la nona porta regia di Roman Polanski USA, Francia, Spagna 1999
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

la nona porta (1999)

Commenti e Risposte sul film Recensione sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film LA NONA PORTA

Titolo Originale: THE NINTH GATE

RegiaRoman Polanski

InterpretiJohnny Depp, Frank Langella, Lena Olin, Emmanuelle Seigner, James Russo

Durata: h 2.07
NazionalitàUSA, Francia, Spagna 1999
Generethriller
Tratto dal libro "Il club Dumas" di Arturo Perez Revente
Al cinema nel Giugno 1999

•  Altri film di Roman Polanski

Trama del film La nona porta

Dean Corso, cercatore di libri rari, viene incaricato di trovare le due copie esistenti di un libro del 17░ secolo "Le nove porte del Regno delle Tenebre"...

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,72 / 10 (173 voti)6,72Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su La nona porta, 173 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 3   Commenti Successivi »»

TheLegend  @  16/03/2021 18:49:05
   6 / 10
Il film non è brutto o noioso ma ha il difetto di cadere spesso nel ridicolo.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Zazzauser  @  04/09/2018 02:34:05
   7 / 10
La Nona Porta é un film che si inscrive perfettamente nel percorso cinematografico di Roman Polanski: il mistery / thriller é il genere nel quale il regista polacco ha da sempre eccelso, e dal quale non si é mai allontanato se non in sporadiche occasioni (le commedie come Che? e Pirati o i drammi storici come Il Pianista). Se da un lato é vero che siamo lontani dalle vette dei suoi capolavori di genere - Repulsione, Rosemary's Baby o L'inquilino del terzo piano - La nona porta é sicuramente un lavoro valido, che sa come tenere lo spettatore incollato alla poltrona per oltre due ore di pellicola.
La sceneggiatura di John Brownjohn, Roman Polanski e Enrique Urbizu riprende gli elementi più affascinanti del romanzo di Arturo Perez-Reverte Il Club Dumas, senza limitarsi ad esserne una sterile trasposizione cinematografica ma rielaborandone il materiale per proporre un prodotto unico ed originale, in linea con lo stile di Roman Polanski.

Il valore aggiunto di questo film sta nell'inconfondibile tocco di humor e nel gusto grottesco che lo contraddistingue. Il protagonista ne é sicuramente l'esempio più calzante - Dean Corso (Johnny Depp), bibliofilo beffardo e opportunista senza alcuno scrupolo se non quello del denaro - ma Polanski non rinuncia ad inserire nella sceneggiatura altri personaggi fortemente macchiettistici: l'"accusatore" Witkin (Allen Garfield), il tassista sikh ("no problem sir!") e soprattutto i fratelli Ceniza di Jose Lopez Rodero, dalle fattezze che ricordano in maniera spiccata Groucho Marx.
L'intento del regista é sicuramente quello di demistificare, di prendersi gioco del satanismo e delle sette sataniche, dietro alle quali spesso si celano "club per annoiati miliardari e celebritá che usano gli incontri come scusa per indulgere ai loro spenti e perversi appetiti sessuali".

Non é probabilmente un caso che nel 1999 cadesse il trentesimo anniversario dell'omicidio dell'ex moglie di Polanski, Sharon Tate, perpetrato dalla Manson Family; un orribile fatto di cronaca che sconvolse la vita del regista per anni. Da questo punto di vista, é giustificabile pensare a La Nona Porta come una reazione dissacratoria verso la futilitá che si nasconde dietro le motivazioni delle sette; al tempo stesso dietro le righe si nasconde la denuncia di come la stupiditá e la pazzia portino a conseguenze tragiche (Balkan che arriva ad uccidere pur di non rinunciare alla sua illusione di essere il prescelto per il regno delle tenebre).
A maggior ragione in Emmanuelle Seigner (che all'epoca era la compagna di Polanski) molti hanno visto un ipotetico doppelgänger di Sharon Tate, deprivato dalla sua innocenza e trasformato in una "portavoce" del diavolo, incaricato di portare il protagonista dal lato oscuro.

Le prove degli attori sono di alto livello; in particolare memorabile l'interpretazione che Johnny Depp restituisce del suo personaggio, Dean Corso, un bibliofilo che si vedrá suo malgrado trascinato in un viaggio allucinato attraverso l'Europa, accompagnato dai segreti e dai misteri di un libro maledetto scritto a quattro mani con il diavolo in persona. Fra i comparti tecnici eccelle sicuramente quello della fotografia, gestita dall'esperto Darius Khondji (giá direttore della fotografia per David Fincher in Se7en).
In generale La Nona Porta é un film appassionante e ricco di suspense, capace di tenere sulle s pine lo spettatore senza rinunciare ad una dose di leggerezza ed umorismo.

camifilm  @  24/03/2018 16:52:16
   7 / 10
Per gli amanti di Johnny Depp, ottima interpretazione.
Chi segue Polanski non rimarrà deluso, ma nemmeno entusiasta.
Un ritmo costantemente lento, ma trama da seguire.
Il finale non lo commento per non destare sorprese o aspettative varie.

biagio82  @  13/01/2018 23:35:40
   6½ / 10
triller con elementi soprannaturali ben diretto ed interpretato che nonostante uno svolgimento un po lento si lascia guardare volentieri.
non è il migliore film di polanski ma una visione se la merita anche grazie all'intrigante finale

Crabbe  @  25/04/2017 15:18:10
   5 / 10
Thriller scadente di Polanski.

Un buon sviluppo della narrazione e un'ottima regia non bastano a sollevare un film scialbo.

alex94  @  06/03/2017 16:17:41
   7½ / 10
Una buona pellicola di Roman Polanski che nonostante non regga il confronto con il capolavoro Rosemary's Baby (per tematica trattata molto simile a quella di questo film) risulta indubbiamente gradevole e assolutamente consigliata all'amante del mistery.....
Il film riesce a risultare piuttosto coinvolgente per tutte le sue due ore di durata,nonostante il ritmo lento con cui la vicenda si sviluppa (cosa necessaria per rendere l'indagine condotta dal nostro protagonista ancora più coinvolgente) e nonostante si distanzi dal romanzo in più punti.....inoltre non presenta mai cadute di tono (ad esclusione forse del finale che appare tirato via) e ha dei personaggi tutti ottimamente caratterizzati e ben interpretati dall'intero cast (anche se bisogna dire che su tutti primeggiano Johnny Depp e Langella,).
Buona la regia di Polanski (anche se inferiore a ciò a cui ci ha abituato in passato),molto curata e attenta a trasmettere sempre una certa tensione allo spettatore.
Un film che personalmente ritengo ingiustificatamente sottovalutato,da vedere,naturalmente dopo aver letto il romanzo da cui è tratto......

daniele64  @  27/09/2016 12:00:20
   6 / 10
E' un film riuscito a metà , questo thriller demoniaco di Polanski , come è a metà l'ispirazione che ha preso dal bel romanzo originale di Perez Reverte ( eliminando tutta l'affascinante parte su Dumas ). Ovviamente la prima parte della pellicola è accattivante ed acchiappa lo spettatore con l'indagine serrata e misteriosa del protagonista , ma via via il climax si stempera , la tensione ( incredibilmente ) cala sino ad un finale piuttosto scialbo . Il cast sarebbe anche molto buono : Depp fornisce un'ottima prestazione , come pure Langella ( inguardabile il suo parrucchino ! ) e la Olin ( sensuale e diabolica ) , meno la Seigner ( che mi è parsa abbastanza inespressiva e sopraccigliuta ) . D'effetto la colonna sonora di Wojciech Kilar e sicuramente elegante la regia di Polanski ( splendida la scena di Depp al bar con i riflessi nel vetro ) . Ma è evidente che io ho preferito decisamente il libro ...

