il principe d'egitto regia di Brenda Chapman, Steve Hickner, Simon Wells USA 1998
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
Ciao Paul!
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

il principe d'egitto (1998)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

Dove puoi vederlo?

locandina del film IL PRINCIPE D'EGITTO

Titolo Originale: THE PRINCE OF EGYPT

RegiaBrenda Chapman, Steve Hickner, Simon Wells

Interpreti: -

Durata: h 1.30
NazionalitàUSA 1998
Genereanimazione
Al cinema nel Dicembre 1998

•  Altri film di Brenda Chapman
•  Altri film di Steve Hickner
•  Altri film di Simon Wells

Trama del film Il principe d'egitto

L'ebreo MosÚ, trovatello abbandonato alla furia delle acque del Nilo, viene raccolto e adottato dal faraone. Allevato come un principe all'interno della reggia il ragazzino diventa l'amico inseparabile di Ramses, l'erede al trono. Ma MosÚ scopre le sue origini ed Ŕ costretto allo scontro con il suo amico di un tempo. La lotta diventerÓ cruenta quando MosÚ viene scelto da Dio per liberare il popolo ebraico dalla schiavit¨ d'Egitto.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,95 / 10 (33 voti)6,95Grafico
Miglior canzone (When you believe)
VINCITORE DI 1 PREMIO OSCAR:
Miglior canzone (When you believe)
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Il principe d'egitto, 33 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Peanuts02  @  01/04/2018 19:34:24
   8½ / 10
Per questa Pasqua 2018, a vent'anni dall'uscita del film, parliamo di uno degli esordi animati della Dreamworks: Il principe d'Egitto.
Ricordo che un tempo era uno dei film di punta su Italia 1 in questo periodo, purtroppo non lo stanno trasmettendo più come prima, il che è un vero peccato!
Ma passiamo al film.
La Dreamworks decide di imporsi agli occhi del pubblico come un'alternativa alla Disney: storie diverse, messaggi diversi, stili diversi e soprattutto un target più adulto e maturo. E quale film migliore per farlo.
Fin dall'inizio si è colpiti dal comparto tecnico sbalorditivo e d'impatto come pochi. Le animazioni sono fluide e curatissime (magnifici i chiaro-scuri e le ombre sui personaggi, che rendono il tutto molto più tridimensionale), i colori e le sfumature sono infinite e l'ambiente egiziano è reso con una maestosità che solo la cara vecchia animazione tradizionale può rendere.
Il film fa un largo uso della CGI intrigata all'animazione 2d, e visto l'anno di uscita si è fatto un buon lavoro. Certo, oggi certi dettagli come il cesto in cui è posto Mosè stonano un po', ma il tutto è veramente una gioia per gli occhi.
Passiamo alla storia, che tra catechismo e lezioni di religione tutti abbiamo imparato a conoscere fin da bambini. La Dreamworks si è presa le sue libertà creative per semplificare certi passaggi o per fornire nuove chiavi di lettura, e detto onestamente, tutto funziona alla grande! Mosé e Ramses non sono solo due nemici, ma sono in primo luogo due fratelli che vorrebbero ritornare alla felicità di un tempo, ma sono entrambi i portavoce di due potenze opposte e troppo grandi per opporvisi. La drammaticità è uno dei punti forti del film, e ancora oggi sono dell'opinione che funziona molto meglio di certi live action.
La romance tra Mosè e Zippora passa in sordina per esplorare il rapporto fraterno, e ciò va bene lo stesso. Non era quello il fulcro della faccenda, tutto qui.
Gli interpreti sono da urlo, primo tra tutti il nostro Voldemort/Amon Goeth/Raiden/Monsier Gustave, ovvero Ralph Fiennes! Mamma mia cosa non è la sua performance.
La scelta di rendere il film un musical è stata senza dubbio un rischio. Pensate all'audience pre-Principe d'Egitto, che si ritrovava con le seguenti premesse: Bibbia, trama adulta, canzoni, animazione. Era difficile prevedere cosa ne sarebbe uscito fuori, e alla fine tutto si amalgama in un mix perfetto.
La canzone iniziale è epica, orchestrale e maestosa, ottima per introdurci al film, alle sue atmosfere e alla sofferenza degli ebrei. Poi le piaghe rendono magnificamente la rivalità che è nata tra i due fratelli, e ancora oggi ho i brividi a sentire i cori iniziali. La giustamente premiata If you believe poi riesce ad essere sia maestosa che dolce, con quel suo splendido crescendo.
E poi la canzone dei sacerdoti Steve Martin e Martin Short... Se devo essere sincero, sono quelli il punto debole del film. Semplicemente stonano troppo, come dice il Nostalgia Critic, "cartooneschi" mentre tutto il resto del film cerca il distacco maggiore dalla comicità caricaturale tipica di altre animazioni. Fortunatamente, la loro presenza scenica non eccede.
E poi l'apertura del Mar Rosso ti toglie il fiato... La colonna sonora di Hans Zimmer e il tema del rovo ardente ti cullano dolcemente attraverso le acque separate. Credo che il film abbia reso Dio nel modo migliore possibile, e ritengo molto fine la scelta di affibbiargli lo stesso doppiatore di Mosè (Val Kilmer in originale e Roberto Pedicini in italiano).

