l'amore ritrovato regia di Carlo Mazzacurati Italia 2004
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

l'amore ritrovato (2004)

Commenti e Risposte sul film Recensione sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film L'AMORE RITROVATO

Titolo Originale: L'AMORE RITROVATO

RegiaCarlo Mazzacurati

InterpretiMaya Sansa, Stefano Accorsi, Marco Messeri, Luisanna Pandolfi

Durata: h 1.38
NazionalitàItalia 2004
Generedrammatico
Al cinema nel Settembre 2004

•  Altri film di Carlo Mazzacurati

Trama del film L'amore ritrovato

Poco prima della seconda guerra mondiale, Mario, impiegato in banca, e Giovanna, manicure, iniziano una tormentata storia d'amore fatta di passione, liti e riconciliazioni.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   4,63 / 10 (39 voti)4,63Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su L'amore ritrovato, 39 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

eruyomè  @  14/03/2016 16:53:39
   5 / 10
Una noia mostruosa, non succede nulla di nulla per un'ora e mezza. Una confezione discreta però, peccato che dietro ci fosse un'inconsistenza su cui è difficile stendere il velo. Focus tutto e unicamente su di una storia d'amore il cui interesse non giustifica questo lento trascinarsi, e che non può reggere da sola per tutto il film, non aiutata dagli interpreti (Accorsi spaesato e vacuo), né da una incomprensibile indifferenza per il contesto storico e ambientale, e sì che ce ne sarebbe state di cose da approfondire volendo.
Visione non dannosa, ma abbastanza inutile, dopotutto. Almeno c'è De Andrè a inizio film (bella la scena sulle note de "Le passanti", quasi poetica. Peccato che l'abbia trovata piuttosto stonata rispetto a tutto il resto).

Gruppo COLLABORATORI SENIOR foxycleo  @  27/09/2015 13:07:03
   4 / 10
Questo amarcord di Mazzacurati non convince. Personaggi di scarso spessore e di poco fascino. Storia lenta e noiosa. Un cinema di cui non si avverte alcun bisogno.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR elio91  @  18/08/2010 15:09:57
   4 / 10
Denota una certa classe,ha belle atmosfere e un finale incredibilmente maliconico ma questo non è il cinema di cui abbiamo bisogno,non più e in ogni caso non in questa maniera.
Il solito melodrammone passionale che racconta di una storia d'amore trita e ritrita ambientata nell'epoca fascista,cosa difficile da capire perché la partenza con il grande De Andrè non è proprio adatta al contesto,così come concentrarsi sui protagonisti sbattondosene di tutto il resto denota il tentativo mancato di realizzare un film con due soli attori come centro della pellicola. Ma l'effetto che si crea è disarmante: da un lato sono i bravi Accorsi e Sansa i protagonisti assoluti,e non avrebbe potuto essere altrimenti in ogni caso,ma dall'altro non c'è nulla al di fuori di un discreto approfondimento psicologico dei due.
Ad esempio, si può dire che L'ultimo tango di Bertolucci racconti la stessa storia con le stesse intenzioni (di rendere i protagonisti il solo punto di interesse e tutto il resto sullo sfondo),ma lo fa in maniera mille volte migliore. E se l'esempio non vi convince rimane comunque un film fatto male,appena accennato in moltissime sue componenti e che sa di già visto non una ma mille volte. Dobbiamo sganciarci da questo modo di fare film e per questo lo boccio ancora di più.

LR9000  @  12/07/2010 11:41:39
   5 / 10
Veramente scadente questo film di Mazzacurati ,una storia apparentemente coinvolgente ma alla fine è una noia per le tremende parentesi amorose dei protagonisti.Sprecato Marco Messeri.

metafisico  @  13/08/2007 19:03:15
   1 / 10
filmettino noiso, brutto, sciatto....da macero!