Mael  @  12/09/2016 11:32:18
   7 / 10
Davvero molto carino, non ottimo ma si lascia vedere e interessa dall'inizio alla fine. Nessuna pretesa da parte del film ma solo voler raccontare una storia un po misteriosa, thriller, avventurosa.

Non amo il Sig.r Depp ma ammetto che si comporta bene in questa pellicola.
Peccato il finale non pienamente conclusivo, ma d'altronde comprendo sia difficile in questo genere di film riuscire a fare una chiusura grandiosa che sicuramente gli avrebbe fatto prendere un voto in più.
Consigliato a tutti (almeno una volta) come filmetto senza infamia e senza lode.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Angel Heart  @  20/05/2016 22:33:44
   6½ / 10
Buon thriller firmato Polanski, non particolarmente teso ma avvincente quanto basta a tenervi inchiodati alla poltrona grazie ad un soggetto singolare avvalso da una sceneggiatura ben costruita, un'elegante quanto disturbante regia ed un Johnny Depp al solito maestoso.
A pensarci bene, ho riscontrato molte affinità proprio con il thriller mefistofelico "Angel Heart"; a parte la sostanza meno macabra ma egualmente occulta, ci sono delle somiglianze interessanti sia nella struttura narrativa che in certe caratteristiche dei protagonisti ("detective" associali con la cicca sempre in bocca, ingaggiati per un lavoro delicato da mandanti molto ambigui, costretti a muoversi in un mondo a loro estraneo per risolvere il mistero, che senza spiegazione finiscono per "nuocere" a tutti i personaggi chiave con i quali vengono a contatto).

Non male, chiaro che il Polanski dei decenni 60/70s sta su un altro pianeta.

Potrei sbagliarmi ma credo che la lotta sotto il ponte sia stata realizzata nello stesso punto dove fu girato l'orrendo epilogo di "Frantic".

enigmista  @  05/12/2015 04:22:39
   9 / 10
Elegante, avvincente, mai noioso, ottimi attori, ottima fotografia. Un film che rivedo sempre con piacere.

mainoz  @  06/09/2015 12:11:06
   7 / 10
Non sono un amante di Polanski, ma questo film è discreto..veramente inquietante e misterioso, Depp perfettamente calato nella parte. Il finale lascia un po perplessi..

ferzbox  @  28/06/2015 18:08:40
   8 / 10
Contrariamente ad altri mi ritrovo tra i sostenitori di quest'opera di Roman Polanski,secondo me erroneamente confrontata a "Rosemay's baby".
Nonostante l'argomento sia per entrambi quello del Diavolo e delle pratiche occulte,le due pellicole si differenziano molto tra loro.
In "Rosemary's baby" la possibile presenza del male era disturbante,inquietante,grottesca....era come sentire l'atmosfera rarefarsi e diventare sempre più sporca,degradata....un analisi più direzionata verso la follia umana,sia come carnefice che vittima....
Il discorso della "Nona porta" è un pò diverso secondo me; non è tanto studiato per incutere paura o angoscia,ma piuttosto come un thriller paranormale sulla letteratura arcana....entravano in gioco fattori diversi; il personaggio di Dean Corso è come una motrice che accompagna lo spettatore in un pellegrinaggio di indagini e misteri.
Più che horror è un fiaba nera moderna e investigativa; non so quanti conoscano il personaggio dei fumetti "Martin Mystere",ma il film mi catturava proprio grazie alla somiglianza con le storie di questo personaggio.
Da aggiungere che la pellicola si presenta subito con un velo di leggera ironia; se si presta attenzione al soundtrack,ci si accorge che alcuni pezzi sono quasi da commedia.....un ibrido strano che accentuava ancora di più lo stile bizzarro del film.....
Ottima regia e fotografia; Johnny Depp ha fatto la sua parte; magari meno stravagante rispetto a come siamo abituati ultimamente ma discreto per quello che gli veniva richiesto...
....un pollice in alto lo metto tranquillamente.....

Filmaster95  @  07/05/2015 19:29:34
   7 / 10
Mi è piaciuta molto l'atmosfera e la storia riguardante il libro raro e le sue tre edizioni sparse per il mondo, quindi l'attenzione dello spettatore è tenuta viva anche perchè la durata eccessiva, più di due ore non aiuta.

Non mi è piaciuta la figura della ragazza misteriosa, forse raffigurante un demone mentre johnny depp come sempre una garanzia, un mistero il perché questo attore non abbia ancora vinto un oscar.
Per me rimane una pellicola gradevole ma non un capolavoro.

Leonardo76  @  14/03/2015 13:26:34
   6½ / 10
Poteva essere un filmone ma l'inutile e irritante personaggio interpretato dalla Seigner e un finale da galera declassano la pellicola che comunque resta discreta per certe scene veramente inquietanti.

Vlad Utosh  @  25/01/2015 12:36:21
   9 / 10
La nona porta è un'affascinante viaggio nei meandri del mistero
e dell'ignoto fra thriller e occulto. Ho sempre apprezzato questo film per l'atmosfera inquietante che accompagna tutto il percorso di Dean Corso; man mano che le sue indagini proseguono è quasi impossibile non immedesimarsi nel personaggio(la storia è narrata in prima persona) e come lui cresce la voglia di conoscenze arcane e ancestrali.
Le scenografie sono ottime e ben curate nei particolari e ricche di suppellettili d'epoca; fra questi il libro "Le nove porte del regno delle ombre" è sicuramente il fiore all'occhiello, superba riproduzione impreziosita dalle illustrazioni di Francisco Solé.
Bravi Johnny Depp e Frank Langella; quest'ultimo nel ruolo nel ruolo del diabolico Boris Balkan.
Le musiche di Wojciech Kilar si amalgamano bene nel contesto cupo e mistico del film.

Ho trovato la regia molto precisa. Polanski si prende gioco piuttosto esplicitamente di sette ed esoterismo(e come biasimarlo) , la vera conoscenza va cercata altrove.
Tanto per restare in tema con il regista riporto una sua frase "Più una storia diventa fantastica, più convincente devi essere nel raccontarla, il che vuol dire che devi usare uno stile più realistico. Il problema è sempre creare la giusta atmosfera" ; con questo film, senza farti vedere nulla, riesce ad incollarti allo schermo, impresa laddove diversi film ricchi di effetti speciali non riescono.
Riguardo al finale

