il ponte delle spie regia di Steven Spielberg USA 2015
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

il ponte delle spie (2015)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli! Condividi su Facebook

Seleziona un'opzione

locandina del film IL PONTE DELLE SPIE

Titolo Originale: BRIDGE OF SPIES

RegiaSteven Spielberg

InterpretiTom Hanks, Austin Stowell, Eve Hewson, Amy Ryan, Alan Alda, Billy Magnussen, Michael Simon Hall, Mark Rylance, Edward James Hyland, Stephen Kunken, Mike Houston, James Lorinz, Michael Power, Joe Starr, Merab Ninidze, Greg Nutcher, Scott Shepherd, Jesse Plemons, Domenick Lombardozzi, Sebastian Koch, Eve Hewson, Michael Gaston, Peter McRobbie, Joshua Harto, Mark Zak, Marko Caka, John Ohkuma, Burghart Klau▀ner

Durata: h 2.21
NazionalitàUSA 2015
Generethriller
Al cinema nel Dicembre 2015

•  Altri film di Steven Spielberg

Trama del film Il ponte delle spie

Il titolo del film, Il ponte delle spie, fa riferimento a un ponte realmente esistente a Berlino, che un tempo univa la zona est e quella ovest, oggi noto come Ponte di Glienicke. Il soprannome gli viene dal fatto di essere stato spesso teatro di scambi di prigionieri tra i servizi segreti americani e quelli della Germania Est. Il ponte delle spie racconta la storia di James Donovan (Tom Hanks), un famoso avvocato di Brooklyn che si ritrova al centro della Guerra Fredda quando la CIA lo ingaggia per un compito quasi impossibile: la negoziazione per il rilascio di un pilota statunitense, Francis Gary Powers, abbattuto nei cieli dell'Unione Sovietica mentre volava a bordo di un aereo spia U2.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,18 / 10 (110 voti)7,18Grafico
Miglior attore non protagonista (Mark Rylance)
VINCITORE DI 1 PREMIO OSCAR:
Miglior attore non protagonista (Mark Rylance)
Miglior film straniero
VINCITORE DI 1 PREMIO DAVID DI DONATELLO:
Miglior film straniero
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Il ponte delle spie, 110 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 2   Commenti Successivi »»

daaani  @  01/04/2017 00:33:43
   6½ / 10
Troppo lungo e pesante

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR bellin1  @  01/03/2017 13:27:42
   4½ / 10
Polpettone stilistico di Spielperg, non Ŕ di certo un film che ti mette voglia di effettuare una seconda visione. Avevo qualche dubbio ma dopo averlo visto trovo ancora pi¨ assurdo che hanno premiato con l'oscar questa impalpabile e mediocre interpretazione di Mark Rylance, togliendo di fatto la statuetta a stallone che di fatto e nel merito l'avrebbe meritata di pi¨ per Creed.
Film noioso, tranne per i 10 minuti finale. PressochŔ inutile tutta la trafila della prima oretta di pellicola. Si salva solo l'ambientazione di berlino, ma non basta.
Insufficiente.

1 risposta al commento
Ultima risposta 01/03/2017 13.48.07
Visualizza / Rispondi al commento
Signor Wolf  @  23/02/2017 21:33:46
   6 / 10
algoritmo dei film holliwodiani di questo periodo.

1.personaggio storico misconosciuto che agisce in maniera anticonformista per motivi ideologici
2.ostilità della società americana
3.sostegno paziente della propria famiglia
4.possibilità di riscatto
5.trasformazione di reietto in eroe davanti all'opinione pubblica.

Noia, noia, NOIA!

1 risposta al commento
Ultima risposta 23/02/2017 22.11.00
Visualizza / Rispondi al commento
riobissolo  @  07/01/2017 21:01:21
   8 / 10
A volte scordiamo quali sono i valori fondanti della nostra societá. Beh il film li ricorda alla grande senza se e senza ma ... Su Tom Hanks che dire ... un grandissimo.

barebone  @  02/01/2017 18:48:09
   4 / 10
Film che tratta un argomento già pesantino di suo in modo lento e terribilmente prolisso. Se a questo aggiungiamo una fotografia in toni di grigio che per circa due ore e mezza riprende il panorama cementifero di una Berlino post-bellica, ecco che il polpettone è servito.

Vorrei tanto parlarvi del finale, ma non ce l'ho proprio fatta a restare sveglio e quindi il mio commento riguarda solo la prima ora (o poco più) di film.

SaimonGira  @  30/10/2016 19:22:05
   7 / 10
Buonissimo film se vi appassiona il tema di spionaggio/guerra fredda. Spielberg è un gran regista e sa fare il suo mestiere molto bene sebbene ha un solo piccolo problema, è americano. Come tutti gli americani pecca di egocentrismo e manie di protagonismo, le uniche pecche di questo film a mio avviso è che risulta poco obbiettivo e pende troppo verso il far apparire l'america "Bella terra felice di libertà" e la Russia come "Brutta terra di oppressori". Ricorda molto Rocky 4 come dinamica, con questo inverno nevoso e gelido e i Russi nei panni di quelli che torturano e giocano sporco quando si sa bene che gli USA non sono per niente degli stinchi di santo. Politica a parte il film è godibile e ben diretto.

Matteoxr6  @  28/09/2016 00:55:07
   6 / 10
Sicuramente ben fatto nel suo complesso. A Spielberg si possono muovere tante e giuste critiche, ma che sappia costruire e girare una pellicola credo che siamo tutti d'accordo. Le note dolenti sono due, con pesi ben diversi, però: la prima è che, sì, non annoia, ma alla fin fine non si tratta niente di che, nemmeno a livello di dialoghi, cosa su cui forse si poteva puntare. La seconda è che si vede troppo la bella manata americana che inzuppa la pellicola di God bless America: tutto il resto è *****; i prigionieri politici vengono torturati solo dagli altri, mentre atti alla mano i più condannati dalla Corte dei diritti dell'uomo per il reato di tortura sono proprio quei pacifisti degli Usa; troppo, veramente troppo di parte. Nella trama viene anche accennato da Tom Hanks il fatto che

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER, ma niente di più, non ci si è concentrati minimamente su questo aspetto socipolitologico: sarebbe stato molto interessante, ma anche poco lusinghiero, perciò ha preferito rimanere sull'Hollywoodiano, che piace a tutti. Sei meno.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR 1819  @  15/09/2016 17:27:05
   7 / 10
Godibile lavoro di Spielberg, che intrattiene senza risultare forzato.