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  13/06/2007 17:30:33
   4 / 10
Accanto al voto c'è scritto "Non bello, anche se non paghi". Purtroppo ho pure pagato, colpa della mia ingenuità nel dire alla mia ex "Dai, oggi scegli tu!". A parte gli scherzi, il film è di una noia mortale, colpa di una sceneggiatura piatta e di una regia che si adegua ad essa, malgrado una buona ricostruzione scenografica.

Gruppo COLLABORATORI fidelio.78  @  01/03/2006 11:52:45
   4 / 10
Fa tristezza vedere un autore come Mazzacurati ridursi a girare una simile puerile storiella.
La sceneggiatura è, per usare una parola non troppo dura, scadente. Che la storia sia ambientata in prossimità degli anni 40 si capisce solo dagli abiti e perchè viene detto. I personaggio non sembrano calati in una realtà fascista e la guerra si vede solo alla fine. E' una storia che si sarebbe tranquillamente potuta ambientare in un'altra epoca......
La prima parte noiosa e ripetitiva. La seconda idem.
Accorsi è totalmente fuori parte e anche fisicamente non ci azzecca molto (mio D.io questo attore già è un cane poi se lo si lascia a briglia sciolta lo si può ammirare in espressioni assolutamente privo di ogni significato.....il vuoto totale).
M. Sansa è l'unica che fa simpatia.
Vabbè mi fermo qui anche perchè criticare questo film equivale a sparare sulla croce rossa.

lorenz!£  @  20/01/2006 14:43:13
   6½ / 10
molto lungo e noioso..pero la storia e carina e il titolo e azzecatissimo.. stefano accorsi si conferma un attore dotato .. ma l'altra attrice oltre che sorridere e scopare nn fa altro

fabiopisa  @  15/09/2005 12:58:53
   9 / 10
Malinconico, vero, bellissima scenografia e ambientazione anni 30-40. Da cineteca.

max67  @  27/08/2005 08:19:55
   4 / 10
ma quando il regista alla fine del film e del montaggio lo ha guardato ,non si e' vergognato va bene che ogni scarafone e' bello per la sua mamma pero' la lentezza di questo film e' enorme per non parlare della pochezza della storia , va bene soffermarsi sulla storia d'amore dei due protagonisti pero gli spunti per raccontare il contesto storico sociale c'erano e anche molto interessanti, se no' che senso aveva ambientare il tutto in quegli anni , storie come quella tra i due protagonisti esistono anche oggi .

Francesco S  @  13/08/2005 21:09:25
   5 / 10
Un film non si regge sulla bravura di Maya Sansa.

juliette  @  13/08/2005 13:33:57
   5 / 10
Sulla bravura dei protagonisti, nulla da obbiettare.
Stefano Accorsi è sicuramente uno tra i piu' bravi e preferiti da me.
Maya Sansa è un'attrice molto espressiva, che buca lo schermo, forse solo il suo viso e la sua intensità mi faranno ricordare di aver visto questo film.
Perchè stringi stringi non è bello per niente, lento, sofferto, e le situazioni di contorno non sono vissute abbastanza, mentre potevano servire a spezzare la monotonia del concentrarsi unicamente sui due protagonisti.
Il film non è abbastanza intenso e coinvolgente per i miei gusti, ero indecisa tra 5 e 6, ma lascio 5, perchè ho aspettato fino alla fine un finale diverso, meno scontato e piu' coinvolgente.
Ripeto protagonisti eccellenti, ma povera la storia e tutto il resto.

pomona  @  24/07/2005 19:05:00
   5 / 10
aspettavo una cosa bella , ma alla fine so solo che Ste Accorsi sa bene far' l'amore.Sono rimasta delusa , anche se lui e'uno dei miei preferiti attori italiani.

freedom  @  15/03/2005 16:56:00
   1 / 10
Un consiglio ... è meglio se vi guardate Mary Poppins.
Lentissimo,bruttissimo e poi la gritica resta colpita se i film italiani non vicono l'orso di Berlino o la Palma di Cannes.Se continuano a fare film cosi' manco la Palma di Yoghi e Bubu si meritano.
Veramente orrendo.
W la libertà
Freedom (deluso dai film italiani)

