manie manie - i racconti del labirinto regia di Yoshiaki Kawajiri, Katsuhiro Otomo, Rintaro Giappone 1987
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

manie manie - i racconti del labirinto (1987)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film MANIE MANIE - I RACCONTI DEL LABIRINTO

Titolo Originale: MEIKYU MONOGATARI

RegiaYoshiaki Kawajiri, Katsuhiro Otomo, Rintaro

Interpreti: -

Durata: h 0.50
NazionalitàGiappone 1987
Genereanimazione
Al cinema nel Marzo 1987

•  Altri film di Yoshiaki Kawajiri
•  Altri film di Katsuhiro Otomo
•  Altri film di Rintaro

Trama del film Manie manie - i racconti del labirinto

"Labyrinth": una bambina ed il suo gatto attraversano uno specchio e si ritrovano nello strano mondo di un circo viaggiante... "The running man": Ŕ il racconto delle vicende di un pilota sopravvissuto ad un terribile incidente stradale... "The Order To cease Construction": uno sfortunato dirigente giapponese viene incaricato di mettere fine a un progetto poco redditizio di costruzioni in una foresta tropicale dominata dai robot e priva di esseri umani...

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,19 / 10 (8 voti)7,19Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Manie manie - i racconti del labirinto, 8 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Boromir  @  16/01/2022 18:35:31
   8 / 10
Manie Manie è un anime cyberpunk antologico di circa cinquanta minuti, composto da tre splendidi cortometraggi differenti per toni e atmosfere. I nomi coinvolti nella regia sono di quelli che fanno girare la testa: i famosi filmmaker Rintaro (Megalopolis), Yoshiaki Kawajiri (La città delle bestie incantatrici) e Katsuhiro Otomo (Akira) prestano il loro talento alla creazioni di mondi surreali e oscuri, saturi di luci al neon e fluidi corporei. Esattamente come la gran parte dei film antologici, il difetto maggiore di Manie Manie va attribuito alla mancanza di una struttura narrativa unitaria, che però in questo caso non priva il progetto di tutta la sua potenza immaginifica.
Che si tratti di onirici richiami a Lewis Carroll, di campioni automobilistici votati all'autodistruzione o claustrofobici duelli uomo-macchina in decadenti agglomerati urbani, le immagini ribollono di emozioni contrastanti, giocano con l'astrazione, incendiano lo schermo con dettagli maniacali. Il coronamento del tutto viene offerto dal tocco delicato e sottilmente alienante di alcuni celeberrimi brani classici, tra cui Gymnopédies di Satie. Davvero un piccolo gioiello.

horror83  @  06/04/2014 20:39:13
   6 / 10
LABYRINTH
Questo episodio è quello che mi è piaciuto di più. con questa bambina, e il suo gatto, che entrano in un mondo di fantasia, con delle belle immagini.
Voto: 7

THE RUNNING MAN
Questo è l'episodio che mi è piaciuto meno. L'ho trovato noioso e non mi è proprio piaciuta la storia, con quest'uomo che guida un auto da corsa, al limite delle sue forze! Stavo per spegnere il film, ma menomale che ho resistito fino all'ultimo episodio.
Voto: 4 e mezzo

THE ORDER TO CEASE CONSTRUCTION
Questo episodio mi è abbastanza piaciuto perchè oltre a fare una denuncia sul sopravvento della tecnologia sull'uomo, è anche una denuncia del troppo lavoro, dello sfruttamento dei lavoratori per un profitto, è come barattare delle vite umane per i soldi, anche se nell'episodio ci sono i robot, ma le persone che lavorano tanto diventano come dei robot. (almeno io l'ho interpretato così, so che in Giappone si lavora anche 14 ore al giorno, e che per loro il lavoro viene prima di tutto, anche di se stessi e della propria famiglia).
Voto: 6 e mezzo

7+4.5+6.5=18 diviso 3 = 6 (molto carino ma niente di memorabile!!!)

