kiki - consegne a domicilio regia di Hayao Miyazaki Giappone 1989
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

kiki - consegne a domicilio (1989)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film KIKI - CONSEGNE A DOMICILIO

Titolo Originale: MAJO NO TAKKYUBIN

RegiaHayao Miyazaki

InterpretiMinami Takayama, Mieko Nobusawa, Rei Sakuma

Durata: h 1.43
NazionalitàGiappone 1989
Genereanimazione
Al cinema nell'Aprile 2013

•  Altri film di Hayao Miyazaki

Trama del film Kiki - consegne a domicilio

Kiki Ŕ una giovane strega, e come tradizione, al compimento del tredicesimo anno di etÓ viene allontanata da casa per un anno, che le servirÓ per imparare a cavarsela da sola. Si trasferisce, insieme al suo gatto, Jiji, nella cittadine di Koriko, dove inizierÓ il suo servizio di consegna a cavallo della sua scopa.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,81 / 10 (70 voti)7,81Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Kiki - consegne a domicilio, 70 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

selvatišax  @  27/10/2020 18:39:58
   10 / 10
Una fiaba gioiosa, splendida e spensierata che ti incanta dalla prima all'ultima immagine, quando inizia vorresti che non finisse più. Che immagini poi, io rimango semplicemente spiazzata davanti a tanta bellezza!
Il micio Jiji è irresistibile :) miao!

Non posso che lodare la bravura del maestro giapponese.

Gruppo STAFF, Moderatore Jellybelly  @  10/02/2020 20:01:54
   8 / 10
Soliti altissimi standard Ghibli per un film solo apparentemente più semplice ed infantile: in realtà si tratta di una profonda allegoria sul passaggio all'età adulta, raccontata col garbo e la delicatezza propri di Miyazaki.

antoeboli  @  03/02/2020 16:39:37
   7 / 10
Con Kiki consegne a domicilio,Miyazaki affronta il tema dell adolescenza però nel contesto di voler diventare adulti.
Lo fa con il personaggio di Kiki,una streghetta che parte per iniziare una vita da adulti,ma che si ritroverà tra tanti problemi del suo voler crescere a tutti i costi e sembrare grandi.
Ci sta spazio per altre tematiche care al regista come il tema del volo,degli aeroplani o dei dirigibili,tutto diretto in maniera impeccabile,con quest animazione vecchia scuola che adoro.
Non è il suo film migliore ma se devo fare una critica,questa va rivolta al nuovo adattamento italiano,dove passino le canzoni riadattate,ma ci sono delle battute che sembrano messe li dopo un processo di google traduttore.

Arkantos  @  17/08/2019 20:52:20
   6½ / 10
ATTENZIONE SPOILER!!!

Lo so, c'è stata una pausa col progetto Miyazaki, beh, vi dico che mi sono capitati solo 10 colpi di calore che mi hanno immobilizzato, 5 nidi di vespa sparsi per casa, poi ho avuto la malsana idea di cominciare Fallout 3 e chiunque sa bene che quel gioco è una droga, poi ho voluto vedere i sequel di FLCL, poi volevo vedere Star Blazers 2202 ma la connessione Linkem fa schifo porco tensing! Poi… Poi… Sì, avete capito, quindi passiamo al film.

Ammetto che commentare Kiki non sia facile per i sentimenti contrastanti che mi ha provocato: da un lato apprezzavo la sua semplicità, ma al tempo stesso mi è parso non sfruttare appieno le potenzialità.
Ormai su regia, animazione e disegni, come sapete, posso solo dare complimenti, in particolare per le scene di volo sempre interessanti e sul come Kiki affronti i suoi problemi.
Riguardo i personaggi, il gatto (quando parla) risulta essere il più carismatico grazie all'ironia pungente, Kiki è tutto sommato un personaggio standard, ma sempre meglio di quegli infami della Bartolini che manco ti spediscono a casa il pacco!

Questo messaggio è rivolto al titolare della Bartolini: ispirati a Kiki, almeno lei si impegna duramente per soddisfare i clienti.

Chiusa la parentesi "spammy spam", anche perchè non voglio essere bannato, parliamo degli altri personaggi, in gran parte femminili e spesso più carismatici della protagonista che attingerà da loro i vari consigli che la aiuteranno ad affrontare l'adolescenza e la sua indipendenza, su cui spicca in particolare la pittrice che sarà la chiave di volta per risolvere la perdita del volo e la vecchia condor che prova di nascosto la scopa di Kiki… Lo so, prima o poi dovrò svelarvi il "mistero della vecchia condor", ma non è questo il giorno!
E poi, come non parlare di Tombo: odioso, sia perché perseguita come manco uno stalker Kiki, anche quando sta qua vuole stare in santa pace, sia perché è un ciclista. Dai, non fate quel muso, è una battuta… Una battuta orrenda, ma devo pur ravvivare in qualche modo i commenti!
È abbastanza chiaro che il film parli dell'adolescenza, sia nel lato più "chiassoso" e disinvolto di Tombo e dei suoi amici, sia in quello più laborioso rappresentato da Kiki. Altro tema importante è lo scioglimento dei legami con la propria famiglia ambientandosi in un posto totalmente nuovo, passaggio non ovvio per alcune persone come il sottoscritto. Le tematiche non sono schiaffate in modo esplicito, ma si percepiscono tramite normalissime azioni quotidiane e questo risulta senza dubbio un pregio del prodotto.