Misia71  @  01/02/2005 20:48:39
   6 / 10
Mazzacurati rappresenta una vicenza d'amore e di passione negli anni 30 che si conclude verso la fine della guerra appena accennata nelle scene finali.
Una storia d'amore e di adulterio in un'epoca in cui si rischiava la denuncia e la perdita dei proprio diritti.
Eppure Giovanni è indifferente alla sua condizione di uomo sposato e di padre, è troppo impegnato a cercare conferme negli sguardi femminili e riottiene facilmente le attenzioni di un'ex amante di cui serba un evidente piacevolissimo ricordo.
Ma a questi incontri brevi e occasionali si accorge di non poterne fare a meno ed inizia quindi una vera e propria relazione intervallata da gelosie reciproche e grande passione.

Detto questo, si coglie il tentativo del registra di collocare con attenzione questa vicenza nel periodo storico in cui è ambientata: quindi la condizione di donna-amante di lei viene vissuta continuamente in un alternarsi di attrazione e dolore che deriva dalla generale disapprovazione che questa situazione comporta.
E' lei che prova la senzazione di vivere qualcosa di illegito e amorale, mentre Giovanni è meno esposto a questo tipo di condizionamento.

Bravi i due attori, la Sansa ha un sguardo attraente, Accorsi è credibile e tutt'altro che inespressivo.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  25/10/2004 23:50:56
   4 / 10
se dovessi indicare un'opera che segna il limite e la crisi di un certo cinema italiano, partirei da qui E' una delusione vedere Mazzacurati affidarsi a un soggetto del genere, dimostrazione oltretutto di quanto sia per noi italiani controproducente rileggere la storia, anche se solo come iconografia e miraggio di un'altra dal punto di vista post-letterario il film cita Pavese passando attraverso Pratolini e Morante (Elsa) senza trovare una dimensione realmente coerente con le immagini se inizialmente mazzacurati , nella ricostruzione effettistica dell'italia del 36", sembra incuriosire in quel vago furore di modernità (la Juventus, De Andrè in sottofondo tra i treni maremmani) è questione di pochi attimi anche i coiti della coppia di amanti che vorrebbero comunicare passione appartengono a un forzato modernariato di un'autore che qui affonda con nonchalance nel puro manierismo se M. adatta la storia a quell'epoca da lì non fa un passo: come una pagina dello storico domenica del corriere, il romanticismo del film si perde in una serie di cartoline liebig che fanno rimpiangere - ma davvero - il blasonato e retorico cinema di Carmine Gallone Se Accorsi è patetico soprattutto quando tenta di essere intenso, la Sansa è stancamente diretta come icona, immagine, quasi che la sua metamorfosi non fosse mai reale Tra treni a vapore e figure abbozzate divertenti ma da parodia l'amarcord non trasmette emozioni e si accetta passivamente (forse con piacere) ma i 100' scarsi del film sembrano inesorabilmente eterni in realtà l'amore ritrovato è una serie di sketches da pochade sotto falso nome, tra buffet e divise, accconciature e pensioni, squarci visivi sì di grande bellezza ma come al solito inutilmente estetizzanti: è l'aborto mancato di un cinema che sa di parrocchietta provinciale, ed è ben strano pensando a Mazzacurati, così bravo e dissacrante nel mettere alla berlina proprio questa nostra proprietà privata del nostro sguardo italico (cfr: la lingua del santo, ad esempio)

Marcocco  @  23/10/2004 15:28:05
   7 / 10
Ma dai ragazzi... non era così male...

jordy04  @  19/10/2004 22:27:54
   1 / 10
Carlo Mazzacurati non riesce a rendere credibile questo amore travagliato all'alba della seconda guerra mondiale. il film è di una piattezza e di una prolissità che oltrepassano più volte i livelli di guardia.