Filman  @  07/09/2016 00:21:40
   9 / 10
Da quando la Guerra Fredda non veniva trattata in modo satirico e parodistico nel periodo della stessa, non si era mai visto un film di tale caratura a riguardo, così come non si era mai visto un piano sociale degli Stati Uniti d'America caratterizzato da una paranoia epidermica di questa misura. BRIDGE OF SPIES mette in scena una storia fortunatamente originale, di interfaccia politica, colma di dialoghi intelligenti e meravigliosamente speziata come un thriller spionistico, anch'esso modellato secondo caratteri nuovi e utili nel mettere in dubbio i concetti di diritto e giustizia quando di mezzo c'è la rete del terrore nei confronti di chi è pregiudizievolmente diverso, filosofia che apre l'ideale dialogo positivista e pacifista di Steven Spielberg, il quale con questo film dimostra semplicemente di essere un maestro che oramai può solo insegnare (e questo capolavoro storico è un grande esempio di lezione cinematografica) attraverso un stile classicheggiante in grado di variare in genere e contesto senza perdere la forza di folgorare o esaltare con grande tecnica audiovisiva.

the saint  @  19/07/2016 17:18:42
   5½ / 10
mah.. bella come sempre la sceneggiatura e bravi gli attori,
ma a tratti pare più lento di Thiago Motta e Montolivo insieme!

topsecret  @  18/07/2016 21:24:22
   7 / 10
Uno dei rari casi, ormai, di come una durata obiettivamente importante non incida negativamente sul coinvolgimento da parte dello spettatore. Nonostante quello che potrebbe essere un limite, IL PONTE DELLE SPIE, tratto da fatti realmente accaduti, riesce a non scadere nella noia o alla tentazione di descrivere i fatti con troppa enfasi, anche se l'impronta nazionalistica americana è ben evidente, regalando così una visione discretamente godibile.
Merito ovviamente del cast, capitanato da un grintoso Tom Hanks, avvocato tutto d'un pezzo, autore di performance credibili e puntuali e di una regia calibrata e senza grandi incertezze (ovviamente), oltre ad un ritmo narrativo privo di rallentamenti o cadute inficianti.
Insomma, un film discreto che coinvolge e mantiene fino alla fine una certa dose di atmosfera, meritandosi così un voto positivo.

Cemmone  @  18/07/2016 05:47:09
   5½ / 10
Ben confezionato...recitazioni nella norma, molto lento.
La cosa che più disturba è la retorica americana. Non si resiste all'impulso di dipingere praticamente qualsiasi interlocutore non americano (a parte la spia e Vogel), come una macchietta, un simil idiota, un tonto in soggezione.
Facile cinema quello degli sguardi in tram prima e dopo. Non so...tenta di vendere emozioni a basso costo, e nemmeno ci riesce bene.

Noioso, senza sussulti. Colonna sonora non all'altezza e non adatta a situazioni e ambientazioni.

ragefast  @  21/06/2016 00:31:13
   7 / 10
Spielberg torna a raccontare vicende ambientate in situazioni belliche, potendo contare su un ottimo cast dove spicca l'eterno Tom Hanks anche per il ruolo di protagonista e dove è magistrale l'interpretazione di Rylance che non a caso ha vinto l'Oscar.

Avevo aspettative alte all'inizio, che sono state in buona parte rispettate. Manca però, a mio avviso...


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Per completare il discorso, molto belle fotografia e ambientazioni, ad effetto alcune scene come quella di Hanks che assiste ad una fuga notturna verso Berlino ovest finita male. Insomma pellicola consigliata, ma che avrebbe potuto avere un plot più avvincente.

The BluBus  @  20/06/2016 20:10:09
   7½ / 10
Finalmente Spielberg torna fare un buon film, da vedere!

pernice89  @  16/05/2016 19:28:51
   7 / 10
Non male. Alzo leggermente il voto per il solito Tom Hanks e per il premio Oscar Mark Rylance, davvero bravi. E anche la storia non è affatto male, anche se la prima parte l'ho trovata poco coinvolgente e mi è rimasta poco impressa. La seconda parte, dove le trattative si fanno accese, il film incalza un po' il ritmo. Mi aspettavo qualcosa di leggermente meglio, ma nel complesso era nelle mie aspettative.
Consigliato.

Elmatty  @  08/05/2016 10:39:27
   6½ / 10
Spielberg è un regista che mi è sempre piaciuto ed ho apprezzato la maggior parte dei sui film.
Precisando questo dico che questo "Il ponte delle Spie" non è tra quelli che ho apprezzato maggiormente.
Per carità si vede lontano un miglio che è di Spielberg: registicamente perfetto con momenti tipicamente Spielberg, bellissima fotografia, attori gestiti magnificamente, solo la colonna sonora l'ho trovata debole (è il 2° film di tutta la filmografia di Spielberg in cui non c'è John Williams a comporre la musica e si sente eccome questa mancanza).
La cosa che non funziona molto del film è la sua struttura semplicemente troppo dispersiva, si perde troppo su come costruire i personaggi per poi arrivare alla fine, nel cuore della vicenda, troppo velocemente.
La prima parte risulta estremamente lenta, poco coinvolgente e troppo legata ai due personaggi principali, la seconda invece sembra un altro film: cambia il ritmo (in meglio) ma la questione è che non ha il tempo di svilupparsi bene per una semplice mancanza di tempo materiale (il film se fosse stata sviluppata meglio la seconda parte sarebbe durato almeno 3 ore invece che 2 e 20).
La sceneggiatura dei Coen è ben scritta ma manca di mordente in molti punti salienti.
Hanks è come sempre magistrale anche se la prova di Rylance è decisamente superiore (un Oscar vinto meritato), gli altri comprimari se la cavano davvero bene.
Come dicevo tecnicamente perfetto: la fotografia è un po' patinata a dire il vero ma bella da vedere, in linea con le atmosfere della pellicola, il montaggio giusto e serrato in tanti punti tipicamente Spielberiano. La colonna sonora di Thomas Newman risulta invece molto debole e in alcuni punti inappropriata, con John Williams sarebbe stata tutt'altra cosa.
Insomma, mi aspettavo un film decisamente diverso, più omogeneo.
Non è affatto brutta ma stanca in molti punti.
Comunque consigliato.

lukef  @  27/04/2016 00:09:38
   8 / 10
Ricordo che andai all'UCI di Mestre per vedere un altro film, mi pare Franny, quello con Richard Gere... ma pubblicarono una programmazione sbagliata e mi dovetti accontentare di questo filmetto sulle spie.
Altro che filmetto, la seccatura iniziale si trasformò ben presto in una piacevole quanto inaspettata sorpresa.
Regia, sceneggiatura, personaggi.. tutto, secondo me, curato alla perfezione.
Una storia in cui era facile incappare in qualche scivolone e la tensione non era per niente scontata se si considera l'ampio panorama di film d'azione a cui siamo abituati.
Concludendo, non è un capolavoro e non ti cambia la vita... ma ce ne son pochi di film fatti così bene.

2 risposte al commento
Ultima risposta 08/07/2016 13.32.35
Visualizza / Rispondi al commento
Arkantos  @  23/04/2016 13:01:39
   7 / 10
So benissimo che non fa parte del mio genere preferito, però una volta ogni tanto mi guardo pure questi film, più che altro per non avere una visione cinematografica troppo restrittiva.
Parlando del film in sé... E' bello, non ho tanto da dire. Sui pregi c'è sicuramente il cast, dove praticamente tutti gli attori sono ben calati nei loro ruoli (specie Rylance), la regia piuttosto buona (come poi tutto il reparto tecnico) e l'interessante ricostruzione storica. Ci sono però degli elementi che non mi hanno permesso di viverlo appieno, e ahimè essi sono presenti anche in altri prodotti di questo tipo, che riguardano la prevedibilità della storia, anche se di essa si sa poco.


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Un buon film, consigliato in particolar modo agli amanti del genere.

