irreversible regia di Gaspar Noè Francia 2002
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

irreversible (2002)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film IRREVERSIBLE

Titolo Originale: IRREVERSIBLE

RegiaGaspar Noè

InterpretiMonica Bellucci, Vincent Cassel, Albert Dupontel, Jo Prestia, Philippe Nahon

Durata: h 1.35
NazionalitàFrancia 2002
Generedrammatico
Al cinema nel Maggio 2002

•  Altri film di Gaspar Noè

Trama del film Irreversible

Marcus è un uomo costretto a scoprire che alcuni gesti sono irreparabili e che il tempo può distruggere ogni cosa. Quando viene a sapere che la sua fidanzata, Alex, è stata violentata sconvolto, inizia col suo amico Pierre un'estenuante ricerca del colpevole, con una sola idea in testa: uccidere.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   4,87 / 10 (125 voti)4,87Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Irreversible, 125 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 2   Commenti Successivi »»

VincVega  @  28/02/2019 09:01:21
   7 / 10
Un film di una potenza unica, che in particolare nella prima parte, da proprio l'idea di una discesa negli inferi da parte dei due protagonisti Vincent Cassel e Albert Dupontel. La scena nel locale gay è spettacolare e da sola vale tutto il film. Poi a mio parere, il film cala d' interesse sempre di più e pure la scena famosa con la Bellucci non mi ha detto poi molto. Anche la noia, soprattutto nell'ultima parte fa capolino. Un film non per tutti, anche per i movimenti di macchina da presa, che a qualcuno hanno dato molto fastidio, personalmente ho apprezzato.

lukef  @  27/04/2018 18:40:07
   8 / 10
De gustibus non est disputandum, ma l'insufficienza a Irréversible parmi veramente una blasfemia. Leggo commenti che lo accusano di autocompiacimento, violenza gratuita e provocazione.. ma forse, cari ragazzi, per capire la poetica del regista avreste dovuto guardarvi prima gli altri due lavori di questa (specie di) trilogia.
Proprio in relazione ai suddetti, si legge qui una ulteriore evoluzione, sul piano visivo come su quello concettuale, che lo rende il perfetto anello di congiunzione con il successivo e altrettanto difficile "Enter the Void", convincendomi sempre più che Noé sia veramente tra i più talentuosi e dotati registi contemporanei.
Superata la centralità della morale in "Seul contre Tous", dove la fotografia era in un rapporto di completa sudditaza agli umori del protagonista, si arriva ad una descrizione degli eventi quasi più tradizionale, ma ricca di interventi registici invasivi e coraggiosi. Resta la centralità della pietà, o meglio della sua assenza, tra l'iperrealismo dello stupro e il surrealismo delle scene al "Rectum" (più che un locale notturno assomiglia a un girone dantesco... d'altra parte, quale posto migliore poteva scegliere il caro macellaio per ricominciare una nuova vita).
Non trovo che la costruzione invertita della timeline sia un virtuosismo né un'idea brillante in quanto tale (e.g. Memento); si tratta piuttosto di un mezzo funzionale al messaggio dell'opera che mira, secondo me, a marcare la fragilità del presente e la crudeltà del destino, così come i deliranti movimenti macchina ricalcano fedelmente la spirale inversa delle sorti (e della lucidità) dei protagonisti.
Poco da dire sulla recitazione della Bellucci, che non mi piace ma trovo più che accettabile.. anche nel famoso e interminabile piano sequenza che non dev'essere stato proprio una passeggiata.
In conclusione, ignorate le critiche e i tanti commenti negativi, e guardatelo. Forse non piacerà comunque, ma rappresenta qualcosa che difficilmente si trova altrove; come altri film brillanti, la sua più grande colpa è stata quella di usare dei nomi "chiacchierati" come Cassel e Bellucci, attirando (e scatenando) il grande pubblico per un film che effettivamente dovrebbe essere indirizzato a una nicchia.

Spera  @  12/01/2017 17:05:16
   7½ / 10
(spoiler)

L'unica pecca del film è Monica Bellucci.

Davvero non capisco tutti questi 1 buttati li ad un film che di certo 1 non merita.
Capisco anche però che il geniale Noè, spesso nello spettatore non preparato, possa generare fastidio, nausea, rabbia.
Si potrebbe avere anche l'impulso improvviso di spegnere lo schermo per non vedere l'orrore.
Qualcuno addirittura dice che non vi è una trama, tra l'altro semplicissima e che si capisce dopo poco.

Riconosciamo subito la mano di Noè con i suoi voli dall'alto che ci introducono nella storia.
Da notare come la gran parte delle scene siano dei piani sequenza per nulla facili da realizzare, sia a livello recitativo che registico.
Irreversible, oltre alla particolarità di andare a ritroso nel tempo per raccontare un evento tragico, è un film particolarmente violento ed esplicito come d'altronde tutte le altre opere del regista.

Subito un riferimento a "Seul contre tous", lo stesso Nahon all'inizio di questo film confessa di aver avuto un rapporto sessuale con la figlia.
Si aprono le porte per un viaggio che ci porterà nel tragico e cupo mondo della violenza sulle donne, tema più che mai attuale.

Nonostante abbia visto di tutto per me è molto difficili sostenere quei famosi 9 minuti di stupro in piano sequenza. E' più forte di me, non ce la faccio.
E non ci ho visto noia, autocompiacimento o altre *******.
Ci ho visto solo tanta impotenza davanti all'orrore della violenza.
E anche voi...non c'è stata noia (davanti ad una scena del genere?) o altro.
E' solo che come me non si può sostenere una visione tanto insistita di ciò che sta accadendo, nonostante la consapevolezza che è tutto finto.
Puoi solo guardare per tutta la durata della scena. Nessun tipo di interruzione, nemmeno un taglio che possa per un attimo farti respirare. Non c'è niente a interrompere quello spettacolo inguardabile.
E non mi riferisco alla recitazione della Bellucci, qui "portata" molto bene dall'altro attore che gira la scena con lei.
Tanta difficoltà per arrivare alla fine di questa sequenza, tanta rabbia nel pensare che in fondo nel mondo, quelle violenze accadono ogni giorno.
Ancora più difficile da digerire quando vedendo lo stupratore in faccia si capisce che non era stato lui a morire sotto i colpi della vendetta di Cassel e del suo amico ad inizio film.
Noè non ci da nemmeno quel contentino anzi con questo espediente rende il mondo degli umani ancora più tetro e ributtante: nemmeno un pò di giustizia per quelle povere anime torturate (ci metto dentro tutto il trio).
Anzi che dico trio...andando a ritroso scopriamo che la donna era anche incinta, le vite distrutte sono quattro.

Nemmeno il sogno premonitore (lei si trova in un tunnel rosso che poi si rompe - ovviamente si tratta del suo ano), che la protagonista fa il giorno prima di essere sodomizzata nel sottopassaggio, la aiuta ad evitare la tragedia alla quale sta andando in contro.

Da antologia del cinema l'entrata nel locale gay sadomaso del Rectum (non a caso non vi è nemmeno una presenza femminile all'interno, come se il male e la violenza fossero una prerogativa solo di umani maschi - non so quanto ci siano dei pregiudizi sessuali/razzisti in Noè) una discesa negli inferi che raramente mi ha causato tanto sconforto e disturbo.
il vorticare della telecamera in mezzo a tutto quel degrado mi riappare periodicamente davanti agli occhi, un' immagine difficile da cancellare.