Alice...  @  19/10/2004 13:37:39
   3 / 10
Questo film è sconsigliato a chi non abbia una ferrea resistenza al sonno e a tutti coloro che ricercano coinvolgenti e magari laceranti passioni.
Accorsi è inespressivo in modo quasi imbarazzante, sicuramente meglio Maya Sansa che, anche se non è una delle mie attrici preferite, nella sua staticità risulta almeno naturale. Pur essendo convinta che il più profondo veicolo dei sentimenti sia il silenzio, il gesto fermo e quasi impercettibile, penso che questo film sia un "inganno", e l'estrema lentezza aggrava la situazione rendendolo vuoto nel suo essere implicito.
Il ruolo della storia? Inesistente. Questo è quello che mi ha sconvolto meno, e forse non lo reputo neanche così importante in questo contesto.
I 3 punti sono legati esclusivamente ad alcune inquadrature d'effetto che consistevano nell'ingrandimento di elementi particolari, e che riuscivano a richiamarmi proprio nei momenti in cui avevo voglia di uscire dalla sala: se lo scopo del film fosse stato il testare la forza di attrazione visiva di alcune immagini...sarebbe stato non solo riuscito, ma anche geniale.

Invia una mail all'autore del commento GattoMatto  @  19/10/2004 13:07:27
   3 / 10
Pessimo, noioso, l'unica cosa abbastanza decente e' la ricostruzione storica nn troppo sottolineata.

kalipso  @  15/10/2004 22:53:13
   2 / 10
un film deludente... A partire dalla storia scontata e affatto originale. Una trama da melò sentimentale più adatto ad uno sceneggiato televisivo che al grande schermo di una sala cinematografica. Una squallida e piccola storia di tradimenti che nulla aggiunge di nuovo alle tante che l'hanno preceduta.


maroon  @  08/10/2004 22:56:24
   1 / 10
Si ha la sensazione che il film racconti una storia d'amore attraverso gli stereotipi delle commedie degli ultimi anni. Alcune scene sono inspiegabilmente simili ai film dell'ultimo periodo.Il finale del film, non a caso improbabile ed eccessivamente melodrammatico, sembra quello di uno sceneggiato televisivo. Noiosissimo.

Monella79  @  08/10/2004 19:51:12
   6 / 10
Non male, anche se penso che certe scene fossero un po' "criptate". Troppe espressioni, troppi gesti erano legati alla situazione in sè, che solo chi ha vissuto può capire fino in fondo.
Non male Accorsi, che avrebbe potuto rendere meglio il personaggio, meglio la Sansa che ha reso piuttosto bene quello che si prova in quelle situazioni.
Splendida la scelta del finale, che -in film del genere- è solitamente ed in maniera scontata una happyend all'americana (il classico it's gonna be all right).
Un po' lento nelle scene, che a volte annoiano.

brian  @  06/10/2004 02:31:39
   6 / 10
mezza delusione!bravini gliattori ma la trama è scontata e nn sviluppata!un film che poteva rendere molto di piu...per il resto ottima fotografia e musica!!!

Wolf  @  05/10/2004 05:59:10
   1 / 10
Con una trama così banale, si sarebbe potuto salvare per la bravura degli attori o una regia particolarmente originale. Invece niente di tutto questo, non c'è un solo "guizzo" e non si vede l'ora che finisca.

norah  @  03/10/2004 01:11:09
   5 / 10
ma che è sta roba...cinema...boh? un 5 giusto perchè la sansa mi suscita simpatia e mi sono rifatta un po gli occhi con accorsi :)))

orientalia  @  02/10/2004 10:46:29
   10 / 10
Ogni singola scena era una poesia, ogni gesto dava un'emozione (a chi sapeva capirlo).

