chronicle regia di Josh Trank Gran Bretagna, USA 2012
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

chronicle (2012)

Commenti e Risposte sul film Recensione sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli! Condividi su Facebook

Seleziona un'opzione

locandina del film CHRONICLE

Titolo Originale: CHRONICLE

RegiaJosh Trank

InterpretiDane DeHaan, Alex Russell, Michael B. Jordan, Michael Kelly, Ashley Hinshaw

Durata: h 1.24
NazionalitàGran Bretagna, USA 2012
Generefantascienza
Al cinema nel Maggio 2012

•  Altri film di Josh Trank

Trama del film Chronicle

Andrew, Matt e Steve sono adolescenti comuni, con cui tutti possono identificarsi; ognuno di loro ha una personalità ben distinta con cui affronta le normali difficoltà legate alla scuola, alle nuove amicizie, in una fase della vita in costante evoluzione. Sono imperfetti, goffi e un po' avventati. Sono come noi... Come molti di noi, sono ossessionati all'idea di raccontare la loro vita, sia gli eventi più ordinari, sia - come nel loro caso - quelli più straordinari. Perché Andrew, Matt e Steve s'imbattono in qualcosa che trascende la loro comprensione e quella di chiunque altro. I tre ragazzi, infatti, improvvisamente sviluppano incredibili capacità telecinetiche: per dirla nel linguaggio dei fumetti, sono dotati di superpoteri! I ragazzi diventano praticamente capaci di qualsiasi cosa. Possono muovere gli oggetti con la forza del pensiero e scaraventare in aria automobili solo con la volontà. Imparano persino a volare … realizzando così il loro sogno più grande.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,42 / 10 (86 voti)6,42Grafico
Voto Recensore:   7,00 / 10  7,00
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Chronicle, 86 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 2   Commenti Successivi »»

ferzbox  @  01/08/2014 10:41:09
   6½ / 10
Già da qualche mese ho deciso di porre attenzione ai mockumentary e ponderare scrupolosamente quali vedere tra quelli che mi sono rimasti e quelli che dovranno uscire in futuro; a ragione di questo c'ho pensato parecchio se cimentarmi nella visione di questo "Chronicle".
Una delle cose che mi facevano titubare se approcciarmi o meno era il solito clima adolescenziale che non mi convinceva per niente,facendomi temere di ricascare nuovamente in qualche produzione molto blanda e senza nulla di particolarmente interessante.
A farmi prendere la decisione di rischiare è stata le tematica,che nonostante tratti il solito argomento dei super poteri,non mi era mai successo di vederla dall'ottica del "documentario" con la telecamera.
Devo ammettere che sono rimasto compiaciuto del fatto che il film non casca assolutamente nei clichè dei "serial TV" americani; mi preoccupava di incombere in qualche climax superficiale alla "Dawson creek",dove viene dato il 70% dell'attenzione ai problemi esistenziali e alle relazioni sentimentali e non dei ragazzi protagonisti.
Fortunatamente non è stato del tutto così; alcune problematiche adolescenziali ci stanno,ma solo di tanto in tanto e vengono affrontate con una certa dose di leggerezza e drammaticità a seconda dei casi.
Ripeto che non sono un grande amante di questa tipologia di film,e se devo dirla tutta mi hanno già cominciato a stufare(non la reputo una forma di cinema interessante; si può far ben poco nel tempo e i registi non si possono inventare chissà cosa dietro la MDP....non si parla di stili personali...un Mockumentary è sostanzialmente una "finta" ripresa con la telecamera,e questo deve rimanere....quindi alla fin fine,per quanto un regista possa essere ingegnoso,non riuscirà mai a sconfinare più di tanto dalla solita formula amatoriale; in questo caso l'elemento della telecinesi ha regalato qualcosa di nuovo a livello di inquadrature,ma fino ad un certo punto).
Proprio per questo non credo nella longevità cinematografica di questo nuovo genere,che sta allontanando un pò troppo le nuove generazioni da quello che è realmente il cinema; finchè si trattava di qualche sperimentazione sporadica poteva anche andar bene,ma qui cominciano ad essere un pò troppo frequenti queste pellicole; lo reputo un fenomeno più negativo che positivo....comunque non divaghiamo....

