 / 10
concordo con chi afferma che million dollar baby e' il miglior film da regista di clint...
una storia struggente, devastante, dove i valori sportivi si amalgamano con i valori della vita. gli affetti di cui si e' privati per errori propri o per scelte altrui trovano parziale riscontro in una passione sportiva e la corrispondente sete di rivalsa.
il film,pur se basato su una storia semplice, gia' rappresentata in mille modi in altrettante pellicole, e' permeato di una poesia e di un'atmosfera onirica, maliconica, nostalgica...sensazioni che ti avvolgono durante la visione e che si affiamcano all'aspetto sportivo, per poi farlo passare in secondo piano, fino a coinvolgere lo spettatore in uno sconvolgente finale.
il cerchio si chiude con uno stratosferico morgan freeman a sancire la fine di uno straordinario intreccio di vite. fantastico

Invia una mail all'autore del commento fabry85  @  08/04/2012 23:15:54
   10 / 10
A mio parere è il miglior film di Clint Eastwood che abbia mai girato. Una prima parte il film ha questa atmosfera malinconica e serena tra la ragazza e il suo allenatore puntando entrambe ad un obiettivo. La seconda parte tratta un tema molto complesso come quello dell'eutanasia tra colei che desidera morire e colui che deve compiere tale gesto. Magnifici tutti e 3: la Swank, Eastwood ma soprattutto Morgan Freeman.

Un capolavoro destinato a durare nel tempo

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR rain  @  07/04/2012 13:47:18
   9½ / 10
Un film in grado di suscitare mille emozioni grazie ad una storia struggente e bellissima e delle interpretazioni superlative che permettono ai protagonisti di entrare nel cuore dello spettatore. Alla fine è quasi impossibile non versare qualche lacrima per la bellezza delle due ore trascorse (che passano così velocemente da sembrare mezz'ora) e per il finale che arriva come un pugno sullo stomaco.
Nella mia personale classifica dei più bei film di Eastwood questo è secondo solamente a "Mystic River", un film da amare anche se non vi piace la boxe!

Crazymo  @  04/04/2012 20:26:27
   9 / 10
Stupendo film sul mondo della boxe che non è uno dei soliti film che narra la storia del palestrato di turno che dai bassifondi dell'america diventa campione del mondo (Se pensate voglia attaccare Rocky vi sbagliate, solo che questo "marchio" di film è s*******tissimo ormai in tutto il mondo) ma di una ragazza che arriva al culmine del proprio sogno, per poi finire da un momento all'altro nell'angolo degli sconfitti, di quelli che non cel'hanno fatta. Il film è freddo, poetico nel suo essere realista, veramente una di quelle visioni che alla fine ti lascia qualcosa. Grandissimo Eastwood (premi meritatissimi, devo ammettere che questa volta mi ha colpito anche come interpretazione... secondo me il premio lo meritava anche in quella categoria.) grandissimo Freeman (garanzia) e grandissima Swank.
Che vi piaccia o non vi piaccia la Boxe questo film è un capolavoro. Assolutamente da vedere!

2 risposte al commento
Ultima risposta 04/04/2012 21.46.04
Visualizza / Rispondi al commento
rockyeye  @  14/03/2012 16:57:35
   10 / 10
Capolavoro! Il miglior film di Clint Eastwood come regista! Tutti gli oscar sono meritatissimi. Anche l'Eastwood attore e' stato strepitoso come l'Eastwood compositore (colonna sonora stupenda). Un film praticamente perfetto, tra I migliori che hanno come sfondo la boxe (Rocky personalmente lo trovo ll miglior film in assoluto). Una pellicola magica, malinconica, commovente e...vincente.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Angel Heart  @  14/03/2012 16:29:59
   7 / 10
Devo ammettere, vista la valanga di premi e l'osannazione da parte di critica e pubblico, di esserne rimasto parzialmente deluso.
Sappiamo tutti che il Clint Eastwood regista ha il suo punto di forza nella narrazione delle sue storie: per quanto semplici o scontate possano essere, riescono sempre a prenderti e a non abbandonarti più.
Non è stato il caso di "Million Dollar Baby", ritratto amaro e disincantato di tre perdenti (uno appassito, uno fallito e uno in fase di sbocciatura) tutti pronti al riscatto.
La boxe (sport di lotta e sacrifici che ha dato vita a film migliori di questo, vedasi il capolavoro per eccellenza "Rocky"), ovviamente, è solo un pretesto per scoperchiare le emozioni, la condizione e gli stati d'animo dei personaggi.
Ma per quanto si tratti di un film umano, intenso e triste al punto giusto, l'ho trovato piuttosto lento e non sempre fluido. Il primo round è abbastanza standard (incomprensione iniziale tra allievo e maestro subito seguìta da immediato affetto), il secondo (con gli incontri) lineare e ripetitivo, e il terzo bello ma un pò troppo strappalacrime.
Chiaro che il livello di coinvolgimento è sempre alto, che le emozioni non mancano, e che gli attori sono come sempre bravissimi (anche se credo che Morgan Freeman sguazzi un pò troppo in sti ruoli da cane bastonato).
E' solo che, come dire, gli manca quel tocco magico, quel qualcosa che lo renda speciale... non è riuscito a catturarmi come credevo, e non è solo perchè, da uomo, non sono riuscito ad entrare in empatia con la Swank (brava e in gran forma, ma non la sopporto), ma anche per altri motivi.
A mio parere, così come parte così arriva alla fine, più di così non riesce ad ingranare.

