i magnifici sette (2016) regia di Antoine Fuqua USA 2016
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

i magnifici sette (2016)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film I MAGNIFICI SETTE (2016)

Titolo Originale: THE MAGNIFICENT SEVEN (2016)

RegiaAntoine Fuqua

InterpretiDenzel Washington, Chris Pratt, Ethan Hawke, Vincent D'Onofrio, Lee Byung-Hun, Manuel Garcia-Rulfo, Martin Sensmeier, Haley Bennett, Matt Bomer, Peter Sarsgaard, Luke Grimes, Wagner Moura, Billy Slaughter, Jonathan Joss, Carrie Lazar

Durata: h 2.14
NazionalitàUSA 2016
Generewestern
Al cinema nel Settembre 2016

•  Altri film di Antoine Fuqua

Trama del film I magnifici sette (2016)

Il magnate Bartholomew Bogue esercita il suo fatale controllo sulla cittadina di Rose Creek. Gli abitanti, oppressi da soprusi e vessazioni, trovano un insperato aiuto in sette fuorilegge, giocatori d'azzardo e mercenari, chiamati a proteggerli: Sam Chisolm, Josh Faraday, Goodnight Robicheaux, Jack Horne, Billy Rocks, Vazquez e Red Harvest. Mentre preparano la cittadina alla violenta resa dei conti che sta per arrivare, i sette mercenari si ritroveranno a lottare per qualcosa che va ben oltre il semplice denaro.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,59 / 10 (39 voti)6,59Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su I magnifici sette (2016), 39 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Wolverine86  @  02/08/2017 08:21:26
   7½ / 10
Buon western, trama semplice e ottimo cast.

Goldust  @  20/07/2017 18:01:53
   6 / 10
Ecco l'ennesima operazione - remake nel tentativo di rinvigorire un genere, il western, che ormai da anni ha poco da dire, sia a Hollywood che altrove. L'epicità della storia ed i caratteri forti dei protagonisti originali qui non ci sono ed il reclutamento dei "magnifici" non è certo esaltante come nella pellicola di Sturges; c'è tuttavia una confezione spettacolare che tiene dall'inizio alla fine, nonostante un regista non tra i più dotati come Fuqua, e per un film di due ore e un quarto non è affatto una cattiva notizia.

Invia una mail all'autore del commento Andre82  @  07/07/2017 19:12:23
   6½ / 10
Non ho visto l'originale (cosa che farò) per cui giudico solo questo remake. Intrattenimento e un buon cast di attori sono sicuramente presenti per cui 6,5 ci può stare.

Attila 2  @  16/05/2017 18:25:45
   6½ / 10
Allora , voglio fare una premessa,l'idea che nel 2017 il "filone" westerni sia esaurito e non si facciano piu' film nuovi in questo genere e si vedano solo dei "remake" che vanno da "Quel treno per Yuma" a "El Grinta" a questo "I magnifici 7" beh,mi "intristisce" un po' possibile che nessuno abbia nuove idee? Si vedono cose nuove nel genere zombie,che e' il piu' trattato e nessuno riesce a mettere insieme una storia originale nel mitico "Far west"? Detto questo il remake de "I magnifici 7" che e' appunto il film in questione devo dire che non mi e' dispiaciuto,certo ricordo quando ho visto per la prima volta l'originale e per una settimana sono andato in giro per casa con il cinturone e la pistola di plastica dicendo di essere Chris :) ma ero piccolo e quindi mi lasciavo "prendere" piu' facilmente,quindi non posso metterlo a confronto con quello.Perche' non darei un giudizio equo.GIudicando questo film senza paragoni posso dire che e' un film piacevole.Quando ho guardato l'ora e ho visto che erano passate piu' di due ore dall'inizio ho pensato che fossero "volatew" il che vuol dire che e' un film che si fa guardare bene e che scorre senza intoppi.Grande Denzel Washington nel ruolo di Chisolm,in cerca di vendetta,e gli altri "guerrieri impavidi" al servizio del bene.Certi dialoghi sono bellissimi e non si dimenticano.La scena della prima "schermaglia" come la definisce Chisolm,e' da grande cinema western.Quindi alla fine piacevole,ma pur sempre un'ideaq gia' usata.Se fosse stata originale avrebbe meritato un 7 abbondante.