Finale prevedibile andando il film a ritroso.
Non poteva che finire così.
Un pugno nello stomaco talmente forte e intenso aveva bisogno di un finale sereno: ancora niente è accaduto, tutti stanno bene, l'illusione della vita ci regala un momento di spensieratezza. Un momento da godersi per riprendere speranza pensando che forse qualcosa può cambiare...ma prima che accada l'irreparabile, l'irreversibile.
O forse si va oltre, si torna indietro ancora, fino ai flash del principio, fino alla nascita. Fino a non essere mai nati.

"Il tempo distrugge ogni cosa"

Crabbe  @  14/03/2016 09:47:35
   7 / 10
Montaggio frenetico, racconto a ritroso per un film sporco e disturbante.

Noè virtuoso supportato da un ottimo cast (esclusa la Bellucci).

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  10/12/2015 21:45:24
   5 / 10
Irreversible è un film che mi ha convinto poco. Il percorso a ritroso della narrazione è una semplice concatenazione di fatti e di personaggi solo abbozzati. L'irreversibilità di essi è un processo che non può essere cambiato nè ridefinito. Vengono distrutti i sogni di una madre, la vendetta distrugge vite umane. Il film di Noè offre spaccati interessanti come l'antro infernale del Rectum, ma la tanto controversa scena dello stupro è francamente troppo lunga e compiaciuta. Ed il troppo compiacimento in me ha generato solo noia. E' un processo irreversibile dove il caos finale (iniziale), definito da una regia a volte irritante, trova il suo contraltare nell'ordine iniziale (finale) dove la regia è più convenzionale e statica, ma nel complesso i dialoghi mancano dall'inizio alla fine, essendo di una banalità sconcertante.

TheLory  @  24/05/2015 11:02:30
   4 / 10
Mi sono chiesta se i miei sbadigli potessero essere la conseguenza della visione di un'opera d'arte, come succede visitando un museo controvoglia, e sono arrivata alla conclusione che NO.

lord_arioch  @  25/04/2015 19:57:49
   8½ / 10
putrido,malsano,disgutoso,eccessivo ed estremamente malato siamo tutti d'accordo. ma chi ha detto che per apprezzare una cosa debba essere necessariamente bella e piacevole?

l'inizio (la fine) è una parte terribile fino a quel piano sequenza da panico (sicuramente la scena di stupro più angosciante e credibile di tutti i tempi, soprattutto quando in lontananza si vede quell'ombra che facendo finta di niente si volta e se ne va lasciando la ragazza al suo triste destino...praticamente la realtà di tutti i giorni).

la fine (l'inizio) è altrettanto squallida,triste e pessimista, tutt'altro che noiosa anzi in linea con l'intera opera, e poi il calo di ritmo era inevitabile vista la storia.

se non è un capolavoro poco ci manca, cassel poi è bravissimo come sempre.

JOKER1926  @  05/01/2015 16:03:04
   7 / 10
Un primo ma già decisivo segnale emerge dal titolo della fatica di Gaspar Noè dei primi anni duemila, "Irreversible" ha nella sua essenza, nel suo titolo, tutto il male e il paradosso di questo mondo.

Nel film di questo regista particolare c'è un duo abbastanza famoso, si tratta di Vincent Cassel e di Monica Bellucci. Il film comunque, al di la dei suoi attori, vive dentro un piano funesto e apparentemente senza senso specifico.

"Irreversible" in effetti è lontano da qualsiasi concetto legato allo standard; la macchina da presa di Gaspar Noè si muove lontano dalle cose comuni; il montaggio è stile "Memento" e questo significa che lo spettatore è condotto in un contesto alternativo; poi oltre ad ogni artificio registico (inquadrature e montaggio) è introdotto nell'apparato un plot di vendetta e sangue. Le sequenze forti abbondano, la violenza psicologica è quasi sempre presente; forse molla la presa un po' nel finale grazie al gioco a "scalare" dello stesso regista.
Si avverte dunque col film di Noè un chiarissimo ma giustificato esercizio di stile, dopotutto un po' fine a se stesso; ma al medesimo tempo per chi piace assistere a storie di violenza artistica (utilizziamo questa sintetica forma) non rimarrà deluso; l'arte a suo modo si muove su fili personali e dunque criticabili fino ad un certo punto. Non è toccata alcuna proiettività eclatante di morale e spiegazione della violenza, e non intendiamo la violenza sinonimo di vendetta ma quella dell'uccisione nel sottopassaggio. Ma quanti film vogliono gravare sul significante? Tanti, e alle volte fanno persino colpo su un pubblico predisposto (ovviamente).

impanicato  @  18/11/2014 20:01:53
   7 / 10
Siamo di fronte ad una delle pellicole piú controverse degli ultimi anni. A Cannes non l'hanno mica presa bene, tutti ad infangare questo film.
Io sono dell'opinione che il cinema di Noé o si ama o si odia ed io sto nella prima fazione.
Innanzitutto al film viene applicato un montaggio molto particolare, stile "Memento" che rende molto visto il carattere dell'opera e per come viene divisa. Nella prima parte il ritmo é frenetico pregno di scene di violenza gratuita ed esagerata con virtuosismi del regista da far girar la testa. Frenetico é dir poco, é da mar di mare. La seconda parte é molto piú leggera e lenta con dialoghi interessanti, ma ridondanti, che portano il film ad una fine/inizio inaspettata.
Ció che divide é quel lunghissimo piano sequenza della durata di 17 minuti in cui viene violentata Monica Bellucci. Nauseante, perverso, inguardabile.
Ripeto, é tutta una questione di gusti. Tecnicamente é sperimentale, ma ben fatto.
Buona la prova di Vincent Cassel, un po' meno quella dell'ex moglie che commette anche l'errore di autodoppiarsi creando una voce quasi finta, di gomma.
Consigliato per chi vuole qualcosa di diverso, di eccessivo.

pinhead88  @  30/04/2014 21:36:33
   4 / 10
Un film arduo da seguire, non solo per le schifose scene di violenza prolungate e compiaciute(bleah!) ma più che altro per la regia. Una regia letteralmente schizzata e caotica, troppo caotica, sconnessa, inguardabile.
Tutto questo nella prima ''metà'' di film, dopodiché si assiste a tutto l'opposto, ovvero la noia e il nulla assoluto.
Un esperimento non riuscito.