Rimango dell'idea che sia un buon film ma che non meritasse tanta acclamazione, specie guardando il gran passato e il prosperosissimo futuro dell'attore/regista ("Gran Torino" o "Changeling", tanto per dirne due).

Bello, ma sopravvalutato. Più di così non posso dare. Ho ancora l'amaro in bocca.

6 risposte al commento
Ultima risposta 05/04/2012 13.07.39
Visualizza / Rispondi al commento
foradeicopi  @  06/03/2012 16:40:19
   8½ / 10
Secondo me il miglior film di Clint , bella la storia,bello il finale...e voi cosa avreste fatto al posto suo???

Juza21  @  03/03/2012 13:34:14
   9 / 10
Ottimo film , per gli interpreti, per la storia e per il finale. Bello veramente.

DarkRareMirko  @  24/01/2012 23:48:45
   9 / 10
Altra grandissima prova attoriale e registica di Eastwood, vero monumento al cinema.

Per 90 minuti come film è linearissimo è classico, ma poi sfodera colpi di scena su colpi di scena spiazzanti, spietati, pessimisti in modo assurdo (sino all'ultimissima scena finale).

Indicatissima la fotografia, cupa e scura come tutto il resto dell'atmosfera; ottima sceneggiatura (e quindi, come per Mystic river, ancora una volta è un ottimo libro, suggerito da Angelica Huston ai produttori, che sta alla base di un ottimo lungometraggio), grandissimi anche Freeman (premiato con l'Oscar) e Swank (al suo secondo Oscar addirittura; ne è passata insomma di acqua sotto i ponti dai tempi di filmetti come Karate kid 4 e A volte ritornano 2...) e altre due fondamentali statuette per regia e film, strameritate.

Insomma, a dirla tutta per divenire d'autore impiega 90 minuti (sui 130 totali), ma è comunque un film strepitoso e, probabilmente, è proprio la sua struttura classica ad essere grandiosa con i risultati che tutti possiamo ammirare.

krystian  @  07/01/2012 09:54:00
   10 / 10
Probabilmente il mio film preferito. Talmente struggente, sconvolgete ed emozionante che ci sono volute due settimane per riprendermi.

kako  @  06/01/2012 22:04:11
   9 / 10
vista la grandissima quantità di commenti e la media non ci sarebbe niente da aggiungere per questo film. Toccante, stupendo e estremamente coinvolgente, una storia che rende in maniera impeccabile la lotta di una ragazza prima per realizzare i suoi sogni, poi per andarsene in pace. Hilary Swank è perfetta nella sua interpretazione, molto bravi anche Eastwood e Freeman, la regia è ottima e l'argomento è trattato in maniera delicata e sapiente.

gantz88  @  06/01/2012 11:02:00
   8½ / 10
il miglior film fatto da clint eastwood la storia è bellissima e gli attori bravissimi

Evolution  @  02/01/2012 14:51:35
   9 / 10
Appassionante e dinamico nella prima parte per poi precipitare e diventare riflessivo e commovente.
Non è semplicemente la storia di un pugile che fa carriera e arriva all'apice del successo ma c'è molto di più! Finale struggente che fa calare la lacrimuccia.

Fratuck89  @  01/12/2011 23:25:01
   8½ / 10
finora il miglior film di Eastwood come regista, mi piace molto il personaggio che ha creato di se stesso, la trama è avvincente e commovente verso la fine, un film maschio ben realizzato, di notevole spessore sebbene molto scolastico e senza colpi di testa vincenti, comunque è molto bello.