Sarebbe tutto bello se non fosse per una cosa: è fin troppo dilatato il corpo centrale. Mentre l'inizio e il finale vantano un ritmo incalzante, la parte centrale dove Kiki fa le consegne e aiuta le persone la considero fin troppo ridondante questo anche perchè, a parte il conoscere nuovi personaggi, non ho percepito in ognuna di queste consegne messaggi così differenti.

Non il miglior film di Hayao, anche se, come direbbe il sommo Faluggi, è almeno una spanna sopra a ciò che mettono solitamente in sala. Se siete persone che amano scavare sui film per carpirne i messaggi, di sicuro ne troverete assai di più di quelli che ha trovato la mia zucca vuota, ma si sa, non sono un cinefilo o un esperto di cinema, sono un "esploratore": io espando le possibilità di scelta ai veri esperti che trarranno conclusioni più approfondite delle mie. In altri casi, risulta piacevole da guardare, ma non sarà un'esperienza particolarmente memorabile.

Gruppo COLLABORATORI Compagneros  @  24/04/2019 21:40:26
   7½ / 10
Un Miyazaki minore, forse, ma comunque un'opera buonissima, in cui si ritrovano le classiche tematiche del grande maestro giapponese, oltre allo stile dello Studio Ghibli. Bello.

halb  @  31/12/2018 22:58:18
   10 / 10
Semplicemente meraviglioso!

krystian  @  12/11/2018 08:44:26
   9½ / 10
Bellissimo, magico, colorato; visto e rivisto e non stufa mai, come ogni capolavoro di Miyazaki.

jek93  @  03/05/2018 10:47:59
   6 / 10
Fiaba per bambini CARINA, ma niente di più

daaani  @  10/09/2017 22:36:37
   7 / 10
Bello.
voglio anche io una strega che mi faccia le commissioni e che mi insegni il gattese eheh

Invia una mail all'autore del commento luca986  @  16/02/2017 02:29:40
   7½ / 10
Non il migliore del maestro, ma sempre un bel film.

uranian  @  01/10/2016 03:20:44
   9½ / 10
La miglior molly della mia vita.

Eneru  @  24/09/2015 00:11:57
   8½ / 10
Un ottimo film che tratta dell'emancipazione di una piccola strega che, per tradizione, deve avvenire all'età di 13 anni. La piccola si trova catapultata dalla semplice vita di campagna alla frenetica vita di una grande città, presso la quale svolgerà, non senza fatica, un lavoro. Nell'opera vengono messe in luce le diverse sfaccettature dell'amicizia, che trova difficile soprattutto per Tomba. Ben presente anche la determinazione, importante per raggiungere la maturità personale e per comprendere le proprie qualità. Notevole la affinità tra magia e arte.

Invia una mail all'autore del commento Andre82  @  13/02/2015 20:12:32
   7 / 10
Altro bel film d'animazione di Miyazaki buono per tutte le età.

James_Ford89  @  26/09/2014 23:54:32
   7 / 10
Miyazaki = garanzia. Certo, non uno dei suoi lavori migliori, ma resta un valido film per tutte le età. Fantastico il personaggio di Jiji. Consigliato.

alex94  @  20/09/2014 13:23:58
   8 / 10
Altro stupendo film d'animazione realizzato da Hayao Miyazaki.
La trama nonostante sia piuttosto leggera è molto bella e non annoia mai.
Stupendo dal punto di vista estetico.
Consigliato a tutti,grandi e piccini.

