matrix resurrections regia di Lana Wachowski USA 2021
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

matrix resurrections (2021)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film MATRIX RESURRECTIONS

Titolo Originale: THE MATRIX RESURRECTIONS

RegiaLana Wachowski

InterpretiKeanu Reeves, Carrie-Anne Moss, Yahya Abdul-Mateen II, Jonathan Groff, Jessica Henwick, Neil Patrick Harris, Jada Pinkett Smith, Priyanka Chopra, Christina Ricci, Lambert Wilson, Andrew Lewis Caldwell, Toby Onwumere, Max Riemelt, Joshua Grothe, Brian J. Smith, ErÚndira Ibarra, Telma Hopkins, Ian Pirie, Etienne Vick, Mel Powell, Andrew Koponen, James D. Weston II, John Lobato, Thomas Dalby, Chad Stahelski, Tiger Hu Chen, Amadei Weiland, Stephen Dunlevy, Ellen Hollman, Daniel Bernhardt

Durata: h 2.28
NazionalitàUSA 2021
Generefantascienza
Al cinema nel Gennaio 2022

•  Altri film di Lana Wachowski

Trama del film Matrix resurrections

Il film vede Thomas Anderson aka Neo (Keanu Reeves) di nuovo nel mondo reale, ma tormentato da sogni e visioni a cui non riesce a dare un senso e che racconta al suo analista (Neil Patrick Harris), temendo di essere diventato pazzo. Nonostante sembri non ricordare molto di quanto accadutogli in precedenza, tanto da incontrare Trinity (Carrie-Anne Moss) e non riconoscerla, il signor Anderson sembra accorgersi di come le persone siano vittime della tecnologia e ancorate ai loro telefoni come un prolungamento di se stessi. Ma le visioni e la sua curiositÓ non permettono a questo uomo di capire che si trova incastrato in una falsa realtÓ, perchÚ ogni giorno - per ragioni mediche - assume una pillola blu, che gli impedisce di "aprire la mente". L'incontro con alcuni personaggi interessanti e la sospensione dell'assunzione della pillola, inizieranno a riportare Neo alla consapevolezza che ci˛ che lo circonda non Ŕ quel che sembra.

Film collegati a MATRIX RESURRECTIONS

 •  MATRIX, 1999
 •  MATRIX RELOADED, 2003
 •  ANIMATRIX, 2003
 •  MATRIX REVOLUTIONS, 2003

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   5,13 / 10 (34 voti)5,13Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Matrix resurrections, 34 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

JohnRambo  @  01/10/2022 18:45:57
   2 / 10
Indecente, c'è poco da dire. Oltre a grande povertà di idee, dialoghi di grande superficialità, noia generale nel portare avanti una storia senza costrutto.
Non sono riuscito ad arrivare alla conclusione del film.

Noodles71  @  16/09/2022 17:27:44
   6 / 10
Nasce da un'idea di base pretestuosa il quarto capitolo della saga fantascientifica ideata dagli ex fratelli Wachowski. Non era necessario rientrare nel mondo virtuale di "Matrix" se non per fini economici od altro. Il buon Keanu stavolta abbastanza impassibile come figura, concordo nel ritenere abbia accettato solamente per legami di amicizia con il/la regista. Ne viene fuori una sorta di reboot o meglio requel con personaggi vecchi e nuovi della trilogia. Tra i nuovi indubbiamente "Bugs" interpretata da Jessica Henwick ha un suo carisma positivo ma la versione young di "Morpheus", la versione old di "Niobe" ed il nuovo agente "Smith" sono da dimenticare... Il primo "Matrix" unico ed inarrivabile film con la sua trama originale e la sua filosofia celata, tutti gli altri solo mere opreazioni commerciali. Una sufficienza molto stiracchiata per gli effetti speciali anche se non all'altezza dei precedenti e per la storyline di "Trinity" che qualche sussulto emotivo me lo ha dato...

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  13/09/2022 14:46:22
   6 / 10
Come suggerisce il titolo il regista decide di riportare in vita la coppia Neo/Trinity fornendo un nuovo punto di partenza che puo' far storcere il naso.
E' infatti chiara la scusa "commerciale" a tutto questo che sembra dimostrare come questo/questi registi non riescano a fare altro che "Matrix" nella loro vita.

Poi pero' c'è da scrivere una sceneggiatura e cambiare qualcuno del cast. Questa è una nota dolente purtroppo perche le nuove versioni di Morpheus e agente Smith non valgono un centesimo degli originali, era meglio proprio cancellare queste figure.

La cosa migliore della pellicola è invece il voler prendere un po' in giro lo stessto matrix. L'autoironia di Neo è decisamente azzeccata, come quando tenta invano di prendere il volo.

I duelli e le scene d'azione appaiono invece piuttosto superate, i rallenty del primo film hanno fatto scuola e cambiato per sempre il mondo della fantascenza ma adesso sono passati 20 anni e si vede.

Nel complesso è un film di cui sicuramente si poteva fare a meno ma il fatto che non si prende troppo seriamente gli fa guadagnare qualche punto.