popoviasproni  @  19/02/2017 14:49:38
   5½ / 10
La messa in scena è ottima, un centinaio di morti, e un manipolo di onnipotenti eroi-spacconi-giustizialisti-finti_balordi per questo action-western anonimo, retorico e poco epico.
Puro intrattenimento

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  13/02/2017 22:37:28
   6 / 10
Fuqua non è un regista di pretese autoriali. Mette insieme un bel cast non c'è che dire, allestisce questo remake operando qualche variante rispetto agli illustri predecessori e fila via liscio per due ore. Quello che vuole creare è intrattenimento e ci riesce. Se voleva creare qualcosa che rimaneva impressa nella memoria, allora non ci siamo, perchè manca di originalità e di personalità.

markos  @  04/02/2017 17:58:08
   7½ / 10
Premessa: non ricordo l'originale che forse l'ho visto tantissimi anni fà.
Credo che si sappia che i maestri del genere western siano italiani, uno su tutti il grande Sergio Leone.
Per me il western è quello da brutti, sporchi e cattivi, con le mangiate di fagioli e birra. In questo film c'è un ottimo cast che aiuta la riuscita del film, non paragonabile ad altri western molto più belli. Le sparatorie ci sono, e sono fatte bene, forse manca una bella musica, d'altronde sono stato viziato con le grandissime musiche di Morricone.
Tutto sommato mi è piaciuto e lo consiglio.

LaCalamita  @  04/02/2017 02:34:11
   5 / 10
Troppo banale. Magari recupererò alcuni precedenti film come Shooter (che a quanto pare merita), ma il trio Equalizer - Southpaw - I magnifici sette è assai deludente. Mi sembra chiaro che sia un regista che batta le strade del sicuro e del lineare.
Questi film sono confezionati bene ma sono aridi, non ti resta praticamente nulla.

camifilm  @  28/01/2017 22:13:57
   5½ / 10
Una prima parte (circa 50minuti) che scorre piacevolmente con iniziali scene crude che delineano il carattere avido del cattivo di turno, poi c'è la costruzione del gruppo dei 7 magnifici. Poi il film finisce. Tutto il resto è scontato e per circa un'ora si attende il duello finale. In oltre 2 ore di film si poteva dare più senso ad ogni scena: addestramento a sparare, uccidere, creare un vero legame tra i 7 magnifici (perchè stanno insieme?).
Non basta un cappello, una colt e un cavallo per fare un western. Forse si voleva modernizzare un genere più in voga nel passato, ma qui pecca di tanto soprattutto l'atmosfera west... il film poteva benissimo essere ambientato in un città del futuro o altro. Manca il cowboy che mastica tabacco, c'è solo un minimo accenno alla "vita" da saloon, i cavalli vengono e vanno senza essere mai legati o dato loro biada, manca la polvere del west alzata dalla corsa del cavallo.
Troppo tutto lineare, una storia che si conosce sin dall'inizio, e ripeto... peccato perchè la prima parte del film sarebbe anche una buona introduzione, ma poi manca di inventiva.

TheLegend  @  19/01/2017 19:31:43
   7 / 10
Un discreto western,ordinario ma piacevole.

Invia una mail all'autore del commento DarthCloud23  @  13/01/2017 23:14:58
   6½ / 10
Buon remake, coinvolgente e ben strutturato. Trama semplice e scontata, attori bravi e sceneggiatura non malvagia. Non come l'originale ma comunque molto piacevole.