"Chronicle" è un Mockumentary abbastanza atipico,più maturo di quanto ci si possa aspettare.
L'argomento dei super poteri è affrontato seguendo una traccia abbastanza decente.
In un primo momento,come tutti i film di questo genere,si perdono 20 mnuti buoni a vedere le solite cogliònate con la telecamera,necessarie per presentare i protagonisti del film(è la parte che odio di più in questo genere....non mi interessa più di tanto vedere quella simulazione di vita reale,ormai mi ha rotto questa formula prestampata),dopodichè si passa all'evento che porterà al clou della storia,per poi passare ad una parte goliardica dove i tre amici mattatori si divertiranno a scoprire le loro incredibili capacità.
Tutto sommato risulta anche divertente vedere tale argomento con queste tecniche di "simulazione" amatoriale,e probabilmente è stata pure una buona scelta per mostrare un'argomento riciclato decine di volte senza cadere nel già visto(in pratica si salva in corner per la tematica,perchè il già visto ci pensa il "mockumentary stesso a trasmetterlo,quindi a mio avviso si tratta di una trovata funzionale solo a metà).
Interessante comunque la vena drammatica che acquisisce il film man mano che si prosegue con la visione.
Questi super poteri vengono presentati in modo piuttosto realistico; sia per quanto riguarda l'approccio dei ragazzi,sia per le conseguenze che ne nascono a causa dei loro sbagli.
Addirittura si arriva a scorgere un parallelismo con la classica formula dei super eroi dei fumetti,senza farlo sembrare tale; elementi come le nuove responsabilità,le morti accidentali o la mancanza di capità nel gestire tali poteri,richiamano i clichè fumettistici ma senza allontanarsi eccessivamente dalla simulazione di vita reale; credo che questo sia l'unico vero elemento del film che mi ha colpito davvero.
Comunque a visione conclusa l'ho reputato un film carino,che purtroppo,nonostante abbia una certa dose di originalità,non riesce lo stesso a dare un lustrata a questo genere ormai già parecchio svalutato e meno interessante rispetto a come poteva risultare 10 anni fa....
...brutto,bruttissimo segno......

Sestri Potente  @  24/03/2014 08:08:43
   7½ / 10
Mi è piaciuto tantissimo, bella la storia e gli effetti speciali, splendide le riprese in volo!

Gruppo COLLABORATORI julian  @  10/02/2014 22:10:43
   7 / 10
Simpatica variazione sul tema supereroi, in formato mockumentary e molto legato alle tematiche adolescenziali dei problemi di vita sociale.
A mio parere sviluppato abbastanza bene il personaggio di Andrew, che come prevedibile diventa il più esperto nell'uso dei poteri telecinetici proprio per colmare le sue lacune sociali; fanno da sfondo un pò di situazioni stereotipate ma nel complesso, essendo una produzione low cost, è una bella sorpresa.

bagninobranda  @  18/11/2013 12:08:41
   10 / 10
I voti negativi derivano di solito da quelli che non si sono abituati alla telecamera a mano, ed è comprensibile perché bisogna farci l'abitudine. Il soggetto è originalissimo, a tratti ricorderebbe un pò Hancock. Grazie alla telecamera a mano le scene sembrano molto più "reali" e non più da "film". Questo è un passo nuovo per i film di fantascienza. Ormai non basta vedersi The Avengers in 3D, quello è roba passata.

Invia una mail all'autore del commento Andre82  @  24/10/2013 21:22:07
   5½ / 10
Film strano, molto originale, piuttosto noioso all'inizio che migliora con il passare del tempo anche se è ho trovato il finale esagerato. Non ho apprezzato particolarmente le riprese fatte tipo telecamera. Ai limiti della sufficienza!

sossio92  @  11/09/2013 22:47:25
   7½ / 10
Buonissimo film alternativo ai classici supereroi che ci mostrano solo il buonismo , qui se ne vedono di super uomini in questo caso teen ma con una psicologia simile al 99/100% al resto del mondo se scoprissero di aver ricevuto dei poteri , se ci si immedesima nel film potrebbe piacere molto , intrattiene senza annoiare , bravi gli attori , qualche difettuccio ce l'ha per questo non do un voto maggiore , ma mi è piaciuto :)

MonkeyIsland  @  23/06/2013 18:58:40
   6½ / 10
Girato con poco (poco più di 10 milioni di euro che per questo tipo di film sono il nulla) risulta avvincente nonostante lo stile mockumentary abbia stufato.
Protagonisti bravini e ben calati nella parte, effetti speciali buoni e trama tutto sommato discreta.
Merita senz'altro una visione.