Attila 2  @  13/09/2022 11:06:47
   5 / 10
Ma si Neo era solo un prodotto della mente malata di Thomas Anderson che,stressatissimo per il suo lavoro di creatore di videogiochi ha sbroccato di melone e ha creato nella sua mente i primi tre capitoli di Matrix e ora va dallo psichiatra a farsi impasticcare per distinguere la realta' dai ricordi da decerebrato.C@zzata immane.Si riparte praticamente dall'inizio,cancellando di botto tutto quello che ha fatto Neo che non si ricorda piu' un c@zzo e deve rifare la scelta tra pillola rossa o pillola blu e ricominciare daccapo.Il personaggio piu' carismatico della saga ,ovvero Morpheus,si presenta come un pagliaccio,con un vestito giallo da venditore di automobili usate del Texas che esce dal cess0 facendo battute stupide perdendo,in un colpo solo,tutta la credibilita' e gli e' andata anche bene che Neo non gli abbia riso in faccia e non gli abbia neanche alzato le mani.Jonathan Groff ,nel ruolo dell'agente Smith, ha l'espressione e l'aspetto di un modello influencer di Instagram,piu' adatto a fare il bagnino di "Baywatch" che l'agente Smith che messo a confronto con Hugo Weaving fa una figura penosa ,uscendone malissimo neanche degno di mangiare la sua merd@. La storia poi non porta a nuovi sviluppi ma e' tutta basata su Neo che vuole liberare Trinity e 2 ore e 28 per liberare quella stronz@ sono davvero eccessivi,tanto che dopo un'ora e 37 minuti ,mi sono svegliato di soprassalto sentendo il rumore di un combattimento,perche' mi ero abbioccato.Ma non mi son perso niente,perche' anche le scene d'azione sono delle grandi c@zzate con la gente che cammina sui mori e si piega all'indietro rischiando di rompersi le ginocchia e le colonne vertebrali,che ormai non fa piu' l'effetto che aveva fatto nel primo. Ci sono state piu' novita' nella vita dei fratelli Wachowsky che sono diventate le sorelle Wachowski che in questo ultimo capitolo,che purtroppo non sara' l'ultimo che apparira' sugli schermi perche' ce ne saranno altri

ValeGo  @  21/08/2022 21:14:07
   5½ / 10
L'idea non è male e la storia cattura l'attenzione. Peccato però che a livello di realizzazione il film non decolla e risulta poco potente. Peccato

cort  @  01/07/2022 20:52:18
   6 / 10
Nel complesso meglio del secondo e terzo capitolo ma parecchio distante dal primo.

La prima ora e particolarmente poco originale ed eccessivamente rivolta alla fandom del primo, continuerà anche in seguito ma la cosa che salta più all'occhio è il mix sempre superficiale di combattimenti e spiegazioni cervellotiche.

Certo che comunque toglie i dubbi lasciati dalla fine del terzo, tipo cosa è successo all'umanità? e alle macchine? La risposta l'ho trovata verosimile ed accettabile.
Spero non ci sia un quinto.

topsecret  @  02/06/2022 14:14:22
   5½ / 10
Non sono un fan di MATRIX perciò vedere l'ennesimo capitolo dalla durata eccessiva non è stata una passeggiata di salute.
Al netto della spettacolarità di alcune sequenze (quelle con lo "sciame") e alla presenza scenica apprezzabile di Reeves e Moss, c'è da tenere conto della ripetitività della storia, di un rimpasto non proprio entusiasmante tra personaggi vecchi e nuovi e, come accennato, di una durata oggettivamente esagerata che rischia di appesantire la visione.
Confezione visivamente apprezzabile ma, per quanto mi riguarda, scarsamente coinvolgente. Se mai dovesse esserci un altro sequel, molto probabilmente non lo vedrò.

AMERICANFREE  @  24/04/2022 12:04:09
   6½ / 10
Discreto questo nuovo capitolo di matrix, la durata forse è troppo eccessiva e ci sono delle scene un pò ripetitive. Non male il finale, mi è piaciuto. Non aggiunge nulla di nuovo nella serie però non mi sono annoiato. Bello rivedere Neo e Trinity

Invia una mail all'autore del commento Balrog  @  28/03/2022 00:31:06
   5 / 10
Non se ne sentiva il bisogno, non aggiunge niente di interessante e anzi di fatica a vederlo fino alla fine.
La storia era già conclusa

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Edgar Allan Poe  @  08/03/2022 18:16:25
   8 / 10
Direi che in questo caso vado decisamente controcorrente rispetto alla media. Personalmente non ero rimasto del tutto soddisfatto da "Reloaded" e "Revolutions", che comunque avevo apprezzato. Questo "Resurrections", invece, è a mio parere un grosso passo in avanti rispetto ai due predecessori (sebbene il primo rimanga comunque inarrivabile). Dopo una prima parte in cui (come ormai molti hanno detto e ridetto) il film riflette su se stesso e sul concetto di saga/franchise, giungiamo ad una seconda parte decisamente più movimentata, in cui peraltro Lana Wachowski (rimasta sola in quest'occasione) ci ricorda di saper girare parecchio bene le scene d'azione nonostante siano passati sette anni dalla sua ultima apparizione al cinema assieme alla sorella. Ci sono poi varie spinte (palesemente volontarie) sul "patetismo" e in generale il film risulta essere mai banale o scontato, ma anzi fresco e pieno di idee... forse fin troppo, dato che ben pochi l'hanno apprezzato, a quanto pare.

metal_psyche  @  04/02/2022 00:00:45
   3 / 10
Mamma mia, è stata davvero dura arrivare sino in fondo. Noioso e lungo fino allo sfinimento. Non l'avrei mai detto, ma salvo solo le scene di lotta.