Dick  @  25/07/2014 15:14:02
   8 / 10
Bella e simpatica fiaba moderna che racconta il viaggio d' iniziazione e di maturazione della protagonista Kiki, una giovane strega che va incontro al suo destino. Leggero e spensierato dove comunque non mancano spunti di riflessione nelle difficoltà che incontra la protagonista con gli abitanti della città.

topsecret  @  29/05/2014 17:15:49
   8 / 10
La poetica di Miyazaki ha ogni volta il potere di far tornare bambini e questo KIKI riesce a mantenere intatta quella gioia e quel disincanto che caratterizzano quell'età.
Un bellissimo film d'animazione che punta con decisione al cuore dello spettatore inebriandolo di colori, magia e tanti buoni sentimenti.
Un film per tutti che mette addosso tanta allegria e spensieratezza.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  28/05/2014 11:49:13
   7 / 10
Con incredibile ritardo ecco arrivare in Italia una nuova fiaba del maestro dell'animazione Giapponese. Appunto una "fiaba", piu' vicina al "Mio vicino Totoro" che a storie piu' adulte come "La citta' incantata".
Non per questo il cartone sia da scartare, anzi... Viene affrontato il tema del passaggio alla vita adulta di una ragazzina che lascia la famiglia per seguire la sua strada. Accompagnata da un fedele gattino... incredibile come Miyazaki riesca ad imprimere cosi tanta dolcezza e tenerezza in questo personaggio.
Una piacevole visione per grandi e piccini.

horror83  @  25/03/2014 10:30:55
   8 / 10
Continua la mia carrellata dei cartoni del Maestro Hayao Miyazaki. Anche questo cartone mi è piaciuto molto. Quando c'è una ragazzina come protagonista, io lo preferisco. Poi questa non è una semplice ragazzina, ma è una piccola strega che vola sulla scopa, ha il vestito nero, e il gattino parlante, nero, e di nome Jiji, (che assomiglia alla gattina di Sailor moon, Luna). Penso che i cartoni con le protagoniste al femminile, e con un età tra i 10 e i 13 anni, siano i migliori, i più dolci, e quelli che ti entrano più facilmente nel cuore. Almeno a me succede così.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Belli i disegni e i colori accesi.

Ps: secondo me i giapponesi ce l'hanno nel sangue di fare i cartoni, basta vedere anche tutti i cartoni degli anni '80 e '90 che sono stati trasmessi qui in Italia. E io ovviamente li ho seguiti quasi tutti quando ero bambina/ragazzina. Una cosa che posso dire di positivo degli anni '80 e '90 sono proprio i cartoni giapponesi, che le nuove generazioni non potranno goderne come l'abbiamo fatto noi nati negli anni '80. Le nuove generazioni se li sognano dei cartoni così. (a meno che non facciano delle replice! Con qualche cartone le fanno, ma non con tutti).

pak7  @  07/01/2014 22:35:56
   8 / 10
Miyazaki lo conosco poco e non quanto meriterebbe. Una pelllicola che risale al lontano 1989, ma che sarà sicuramente ancora fresca nella memoria di chi lo vide al cinema in quegli anni. Una pellicola dolce, che tocca il cuore, e che insegna ai bambini (ma non solo) quanto può essere bello guadagnarsi da vivere lavorando e impegnandosi a fondo, cercando di dare il meglio di sè in ogni stiuazione (mi viene in mente, per esempio, la scena quando Kiki si ferma ad aiutare la vecchietta per cucinare lo sfornato per la nipote di lei).

Invia una mail all'autore del commento albatros70  @  30/11/2013 01:08:01
   7½ / 10
Un tuffo bellissimo e rilassante in un mondo fatto di splendidi colori e paesaggi dolcissimi e mozzafiato disegnati in maniera superba. I valori pregnanti del regista, ossia l'amicizia, il lavoro come conquista e valorizzazione sociale, l'amore infantile ci sono tutti anche in questo film che merita assolutamente una visione. Il gatto Gigi una piccola perla.....

Bluesky  @  18/07/2013 22:42:40
   7 / 10
Carino e dolce film dello studio Ghibli.. non il suo migliore peró

ely87  @  21/06/2013 10:58:06
   7 / 10
bella favoletta....ma non al livello degli altri film di successo come il castello errante e la città incantata...

TheShadow91  @  15/06/2013 14:11:39
   7½ / 10
Senza mostrare qualcosa di particolarmente imprimente e innovativo,Myazaki in questo piacevolissimo film,ci mostra un pò la sintesi dei valori morali che è solito insegnarci.La crescita,il dovere di lavorare e di aiutare gli altri,l'innocente amore fanciullesco e così via.Il film in sè è una piacevolissima favoletta ben animata,ma stavolta non raggiungiamo l'epicità dei mostri sacri come Mononke e Laputa

