due contro la citta' regia di JosÚ Giovanni Francia 1973
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
Ciao Paul!
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

due contro la citta' (1973)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

Dove puoi vederlo?

locandina del film DUE CONTRO LA CITTA'

Titolo Originale: DEUX HOMMES DANS LA VILLE

RegiaJosÚ Giovanni

InterpretiJean Gabin, Alain Delon, Mimsy Farmer, Victor Lanoux

Durata: h 1.35
NazionalitàFrancia 1973
Generedrammatico
Al cinema nel Gennaio 1973

•  Altri film di JosÚ Giovanni

Trama del film Due contro la citta'

Gino Ŕ stato in galera, ma s'Ŕ rifatto una vita ed Ŕ anche riuscito a superare il trauma della morte della moglie, grazie soprattutto all'aiuto di Germain, un ex poliziotto. Ora vive a Montpellier e ha una relazione con Lucie, un'impiegata della Banca Commerciale Francese. Ma il suo passato non lo lascia in pace e ritorna a galla sotto l'aspetto di Marcel, suo ex-compagno di rapine e di altri due suoi compari. A Montpellier nel frattempo Ŕ arrivato l'ispettore Gouatreau che anni prima aveva messo in galera Gino.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   8,00 / 10 (3 voti)8,00Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Due contro la citta', 3 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  08/06/2017 23:43:22
   6½ / 10
Due contro la città.... o contro un intero sistema verrebbe da dire. Tutto il film è un apologo sul sistema giudiziario francese che non permette a chi si è ravveduto nei confronti di un passato criminoso a reinserirsi nella società civile. Non esistono sconti e coloro che si sono macchiati di crimini possiedono un marchio indelebile. Giovanni è efficace nel portare avanti la sua tesi ma l'introduzione del tema della pena di morte mi è sembrato un pezzo da novanta che avrebbe meritato un capitolo a parte. Uno sguardo generale sulla giustizia francese che cede di fronte a forzature e cade nello schematismo. Discreta la prestazione di Delon, decisamente meglio quella di Gabin, disilluso e malinconica vittima collaterale di un sistema marcio.

Invia una mail all'autore del commento anthonyf  @  08/05/2012 09:43:23
   10 / 10
Un superbo e toccante dramma-denuncia di José Giovanni sulla vita di un uomo comune, ucciso sia fisicamente che interiormente da un nemico imbattibile ed invisibile: l'Ingiustizia. Questo film di Giovanni, sicuramente il suo capolavoro, è un amarissimo affresco sulla Vita, sulla Giustizia e sulla Pena di Morte, un film di rara poesia ed intensità, che forse vorrebbe fermare il tempo, ma che, inevitabilmente, non riesce nel suo 'impossibile intento', lasciando al suo malinconico epilogo un'enorme tristezza nello spettatore, ma anche una serie di ottimi spunti di riflessione da seguire sempre e ovunque durante la propria esistenza. Un film che denuncia coraggiosamente la Corruzione, l'Errore Giudiziario, la Tentazione, il Pregiudizio e la Redenzione, un'amarissima riflessione sull'impotenza della protesta, rappresentata dalla figura meditabonda e combattuta di un immenso Jean Gabin, e sul futuro distrutto, raffigurato, invece, da un intensissimo Alain Delon, mai così in forma in un film. Da segnalare è anche l'interpretazione di un magistrale Michel Boquet, purtroppo in un ruolo profondamente negativo, quello del poliziotto privo di valori morali e di regole nel suo mestiere, che, involontariamente, per la sua ostinata voglia di credere in una realtà diversa da quella che è veramente, cagionerà la Morte di un giovane, pentito delle sue colpe commesse in passato, che inevitabilmente dovrà affrontare per il comportamento dell'ispettore il suo futuro bruciato, comparendo dinnanzi ad un processo giusto, ma portato avanti in modo scorretto. A nulla servirà il ricorso in appello di un anziano Gabin, oramai stanco di tutto e di tutti, impotente e rassegnato davanti all'Ingiustizia che lo circonda, che, dopo l'esecuzione di una persona a lui cara, tornerà a casa a piedi, assorto nelle sue miriadi di pensieri, mormorando le seguenti parole: "Mi rendo conto che la Giustizia si è trasformata solo in una macchina per uccidere". Parole dure, crude, acri, ma purtroppo ancora oggi vere: nei Paesi ove vige la Pena Capitale, le parole di Gabin trovano inconsapevolmente veridicità. Mai un film mi ha così tanto colpito. Una regia di José Giovanni insuperabile, con un attentissima e profonda analisi psicologica dei personaggi, in cui i loro sguardi privi di espressioni, i loro gesti frenetici e i loro pensieri mandano avanti il film, in un inesorabile ritratto della Francia degli anni '70. Ma questa impronta realistica delle vicende, viene anche sormontata da una certa allegoria nella narrazione che, porge davvero il quesito, se la storia di Gino, il protagonista del nostro fortissimo dramma, sia reale o sia soltanto di pura fantasia. Un film che oltre alla recitazione straordinaria (tra cui compare anche un giovane Gérard Depardieu) riesce ad infondere in un ogni suo personaggio una propria simbolicità: Boquet rappresenta la Tentazione, un vero e proprio Satana metafisico; Gabin raffigura invece con la sua figura anziana e disincantata, quasi cinica, l'Impotenza in persona, il Rammarico per il proprio non-potere; Delon, infine, incarna magistralmente la Purezza d'animo, ostacolata dal pregiudizio, nonché la Redenzione (fallita) e di conseguenza, la Disillusione. Da mozzare il fiato è la sequenza finale, in cui Delon, prima dell'onda travolgente, con il cuore palpitante, avvicinandosi all'oggetto che lo spegnerà, che forse gli farà cessare di provar dolore e sofferenze, si volta con gli occhi umidi di bambino verso Gabin, e quest'ultimo di rimando, quasi con vergogna, lo fissa per alcuni istanti; poi, forse, ucciso anch'egli interiormente, non per la sua sconfitta personale, ma per la sconfitta della Giustizia, abbassa gli occhi verso terra, per non guardare la messa in atto nella sentenza. Poi, distrutto e rammaricato, tornerà a casa a piedi, riprendendo la dinamica della sequenza iniziale e raccontando tutto il film in un unico, toccante e malinconico, flash-back. Una delle ultime straordinarie prove che ci ha regalato Jean Gabin al crepuscolo della propria esistenza, un film che rispecchia veramente i pensieri e la disillusione di una persona, oramai avanti in età, che ha lottato una vita per vivere e per far sì che nel mondo esista la Giustizia, ma, deluso e amareggiato, darà le sue dimissioni, non prendendo quindi la pensione che di diritto, gli spettava per i suoi 27 anni di lavoro nelle carceri come ri-educatore.
Un gioiello da tenere in ogni filmografia, come al solito, mai uscito in dvd in Italia.
RIP GABIN