Jolly Roger  @  04/06/2013 01:02:11
   7 / 10
Finalmente!
E dai, sul serio, baste ipocrisie. Dopo centinaia di film sui "supereroi buoni", o per meglio dire buonisti, cioè i vari, antipaticissimi Bat Man, Uomo Ragno, Superman e combricola bella, finalmente un film in cui i protagonisti usano i super-poteri per far ciò che farei io se li avessi….ovvero:
si divertono e ne approfittano! :-)))))
Già. La storia parla di 3 ragazzi che scoprono una buca sottoterra, che contiene una specie di minerale sconosciuto, probabilmente di provenienza extraterrestre.


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Ovviamente, incuriositi, si avvicinano e toccano questa "cosa venuta dall'altro mondo"… guadagnandone speciali poteri di telecinesi, grazie ai quali possono spostare le cose e addirittura volare con il potere della mente.
Chiaramente, i tre ragazzi hanno personalità molto diverse: il primo, Matt (a dispetto del nome) è quello mentalmente più sano del gruppetto; vorrebbe impartire delle regole al gruppetto, tra le quali il fatto che i 3 non devono rivelare il loro segreto agli altri e soprattutto che non devono usare i superpoteri su altri esseri viventi, evitandolo quindi di usarli come "giocattoli".

Il secondo dei tre, Steve, usa i superpoteri in modo innocuo, per divertirsi e basta, è praticamente inutile ai fini della trama


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

E poi, ovviamente, c'è Andrew, il guastafeste della storia.
Andrew è il nerd del gruppo, quello che nella vita è il classico sottomesso: preso a botte dal padre alcolizzato, snobbato dalle ragazze, pestato dai bulli del quartiere e ovviamente preso in giro dai compagni di scuola. E chi più ne ha più ne metta.

Una delle sagge leggi della vita è: mai dare potere a uno sfig.ato.
Altrimenti costui lo userà male, a discapito degli altri. Per forza, è nella sua natura. Lo userà per prendersi quelle rivincite e realizzare quegli scopi che nelle sfide di tutti i giorni, ad armi pari, non riesce a raggiungere.
Che poi il film non inventa nulla: questo è quello che succede anche nella realtà, anche nella piccola realtà di ognuno di noi. Chi non ha avuto, nella propria vita, un amico o un'amica in quella condizione? E chi non ci ha rimesso qualcosa, per aver donato ad essi un sentimento (che si traduce in una forma di potere, esercitato da essi, su di noi?).
Questo tema peraltro era già stato sviluppato, efficacemente, in un altro film, The Xperiment, in cui, in una sorta di esperimento sociologico, gli "sfi.gati" erano posti nel ruolo di guardie carcerarie e ne combinavano di tutti i colori su quelli che facevano gli incarcerati, mossi dall'astio di essere, nella vita normale, degli assoluti perdenti. Gli autori di Chronicle hanno avuto un'idea geniale: hanno trasportato lo stesso concetto nel genere "fantascienza / supereroi", punto. Una volta avuta questa idea, il film era praticamente fatto. Eppure nessuno ci aveva pensato prima!
Il film risulta, quindi, molto scorrevole (basta sapere l'inizio, per immaginarsi tutto il resto).
Non ho apprezzato molto il fatto che sia girato in mockumentary: questa formula, perfetta in altri casi (REC) mal si addice, al contrario, al tema di questo film. Comunque non risulta particolarmente fastidioso.
Il problema è che questo genere di film, in cui si parla di superpoteri, non è che mi coinvolgano tanto: infatti, se nella parte iniziale e centrale il film è davvero godibile, negli ultimi venti minuti si esagera proprio. Lo scontro finale mi ricorda quello tra Superman e i tre supereroi brutti e cattivi, cioè il Generale Zod, Ursa e Non:
i due tipi di Chronicle si lanciano a vicenda contro i grattacieli, li bucano ed escono dall'altra parte…Insomma, troppo per i miei gusti, raga, non ho mica più nove anni.
Comunque, vista l'originalità, mi sento di premiare il film con un sette, francamente il massimo che posso dare per un film appartenente ad un genere al quale non sono per niente avvezzo.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  03/05/2013 21:26:46
   5½ / 10
Abituati ai film sui super-eroi dove gente comune assume false identita' con annessi super-poteri per difendere i piu' deboli in questo caso ci troviamo un po' in contro-tendenza.
I tre protagonisti ricevono un "dono" ,da non si sa bene chi, ma non hanno nessuna intenzione di metterlo al servizio della comunita', anche perche non abbiamo nessun nemico da sconfiggere...questi poteri serviranno soprattutto al piu' introverso dei tre che cerca una rivalsa sociale.
Non ho apprezzato la scelta di girare il film in stile mockumentary, a mio avviso non aggiunge nulla alla storia e diventa quasi ridicolo nella parte finale...gia', sul finale è meglio stendere un velo...escono fuori tutti i difetti di una pellicola partita bene ma che cerca di distruggere tutto con i classici moralismi del caso e combattimenti che mettono in luce lo scarso budget messo a disposizione del cast.
Varie lacune in un fantasy poco riuscito.