GianniArshavin  @  30/04/2014 13:15:49
   6½ / 10
Quando ci si trova di fronte film del genere è sempre difficile e complicato decidere dove effettivamente finisca la mera provocazione e dove inizi la grande opera cinematografica.
Irreversible è un lavoro controverso , eccessivo e massacrato da tutti in maniera perentoria (sono riuscito a trovare solamente un paio di recensioni positive sul web). Nonostante io sia consapevole del fatto che il lavoro di Gaspar Noè non sia adatto a tutti sono riuscito a ricavare qualche aspetto positivo malgrado gli assurdi estremismi del film in questione.
Montato in maniera simile a "Memento" di Nolan , Irreversible è un R&R atipico per certi versi ma dalla trama lineare. Di atipico oltre al montaggio troviamo una regia frenetica nella prima mezz'ora (e quando dico frenetica intendo schizzata totalmente , al limite del mal di mare) e lunghissimi piano sequenza nella seconda parte. Questa precisa scelta di Noè evidenzia in modo netto gli stati d'animo dei personaggi e il clima attorno alle situazioni riprese. Per quanto possa risultare fastidiosa nella prima parte ed estenuante nella seconda non riesco del tutto a condannare la scelta del regista.
Assolutamente estreme le scene "famose" del prodotto , quella dello stupro e quella nel night; ancora una volta il cineasta oscilla fra provocazione e realismo , fra l'indugiare quasi compiaciuto in scene di violenza e il forte messaggio che si vuole trasmettere. Sinceramente avrei evitato un cosi pazzesco soffermarsi su sequenze simili , ma a visione conclusa oltre al disagio è impossibile non riflettere sulle conseguenze di certe azioni e su quanto possa essere penoso l'essere umano.
Di grande caratura le interpretazioni mentre i dialoghi , per quanto realistici , sono troppo ridondanti.
Il punto forte di Irreversible comunque rimane la forte e cruda attinenza alla realtà , croce e delizia di questo tipo di cinema.
Ricapitolando fra pregi e difetti , Gaspar Noè riesce comunque a lasciare qualcosa allo spettatore ; fra ribrezzo e metafora un modo di fare cinema per pochi ma comunque affascinante.

giraldiro  @  25/11/2013 00:39:09
   6½ / 10
Non male direi. Posso capire che a molti non sia piaciuto per via del genere un po' alternativo, ma tutto sommato si può guardare.



Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

mauro84  @  12/11/2013 22:09:41
   7 / 10
forse è passato troppo tempo per arrivar a vedermi stà pellicola drammatica, erotica e definita da cannes uno scandaloso film... bè una trama piacevole, possibilmente reale, ben fatta
la scena dello stupro al centro di tutto, nel bene e nella cattiva sorte!

attori da top, un Vincent Cassel rivalutato tanto, serio! una Monica Bellucci, icona di bellezza italiana che fà si l'attrice, ma è bella (nuda) brava (lo dimostra solo a letto) è forse poco ma gli ultimi 10 min la rendon omaggio

un regista che ha azzeccato al tempo il film e si è preso il suo merito!

per tutti gli amanti del genere drammatico non perdetelo!

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

BrundleFly  @  05/07/2013 09:10:04
   8 / 10
Media ingloriosa per un film che merita questo voto, o almeno la sufficienza, già solo per gli incredibili piani sequenza di cui è composto.
Classico esempio in cui quello che fa non è tanto la storia, ma il modo in cui viene raccontata.
La Bellucci è tanto bella quanto incapace a recitare e, come se non bastasse, si doppia da sola.
Un film non adatto ai più sensibili e ai "moralisti", mentre lo consiglio a chi vuole vedere un film girato con maestria, che narra con crudo realismo e senza tanti peli sulla lingua.

MonkeyIsland  @  17/06/2013 17:38:59
   4 / 10
Partendo dal presupposto che Noè non mi dispiace come regista e il suo Enter The Void mi era piaciuto qui invece siamo di fronte a un filmaccio.
Abbastanza reazionario e pieno di immagini violente che diventano quasi un collage visto che non hanno un nesso logico tra di loro.
La Bellucci e il cinema sono due cose differenti non è una novità anche qui non si smentisce.

Gruppo COLLABORATORI julian  @  05/05/2013 01:24:14
   6 / 10
Noè senza rispetto per macchina e spettatore: fa avvitare su stesso l'obiettivo, lo fa girare e capovolgere in un unico piano sequenza che idealmente percorre indietro il tempo. La sensazione mal di mare aumenta con ciò che passa sullo schermo, una caccia alla volpe che vede mutare la preda man mano che ci si avvicina e che raggiunge il suo apice nella discesa all'inferno del locale gay.
Noè non sembra molto interessato all'attenzione dello spettatore, difatti lo condanna spesso a momenti vuoti, ma pensa giustamente a dedicarsi ai numerosi spunti buttati dentro - e non conclusi - al film.
Discutibile l'assunto di partenza, l'irreversibilità degli eventi, che dovrebbe in qualche modo giustificare la scelta della cronologia ribaltata e che è una vera e propria strizzata d'occhio all'odio di Kassovitz, quello dove c'era l'uomo che cadeva da un palazzo; qui è la Bellucci a cadere e, così sembra suggerirci Noè, inizia a precipitare già in quella splendida giornata al parco che si vede alla fine.
E ora veniamo a lei, la Bellucci. Perchè ?

Strix  @  23/04/2013 00:45:17
   6½ / 10
Un sacco di voti bassi dati da chi evidentemente del film non ci ha capito nulla, poichè l'ha criticato solo per la sua eccessiva crudezza: la crudezza è una caratteristica dei film che dovrebbe essere guardata con obiettività (anche Martyrs io l'ho trovato estremamente disturbante, ma gli ho dato 10 anzichè 1, perchè se l'intento del regista è di disturbare, è giusto riconoscergli di essere riuscito nell'intento).
Qui abbiamo un paio di sequenze di violenza, realizzate in modo magistrale, e che mi fanno persino rivalutare la Bellucci come attrice (pessima appena apre bocca, ma bravissima quando deve esprimersi col suo corpo).
Vincent cassel sicuramente il più bravo tra gli attori.
Fondamentale la narrazione in reverse della storia (tutti dicono erroneamente che sia copiata da Nolan, ma va precisato che l'ordine delle scene in Memento è diverso); al contrario, le tecnica di regia della telecamera scheggia-impazzita style, che sia considerata geniale o meno, mi ha irritato.
Nel complesso un buon film che esprime un determinato concetto facendo della visività il suo punto di forza: un pò quello che faceva Kubrick.
Su una cosa, sono d'accordo con gli altri votanti: non è un film per tutti.

Invia una mail all'autore del commento diderot  @  10/07/2012 10:48:27
   5½ / 10
In genere non mi piace commentare i film visti diverso tempo prima ma questo ha comunque lasciato qualcosa anche a distanza di anni dalla volta in cui l'ho visto. Un film sconvolgente, violento e originale allo stesso tempo. Il modo scelto per raccontare rende difficile la comprensione totale della storia... alla fine resta uno di quei film che eviterei volentieri di rivedere

Ciaby  @  13/04/2012 23:47:32
   9½ / 10
"Il Tempo Distrugge Ogni Cosa": salvarsi, cercando di rimediare al passato è una cosa assolutamente impossibile e, oltre che a fallire miseramente, genera sangue.

Film straordinario, ingiustamente maltrattato, che riesce a scuotere lo spettatore (ma solo se accetta di entrare nel mood della narrazione e della visione), senza mai ferirlo troppo. Non lo ferisce come avrebbe potuto per scelta: lo spettatore diventa occhio esterno alla scena, come il passante che assiste allo stupro di Alex nella metropolitana, e poi alza i tacchi.

"Pensi che le cose capitino sempre agli altri, poi ti piangi addosso."

è un film che è semplice solo in apparenza: è un complesso concentrato di umori e sensazioni, con una bellissima idea apparentemente impercettibile (l'identità del colpevole) e un gesto che, se il film fosse stato "Montato" in modo lineare avrebbe perso la sua forza (Monica Bellucci che, risvegliatasi nelle braccia del suo amato, si stacca di dosso più volte la mano di lui che le copre la bocca).