Goldust  @  19/04/2016 15:28:19
   6 / 10
La storia ha un certo fascino eppure le trame spionistiche e i relativi capovolgimenti raccontati nel film ( co-sceneggiano i Coen ) mi hanno lasciato un pò interdetto: se dal lato tecnico il film è ineccepibile nella sua costruzione, dall'altro puramente emozionale mi ha invece trasmesso poco. Forse è freddo come il suo avvocato protagonista James Donovan ( un Tom Hanks non proprio entusiasmante, oscurato per di più dalla gigantesca performance del suo collega Mark Rylance ) o forse da un autore come Spielberg ci si aspetta sempre qualcosa di più.

Larry Filmaiolo  @  18/04/2016 18:27:08
   6½ / 10
Plauso alla fotografia (bah, sarà sempre la stessa degli ultimi Spielberg, ma a me piace) e alla ricostruzione d'epoca. Anche l'intreccio non è malaccio, ma il problema principale risiede nel personaggio di hanks :troppo "buono", "tutto d'un pezzo" per citare il filmo stesso. Pare il classico eroe americano di quei vecchi film hollywoodiani, una specie di cives pronto a posare l'aratro e ad imbracciare la spada per guidare l'impero in una battaglia che stavolta è tutta cerebrale e incruenta a dispetto di una sensazione di minaccia e violenza sottesa di cui il film è permeato. Decisamente inferiore a "munich", che ho visto solo poco fa.
Ah, il conflitto interiore bene pubblico -bene della famiglia - Chi dei due proteggo era una roba già vecchia ai tempi de gli intoccabili di de palma, neh.

frank193  @  18/04/2016 08:59:34
   7 / 10
La lunghezza del film è un fattore determinante per renderlo, diciamo, un po' pesantino.
Ottime comunque la fotografia e scenografia.
Sempre bravo il grande Tom!
Significativa la battuta :
"non la vedo preoccupato..."
"...servirebbe?"

zakalwe  @  26/03/2016 23:38:24
   5½ / 10
Ottima regia, ottima sceneggiatura, ottima fotografia, ottimi attori, ma, alla fine, mi sono annoiato.
Capisco che su una storia vera c'è poco da arricchire, ma la pappardella la tirano un po' troppo per le lunghe.
Poi, un po' di retorica stelle e strisce e un po' di luoghi comuni ed il film è pronto.
Sbadigli.

Thorondir  @  25/03/2016 00:08:03
   7 / 10
Stessi difetti del precedente Lincoln e anche stessi pregi. Regia sapiente, macchina che si muove con eleganza, trionfo di primi piani e movimenti lenti. Spielberg mai alla ricerca del sofismo registico. Fotografia e scenografia che (come in Lincoln, appunto) esaltano la grandiosità della messa in scena. Il film è quindi valido dal punto di vista registico e funziona molto bene anche come racconto soprattutto nella prima ora: per me molto più interessante la parte relativa al processo a New York, con la sottile amicizia che si crea tra i due, rispetto alla divagazione verbosa della seconda parte, quando Hanks da eticamente perfetto diventa ben presto "salvatore del mondo" alla solita maniera spielbergiana. Inutile in questo senso, parlare del patriottismo a stelle e striscie e dell'avversione di Spielberg per qualsiasi cosa si trovi più ad est dell'Atlantico (eccezion fatta per Israele). Insomma, l'anima prettamente politica, spesso si mangia i film di Spielberg e un buon affresco di un'epoca diventa un modo per narrare la grandezza del cuore americano rispetto alla freddura sovietica. Strano, perchè in realtà il film parte in modo diverso e l'accusa sembrerebbe essere agli Stati Uniti e forse non è un caso se la prima parte (imho) funziona di più...La colonna sonora fa poco, serve quasi esclusivamente ad enfatizzare le sequenze più drammatiche, anche se a dirla tutta scarseggiano. Per me un po' lo stesso discorso fatto per Lincoln: la messa in scena e la mano del regista vengono fagocitati dalla sua veemenza politica che è veramente stucchevole e in questo senso è telefonatissima la scena in cui Hanks, ormai tornato negli States, guarda dei bambini che scavalcano una recinzione e il suo viso torna triste...Rylance ottimo, non so quanto realmente da Oscar. Anche su questo potrebbe esserci stato lo zampino di Spielberg, notoriamente uno influente...

tavullia86  @  24/03/2016 20:18:41
   7 / 10
avvincente, ben girato.

wicker  @  22/03/2016 19:52:12
   7 / 10
Film molto didascalico girato da mano sapiente ( e ci mancherebbe altro) ma che non ha picchi nè emotivi nè momenti di stasi soporifera.
Fedelissimo agli avvenimenti storici,si avvale di ottime interpretazioni,purtroppo così misurate e statiche per far fede al contesto da rimanere anche piuttosto impersonali,soprattutto Hanks.
Meglio Rylance ma non so se addirittura da Oscar..L'academy avrà votato per un finto regalo ai russi.. mistero!

il ciakkatore  @  20/03/2016 22:03:54
   6 / 10
Niente di eccezionale,storia vera ambientata nel pieno della guerra fredda. Non ci sono momenti da ricordare e una certa lentezza ci accompagna fino al finale

Aztek  @  17/03/2016 22:24:16
   8 / 10
Bellissimo film di Spielberg, con una storia molto coinvolgente e curata. Ottima regia così come anche le interpretazioni dell'intero cast, con un Hanks che sforna una performance di grande livello.
Consigliato.

Invia una mail all'autore del commento Suskis  @  17/03/2016 13:45:16
   6½ / 10
Uno Spielberg ormai spento che sbrodola un film dal tema interessante riuscendo a dire molto meno di quanto l'estrema lunghezza lascerebbe supporre. UnTom Hanks senza infamia e senza lode che scompare accanto a Rylance, giustamente premiato con l'Oscar. Colonna sonora a livello Disney che pompa il già sottostante patriottismo. Se si riesce a star svegli nella prima ora, poi migliora (senza accelerare però)

Niccolo8406  @  12/03/2016 21:18:56
   7½ / 10
Bellissimo Thriller, bella la trama, bravi gli interpreti e bravo anche il regista. Ci sono dei piccoli momenti in cui il ritmo cala ma che vengono compensati da un buon crescendo soprattutto nella parte finale, facendo uscire di sala lo spettatore soddisfatto della storia e delle scelte del protagonista.

DogDayAfternoon  @  04/03/2016 13:29:52
   6 / 10
Sinceramente me lo aspettavo un po' più avvincente. Soprattutto la prima parte è eccessivamente piatta, verbosa, poco interessante; con il trasferimento a Berlino fortunatamente si entra un po' più nel vivo della storia, anche la sceneggiatura si fa più interessante ma ormai il peso della prima parte si fa sentire.

Bella la fotografia fredda, tecnicamente mi è sembrato un film molto valido. Non mi è piaciuto Tom Hanks, l'ho trovato un po' monoespressivo ma ha influito molto negativamente il doppiaggio che gli è stato affibbiato negli ultimi anni, che io trovo veramente scadente. Molto meglio Mark Rylance.

In genere il patriottismo che contraddistingue le pellicole americane di questo tipo non è una cosa che mi dà particolarmente fastidio, ma devo dire che le scene dove si mettono a confronto i metodi di interrogazione americani e sovietici sono esageratamente di parte.