kazikamuntu  @  18/04/2013 01:59:35
   5½ / 10
Il ragazzo sfortunato odiato, emarginato acquisisce poteri; diciamo che segue banalmente lo schema fiabesco del Propp applicata ai film di fantascienza.

Prima parte riguardante l'acquisizione dei poteri comunque intrigante.
Poi la nausea dovuta allo stile registico mi ha pervaso.
Il fastidio è dovuto principalmente agli espedienti usati nel film per mantenere lo stile mokumentario, insensati. Presenti troppe forzature


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

In sostanza l'intenzione di voler mantenere lo stile documentario per tutta la durata del film lo ha rovinato.

Inoltre troppo simile ad Akira nella trama e intenti.

pisano  @  08/04/2013 17:37:29
   7 / 10
disprezzando i film su i super eroi non volevo vederlo.
ma nel volo per arrivare a dubai e precisamente nel mega aereo emirates a380 per passare le 6 ore di volo mi sono fatto anche questo.
e sono rimasto piacevolmente sorpreso,visto che non era la solita boiata.in questo film è molto originale e ben girato.

Badu D. Lynch  @  01/04/2013 21:14:14
   8½ / 10
Chronicle è un film del 2012 girato in formato found footage e in stile falso documentario (mokumentary).
Un film paradossalmente realistico, è l'Avengers socialmente moderno, adolescenziale, senza buoni o cattivi. Una pellicola che finalmente tratta di supereroi mancati, di giovani con superpoteri che possono fare tutto, tranne risolvere i propri problemi familiari, le proprie imperfezioni esistenziali. Un'opera vera e umana, che fonde tutte le problematiche e le dinamiche giovanili con le potenzialità e le ambizioni di chi possiede qualità e forza soprannaturali.
La domanda sorge spontanea : Batman, Thor, Spiderman, ecc, sono mai stati giovani? Perché hanno deciso fin da subito di affrontare il male? Non so chi glielo ha fatto fare, si sarebbero potuti divertire ancora un pò..
Una delle migliori sorprese del 2012.