Non è un film da comprendere, perchè non narra: mostra. Per questo è destinato ad essere piaciuto da pochi, per questo finirà per passare sempre come bluff, per questo verrà catalogato come cinema osceno, senza alcuna motivazione valida.

La regia, incasinata quanto volete, è funzionale alla metodologia della trasmissione delle sensazioni nello spettatore. E non è disgusto, non è sadismo. Perchè questo film non è una mera provocazione, è una riflessione distruttiva sulla fine di ogni cosa.

Finale/inizio di straordinaria bellezza, con la fontana, chiaro simbolismo della fine dell'innocenza.

Invia una mail all'autore del commento Bathory  @  24/03/2012 01:09:16
   7½ / 10
Il tempo distrugge ogni cosa.
Irreversible inizia con questa semplice ma inquietante frase, che di fatto è il fulcro di questo film estremamente controverso.
Tutto ciò che succede nel film è irreversibile, è già accaduto, non si può tornare indietro, non si può porre rimedio; e in questo contesto la narrazione degli eventi al contrario che ci sbatte in faccia Noè è un elemento incredibilmente riuscito nell'economia di un film che purtroppo però soffre di parecchi alti e bassi.
Se generalmente nei film la macchina da presa è l'occhio dello spettatore, in Irreversible sembra quasi essere un attore invisibile che segue prima freneticamente poi in maniera sempre più tranquilla e infine statica (infiniti ma non estenuanti piani sequenza) ogni azione, ogni parola, ogni movimento degli attori.
Sono proprio le splendide ed estremamente coraggiose scelte registiche di Noè che contribuiscono a creare un'inquietudine via via crescente, un'atmosfera malsana, nonostante una seconda parte decisamente poco ispirata, ma che proprio nella sua apparente inutilità è perfettamente in linea con il film e le sensazioni che vuole dare.
Nonostante tutto però è proprio la vuotezza della seconda parte la parte debole del film, che si risolve in un (criticatissimo) atteggiamento ai limiti del voyeurismo da parte di Noè, con quasi 20 minuti di piano sequenza della Bellucci e Cassell nudi, che si scambiano coccole e carezze e che francamente risultano subito piuttosto pesanti.

Irreversible forse non mi è piaciuto, ma mi ha colpito profondamente: il degrado che si respira in scene come il violentissimo omicidio iniziale e l'interminabile stupro nel tunnel ti resta dentro per l'incredibile intensità e il profondo impatto emotivo.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR elio91  @  06/02/2012 18:16:41
   6½ / 10
Prima di visionare Enter the Void, non avendo visto nulla di Noé ho deciso di partire proprio dal suo film più famoso e controverso.
Se ne parla malissimo sul web, chi lo loda lo fa timidamente e con convinzione: la denominazione del regista che "non è per tutto" si adatta perfettamente allora a Noé.
Devo ammettere però che pur non essendo del tutto riuscito (e data l'arditezza visiva poteva aspirare a molto di più), Irreversibile non si merita tutte queste bocciature; peggio ancora, temo che la maggior parte siano state date per l'astio del pubblico nei confronti della Bellucci che qui per una volta recita bene e in un ruolo traumatico (tralasciamo l'autodoppiaggio inadatto).
Noé riprende la struttura all'inverso di Memento ma la sua è un'opera molto più radicale, ansiogena e visivamente claustrofobica: sotto questo aspetto la apprezzo di più rispetto a quella di Nolan. Ma per il resto non c'è paragone, in quanto la sceneggiatura ha, specie nella seconda parte, quella più tranquilla, dei dialoghi e vuoti imbarazzanti. E lasciamo perdere anche il finale/inizio non fosse per quella azzeccata citazione al 2001 di Kubrick...
Però mi è piaciuta questa idea del tempo che distrugge tutto, delle conseguenze inevitabili alle nostre azioni.
Non mi è piaciuta la sequenza interminabile dello stupro, tra le più disturbanti che abbia mai visto (e quindi si, è riuscita sotto tutti gli aspetti, recitativi e registici ed è la migliore del film). Ho dovuto saltare e mandarla avanti perché l'ho trovata insostenibile. Il montaggio è perfetto invece.
Tirando le somme, tra innovazione e ingenuità questo è un film trascurabile ma che andrebbe rivalutato in positivo perché tutto questo astio non lo merita.
Certo è andato in porto ciò che si aspettava Noé: tutti ne devono parlare, non lascia indifferenti. è cosi. E quindi Noé, che vi piaccia o lo troviate abominevole, ha vinto la scommessa con Irreversible. Certo si potrebbe obiettare al buon Gaspar: ma oltre le violenze e il sesso, non si poteva costruire un pò più di trama senza appoggiarsi unicamente sulla spettacolarizzazione di queste due componenti?
Come vedete, Irreversible mi affascina e mi fa incavolare allo stesso tempo; di cinema cosi ne abbiamo bisogno.

Tuonato  @  02/02/2012 16:05:26
   8 / 10
Poco da dire, fuori di testa.
Violenza e sesso. Sesso e violenza. Ma con stile originalità e creatività.
Cassel mattatore.

7219415  @  27/01/2012 22:33:51
   5 / 10
gantz88  @  09/12/2011 13:00:06
   6 / 10
per meta film mi è piaciuto molto poi va a perdersi peccato

Someone  @  07/12/2011 10:25:23
   4 / 10
Di cattivo gusto (e non è un pregio).

Neurotico  @  19/11/2011 11:34:22
   8½ / 10
Rivisto ieri sera questo film di Gaspar Noè è un piccolo mio personal cult. Tutta la parte iniziale (che comincia fuori contesto con un riferimento a "Seul contre tous" dove appare Philippe Nahon che confessa ad un suo amico il suo passato incestuoso)

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER con quelle evoluzioni della camera che scende nei gironi infernali della perversione sessuale del Rectum è decisamente disturbante . Il film perde mordente verso la fine, quando gradualmente si ricompone il trio protagonista, e dei due mostri in cerca di vendetta si mostra la loro precedente versione umana, pulita, e non sconvolta dal dolore.

Oskarsson88  @  04/10/2011 17:58:57
   5 / 10
Non mi ricordavo di aver visto questo film... ormai è passato qualche anno.
Ma mi ricordo che non mi colpì, troppo pretenzioso e confusionario. C'è di meglio a giro...

pughy  @  17/08/2011 23:13:29
   7 / 10
Gaspar Noè non delude mai.. un gradino sotto "Enter the void" ma comunque un buon film. Noè provoca lo spettatore, crea disagio, sofferenza, eccitazione.. sottovalutato dal pubblico a mio avviso.

TheLegend  @  04/06/2011 15:46:27
   8 / 10
Ammiro molto questo regista e ho visionato tutti i suoi lavori;mi rimaneva solo questo "Irreversible" a cui mi sono approcciato un pò scettico dopo aver letto qualche commento.Alla fine della fiera il film mi è piaciuto molto,come tutti gli altri lavori.
Probabilmente troppa gente non adatta ha guardato questo film solo per il caos mediatico che gli si è creato attorno e per la presenza dellla Bellucci(che a mia parere è perfettamente in parte dato che fa la parte di una borghesotta un pò sbiadita).
Tecnica registica che come al solito lascia senza parole.
Questo regista non è per tutti fortunatamente.

lupin 3  @  29/05/2011 18:15:56
   7 / 10
All'inizio ero scettico, ma poi mi sono lasciato conquistare dalla regia di Gaspar Noè...anche questa volta mi ha molestato visivamente. :)

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento williamdollace  @  22/05/2011 09:59:37
   8 / 10
Feti diventano Animali. Animali diventano Feti. Anche il Tempo è un'omaggio.