BuDuS  @  10/11/2011 17:25:52
   9 / 10
Onestamente eviterei di vederlo una seconda volta perché lungo e un po' "pesante" (non noioso, diciamo che è una storia difficile che non fa certo sorridere).

Si tratta di un capolavoro, tra i migliori film visti negli ultimi anni.

francesco81  @  09/11/2011 10:26:04
   9½ / 10
alla fine è il vero messaggio del film non tanto scontato come sembra ad alcuni,la boxe è solo un pretesto,la maggior parte di noi muore senza aver mai avuto la possibilità di almeno provare a realizzare un sogno, non è importante il fatto che si vinca o si perda nella vita , ma almeno aver avuto anche una sola possibilità.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Edgar Allan Poe  @  09/10/2011 15:18:39
   8 / 10
Il secondo film di Eastwood (da regista) che guardo, e devo dire che non sono per niente rimasto deluso. Migliore rispetto a "Gran Torino", che comunque è anche quello un bel film. Buonissima la prima parte, un pò alla "Rocky", così come la seconda, che è quella più tragica. Buonissime anche le prove degli attori.
Clint Eastwood è un uomo nato per il Cinema.

Ermac  @  22/08/2011 16:52:32
   8½ / 10
Capolavoro di Clint Eastwood, da regista come da attore.

cort  @  19/08/2011 14:42:09
   9 / 10
Clint non ha mezzi termini: vuole fare un film drammatico e lo fa al cento per cento difficile trattenere le lacrime. premi meritati. trama non originalissima ma orchestrata con gran maestria.

Bellinidj  @  03/08/2011 02:38:17
   8 / 10
Un film che nella prima parte mi aveva deluso, ma che è riuscito a ribaltare radicalmente il risultato con il colpo di scena dell'ultimo incontro.


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

L'unico problema è riuscire ad arrivare al punto saliente della pellicola data appunto la pesantezza di alcune scene. Superato quello, è fatta..

Nightmare97  @  22/07/2011 13:48:48
   8 / 10
eccezionale film in cui si possono trovare 2 trame totalmente diverse ma entrambi eccezionali:la prima in cui la protagonista conosce il suo allenatore con cui ha un rapporto familiare e sincero,la seconda in cui hilary si trova in ospedale in coma e cerca di comunicare con dunn (il suo allenatore) che alla fine prende la decisione secondo lui più saggia.
è secondo me questo cambio di trama del film che fa di questo un capolavoro unico e fantastico!!!

selvatiçax  @  02/07/2011 07:50:08
   10 / 10
CAPOLAVORO ASSOLUTO. Estremamente emozionante e struggente. Clint non sbaglia mai, ma qui supera se stesso. Un film che bisogna vedere almeno una volta nella vita. Cast da dieci e lode !!!

giams  @  01/07/2011 22:12:41
   9½ / 10
film fantastico che ti prende dall'inizio alla fine...clint eastwood perfetto sotto ogni punto di vista e anche il resto del cast davvero ottimo..quasi la perfezione

2 risposte al commento
Ultima risposta 02/07/2011 00.23.35
Visualizza / Rispondi al commento
guidox  @  24/06/2011 23:09:02
   9 / 10
devastante.
per quel che propone e per come lo propone, questo film ti piomba addosso e ti entra sotto pelle, ti scuote e ti sconvolge.
interpretazioni strabilianti, cambio di registro in corsa più volte (film di sport, riscatto nella vita, questione morale...), emozioni in crescendo.
l'unico difetto, conoscendo oltretutto un po' la trama in precedenza, qualche luogo comune di troppo (la storia della figlia con cui non ha più rapporti, il vecchio pugile che ha perso un occhio per "colpa" sua...), ma si tratta veramente del classico pelo nell'uovo.

PignaSystem  @  23/06/2011 11:32:41
   8 / 10
Ad ogni morte di papa l'Academy Awards premia il film giusto, l'unico film in gara che poteva competere era "Sideways" di Payne ma la spuntò il buon vecchio Clint.
Si, forse c'è una spruzzatina di retorica sul solito sogno americano, ma è film con una drammaticità, senza però la ricerca della lacrima, soprattutto alcune scene di forte tensione emotiva.
Grande Clint.