Kyo_Kusanagi  @  18/03/2013 09:52:25
   5 / 10
Pesantemente condizionato dallo stile telecamera tipo Cloverfield, Rec ecc... Non sono stato preso in particolar modo, anche apprezzandone l'originalità.

danielplainview  @  25/01/2013 10:20:08
   7 / 10
Il voto poteva essere più alto, perché, nonostante il tema trattato, la pellicola risulta reale e credibile, e lo sarebbe stata ancora di più se non si fosse usato lo stile found footage, che è l'unica cosa che rende irrealistico il film.
Peccato.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gatsu  @  04/12/2012 19:48:48
   6½ / 10
Se fosse uscito negli anni '80 avrebbe sicuramente impressionato di più ma ora è diverso. Una trama che inserisce l'adolescente con poteri pazzeschi che però sfociano nel dramma...una cosa che, per chi ha visto "Akira" non è nuova. In fin dei conti mi è piaciuto ma non farà certo parte della mia collezione di DVD.

Invia una mail all'autore del commento camifilm  @  02/12/2012 11:00:50
   4½ / 10
Fantscienza?
Ma dai, smettiamola di classificare i film con quello che non sono e solo per il tentativo di attirare più curiosi.
Deludende trama su tutti i fronti, tutto già visto, i personaggi sono odiosi e la trama non esiste: inventata passo-passo.

1 risposta al commento
Ultima risposta 05/01/2013 00.18.44
Visualizza / Rispondi al commento
PierLuca  @  08/11/2012 00:49:02
   7½ / 10
Ci sta! mi ha sorpreso, pensavo fosse un filmaccio invece è da vedere, consigliato agli appassionati di film di fantascienza (anche se di scientifico c'è veramente poco) comunque scorre bene ed abbastanza innovativo.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Satyr  @  10/09/2012 20:06:28
   7 / 10
Niente male questo Chronicle, originale nonostante il tema trattato, impressionante se considerato il budget irrisorio con il quale è stato realizzato. Fantascienza, emarginazione giovanile, ironia e dramma sapientemente amalgamati da un'ottima sceneggiatura per un prodotto finalmente lontano dai classici cinecomics. Tra i personaggi, fantastica la mutazione di DeHann, capace di spaziare nell'arco di un'ora e venti in stati d'animo diversi, con un apice inaspettato nel folgorante finale. Visto per caso, lo consiglio.

Alex22g  @  02/09/2012 09:30:17
   9 / 10
Nel suo genere mi ha davvero sorpreso positivamente ;) sembra un filmettino da 4 soldi ed invece prende una piega che ho apprezzato particolarmente.
Bravi i ragazzi del cast.
Un film più profondo di quello che puo sembrare.
da vedere

outsider  @  01/09/2012 10:17:26
   6½ / 10
mi aspettavo molto, ma molto di piu'.
un'idea potenzialmente fruttuosa che trova il limite nell'impalcatura scarna utilizzata.
la videocamera del ragazzo che riprende il tutto in diretta toglie ovviamente bellezza al film, cosa che puntualmente accade in tutti questi prodotti che usano la tecnica del pseudo filmato amatoriale per raccontare una trama horror oppure, come in questo caso, fantasy action. poi, dico, qualcosa in piu' potevano dirla sul cristallo di chiara origine aliena no? mah. comunque vale una visione, certo, non pensate di vedere un film che soddisfa. sara' costato poco, in quanto le scene sono montate al pc e non e' certo un prodotto con tecniche di ripresa richiedenti grandi macchine, grand'angoli particolari, qualita' costruttiva da paramount style concept. checche' ne diranno i critici che lo bocceranno il regista ha fatto qualcosa di buono e il film c'e'. non c'erano i milioni di euro in misura giusta certamente non vi erano, anche perche' la star che avrebbe tirato gente in poltrona non c'e', son tutti raga sconosciuti.
se hai un filone come mission impossible e un cruise da protagonista, anche se lo giri in studi paramount hai gia' in anticipo chi tira fuori il dinero. se non c'e' la certezza dell'incasso non puoi rischiare che ti rubino l'idea, come accade con un brevetto non brevettato, che e' appunto l'idea, pertanto ti rifugi nel tentativo o esperimento di cinema alternativo, come lo chiamano in italia ed allor il pubblico deve accettare tutto. diciamo che cloverfield aveva in questo stile il mostrone, forse un po' di soldi in piu? rec uno, due e tre l'aspetto truculento che per me e' orribile, qui c'e' l'idea e premiamo quella.
pollice su da outsider....non troppo su.