TheGame  @  13/01/2017 21:40:26
   6½ / 10
Washigton al solito domina la scena, ma stavolta il tutto è agevolato da un cast che convince senza riserve, complici caratterizzazioni efficaci a cominciare dal villain e una regia quadrata che azzecca i tempi, insomma a questo remake non manca nulla per divertire.

topsecret  @  09/01/2017 17:05:21
   6½ / 10
Nonostante alcune scene enfatizzate ad uso e consumo della spettacolarizzazione scenica, questo remake rivisitato da Fuqua riesce a non essere banale oltremodo, convincendo per l'atmosfera che propone e per la realizzazione visiva che sa offrire. Il cast, se paragonato al film originale, non ha grandi meriti, e se togliamo Washington e Hawke, nemmeno grandi capacità ma fa la sua parte contribuendo alla discreta riuscita della storia.
Di sicuro è da evitare il confronto con i film di Kurosawa e Sturges poichè sarebbe impietoso e ingiusto.

dagon  @  08/01/2017 17:36:58
   5 / 10
Nella totale carenza di mezza idea da parte dell'industria cinematografica odierna, perchè farsi mancare anche un remake del famosissimo film di Sturges?
Dal confronto con l'originale il film di Fuqua esce con le ossa rotta, a partire da un cast che non allaccia neppure le scarpe alla combinazione di McQueen, Brinner, Coburn, Bronson, Wallach, Vaughn, per proseguire con un regista che non vuole (o non è in grado di) cambiare il suo stile in base al film che gira. Eccoci servita, per l'ennesima volta, la solita fotografia livida tutta virata al verde/arancione con patina grigiastra, come se fossimo in King Arthur... lense flare a profusione (manco JJ Abrams, a momenti...).
Non vorrei scomodare Leone, che Fuqua ha dichiarato di avere omaggiato (ma dove? solo per aver usato la gatling o per i pistoleri con gli spolverini? Per aver messo le bare verticali appoggiate ad una parete?), ma basta rivedersi la luce de "il buono il brutto e il cattivo" o di "c'era una volta il west", per capire la differenza abissale. Vabbè, è vero che dal confronto con Leone dubito che uscirebbero vincenti in molti, già nella storia del cinema, figuriamoci soprattutto oggi, ma questo "i magnifici 7", non riesce ad omaggiare il cinema di genere nemmeno come aveva fatto Kasdan con "Silverado", in cui gli stereotipi del Western erano rielaborati e ripresentati con un certo gusto e brio, almeno. Il cast, eccezion fatta per Washington (che però non sembra proprio convintissimo) è di basso carisma, probabilmente anche specchio della povertà del cinema di oggi, ed è dosato secondo le vigenti regole del politicamente corretto; poi non si può non notare che gli aventi bisogno di aiuto non sono più messicani...
Chiudo con la colonna sonora di Horner (r.i.p., per carità) che, come al solito, si è autoplagiato e non ebbe nemmeno il pudore di non riusare per la miliardesima volta il motivo di 4 note che era già ne "il nemico alle porte", "avatar" ed altri film da lui musicati... sempre nel nome di "sforzi di fare qualcosa di nuovo: zero".
Finale con

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER.
Morale: se paragonato al film di partenza un 4, preso per un western senza pretese un 6 se lo può beccare, ma, ripeto, allora è anche molto migliore il Tombstone di Cosmatos, per tacer del già citato Silverado.

giovielory  @  06/01/2017 15:16:32
   9 / 10
FILM spettacolare gli attori meritano una menzione d onore per la recitazione, denzel washington semplicemente perfetto e cast all altezza di denzel nessuno degli attori sfigura, insomma tutti gli attori sono semplicemente perfetti......se cercate un film da 9 in su questo e il film che fa per voi.......sul mio personalissimo cartellino voto 9.

davmus  @  01/01/2017 19:57:51
   7 / 10
Buon western, in stile moderno...

DogDayAfternoon  @  29/12/2016 18:11:23
   6½ / 10
Il remake del remake si rivela tutto sommato un film piacevole, che magari punta meno sul fascino dei personaggi rispetto al film di Sturges (paragoni con "I sette samurai" di Kurosawa non ne posso fare non avendolo ancora visto) e più sul lato action, lato invece carente nel film del 1960.

Regia e soprattutto fotografia sono buone, ma anche qui come per la versione precedente il soggetto poteva essere sfruttato in maniera più spinta.