Crimson  @  03/01/2009 17:58:11
   7½ / 10
Un gran bel film, con un Michel Bouquet grandioso nel ruolo di un detective petulante, aggressivo e discriminante. La parte centrale, con la sua escalation di follia pregiudiziale, è la migliore.
Ci sono grandi sequenze: la fuga iniziale, la requisitoria finale tutt'altro che banale.
Trovo questo film avvincente e sceneggiato con grande cura. Basta aggiungere che ci sono Alain Delon e un attempato ma sempre grande Jean Gabin.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

abigail (2024)accattaromaancora un'estateanother endanselmarcadianaugure - ritorno alle originiautobiography - il ragazzo e il generaleback to blackbrigitte bardot forevercattiverie a domicilioc'era una volta in bhutanchallengerscivil warcoincidenze d'amorecome fratelli - abang e adikconfidenzadamseldicono di tedrive-away dollsdune - parte duee la festa continua!ennio doris - c'e' anche domanieravamo bambinifantastic machinefino alla fine della musicaflaminiaforce of nature - oltre l'inganno
 NEW
furiosa: a mad max sagagarfield - una missione gustosaghostbusters - minaccia glaciale
 NEW
girasoligli agnelli possono pascolare in pacegodzilla e kong - il nuovo imperoi dannatii delinquentii misteri del bar etoileif - gli amici immaginariil caso josetteil cassetto segretoil coraggio di blancheil diavolo e' dragan cyganil gusto delle coseil mio amico robotil mio posto e' quiil posto (2024)il regno del pianeta delle scimmieil segreto di liberatoil teorema di margheritaimaginaryinshallah a boy
 NEW
io e il seccokina e yuk alla scoperta del mondokung fu panda 4la moglie del presidentela profezia del malela seconda vitala terra promessala zona d'interessel'estate di cleolos colonos
 NEW
marcello miomay decembermemory (2023)metamorphosis (2024)monkey manmothers' instinctneve (2024)niente da perdere (2024)non volere volareomen - l'origine del presagio
 HOT R
povere creature!priscillarace for glory - audi vs lanciarebel moon - parte 2: la sfregiatricered (2022)ricky stanicky - l'amico immaginarioritratto di un amoreroad house (2024)samadsaro' con tese solo fossi un orsosei fratellishirley: in corsa per la casa biancasolo per mesopravvissuti (2022)spy x family code: whitesull'adamant - dove l'impossibile diventa possibilesuperlunatatami - una donna in lotta per la liberta'the animal kingdomthe fall guythe rapture - le ravissement
 NEW
ti mangio il cuoretito e vinni - a tutto ritmototem - il mio soletroppo azzurroun altro ferragostoun mondo a parte (2024)una spiegazione per tuttouna storia nera
 NEW
vangelo secondo mariavita da gattovite vendute (2024)zafira, l'ultima reginazamora

1050868 commenti su 50771 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

BLACKOUT (2023)BURNING DAYSCABRINICURSE OF HUMPTY DUMPTY 3GORATHHUMANEIL CLAN DEL QUARTIERE LATINOIL MOSTRUOSO DOTTOR CRIMENIL PRINCIPE DEL MIO CUOREIL SENSO DELLA VERTIGINELA NOTTE DEGLI AMANTILEDALISA FRANKENSTEINMAGGIE MOORE(S) - UN OMICIDIO DI TROPPOMORBOSITA'ONCE WITHIN A TIMEPENSIVEQUESTA VOLTA PARLIAMO DI UOMINISONG OF THE FLYTERRORE SULL'ISOLA DELL'AMORETHE AFTERTHE CURSE OF THE CLOWN MOTELTHE DEEP DARKTHE JACK IN THE BOX RISESTHE PHANTOM FROM 10.000 LEAGUES

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net