Sufficiente ma niente di nuovo o imperdibile.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  04/03/2016 12:22:31
   7½ / 10
Spielberg realizza un film di stampo classico che parla del rapporto Usa/Unione Sovietica durante la guerra fredda. Lo fa girando tra studi di avvocati, spie e Berlino durante la costruzione del muro.
Il film non è molto originale ma girato con la consueta classe e scritto dai fratelli Coen che aggiungono sempre un po' di brio nei momenti piu' stanchi.
Non manca un certo patriottismo eccessivo e mi riferisco in particolare al montaggio tra i due tipi diversi di interrogatorio.
Una storia comunque a lieto fine in un periodo davvero buio dei nostri tempi.

"Non ha paura?" - "Servirebbe?"

davmus  @  28/02/2016 19:37:44
   8½ / 10
Ottime ricostruzioni, bella storia......tutto fatto benissimo

Danielsky  @  22/02/2016 23:47:54
   10 / 10
Un CAPOLAVORO!

Non ci sono altre parole per descriverlo! Personaggi meravigliosi, regia ottima, trama che ti tiene incollato allo schermo con dialoghi magnifici, costruiti con sapienza che credevo fosse ormai quasi totalmente persa!

Non ci sono sbavature di nessun tipo in questo thriller vecchio stampo che fa vivere una storia immersa in tutta la palpabile vividezza del periodo storico. Una storia americana, che sa ispirare, far riflettere ed affascinare! Che esalta la diversità, anche nell'avversario e dimostra che ciò che unisce è e deve essere più di ciò che divide.

Bravo Steven, almeno tu ancora sai fare dei film eccellenti! Film dell'anno!!!

sagara89  @  22/02/2016 19:15:51
   9 / 10
Capolavoro firmato Spielberg e Cohen. Ambientazioni e fotografie curate nei minimi dettagli. Perfetta la ricreazione dell'atmosfera della prima fase della guerra fredda. Attori di primo livello. La storia si segue senza problemi e mantenendo lo spettatore in suspance tutto il tempo.

.Kia90.  @  22/02/2016 01:48:57
   8 / 10
Davvero ottimo sotto ogni punto di vista, ha mantenuto le aspettative e mi ha coinvolto dal primo all'ultimo minuto. Ha il merito di farti comprendere pienamente l'aria che si respirava in quegli anni così delicati, per cui devo dare merito a Spielberg per il grande lavoro fatto. Bravi anche i due attori protagonisti, mi sono piaciuti molto. Assolutamente consigliato, specie agli appassionati del genere storico.

tomarelpelo  @  20/02/2016 16:09:05
   10 / 10
Bellissimo, la storia appassiona, gli attori sono bravissimi..sono passati 2 mesi da quando la ho visto e ne parlo ancora!consigliatissimo!

pontypool  @  20/02/2016 02:21:04
   8 / 10
Questo film, che ho visto al cinema all'incirca un mese fa, è un genere che mi ha sempre entusiasmato. Recitato ottimamente da Tom Hanks e sostenuto da un'ottima regia mi ha lasciato incollato allo schermo per le oltre 2 ore di visione.
Quello che mi ha colpito maggiormene è stata la fedele rappresentazione del periodo della guerra fredda. I dialoghi, essenziali, il clima gelido, la polizia di frontiera, ogni cosa contribuisce a creare quel clima di decadenza di una Berlino ancora semidistrutta dalla guerra.
questa fedele trasposizione di quel periodo storico di tensione tra est e ovest, merita sicuramente la visione.

Silviobalboa  @  18/02/2016 23:04:09
   6½ / 10
Film apprezzabile con un ottimo Tom Hanks che si destreggia benissimo nel ruolo affidato. Una regia senza infamia e senza lode del buon spielberg, ma nulla di particolare.

Alex2782  @  14/02/2016 20:33:33
   6½ / 10
Ineccepibile x fotografia e ricostruzione scene, trama che non coinvolge più di tanto seppur resta un bel film tratto da una storia vera

Gruppo COLLABORATORI Compagneros  @  14/02/2016 19:04:11
   6½ / 10
Film indubbiamente ben costruito, ottimo tecnicamente, con un Tom Hanks adeguato alla parte; peccato per la durata un filino eccessiva.
Com'era prevedibile, è un concentrato di ideologia filoamericana.

Edredone  @  08/02/2016 09:25:57
   7 / 10
Bel film dalla struttura classica un pò "anni '80" consigliatissimo ai fan del regista.

BlueBlaster  @  03/02/2016 02:29:57
   7 / 10
Buon legal-thriller di spionaggio ambientato in un contesto storico che mi è molto piaciuto...la parte nella Berlino appena divisa (con tanto di sequenze della costruzione del muro) è affascinante ed interessante anche per farsi un'idea di come andavano le cose.
La regia di Spielberg è come, quasi sempre accade, di altissima qualità e tutto è curato nei dettagli...scenografie storiche di prim'ordine, bella colonna sonora, fotografia ottima...
Tom Hanks sempre una certezza ma sto giro non mi ha fatto impazzire come avvenuto in altre pellicole (l'attuale doppiatore poi non mi piace), molto bravo invece Mark Rylance che in pochi minuti riesce a colpire lo spettatore.
Anche in questo caso per me il film è troppo lungo di una mezzora!
La sceneggiatura è discontinua nel ritmo ma la trama funziona riuscendo ad annoiare raramente nonostante la pesantezza di certi momenti specie all'inizio.
Il finale è davvero bellissimo secondo me

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER.

Alberto091  @  02/02/2016 13:24:48
   7 / 10
Forse non è il mio attore preferito e a volte l'evoluzione degli eventi è prevedibile, ma tutto sommato è un buon film che sicuramente si può vedere

dils  @  31/01/2016 16:00:37
   6 / 10
Il ponte delle spie è un buon prodotto, girato bene Tom Hanks bravo come di consuetine eppure manca qualcosa. Il contesto della vicenda è storicamente interessante e coinvolgente pero la storia non è mai partita fino in fondo..la scena iniziale dell' inseguimento alla stazione mi ha catturato poi dopo qualche minuto mi sono annoiata aspettando qualche colpo di scena che non mai arrivato. La storia ci stava tutta ma è stata sviluppata in modo troppo semplice..per essere uno spy movie di spielberg scritto dai fratelli cohen mi aspettavo di piu.

freddy71  @  31/01/2016 09:34:17
   7½ / 10
bel film ....molto coinvolgente....bella la fotografia e la ricostruzione di Berlino...forse un po meno bravo Tom Hanks.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  30/01/2016 20:00:24
   8 / 10
Bel film di Spielberg, così classico e semplice ma con una storia e personaggi che gradualmente si arricchiscono di sfumature, come una storia di spie che si rispetti. Un mondo nettamente diviso in due in piena guerra fredda, l'acuirsi del conflitto con la costruzione del Muro di Berlino ed un avvocato che nel suo granitico ("uomo tutto di un pezzo") idealismo non ostentato si deve sia pure a malincuore, almeno inizialmente, a confrontarsi. Un mondo diviso ma con tanti elementi in comune che dividono i due schieramenti con l'ostentata retorica di entramebe i paesi ad istruire processi farsa e dare in pasto al pubblico le loro vittime. Un mondo diviso dove i grigi sono predominanti, in cui la rettitudine ed anche la scaltrezza di un uomo comune come il personaggio di Hanks riesce a districarsi mantenendo la propria integrità morale e mettendo sul piatto la salvezza di altrettanti uomini che gli interessi delle due superpotenze. Veramente un ottimo film.