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

william sczrbia  @  09/01/2015 23:34:48
   7 / 10
Spotify  @  02/11/2014 13:30:31
   7 / 10
Non capisco perchè tutti sti voti bassi, a me è piaciuto tanto questo film. Ad oltre 30 anni di distanza da rosemary's baby, Polanski sforna un altro thriller a sfondo satanico, sicuramente più commerciale rispetto a quello del 1968, però più divertente e se vogliamo più appassionante. Ha una trama bella misteriosa di quelle che piacciono a me, fin dalla prima scena si capisce che si assisterà ad un film pieno di esoterismo e occulto. Bellissima l'atmosfera cupa e lugubre, fomentata anche da una fantastica fotografia dai toni marroncino-rossiccio tipici di questi film. Bella regia del maestro polacco, certi primi piani bellissimi. Musiche eccellenti. Mi son piaciute molto anche le scenografie, alcune un po' in stile ottocentesco (specialmente i vari castelli presenti). Purtroppo la pecca a livello tecnico è una sceneggiatura un po' superficiale e piena di bucherelli quà e là. Non è che restano poco chiare alcune cose però su certe scene in particolare e nel finale si avverte proprio un' approssimazione molto marcata. Il finale appunto è troppo sbrigativo e non rispecchia quanto di buono si vede nel resto della pellicola. Ah, e poi altra cosa in cui la sceneggiatura pecca, è la presenza di una prevedibilità sconcertante, in diverse scene capivo più o meno cosa sarebbe successo. Poi si, c'è anche qualche colpo di scena inaspettato (bravo Polanski), ma è un po' poco. Almeno i dialoghi son buoni. Peccato però, su questo campo si poteva far decisamente meglio. Di tensione non c'è ne moltissima però si può dire che viene rimpiazzata da una buona dose di mistero e curiosità. Il cast è di prim'ordine: ottimo Depp, una delle sue performance migliori, brava anche la Olin. Forse l'attore che interpreta Balkan non convince più di tanto ma vabbè. Nonostante le 2 ore e 10, il film non annoia mai nonostante la prevedibilità, diverte e intrattiene. La differenza maggiore tra questo è rosemary's baby, è che il secondo è decisamente un film molto pesante, molto anticonvenzionale, originale e innovativo, specialmente per l'epoca. Questo invece è molto più commerciale e più di intrattenimento e presenta una trama già "confezionata".

Bel thriller, penso sia tra i più sottovalutati del regista. Se non fosse per le pecche sopra citate, il voto sarebbe anche più alto. 7+ .

1 risposta al commento
Ultima risposta 02/11/2014 14.49.41
Visualizza / Rispondi al commento
Buba Smith  @  07/09/2014 01:39:20
   6½ / 10
Discreto. Finale enigmatico, che lascia troppo spazio ai dubbi.

JOKER1926  @  22/08/2014 16:34:09
   5 / 10
Roman Polanski Ŕ una regia conosciuta e non banale, ha prodotto film di vario genere, con risultati buoni e con le dovute, e alle volte, inevitabili critiche.
Una produzione di Polanski abbastanza famosa Ŕ "La nona porta" del 1999, produzione come detto celebre anche (o forse soprattutto) per la presenza dell'amato Johnny Depp. L'attore nel frangente Ŕ all'apice, prova di grosso impatto, inoltre si aggiunge al discorso lo stile adoperato dalla stessa star che oggi, a distanza di almeno un decennio, viene copiato anche da vip di altissimo profilo. Ecco dunque spiegata, in piccole pillole, la forza del Cinema.

"La nona porta" si basa su argomentazioni da sempre interessanti, siamo in un giro dell'occulto, le forze sinistre al centro dell'attenzione. Nel 1968 con "Rosemary's baby" Polanski aveva iniziato ad illustrare su pellicola il mondo oscuro di Lucifero.
Ma i tempi, son passati circa trent'anni, cambiano e maciullano stili e comportamenti. Insomma con "La nona porta" la regia di Roman Polanski manda alle ortiche tutta l' intimitÓ e la pacatezza del precedente "Rosemary's baby" e propone un film di una commercialitÓ satanica, si scusi il gioco di concetto.
Effettivamente la produzione del 1999 avrebbe una serie di pregi ma Ŕ stroncata dalla necessitÓ del mercato; ossia "La nona porta" poteva diventare un grande esempio di Cinema ma si lascia tentare dal caos e attraverso corbellerie varie e ad una sceneggiatura quasi ironica si dichiara "film per tutti".
Qui, praticamente, nasce la morte del prodotto cinematografico.

La storia e le atmosfere fra le cose migliori; a non funzionare e a deragliare tutti e tutto una sceneggiatura improponibile e tremenda; senza scordare un finale catastrofico.

saraba  @  25/07/2014 12:08:01
   7½ / 10
da guardare. poltrona comoda e martini bianco freddo. senza aspettative.
gli occhi della Olin e alcune sequenze rimarranno dentro

mauro84  @  07/05/2014 18:22:15
   7 / 10
Finalmente ho trovato il tempo per avermi visto sto film, l'ennesimo del maestro Polanksy, uno dei pochi che da un libro è riuscito a crear un film, davvero meritevole, un finale non immaginato ma ben gustato. Ottima idea e realizzazione.

complimenti al cast, su tutti il giovane e promettente Johnny Deep.. il futuro è suo.. grande interpretazione ed superiorità!

Il regista ha disegnato il suo film, il suo omaggio al male. la fine del suo ciclo.
complimenti

Davvero piacevolmente colpito da tutto quanto è stato reso ed come è stato narrato.. nulla di ecclatante ma un thriller ben congeniato. bello!

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  06/05/2014 15:10:40
   5½ / 10
Rivisto a distanza di anni ma lo steffo effetto di allora, cioé di un film riuscito a metà. Intrigante come incipit, il suo incalzare e la capacità evocativa di Polanski di manifestare senza far vedere il diavolo in persona, come una creatura che domina ed entra nell'ossessioni del protagonista che ne verrà travolto, tratto tipico dei personaggi di questo regista. Dalla metà in poi è un susseguirsi di banalità, personaggi appena abbozzati e convenzionali (come Langella e la Olin) per non dire di un finale che ha quasi del comico.

Sbrillo  @  03/04/2014 13:27:57
   6 / 10
Il film parte bene....con un atmosfera che attira l'attenzione dello spettatore....ma poi con il passare del tempo, il mistero si infittisce e la noia partorisce.....
un film relativamente interessante, con poca suspance, troppo lungo per i miei gusti....prova a riprendersi nel finale, ma ormai è troppo tardi.....
Bravo come sempre Depp, ma il film per me rientra nella categoria delle "delusioni"...do un 6 d'ufficio perchè sono in vena positiva, ma di certo non lo rivedrei!

GianniArshavin  @  20/01/2014 21:08:30
   6½ / 10
La Nona Porta non sarà il film più geniale di Polanski,ma non è nemmeno la ciofeca descritta da molti. Sempre in bilico fra thriller e horror la vicenda scorre via veloce senza annoiare,e fra un colpo di scena e qualche bucherello qua e là di sceneggiatura si arriva al tanto vituperato finale che a me però è piaciuto.
La marcia in più per questa pellicola l'abbiamo grazie alle ambientazioni curatissime ed affascinanti e ad un cast di attori di primo livello. Infatti l'ottimo Johnny Depp e l'ambigua Emmanuelle Seigner si muoveranno per le lussuose città americane prima e le rurali zone europee poi rendendo il tutto intrigante e misterioso.
Il principale difetto del film è il non trasmettere allo spettatore alcun messaggio metaforico,ma "solo" curiosità per la vicenda soprannaturale e di come quest'ultimo aspetto possa corrompere anche il più scettico degli uomini;per il resto considero il lavoro come semplice intrattenimento,un po poco per il grande regista in questione.
La Nona Porta quindi rimane un buon lavoro,forse non fra i più splendenti dell'autore polacco ma comunque godibile.