Edredone  @  18/05/2013 15:56:23
   7 / 10
il solito delizioso Miyazaki da non perdere per gli appassionati come me ma per tutti gli altri attenzione, non è un capolavoro come la città incantata o il castello errante di howl.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  15/05/2013 18:36:24
   7 / 10
Il segreto di Miyazaki è nella sua estrema semplicità nel raccontare una storia di formazione. Semplicità che non vuol dire affatto superficiale o banale. Kiki è l'inizio di un percorso che porterà la protagonista verso il mondo adulto: affrontare un nuovo contesto, cavarsela da sola, trovare nuove amicizie. Andare avanti quindi con la consapevolezza che nuove cose può voler dire addio a quelle vecchie: l'esuberanza istintiva dell'infanzia (perdita momentanea della magia), il distacco dalla famiglia.
Molto bello il personaggio di Kiki su cui ruota la storia ma ben caratterizzati anche i personaggi di contorno, specie quelli femminili, anzi volutamente quasi tutto al femminile (ad esclusione di Tombo, l'amico di KIki), ad evidenziare probabilmente una mancanza di modernità nella società giapponese nei confronti della donna, qui caratterizzate da figure dalla personalità piuttosto spiccata e forte.
Non è uno dei miei film preferiti del regista giapponese, ma tanto di cappello comunque.

Manticora  @  09/05/2013 18:13:15
   9 / 10
Finalmente! Kiki è una delle opere di Miyazachi che non avevo mai visto, così ho ovviato. Un bellissimo film sul tema della crescita, dell'amicizia e della solitudine, in cui Kiki deve iniziare il suo apprendistato da strega e vivrà diverse avventure. Come ormai ci ha abituati Miyazachi riesce a creare capolavori sempiterni, e in questo caso ancora una volta lo fà in maniera sublime. Soltanto la presenza del gatto Gigi unico compagno di kiki è qualcosa di bellissimo, il piccolo animale le parla, l'aiuta e rappresenta anche lui parte della magia che ad un certo punto

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
In questo contesto il tema dell'identità è importantissimo, perchè se non sei ciò che sei allora non ti rimane niente, fortunantamente l'amicizia e l'amore temi pregnanti di Miyazachi possono essere più potenti di qualsiasi altra forza. Un film animato benissimo, si fatica pensare che è stato disegnato tutto a mano, musiche perfettamente a tono, con le bellissime hit che sentiamo sia all'inizio che alla fine, poi gli ambienti i paesaggi, i personaggi, la città assomiglia a Stoccolma, i temi e gli oggetti cari a Miyazachi ci sono tutti, il mare, gli aerei, e la magia. Insomma un grande capolavoro del passato che merita di essere visto e rivisto.

Ch.Chaplin  @  06/05/2013 23:23:47
   9 / 10
poesia allo stato puro. non il migliore di miyazaki, ma sicuramente stupefacente. una sorta di bildungsroman in stile nipponico. anche se profumo di mitteleuropa.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  06/05/2013 19:05:10
   8 / 10
Molti film di Miyazaki hanno il respiro infinito del plot televisivo, proprio per questa ragione anche Kiki appare una specie di capolavoro incompiuto... Ma è un altro bellissimo tuffo in un mondo di colori, di bellezza che infonde serenità, di morale (il tema dell'iniziazione...) dove trovare tutto quel mondo sospeso e perduto dei valori "alti" contro le avversità. Non sono certo come i supereroi americani, che cadono e vincono, ma semplici "eletti" che chiedono umilmente all'universo circostante di rendersi utili. E le invenzioni stilistiche, e visive sono davvero tante... fra tutte, segnalo la sequenza dello stormo degli uccelli verso il proprio habitat, e l'immagine del dirigibile, un monolite che spicca il volo, in un progresso che esalta l'Icaro che c'è in tutti noi, perché in tutto il film si "vola" molto. E questa natura fluttuante e diversa, in assoluta simbiosi. Come per magia

eletar  @  01/05/2013 23:12:39
   7½ / 10
Come sempre il grande Miyazaki riesce sempre a trasportarci nel mondo della magia e a ricordarci come era bello esser bimbi regalandoci ogni volta originali ed emozionanti nuove avventure..La storia che Miyazaki quest volta ci racconta è quella di una ragazzina alle prese con l'avventura della crescita.Compito di Kiki è quello di diventare indipendente. Dovrà imparare a far fronte ad una realtà che spesso si rivela grigia e deludente, senza permettere che essa vada a oscurare le sue speranze e sbiadire i colori dei suoi sogni.Conoscerà un mondo abitato da persone più "ostili" e chiuse e altre più disponibili, tra cui alcuni personaggi secondari meravigliosamente caratterizzati, nonostante i pochi minuti di presenza scenica.La magia non è quindi protagonista ma strumento. Il regista se ne serve per rendere interessante e speciale qualcosa di normale e difficile.
Oggi siamo abituati a prodotti d'animazione frutto di una straordinaria opera di grafica computerizzata, di grandissimo impatto visivo, alcuni dei quali degli assoluti capolavori.Eppure la semplicità e la dolcezza delle pellicole di Miyazaki sono un valore necessario da riscoprire tanto per i bambini quanto per gli adulti.
Nel disegno risiedono una delicatezza e una serenità che il computer non è in grado di riprodurre