1 risposta al commento
Ultima risposta 24/08/2011 23.42.19
Visualizza / Rispondi al commento
mirydl  @  21/06/2011 10:04:30
   9 / 10
Bello, bellissimo! A tratti straziante, consigliato!
Clint Eastwood è bravissimo come regista, non sbaglia un colpo!

Gruppo COLLABORATORI SENIOR elio91  @  16/06/2011 13:14:21
   9 / 10
Visto una sola volta anni fa poco tempo dopo la sua uscita,è stata una di quelle rarissime volte in cui proprio non mi è venuta voglia di rivedere un film nonostante mi sia piaciuto tantissimo. Vari motivi: mi ha letteralmente rivoltato dentro e commosso in una maniera che mai mi sarei aspettato,lasciandomi una sensazione di sconforto e struggimento raramente provata.
Finalmente l'ho rivisto e devo dire che la partecipazione emotiva,per quanto diminuita (spiegherò i motivi del perché dopo),non è scomparsa e continua a farmelo apprezzare tantissimo come uno dei capolavori di Eastwood e in generale uno dei film hollywoodiani migliori e più sinceri (ed impegnati) degli ultimi tempi.
Ora tantissimi che avranno letto i commento sapranno sicuramente di cosa parla realmente Million Dollar Baby al di là della storia sportiva anch'essa eccellente,e non rivangherò ulteriormente la questione. Però la prima volta che mi sono approcciato alla pellicola mi aspettavo solo una bella storia di boxe,non che sia un appassionato ma solitamente i film su questo sport regalano belle emozioni; una Rocky al femminile magari. Niente di più sbagliato.
Eastwood è stato davvero intelligente nel dividere e separare nettamente due parti in questo suo (capo)lavoro,pur essendo entrambe imprescindibili l'una dall'altra: inizialmente canonica storia di boxe e di crescita diretta magistralmente e in maniera intrigante,ma poi netta divisione ad una parte finale che tratta temi impensabili ed inaspettati,molto amara e incredibilmente commovente in cui un'anima disperata grida per un aiuto. Ecco perché per molti Million Dollar Baby resterà indimenticabile,in quanto Eastwood è riuscito a costruire una storia che sembra portarti in un posto e in realtà ti porta da tutt'altra parte sconvolgendoti più che se fosse stato un film dichiaratamente sui problemi legati alla parte finale. Ora che l'ho rivisto non ho più quel senso di sorpresa perché sapevo dove saremmo andati a parare ma questo non mi ha impedito lo stesso di continuare a provare una forte sensazione di dolore nel vedere scene di incredibile disperazione e crudezza. E il finale è davvero perfetto così com'è,amaro e senza alcuna ricerca di patetismo pur con le musiche dolci che soprendono in un'opera che dovrebbe raccontare un mondo duro e violento ma con attimi di dolcezza clamorosa.
Attenzione però a snobbare la prima parte rispetto alla seconda in quanto nel globale Eastwood ha dato prova di aver diretto con grande maestria,riusciendo ad appassionare in tutte le due ore di durata anche se ovviamente con dei picchi emotivi nell'ultima ora di film.

Merito ad Eastwood per essere riuscito nella vera impresa di raccontare una storia senza forzature verso una lacrima facile o pietismo,per lui ormai ottantenne e appartenente ad un altra generazione di cineasti che in altri tempi lo avrebbero certo fatto. Merito a lui come regista col suo stile "vecchio" e conciso ma non per questo meno affascinante e anche al cast che si è scelto in cui svetta il triangolo di protagonisti veramente indimenticabile; Freeman ha un ruolo costruito su misura,saggio e gentile come in tantissimi altri lavori ma lo stesso ottimo; la Swank è magnifica nell'esprimere la voglia di mettersi in gioco e successivamente quella di volersi abbandonare; ma più di tutti mi preme fare una considerazione sull'Eastwood attore che in questo caso sfodera una prova addirittura migliore della sua allieva nel film: sono lontani i tempi dell'espressione col cappello e senza cappello leoniana,qui il ruolo è classico per lui (anziano scorbutico e duro ma in realtà dal cuore d'oro) eppure il rapporto conflittuale con tutto ciò che lo circonda viene espresso magnificamente e nel finale anche lui si lascia andare ad un interpretazione da ricordare e che non si scorda facilmente.

Invia una mail all'autore del commento Elly=)  @  20/04/2011 20:08:34
   7 / 10
"Million dollar baby" un grande classico di Eastwood pieno di scene toccanti e un finale con un alto dramma. In questo film lo vediamo dietro e davanti la mdp da grande regista e attore.