3 risposte al commento
Ultima risposta 13/08/2005 13.36.27
Visualizza / Rispondi al commento
fischer  @  30/09/2004 14:57:27
   1 / 10
che schifezza................ ronf ronf ronf

Invia una mail all'autore del commento Maria Lucia  @  30/09/2004 09:32:18
   7 / 10
Immagini che scorrono...immagini lente ed inesorabili, immagini che arrivano, ti colpisocono piene di amore, noia, SESSO ! e malinconia.....pochi i dialoghi ma essenziali, d'altronde quando c'è l'amore,,la passione sopratutto parlano i gesti; bravissimi i due attori: Steafno Accorsi migliora ad ogni film ed ho rivalutato Maya Sansa; commovente il finale con il sorriso del protagonista che trasmette (forse) un pò di speranza...

nest  @  28/09/2004 10:34:51
   7 / 10
a me è piaciuto, anche se non c'erano molte novità.
mazzacurati ha davvero stile, la fotografia, la musica e i movimenti lenti della cinepresa ballavano insieme.
solo non si capisce lei cos'abbia ancora da ridere tanto alla fine della guerra.
la scena iniziale, con lui che cerca un'avventura qualunque sul treno, è fantastica: fa sembrare belle tutte le donne e fa sembrare accorsi un bravo attore

Tenerella  @  23/09/2004 19:41:44
   6 / 10
Ciao a tutti! Ho appena visto il film, ho accompagnato mia madre che teneva a vederlo pensando fosse una storia d'amore romantica e tenera per la quale sospirare e sentire i brividi. Ho poi, in sala, sorriso in silenzio tra me e me e osservato lei esclamare a bassa voce, sdegnata, ai protagonisti che facevano selvaggiamente sesso respirando affannosamente e incrementando la fatica approsimandosi all"apogeo del coito" : "sono due bestioni!!!" Ahahahah, poveretta, ha la sua età anche! E' rimasta profondamente delusa! :) Personalmente l'ho trovato un pò noioso, potenzialmente poteva essere realizzato meglio nella trama ma, soprattutto, nella comunicazione e trasmissione dei sentimenti al pubblico in sala. L'attrice è molto bella e sensuale, l'attore carino...ma monocorde. Ho trovato splendido Franchino e la battuta finale sul suo "fortunato" matrimonio. Il conflitto ed il dramma vissuto dai protagonisti va acquistando profondità solo alla fine, quando maggiore presa avrebbe avuto se diversamente proposto sin dall'inizio. La frase "L'infelicità non porta a nulla" e la scelta di lei di lasciarsi, sofferta, sarebbe stata più significativa se non seguita dal finale banale e super rivisto che non ci sorprende in conclusione. Un bacio a tutti!

Ciccio  @  23/09/2004 14:44:34
   6 / 10
Discreto. Mazzacurati è discreto. Buona fotografia. Ottima Maya. Accorsi solita faccia da c...o! La sceneggiatura è interessante ma non decolla mai. Il finale è fatto da un dilettante. Grande Messeri. Musiche avvolgenti e meritevoli di un 6 e 1/2. Però gli sceneggiatori devono impegnarsi... Dai... Ce la potete fare.

4 risposte al commento
Ultima risposta 05/10/2004 16.55.37
Visualizza / Rispondi al commento
adidas  @  23/09/2004 11:44:03
   1 / 10
adidas 1 / 10CHE PALLE......
IL TEMPO NEL CINEMA NON PASSAVA MAI, SENTIVO GENTE RUSSARE, SBADIGLIARE,...... E VEDEVO ADDIRITTURA QUALCUNO ANDARSENE.
IO PAGO..... A COSTO DI ADDORMENTARMI (poco ci mancava nonstante due bei caffe') .... MA LO VEDO FINO ALLA FINE.