ste88  @  27/01/2016 17:59:54
   7 / 10
avevo aspettative più alte, tuttavia trovo spettacolare il rapporto che si crea tra i 2 protagonisti.

guidox  @  26/01/2016 22:25:40
   7 / 10
eccezionale l'accuratezza nel riproporre quegli anni, non si fa nessuna fatica ad immergersi sin da subito nelle atmosfere da guerra fredda, sia che si parli delle scene "americane", sia che si tratti di quelle "berlinesi".
purtroppo però tutto il resto mi è apparso poco originale e non è che mi abbia provocato chissà quali emozioni, nonostante fra l'altro l'ottima prova degli attori.
rimane un buon prodotto, dove però come spesso succede con Spielberg, l'apparenza supera sempre la sostanza

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

piripippi  @  26/01/2016 14:55:28
   7½ / 10
splendido film di spielberg. la storia di james donovan è uno splendido tracciatto della guerra fredda di qualche anno fà. la storia scorre bene e hanks è bravissimo come sempre. non il miglior film di spielberg ma di certo uno dei migliori

Light-Alex  @  21/01/2016 14:33:59
   6 / 10
Ottima realizzazione tecnica e interessante morale di base.
Bella la critica all'ipocrisia perbenista: i diritti e l'etica di uno Stato sono validi fin quando fanno comodo nel nostro piccolo, ma quando portano beni ad altri non li si accetta più. E' quello che succede all'avvocato Donovan denigrato e minacciato dalla sua nazione solo perché incarnava sinceramente il suo mandato di avvocato e la sua missione di equa difesa della spia sovietica.
Tacitamente questo film critica tutti coloro che si sentono appartenenti ad una nazione solo fin quando i diritti e principi etici portano un beneficio a loro stessi, ma se si esce dal proprio orticello sono guai…

Il film vede un Tom Hanks in palla tenere banco, e la prima metà del film è abbastanza interessante.
La seconda un po' troppo prolissa e abbastanza scontata. Soffre di quella patina di lentezza e retorica che frequentemente Spielberg si porta dietro nei suoi film. Alleggerito sarebbe stato un film molto migliore, invece devo dire si perde eccessivamente nella seconda metà in una vicenda priva di mordente, dove il succo del discorso si è già abbondantemente detto prima. E annoia un po'.

kastalya  @  18/01/2016 11:09:32
   7½ / 10
Il film è sicuramente ben recitato e tiene abbastanza incollati allo schermo per la sua intera durata..unica nota dolente, per i miei gusti, forse un pò troppo tirato per le lunghe in alcune sequenze. Poteva forse durare un pò meno risultando quindi un filo meno "lento".

cmq consigliabile e da vedere

kanon1981  @  18/01/2016 08:56:59
   8 / 10
Molto bello.
Forse nella prima parte risulta un po "pesante".
Molto bravi gli attori.(su tutti Mark Rylence)

Ottima la ricostruzione di Berlino.
Ha il merito, secondo mio modesto parere, di riuscire a far capire l'aria che si respirava in quei tempi.


Sbabam!  @  18/01/2016 01:18:09
   8 / 10
Bello, coinvolgente e inaspettato. Ed è tratto da una storia vera.
C'è qualcosa di già noto ma il film scorre davvero bene e con piacere. Un po più lento nella prima parte, mette in evidenza un mix equilibrato e collaudato di storia, colonna sonora, regia e interpretazione, mettendo in risalto un sentimento silente e una tensione lieve ma costante. Ti porta nel in quel contesto senza sintesi o voci fuori campo.
Valido, non vuole strafare eppure alla fine è impossibile restare indifferenti o non dire... wow!
Tom Hanks fa il suo e forse nei panni del protagonista sembra essere davvero a suo agio, tiene bene le scene e sa tenere l'attenzione su di sè.
Mark Rylance è sorprendente!
Da vedere

FABRIT  @  14/01/2016 20:36:22
   7½ / 10
Spielberg non sbaglia un colpo, il suo è vero cinema.
Bravissimo Tom Hanks ,da oscar Mark Rylance.

JohnRambo  @  11/01/2016 09:11:15
   8½ / 10
Bellissimo lavoro di Steven Spielberg, coadiuvato dai fratelli Coen, costruito ad arte, su una vicenda storica realmente accaduta ai tempi della guerra fredda, all'alba dell'innalzamento del muro di Berlino (in seguito al quale i tedeschi dettero ulteriore prova del loro brutale sangue freddo, o meglio, della loro tendenza ad ubbidire agli ordini senza qualsiasi forma di pensiero critico, già evidenziato in film come trucidando senza esitare i loro connazionali che tentavano di attraversarlo).
Il primo piano è focalizzato sulla società americana, ben resa nelle sua schizofrenia morale, nonostante le immancabili virate apologetiche alle quali il regista e produttore ci ha abituato da anni (v. Lincoln), ed anche la vita nella Germania Est in cerca di riconoscimento ufficiale è tratteggiata in modo convincente.
Val la pena vederlo perché finalmente un lavoro dove l'intelligenza e la sagacia del protagonista ("uomo tutto d'un pezzo") vengono premiate a scapito della burocrazia e della spietatezza delle due parti in gioco.

1 risposta al commento
Ultima risposta 11/01/2016 09.12.24
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo STAFF, Moderatore Kater  @  10/01/2016 20:56:05
   8 / 10
Ed ecco che ci torna Spielberg con un bel filmone classico, solido, e lui i filmoni classici li sa fare davvero.
Due ore e mezzo che volano via, tra una trattativa diplomatica e una nevicata, sullo sfondo la guerra fredda e in primo piano un avvocato di cuore (una figura che ne ha del mitologico, se solo conoscete un avvocato) e determinato, abile nella negoziazione ma capace di coglierne e imporne il lato umano, un Hanks in forma.
Non mancano i tipici momenti spielberghiani

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

quelli che ci fanno emozionare.

Insomma da vedere.

ValeGo  @  10/01/2016 10:58:13
   8½ / 10
Avvincente, inreressante, ricco di tensione, ben recitato e bella la storia. Nonostante la durata consistente il film scorre bene e impiega pefettamente le due ore a disposisione per spiegare la storia e farla evolvere senza annoiare mai né aggiungere del supefluo.

Parrok  @  10/01/2016 02:39:41
   7 / 10
Niente male questo film. Visto l'argomento storico e reale a volte puó risultare noioso ma tutto sommato è una storia vera e interessante e mi ha lasciato soddisfatto.