In "Million dollar baby" sono presenti alcuni tratti classici di Eastwood riconducibili ad altri suoi film ma che non assumono mai il vocabolo "copiatura". Ad esempio il personaggio di Eastwood all'inizio appare una persona scorbutica, che non crede in dio, chiusa, fredda, ha un modo tutto suo per andare d'accordo con gli altri, non ha legami famigliari, ma in seguito ad alcuni episodi si vedrà l'altra faccia della medaglia firmata Eastwood.

Eastwood sceglie la voce narrante di uno dei coprotagonisti come mezzo di narrazione e informazione. La voce narrante che si capirà in seguito che non é Scrap(Freeman) é un'altra persona che si scoprirà nell'ultima scena. All'inizio ci presenta con un commento personale alcuni fatti della box e di Frankie (Frankie). Scrap ha un carattere ben preciso, infatti é lui che per primo acoglie Maggie (Swank), aiuta il povero Danger, é povero (non ha neanche i soldi per comprarsi dei calzini nuovi visto che quelli attuali hanno i buchi), é umile e più avanti si capisce che era un campione della box e Frankie é stato il suo allenatore e il perché di quella amicizia speciale che ce tra i due.

Un altro legame speciale ed é su quello che il film maggiormente gira attorno é appunto il filo tra Frankie e Maggie. Dapprima il loro rapporto é freddo, ma imparano a conoscersi, ad avere fiducia, il passato di entrambi emerge, la box che gli accomuna fanno si che i due diventino come un padre e una figlia. La capacità di Eastwood di raccontare il cambiamento di rapporto é a dir poco geniale e meravigliosa.

Il finale é uno dei migliori. Come detto sopra la drammaticità é altissima, ce la presenza di alcune sottigliezze come battute, gesti, sguardi che fanno venire i brividi!
Nell'ultima scena si ritrova il narratore che tramite l'immagine sfuocata si può vedere una maglietta gialla e subito si collegano i fatti e si capisce chi é il narratore e qual'era la vera relazione tra lui e Frankie.

10 risposte al commento
Ultima risposta 20/03/2013 00.04.44
Visualizza / Rispondi al commento
sergiolandia  @  03/04/2011 00:24:22
   9 / 10
Stupendo...regia superba, Hilary Swank stratosferica e...una trama molto bella.
Tutti ingredienti che rendono questo film uno dei più belli mai girati da Clint. Da vedere ed emozionarsi.

lo156  @  25/03/2011 09:31:14
   10 / 10
Film spiazzante e struggente. Grandi interpreti e regia perfetta.

Il Dragone  @  16/03/2011 18:21:06
   10 / 10
IL Capolavoro di Clint Eastwood. Senza parole.
Un film che ti segna.
Indimenticabile.

pablodreamer  @  05/02/2011 14:12:45
   8 / 10
bel film, un finale tristissimo, ma almeno raccontato così com' è.

suspirio  @  30/01/2011 13:47:27
   7½ / 10
Sicuramente un bel film. La cosa che mi è piaciuta di + è l'interpretazione di Clint. La cosa che non mi ha entusiasmato è lo spargere in modo forzato, molto forzato alcune convinzioni che il regista ha sopra la sceneggiatura tra l'altro piena di dettagli non curati: ad esempio la ragazza si rompe il naso e subito dopo torna a gareggiare come niente fosse e dopo la trachetomia sempre la protagonista continua a parlare come prima, cosa impossibile. Di Clint regista mi sono poaciuti di + Changeling e anche il anto discusso Hereafter.

  Pagina di 8   Commenti Successivi »»