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR rain  @  12/08/2012 11:09:17
   7 / 10
LABYRINTH
Molto particolare questo primo (e poi ultimo) episodio, un sogno con protagonista una bambina e il suo obeso gatto Cicerone. Balza subto all'occhio lo stile del disegno che assomiglia molto poco a quello del tipico anime giapponese e anzi sembra di vedere un film d'animazione occidentale. Se devo essere onesto non c'ho capito un tubo però le varie sequenze sono molto belle e suggestive.
Voto: 7

THE RUNNING MAN
Lo spezzone che più mi ha convinto. La trama sembra molto quella di un videogame (l'episodio ricorda molto "F-Zero X" e altri prodotti simili) ma le atmosfere sono quasi da film horror. I disegni sono molto curati, soprattutto quelli delle macchine da corsa e le continue inquadrature del volto del protagonista sono sicuramente di forte impatto. La storia non è molto elaborata però coinvolge. Magnetico!
Voto: 8

THE ORDER TO CEASE CONSTRUCTION
L'episodio meno convincente. Chiaramente è una denuncia contro l'uso spropositato della tecnologia però non è per nulla graffiante e se non fosse per la breve durata sarebbe difficile non addormentarsi.
Voto: 6


Tre episodi così slegati tra loro, uniti al fatto che le trame di questi siano così povere, fa pensare che "Manie Manie" non sia niente di più che un mero esercizio di stile, e probabilmente è veramente così. A questo punto non rimane che abbandonarsi alla bellezza delle animazioni e delle immagini che è l'unico motivo di interesse di questo mediometraggio che si rivela un buon prodotto ma anche deludente sotto vari punti di vista.

Bathory  @  29/01/2011 13:21:48
   4 / 10
Orrendo.
Va bene la splendida resa grafica e la cura dei particolari, ma tralasciando l'affascinante primo episodio, gli altri due sono piatti, inutili e irritanti, in particolare quello di Otomo che a quanto pare ha dimostrato ancora una volta che il sublime "Cannon Fodder" presente in Memories è stato solo un fugace colpo di genio all'interno di una carriera abbastanza mediocre.

Tutto fumo e niente arrosto.

2 risposte al commento
Ultima risposta 31/01/2011 18.30.23
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento Banana Pie  @  13/10/2010 18:33:33
   7 / 10
Labirinth: 8
Bellissimo Spezzone Surreale, con tanto di riferimento a Dalì. Lo Stile Grafico è molto particolare e suggestivo... per me l'epidosio migliore.
L'uomo che correva: 7
Eh sì, ricorda molto World Record di Animatrix [dalla mano dello stesso autore], sia come tematica che come stile grafico, anche qui molto particolare.
Intrerrompete i Lavori: 6
L'episodio più brutto, meno particolare e che stona con il resto. Non sono un gran fan di Otomo comunque. Il suo episodio finale di Memories è moto carino, poi per il resto non mi piace... neanche Akira mi ha mai entusiasmato.

Pierre Bezuchov  @  09/11/2009 22:55:51
   9 / 10
Quando tre maestri assoluti dell'animazione collaborano e mescolano i temi di maggiore spessore a loro più cari integrandosi l'uno con l'altro, il risultato non può che essere un piccolo capolavoro, allucinante, intenso, indagatore.

Scelgo di non fare commenti separati come exodus e andre, perchè secondo me i tre corti, benchè molto diversi, sono legati profondamente, sia nella struttura che nella sostanza, e non possono prescindere l'uno dall'altro.

Il filo conduttore di tutto è il teatro: la rappresentazione della vita umana stravolta e affannosa composta da una trafila di burattini a volte spassosi a volte tragici guidati (trascinati) da passioni sistema idiosincrasie quotidianeità.
Non a caso i due corti di Otomo e Kawajiri sono i soli a parlare di 'umanità', messi in scena dal teatrino francese del primo che invece di essere il più 'normale' (ma cosa sta tagliando la madre?) sfocia in una girandola di surrealità grottesca; ambientati in psico-metropoli (l'una del vizio, l'altra della produttività fine a se stessa) emblemi delle deviazioni più evidenti della nostra epoca, consumo fretta protagonismo sfruttamento... tutto questo visto attraverso i sogni di evasione di una bambina (manca solo il fauno in effeti) - o forse sono fantasie più razionali, o inconscie suscitate dalla troppa televisione, o magari lei entra davvero nello specchio in un vortice in una dimensione parallela/paese delle meraviglie (o delle mostruosità) dove un dio/pierrot ci mostrerà beffardo le sue aberranti creazioni in un teatrino delle pulci grande quanto l'universo ogni volta che vorremo. O magari la bambina non c'entra niente; magari è tutto frutto delle speculazioni fenomenologiche del gatto, che noncurante estende il suo giudizio sprezzante sull'umana natura (e qui Soseki sarebbe d'accordo con me).