Come dice il Critic, molta gente tende a paragonarlo al colossal di De Mille I Dieci Comandamenti, ma sbaglia. Il film non vuole rifarsi al classico del 56, ma sceglie tutt'altro approccio raccontando la stessa storia ma sotto una luce diversa, e ci riesce alla grande

Per concludere, si tratta di un capolavoro dell'animazione non Disney, da vedere senza dubbio. Trama adulta, animazione da capogiro, colonna sonora da pelle d'oca, ottimi interpreti. Correte a recuperarlo!

2 risposte al commento
Ultima risposta 05/04/2018 21.42.13
Visualizza / Rispondi al commento
marcogiannelli  @  05/11/2015 12:24:55
   7½ / 10
Veramente molto carino, colpì persino i miei genitori all'epoca

Invia una mail all'autore del commento luca986  @  16/03/2015 18:13:03
   7 / 10
Buon film d'animazione, un filino sotto i Disney degli stessi anni.

1 risposta al commento
Ultima risposta 16/03/2015 22.07.41
Visualizza / Rispondi al commento
Dom Cobb  @  21/02/2015 00:28:30
   9 / 10
Mosè, affidato in tenera età dalla madre ebrea alle acque del Nilo per sfuggire alla strage ordinata dal Faraone d'Egitto, viene trovato e adottato a corte, crescendo insieme al fratello Ramses. Venuto a conoscenza delle sue origini, Mosè fugge nel deserto, dove, tempo dopo, viene chiamato da Dio per portare il suo popolo schiavo verso la libertà...
Come secondo lungometraggio d'animazione, la Dreamworks si distacca del tutto dal precedente Z sia nello stile che nei contenuti: non più uso del computer, ma classica animazione a mano, sebbene mescolata a sofisticate tecniche digitali, né commedia avventurosa, ma trasposizione di una delle più importanti vicende narrate nella Bibbia. La cura per una buona realizzazione è maniacale, tant'è vero che vengono chiamati in causa studiosi di tutte le etnie e religioni collegate alla storia dell'Esodo. Non si bada a spese per far diventare realtà uno di progetti che Katzenberg, fondatore degli studios, aveva in mente di realizzare da molto tempo.
Il risultato è Il principe d'Egitto, e approcciandomi ad esso per la prima volta, dichiaro qui ed ora che si tratta senza dubbio di un'opera maestosa, ottimamente concepita e realizzata altrettanto bene; è, a suo modo, anche un'operazione molto coraggiosa, in quanto pone al centro della scena un genere di storia che non era mai stato preso in considerazione nel genere prima d'ora.
Partendo dal lato tecnico, è evidente fin da subito il massiccio dispiego di mezzi, che si mostra sotto forma di animazioni spettacolari, un sapiente uso della telecamera virtuale e uno stile visivo nel complesso meraviglioso: certe inquadrature delle città e dei monumenti, ma anche semplicemente del deserto, sono capaci di restituire tutta la grandiosità di quei maestosi luoghi, mentre strepitosi effetti speciali danno vita alle dieci celeberrime piaghe in sequenze mozzafiato.