Invia una mail all'autore del commento Suskis  @  04/05/2011 23:47:49
   5 / 10
Non sarebbe tutto da buttare (tecnicamente è davvero ben fatto, sia a livello video che audio) ma la storia è davvero misera e lunghissime inquadrature su muri, la telecamera che va da tutte le parti, gli sproloqui dei protagonisti che si parlano addosso ed il montaggio stesso servono solo ad allungare ad appena un'ora e mezza materiale che a malapena sarebbe bastato per un corto. La Bellucci per una volta potrebbe dare l'impressione di saper recitare, poi però si doppia da sola e il gioco è fatto.

jb333  @  11/04/2011 15:18:54
   5½ / 10
questo film non e poi cosi male.. a parte le inquadrature che in certi momenti ti fanno venire da vomitare (nel vero senso della parola) il resto e l'idea di partenza non sono male.. cmq mi aspetavo di piu..

dominus ngl360  @  18/02/2011 17:46:13
   1 / 10
il film e senza trama senza logica fa schifo in tutto

Invia una mail all'autore del commento polamidone  @  16/11/2010 14:07:39
   5½ / 10
tralasciando la regia e le varie inquadrature che fanno venire il mal di mare perchè entrambe si commentano da sole, il film non è pessimo. ma quasi.


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
un altro punto lo prende per l'ultima sequenza

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

cesarino  @  03/11/2010 18:31:03
   2 / 10
nel 2000 esce memento!!!!!!! dopo 2 anni fanno questa porcheria!

titanio2008  @  09/01/2010 15:47:00
   2½ / 10
La bellucci è proprio poca cosa.....(parlo della recitazione...)
Ma il regista girava da un canotto????:) (ho ancora la nausea post sbarco...)

pardossi  @  20/11/2009 18:30:55
   7½ / 10
Molto bello, mi ricordo quando lo guardai che fui colpito dalle prime scene e mi calai immediatamente nella situazione, infatti se si vive nel giusto modo questo film non si può che restarne contenti, mi piacque anche la Bellucci in tutti i sensi coadiuvata da un ottimo Cassel, da guardare premettendo che ci sono scene forti.

faluggi  @  27/07/2009 04:28:30
   1 / 10
Grandissimo CAPOLAVORO, fantastiche le riprese, ma soprattutto stupenda l'interpretazione della Bellucci, magnifica! Non ha eguali!

Ora torno nell'ospedale psichiatrico da dove sono fuggito!

2 risposte al commento
Ultima risposta 14/09/2009 04.30.56
Visualizza / Rispondi al commento
bulldog  @  21/07/2009 02:46:17
   2 / 10
La Bellucci perchè deve recitare?Mamma mia che tristezza.
Il film in questione è davvero becero.

RedPill  @  20/07/2009 21:06:15
   6½ / 10
Pellicola riservata ad un pubblico maturo, per il tema e il modo con cui Noè decide di trattarlo.La trama è semplice semplice, violenza e conseguente vendetta (in questo caso l'ordine non viene rispettato), ma il regista riesce comunque a uscirne bene.Il film ruota attorno ai tanto discussi "10 minuti", disturbando e disgustando lo spettatore per tutta la prima parte e annoiandolo invece nella seconda.L'episodio su cui il regista tanto a lungo si sofferma, è la cruda e orrenda rappresentazione di ciò che è diventata ormai, ordinaria quotidianità; non l'ennesimo tentativo di sconvolgere gratuitamente il pubblico.Significativa, in questa scena, la sagoma della persona sullo sfondo, che volta le spalle con indifferenza (a volte è molto più facile e conveniente fingere che certe cose non succedano).Noè non "romanticheggia" con lo spettatore, non gli offre quello che vorrebbe vedere ma bensì quello che non vorrebbe vedere, irritandolo e disorientandolo, nel tentativo di rendere al meglio l'idea dello stato d'animo del protagonista in quel momento.Senza mezze misure, le immagini sgranate di questo film, non vogliono incantare con la solita dolce favoletta, ma semplicemente apparire crude e reali.
Ennesima insipida prestazione della Bellucci, spalleggiata però da un buon Cassel e guidati da un Noè che, oltre alla regia, si fa carico del soggetto, delle riprese e del montaggio, amalgamandoli con una colonna sonora che, in alcuni momenti, risulta veramente allucinate.Il prodotto quindi, esula un pò dai canoni imposti dalla "sensibile massa roseefiori" del cinema corretto e intellettuale a tutti i costi; probabilmente con qualche nastrino e fiocchetto in più, avrebbe ottenuto giudizi più favorevoli.

Drugo.91  @  09/07/2009 18:11:58
   1 / 10
coito tra omosessuali esplicito, testa spappolata da un estintore, dialoghi insulsi, la Bellucci violentata, che altro dire un film che non ha ragion d esistere..storia raccontata all incontrario con dei movimenti di camera che fanno venire il mal di testa dopo 5 minuti: evidentemente è da ritenersi una cima d autore che vuole portare innovazioni...boh..
comunque la frase con cui si apre il film fa sperare bene, ma tanto la sottile traccia poetico-metaforica viene subito calpestata da una volgarità inguardabile e gratuita
non perdeteci tempo, con tutti i film belli che esistono..

Geoff  @  29/04/2009 18:47:13
   7½ / 10
In quel piccolo cinema, a metà film rimanemmo in sala in due.
Comprensibile, direi. Comprensibile che questa pellicola non sia "per tutti". non mi riferisco ad una elite di intellettuali ma a chi ha avuto la voglia e l'interesse di andare a capire cosa davvero fosse questo film.
Io ci ho visto un concetto. Ho visto un pugno nello stomaco, dato al contrario. Ho visto un montaggio, una violenza e una frenesia nella costruzione che mi ha coinvolto ed affascinato.
Durissimo, volgare e Assordante. con dentro un messaggio ed un'anima.
Come un sano disco Punk.

2 risposte al commento
Ultima risposta 27/07/2009 14.33.08
Visualizza / Rispondi al commento
Alone  @  12/01/2009 16:34:58
   4 / 10
Non mi è piaciuto per niente.

Betelgeuse  @  26/11/2008 23:58:53
   8½ / 10
Irreversibile - il montaggio alla Memento è la maniera più logica di rendere l'idea.

Non si può tornare indietro, tutto è cambiato.
E il regista ci presenta dei mostri violenti, deformi per poi farceli conoscere a ritroso, quando ancora erano umani.

E' un bel film - seppure molto forte.

Nonostante le troppe trovate registiche - stravaganti, spesso ridondanti -
e la palese inettitudine alla recitazione della Bellucci (che però, compensa con la bellezza), è un film che non annoia.
E che lascia qualcosa dentro.