Febrisio  @  24/08/2012 17:07:02
   7 / 10
Mi ha impressionato il suo lato "mock", non per quanto veritiero o reale, ma pregevole dal suo lato più tecnico; ottime inquadrature. Mi vien da dire che se il "vecchio" Cloverfield fosse riuscito ad integrare tale freschezza "mock" avrebbe ottenuto un riscontro migliore.
Chronicle non porta molte novità, è coinvolgente nel suo entusiasmo iniziale. Carino, per una serata poco impegnata.

borselinho  @  13/08/2012 17:38:40
   5½ / 10
Classico film di fantascienza. Niente di innovativo ma comunque scorrevole

Neoslevin  @  31/07/2012 00:01:16
   7½ / 10
non male...documentare lo straordinario...

elnino  @  23/07/2012 13:49:11
   4 / 10
Molto, molto, molto, molto, noioso.

Invia una mail all'autore del commento Suskis  @  08/07/2012 19:06:23
   6½ / 10
Non è poi così male questa opera prima, anche se si rifà ad Akira anche troppo. Divertente e interessante la prima parte (ma a modo suo anche il finale) mentre molto prevedibile tutto il secondo tempo. Fastidioso e senza senso invece lo stile documentaristico (dato che in più di un punto non si capisce nè chi stia filmando o perchè, nè la ragione del collage di tutte le riprese)

calso  @  06/07/2012 10:35:24
   5 / 10
A me devo dire che non è piaciuto per niente...carina la scoperta dei poteri ed il cambio di personalità, ma alla fine mi è parso veramente noioso e prevedibile...

floyd80  @  25/06/2012 20:02:45
   4 / 10
Un'idea originale per un film pessimo dove la noia incombe in ogni scena.
I dialoghi fanno involontariamente ridere.

1 risposta al commento
Ultima risposta 02/12/2012 11.01.16
Visualizza / Rispondi al commento
-Uskebasi-  @  20/06/2012 01:38:50
   7½ / 10
Tre ragazzi muniti di telecinesi. Non è la Volontà di Schopenhauer ad aver fatto fiorire questo dono, ma una strana energia di un misterioso meteorite.
Come usare tale potere?
E' qui l'originalità di Chronicles, perché nessuno di loro ha legami con il nonno di Peter Parker, così decidono di sfruttarlo semplicemente come farebbe la maggior parte di noi: divertendosi. Questo finché il giochino non si rompe...
Sono uno dei sostenitori del mockumentary perché rende il tutto più reale, ed anche qua ci sono scene ancor più belle grazie a questo, penso ad esempio alla strepitosa caduta libera dopo l'arrivo dell'aereo. Il problema sta nel saper giustificare l'utilizzo della telecamera e l'obbligo di riprendere tutto, ed in Chronicles sembra una scelta che ci può stare, magari non indispensabile ma giusta, perché siamo più vicini a quello che conta, il punto di vista del cambiamento dei ragazzi. Ora però l'importante è non abusare di questo stile girando tutti i film così. Ad occhio e croce mancano solo un thriller e una commedia con telecamera in spalla...


...no, li hanno fatti. 388 Arletta Avenue e Project X. Ora basta.

AMERICANFREE  @  18/06/2012 18:05:35
   6½ / 10
buon film ottimi effetti speciali! condivido la media, poteva essere sviluppato un po' meglio soprattutto la parte centrale che risulta un po' noiosa! il finale risulta troppo prevedibile! per gli amanti del genere lo consiglio

BrundleFly  @  15/06/2012 16:11:44
   7 / 10
Idea molto carina, ma avrei evitato lo stile mockumentaristico perchè in questo caso è del tutto superfluo, a parte nella scena finale dove mi è piaciuto che vengano usate più prospettive.