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

L'impianto narrativo, sebbene improntato su un andamento in cui fa capolino lo stile musical in stile Broadway, funziona sorprendentemente bene, reggendosi su un approccio insolitamente crudo e tragico per un film d'animazione: sono pochi i momenti in cui ci si concede all'ironia e alle gag facili, tutti per lo più contenuti nella prima parte, e a farla da padrone sono scene in cui campeggia un forte senso di drammaticità, come si conviene a un film che è biblico prima di tutto il resto.


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Ma il motivo per cui funziona è perché ci si concentra sui personaggi e sui loro rapporti: il trio di registi (Brenda Chapman, Steve Hickner e Simon Wells) prende l'elemento della fraternità fra i due personaggi principali e lo rende saggiamente la chiave di lettura di tutto il film, elevando ulteriormente la già non indifferente carica drammatica data da un cast di grandi voci e una solida sceneggiatura. A ciò si aggiunge un altro tema, affrontato a viso aperto senza utilizzare neanche una parola, assai delicato, ossia l'ambiguo concetto di giustizia divina.


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Inoltre, se c'è una ragione per cui l'impianto debitore del musical non risulta fuori posto, è perché non solo la colonna sonora di Hans Zimmer, ma anche le canzoni stesse risultano complementari alla storia, piuttosto che inserite a forza, e per di più sono memorabili e d'effetto anche a sé stanti, sebbene una o due possano risultare non necessarie.


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Nel complesso, Il principe d'Egitto è un mezzo capolavoro, lo dico senza fronzoli: non fosse per quel paio di momenti in cui canzoni non indispensabili si mettono in mezzo alla narrazione piuttosto che avanzarla, sarebbe un film perfetto, ma anche così, si tratta di un lungometraggio assai superiore alla media. Da rivalutare assolutamente.

Project Pat  @  11/11/2014 00:25:05
   7 / 10
Sicuramente commerciale, ma abbastanza bello. Non ho mai capito perché sia stato sempre un po' sottovalutato, poche le porzioni meramente spiritose (trattasi d'altra parte di un film sulla religione), al contrario, l'umanità è molta. Colonna sonora invece travolgente.

Filman  @  17/08/2014 16:15:14
   6½ / 10
Interessante trasposizione del libro dell'esodo sotto forma di animazione per bambini, THE PRINCE OF EGYPT coinvolge, con lo stile classico e televisivo della Dreamworks, in una visione di spicco emotivo e sensoriale adatta ai piccini, nonostante la presenza di un lato serioso e crudo e la mancanza di un'essenza favolistica.
Il carattere pacchiano del film, risiedente nella smaccata sceneggiatura, più della semplicità dei disegni o la banalità di vari pezzi cantati, a differenza di un'ottimo comparto sonoro, canzone principale compresa, influisce sul risultato finale, che, tuttavia, risulta e si afferma atipicamente drammatico, visivamente ben guidato dal trio Wells-Chapman-Hickner e musicalmente incisivo.
Lo sfondo religioso apportato alla trama introduce elementi fantasiosi, pronti ad esaltare il lato tecnico della pellicola, ed inconsueti tratti cupi e tragici, offrenti un'atmosfera singolare al genere filmico in questione, che convergono in una visione univoca e impersonale, appassionando con moderazione ma con magica rappresentazione.

horror83  @  31/10/2013 14:57:13
   6½ / 10
molto carino e a tratti commovente. va bene da far vedere ai bambini del catechismo per conoscere meglio i personaggi della Bibbia. da atea me lo guardo lo stesso perchè si lascia seguire con piacere!