Bello

topsecret  @  21/10/2008 18:52:39
   4½ / 10
Se togliamo la scena dello stupro, già abbastanza noiosa, e quella dell'assassinio con l'estintore, rimane il nulla, il vuoto assoluto. Il film è realizzato per scopi commerciali per il mero gusto di scandalizzare e creare polemiche, a mio avviso, inutili e sterili. Se è vero che "il tempo distrugge tutto", speriamo che distrugga anche il ricordo di questo film.

misssteria  @  21/10/2008 17:21:20
   6 / 10
A vederlo attentamente si capisce che l'uomo assassinato infatti era innocente (acnhe se in quel mondo malavitoso di innocenti non ce ne sono), nel senso che non à stato lui a violentare la ragazza. Mi sono rimasta male. Il regista originale ha fatto perfido.

Invia una mail all'autore del commento INAMOTO89  @  29/08/2008 00:57:22
   3 / 10
una putt.anata epica ! non ci sono parole x descrivere questo skifo...1 dei peggiori film ke mi sia mai capitato di vedere...penso ke perfino troppo belli sia meglio di sto scempio...almeno li si ride !

ma veniamo al film :

- regia inguardabile nel vero senso della parola...ho riskiato 1 crisi epilettica dopo 10 minuti di film,tanto ke ho dovuto mettermi gli okkiali da sole per continuare a vederlo senza sbokkare

- storia senza senso....il montaggio alla memento qui è davvero fuori luogo xkè non cè proprio 1 kazz0 da scoprire

- come direbbe pino scotto '' la bellucci gran gnokka ma ke la smetta di fare ste cag.ate ! ''


- il film è irritante, troppa violenza fine a se stessa


non ho + voglia di andare avanti...spero di avervi convinto a non perdere tempo a guardarlo

slevin  @  28/09/2007 15:49:30
   4½ / 10
L'idea di partire dalla fine non era malvagia...però doveva essere sfruttata meglio...

La bellucci è bellissima ma non certo una granda attrice...e neanche cassell si riesce a guardare...

Alla fine rimane un film volgare, confuso che non ti dà niente...

cinemamania  @  20/08/2007 11:09:39
   8 / 10
Un film che sciocca dall'inizio alla fine. Bellissime le inquadrature di Gaspar Noè. Bravissimi gli attori.

Gruppo COLLABORATORI Victor  @  09/08/2007 18:35:25
   2½ / 10
Un film che trova il suo perchè nella Bellucci che, come sempre, mostra tutte le sue grazie...per il resto nulla assoluto.

beppemi  @  22/06/2007 01:25:55
   6½ / 10
A me è piaciuto...non capisco come mai abbia una media cosi bassa....alcune scene davvero impressionanti...

Beefheart  @  18/05/2007 15:00:53
   3 / 10
Evidentemente c'è sempre chi pensa che una bella ****, sesso, violenza e virtusosismi forzosi siano ingredienti sufficienti a confezionare un film propriamente tale. Ebbene, per nostra fortuna poi intervengono emblematici orrori come questo "Irreversible" a rassicurarci del contrario. Forse non ce n'era bisogno; forse gli esempi di pessimo cinema erano abbondanti già prima di quest'ultima fatica sprecata, ma dal momento che ormai c'è, esiste, ha visto la luce, non rimane che farne buon uso come perfetto esempio di cosa non-fare. Ad esempio non scritturare mai Monica Bellucci per nessun ruolo che non sia quello dell'assente. Letteralmente assente. Oppure non puntare tutto sull'impatto visivo di immagini violente e scabrose come se da sole fossero garanzia di estro ed efficacia. Non vero. Oppure evitare di sforzare un'originalità che non si possiede, alla vana ricerca di chissà quale effetto visivo, come questo fulgido esempio di regia ridicola dai nauseabondi e fastidiosi movimenti di camera. Insomma, dispiace dirlo ma l'unica nota positiva è l'idea di cominciare dalla fine e procedere a ritroso, dal finale iniziale all'inizio finale; con la prima metà, quella conclusiva, becera, convulsa e fastidiosa e la seconda, iniziale, se possibile, ancora peggio in quanto vuota, insuslsa e noiosa. In definitiva analizzando questo... questo... "qualcosa", non si riesce a capire cosa sia, mentre il più delle volte chi va al cinema, lo fa per vedere un film.

Gruppo COLLABORATORI fidelio.78  @  01/05/2007 20:06:31
   3 / 10
Inutile film provocatorio fatto apposta per scandalizzare i giornalisti da rotocalco. Buono solo per i commenti di Anna Praderio e Vincenzo Mollica.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Amira  @  01/05/2007 13:03:32
   2 / 10
Pessimo. Come ha già scritto qualcun altro, violenza fine a se stessa. Cioè un film che non ha qualità ma punta unicamente a scioccare lo spettatore, in particolar modo per le sequenze iniziali e i famosi nove minuti di stupro.
La Bellucci riesce a non-recitare sempre peggio ed è ridicola questa ossessione della telecamera in mano che invece che dare enfasi alla storia a me personalmente ha fatto venire la nausea.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Satyr  @  11/02/2007 14:33:25
   2 / 10
Sommerso da fischi ai tempi dell'esordio a Cannes,la pellicola di Gaspar Noe'e'tutto tranne che sconvolgente e originale:niente di nuovo,nessun approfondimento psicologico dei personaggi ma solo un'ingenuita'disarmate nel cercare di scioccare a tutti i costi.L'unico interesse,rimane la famigerata scena dello stupro alla Bellucci,ma anke qui dopo un paio di minuti la noia regna sovrana e quei 17 minuti sembrano un'etarnita'....
Un punto in piu'per i titoli di testa assolutamente geniali,ma per il resto passate oltre.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR quadruplo  @  24/12/2006 19:17:28
   6 / 10
Il montaggio può ricordare Memento, anche se la ricostruzione della storia è di gran lunga più semplice. Alcune scene forti (il mitico "rectum", l'uccisione del tipo con non mi ricordo cosa, l'inquadratura del sottopassaggio dove avviene la violenza) danno la sufficenza al film. Per il resto poca roba..
Quando vedo la Bellucci recitare ( sapendo che stravedono per lei all'estero )mi chiedo quante saranno le attrici internazionali che noi apprezziamo solo perchè sono ben doppiate..

Invia una mail all'autore del commento gibbo  @  31/08/2006 21:47:38
   3 / 10
sinceramente: BRUTTO!

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
e nn capisco come abbia potuto la Bellucci darsi

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER a un film come questo!

MA DAAAIII

Cheeky Boy  @  31/08/2006 20:21:43
   3½ / 10
Rivoltante è a dir poco.Gaspar noè pretendeva dello stile in questo suo film volgare,omofobo e allucinante.Una telecamera che gira all'impazzata come se staesse sulla pista di Imola con delle sembianze alla Tarantino.Tutto realistico come Cronenberg,disprezzante come un movimento politico estremista...in tutto ciò è riuscita molto bene l'idea finale a tempo retroso.
Notiamo che il montaggio è sicuramente adattato come la copia del meritato"Memento".
La Bellucci stupenda ma sicuramente mediocre,Cassel anonimo...
Comunque grazie ai quei nove minuti di stupro massacrante,Noè si è guadagnato soldi e fama...ma penso più fama che denaro...

andyprint  @  29/07/2006 13:07:42
   6 / 10
niente male,alcune idee sono geniali,come il fatto che la telecamera è sempre in movimento e la storia che va a ritroso(forse un po troppo piccoli i salti di tempo) la scena nel sottopassaggio è veramente allucinante,comunque ci sono sempre i soliti errori come quello di far recitare la bellucci è meglio quando sta zitta.