Febrisio  @  23/10/2016 09:00:31
   4½ / 10
Il volto dipinto senza sbavature di un colore acceso dell'indiano (personaggio assai stupido), possono bastare a rappresetare il film di Fuqua. Con una fotografia piuttosto scura e contrastata, di cui non ho capito il senso, fanno rimpiangere le belle immagini che il west può regalare. Sì il film funziona, è ben montato e tutto fila liscio, ma privo di pathos ed atmosfera. La differenza tra un Equalizer dello stesso Fuqua e questo, è per assurdo semplicemente la scenografia; discorsi e personaggi così stereotipati si potrebbero incastonare in un qualsiasi plot. Vedere Denzel come pistolero, mi faceva rabbrividire solo al pensiero, speravo di cambiare idea, ma non è così. Il CGI usato per inquadrare le tombe è penoso.

ValeGo  @  16/10/2016 19:17:31
   7 / 10
Il film è un'americanata però non mi è dispiaciuto, ogni tanto ci vuole un film così, senza troppi risvolti psicologici: sai chi sono i buoni, quasi tutti guasconi sprezzanti del pericolo, sai chi sono i cattivi, odiosi e malvagi; c'è una bella sparatoria di mezz'ora, morti, feriti, problema risolto e tutti a casa. Olè! Genuino.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR foxycleo  @  15/10/2016 17:17:26
   6 / 10
Non amo i western come genere cinematografico anche se gli ultimi film firmati Tarantino di tal genere li ho adorati così come pochi altri classici del genere.
Non ho visto l'originale comunque il remake di Antoine Fuqua mi pare ben diretto, ma troppo incentrato sulla figura interpretata da Denzel Washington.
Alcune parti, sono per me noiose, non amando troppo il genere, ed ho trovato sacrificati gli altri attori.
Visivamente una bella fotografia.
Da parte mia nessun entusiasmo e qualche sbadiglio.