1 risposta al commento
Ultima risposta 08/02/2017 14.12.00
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI SENIOR ferro84  @  22/10/2013 10:43:36
   8 / 10
Un Polanski minore che riesce, come sempre, a saper cavalcare senza snobbismi e senza posticce pretese autoriali un film di genere.
La Nona Porta è il classico mistery esoterico, che andava di moda negli anni 90, costruito con delle ambientazioni straordinarie a metà tra il medioevo e il liberty anglosassone, ogni particolare è estremamente curato.
E' vero che non può dirsi lo stesso della sceneggiatura che ha alcune incongruenze ma di fondo, anche Rosmary Baby ne aveva, eppure il film è stato perdonato entrando nella storia del cinema.

Ci andrei piano a valutare un film con lo spirito della penna rossa, se si è affascinati dall'esoterismo, non si può rimanere indifferenti alla Nona Porta che richiama tutti gli archetipi esoterici: dall'evocazione di Satana, alla venuta dell'anticristo, all'impostazione semiotica e al fascino mittleuropeo.
Insomma uno splendido affresco di genere, costruito con grande maestria, che ha il solo difetto di non presumersi niente di più di ciò per cui si vende e quindi è imperdonabile.

Goldust  @  22/10/2013 10:23:42
   6½ / 10
Lo ricordavo migliore questo "La nona porta", visto almeno dieci anni fa con occhio probabilmente poco critico. Intendiamoci, non è affatto un brutto film, considerato che sa intrattenere più o meno brillantemente per oltre due ore. Da Polanski però ci si aspetta sempre qualcosa di più, e non so se è più imperdonabile la sua gratuita ridondanza in alcuni passaggi ( che rallentano il racconto ) o l'imposizione forzata della moglie Emmanuelle Seigner, relegata ad un ruolo poco più che inutile. Se la Olin è bellissima non si può certo dire altrettanto delle musiche, che sembrerebbero più adatte ad un horror italiano di serie B.

Larry Filmaiolo  @  03/09/2013 09:54:30
   6½ / 10
filmazzo spesso bistrattato causa misconoscimento della sua vera natura ideale, ossia divertissement a tema demonio, i suoi adoratori e il loro linguaggio arcano. potrebbe sembrare un controsenso, ma lo è pure quel bendidio della seigner in vesti

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER e lo sono tutti i piccoli risvolti grotteschi e paradossali di quest'opera, che non considero riuscita al cento per cento, ma decisamente in grado di intrattenere, discretamente fascinosa e forte di una bellissima fotografia.

horror83  @  02/09/2013 20:51:07
   7 / 10
questo film mi ha ipnotizzata, è misterioso, fatto bene, fa tenere l'attenzione allo spettatore dall'inizio alla fine, quelle biblioteche di libri antichi sono molto belle, i 3 libri rari che non sai cosa c'è scritto è molto intrigante, belle ambientazioni, bella la ricerca dei due volumi antichi e rari

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
La fine non l'ho tanto capita!

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

leonida94  @  24/06/2013 21:29:26
   6 / 10
Mmm, penso che sia solamente la presenza di un Depp SEMPRE in forma e una prima metà di film veramente ottima a salvare questa semivaccata firmata Polanski.
Le situazioni imbarazzanti e le poche idee che caratterizzano la seconda ora di film sono bilanciate solamente dalle location e dalla curiosità accumulatasi fin dai primi minuti.
Mi ha lasciato stranito, un misto tra il soddisfatto e l'incazzato. E per quanto mi abbiano irritato alcune trovate registiche, per far scorrere liscia la vicenda, devo ammettere che altre mi son davvero piaciute.

Nel dubbio metto 6, non sapendo se mettere 7 o 5.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  21/03/2013 12:16:19
   7 / 10
Dopo il terrificante "Rosemary baby" , Polanski torna a guardare in faccia il diavolo con una ricerca appassionante tra vari libri di esoterismo che nascondono un codice.
Il valore aggiunto a questa pellicola emozionante è sicuramente una sceneggiatura brillante che spesso agginge l'ironia dove magari non te l'aspetti.
Peccato che il finale sia molto confusionario e che lasci cosi tanti quesiti aperti.
Evidentemente il film è stato pensato come puro intrattenimento, direi "missione compiuta".

kiappa  @  01/03/2013 03:49:08
   10 / 10
3,4,5 ? ma stiamo scherzando? sto film è un capolavoro, sottovalutatissimo dalla critica e dal pubblico, poi magari lo stesso pubblico ha applaudito per "transformer", ho detto tutto, questo film è perfetto in tutto, suggestivo dal primo fotogramma fino all'ultimo, un thriller a sfondo esoterico targato polanski, è una garanzia!

vieste84  @  01/02/2013 18:37:43
   6 / 10
il commento che mi precedo spiega alla perfezione ciò che penso di questo film intrigante fino a un certo punto e deludente poi.....quando la classe registica non riesce a sopperire tutti i buchi

maitton  @  01/02/2013 17:11:18
   6 / 10
buonissimo svolgimento e grande capacita' di rendere alta l'attenzione.
il film, per lunghi tratti, regge davvero bene.
poi pero', inaspettatamente, qualcosa si rompe; ed ecco che quell'atmosfera speciale creatasi fino a quel momento sembra spegnersi di colpo.
peccato davvero, perche' fino a quel momento il film mi era piaciuto molto.
alla fine, la sensazione che lascia e'quella di una pellicola non completamente riuscita.

deliver  @  16/11/2012 12:39:57
   7 / 10
Buon thriller del maestro Polanski.

A convincere poco sono le apparizioni della Seigner e qualche buco in fase di sceneggiatura. Ma per il resto, Roman riconferma il suo marchio regalandoci una storia godibile e movimentata..

andreapau  @  05/11/2012 13:12:46
   2 / 10
Stento a credere che questa pagliacciata di pessimo gusto, senza capo ne coda, sia di Polansky.
Ridicolo

2 risposte al commento
Ultima risposta 04/03/2013 19.52.31
Visualizza / Rispondi al commento
Mic Hey  @  31/10/2012 03:03:50
   6½ / 10
Finito di vedere proprio adesso..
beh direi che non è un horror poco ma sicuro, forse il motivo di tanta delusione, è un buon mistery-thriller che tiene desti fino alla fine ma che poi perde poco a poco mordente come se la troupe all'improvviso abbia deciso di chiudere baracca e burattini e sbaraccare..
ecco ci troviamo di fronte ad una pellicola incompiuta, a poco servono i vari finali e controfinali telefonati e posticci perchè sono proprio le idee e la convinzione a mancare sul più bello sul finire del film quando invece il cerchio della storia doveva chiudersi !