Schif3zza che mixa i primi tre episodi e che riesce ad essere allo stesso tempo anche reboot e remake: il peggio, insomma.

Incomprensibile e davvero fastidiosa poi la scelta di far ritornare l'agente Smith e Morpheus, sebbene interpretati da attori differenti. Vorrei capire il senso. Non sarebbe stato meglio introdurre personaggi nuovi e puntare sull'originalità? Ad Hollywood pensano di no.

Reeves spentissimo ed invecchiato abbastanza. Mi ha un po' rattristato vederlo così :-(

Comunque, consigliato solo ai fan della trilogia, ma solo per una questione di dovere.

zerimor  @  30/01/2022 18:27:57
   4 / 10
Una delusione. Non che avessi chissà quali aspettative, ma quantomeno speravo fosse un lavoro accettabile. Così non è stato, per me. Fan service come se piovesse alla mercè di una sceneggiatura disastrosa e con poche idee (mal gestiste).
Keanu Reeves ormai è l'ombra di sé stesso: interpretazione piatta, senza enfasi, senza carisma. Inespressivo.
Siamo lontani anni luce dall'aura del primo Matrix, ma anche "Reload" e "Revolutions" li reputo capitoli migliori rispetto a questa falsa "Resurrezione", il che è tutto dire.
Pessimo inoltre il finale in stile cinecomics.
Cosa mi è piaciuto invece?! Sicuramente i paesaggi suggestivi post-apocalittici del mondo reale e la colonna sonora che nel complesso non è male.
Troppo poco però... troppo poco.

4-

Kyo_Kusanagi  @  29/01/2022 19:52:37
   4 / 10
Matrix è morto...altro che resurrections e questo film ne è la prova...se reloaded e revolutions vi avevano deluso questo vi farà accapponare la pelle. Film che come esso stesso ci ricorda in una sorta di autoparodia nasce per mere esigenze commerciali snaturando completamente quei canoni per cui tanto avevamo apprezzato il primo film. Per dire : Matrix si basa su concetti filosofici importanti e affascinanti che qui non si trovano per nulla se non in frasi buttate lì a caso che vorrebbero essere profonde ma restano fini a loro stessi,tutta l'atmosfera basata su scienza e fede,su filosofia e cyberpunk tutto perso. Personaggi completamente snaturati come Smith o Morpheus

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER, Una trama debole e a tratti fumosa e confusa, personaggi poco profondi e memorabili rispetto a quelli del passato, compare anche il Merovingio su cui stendiamo un velo pietoso, forse l'unico personaggio iteressante è l'analista interpretato dal bravo Neil Patrick Harris ; finanche i combattimenti di arte marziali,cavallo di battaglia del brand sembrano abbastanza scialbi e deludenti per nulla memorabili e in generale le scene di azione e sparatorie paiono andati al risparmio ,nessuna scena climax o sequenza memorabile come lo scontro con l'agente Smith del primo, il dialogo con l'architetto o la fuga in moto del secondo film,tutto è abbastanza standard e cmq vuoto.Le musiche sono riarrangamenti del tema di Matrix, niente di nuovo. In buona sostanza fallito totalmente il progetto nostalgia con un film fiacco che soffre di brutto della mancanza degli attori iconici di Morpheus e l'agente Smith e che con la storia del loop voleva riprendere la storia del primo ma sono riusciti a fare anche peggio degli altri sequel

1 risposta al commento
Ultima risposta 29/01/2022 19.55.07
Visualizza / Rispondi al commento
werther  @  25/01/2022 20:17:46
   5½ / 10
I sequel sono da sempre molto complicati, specialmente se vai a toccare titoli che in qualche modo hanno lasciato un segno. In questo caso però, rispetto ad altri, giustifico meno, perchè qui il cuoco conosce perfettamente gli ingredienti della precedente ricetta, per cui sbagliare è proibito.
Il film parte anche abbastanza bene e la prima parte seppur con alcune giggionerie non tipiche di Matrix (vedi Morpheus) risulta anche abbastanza originale, ma nella seconda metà cadiamo proprio nel baratro.
Per quanto riguarda gli effetti speciali sono sicuramente ben eseguiti anche se non tutti mi convincono pienamente mentre la colonna sonora richiama quella della precedente trilogia il che ci può stare.
Venendo alle note dolenti pongo alcune domande che mi sono fatto durante la visione: l'atmosfera di Matrix? Andata a *******. Il carisma dei personaggi? Un lontano ricordo. La profondità che ha caratterizzato la precedente trilogia? Dimenticata.
A mettere la ciliegina su questa torta fatta di malessere e incoerenza ci pensa il finale. Sarà dura reimpostare questo Matrix, altro che eletti!!!