Spotify  @  13/10/2016 04:59:43
   7½ / 10
Il film originale non l'ho visto, dovrò vederlo al più presto ma al momento, mi ritengo soddisfatto di questo remake. Rispetto ai western moderni usciti negli ultimi tempi, questo qui conserva l'atmosfera dei vecchi western, ha un'impronta che fa regredire nel tempo lo spettatore, riportandolo nell'epoca d'oro del genere in questione. Fuqua dunque, non fa solo il rifacimento di un film, ma fa un revival delle storiche pellicole ambientate nel far west e per 2 ore riporta in auge un tipo di cinema che non si vedeva più da diverso tempo. Poi certo, c'è ovviamente la componente commerciale (es: la sparatoria finale), alcuni momenti in cui i toni sono più bassi, però complessivamente è un film che ci sta tutto. Mi è piaciuta molto la morale (non so se contenuta anche nell'originale), un po' retorica, però ugualmente bella. Fuqua ci mostra questo gruppo di uomini che all'inizio, accetta la proposta di Emma Cullen solo per il premio in palio, ma in seguito scoprono alcuni valori etici che forse manco pensavano di avere. E così si ritrovano a combattere non più per denaro ma per difendere i cittadini di Rose Creek e probabilmente, anche per ritrovare se stessi. Infatti, il regista tra i sette personaggi, ce ne presenta alcuni che sono ormai delle ex leggende, uomini che ottennero la gloria diversi anni prima degli avvenimenti del film, e che ora vivono, si, di rendita, ma indubbiamente hanno perso lo smalto di un tempo. Tra questi protagonisti ritroviamo Goodnight Robicheaux, una volta formidabile cecchino, ora, a causa di un trauma subito, ha quasi paura di sparare a qualcuno. C'è anche Jack Horne, abilissimo pistolero ormai in età avanzata. Non vive nel migliore dei modi e durante gli anni, si è lasciato abbastanza andare per quanto riguarda il proprio aspetto. Infatti col tempo l'uomo, è diventato parecchio trasandato. I restanti sono individui particolari, contraddistinti da caratteri differenti: abbiamo tipi solitari e introversi come Chisolm e Harvest, altri sono arroganti e spocchiosi ma anche molto ironici come Farraday e Vasquez e infine Billy Rocks, il quale è senza dubbio l'uomo con più senso dell'umorismo. Insomma, Fuqua riesce a contraddistinguere bene i personaggi, pur essendo tanti, dona ad ognuno di essi una personalità ben definita e una caratterizzazione credibile (eccetto per Hawke, del quale scriverò dopo). Inoltre riesce anche a dare spazio sufficiente a tutti quanti. Certo, ovviamente c'è qualcuno che è un po' più in ombra, per esempio Red Harvest o Vasquez, ma in fin dei conti, "i magnifici 7" sono distribuiti in maniera abbastanza eterogenea sullo schermo. Il lato prettamente tecnico della regia è da urlo. Fuqua, specialmente nella parte finale (vale a dire gli ultimi 50 minuti), si misura con virtuosismi registici d'alta scuola, i quali rendono l'epilogo altamente spettacolare, imprevedibile e molto forte emotivamente. Da notare l'abilità del director nel rendere chiarissime anche le sequenze più concitate. Straordinaria la discesa che compiono gli uomini di Bogue alla volta di Rose Creek, salvo venir poi tutti uccisi dalle mine piazzate dagli abitanti della cittadina e dai 7 guerrieri. Esplosioni pirotecniche e bei combattimenti si susseguono a go-go per un finale che riserva tanto divertimento. Ho apprezzato come è stato girato il confronto finale tra Bogue e Chisolm, aventi un conto in sospeso. Si può pensare che tutta questa spettacolarità è stata fine a se stessa, è stata preferita rispetto ad un finale più ragionato, io però non mi sento di condannare questa cosa, in quanto non mi aspettavo un western stile anni 50/60 (al quale ironicamente assomiglia invece) ma una pellicola moderna che si basasse semplicemente sui clichè del passato. Il ritmo è fluido, più di 2 ore che scorrono via piacevolmente, col regista che narra la storia in maniera piuttosto disinvolta non rifiutando un po' di umorismo sparso qua e la. Dialoghi sempre frizzanti e coinvolgenti. Non mancano però alcune situazioni leggermente forzate come i reclutamenti di Vasquez e di Horne all'interno del gruppo dei "magnifici". Bella la fotografia, anche tramite quest'elemento, il regista riesce a far rivivere l'anima western anni 60. Le tinte sono quelle classiche del genere, marroncino-rossastre con i classici giochi di luce. Tutto ciò si sposa benissimo con la scenografia, anch'essa rende giustizia alle location dei vecchi film. Fuqua valorizza in modo capillare l'ambientazione, facendo un sacco di inquadrature panoramiche che risaltano parecchio la bellezza dei posti. Peccato però che sono delle riprese un po' troppo fini a se stesse e alla fine non restano impresse se non per il fascino delle distese desertiche mostrate. Ben fatta la cittadina di Rose Creek, puro stile "selvaggio west". Il cast, avente diversi nomi di spicco, funziona bene: bravo come sempre Denzel Washington, si cala con mestiere nei panni di Sam Chisolm, riuscendo a sfoderare un'interpretazione carismatica, veritiera e ferrea. Forse non il miglior Washington di sempre (un po' stereotipato a volte), però riesce lasciare il segno, il suo marchio. Ottima esplicazione dei dialoghi e buone le espressioni. Chris Pratt è convincente, riesce in svariate occasioni ad essere simpatico e in generale impersona il classico pistolero giovane ma sicuro di se. Dimostra una certa versatilità. Anche lui però, a volte, cade un po' negli standard tipici di un ruolo come il suo. Valida interpretazione dei dialoghi ed espressioni riuscite. Più in ombra Hawke e D'Onofrio, il quale conciato in quel modo è alquanto pacchiano. Senza infamia e senza lode tutti gli altri. La sceneggiatura è solidissima, lineare e senza grossi colpi di scena, si, però ha un impianto narrativo, il quale pur non essendo molto esteso, è serrato e ben scritto. Buona la caratterizzazione di alcuni personaggi, un po' meno quella di altri. Un plauso all'ultima parte, che pur non disponendo di grande narrazione, è curata maniacalmente dal lato dell'azione. Riusciti i dialoghi, mai fini a se stessi ed uno dei piatti forti dell'intero lavoro. Tra i lati prettamente negativi ho trovato una brutta direzione di Peter Sarsgaard, per niente credibile nei panni di Bogue. Tuttavia, ciò è dovuto anche a causa di una mediocre recitazione dello stesso Sarsgaard, si vede lontano chilometri che non riesce a fare la faccia del cattivo. Delusione. Poi, come dicevo prima, ho avuto qualche perplessità anche sulla direzione di Hawke, sinceramene mi è sembrato un tantino fuori posto a differenza degli altri, che invece sono stati fatti calare bene nei rispettivi ruoli. Il buon Ethan, almeno a tratti, pare non si sia trovato molto a suo agio nei panni di Goodnight Robicheaux. D'altro canto, anche la recitazione dell'attore di Austin, non è eccezionale, tutt'altro.