Sullo stesso genere ho visto TheBox (sempre con Langella) decisamente più riuscito

BrundleFly  @  04/09/2012 10:23:39
   7 / 10
Un Polanski non al top, ma un Johnny Depp che offre una delle sue performanche più serie ed impegnate.
Ottime atmosfere e una cupa fotografia per l'ennesimo film a sfondo "satanico" non tra i migliori ma che si lascia comunque guardare.

kingofdarkness  @  17/08/2012 15:08:27
   7 / 10
Thriller-horror a sfondo religioso di ottima fattura, nato dalla mente genialmente turbata del maestro Polanski.
L'atmosfera di contorno è molto suggestiva, ricca di suspense e mistero, la regia è ovviamente di ottimo livello e grazie anche all'interpretazione di Johnny Depp il film riesce ad intrattenere e incuriosire per tutta la sua durata.
C'è da dire che i vari collegamenti tra spiritualità, inferno/paradiso, salvazione, demoni etc. a volte risultano un po' difficili da interpretare, ma fortunatamente la cura maniacale per i dettagli da parte del regista permette una discreta comprensione graduale della storia.
Il finale rimane un po' dubbio, per i miei gusti personali, ma nel complesso "La nona porta" una visione la merita.
Non stiamo parlando di un cult del genere, ma sicuramente di un buon film, ottimamente girato ed interpretato.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR rain  @  25/06/2012 14:18:45
   9 / 10
Assieme a "The Ghost Writer" questo è il film più sottovalutato di Polanski. Molta gente è rimasta delusa da "La Nona Porta" forse perchè si aspettava il classico film hollywoodiano sul tema con tanto di comparsa finale del Diavolo in persona armato di forcone, ali e corna. Invece il cineasta franco-polacco partendo dal libro di Perez-Reverte (non un granchè di libro) riesce a creare un bellissimo film che sta sempre sul confine tra thriller e horror senza mai varcarlo nettamente e senza mai lasciarsi andare ad americanismi spettacolari che avrebbero rovinato irrimediabilmente l'atmosfera del film. Proprio l'atmosfera creata da Polanski (con l'aiuto delle evocative musiche del suo fedelissimo Wojciech Kilar) è il punto forte del film, un'atmosfera opprimente, come si vede fin dai bellissimi titoli di testa, e di perenne sospetto rotta solo di tanto in tanto da qualche dialogo sarcastico. "La Nona Porta" è un puzzle di enigmi da comporre che si snoda tra una serie di bellissimi ambientazioni europee vecchio stile, tra ville e polverose biblioteche.
Oltre alla regia e alle stupende musiche è molto buona anche la fotografia.
Ottima prova del cast che contribuisce non poco alla riuscita del film. Frank Langella e Barbara Jefford sono bravissimi. Lo stesso dicasi di Johnny Depp calato perfettamente nella parte dello studioso cinico e approfittatore. Emmanuele Seigner (la quale riesce a rivaleggiare in sensualità con la conturbante Lena Olin) è perfetta e vera rivelazione in un ruolo ambiguo che fino alle battute finale ci assorbirà in un dubbio amletico: sarà un angelo o un diavolo?
Il finale criticato da molti è per me molto bello come il resto del film, un'immagine straordinaria


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

da interpretare più o meno liberamente. Certo è abbastanza particolare, del resto da Polanski è difficile aspettarsi un finale convenzionale.
Ennesima perla ingiustamente sottovalutata di un grande regista.

"Sai che non ti fregherei mai se non per un buon motivo: soldi, donne, affari."

13 risposte al commento
Ultima risposta 05/06/2013 04.45.10
Visualizza / Rispondi al commento
C.Spaulding  @  14/06/2012 12:14:59
   7 / 10
buon film. Un thriller ben congeniato ben girato e ben recitato. Magnifica l'atmosfera è un film lungo ma che tiene sulle spine senza annoiare. Bravissimo Johnny Depp. Consigliato.

BlueBlaster  @  30/05/2012 14:30:24
   7 / 10
Buon thriller paranormale con un sempre bravo Depp e molto d'atmosfera.

topsecret  @  07/05/2012 19:51:01
   5½ / 10
Mi aspettavo qualcosa di più sostanzioso visti i nomi che appaiono in questo film, invece sono rimasto abbastanza indifferente per la poca atmosfera profusa e per l'impalpabile, insoddisfacente e contenuto coinvolgimento che la storia (non) ha trasmesso.
Nel suo insieme è, a mio parere, una visione trascurabile.

Charlie Firpo  @  07/05/2012 14:59:07
   6½ / 10
il termine più adeguato a mio avviso è " INCONSISTENTE" , parte bene per poi perdersi man mano che la trama procede e alla fine si conclude con un finale frettoloso e scarsamente convincente.

Eppure le caratteristiche per un buon thriller incentrato sul soprannaturale c'erano tutte , dal cast con un azzeccato Johnny Depp ai vari personaggi di contorno , ma a deludere è sopratutto Polansky che da l'impressione di aver perso interesse a giarare la pellicola durante la sua lavorazione , un' occasione sprecata.

Mezzo punto oltre la sufficienza perchè Roman sa tenere la cinepresa in mano e le inquadrature sono ben fatte , la buona colonna sonora curata da chi ha composto quella del Dracula di Coppola e per il bravo Langella , una nota di meriro anche per Emmanuelle Seigner e per il suo sguardo misterioso ma che però purtroppo recita da cani e per Lena Olin.

1 risposta al commento
Ultima risposta 31/10/2012 02.48.33
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR carsit  @  07/02/2012 16:47:41
   5 / 10
Film veramente noioso, che non mette nè tensione nè paura..
peccato che non stimoli neanche la curiosità dello spettatore!!!!
sono rimasto veramente deluso da un polanski sotto tono.
Deep non è totalmente fuori parte, ma i ruoli così bisogna lasciarli ad un altro attore, perchè Deep deve interpretare figure sopra le righe, eccentriche etc...

Invia una mail all'autore del commento Tempesta  @  03/02/2012 23:34:38
   6 / 10
Un Thriller ben incastrato. Anche se devo dire mi aspettavo un finale diverso.

Gabrielendil  @  15/12/2011 00:13:12
   3½ / 10
Mah, che dire, una vera delusione, non parte male, ma risulta inconcludente, così sconclusionato che alla fine penso che di almeno una decina di scene si possa pensare tutto e il contrario di tutto. Serata buttata

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Satyr  @  03/11/2011 14:25:21
   4 / 10
Ricordo un finale tra i più atroci della storia del cinema. 5 minuti da suicidio.
Quello che accade prima non è male, una trama dotata di un ottima progressione narrativa, enigmi che si sviluppano altri che si risolvono, un buon cast e un'ottima regia. Poi il disastro completo, sembra quasi una conclusione forzata tirata via per cause di forza maggiore. Uno dei pochi passi falsi nella carriera di Polanski.

bulldog  @  23/10/2011 02:16:26
   4 / 10
Una baracconata di thriller questo "La Nona Porta".
Che sia davvero Polanski in regia mi è difficile da credere.

L'unica nota positiva è che non annoia e ti trascina alla fine con almeno la curiosità che venga svelato l'enigma...
Ma quando ciò avviene, bè non rimane che rimpiangere le due ore buttate nel cesso.

francesco81  @  22/10/2011 15:08:14
   4 / 10
Tutto è inverosimile e noioso, non tutto quello che succede nel corso della storia viene spiegato e il finale è affrettato e senza senso. L'unico pregio del film è una discreta atmosfera. Anche J. Depp, attore di grande talento, qui è incredibilmente inespressivo.

hideakianno  @  10/09/2011 18:43:33
   7 / 10
fino a tre quarti del film è un ottimo thriller esoterico,originale,permato da un atmosfera sottilmente malata e folle,e girato con gran classe .....il finale stiracchiato e abbastanza deludente rovina un po il prodotto finale......resta comunque un gran bel film.......