Levarg  @  13/06/2012 17:54:54
   6½ / 10
Niente di nuovo all'orizzonte, ma il film si fa seguire.. Forse anche con gli effetti speciali si poteva fare qualcosa di più, ma mi sembra una produzione senza grosse pretese, per cui ci può stare.
Carino, dai...

valis  @  11/06/2012 18:13:00
   7 / 10
film non male, anche se io avrei evitato lo stile documentaristico.
buoni gli attori e gli effetti speciali, mi pare di poter rintracciare evidenti riferimenti a sturgeon (cristalli sognanti) e, soprattutto nel finale del film il riferimento ad akira di otomo è evidente.
nel complesso il 7 e più che meritato.

jarhead  @  11/06/2012 02:32:38
   6½ / 10
nicaula70  @  05/06/2012 00:25:16
   5½ / 10
UN TANTINO INSULSO...

barone_rosso  @  03/06/2012 20:37:56
   7 / 10
L'unica cosa che proprio non ci azzecca per niente sono le riprese fatte con telecamere amatoriali / di sorveglianza e il relativo montaggio. A parte essere completamente non plausibile, per come sono fatte le riprese, che scopo aveva ai fini del film? Passi The Blair Witch Project, Cloverfield ecc ecc... Ma in questo proprio non aveva senso.

Per il resto il film si lascia guardare, non è un capolavoro ma ha un buon ritmo e anche un (piccolo) contenuto. Ottimi gli effetti speciali

dagon  @  01/06/2012 23:53:50
   5 / 10
Parte benino, sale nella prima parte con i super poteri, poi sbanda paurosamente. Peraltro non mi ha convinto proprio come "mockumentary"

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Testu  @  01/06/2012 19:19:13
   7 / 10
Niente male, gli effetti non sono da buttare, mi è piaciuto moltissimo il taglio documentaristico e la storia nella sua vita di tutti giorni è uno spunto buono per dei super esseri. Andrew come lanciafiamme senza valvola di sicurezza è reso accettabilmente, la storia vira magari fin troppo al tragico e non è resa del tutto chiara la loro vulnerabilità. Il poco peso dei tutori dell'ordine lascia perplessi.



Nel complesso, soddisfatto.

il_drugo  @  31/05/2012 15:13:07
   5 / 10
Inizialmente un pò lento poi il ritmo va aumentando.
Superato il primo impatto con lo stile "mockumentaries" ci si può concentrare sulla storia. Niente di eccezionale ma mi ha fatto riflettere su alcune cose, il vero super potere non è quello che ti fa spostare oggetti o volare... è l'autocontrollo, l'equilibrio che ti permette di essere semplicemente te stesso in ogni momento della vita, un equilibrio che purtroppo difficilmente si riesce a raggiungere e a mantenere. Pochi effetti speciali, interpretazione sincera e convincente.
Un regista da tenere d'occhio.

statididiso  @  28/05/2012 10:28:34
   6½ / 10
piacevole ma lo considero un'occasione sprecata. a parte lo stile finto documentaristico che avrei evitato, un'idea del genere andava sfruttata meglio, bisognava lavorare di più sui personaggi, ci voleva un ulteriore approfondimento psicologico, perché così il supertrio risulta mosso da dinamiche fin troppo banali...