Exodus  @  28/09/2006 21:47:59
   8 / 10
Ma và, pensavo fossero tutti e tre di Otomo...
L'ho visto l'altroieri sera, in occasione della serata anime su MTV (sia benedetta la Anime Week), e devo dire che sono rimasto piacevolmente soddisfatto.
Visto che i tre episodi sono slegati, copio Andre qui sotto e dò giudizi separati:

Il primo, The Labyrinth, è allucinante, con disegni stranissimi e inquietanti, quasi surrealisti, che abbondano di deformazioni e luci psichedeliche, il tutto di una qualità artistica elevatissima; funge da cornice per gli altri due, e, garantisco, sembra DAVVERO francese. Voto: 8

Il secondo, The Running Man, è un piccolo capolavoro; è presente un tema caro ad Otomo, la telecinesi (se qualcuno ha letto Domu capirà cosa intendo... infatti pensavo fosse sua la realizzazione), e la storia del pilota immortale, cruda e sconvolgente, lascia davvero senza fiato.
Voto:9

Il terzo, pur essendo realizzato da Otomo in persona, è quello che mi è piaciuto di meno; i disegni sono buoni e fa sicuramente ridere, ma il tutto si riduce a poco più di una storiella su un tema scontato (la ribellione delle macchine agli esseri umani); non è brutto, ma in confronto ai precedenti...
Voto:7

(8+7+9)/3 = 8, niente male!

A questo punto voglio vedermi anche Memories!

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Andre85  @  18/03/2006 17:03:58
   8½ / 10
Labyrinth (Rintaro)
il primo episodio è una sorta di alice nel paese (dei balocchi), una bimba che entra in uno specchio insieme al suo gattone e che esploreranno sotto la guida di pierrot un mondo anomalo e surreale.
Da notare l'uso d una tecnica atipica per gli anime classici (sembra francese). Vista la durata, lo considererei un esperimento d cornice, infatti viene riproposto anche alla fne.

L'uomo che correva (Kawajiri)
Fantastico episodio che mi ricorda f-zero (videogioco nintendo...), la cura dei dettagli e la loro complessità rendono questa "guerra interiore" del pilota Zach l'immortale un esperienza allucinante.
consiglio anche ninja scroll di Kawajiri.

Interrompete i lavori (maestro Otomo)
episodio piacevole con una forte vena comica (un po come stinkbomb di memories per intenderci) dove il protagonista è un buffissimo ingeniere (gestionale) in missione in un particolarissimo cantiere con in sottofondo della splendida musica classica. i rimandi ad akira ci sono tutti, di fatti otomo lavora con lo stesso staff di akira e i risultati si vedono eccome.

il progetto verrà ripreso dopo qualche anno con "memories" capolavoro a 360°

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

adorazionealcarras - l'ultimo raccoltoalla vitaamanti (2020)american nightblack parthenopecasablanca beatscip e ciop: agenti specialicome prima (2021)dashcamdoctor strange nel multiverso della folliadue donne al di la' della leggeelizabeth (2022)elvis (2022)emergencyesterno nottefassbinderfemminile singolarefirestarterfreedom (2021)gagarine - proteggi cio' che amigenerazione low costgli stati uniti contro billie holiday
 NEW
gold (2022)hill of visionhope (2019)hustlei giovani amantii tuttofareil fronte internoil giorno piu' belloil naso o la cospirazione degli anticonformistiil paradiso del pavoneil talento di mr. cil viaggio degli eroiinvito al viaggio. concerto per franco battiatoio e lulu'italia. il fuoco, la cenerejane by charlottejurassic world - il dominiokarate mankoza nostrakurdbun - essere curdola bicicletta e il badile - in viaggio come hermann buhlla doppia vita di madeleine collinsla fortuna di nikukola grande guerra del salento
 NEW
la mia ombra e' tuala ragazza ha volatol'altra lunal'angelo dei muril'arma dell'inganno - operazione mincemeatl'audizionel'eta' dell'innocenza (2022)lettera a francolightyear - la vera storia di buzzliz e l'uccellino azzurromad godmarcel!memoriamemory (2022)mindemic
 NEW
mistero a saint-tropeznavalnynel mio nomenoi duenostalgiaonly the animals - storie di spiriti amantiour fatherpleasurequel che conta e' il pensiero
 NEW
revolution of our timesrise - la vera storia di antetokounmposecret team 355settembre (2022)spiderheadstudio 666tapirulan
 NEW
tenebrathe batmanthe black phone
 NEW
the deer king - il re dei cervithe man from torontothe other side (2020)
 NEW
the princessthe rescue - il salvataggio dei ragazzitop gun: mavericktutankhamon. l'ultima mostraunwelcomevecchie canaglieviaggio a sorpresawild nights with emily dickinson

1030510 commenti su 47846 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

L'OMBRA DELL'ALTROTHE HOUSE I LIVE IN

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net