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo COLLABORATORI julian  @  13/08/2011 16:53:58
   4½ / 10
Mio D.io, terribile Polanski, dopo un inizio veramente intrigante cade in una delle solite baracconate americane sul diavolo; non si sentiva il bisogno di un suo intervento in materia, dopo la perfezione raggiunta con Rosemary's Baby.
I venti minuti finali dovrebbero essere messi al rogo, come Aristide Torchia.
Applausi a scena aperta per Lena Olin, 44 anni suonati all'epoca, che donna.

Curiosity  @  10/08/2011 00:16:03
   8 / 10
Uno dei migliori film che tratta l'ars demoniaca. Da esperto del settore. Ritroviamo un Polansky mistico.

Gruppo REDAZIONE amterme63  @  09/04/2011 10:59:07
   5 / 10
L'unica cosa apprezzabile del film Ŕ il lavoro di coinvolgimento dello spettatore, la cattura dell'interesse e delle emozioni, tramite uno sviluppo che lascia intravedere e immaginare, senza spiegare e mostrare.
Il film finisce qui. Si risolve in un semplice mezzo per distrarre e conturbare lo spettatore. Punto. La sceneggiatura e la storia fanno acqua da tutte le parti, i personaggi sono lasciati nel vago e per nulla approfonditi, in pratica il film non lascia alcun messaggio, non ha nessun risvolto nÚ etico nÚ estetico diretto.
Il fatto che si ritenga superfluo spiegare e mostrare, indirettamente ci suggerisce che dello spirito critico dello spettatore a Polanski interessa pochissimo. Si dÓ per scontato che certi stereotipi, luoghi comuni, miti della finzione e della sub-cultura popolare, siano cosý diffusi e radicati (il demoniaco e il suo fascino che hanno ormai sostituito il divino in ogni espressione spicciola popolare) che costituiscano da soli l'esperienza e la realtÓ di ogni soggetto e che quindi non siano vincolati dalla "verosimiglianza". I tanti delitti, disgrazie, inseguimenti, apparizioni improvvise, le miriadi di avvenimenti inspiegati valgono come fatti dell'universo del finto e come tali non hanno bisogno di spiegazioni. Imbecille quello che si azzarda a domandarsi come mai, perchÚ, a che serve! L'importante Ŕ distrarre e non fare pensare.
Il fantastico e l'immaginario in sÚ non sono negativi, quando vengono trattati come tali. DÓ molto fastidio quando vengono fatti passare, fatti percepire come realtÓ, cancellando di fatto la realtÓ vera.
Le ragioni dei personaggi vengono lasciate molto nel vago. Cosa cercano nel "demoniaco"? Corso poi Ŕ un personaggio assolutamente irrisolto, nÚ carne nÚ pesce. Non Ŕ positivo (Ŕ un arrivista, pensa solo ai soldi) ma nemmeno negativo (si riguarda nel fare atti crudeli e lo fa solo per legittima difesa o per pietÓ). Simboleggia l'irrilivenza che ha l'etica nel vivere moderno, governata com'Ŕ dalla voglia di uscire dall'alienazione.
Balkan Ŕ assolutamente convenzionale. C'Ŕ poi il personaggio interpretato da Emmanuelle Seigner, che impersona non si sa chi (forse il demonio o un suo emissario) e che Ŕ assolutamente inverosimile e stilizzato.
Anche stilisticamente Ŕ tutto un florilegio di convenzioni prese di peso dall'armamentario ultrausato del cinema classico. C'Ŕ anche una folle corsa in una macchina scoperta con i personaggi con i capelli fermi che parlano amabilmente!
La conclusione lascia intatti tutti gli interrogativi e addirittura ne aggiunge altri. L'unica impressione che ne esce fuori dalla lunga ed estenuante visione Ŕ la glorificazione del femminile. Per Polanski il vero "demoniaco" non Ŕ altro che il fuoco e la passione che pu˛ dare una donna misteriosa, affascinante, conturbante ed erotica. Ha scoperto l'acqua calda.

Niko.g  @  15/01/2011 20:24:25
   6 / 10
Considerando che, in questo genere di film, il finale ha un'importanza rilevante, lo ritengo deludente. Davvero un brusco cambio di rotta dopo una prima parte ricca di tensione, con atmosfera e colonna sonora degne di nota. Il film diventa sempre meno credibile e scade man mano che si avvicina la fine, una fine che si perde nel labirinto dei simbolismi e non soddisfa le attese iniziali. A questo punto meglio un fumettone senza pretese come "Giorni contati".

guidox  @  27/12/2010 13:49:05
   7 / 10
è un buon film, ma a mio modo di vedere rientra nella sezione "occasioni mancate".
gli ingredienti sono ottimi e la prima parte è da capolavoro: un'atmosfera bellissima nella quale si viene subito immersi e che ti avvolge per buona parte del film.
pian piano però quest'effetto magico lascia spazio a una sensazione di risveglio graduale che purtroppo ti fa arrivare al finale in maniera distaccata.
da vedere sicuramente, ma viste le premesse, rimane un po' di amaro in bocca.

Neurotico  @  27/12/2010 10:31:03
   10 / 10
Capolavoro e gioello di inestimabile valore.Anche solo per il **** di Lena Olin eheh.Atmosfere intriganti,trama affascinante e interpreti magnifici.Colonna sonora perfetta.Non annoia un secondo e due ore che svolano(come la Seigner).Un perla per pochi.Evidentemente alcuni ignorano il modo di fare cinema di Roman,ironico e grottesco.Ma quindi..

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

franky81  @  17/12/2010 10:08:29
   6 / 10
sono rimasto un po deluso da questo film. mi aspettavo sicuramente di piu. tenuto in piedi da un ottimo depp ma nulla di piu. risulta un po lento e le musiche non sono proprio il massimo. finale cosi e cosi.

gemellino86  @  07/11/2010 13:21:35
   6 / 10
Sufficiente ma da un regista come Polanski ci si aspetta qualcosa di più. Non conosco l'autore del libro. Sarà sconosciuto. Bravo Depp come sempre.

Febrisio  @  19/09/2010 12:03:32
   6½ / 10
Dopo aver visto Ghost Writer, mi son promesso di riguardare "La nona porta". Un film dalle atmosfere affascinanti, come il suo argomento. La narrazione è pressochè perfetta, se non per l'altenarsi di alcuni momenti morti. I personaggi ben delineati nella storia, portano a un buon finale, ma che certamente poteva essere rielaborato. Il lato negativo di questo bel film è che di queste nove porte, non se ne capisce l'importanza; cosa relamente possano fare. Anche se ripensandoci si può capirlo, nel film è veramente poco sottolineato, anzi quasi snobbato. Anche potendo capirlo, il film non ci porta emozionandoci a questa conoscienza/sapere. Se fosse stato meglio sviluppato, "La nona porta" oggi sarebbe un piccolo cult. Con tutto questo fascino, il film lascia aperto un buco, forse un'altra porticina, non per far pensare lo spettatore a cosa serva, dimenticandosi purtroppo di fargliela oltrepassare.

ulysses1  @  25/08/2010 20:24:14
   5 / 10
Sono tra quelli che ha capito tutto del film, simbologia, trama e particolari vari, tuttavia a me sembra un film creato sulla base di cliché ormai inflazionati per questo genere di film. Per non parlare di alcune scene che fanno cadere le braccia: la ragazza volante su tutti... Fatto sicuramente bene, curato ma resta un film per "fare cassa" con la sprovvedutezza dello spettatore medio. Chi ha una minima dimestichezza con questi temi, non può certo definirlo un gran film. Non sarei così drastico nel non consigliarlo, si può vedere senza troppo impegno, senza aspettarsi il capolavoro di cui alcuni parlano. Per quello, bisogna guardare Rosemary's baby dello stesso Polanski.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Hokuto88  @  24/07/2010 15:26:46
   8½ / 10
Questo film è troppo sottovalutato. Qui ci troviamo di fronte ad un film coi ca**i e i contro ca**i ( e con questo ho detto tutto ). Storia sviluppata benissimo ed in maniera molto approfondita. Bravissimi gli attori, sopratutto Deep nella parte del cinico ricercatore, l' unica cosa su cui forse si può obbiettare è la colonna sonora che in alcuni punti risulta un pò inadeguata. Per il resto è perfetto.