Gruppo STAFF, Moderatore priss  @  30/04/2013 10:00:32
   8 / 10
E' stata una vera gioia poter rivedere questo piccolo gioiellino di Miyazaki Hayao sul grande schermo. Una pellicola di quasi 25 anni fa che trova (finalmente!) il suo posto nelle sale italiane accanto ad animazioni 3D e spettacolari animazioni computerizzate in forza dei suoi disegni eccezionali, colori caleidoscopici e dell'ottima caratterizzazione dei personaggi.
Rispetto a lungometraggi quali "La Città incantata", "Mononoke" e "Nausicaa" di certo risulta più semplice indirizza ai più piccoli, la sceneggiatura è assolutamente lineare e Miyazaki evita allegorie o metafore che spesso caratterizzano la sua produzione. Quel che resta è un film pulito, leggero, di straordinaria delicatezza, in cui la magia è un elemento naturale. Da vedere assolutamente con un bimbo di 5 anni accanto perché è uno straordinario privilegio sentire l'emozione che nei piccoli sa suscitare.

3 risposte al commento
Ultima risposta 01/05/2013 16.00.33
Visualizza / Rispondi al commento
NutriaDanzante  @  29/04/2013 20:41:19
   8 / 10
Leggero nel suo splendore animato. Un film d'animazione in grado di dare emozioni e trasmettere un senso di responsabilità fronte alla vita che prima o poi tutti devono affrontare.

laky  @  28/04/2013 00:40:34
   8 / 10
Un cartone che fa tornare indietro lo spettatore di 20 anni. La storia di per sé non è eccezionale, ma ogni fotogramma è un'opera d'arte e l'atmosfera che si respira durante la visione è pura magia. Quella magia che ai giorni nostri purtroppo è andata perduta.

Sakurambo  @  11/02/2013 12:52:45
   7½ / 10
Personalmente darei 10 perchè sono legato a questo lungometraggio, molto dolce e simpatico, ma obiettivamente sta sotto a quasi tutti gli altri dello studio ghibli. Manca quel qualcosa, non nei disegni ma nelle atmosfere e nella trama, quella magia che in altri ho trovato e che qui non ho sentito.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR rain  @  02/02/2013 13:51:12
   7 / 10
Probabilmente è uno dei lungometraggi di Miyazaki che mi hanno convinto di meno, anche atipico visto il taglio europeo e la mancanza di quelle tematiche che hanno reso celebre il regista nipponico. Nonostante ciò riesce a regalare una spensierata ora e mezza ricca di magia.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR pier91  @  28/04/2012 12:30:45
   8 / 10
"Io fino a prima ho sempre volato senza pensarci, però adesso non riesco neanche più a ricordare come riuscissi a farlo."
Una streghetta approda in una città sconosciuta e si sente un pesce fuor d'acqua. Fortunatamente trova una persona gentile che le offre un lavoro congeniale al suo dono. Potrebbe essere felice, ma il senso di inadeguatezza è troppo pesante. Inevitabile la crisi: non riesce più a volare. Quella che sembra una tragedia si rivela un'opportunità per liberarsi di tante paure. Riacquistate le doti magiche (quasi tutte), Kiki scrive una lettera alla famiglia, concisa e bellissima. Il finale, per quanto lieto, ha la firma inconfondibile di Miyazaki. Ci si rende conto che non c'è stata una vera risoluzione, ma un'evoluzione, e che altre ve ne saranno.
Una storia così semplice è apprezzabile da chiunque, ma un bambino non riuscirebbe a coglierne la profondità straordinaria. Vorrei mi fosse stata regalata una copia di questo film a diciotto anni.

Testu  @  11/04/2012 17:58:19
   6½ / 10
Grazioso. Ottimi i personaggi, dalla panettiera incinta al gatto parlante, fino al ragazzotto molesto Ben resa anche la città e il volo non sempre sotto controllo. Il film però tende a rendere l'ambientazione della diffidente streghetta più ardua e lunga di quanto appaia necessario e ha momenti un po vuoti che non risparmiano sbadigli.