Spotify  @  09/01/2016 20:05:35
   8 / 10
La nuova fatica del buon Steven alla regia è un prestigioso ed elegante thriller ambientato durante la guerra fredda. Avevo grandi aspettative per questo film, date ovviamente da diversi fattori come Tom Hanks, ovviamente la firma del cineasta di Cincinnati e infine una trama che in quanto ad originalità spicca. Mi è piaciuto, il director mette in scena una storia molto credibile, curando come al solito tantissimi particolari per rendere la vicenda più reale possibile. Non mi è sembrato il solito Spielberg comunque, intanto la sua è una regia molto più confezionata, meno appariscente rispetto ad altri suoi lavori, e inoltre anche la storia, anche se, ripeto, è presso che originale, non è al tempo stesso una cosa mai vista prima. Penso che il regista abbia voluto fare un'opera andando più sul sicuro e non improvvisando come suo solito. Per far capire meglio ai lettori, faccio il paragone con "Salvate il Soldato Ryan", il quale è sicuramente l'ennesima pellicola sulla seconda guerra mondiale, però grazie ai primi 20 minuti iniziali e ad una serie di altre scene particolari, io lo ritengo uno dei film più originali del genere. Ma nonostante tutto ciò non voglio dire che qui il regista si adagia sugli allori, assolutamente no, da ancora una volta una prova della sua abilità dietro la cinepresa, come ad esempio nella scena dell'abbattimento aereo, ipnotizzante per quanto è reale, da far ruotare gli occhi. O ancora delle fantastiche inquadrature durante il finale sul ponte per non parlare della grandiosa ricostruzione della Berlino della guerra fredda. Insomma, si sente la mano del regista esperto qual'è Spielberg solo che rispetto al passato è fa una direzione più trasparente. Con questa pellicola il regista, per una volta, a differenza di tanti altri, non ci mostra la solita america buona e giusta, ma, in questi casi, spietata e cinica. In realtà alla presunta spia gli viene affidato l'avvocato solo perchè era necessario, ma il suo destino era stato deciso fin dal primo istante. Poi naturalmente anche la Russia non è benevola, insomma questa è una pellicola dove non ci sono ne buoni ne cattivi, è tutto un gioco di accordi e di situazioni che provocano vantaggi sia per una parte che per l'altra. Direzione fantastica degli attori, il grande regista non poteva scegliere di meglio, fa calare tutti quanti a proprio agio nei rispettivi ruoli, li rende estremamente credibili. Grande anche la caratterizzazione, ogni personaggio ne ha una personale, l'avvocato è molto buono e disposto a fare sempre la cosa giusta mentre la spia russa è imprevedibile e misteriosa. Atmosfera splendida, si respira proprio l'aria del "conflitto" che imperversava a quel tempo, e il tutto raggiunge i picchi più alti quando l'azione si sposta nella capitale tedesca dove il caos che regnava allora è descritto magistralmente da Spielberg che ci mostra persino gli attimi della costruzione del muro, per non parlare poi delle differenze, evidenti, mostrateci tra la parte ovest e la parte est. Belle anche le scene di conversazione tra i diversi protagonisti, le quali fanno trasparire una certa eleganza. Non mancano scene di tensione, fatte molto bene e rese inaspettate. Spielberg infatti si dimostra abilissimo a miscelare tanti generi in questo suo lavoro: c'è appunto il thriller che è il genere predominante, lo spionaggio, il drammatico ovviamente e anche lo storico che appunto non fa solo da sfondo, ma è ben rappresentato. La vicenda è raccontata sapientemente, la narrazione è molto solida e riserva tanti ribaltamenti di fronte, forse a volte è un po' contorta e presenta momenti che fungono da riempitivo, come ad esempio la sequenza della giacca, però complessivamente funziona e ne viene fuori un ritmo che non fa assolutamente pesare le 2 ore e 20'. Funzionano benissimo anche quelle poche sequenze che fanno ridere, quadrano bene. Molto buono il montaggio, in alcuni punti quasi non si percepisce. Il finale è tra i momenti migliori, ho respirato tanta suspense, anche se in fin dei conti sapevo come sarebbe andato a finire. Qui si sente la mano del grande director, tutto perfetto: dall'illuminazione molto bassa sul volto dei soggetti per creare più atmosfera fino alle inquietanti inquadrature sui cecchini passando per l'attesa estenuante sulle sorti di "Prayor". Il cast è di autentici mostri: Tom Hanks clamoroso, una delle migliori interpretazioni che gli ho visto fare, con un'espressione descrive un'intera scena. Ottima l'interpretazione dei dialoghi. Intenso e passionale, un attore con la A maiuscola. Strepitoso anche Mark Rylance, attore che mi era sconosciuto, comparirà una mezz'oretta in tutto, ma è davvero perfetto. Grandiose le espressioni e già è diventato cult il suo "servirebbe?". Bravi anche tutti gli altri attori di contorno. Fotografia spaziale, splendide tinte bluastre volte a sottolineare il freddo di Berlino e in generale la tensione che regna durante lo svolgersi della storia. Scenografia incredibile, ricostruita in modo capillare, bellissima la Berlino devastata dal caos della guerra fredda, per non parlare del ponte. Belle le musiche anche se si sente che non sono le solite di John Williams. La sceneggiatura non è in classico stile fratelli Coen, è più "seria" senza improvvisazioni grottesche o esplosioni di violenza. Fatto sta che resta un ottimo screenplay, pieno di colpi di scena, un esemplare impianto narrativo e una gran rivisitazione dell'intero contesto storico in cui è ambientata la vicenda. Dialoghi a volte un po' confusionari e forse anche ripetitivi ma si tratta di episodi isolati, complessivamente sono ben scritti e riusciti, anche quelli più simpatici. Ottima la stesura dei personaggi. Ogni tanto c'è qualcosa che viene approssimato.


Conclusione: ottimo film di un regista che riesce ancora a stupire, uno spy-thriller molto raffinato, ben girato e rappresentato da attori strepitosi. Uno dei migliori lavori di Spielberg. Un 8 stiracchiato.

maxi82  @  08/01/2016 23:09:58
   6 / 10
Il film mi e pure piaciuto...pero mi aspettavo e anche in quello che si capisce dal trailer una motivazione e un approfondimento sulle spie...e invece il film si stringe sulla bravura di Hanks...e...diciamolo...dagli fare il figurine...a parte cio il film e interessante ma appunto incompleto

gringo80pt  @  08/01/2016 12:27:47
   8 / 10
Tom Hanks regge l'intero film e lo fa in modo superbo. Sarà anche un'americanata, ma le 2h ed un quarto passano velocemente con massima concentrazione. Buone le ambientazioni e le musiche.

BUON SPIELBERG

JOKER1926  @  08/01/2016 03:09:36
   7 / 10
Steven Spielberg in chiave cinematografica Ŕ una firma conosciuta e prestigiosa, vari sono stati i film di Spielberg a far rumore (in senso buono) e tante pellicole di questo cineasta si vedono con piacere.
Spielberg ha trattato, tante volte, tematiche belliche di storia moderna e contemporanea come in "Amistad", "Munich" senza dimenticare quelli pi¨ famosi come "Schindler's list".
La nuova fatica della regia Ŕ "Il ponte delle spie", il plot Ŕ incentrato su vicende complesse e delicate inerenti alla guerra fredda fra le due potenze, l'America e la Russia. I connotati storici emergono qui velocemente e prepotentemente, Spielberg Ŕ maestro nei rifacimenti storici (notate le apparecchiature telefoniche nella prima sequenza) e il tutto, a livello spiccatamente tecnico (come la camera a mano nella stazione), funziona impeccabilmente.
Il recensore cinematografico in tutta questa bravura nota anche uno stile quanto mai pacato ed elegante che non pu˛ non rafforzare la chiarezza espositiva/contenutistica e soprattutto l'interesse Ŕ mantenuto vivo, indubbiamente. Da riconoscere a Spielberg anche una certa scioltezza e determinazione nell'illustrare dinamiche complicate con una semplicitÓ importante; persone non informate circa gli avvenimenti della guerra fredda possono tranquillamente seguire il prodotto cinematografico.