Cardablasco  @  26/06/2010 17:12:42
   5 / 10
Buono l'inizio,buona anche la parte cntrale,ma il finale è veramente mediocre,mi aspettavo di piu'

l'assediante  @  21/06/2010 15:09:35
   5 / 10
Sarà che non l'ho capito, ma questo film, pur avendo dei lati positivi, come per esempio una buona regia, una trama potenzialmente ottima, un bravo Johnny Depp ecc. non mi ha convinto per niente.

Non succede niente per tutto il film, sono sempre in attesa del momento in cui parta qualcosa di interessante ma niente, e nel finale, quando qualcosa deve accadere per forza, si perde e non viene fuori niente di che...

Essendoci diversi aspetti positivi non sarò molto cattivo, ma secondo me non merita la sufficienza.

5 risposte al commento
Ultima risposta 22/06/2010 12.08.11
Visualizza / Rispondi al commento
Romi  @  06/05/2010 10:08:50
   7 / 10
Anche se non siamo ai livelli dell'Inquilino del terzo piano o di Rosmary's baby, la nona porta ha una trama interessante e avvincente secondo lo stile polanskiano. Forse se si fosse fatto a meno di alcuni effetti speciali, l'identificazione del male sarebbe stata meno esplicita e perciò più affascinante perché lasciata all'immaginazione dello spettattore (così come il regista ha fatto nei suoi film sopra citati). La fine del film non è eccellente e questo purtroppo fa si che non ho potuto mettere più di 7.

bebabi34  @  05/05/2010 11:22:08
   5½ / 10
Un film troppo lento e inconcludente, nonostante l'idea interessante e alcuni spunti curiosi e gradevoli.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo COLLABORATORI SENIOR elio91  @  16/03/2010 17:08:44
   8 / 10
Uno dei film meno omogenei di Polanski,a tratti anche irritante eppure...

Polanski torna a trattare la sua personale ossessione del demonio dopo Rosemary's baby,ma soprattutto dopo il massacro compiuto da Manson circa trent' anni prima proprio in nome di un ipotetico demonio.

Il risultato è La nona porta,thriller tanto affascinante quanto "strano". Strano perché gli manca qualcosa nella trama,non tanto in un finale che ho trovato debole ma non brutto come molti hanno scritto. Ma anche la trama risulta incredibilmente suggestiva e piena di spunti. Vari i riferimenti velati e gli accenni al demonio,al di là di quelli nella storia in sè,ad esempio le sigarette "Black devil",tanto per dire...
La nona porta è quasi fuori dal tempo,niente telefonini nè computer,questo porta ad un senso di straniamento nello spettatore.
Ricordo che quando lo vidi la prima volta 11 anni fa mi rimase impresso per l'atmosfera morbosa e soffocante. L'ho rivisto per l'ennesima volta e per l'ennesima volta quell'atmosfera non è cambiata.
Non lo ritengo comunque un film minore del regista,assolutamente.

Xavier666  @  13/03/2010 23:32:47
   8 / 10
E dopo quella magnifica riunione in quel palazzo a NY dove dei vecchietti all'apparenza miti e bonaccioni brindavano alla nascita dell'anticristo e inneggiavano entusiasti con dei divertentissimi "evviva Satana!" davanti a un'inorridita e bellissima Mia Farrow , Polanski mi ha rallegrato di nuovo la vita (dal punto di vista dei movies evidement) con questo film sempre dedicato al signor Lucifero.
Come ribadito da molti altri il film è particolarmente entusiasmante grazie al solito Johnny Depp in una delle sue migliori performance, l'aurea malefica pervade il film dall'inizio alla... No, ecco in effetti non proprio fino alla fine, dove secondo me il film si perde in un paio di scene abbastanza superficiali e poco all'altezza del resto del film.
In ogni caso Polanski è veramente uno dei registi che più ammiro e più adoro.

sonoalessio  @  22/02/2010 00:12:42
   10 / 10
il più bel film che abbia mai visto.metto sulfuoco lamano che il 99.9 dei votanti non ha capito un bel niente. secondo me chi ha datoun voto basso è come la volpe che non potendo arrivare all'uva dice che è acerba.scusate lo sfogo ma non riesco a credere che abbia un voto cosi basso. dopo averlo visto la prima volta in effetti io per primo ci ho capito poco e sono rimasto a chiedermi se alcuni passaggi fossero rimasti incompleti. l'ho rivisto molte molte volte da allora e quasi come dean corso nel film ho esaminato l'opera minuziosamente quasi fotogramma per fotogramma. potrei parlare ore e ore di tutti i particolari che ho carpito, particolari obiettivamente impossibili da capire con una sola visione, ma anche con due o tre..mi rendo conto di quanto geniale sia polansky. solo una mente eccelsa come la sua poteva escogitare una trama così fenomenale e così poco comprensiva ai più. secondo alcuni il film siperde nel finale in quanto poco chiaro e aperto. io rispondo invece che il finale non potrebbe essere più definito e che nulla ma proprio nulla è lasciato al caso per questomotivo do il massimo dei voti

6 risposte al commento
Ultima risposta 24/05/2011 09.19.40
Visualizza / Rispondi al commento
edmond90  @  20/02/2010 20:11:06
   8 / 10
Non è un capolavoro per il finale davvero molto debole.Per quasi tutta la sua durata infatti questo film appassiona e diverte come non mai:trama coinvolgentissima e un Depp fenomenale ne sono gli ingredienti.

James_Ford89  @  18/02/2010 03:26:09
   9½ / 10
La media piuttosto bassa mi fa capire quanti vogliono vedere un film solo con gli occhi. Questo film va visto soprattutto con la testa. è un capolavoro assoluto in cui si tratta il tema del demonio in modo superlativo. Ambientazioni da urlo, fotografia magistrale, intepretazioni eccezionali...condito da una spettacolare regia. Ottimo film. Non per tutti

Invia una mail all'autore del commento mcnapo89  @  17/12/2009 12:36:25
   8 / 10
Un giusto mix di mistero e tensione ci accompagnano all'interno di una storia accattivante; il personaggio interpretato da Johnny Depp così come la regia di Polanski risultano all'altezza della situazione e rendono ancora più speciale questo egregio lavoro cinematografico....ottime sia le musiche che le ambientazioni...peccato per alcune cadute di stile (

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER)....

Nel complesso un film DA VEDERE!!!