Atlantic  @  21/06/2012 20:04:23
   8 / 10
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR rain  @  19/04/2012 10:36:49
   7½ / 10
Tecnicamente non mi è sembrato un film particolarmente valido però la storia, anche se più o meno è conosciuta da tutti, rimane sempre molto bella nonostante sia trattata in modo da renderla accessibile ad un pubblico molto giovane.
Molto belle le canzoni.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR carsit  @  09/12/2011 22:58:48
   6 / 10
Io non ho mai apprezzato queste pellicole a sfondo religioso.
Il risultato è un prodotto godibile, per tutti e che affronta numerose tematiche, senza risparmiare la presenza di Jhave che parla nel cespuglio infuocato, oppure senza dimenticare anche le piaghe d'egitto.
Comunque non ci sono particolarmente affezionato.

speXia  @  11/11/2011 18:58:13
   5 / 10
Mah,questo film mi è sempre stato indifferente. Niente di emozionante...

adrmb  @  06/02/2011 11:44:41
   9 / 10
Un CAPOLAVORO.

gemellino86  @  25/12/2010 18:14:15
   6 / 10
Non mi ha entusiasmato ma rimane un prodotto abbastanza carino. L'animazione non è certamente di alto livello. Sufficiente.

YourBestEnemy  @  04/09/2010 00:19:06
   8½ / 10
Beh io do un voto superiore alla media perchè questo cartone, uscito 12 anni fa merita molto. I disegni certamente non sono il top, ma la musica, le voci originali che vantano un cast veramente fuori dal comune per essere un cartone animato (da Val Kilmer a Michel Pfeiffer, da Sandra Bullock a Ralph Fiennes e che si avvale di Mariah Carrey e Whitney Houston come cantanti) e che ha una canzone davvero fantastica che si è meritata l'Oscar. Il cartone è sulla storia di Mosè ed è ben fatto, adatto a un pubblico di bambini e perchè no anche di grandi. Per me questo è uno dei migliori cartoni che ci siano.

BlackNight90  @  04/04/2010 16:53:38
   7 / 10
Tra i vari film d'animazione che danno in periodi festivi credo che sia uno dei pochi che valga la pena di vedere. Non annoia affatto e lascia una buona sensazione alla fine.

diamanta  @  03/04/2010 19:00:02
   7 / 10
La grafica non mi è piaciuta tantissimo, ma i film che lasciano un segno nei più piccoli e anche nei più grandi sono sempre i migliori.

Bellissima colonna sonora.

TheSorrow  @  19/03/2010 22:38:26
   7½ / 10
Film d'animazione notevole, forse i disegni non sono eccelsi, ma è ben raccontato e i personaggi caratterizzati a sufficienza. Mi lasciò un impressione molto positiva ed è sicuramente meno banale di tanti altri cartoni animati..

calso  @  09/03/2010 09:53:07
   7 / 10
Un bel film d'animazione, storia nota ma resa bene e checomunque insegna qualcosa a tutti come sempre...un buon modo per farla vedere ai bambini

VikCrow  @  22/04/2009 08:39:03
   5 / 10
Belli i disegni, ma noioso come un salmo alle 3 del mattino. Ho rischiato di appisolarmi parecchie volte al cinema durante la visione.

Invia una mail all'autore del commento marcuse  @  14/01/2009 19:08:23
   7½ / 10
deve esssere assolutamente visto da qualsiasi bambino del mondo

ste88  @  13/10/2008 18:55:53
   7½ / 10
buonissimo cartone...