Filman  @  24/01/2022 13:09:40
   9 / 10
Sono stati pochi i ritorni artistici di questo tipo, pochi quelli cinematografici almeno. Sono statisticamente promettenti, tuttavia, questo tipo di operazioni. Vent'anni sono un periodo di stagionatura sufficiente per dimostrare a tutti la solidità temporale della stessa opera. E pur senza il bisogno di una controprova, arriva il quarto capitolo di Matrix, che non ripudia un solo nanosecondo di quella bipolare trilogia scritta e diretta dalle Wachowski a cavallo del nuovo millennio.
L'autoreferenzialità non è mai stata prerogativa delle due sorelle, data la loro forte e trasparente impronta pop. Eppure tutto il primo atto e altre sequenze successive sono un tripudio auto-riflessivo, una teorizzazione della stessa operazione commerciale, anche meta-produttiva, che ricicla e si auto-cita. Se il primo Matrix rifletteva filosoficamente sulla realtà, Matrix Resurrections riflette filosoficamente sulla sua realtà, suggerendoci la soluzione con l'inserimento dell'estetica di Matrix all'interno di questo nuovo contesto, così da prendersi gioco non solo di Keneau Reeves, ma anche di noi. Addirittura, senza timidezza, Lana Wachowski supera lo stesso concetto di metacinema riportando l'extra-cinematografico all'interno del film, con il programma di Matrix che impara ad usare il "bullet time", migliorandolo.
Sembra sostanzialmente che, come un virus, la trilogia di Matrix sia entrata in questo film del 2021 e quindi nella nostra realtà. E viceversa. Si può appurare (peraltro con pochi dubbi) che, con questa nuova teoria di specchi, il modello dicotomico del reale e del non reale appartenente al capolavoro del 1999 venga superato in complessità e in inventiva. Nella maniera migliore. Nell'unica maniera possibile, forse.
Coerentemente in Matrix Resurrections troviamo anche frammenti di Matrix Reloaded e Matrix Revolution, e quindi tutte le loro scorie tribal, cyber-action e fantasy/space opera, ovvero quei caratteri che in maniera molto rude cambiavano (e cambiano anche in questo quarto capitolo) registro al film, rendendolo bipolare a livello estetico, concettuale e di genere, un bipolarismo che abbiamo scoperto essere parte integrante del cinema delle Wachowski, in "Cloud Atlas" (2012), che di generi ne aveva addirittura 6. Difficile dire che un elenco di idee pop non originali e non perfette, nella loro epicità mancata, fosse un valore aggiunto ad un racconto all'insegna del metropolitano e del digitale. Ancor più difficile dirlo oggi, dove tutto questo mondo distopico cyberpunk con sprazzi di fantasy puro, fedele alla trilogia, ha il gusto di una recente moda passata, e passata anche piuttosto velocemente. Nello specifico: tutte le parti interessanti, innovative, intriganti, stupefacenti e intelligenti sono ambientate all'interno della realtà simulata Matrix; tutto ciò che non lo è, sta nell'altra realtà. Potrebbe essere una coincidenza. Ma non lo è.
Al di là di quello che era l'unico vero difetto della trilogia originale e, sempre coerentemente, di questo nuovo capitolo, ci troviamo di fronte ad una soluzione visiva dietro l'altra, una serie di invenzioni legate in un'estetica action espressionistica e con un preciso marchio di fabbrica, non coniabile. Trattasi tra l'altro di un'opera sensibile e assolutamente personale, diretta da chi sa perfettamente come rappresentare la sensazione di chi sospetta di vivere una vita e un corpo non propri, al limite della pazzia e del vuoto sotto.
Ma soprattutto stiamo parlando di un blockbuster hollywoodiano che analizza costruttivamente e attraverso sé stesso la stessa idea di blockbuster hollywoodiano, cosa che solo "Ready Player One" (Steven Spielberg, 2018) era stato capace di fare. La differenza è che, nel caso di Matrix Resurrections, si tratta proprio di un film facente parte della categoria sequel/reboot/remake che nasce forzando la sua stessa natura, giocandoci e girandoci attorno. Un evento artistico che ottimisticamente potrebbe essere importante ma che a prescindere rimane peculiare e che non può non avere in sé la definizione di capolavoro.

peppe87  @  22/01/2022 18:46:25
   6 / 10
mi pare che al botteghino è stato un flop, come sequel o rebbot direi che siamo li... il primo è un capolavoro, i 2 seguiti evitabilissimi. questo risente di una trama troppo ingarbugliata e poco coinvolgente