Invia una mail all'autore del commento Clint Eastwood  @  11/11/2009 02:00:43
   7½ / 10
Questo film poteva essere un mezzo capolavoro ma purtroppo si è rovinato negli ultimi 15 minuti con un finale inconcluso.
Dean Corso, un esperto di libri, si prende l'incarico di trovare il libro autentico dei nove regni delle tenebre. Un incarico apparentemente facile e poco impegnato ma che nasconde segreti che valgono molto più di quanto immagina il protagonista.
Polanski ancora una volta ci conduce nel suo tipico mondo pieno di misteri. Rivisto di recente non è quello che mi ricordavo, quindi recapitolando dico che la prima parte inomincia benissimo (l'impostazione della trama) ma cadde molto nella seconda parte (certe situazioni troppo facili/superficiali e ridicole) concludendo molto male a mio avviso; non sempre mi piaciono i finali aperti e questo è il caso.

Vedere per credere :)

outsider  @  28/10/2009 22:53:42
   8½ / 10
finale che taglia la voglia di una conclusione più congrua ed esplicativa, per una pellicola che tiene avvinghiato lo spettatore alla scena

bucho  @  24/10/2009 18:33:18
   9 / 10
c'è tanta ignoranza, come si può dar 3 o 4 a questo capolavoro, ottima regia, ottima interpretazione da parte di tutti gli attori, atmosfera inquietante, un thriller\horror ricco di spunti di riflessione, una fotografia magnifica, la storia è fenomenale, sceneggiatura ben costruita. è bellissimo

1 risposta al commento
Ultima risposta 24/10/2009 21.56.14
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento ědi° PÁr°  @  21/10/2009 16:12:05
   4 / 10
Concordo con le prime cinque parole dell'utente John Carpenter, ma nel senso che non mi aspettavo proprio di trovare una media simile qui.. Be', pazienza.

Splendido e intrigantissimo nella prima parte, da metà in poi si tramuta in uno sbalorditivo obbrobrio di proporzioni ciclopiche. Delusione nel senso più stretto del termine. L'interpretazione di Depp e la regia mi sono piaciute molto, ma ciò non basta di certo a farne più di un film davvero ma davvero mediocre.
Minuti finali da lapidazione.

1 risposta al commento
Ultima risposta 15/06/2010 19.01.51
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI atticus  @  12/09/2009 17:12:19
   3 / 10
Esempio di come un grande regista e un ottimo cast possano piombare nel più trito e banale dei tonfi d'autore. Pessimo sotto il punto di vista sceneggiativo, con svariate cadute nel ridicolo involontario, pacchiano sotto quello spettacolare, con tanto di amplesso tra le fiamme infernali. Di che deludere qualunque tipo di pubblico.

John Carpenter  @  25/03/2009 20:02:09
   9 / 10
Ennesima media ingiusta del sito. La Nona Porta Ŕ un capolavoro di Roman Polanski, diretto e sceneggiato perfettamente con una colonna sonora eccezionale, e con un grandissimo protagonista, ovvero il nostro caro Johnny Depp! Ma poi Ŕ un film tremendamente coinvolgente, oscuro, macabro, ma allo stesso tempo ironico e sempre avvincente. Poi la trama di fondo Ŕ veramente interessantissima, uno dei temi che mi affascinano e mi turbano di pi¨: Satana. Penso che i film fatti veramente bene su Satana siano pochissimi, e questo Ŕ decisamente riuscito! Il finale poi Ŕ da urlo!
Insomma un film consigliato a tutti, da conservare in casa e da vedere sempre.

satko  @  21/03/2009 18:46:26
   8 / 10
Bel film con una bella interpretazione di Jhonny Depp,e una buona dose di tensione purtroppo rovinata da un pessimo finale

pinhead88  @  01/03/2009 20:12:24
   7 / 10
buon thriller soprannaturale con belle atmosfere,ben diretto e ben interpretato.Polanski è molto bravo a dirigere opere di questo calibro,misteriose e paranoiche.molti punti come la donna misteriosa rimangono oscuri,ma non creano fastidio.

lordsynclair  @  25/01/2009 12:59:34
   10 / 10
molti l hanno votato senza aver capito la miriade di sfumature e significati insiti nella trama.
film eccellente

1 risposta al commento
Ultima risposta 21/03/2009 18.52.19
Visualizza / Rispondi al commento
  Pagina di 3   Commenti Successivi »»

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

800 eroia cena con il lupoa classic horror storya dayagente speciale 117 al servizio della repubblica - missione rioagente speciale 117 al servizio della repubblica: missione cairoagnesall my lifeamazing grace (2018)
 NEW
ancora piu' belloatlasbaphometbeckettblack widow (2021)blood brothers: malcolm x & muhammad aliblood red sky
 NEW
blue bayoubon joviboys (2021)candymancapitan sciabola e il diamante magicocensorcodacome un gatto in tangenziale - ritorno a coccia di mortocomediansdau, natashademonic (2021)
 NEW
dune (2021)earwig e la stregaennio: the maestroescape room 2: gioco mortaleextraliscio - punk da balerafalling - storia di un padrefast & furious 9 - the fast sagafear street parte 1: 1994fear street parte 2: 1978fear street parte 3: 1666fellinopolisfigli del soleframmenti dal passato - reminiscencefree guy - eroe per giocofuturahasta la vista!i croods 2 - una nuova erai profumi di madame walberg
 NEW
il cieco che non voleva vedere titanicil collezionista di carteil gioco del destino e della fantasia
 NEW
il giro del mondo in 80 giorni (2021)
 NEW
il matrimonio di rosail mostro della cripta
 NEW
il ragazzo piu' bello del mondo
 NEW
il silenzio grande
 NEW
il viaggio del principein prima lineain the earthin the heights - sognando a new yorkio sono nessunoio, lui, lei e l'asinojodorowsky's dunejosepjungle cruisekatekufidla brava mogliela casa in fondo al lagola cordigliera dei sognila felicita' degli altri...la grande staffettala guerra a cubala guerra di domani (2021)la nostra storiala notte del giudizio per semprela ragazza con il braccialettola ragazza di stillwaterla terra dei figlila vita che verra'l'amante russol'amore non si salet us inlucal'uomo nel buio - man in the darkmadres paralelasmalignant (2021)mandibules - due uomini e una moscamarx puo' aspettareme contro te: il film - il mistero della scuola incantatamedusa: queen of the serpentmi chiedo quando ti manchero'mondocane (2021)monster hunterno sudden movenowhere specialocchi bluoldpenguin bloomper luciopeter rabbit 2 - un birbante in fugapigpossession - l'appartamento del diavolopunta sacraquello che non so di tequi rido ioreflectionritorno in apnearoom 9run (2020)school of mafia
 NEW
schumachershang-chi e la leggenda dei dieci anellisibyl - labirinti di donnasnake eyes: g.i. joe - le originisongbird
 NEW
spin time, che fatica la democrazia!spiral - l'eredita' di sawspirit - il ribellestate a casastorm boy - il ragazzo che sapeva volare
 NEW
supernova (2021)the book of visionthe boy behind the doorthe green knightthe ice roadthe lockdown hauntingsthe nest (2021)
 NEW
the night house - la casa oscurathe protege'the sparks brothersthe suicide squad - missione suicidathe voyeursthey talktigerstoo late (2021)toothfairy 3triumphuna donna promettente
 NEW
una relazioneuno di noiuntitled horror movie (umh)volami viavoyagerswelcome venicex&y - nella mente di anna

1020867 commenti su 46284 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net