Conclusione: un bel western moderno, abbastanza commerciale, è vero, però dal canto suo intrattiene benissimo lo spettatore e dal punto di vista tecnico è quasi impeccabile. Bene (anche se non proprio del tutto) anche il cast che da ulteriore valorizzazione al prodotto. Infine, il maggior merito che si può riconoscere a Fuqua, è che egli, attraverso questi 130 minuti, riesce a far rivivere il western vecchio stampo. Cosa non da tutti. Promosso pienamente.

Estonia  @  12/10/2016 11:42:08
   6½ / 10
Cast multietnico, cliché prevedibili e una rilettura narrativa elegante e attenta ai dettagli. Remake anticapitalista e politicamente corretto ma senza passione. Qualche tocco ironico, le scene d'azione ben fatte e un 'cattivo' tutto sommato convincente non tolgono però al film quel sapore convenzionale che alla fine non emoziona più di tanto.

massy1979  @  08/10/2016 20:10:10
   6½ / 10
L' ho trovato un pochino scontato ...noioso nella prima parte unica cosa bella è il carisma dei personaggi.

Buba Smith  @  04/10/2016 22:49:36
   6½ / 10
La prima parte inizia abbastanza convincente. poi con l'avanzare della pellicola il format AMERICANATA, inizia a prendere sempre pi¨ il sopravvento fino a diventare davvero un po' troppo invadente.

Rimane ad ogni modo un buon film d'azione, piuttosto prevedibile e con tutti i clichÚ e stereotipi del genere.

Invia una mail all'autore del commento dollydolly  @  03/10/2016 16:57:15
   7 / 10
Non benissimo come poteva essere, secondo me un po' manchevole soprattutto nella caratterizzazione dei personaggi, ma a leggermi qualche recensione pensavo peggio! 2 ore e un quarto e non annoia, il che per me è molto positivo.

Trixter  @  03/10/2016 10:09:29
   6 / 10
Ovviamente meglio non indugiare in inutili paragoni tra questo remake e l'originale: il film di Fuqua ne uscirebbe inesorabilmente con le ossa rotte. Infatti, si passa da un intramontabile classico ad una pellicola usa e getta, come ormai se ne vedono fin troppe. Ad un Denzel Washington di ottimo spessore, Fuqua affianca uno sbiadito ed impalpabile gruppo di pistoleri il quale darà vita ad una delle più lunghe pistolettate della storia. L'intera seconda parte del film, infatti, è accompagnata da spari e colpi d'arma in quantità e non c'è spazio per sentimenti e interazione tra i personaggi. E pure il cattivone di turno, il tremendo signor Bogue, assume le sembianze di un fattone con gli occhi spenti di Sarsgaard. Insomma, I Magnifici 7 intrattiene ma, in fin dei conti, è poca roba. Tecnicamente ben fatto, sì... ma senz'anima.

Wilding  @  02/10/2016 11:23:21
   7½ / 10
Stenta a decollare ma nella seconda parte ripaga l'attesa.

grilletto  @  30/09/2016 23:30:24
   6 / 10
lento e noiosetto, sembrano tutti spezzoni di scene senza un filo armonico....la parte emotiva tolti i primi 10 minuti è inesistente...peccato tecnicamente è fatto bene!!