"Il ponte delle spie" si destreggia attraverso un piano dialettico di altissimo livello e si esalta in un ottimo Tom Hanks veramente ispirato e colmo di umanitÓ.
Da parte nostra risulta difficile criticare un film del genere, ovviamente la perfezione non esiste e dunque Ŕ possibile trovare qualche (filosofico) difetto come quello della retorica adoperata da Spielberg non tanto nel confronto fra le due realtÓ diverse, l'arretratezza sociale e comportamentale dei russi Ŕ lapalissiana ai nostri occhi, ma per quanto riguarda quell'esaltazione veramente smodata degli Stati Uniti.
Infatti anche il personaggio di Hanks Ŕ troppo eroico, questo forse agli occhi di esperti e navigati osservatori alla lunga pu˛ pesare.

Nel complesso, comunque, "Il ponte delle spie" Ŕ un carrarmato (in ogni senso).

Gruppo REDAZIONE VincentVega1  @  07/01/2016 23:40:10
   7 / 10
Uno Spielberg ispirato, non accadeva da Munich. Peccato però che il film è tanto bello quanto eccessivamente filoamericano.

Bartok  @  07/01/2016 17:01:49
   7½ / 10
Bel film, retto da un ottima regia e un grande tom hanks, insomma la qualità degli interpreti non è in discussione, al massimo la trama può risultare noiosa in alcune parti ma non bisogna dimenticare che è tratta da una storia vera, certo il patriottismo a stelle e strisce non manca mai, ma in questo caso non influisce più di tanto sul voto finale

gandyovo  @  07/01/2016 15:13:03
   6 / 10
solite robe americane ben confezionate. un cinema che non mi esalta. bellissima confezione, recitazione ottima ma si dimentica il tutto con estrema facilità

Federico  @  07/01/2016 12:23:42
   7½ / 10
buon film che si regge in gran parte sulle spalle di tom hanks, attore straordinario che non sbaglia un colpo.

Gruppo COLLABORATORI Terry Malloy  @  07/01/2016 11:49:59
   8 / 10
Immaginatevi un mondo bellissimo che riprende i toni e le ambientazioni di Indiana Jones e l'ultima crociata, ci inserisce un po' di Kafka, il mondo penalistico, la costituzione americana, la guerra tra spionaggi opposti, e le figure inconfondibili dell'universo dei Coen: spie pittrici, capi del KGB che si fingono umili impiegatucci, buoni sentimenti privati, arringhe e dialoghi degni del miglior Tarantino e del più ispirato Aaron Sorkin, e infine una punta di retorica patriottica che ha fatto COMUNQUE del cinema americano uno dei migliori prodotti culturali della storia universale. Ecco.
Quindi, avevo intenzione di scrivere un lungo commento di analisi su questo splendido (e sì, un po' lungo) nuovo film firmato Coen&Spielberg, ma poi mi son detto: "Servirebbe?"

ilgiusto  @  07/01/2016 09:10:58
   8 / 10
Film che lascia qua e là qualche sfilacciamento inatteso data la qualità produttiva, ma che in generale assolutamente ottimo.
Solita grandissima regia di Spielberg (che per me è e resterà sempre IL regista. La regia 'perfetta' è la sua, e basta) per una storia 'classica' ma avvincente, positiva e costruttiva come è, da sempre, nelle sue scelte.
Fotografia letteralmente da URLO!
Protagonisti bravissimi.

In sostanza un film 'classico' ma imperdibile.

harlan  @  06/01/2016 23:51:33
   9 / 10
Da appassionato di storia del 900 non potevo mancare a questo appuntamento.
La prima parte del film si fa fatica a seguirla. Dopo e' un crescendo di emozioni e di suspance fino al punto da tenerti letteralmente incollato alla poltrona... eppure, ripensandoci...ma scene di azione? colpi di scena? botte ? pistole? niente o poco di tutto questo. Ed è qui che, a mio modesto parere, si evince la grandezza di questo film. Ti ritrovi dentro la storia semplicemente con le parole grazie anche ad una fotografia ed una ricostruzione magistrale e fedele dei luoghi dell'epoca. berlino est alla nascita del muro è un qualcosa di stupefacente. Spielberg autore di alcuni piano sequenza impressionanti.
Ciliegina sulla torta... Tom Hanks, l'attore della porta accanto. Lo vorrei come zio. Nessun altro avrebbe potuto interpretare quel ruolo.
In definitiva, una realizzazione eccellente per una storia avvincente.

stella.la  @  06/01/2016 18:00:03
   10 / 10
Bellissimo!
Mi aspettavo un polpettone noioso e lunghissimo, solo a sentire parlare di guerra fredda spie e via dicendo avevo già il mal di testa. Invece mi sono dovuta ricredere!
il film scorre veloce, senza mai annoiare, la fotografia cattura e ritengo magistrale sia l'interpretazione di Mark Rylance sia il personaggio che interpreta, la spia Rudolf Abel.
Ottimo anche Tom Hanks.
Affascinante la ricostruzione di Berlino durante la costruzione del muro e tutta l'ambientazione che ha fatto da cornice agli eventi che hanno visto coinvolto James Donovan.

eruyomŔ  @  06/01/2016 15:12:53
   7½ / 10
Un buon film, mezzo voto in più per la sorpresa. Lungi dall'annoiarmi come avevo preventivato, mi sono trovata immediatamente catturata dalla vicenda, fin dalle bellissime sequenze iniziali (merito anche di un attore stupefacente, un per me finora sconosciuto Mark Rylance), per arrivare alla parola fine senza quasi accorgersene, due ore e mezze filate che è una bellezza, pur con qualche momento di stanca a metà pellicola (e un momento di azione di aerei in aria che si poteva benissimo evitare).

Spielberg non esagera con la retorica nè col buonismo, o meglio, gli elementi ci sono, ma non sono né troppo didascalici né insopportabilmente manichei o fastidiosamente moraleggianti. Insomma, ha usato la misura senza sbrodolare eccessivamente, e ciò è bene.
E poi, a prescindere da questo, c'è Tom Hanks. E c'è qualcosa in Tom Hanks, nella sua capacità di entrare in empatia con ciò che fa, con ciò che rappresenta e con chi lo spettatore, che ha del miracoloso. A Tom Hanks, ai suoi personaggi "giusti", da eroe normale, quotidiano, un Mickey Mouse d'antan, (tutto d'un pezzo, come si dice nel film) così carichi di umanità e di utopismo buono, che ci fan venir voglia di essere come lui, di essere migliori, che non puoi fare a meno di volergli bene.
Vorrei bene a Tom Hanks pure fosse immerso nella peggiore retorica melassosa american-spielberiana, ecco la verità.
Ma, se non c'è, tanto meglio.