AKIRA KUROSAWA  @  14/10/2007 14:39:04
   6½ / 10
lo vidi al cinema molto tempo fa..nn mi era sembrato affatto male..ma neanche niente di eccezzionale..
la storia ormai è risaputa , ben disegnato..belllino , ma nn esageriamo

lupin 3  @  02/09/2007 22:14:40
   8½ / 10
Buon film d'animazione, lo consiglio a tutti grandi e piccini.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Freddy Krueger  @  08/08/2007 15:13:40
   7½ / 10
Secondo me è un bel cartone. Mi ricordo che al cinema mi aveva entusiasmato molto, talmente che dopo pretesi la videocassetta. L’avrò visionata una cinquantina di volte; la trama è interessante, le musiche davvero belle e si vede piacevolmente fino alla fine. Le scene delle 10 piaghe restano impresse nella mente.
Un difetto è che i personaggi non sono caratterizzati al meglio, sono troppo stereotipati.

1 risposta al commento
Ultima risposta 08/08/2007 23.13.35
Visualizza / Rispondi al commento
Il Messere  @  11/07/2007 22:31:05
   7 / 10
Un film d'animazione maestoso che vanta effetti di notevole impatto visivo per l'epoca. Ha contribuito alla fine del monopolio disenyano e all'approccio ai cartoni animati di un pubblico adulto.

Invia una mail all'autore del commento domeXna79  @  21/06/2007 19:04:20
   6½ / 10
Cartone DreamWork che traspone una delle più affascinanti pagine bibliche.
Tra le storie bibliche indubbiamente più affascinati e ricche di significato che, in questo cartoon, vedono solo una parziale trasposizione di un così importante messaggio religioso ..sembra venga privilegiato l’aspetto puramente visivo (davvero belli gli effetti grafici) a quello contenutistico, anche se alcune scene rendono bene l’idea delle sofferenze e della liberazione dalla schiavitù, pur se il personaggio fondamentale rimane ovviamente la figura di Mosè posta in contrapposizione a quella di Ramses.
Chiaro ovviamente il richiamo alla più famosa pellicola diretta da DeMille (nella costruzione scenica e nelle riprese), opportunamente tagliata e convertita ad un pubblico di bambini (anche se in questo senso il lavoro non risulta pienamente soddisfacente, forse per l’eccessiva lentezza ed enfatizzazione di alcuni passaggi) ..elegante in alcune sequenze, stilisticamente apprezzabile, il lavoro per questa pellicola d’animazione nel complesso risulta buono, tenuto conto della non facile rappresentazione di questa storia.

Gruppo COLLABORATORI julian  @  21/06/2007 13:31:30
   7½ / 10
Davvero bello e ottima grafica innovativa.
Come si fa a dire che è noioso??? Una trasposizione biblica così interessante nn l'avevo mai vista...

John Carpenter  @  01/04/2007 12:25:53
   4½ / 10
Concordo con Harpo più in giù. Disegnato male e noioso al max.

John.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  04/03/2007 18:13:08
   6 / 10
cartone che ha il demerito di puntare piu sulla spettacolarita' delle immagini che sulla storia dal punto di vista religioso...ma non ci si poteva aspettare un cartone moralistico no?
si puo vedere!

larcio  @  24/02/2007 10:39:48
   8 / 10
molto carino dai solo ke si potevca allungare un pò di più per raccontare tutta la storia....cmunque è da vedere

Gruppo COLLABORATORI Terry Malloy  @  28/12/2006 14:47:25
   7 / 10
non capisco i voti bassi. è molto carino.
colonna sonora impareggiabile.

Lory_noir  @  27/12/2006 16:51:53
   5½ / 10
Un cartone che nn sa nè di carne nè di pesce!

Gruppo COLLABORATORI Harpo  @  15/12/2006 16:25:01
   4½ / 10
E' inutile: quando il cinema cerca di trasporre un evento biblico su pellicola, il 99% delle volte, non fa altro che annoiare. E "Il principe d'Egitto" ne è la riprova. Nonostante dietro la camera non ci sia De Mille, sembra che il film abbia la medesima lentezza dei lavori del famoso regista americano. Infatti, nonostante la pellicola sia davvero corta, ci si annoia per quasi tutto il tempo. I protagonisti sono insopportabili e i caratteristi pressochè inesistenti. Anche i disegni mi hanno fatto moderatamente schifo. Al confronto preferisco guardarmi i vari "Shrek" o "The polar express".