COMUNQUE STORIA INESISTENTE E (IN QUEI POCHI MOMENTI IN CUI SI INTRAVEDEVA) RIDICOLA.
SENTIMENTI NASCOSTI DIETRO UN VUOTO TOTALE.
BELLA LA FOTOGRAFIA E LE INQUADRATURE.... MA E' SOLO UNO SPRECO

" E POI CI DOMANDIAMO PERCHE' I FILM ITALIANI NON HANNO VINTO NULLA AL FESTIVAL DI VENEZIA 2004".... SE ERANO TUTTI COSI'........

NON ANDATE A GUARDARLO!!!!!!!!!


Rispondi al commento


adicto  @  23/09/2004 11:33:04
   2 / 10
Noioso, soporifero, STORIA INESITENTE.
La fotografiA e gli attori saranno pure brav i, ma il film e' pessimo.

SCONSIGLIATO

Anna Ronconi  @  22/09/2004 10:28:31
   3 / 10
Grande spreco di tutto, magni fici attori, magnifica fotografia, splendide inquadrature e primi piani ma assolutamente noioso, Una storia plausibile ma scialba, una passione fatta di niente, non si sfiora alcuna profondità di sentimenti. La bravura degli attori resta inutilizzata per una storia che non c'è. Peccato tanto sciupio.
Persino le piccole inesattezze storiche potevano essere perdonate ma non l'inesistenza della trama.

lo zio  @  20/09/2004 21:18:52
   7 / 10

Mazzacurati si conferma ottimo regista di un cinema lontano da quello autoriale, ma delicato e coinvolgente
L'opera magari non resterà negli annali ma è ben diretta e magistralmente interpretata, dal caratterista Messeri, da un Accorsi che pian piano si allontana dai suoi clichè, fino alla grandissima Maya Sansa (secondo me, la migliore attrice italiana del momento).


Invia una mail all'autore del commento fragen  @  20/09/2004 11:08:38
   8 / 10
Film molto intenso...mi ha regalato tantissime emozioni. Ottimo Stefano Accorsi.
Che emozione ascoltare "le passanti" del Grande Faber all'inizio del film!
Mi è piaciuto molto il contesto in cui è stato girato, e tra l'altro ad aprile, ho visto pure alcune riprese di persona; sono riusciti un pò a ricostruire l'ambiente che c'era a Pisa in quegli anni(il film è ambientato a Livorno, ma la maggior parte delle scene sono state girate a Pisa).
Davvero un bel film

viviana  @  19/09/2004 13:10:31
   8 / 10
una storia d'amore struggente e appassionata.Due amanti che il destino fa incontrare più volte nel corso della vita e che poi inesorabilmente separa...ma essere stati i protagonisti di un sentimento cosi vero,totalizzante, rende in ogni caso dei privilegiati:è questo il messaggio che si recepisce.Dialoghi scarni,questo amore è aimentato dagli sguardi,dai gesti.Accorsi è molto espressivo e convincente,la sansa alla sua altezza e la sua dolcezza arriva al cuore.Gli scorci sul suggestivo paesaggio toscano(cui tanto spazio dà Cassola nei suoi romanzi,vd anche La ragazza di Bube) fanno il resto. Da vedere.

Invia una mail all'autore del commento abacab  @  18/09/2004 01:04:55
   7 / 10
Il film è risultato migliore di quanto pensassi e si presenta con un inizio
bellissimo nella sua lentezza con "Le passanti" di De Andrè come
colonna sonora.Curatissima la ricostruzione storica del periodo
subito precedente la seconda guerra mondiale, siamo nel 1936.
Ottima la fotografia e i primi piani dei due protagonisti.La recitazione
molto naturale e misurata sia di Stefano Accorsi che di Maya Sansa.Quest'ultima è di una bellezza e dolcezza quasi commovente.
Fra gli altri Marco Messeri,ottimo,Roberto Citran (padovan!)in una
particina e una rediviva Anne Canovas eroina di tanti sceneggiati
degli anni settanta della quale ero segretamente innamorato, e forse anche il mio coetaneo-concittadino Mazzacurati.
Andate a vederlo.Per gli animi più sensibili,fazzoletti di carta a portata di
mano consigliansi.