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  30/09/2016 12:47:39
   7 / 10
Pur trattandosi di un ramake di un remake (Dove stiamo arrivando?) Antoine Fuqua fa un ottimo lavoro portando in scena un western che sembra girato nei tempi d'oro del genere.
Manca forse un po' di anima e alcuni protagonisti non hanno il giusto spazio ma la sapiente regia rende tutto godibilissimo.
Sorprende come il famoso motivo musicale sia messo da parte per i titoli di coda malgrado la "nuova" colonna sonora sia una versione moderna di quella del bravissimo Bernstein.
Per chi vuole respirare l'aria western nel 2016 non sbaglia se va' a vedere questo film.
Riuscito.

Mildhouse  @  29/09/2016 15:36:17
   6½ / 10
Emozioni altalenanti come il ritmo, dove da una prima parte fiacca in cui avviene il reclutamento dei membri si raggiunge il conflitto vero e proprio con l'antagonista, che sicuramente regala di più. Nel complesso tuttavia, é un film pieno zeppo di situazioni classiche e fin troppo abusate, immortalate da una regia che personalmente ho trovato nella media.

Invia una mail all'autore del commento luca986  @  29/09/2016 09:32:32
   5½ / 10
Una buona realizzazione tecnica non riesce a compensare dei personaggi ridicoli e la noia che produce la visione.

Manticora  @  28/09/2016 18:00:30
   7 / 10
Il remake dei magnifici sette,a sua volta debitore dai 7 samurai di Kurosawa è un film piacevole.Ovviamente le situazioni sono SCONTATE,alcuni membri della banda moriranno,e si capisce anche chi,ma Fuqua unisce un ottimo casting ad un plot che entra subito nel vivo,e non si sofferma a fare in verso al film di Sturges. Denzel Washington è come sempre perfetto,il capo e leader,che cerca in realtà

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
E si accompagna al baro patito di esplosivi Chris Pratt,simpatico e sopra le righe,senza contare Vincent D'Onofrio in versione cacciatore di taglie religioso,il messicano Manuel Garcia-Rulfo,la coppia formata da Ethan Hawke e il coreano Lee e infine Red Harvest,il personaggio meno caratterizzato in verità,ovvero l'indiano comanche.
Peter Sarsgaard è il temibile uomo d'affari che depreda la città con la sua miniera,e ne uccide gli abitanti,il tutto servito come pretesto per scatenare lo scontro,che a tratti ricorda 13 assassini di Takashi Miike. Infatti nel finale si scatena l'azione,assolutamente godibile e spettacolare,portando ad un degna conclusione questo remake. Colonna sonora "riciclata"in parte da Avatar del trapassato James Horner(sarebbe anche ora di lasciar stare) con inserto finale del main theme del film di Sturges,in definitiva un western comunque convincente e che certo non annoia.

john doe83  @  28/09/2016 11:52:47
   7 / 10
Buon remake che non toglie nulla all'originale. I personaggi caratterizzati a dovere e le scene d'azione distribuite in modo saggio nella pellicola. Bravi gli attori, soprattutto Denzel e Pratt.

Gruppo COLLABORATORI peter-ray  @  26/09/2016 14:00:59
   8 / 10
Bellissmo remake
funziona tutto, a partire dai personaggi, regia fotografia e sceneggiatura.
Forse un po' troppo lunga l'attesa del finale, ma il tempo scorre senza che te ne accorgi, quindi va bene così

marcogiannelli  @  26/09/2016 09:29:55
   7 / 10
remake divertente, dice la sua pur non intaccando la fama dei due originali (il primo rimane quello di Kurosawa)
ottima la caratterizzazione dei personaggi e l'epica espressa, un pò meno alcune scelte di regia

09dream  @  25/09/2016 23:24:33
   7 / 10
Denzel è Denzel, il resto è già visto, sicuramente nulla di nuovo all'orizzonte , ma il film ha il merito di essere ben al di sopra delle (basse) aspettative lasciate dal trailer.
Ottimo cast, buona la regia, ed alcuni momenti davvero godibili !