adrmb  @  18/03/2012 19:26:12
   8 / 10
Forse l'assenza di allegorie o metafore, forse l'assenza di una storia incentrata in un mondo magico; saranno questi gli elementi a causa della cui assenza "Kiki consegne a domicilio" è considerato un gradino inferiore agli altri film di Miyazaki?
Personalmente non riesco ad essere d'accordo con tale critica; certo, non siamo sui picchi de "La città incantata" o "Principessa Mononoke", ma personalmente lo inserirei a metà strada fra questi due Capolavori del maestro, e le sue due opere "semplici" ("Ponyo sulla Scogliera" e "Il mio vicino Totoro").
Stupendi i paesaggi, la musica lievemente francese, le caratterizzazioni dei vari personaggi.
Mi è piaciuto in particolar modo il fatto che Hayao non abbia riproposto il tipico clichè dei film sui maghetti: ovvero che scoprono di avere poteri magici nella preadolescenza, diventano i Prescelti per qualche missione, sono ostacolati da qualche antagonista che vuole i loro poteri (Bibi docet), bensì è la stessa Kiki che da umana affronta tutte le sfide che le vengono imposte, seppur essere magico. (Credo che tale tema sia poi stato ripreso con Chihiro).
Peccato per il finale, sinceramente un pochino frettoloso.
Certo, questo Kiki non è un capolavoro imperdibile ma il delicato e affascinante tocco dello Studio Ghibli mi ha provocato quel calore che sento ogni qual volta che visiono una qualche loro opera.
8-

1 risposta al commento
Ultima risposta 18/03/2012 19.42.50
Visualizza / Rispondi al commento
gemellino86  @  18/03/2012 12:00:29
   8 / 10
Davvero un film bello e grazioso. Non è uno dei migliori del regista nipponico ma ha certamente un suo fascino. Bei disegni e storia da incantare i più piccoli.

4 risposte al commento
Ultima risposta 19/03/2012 15.27.05
Visualizza / Rispondi al commento
Lory_noir  @  02/11/2011 15:59:52
   7 / 10
Molto carino, anche se l'ho trovato un gradino più in basso rispetto agli altri Miyazaki che ho visto. La cosa che mi è piaciuta di più è che malgrado i fatti raccontati, alquanto semplici, il film fa respirare senso di libertà e i paesaggi sono molto belli.

Invia una mail all'autore del commento Suskis  @  19/08/2011 11:55:14
   7½ / 10
Un po'come Ponyo, è un film dedicato ai più piccoli. Tratta dei tremi della crescita, dell'arte e dell'amicizia. La cosa migliore sono i paesaggi, sia naturali che urbani, che mostrano la grande ricerca fatta in europa da Miyazaki. Forse poteva essere più adatto a una serie tv (anche perchè di Kiki esistono ormai 5 libri)

mirydl  @  28/03/2011 09:20:29
   8½ / 10
Gruppo COLLABORATORI SENIOR jack_torrence  @  22/11/2010 23:21:59
   8 / 10
Questo racconto di formazione di una ragazzina tredicenne è il mio Miyazaki preferito della prima fase della sua cinematografia (per me c'è un "prima" e un "dopo" "La principessa Mononoke", vero punto di svolta).
Alla pari con esso, forse, "Il mio vicino Totoro": tuttavia personalmente gli preferisco questo "Kiki", che trovo delizioso.

Le avventure di una tredicenne che deve divenire precocemente autonoma e arrivare a rafforzare la sua fiducia in se stessa sono trasposte in maniera magnifica in una favola che si basa su un topos del cinema di Miyazaki: la peculiare caparbietà e determinazione di una giovane ragazza.
Miyazaki allude alla contemporaneità e all'irresolutezza sempre più dominante non solo tra gli adolescenti, ma anche tra i giovani adulti. E propone come sempre un modello positivo, un'altra delle sue non convenzionali eroine.

Menzione speciale per il gattino nero, dolcissimo ed esilarante - la mascotte del film.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR elio91  @  01/04/2010 23:15:50
   7 / 10
Delizioso anche questo anime di Miyazaki la cui forza risiede nell'incredibile semplicità della storia e di disegni sempre più belli da vedere.
Personaggi semplici come non mai,storia che si trascina fino alla fine senza nulla di importante da dire se non che ti infonde una grande serenità e dolcezza.
Buonissimo anche il doppiaggio e molto belle le musiche.

camifilm  @  14/02/2010 15:00:03
   7 / 10
Una animazione che accantona i temi ecologici (spesso presenti nelle opere del maestro, come anche nel mare sporco di PONYO), e si lascia guardare con serenità.
Una storia semplice, delicata, nessun personaggio strano o di fantasia nipponica, solo una bambina di 13 anni che vuole diventare una buona strega e aiuta tutti.
Bello come sempre il disegno e la cura dei dettagli e il realismo dei paesaggi, siano essi naturali o cittadini.
Non è una storia divertente, non ci sono gag particolrmente coinvolgenti, ma si tratta di un racconto come una fiaba, che possono guardare anche i bambini.