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

a' la recherchea passo d'uomoamazing - fabio de luigi - stagione 1anatomia di una cadutaancora volano le farfalleappendagearkie e la magia delle luciassassinio a veneziaasteroid cityballerina (2023)bersaglio d'amorecallas - parigi, 1958casanova operapop - il filmcassandroc'e' ancora domanicento domenichecimitero vivente - le originicinque stanzeclub zerocomandante (2023)
 NEW
con la grazia di un diodark harvest
 NEW
diabolik chi sei?do not disturb (2023)doggy styledogman (2023)
 NEW
doppia coppiadoppio passodream scenario - hai mai sognato quest'uomo?enzo jannacci vengo anch'iofair play (2023)felicita'fisherman's friendsfive nights at freddy'sflora and sonfoto di famiglia
 NEW
godzilla minus onegood vibesgorgonagran turismo - la storia di un sogno impossibileheartless - senza cuoreholiday
 NEW
home education - le regole del malehunger games - la ballata dell'usignolo e del serpente
 NEW
i limoni d'invernoi mercen4ri - expendablesil caftano bluil canto del pavoneil castello invisibile
 NEW
il cielo bruciail confine verdeil convegnoil faraone, il selvaggio e la principessail grande carroil lato oscuro della luz del mundoil libro delle soluzioniil meglio di teil migliore dei mondiil mio amico tempestail mio grosso grasso matrimonio greco 3il paese dei jeans in agosto
 NEW
il paese del melodrammail pi¨ bel secolo della mia vitail terrorista nella testain fila per duein the fireinfinitiio capitanojoika - a un passo dal sognokillers of the flower moonla caduta della casa degli usher - miniseriela chimerala festa del ritornola fortuna e' in un altro biscotto
 NEW
la guerra dei nonnila guerra del tiburtino iiila moglie di tchaikovskyla seconda chancela sediala verita' secondo maureen k.l'altra vial'esorcista: il credentel'imprevedibile viaggio di harold fryl'invenzione della nevelubol'ultima luna di settembrel'ultima volta che siamo stati bambinimafia mammamamma qui comando iomary e lo spirito di mezzanotteme contro te: il film - vacanze in transilvaniami fanno male i capellimimi' - il principe delle tenebremisericordiamurnapoleon (2023)nata per tenessuno ti salvera'non credo in nientenormalenyad - oltre l'oceanoold dadspain hustlers - il business del dolore
 NEW
palazzina lafpasolini. cronologia di un delitto politicopatagoniapaw patrol - il super filmpetites - la vita che vorrei... per tephobiapovere creature!quiz ladyreptileretributionriabbracciare parigirustinsaw xsick of myself
 NEW
silent night - il silenzio della vendettaslotherhouseslysoldato petersorella mortestrange way of lifesuitable fleshtalk to me (2022)thanksgiving (2023)the burial ľ il caso o 'keefethe creator
 NEW
the holdovers - lezioni di vitathe killer (2023)the marvelsthe new toythe nun 2the old oakthe palacethe pigeon tunnel - ritratto di john le carre'
 NEW
the piper (2023)titinatotally killertrenque lauquentrolls 3 - tutti insieme
 NEW
un anno difficileun weekend particolareuna sterminata domenicauomini da marciapiedevolevo un figlio maschioyuku e il fiore dell'himalaya

1045107 commenti su 50079 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

EL CUCOKILLING GAZAMIRANDA'S VICTIMNEXT SOHEEOOP SAGASI SALVI CHI PUO'!THE MARSH KING'S DAUGHTERTHE SOUND OF SUMMERTHIS IS MY LANDů HEBRONWHERE THE DEVIL ROAMS

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net