Specola  @  24/09/2016 16:23:14
   7 / 10
Avevo amato l'originale film dei Magnifici Sette, per cui non mi sono fatto mancare la visione di questo rifacimento.
E' un buon prodotto perchè sa coinvolgere, e da subito fa "incazzare lo spettatore" contro il cattivo, con la conseguente voglia di avere vendetta.
Insomma tocca le corde giuste anche perchè i magnifici sette riuniscono persone tutte diverse tra loro ma che alla fine ti piacciono.
Il difetto di questo film (che non mi sarei mai aspettato) è di carattere tecnico.
Non so se si tratti di una scelta voluta o di qualche problema della fotografia, fatto sta che le scene sono maledettamente sottoesposte, cosicchè anche le scene girate al sole sono maledettamente buie.
Poi nelle numerose parti girate di notte o dentro alle abitazioni non ne parliamo, capire quello che succede diventa un'impresa.
Davvero un peccato, perchè è un difetto che rende la visione molto più appesantita e difficoltosa, di un film tutto sommato buono.

Invia una mail all'autore del commento AxelFoley  @  23/09/2016 09:56:34
   8 / 10
WoW
Volevo dedicare la serata al divertimento, all'azione ed a Denzel che fà il boss; Diciamo che non mi aspettavo un film sul filone marvel (accozzaglia di attoroni, botte a destra e a manca, effetti speciali a go go) ma diciamo che un bel action movie con adrenalina annessa mi sarebbe bastato x ieri sera.
Ed invece cosa mi trovo? Un piccolo capolavoro del genere western!
Ma che bravo Fuqua, e tutto il cast. Ha tirato fuori dal cilindro un vero gioiellino... La storia è convincente, curata, e con l'intero cast che riesce nell'intento di dare uno sfondo credibile alla sceneggiatura. Non ci sono particolari voli pindarici, come và di moda ultimamente, per fare colpo sullo spettatore con l'effetto particolare e portarsi a casa con 3 o 4 scene la compiacenza del pubblico, e questo tirando le somme alla fine risulta un pregio, perchè nonostante ciò il film ti cattura semplicemente con una regia interessante, ottime musiche (ed effetti sonori), fotografia eccellente, e ripeto da Denzel (e quando mai sbaglia?), a Hawke (riesce a creare un personaggio controverso e dal passato dubbio con pochi spezzoni di interpretazione, bravo...rivedere Denzel Washington e Antoine Fuqua assieme probabilmente gli riaccende la verve e la considerazione che si aveva di lui 20 anni fà, quando assieme giravano il bellissimo "Training day"), a D'Onofrio, che ogni tanto il buono lo sà fare. Mi è piaciuto meno Pratt...Byung Hun ha sempre la stessa faccia da Nipponico incaxxato, ma i ruoli che gli danno sono già carismatici di loro, e poi lui sembra iniziare a sposarsi perfettamente con i ruoli che gli danno.
Bravo Fuqua, hai rispolverato un genere che di solito si abbina facilmente con la noia, rendendolo al contrario avvincente, e di valore.

4 risposte al commento
Ultima risposta 28/09/2016 22.45.04
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  17/09/2016 00:34:32
   6 / 10
Un remake ordinario e gradevole, ma incapace veramente di emozionare. I primi 10' sono strepitosi, il resto e' piu' convenzionale. Cast politicamente corretto, bianchi neri e indiani, quest'ultimo sembra onestamente una macchietta. Fuqua non ha particolare interesse per le sfumature, salvo il personaggio di Ethan Hawke (il migliore del cast). Tra un "villain" che fa molto Lee Van Cleef e scene di battaglia che vorrebbero citare Sam Peckinpah, e' comunque un film che scorre via senza troppi intoppi, anche se i veri Western sono altra cosa

4 risposte al commento
Ultima risposta 24/09/2016 14.07.40
Visualizza / Rispondi al commento
  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico


959824 commenti su 37677 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net