Il mio voto va al disegno, la storia non mi ha coinvolto più di tanto, anche se lascia un senso di armonia e serenità. Una bambina che lotta, per divenire quello che deve.. e quello che vuole.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento Silly  @  10/10/2009 13:39:50
   8 / 10
Le vicende di Kiki alle presa con l'iniziazione alla vita da strega (la vita adulta insomma, ad appena 13 anni), risultano leggermente più semplici nel loro insieme, rispetto alla complessità narrativa delle altre opere del maestro. Ma quello che più mi ha colpito è il senso di rilassatezza, di serenità e di incanto dato dalla maestosa bellezza dei disegni. Io mi sento bene, sono felice quando vedo i gli anime di Miyazaki. E ogni volta, questa capacità, mi sorprende.

Ma quanto è simpatico Jiji???? :-)

Gruppo COLLABORATORI Zero00  @  28/08/2009 11:19:07
   7½ / 10
Film di una dolcezza incredibile. Personaggi a cui ti affezioni (cosa che vale, del resto, per tutti i film di M.), storia abbastanza lineare, simpatica ma non per questo stupida. Secondo me un'opera minore perchè priva della profondità tipica dei lavori del maestro. Ho preferito altro, in pratica, ma per semplice affinità.

Invia una mail all'autore del commento ilgiusto  @  15/04/2009 11:22:32
   10 / 10
A mio parere questo è il vero capolavoro di Miyazaki.
Un film semplice e sincero, privo della ridondanza eccessiva di tematiche che caratterizza le altre opere del regista, è invece pulito e intenso e sincero come un giardino zen che punta in silenzio al profondo nostro cuore di esseri umani, grandi prima ancora che piccini.
Vai Kiki
Vai Kiki
Vai Kiki
Capolavoro assoluto.

2 risposte al commento
Ultima risposta 17/04/2009 11.47.39
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI peter-ray  @  12/04/2009 16:45:36
   8 / 10
Il fatto che sia un film meno magico e onirico non lo rende inferiore ad altre opere.
La semplicità e la genuinità con cui viene raccontata questa storia apparentemente banale lo rende ammirevole.

Certamente non è la sua opera migliore, ma è un piacevolissimo cartone che mette in luce con delicatezza quell'ingenuità di cui a volte tutti avremmo bisogno.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

VikCrow  @  07/03/2009 23:24:30
   7½ / 10
Una deliziosa favola intrisa di magia e poeticità. Forse il film di Miyazaki che più mi ha divertito in fatto di comicità, ma sicuramente non il suo vertice artistico.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR quadruplo  @  05/03/2009 16:31:17
   7 / 10
Essenzialmente in linea con i commenti "amici", questo è forse l'anime più occidentale di Miyazaki.
Bella la prima parte, cala nella seconda.

1 risposta al commento
Ultima risposta 18/04/2009 19.05.48
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gatsu  @  29/12/2008 23:24:28
   6½ / 10
Be si, anche lui fa film "normali" ogni tanto ! Non bisogna però prenderlo alla leggera. E' comunque una storia carina da vedere, anche se non è visionario come gli altri, è sempre un film fuori dal comune!

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

marg˛  @  14/11/2008 10:53:36
   7½ / 10
Vale sempre la pena guardarsi un'opera di Miyazaki, anche quando il target è un pò più infantile. Il film è di quasi 20 anni fa ma l'animazione è sempre stupenda ed è bello sapere che la poesia e semplicità del maestro resistono al passare del tempo.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR ferro84  @  23/10/2008 02:00:02
   6 / 10
E no questo film da Myazaki proprio non me l'aspettavo.
Scialbo, piatto con una storia veramente labile, trita e ritrita.
Poi francamente la bimbetta è insopportabile, in tutti i film di Myazaki c'è sempre un'atmosfera unica e magica condita da una dolcezza infinita.
In Kiki la dolcezza diventa un fastidioso buonismo e poco c'è delle bellissime atmosfere dei suoi altri film.

Insomma in questi termini il film si può paragonare ai cartoon Disney e a questo punto preferisco gli originali americani.

Solo per bambini merita la sufficienza perchè piacerà ma sicuramente questo è il peggior film tra quelli che ho visto del maestro.

1 risposta al commento
Ultima risposta 23/10/2008 05.19.29
Visualizza / Rispondi al commento
edo88  @  18/10/2008 20:35:46
   8½ / 10
Non ha la potenza narrativa, visiva e comunicativa degli altri capolavori del Maestro, ma è comunque un ottimo film d'animazione con personaggi deliziosi e una storia niente male.
Simpaticissima Kiki!

Max78  @  20/09/2008 15:44:38
   9 / 10
A volte quando si diventa grandi ci si rende conto di aver smarrito la magia, quel tocco magico che da piccoli illuminava ogni cosa. Miyazaki ha il dono di farcelo riassaporare in ogni sua opera, cosicché forse anche per un solo istante torneremo a volare.

Veramente geniale l'idea della streghetta Pony Express.