Manticora  @  20/01/2022 18:13:58
   8 / 10
"non è questione di scegliere, sai esattamente cosa farai"
questa battuta del "simulacro" più giovane di Morpheus a Neo rappresenta la quintessenza di MATRIX ovviamente con i suoi limiti, d'altronde se con MATRIX REVOLUTION i Wachowski avevano completato un (in)soddisfacente arco narrativo in una trilogia che sembrava completare il cerchio in effetti non era così, almeno per me.
Poteva essere migliore la trilogia, forse o forse nel 2003 le tematiche erano diverse, sicuramente più semplici. Sta di fatto che RESURRECTIONS era necessario, soprattutto per risolvere il punto nodale di tutta la vicenda che è ovviamente se Neo e Trinity potranno FINALMENTE stare insieme, al di là degli inseguimenti, combattimenti a mani nude e sparatorie la storia si riduce a questo, due esseri umani che non vogliono essere condizionati e prevaricati nel vivere un esistenza CONDIZIONATA da quello che il SISTEMA ha deciso per loro, ovvero madre "felice" con figli e marito (la vecchia controfigura del buon Keanu nonchè regista del primo John Vick) mentre il Signor Thomas Anderson è SEMPLICEMENTE una star come creatore di videogiochi, tra cui appunto MATRIX. La storia si fà paradosso, ma appunto per questo motivo c'è qualcosa che non và, il de-javu è palese, così che anche Neo si accorge che questa è l'ennesima "vita" fittizia, l'idea del modale, tra spiegoni che comunque non annoiano e azione che quando esplode non fà certo rimpiangere la trilogia alza l'asticella quel tantino in più che dovrebbe portare il pubblico a farsi domande, sentire la storia e perchè no IMMEDESIMARSI.
Ma aimè al di là di HBO max ho la netta sensazione che il pubblico USA e getta abbia come al solito deluso le aspettative, per i bimbimi@@@a lobotomizzati da social e app sembra troppo difficile sintonizzarsi su di una STORIA, d'altronde hanno premiato FREE GUY giocattolino arraffalike e fan-service mode che fa girare i personaggi in tondo semplicemente per strizzare l'occhio a Gran Thief Auto.
Comunque anche il cast funziona, Jessika Henwick buca lo schermo, senza essere ruffiana, la coniglietta dai capelli azzurri e look androgino funziona, così come il cast originale, l'unica che proprio non funziona sia per il trucco che per l'atteggiamento alquanto contraddittorio è Jada Pinkett Smith nei panni di un anziana e mezzo rinco Niobe. Per il resto l'upgrade di Smith è interessante, così come i cameo di Christina Ricci e Priyanka Chopra. Colonna sonora in linea con il passato e un finale che (ovviamente) lascia aperta una porta per un sequel che non si farà mai, va bene così. Ovviamente Matrix cita se stesso, ma d'altronde funziona così, anche se non è citazionismo fine a se stesso come il semplice fan-service.

federicoM  @  10/01/2022 22:43:21
   5½ / 10
Matrix non è mai esistito come trilogia. Esiste solo il primo film del 99.
Questo è un reboot. Non si perde in pipponi filisofici inutili, ma inserisce un'idea interessante all'inizio, che sa anche un pò di presa per i fondelli.
Finale tirato via, e quasi rappezzato per introdurre un capitolo successivo.

andrea9002  @  09/01/2022 08:55:14
   9 / 10
Per i fan della serie è imperdibile ed è stato scritto e diretto per loro. In questo quarto capitolo viene sviscerata l'anima di Matrix sotto ogni punto di vista! Il primo è piaciuto molto a tutti poi dal secondo in avanti c'è chi li considera troppo complicati o disconnessi dall'originale. Non è così, quando si guarda questa quadrilogia bisognerebbe farlo seguendo i film consequenzialmente, per non perdere i dettagli nell'oblio della memoria, in quanto la ciccia sul fuoco è sempre veramente, veramente molta e se si prende un seguito a caso isolatamente si perde l'atmosfera, i dettagli, le chicche. Mi è capitato anche con Kill Bill, presi singolarmente i due capitoli sono ottimi film, visto tutto di un fiato diventa un capolavoro.
Ripeto, i veri fan della serie non rimarranno delusi, è dal secondo capitolo che la serie prosegue per loro, questa è una serie che va trattata e seguita con rispetto, da fan per l'appunto!

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

FrankNFurter  @  08/01/2022 11:50:25
   4 / 10
Penoso.
Posto che dopo il capolavoro iniziale i successivi 2 sequel sono stati una enorme delusione, questo Matrix Resurrections sta ai primi 3 come il teschio di cristallo sta al resto della saga di Indiana Jones, e ho detto tutto...
Spiace che il buon Keanu si sia prestato ad una simile operazione, ma evidentemente, essendo una persona di gran cuore, ha pensato di dare una mano alla signorina Lana Wachowski. La description del voto 4 è perfetta, pur non pagando è talmente penoso da non meritare di perderci tempo.
Fortunatamente pare che anche in USA gli incassi lascino un po' a desiderare, se dio vuole potremmo riuscire a risparmiarci il quinto capitolo.

marcogiannelli  @  07/01/2022 23:30:58
   7 / 10
Troppo odio immeritato per questo sequel sicuramente ispirato da necessità economiche, ma per niente così disastroso come la media farebbe pensare.
Se c'è una cosa che funziona senza dubbi è la metanarrazione, quelle riflessioni dall'interno sulla saga e sulla legacy di Matrix. Ma anche la critica al sistema reboot/remake di Hollywood. Tutto un immaginario creato dalle Wachowski che ancora oggi fa parte dell'idea della cultura cyberpunk.
Questa parte funziona quanto il desiderio di resuscitare Neo e Trinity, un modo, per Lana, di riportare in vita i genitori scomparsi qualche anno fa delle sorelle, motivo dell'assenza dalle scene di Lily. Facciamo le pippe a Sorrentino per l'uso del cinema per raccontare se stesso, la commozione di vederlo legato a dei genitori scomparsi tragicamente, credo che si possa tranquillamente partecipare anche ad un dolore più stilizzato.
Ovviamente, come è sempre stato per Matrix, narrativamente siamo di fronte ad una sceneggiatura labirintica e impervia, che piuttosto che provare a vincere facile vuole schiacciare a canestro facendo un 360. L'ambizione non sempre si traduce in qualità e ci sono delle cadute semantiche importanti.
Ma è il secondo atto, quello centrale, ad essere il più debole, con questa struttura prosaica e didascalica.
Un altro demerito del film è quello di trascurare troppo i personaggi secondari e addirittura ridurre alcuni degli storici delle macchiette. Morpheus magari ha una riscrittura più catchy ma Smith risulta solo più insipido. Il focus è tutto su Keanu Reeves e Carrie-Ann Moss, ritornati in pompa magna nell'interpretazione di Neo e di Trinity, rispettivamente.
La messa in scena però funziona, non ha dei momenti tipicamente Matrix (inclusa la fotografia verdastra) ma, ad esempio, la scena dell'inseguimento nel finale è impressionante e ricorda troppo l'11/09. Mancano però le coreografie iper bizzarre a "La tigre e il dragone".
Nel Matrix originale avevamo il Millenium Bug, un mondo non pronto ad affrontare il millennio che arrivava. Matrix Resurrections trascura il problema sociale e politico per affondare nell'intimo umano. E volendo sarebbe anche autoconclusivo.