Eldred  @  26/07/2006 15:27:20
   8½ / 10
cavolo ke film allucinante ! è veramente unico, non capisco perkè abbia una media cosi bassa, ah! la gente non capisce...

1 risposta al commento
Ultima risposta 18/02/2011 17.48.32
Visualizza / Rispondi al commento
Ch.Chaplin  @  18/07/2006 19:56:28
   6 / 10
a me è piaciuto fino ad un certo punto..
mi sta sui nervi la telecamera a mano e la storia a ritroso..la ripresa sequenziale invece è stato un piatto forte!
in ogni caso..troppo violento..ho capito ks vuol dire qst film, ma io credo ke quando si esagera con certe scene significa sempre un po' di violenza fine a sé stessa...

mory.t  @  26/06/2006 13:03:42
   4 / 10
non mi è piaciuto.......la rcitazione della bellucci sempre peggio (è fortunata ad essere così bella se no a quest'ora stava dovunque tranne al cinema)........troppa lento per i miei gusti e poi la scena dello stupro è davvero angosciante,soprattutto per una donna.......un punto in più per il coraggio di aver trattato un tema così delicata ed aver proposto una scena del genere (il fatto che dia così tanta angoscia significa che comunque l'intento è riuscito)......comunque non lo consiglio,soprattutto alle donne

AleAle  @  16/06/2006 15:32:46
   7 / 10
STRANO FORTE!!!
le temps detruit tous.....MAH
mi spiegate che c'entra il vecchio all'inizio??niente!!
le riprese sn fantastiche però ...e la scena con la luce bianca alla fine...scioccante!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
leggete lo spoiler..

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

5 risposte al commento
Ultima risposta 18/11/2006 03.14.54
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento goat  @  06/05/2006 16:59:08
   5 / 10
carina la prima ora,con buone dosi,anzi forse eceessive,di morbosa violenza e trip allucinati.poi il film diventa uno spot sulla vita privata di cassel e compagna,risollevandosi lievemente nel finale.
la bellucci sembra un manichino per i crash test,ci vuole coraggio a definirla un attrice.

1 risposta al commento
Ultima risposta 22/12/2007 21.03.45
Visualizza / Rispondi al commento
Paolo70  @  31/03/2006 22:04:20
   4 / 10
Non mi è piaciuto, angosciante la scena di violenza sessuale subita da Monica Bellucci.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  04/02/2006 00:55:57
   3½ / 10
Ok abbiamo capito che Noe' si è fatto un'iniezione letale di Tarantino e Cronenberg, ma questo video-clip allucinato e vorticoso, capace soprattutto di far espiare l'immagine in una vertigine da luna-park impazzito, è francamente rivoltante (in tutti i sensi). Ho colto solo un'immagine non male, la corsa di Cassel nell'ambulanza, quello sì un vero trip allucinato. Il resto è puro delirio registico, pessima imitazione di modelli ben piu' corrosivi e geniali. Parecchio omofobo, fra l'altro. Cruising docet?

No Mercy  @  04/02/2006 00:49:11
   6 / 10
Buona l'idea di partire dal finale,agghiacciante la Bellucci violentata 17 minuti faccia al suolo(come diavolo ha fatto ad accettare un copione del genere akora non l'ho capito),violento,crudo,impressionante e sadico...una pellicola ambigua e non facile da digerire!Sufficenza meritata se non altro per l'ambiguita'e per lo svolgimento.

nabiki  @  04/02/2006 00:21:49
   5 / 10
5 xchè non riesco a schierarmi di +.
Potrebbe essere 10 x quanto sembra vero e terribilmente crudo nella violenza e 1 x la pesantezza, è inquietante: dipende da che punto di vista lo guardo.
L'idea del tornare indietro nel tempo non è troppo originale.
Brividi! Se proprio lo volete vedere (specie se siete ragazze) lo consiglio se non siete facilmente impressionabili.

Giulio R C  @  24/01/2006 19:27:50
   4 / 10
Io ritengo questo film enormemente sopravvalutato. La critica lo ha molto apprezzato, dicendo che è molto forte, crudele, violento. Ma violento o non violento a me il film pare una cavolata. La regia è mementizzata (a quale scopo?) e il regista si concentra più sul movimento della camera in sù e in giù che ti fa venire la nausea. Gli attori bravi, ma il film... mah!

Alepa  @  02/01/2006 16:46:46
   6 / 10
Crudo e violento ma sicuramente vero.
Peccato che alla fine venga uccisa la persona sbagliata... come nella vita reale
che vanno in galera gli innocenti.
Ci rispecchia molto.

1 risposta al commento
Ultima risposta 27/07/2009 03.55.06
Visualizza / Rispondi al commento
la mia opinione  @  30/12/2005 21:12:44
   7½ / 10
La tramanon sarebbe male, il finale cosi cosi, cmq è fatto abbastanza bene, la scena quando lei viene violentata poi è impressionante. O my god!

Invia una mail all'autore del commento Andre82  @  20/12/2005 12:58:11
   3 / 10
La prima mezz'ora è orrenda nel vero senso della parola, con queste inquadrature inutili e irrazionali, poi si riprende un pò con il raccontare gli episodi "controcorrente": non più di 3 comunque!

alesfaer  @  25/11/2005 14:48:58
   1 / 10
1 dei film piu brutti di tutti i tempi

JackSpammatore  @  25/11/2005 13:48:05
   2 / 10
Mamma mia che filmaccio! Un film senza capo nè coda, in tutti i sensi!

freesoul  @  23/11/2005 11:22:14
   4 / 10
è un film troppo violento!!!sono uscita dalla sala disgustata....gli altri 100 sono usciti ancora prima che il film terminasse!!terribilmente fastidiose le scene di violenza(scena dell''''estintore-violenza sulla bellucci). non lo rivedrei per tutto l''''oro al mondo!!!

dade&ste  @  01/07/2005 21:36:22
   1 / 10
Film semplicemente orribile e vomitevole!
Noi abbiamo abbandonato in fretta la sala nella scena dello stupro (già nauseati dalle altre scene) e come noi il 70% dei presenti in sala.

pirulino  @  10/04/2005 16:55:18
   3 / 10
cosa si vuole premiare di questo film?il montaggio copiato da nolan? dialoghi mostrusamente insulsi?(la bellucci non sa recitare figuriamoci doppiare se stessa)cassel ?(Che lasciando perdere il suo mitico ruolo da superman mancato, l'unico film in cui mi è piaciuto era quello di audiard-la scena dello stupro al momento è inguardabile paralizzante vomitevole(ragazze mi capite..solo un'altro film mi aveva agghiacciato di +:il branco.infatti x 1anno ho camminato la sera da sola, sempre guardandomi alle spalle).successivamente ripensi allo stupro e dici:ma stà scena è ridicola al di fuori di ogni cognizione logica.il gay che sodomizza con una violenza preistorica la bella figona in un sottopassaggio in centro a parigi in un sabato sera brulicante di gente?inversomile ma nella sua inverosimiglianza di una crudezza assurda-da vomitare.non guardatelo!se siete morbosetti piuttosto vedetevi salò di pasolini!

Gruppo COLLABORATORI Aenima  @  13/03/2005 09:41:18
   6 / 10
Poteva essere sviluppato 1000 volte meglio...