9 risposte al commento
Ultima risposta 09/02/2009 22.19.23
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento Enzo001  @  23/05/2008 12:16:17
   7 / 10
"Kiki consegne a domicilio" è il cartone di Miyazaki che mi ha emozionato e coinvolto meno.
Oggettivamente, comunque, la pellicola è davvero pregevole e gode di svariati punti di forza: regia del maestro (spettacolari le scene di volo, simili alle splendide sequenze di "Laputa: il castello nel cielo"), disegni eccezionali, colori sgargianti, musiche evocative, ambientazioni suggestive, ottime caratterizzazioni dei personaggi.
Il coinvolgimento dello spettatore si mantiene costante, tuttavia inferiore rispetto ad altre straordinarie pellicole quali "Il mio vicino Totoro", "La città incantata" o "Principessa Mononoke". Il soggetto è certamente interessante, ma la sceneggiatura si presenta più che lineare e pare accostarsi significativamente allo stile disney. Miyazaki accantona in parte le tematiche classiche caratterizzanti la sua animazione, evitando allegorie o metafore. La morale è una: sfruttare le proprie capacità, non arrendersi dinanzi alle difficoltà.
Senza ombra di dubbio un'opera minore, indirizzata ad un pubblico di soli ragazzi.

5 risposte al commento
Ultima risposta 12/04/2009 17.51.53
Visualizza / Rispondi al commento
genzo24  @  22/04/2008 05:45:37
   8 / 10
divertente e ben animato(come al solito) ma almeno 2 gradini sotto la citta incantata e mononoke...

alina2285  @  18/03/2008 14:42:41
   8 / 10
Film molto carino, con una storia un pò più banale rispetto agli altri capolavori di Miyazaki ma comunque merita di essere visto!!

Signor Wolf  @  30/01/2008 00:14:45
   7½ / 10
Buon film d' animazione anche se non ha presa come altre storie di miyazaki, ottima la sequenza finale, metodo già usato in nausicaa

Claymore  @  16/10/2007 17:29:36
   8½ / 10
Solito capolavoro di Miyazaki :)
Certo non particolarmente complicata come storia, ma disegni e animazione spettacolari!!! Mi piace molto il personaggio di Kiki e della ragazza pittrice nel bosco (Ursula? mi sembra....), entrambe doppiate dalla fantastica e sorprendente Domitilla D'amico!!! O_o
Consigliato, film piacevolissimo! ^_^

Gruppo REDAZIONE VincentVega1  @  24/09/2007 11:01:41
   7 / 10
a differenza degli altri film di mijazaki questo è meno impegnato e dedicato forse ad un pubblico un pò più piccino! le note positive non mancano comunque, come i bellissimi disegni (1989!!!) e la grandissima e simpaticissima protagonista che non si dà mai per vinta, grazie soprattutto alle persone di cui è circondata!! bella la scena finale, meglio di spiderman (non ci vuole molto )!!!

Exodus  @  25/02/2007 13:53:53
   7½ / 10
Spensierato, pieno di brio e di simpatia; e si è detto tutto!
Bravo Hayao!

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Andre85  @  12/02/2007 20:17:03
   8 / 10
delizioso film di miyazaki, dove la piccola e indipendente streghetta kiki cerca di tirare a campare utilizzando la propria magia, tentando di aiutare il prossimo.

doppiak  @  20/08/2006 11:32:36
   7½ / 10
cartone godibile ma lontano da 'la citta incantata' e principessa mononoke

KANE  @  21/10/2005 13:23:44
   9 / 10
stupendo film di Hayao Miyazaki!!
ritornano prepotenti le sue manie su tutto ciò che puo volare, eliche aerei e quant'altro, conpresa una scopa!! :)
garanzia di qualità per una favola dello studio ghibli!!!

Kr0nK  @  04/09/2005 15:36:15
   10 / 10
Altro capolavoro di Miyazaki

Raistlin  @  29/10/2004 13:20:31
   9 / 10
Di una dolcezza infinita, narrazione delicata e stiloso fino all'ultimo frame.

merlino976  @  09/10/2004 13:52:02
   8 / 10
Magari meriterebbe qualcosa in meno, ma miyazaki sotto l'otto non ci deve proprio stare! Comunque dei suoi film questo è probabilmente il più indicato a un pubblico infantile ed è anche quello che si avvicina di più allo stile disney

Sanachan  @  28/09/2004 16:55:25
   8 / 10
Tenera fiaba,indirizzato ad un pubblico baby rispetto a Mononoke e Nausicaa,ma come sempre da vedere.
Del resto quanti di noi nonostante l'avanzata età non si perdono un nuovo arrivato disney o pixar...
La piccola streghetta KiKi e i suoi amici rimangono nel cuore,proprio come gli eroi americani,se non d+....

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico


1010751 commenti su 44444 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net