LucaT  @  07/01/2022 17:41:03
   3½ / 10
a me personalmente
questo film non è proprio piaciuto
reputo il primo Matrix il film top di tutta la saga
anche al punto da dire -unico e solo-
non mi sono comunque dispiaciute le vicissitudini
e i combattimenti del secondo capitolo
anche se lo reputo sempre molto meno pregiato del primo
come con le scene di Zaion e varie del terzo
anche se il finale era molto discutibile
qui stranamente si cerca di raschiare il barile
quando si sà che Matrix come -barile- non ha un fondo
e la -cozzata- è disastrosa
perche il film in questione per me non è molto riuscito
la scusa delle -ressurrections- non è molto solida
i vari cambiamenti sono infondo poca cosa e non danno un ponderato spessore
con forzature cosi pesanti da far crollare l intera saga
tutto ruota sopratutto su binomio Neo-Trinity
facendo ulteriore leva anche sui ricordi degli spettatori malinconici di Matrix
regalando poi quasi a pretesto l'happy-end che mancava
un film che ho seguito per curiosità ma che reputo una commercialata

1 risposta al commento
Ultima risposta 19/01/2022 01.24.19
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Enzo001  @  07/01/2022 16:20:32
   2 / 10
Vorrei semplicemente limitarmi a dire che il film sia una mer*da, ma penso sia chiaro dalle mie opinioni passate.
Dopo 20 minuti avevo già capito dove più o meno si volesse andare a parare e la necessità, ahimè, di un ulteriore sequel.
Per chi ha usato o userà la parola metacinema avverto che potrei segnalare per TSO alle autorità competenti.

steocx  @  06/01/2022 00:59:36
   3 / 10
Non ho parole!

Jumpy  @  05/01/2022 19:42:52
   5 / 10
Enorme delusione, puntato tutto sull'hype, probabilmete ben sapendo che buona parte degli appassioanati della trilogia sarebbero corsi a vederlo a prescindere.
Considero tutt'ora il primo Matrix tra i pochi film, nel suo genere e riferito a quell'epoca, assolutamente perfetto... sarebbe dovuto restare un'opera isolata, c'era già tutto, era completo, non aveva bisogno di sequel, ma, soprattutto, non aveva bisogno di un sequel come questo dopo così tanti anni.
E' un'accozzaglia di idee, per carità, alcune anche interessanti

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
e all'inizio è anche coinvolgente, ma poi (come il secondo ed il terzo), diventa tutto un calderone pasticciato e confuso che non fa capire dove voglia andare a parare,
Anche montaggio e fotografia a volte (soprattutto nella prima parte) lascia un po' a desiderare, come fosse stato rimaneggiato più volte in varie fasi.

Mauro@Lanari  @  05/01/2022 11:46:42
   4 / 10
"Tu sapevi che la prima Matrix era stata progettata per essere un mondo umano ideale? Dove non si soffriva, e dove erano felici tutti quanti, e contenti. Fu un disastro. Nessuno si adattò a quel programma, andarono perduti interi raccolti. Tra noi ci fu chi pensò a... ad errori nel linguaggio di programmazione nel descrivere il vostro mondo ideale, ma io ritengo che, in quanto specie, il genere umano riconosca come propria una realtà di miseria e di sofferenza. Quello del mondo ideale era un sogno dal quale il vostro primitivo cervello cercava, si sforzava, di liberarsi. Ecco perché poi Matrix è stata riprogettata così" (Agente Smith). S'un simile assunto nichilistico non era possibile costruire alcunché, esso vanificava qualsias'ipotetico tentativo d'emancipazione in quanto già compiuto e falsificato. La saga è stata più o meno fruibil'e godibile a condizione d'obliare una delle peggior'incoerenze di sceneggiatura nella storia del cinema o, viceversa, interpretandola come la dimostrazione della veridicità della premessa di base. "Matrix 4" è un prodotto posticcio, aggiunto quasi un ventennio dopo senz'alcun valido motivo artistico: la metatestualità evita il dilemma fondamentale, la disquisizione sul libero arbitrio è stantia già di suo e comunque Lana ha il pudore di non prenderla sul serio, la storia d'amore fra Neo e Trinity aveva già toccato ben altri picchi emotivi nel reciproco risuscitamento dei primi 2 episodi, la critic'alla geek generation ch'avrebbe voluto cambiar'il mondo e invece n'è diventata la nuova padrona e schiava è eufemisticamente fiacca, il rifiuto d'una logica binaria ("a due valori", algebra booleana, il parmenideo e aristotelico "aut aut: tertium non datur") reitera l'allusione alla fluidità di genere in cast, ruoli attoriali e pubblico. Il resto non offre sostanziali novità (CGI, scene d'azione, caratterizzazione dei personaggi).