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

12 soldiers14 cameras
 NEW
1938 diversi211 - rapina in corso22 julya kashaa modern familya quiet passiona tramway in jerusalema voce alta - la forza della parolaacusadaadam und evelynamanda (2018)american dharmaamiche di sangueant-man and the waspaquarelaarrivederci saigonat eternity's gate
 NEW
a-x-l: un'amicizia extraordinariabent - polizia criminalebetes blondesbig fish & begoniablackkklansmanblu profondo 2blue kidsboarding schoolbogside storyboxe capitalebreaking incadaver (2018)camorra (2018)carmine street guitarsc'est ca l'amourcharlie sayschiudi gli occhicome ti divento bella!continuercountry for old mencrazy & richdachradark crimesdark halldead triggerdead women walkingdeideslembrodie in one daydie in one day - improvvisa o muoridiva! (2017)dog daysdomingodon't worrydoraemon il film - nobita e la grande avventura in antartidedoubles viesdragged across concretedriven (2018)due piccoli italiani
 NEW
e' nata una stella (2018)el pepe, una vida supremaemma peetersequilibrium - the film concertescape plan 2 - ritorno all'infernoestate 1993favola (2018)fino all'inferno (2018)fire squad - incubo di fuocofotograffreres ennemisgirlgli incredibili 2gli ultimi butterigotti - un vero padrino americanohappy lamentohereditary - le radici del malehostilehotel transylvania 3 - una vacanza mostruosahurricane - allerta uraganoi villeggianti
 NEW
il banchiere anarchicoil bene mio
 NEW
il complicato mondo di nathalieil fiume (2018)il giorno che ho perso la mia ombrail maestro di violinoil mistero della casa del tempoil ragazzo piu' felice del mondoil sacrificio del cervo sacroil tuo ex non muore maiimagine (2018)io, dio e bin ladenippocrateisis, tomorrow. the lost souls of mosuljinpa
 NEW
johnny english colpisce ancorajose'joy (2018)
 HOT
jurassic world - il regno distruttojust charlie - diventa chi seila ballata di buster scruggsla banda grossila bella e le bestiela casa dei libri
 NEW
la fuitina sbagliatala guerra del maiale
 NEW
la morte legalela noche de 12 anosla prima notte del giudiziola profezia dell’armadillola quietudla ragazza dei tulipanila settima musala stanza delle meravigliela strada dei samounila terra dell'abbastanzala truffa del secolol'affido - una storia di violenzal'albero dei frutti selvaticil'albero del vicinol'annuncio
 NEW
l'apparizionel'atelierle fidelele ultime 24 orel'enkasles tombeaux sans nomsl'heure de la sortiel'incredibile viaggio del fachirolissa ammetsajjellola + jeremylords of chaosluckyluis e gli alienil'uomo che sorprese tuttil'uomo che uccise don chisciottem (2018)macbeth neo film operamafakmagic lanternmalati di sessomamma mia! ci risiamomandymanta raymary e il fiore della stregamary shelley - un amore immortalementre morivometti una nottemi obra maestramichelangelo - infinitomio figliomission: impossible - falloutmonkey king - the hero is backmonrovia, indianamost beautiful islandmr. longmuse: drones world tournel nome di antea
 T
new york academy - freedancenoi siamo la mareanon e' vero ma ci credonuestro tiempoobbligo o verita'ocean's 8office uprisingogni giornooltre la nebbia - il mistero di rainer merzombraopera senza autoreour houseoverboardpapa francesco - un uomo di parolapapillon (2018)pearl (2018)peggio per mepeterloopiazza vittoriopitch perfect 3prendimi! - la storia vera più assurda di semprepuppet master: the littlest reichquasi nemici - l'importante e' avere ragionerabbia furiosa - er canaro
 NEW
renzo piano: l'architetto della lucerespiriresta con merevengericchi di fantasiaricordi del mio corporicordi?rideritorno al bosco dei 100 acriroma (2018)saremo giovani e bellissimisea sorrow - il dolore del maresearchingsei ancora qui - i still see yousembra mio figlioseparati ma non tropposhark - il primo squaloskyscraperslender mansmallfoot - il mio amico delle nevisonispogliatosposami, stupido!stronger - io sono piu' fortesulla mia pelle (2018)super troopers 2teen titans go! il filmtel aviv on firethe darkest mindsthe domesticsthe end? l'inferno fuorithe equalizer 2 - senza perdonothe escapethe ghost of peter sellersthe islethe little strangerthe mermaid: lake of the deadthe milk system - la verita' sull'industria del lattethe mountain (2018)the nightingalethe nightmare gallerythe nun - la vocazione del malethe sisters brothersthe toyboxthe wife - vivere nell'ombrathelmathey'll love me when i'm deadthree adventures of brooketi imas noctito e gli alienitoglimi un dubbiotouch me nottramonto (2018)tullytumbbadtutti in piediulysses: a dark odysseyun affare di famiglia (2018)un amore così grandeun figlio all'improvvisoun giorno all'improvvisoun marito a meta'un nemico che ti vuole beneuna luna chiamata europauna storia senza nomeuna vita spericolataunsanevenom (2018)ville neuvevox luxwhat you gonna do when the world's on fire?why are we creative?zan
 NEW
zanna bianca (2018)

979660 commenti su 40201 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net