  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

1968 gli uccelli45 seconds of laughter5 e' il numero perfettoa herdadea son
 NEW
a spasso col pandaabout endlessnessad astraadults in the roomall this victoryamerican skinandrey tarkovskji. a cinema prayerangry birds 2 - nemici amici per sempreantropocene - l'epoca umanaapollo 11appena un minutoaquile randagiearab bluesatlantis (2019)attacco al potere 3 - angel has fallenbabyteethballoonbarnbeyond the beach: the hell and the hopeblanco en blancoblinded by the light - travolto dalla musicaboia, maschere, segreti: l'horror italiano degli anni sessantabombay rose
 NEW
brave ragazzeburning - l'amore bruciaburning cane
 HOT
c'era una volta a... hollywoodcercando valentinacharlie says - charlie dicechiara ferragni - unpostedcitizen kcitizen rosicity hunter - private eyescolectivcorpus christicrawl - intrappolatidelphinediego maradonadora e la citta' perdutadrive me homee poi c'e' katherineeat local - a cena con i vampirieffetto dominoel principeelectric swanemaemilio vedova. dalla parte del naufragiofellini fine maifiebre australfulci for fake
 NEW
gemini mangenitori quasi perfettigiants being lonelygive up the ghost
 NEW
gli angeli nascosti di luchino viscontigloria mundigretaguest of honourhava, maryam, ayesha
 NEW
hole - l'abissohouse of cardini diari di angela - noi due cineasti. capitolo secondoi migliori anni della nostra vita (2019)il colpo del caneil criminaleil mostro di st. pauliil pianeta in mareil piccolo yetiil prigionieroil re leone (2019)il regnoil signor diavoloil sindaco del rione sanita' (2019)
 NEW
il varcoio, leonardoit: capitolo 2
 HOT R
jokerjust 6.5kingdom comela fattoria dei nostri sognila legge degli spazi bianchila lloronala mafia non e' piu' quella di una voltala rivincita delle sfigate
 NEW
la scomparsa di mia madre
 NEW
la verita' (2019)la vita invisibile di euridice gusmao
 NEW
la voce del marel'amour flou - come separarsi e restare amicile coup des larmesles chevaux voyageurslife as a b-movie: piero vivarellilingua francal'ospite - un viaggio sui divani degli altrilou von salome'l'uomo che volle vivere 120 annimademoisellemadre (2019)
 NEW
manta raymarriage storymartin edenmes jours de gloiremio fratello rincorre i dinosaurimoffiemondo sexymosulnato a xibetnever just a dream: stanley kubrick and eyes wide shutneviano.7 cherry lanenon si puo' morire ballando
 NEW
non succede, ma se succede...of fathers and sons
 NEW
oltre la buferaparthenonpelican bloodphotographpop black postapsychosiarambo: last bloodrare beastsrevenirrialtoroger waters us + themroqaiarosa (2019)sabbiasanctorumsaturday fictionscalesscherza con i fantise c'e' un aldila' sono fottuto: vita e cinema di claudio caligari
 NEW
searching evasebergselfie di famigliaseules les betessh_t happensshadow of watershaun, vita da pecora - farmageddonsolestate funeralstrange but truestuber - autista d'assaltosubmergencesupereroi senza superpoteriteen spirit - a un passo dal sognothanks!the burnt orange heresythe diverthe great green wallthe king (2019)the kingmakerthe laundromatthe lodgethe long walkthe nest (il nido)the painted birdthe perfect candidatethe rider - il sogno di un cowboythe scarecrowsthey say nothing stays the sametolkientony drivertorino nera (2019)tutta un'altra vitatuttappostoun monde plus grandverdictvivere (2019)vox luxwaiting for the barbarianswake up - il risvegliowasp networkwomanyesterday (2019)you will die at 20zerozerozero - stagione 1zumiriki

992948 commenti su 42181 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net