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  04/01/2022 18:23:48
   6 / 10
Matrix Resurrection porta sul tavolo un discorso non nuovo sicuramente, però abbastanza stimolante. Giocando con la mitologia stessa del format imbastisce un discorso neanche tanto banale colmo di ammiccamenti, citazioni che rimandano costantemente all'immaginario collettivo del franchise. Dei rimandi palesi e voluti ed una critica sullo spolpamento dei cosidetti franchise dell'industria hollywoodiana. Solo che si scontra con quell'ipocrisia di fondo che fa di questo stesso film un sequel/reboot tanto criticato dalle parole dei personaggi. Successivamente questa impostazione cade in maniera clamorosa, viene quasi messa da parte in modo repentino per dirigersi verso un'avventura meno dinamica di quanto mi aspettassi, dove c'è azione spettacolare, ma purtroppo rimane spesso intrappolata in uno dei mali del cinema americano, cioè la legge dello spiegone. Di conseguenza il ritmo del film ha dei cali visibili e si attorciglia in loop da cui ne esce a fatica. Non male gli attori: Reeves e la Moss rivivono i loro personaggi in maniera convincente, ma non si può dire lo stesso del nuovo Morpheus, troppo comprimario in questo film. Qualche buon innesto come Harris ed il personaggio Bugs. Questo Resurrection non pulisce nemmeno le scarpe al Matrix originale, se non altro non si addentra nei pipponi filosofici dei suoi due seguiti.

Vegetable man  @  04/01/2022 01:19:06
   4 / 10
La prima parte poteva avere qualche potenzialità di evolvere in qualcosa, se non brillante, almeno piacevole. Peccato che il film deragli completamente nelle due ore successive. Attori fuori parte, dialoghi astrusi, intreccio che presenta giganteschi crateri logici. Nemmeno i combattimenti di Kung-Fu, coreografati piuttosto male, riescono a risollevare la situazione.

L'aspetto meta-cinematografico è una trovata che all'inizio incuriosisce, ma scade presto in toni imbarazzanti e didascalici (il barbone ciarlero è il peggiore).

Alla fine, la canzone che introduce i titoli di coda riassume perfettamente lo spirito del film: una cover moscia ed insensata di "Wake Up" dei RATM, il cui originale concludeva in modo epico il primo film della saga.

TheLegend  @  03/01/2022 23:54:46
   3 / 10
Inguardabile veramente,devo essere cattivo per quello che ha rappresentato il primo Matrix.
Non si riesce nemmeno a seguire per quanto è un'accozzaglia di boiate.

folco44  @  03/01/2022 21:40:13
   2 / 10
Uno dei peggiori sequel che abbia mai visto.

piennepi  @  02/01/2022 19:22:15
   4½ / 10
Che dire.. a parte il voto posso solo commentare quanto scritto dalle altre persone.. per me un fiasco totale.. atteso non so quanto per vari motivi .. il primo è stato il film preferito.. ma gli attori a parte "Neil" per me tutti compreso Neo sono imbarazzanti.. espressioni proprio che non sanno da nulla.. doppiaggio cosi cosi.. non so mi aspettavo di piu.. poi parliamo.. Morpheus poi non commento.. purtroppo sono molto deluso.. mi aspettavo di piu..

EddieVedder70  @  02/01/2022 18:29:45
   7½ / 10
i "sensate" (da "Senso8") sono il nuovo virus nella Matrice, così cast, colonna sonora e soprattutto l'essenza della famosa serie tv invadono il grande schermo. Per fortuna si tiene il buono e nei limiti si digerisce il peggio. Lena Wachowski è ormai in un loop artistico/mentale e il suo messaggio è univoco, forte e reiterato: "siamo noi ad autodeterminarci, siamo noi che scegliamo, siamo noi che decidiamo di essere chi siamo, ma per farlo dobbiamo credere in noi e negli altri, solo con la fiducia negli altri riusciamo nell'obiettivo". L'inclusività, la contaminazione, la fluidità è la salvezza. Accettate queste basi, fatta la tara al concetto e quindi alla retorica che pervade il tutto, c'è da apprezzare che la stessa Wachowski ha una buona dose di ironia e dietro la macchina da presa è davvero brava. Il film tra accelerazioni e rallenty è uno spasso visivo, con un montaggio a tratti frenetico ma sempre sotto controllo (ne consiglio la visione cinematografica, perchè altrimenti certe sequenze potrebbero apparire confusionarie). Fra citazioni scontate come ("Alien" e ovviamente "Matrix") e altre più originali ("Train to Busan" e "Deja-Vu") il nostro NEO strizza l'occhio a John Wick ritrovandosi con i poteri di Kylo Ren, ma il carrozzone è davvero spettacolare e divertente e gli si perdona una sceneggiatura tirata per i capelli, la non credibilità delle azioni, l'infantilità di base (sembra un videogioco per bambini a cui hanno tolto l'unicorno arcobaleno.
Alcune sequenze mi hanno strappato un sorriso di compiacimento e l'adrenalina ha fatto il resto

Wilding  @  02/01/2022 11:17:07
   4 / 10
Una saga che continuo a non apprezzare, stavolta ancora più fredda, insipida, caotica e incomprensibile ai più, combattimenti sempre meno belli, effetti speciali sempre meno speciali, e Keanu Reeves ridotto ad un "baccalà", sguardo assente, che mormora qualche parola di tanto in tanto.