Invia una mail all'autore del commento NotoriousNiki  @  05/01/2016 19:19:15
   7½ / 10
Tralasciando il periodo che sta in mezzo tra Munich e Lincoln, la maturazione dell'ultimo Spielberg Ŕ davvero notevole, dall'eleganza formale aulica un po' demodÚ ma per questo affascinante, un rigore stilistico che rimembra le spy story di Pollack e Zinnemann, una retorica sempre pi¨ avulsa dalla narrazione, americanista al midollo, innegabile, Spielberg lo sarÓ perennemente ed Ŕ un cinema che confronto alle piacevoli baracconate Jurassic Park, Indiana Jones rischia di confinarsi davvero al suolo americano, di non incontrare quell'interesse, coinvolgimento o partecipazione dal pubblico extra-americano.
Diviso in 2 parti, nella prima si fa spazio Rylance tra gli inospitali tribunali americani, sviluppa il rapporto tra Abel e Donovan, nella 2░ c'Ŕ un innalzamento del ritmo inoltrandosi in perfetto clima spy story, ottima la scelta di arricchire di ironia (Coen) e alleggerire i tempi di una sceneggiatura che per quanto solida un po' stanca, musiche di Newman meno solenni di quelle del fido Williams, anche meno invasive, infine giÓ accennato Mark Rylance lavora oltre che di accenti (non so se salvati dal doppiaggio), anche di misura disegnando nel suo viso quei caratteri che le conferiscono dignitÓ e compostezza.

Giovans91  @  05/01/2016 17:40:33
   8 / 10
Il Ponte delle Spie è un grande film, scritto con asciutta efficacia dai fratelli Coen, interpretato da attori perfetti su cui svettano Tom Hanks, ed un grandissimo Mark Rylance.
Spielberg dopo l'eccellente Lincoln, realizza una spy-story in cui la parola vince sull'azione; una pulizia narrativa che esaltano la forza morale dell'opera. Ma "Il Ponte delle Spie" è pure un efficace thriller-spionistico, che tiene incollati alla poltrona per 140 muniti, emozionando, senza mai cercare l'effetto o la facile sorpresa, ma con la sola forza del racconto, qui ai suoi massimi livelli, dalla nitida fotografia fino alle sottolineature sinfoniche della colonna sonora di Williams.
Questa è l'opera di un maestro che sa benissimo cosa vuole dire e come lo vuole dire, con una sicurezza e persino leggerezza che lasciano davvero a bocca aperta. Il cinema è cambiato, eppure un film come "Il Ponte delle Spie" sembra senza tempo. Un classico, appunto.

1 risposta al commento
Ultima risposta 05/01/2016 19.17.57
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI Mr Black  @  04/01/2016 21:59:31
   7 / 10
Ok, è un buon film di vecchio stile, ma non certo un gran capolavoro come è stato spacciato da certa stampa di settore. Va tutto bene, peccato che manchi di tensione. Ci si è incentrati troppo sulla narrazione. Hanks è sempre in grande forma.

enigmista  @  04/01/2016 01:31:07
   6½ / 10
Discreto film. La storia mi ha preso abbastanza, bravi gli attori, buoni i dialoghi. I Coen e Spielberg hanno comunque fatto di meglio. Non uno di quei film che rivedrò centinaia di volte nella vita, ma tutto sommato mi ha regalato un paio d'ore piacevoli.

StefanoG  @  04/01/2016 01:12:07
   7 / 10
storia avvincente, molto interessanti i personaggi (ottimi tom hanks - da assicuratore a avvocato, e mark rylance - spia russa molto pragmatica e fatalista) e il rapporto che si genera tra loro. storia molto ben raccontata da spielberg, da vedere.

barone_rosso  @  03/01/2016 14:41:01
   8½ / 10
Fatto veramente molto molto bene, dalla recitazione alla ricostruzione dei luoghi. L'unica pecca puo' essere la trama non proprio avvincente, ma le due ore e 20 passano come niente fosse. Sicuramente uno dei film migliori del 2015.

TheGame  @  02/01/2016 15:04:06
   5 / 10
Prevedibilmente uno splendore tecnico seppur patinato, come del resto prevedibilmente retorico, manicheo e didascalico, insomma c'è tutto Spielberg nel bene e nel male con in testa ovviamente il viso dell'America perbenista.

wuwazz  @  02/01/2016 02:10:40
   7 / 10
Buon film d'altri tempi. Non un capolavoro, ma uno di quei film strapiacevoli che ti fanno venir voglia di tornare al cinema. Come in ogni film di Spielbie ogni cosa è al suo posto. Dal punto di vista puramente registico, Spielberg è IL regista: non una sbavatura, i suoi film scorrono che è un piacere, e questo non fa eccezione. Tutti gli attori bravi, inutile parlare di Hanks, semplicemente perfetto. Sono rimasto molo impressionato dalla caratterizzazione di Rylance: davvero impressionante.

Ci sono ovviamente dei difetti, tipici tra l'altro dello stile "americano" eccessivamente autocompiacente. Qualche scena un po' troppo surreale: la gente che legge il giornale e guarda le persone delle foto bene/male a seconda dell'articolo è veramente super retrò, roba da cinema anni '90 che ormai fa un po' ridere a vedersi.

In generale, comunque, un ottimo film. Certo, non passerà alla storia, ma il cinema ha bisogno anche di film come questo.

Invia una mail all'autore del commento albatros70  @  01/01/2016 23:42:46
   7½ / 10
Sicuramente tra i migliori di Spielberg, storia ricostruita in maniera ottima, splendide ambientazioni, dialoghi incisivi e un Tom Hanks in forma smagliante.
Consigliatissimo.

  Pagina di 2   Commenti Successivi »»

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

17 anni (e come uscirne vivi)a good american
 NEW
acqua di marzoaeffetto domino
 NEW
aldabra: c'era una volta un'isolaassalto al cielo
 NEW
baby bossbleed - piu' forte del destino
 NEW
boston - caccia all'uomochi salvera' le rose?
 NEW
ciao amore, vado a combattereclasse zdall'altra parteellefalchi
 NEW
famiglia all'improvviso - istruzioni non inclusefast and furious 8ghost in the shell (2017)god's not dead 2 - dio non e' morto 2gomorroidei am not your negroi called him morgani puffi: viaggio nella foresta segretail diritto di contareil padre d'italiail permesso - 48 ore fuoriil pugile del duceil segreto (2016)il viaggio (2017)in viaggio con jacquelinejohn wick capitolo 2
 HOT
kong: skull islandla bella e la bestia (2017)la cura dal benesserela legge della nottela luce sugli oceanila meccanica delle ombrela mia famiglia a soqquadrola parrucchierala tartaruga rossa
 NEW
la tenerezzala vendetta di un uomo tranquillola verita', vi spiego, sull'amore
 NEW
l'accabadoral'altro volto della speranza
 NEW
lasciami per semprelasciati andare
 NEW
le cose che verranno
 NEW
liberelibere, disobbedienti, innamoratelife - non oltrepassare il limitelogan - the wolverineloving - l'amore deve nascere liberomal di pietremister universomma love never diesmoda miamoglie e maritomothers (2017)non e' un paese per giovaniomicidio all'italianaovunque tu saraiozzy - cucciolo coraggiosopasseriper un figliopersonal shopperphantom boypiani parallelipiccoli crimini coniugalipiena di graziapino daniele - il tempo restera'planetariumpower rangersquestione di karmarosso istanbulsfashionslam - tutto per una ragazzastrane stranierethe belko experimentthe most beautiful day - il giorno piu' bellothe ring 3the rolling stones ole', ole', ole'! - viaggio in america latinathe startup
 NEW
tutti a casa - inside movimento 5 stelleun altro meun tirchio quasi perfettounderworld - blood warsvedete, sono uno di voivi presento toni erdmannvictoriavieni a vivere a napoli!virgin mountain
 NEW
whitney (2017)
 NEW
wilson (2017)

954120 commenti su 37035 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net