Detto questo mi pare giusto tentare di analizzare il messaggio onirico lanciato da Noè...La scelta di sfuttare un genere cinematografico come il "Rape and Revenge", che da sempre caratterizza esclusivamente pellicole di serie B ("L'ULTIMA CASA A SINISTRA"; "NON VIOLENTATE JENNIFER", "FIGHT FOR YOUR LIFE"; "LA CASA SPERDUTA NEL PARCO"...) per realizzare un film "D'autore" (le virgolette sono d'obbligo), sembra essere un segnale di ciò che sarà nella sceneggiatura: TUTTO CIO' CHE VEDIAMO/VIVIAMO E' ANTITETICO.
E in effetti, mano a mano che il film procede, non possiamo far altro se non accorgerci di come "il paradosso" sia l'elemento formale più importante nella vicenda descritta:

- Il montaggio è "Mementizzato"
- Il titolo del film, "Irreversibile", è in antitesi con la frase finale/iniziale: "il tempo ripara ogni cosa".
- Il personaggio della Bellucci viene stuprato da un omosessuale
- La prima scena mostra due anziani (probabilmente Marcus e Pierre, in un futuro non troppo lontano), mentre nella sequenza iniziale vediamo un bambino che gioca, e via dicendo...

Il caso, contestualizzato in questa assurda quoidianità, media la tragedia...La violenza esplode: colui che dell'impulsività aveva fatto la sua bandiera soccombe, il suo opposto diviene strumento di vendetta...

-SPOILER-

Noè non sottovaluta la Nietzschiana "ciclicità dell'esistenza", ma si confronta con essa in una strepitosa sequenza finale (unica parte realmente degna di nota)...La telecamera inquadra un poster con raffigurato il feto astrale di Kubrick, quindi scende verso Alex per poi ripercorrere al contrario la sequenza e uscire da una finestra: qui, sdaiato su un prato, vediamo il personaggio della Bellucci mentre la telecamera allarga e si focalizza su un bimbo che gica a un girotondo...L'immagine comincia a girare, per poi perdesi in un cielo senza punti di riferimento dove il moto rotatorio è impercettibile...Un battito di luce inonda la celluloide...L'immagine più violenta del film...Guardare provoca dolore fisico. Lo schermo diviene scuro all'improvviso..."Il tempo ripara ogni cosa"...



vale46  @  17/02/2005 14:47:51
   7 / 10
ho letto alcuni commenti che hanno dello sconvolgente!!! il film poteva indubbiamente essere fatto meglio, evitando l'eccessivo movimento della telecamera ( che mi sa di blair witch project, una ******), ed evitando la bellucci, gran bella donna, ma con una dizione molto sforzata e strana (sarà xkè ormai si sente + francese che italiana). Per quanto riguarda Vincent Cassel, nulla da dire, bravo come sempre, e poi la tecnica del vedere il film al contrario è molto bella, ma nn originalissima (già vista in memento). Assurdi anche i commenti che accusano di mettere in cattiva luce i gay!!! ma dove? quando? il regista fa solamente vedere alcune realtà oggigiorno presenti, solo che a molti nn fa comodo toccare questi temi. Per il resto è cmq un film da nn xdere, poi ad ognuno le proprie valutazioni

  Pagina di 2   Commenti Successivi »»

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

1968 gli uccelli45 seconds of laughter5 e' il numero perfettoa herdade
 NEW
a proposito di rosea sona spasso col pandaabout endlessnessad astraadults in the roomall this victoryamerican skinandrey tarkovskji. a cinema prayerangry birds 2 - nemici amici per sempreantropocene - l'epoca umanaapollo 11appena un minutoaquile randagiearab bluesatlantis (2019)attacco al potere 3 - angel has fallenbabyteethballoonbarnbeyond the beach: the hell and the hopeblanco en blancoblinded by the light - travolto dalla musicaboia, maschere, segreti: l'horror italiano degli anni sessantabombay rosebrave ragazzeburning - l'amore bruciaburning cane
 HOT
c'era una volta a... hollywoodcercando valentinacharlie says - charlie dicechiara ferragni - unpostedcitizen kcitizen rosicity hunter - private eyescolectivcorpus christicrawl - intrappolatidelphinediego maradonadora e la citta' perdutadrive me homee poi c'e' katherineeat local - a cena con i vampirieffetto dominoel principeelectric swanemaemilio vedova. dalla parte del naufragiofellini fine maifiebre austral
 NEW
figli del setfulci for fakegemini mangenitori quasi perfettigiants being lonelygive up the ghostgli angeli nascosti di luchino viscontigloria mundi
 NEW
grazie a diogretaguest of honourhava, maryam, ayeshahole - l'abissohouse of cardini diari di angela - noi due cineasti. capitolo secondoi migliori anni della nostra vita (2019)
 NEW
il bambino e' il maestro - il metodo montessoriil colpo del caneil criminale
 NEW
il mio profilo miglioreil mostro di st. pauliil pianeta in mareil piccolo yetiil prigionieroil re leone (2019)il regnoil signor diavoloil sindaco del rione sanita' (2019)il varcoio, leonardoit: capitolo 2
 NEW
jesus rolls - quintana e' tornato!
 HOT R
jokerjust 6.5kingdom comela fattoria dei nostri sognila legge degli spazi bianchila lloronala mafia non e' piu' quella di una voltala rivincita delle sfigatela scomparsa di mia madrela verita' (2019)la vita invisibile di euridice gusmaola voce del marel'amour flou - come separarsi e restare amicile coup des larmesles chevaux voyageurslife as a b-movie: piero vivarellilingua francal'ospite - un viaggio sui divani degli altrilou von salome'l'uomo che volle vivere 120 annimademoisellemadre (2019)
 NEW
maleficent 2: signora del malemanta raymarriage storymartin edenmes jours de gloire
 NEW
metallica and san francisco symphony: s&m2mio fratello rincorre i dinosaurimoffiemondo sexymosulnato a xibetnever just a dream: stanley kubrick and eyes wide shutneviano.7 cherry lanenon si puo' morire ballandonon succede, ma se succede...of fathers and sonsoltre la bufera
 NEW
panama papersparthenonpelican bloodphotographpop black postapsychosiarambo: last bloodrare beastsrevenirrialtoroger waters us + themroqaiarosa (2019)sabbiasanctorumsaturday fictionscales
 NEW
scary stories to tell in the darkscherza con i fantise c'e' un aldila' sono fottuto: vita e cinema di claudio caligari
 NEW
se mi vuoi bene
 NEW
searching evasebergselfie di famigliaseules les betessh_t happensshadow of watershaun, vita da pecora - farmageddonsolestate funeralstrange but truestuber - autista d'assaltosubmergencesupereroi senza superpoteriteen spirit - a un passo dal sognothanks!the burnt orange heresythe diverthe great green wall
 NEW
the informer - tre secondi per sopravvivere
 NEW
the kill teamthe king (2019)the kingmakerthe lodgethe long walkthe nest (il nido)the painted birdthe perfect candidatethe rider - il sogno di un cowboythe scarecrowsthey say nothing stays the sametolkientony drivertorino nera (2019)tutta un'altra vitatuttappostoun monde plus grandverdictvivere (2019)vox luxwaiting for the barbarianswake up - il risvegliowasp network
 NEW
weathering with you - la ragazza del tempowomanyesterday (2019)you will die at 20yuli - danza e liberta'zerozerozero - stagione 1zumiriki

993093 commenti su 42194 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net