Invia una mail all'autore del commento Suskis  @  30/12/2021 10:43:14
   5½ / 10
Troppo lungo, a tratti noioso, verboso e caotico. Ha perso l'eleganza dei combattimenti insieme alla supervisione di Woo Ping (ed è assurdo vista la lezione che proprio Keanu Reeves ha dato nel realismo dei combattimenti di John Wick). Troppi personaggi mediocri e inutili, chiacchiere inutili, idee abbozzate che non vanno da nessuna parte. Inizia abbastanza bene e in maniera autoironica e inaspettata. Poi procede prendendosi sempre più sul serio, a pari passo con l'uso del budget (tant'è vero che nella prima parte la qualità delle riprese sembra di livello smartphone). Alcune scelte davvero pessime. Il tutto per continuare a raccontare una storia senza chiarirla e andare avanti ancora (immagino che il risultato al boxoffice ci dirà se si andrà avanti con altri sequel altrettanto inutili). Resta un film d'azione e se si è molto affezionati alla franchise, si può anche vedere.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

1899 - stagione 1a spasso col panda - missione bebe'acqua e aniceamanda (2022)amsterdamanna frank e il diario segretoargentina, 1985astolfobelle & sebastien - next generationbentublack adamblack panther: wakanda forever
 R
blondeboiling point - il disastro e' servito
 NEW
bones and allboris - stagione 4bradobroscoldplay: music of the spheres - live broadcast from buenos airesconfess fletchcut! zombi contro zombidampyrdantedeinfluencerdiabolik - ginko all'attacco!do revengedon't worry darlingdragon ball super: super heroen los margenesevangelion: 3.0+1.01 thrice upon a timeeverything everywhere all at oncefallfalla girare
 NEW
fortuna grandafranco zeffirelli, conformista ribelleglass onion - knives out
 NEW
gli occhi del diavologli orsi non esistonogoodnight mommy (2022)halloween endshatching - la forma del malehellholehocus pocus 2house of darknessi racconti della domenicail colibri'il mio vicino adolfil mondo in camerail piacere e' tutto mioil principe di romail prodigioil signore delle formicheil talento di mr. crocodilein viaggioincroci sentimentaliio sono l'abisso
 NEW
la californiala notte del 12la pantera delle nevila ragazza della paludela ragazza piu' fortunata del mondola signora harris va a parigila stranezzala timidezza delle chiomela vita e' una danzalas leonasle buone stellele favoloseleaveliam gallagher: knebworth 22licantropusl'immensita'lo schiaccianoci e il flauto magicol'ombra di caravaggioluminamahmoodmaigretmarcia su romamarginimaria e l'amoremasking thresoldmemory (2022)miracle - storia di destini incrociatimona lisa and the blood moonmoonage daydreammr bachmann e la sua classemr. harrigan's phonemunch - amori, fantasmi e donne vampiromy soul summernel nostro cielo un rombo di tuononido di vipereniente di nuovo sul fronte occidentale (2022)notte fantasmaomicidio nel west end
 R
pearl (2022)per niente al mondopiove
 NEW
poker faceprincess (2022)quasi orfanoqueensquesta notte parlami dell'africaragazzacciorapiniamo il duceritratto di reginasanta luciascare package ii: rad chad's revengesergio leone - l'italiano che invento' l'americasiccita'significant othersmile
 NEW
spaccaossaspirit halloweenstrange world - un mondo misteriosotango con putinthe christmas showthe fearwaythe good nursethe great busterthe hanging sun - sole di mezzanottethe land of dreamsthe menuthe munstersthe retaliatorsticket to paradisetiziano. l'impero del colore
 NEW
tori e lokitatriangle of sadnesstutti a bordoun anno, una notteun mondo sotto socialuna birra al fronte
 NEW
una mamma contro g. w. bush
 NEW
una voce fuori dal coroutama - le terre dimenticatewar - la guerra desideratawild men - fuga dalla civilta'

1034593 commenti su 48559 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

BRING IT ON: CHEER OR DIECHAIN OF EVENTSCHRISTMAS BLOODY CHRISTMASCROC!DEBRIS DOCUMENTARDEMONIC CHRISTMAS TREEFEED MEGIRL AT THE WINDOWHIGH SCHOOL SPIRITSHOLLYBLOODHOUSE OF CLOWNSI DIAVOLI N░ 2IL NATALE DI CHRISIL SEGRETO DEI SOLDATI DI ARGILLALA BATTAGLIA DELLE MIDWAYLOTTA PER LA SOPRAVVIVENZALUCIFERINAMIAMI COPSMOONCHILDMOONCHILD, IL FIGLIO DELLA LUNANIGHTMARE COUNTRYNIXPICCOLO VAMPIROSATANIC HISPANICSSINPHONYTARTU, LO STREGONE MALEDETTOTHE ACCURSED (2022)THE LAIRTHE LOST KINGTHE MORNING MANWOLF DEVIL WOMENZONA PERICOLO

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net