Beefheart  @  24/05/2012 18:31:53
   7½ / 10
Discreto film che lambisce l'ambito dei super-eroi senza immolarsi all'action-movie. Il soggetto degli umani che per una qualche ragione acquisiscono inaspettati super-poteri è tutt'altro che nuovo, ma il valore aggiunto sta altrove. Alcune idee sono infatti originali e ben realizzate il chè, unitamente all'impronta fortemente drammatica, conferisce una credibilità insolita per il film del genere. Ora io non mi sono informato, ma più che un prodotto di matrice hollywoodiana, pare quasi uno di quei remake occidentali nati sull'onda del successo dell'originale orientale.
Gli attori, per quanto sconosciuti, svolgono comunque il compitino, con una menzione al giovane attore protagonista, convincente e vegamente somigliante al primo DiCaprio. Buoni gli effetti speciali, efficaci nel tentativo di conferire realisticità, coadiuvati in questo dall'abbondante utilizzo di camera-a-mano. Trama molto semplice, ritmo scorrevole, appena 80 minuti di durata. Nel complesso non mi è dispiaciuto. Un buon espediente per vedere qualcosa di diverso nella solita cosa.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento tylerdurden73  @  24/05/2012 11:01:39
   6½ / 10
Da grandi poteri derivano grandi responsabilità, così recita il famoso motto tanto caro a Spider Man -e più in generale agli eroi Marvel- che evidentemente i tre ragazzotti protagonisti di "Chronicle" non conoscono.
Venuti a contatto con una non meglio identificata forma di energia inizieranno a sviluppare delle abilità decisamente fuori dalla norma ,dapprima buone per concepire innocenti scherzetti, in seguito devianti in qualcosa di molto pericoloso se non controllato.
Buona l'idea di documentare le gesta supereroistiche del terzetto con la tecnica del found footage scansando la tipica figura dell'eroe in tutina adamitica pronto a salvare il mondo;si punta forte su un realismo che nella prima parte è ben espresso dalla quotidianità dei ragazzi sempre più stravolta dal potenziamento delle loro doti.Non male la definizione dei protagonisti anche se i rapporti causa/effetto sono sempre un po' scontati,come del resto il fatto che a cedere al fascino oscuro del potere sia il nerd del gruppo,afflitto da una situazione familiare drammatica e perseguitato da compagni di scuola prepotenti.
Il giovane regista Josh Trank è scaltro nel velocizzare le vicende tramite gli stacchi della videocamera,senza quindi essere costretto a raccontare fatti facilmente ricostruibili dallo stesso spettatore e che avrebbero gravato sull'agilità narrativa.Il giungere senza ghirigori al nocciolo della questione mostra personalità e cieca fiducia in uno script che effettivamente non perde mai di vista le linee guida principali.
"Chronicle" scorre nella prima parte senza momenti memorabili,lasciandosi apprezzare tra parentesi riuscite (quella del volo) ed altre poco interessanti (il Talent Show su tutti).A seguire, con il gioco che si tramuta sempre più in una presa di coscienza nefasta, ci si diverte maggiormente,soprattutto nel dinamico finale pieno di botte ed esplosioni.E' soprattutto il cambiamento di atmosfera che da innocuo teen-movie passa a qualcosa di più impegnativo a salvare baracca e burattini.
Intrattenimento da pop-corn e birrazza ghiacciata,piacevole.

C.Spaulding  @  23/05/2012 23:36:37
   7 / 10
Bel film con un buon ritmo.Si lascia guardare senza pretese e il finale è veramente spettacolare,a mio parere, vale la pena di vederlo.

diabolique1984  @  23/05/2012 10:47:00
   5½ / 10
Alla fine si lascia guardare.

Diciamo che è un pò particolare, per le inquadrature, per come è stato girato.

Ha vari buchi però: non spiega assolutamente NIENTE, della provenienza dei poteri ad esempio.

Mah..non lo rivedrei

flackie76  @  23/05/2012 00:30:56
   7 / 10
bel film, per certi apsetti mi ha ricordato un po donnie darko, anche se non propriamente all'altezza.
davvero bravi gli attori,
e anche gli effetti speciali niente male!

The Legend  @  22/05/2012 20:03:44
   6 / 10
E' un film per teen-ager, ma che non annoia, tutto sommato, gli adulti come me.

Scarno nelle psicologie e semplice nelle dinamiche, ha il pregio di arrivare subito al 'dunque' senza tanti fronzoli. E, in fondo, senza nemmeno troppe pretese.

BlueBlaster  @  22/05/2012 15:06:02
   4½ / 10
L'ho trovato alquanto inutile ed anche abbastanza noioso probabilmente a causa del fatto che è girato in stile mockumentary il quale mi ha alquanto rotto come stile registico...
L'idea degli adolescenti con poteri da supereroi, con tutte le conseguenze che ne derivano sia divertenti che pericolose, è carina e libera l'immaginazione dello spettatore; ma comunque il film non mi è piaciuto.

desertoceano  @  22/05/2012 13:27:42
   4 / 10
Ho guardato il film attratta dal tema della telecinesi. La prima parte del film é lenta e noiosa e solo verso la fine inizia ad esserci più azione. Le scene girate nel cielo e altre scene in cui fanno muovere gli oggetti sono fatte male ( eccetto quelle della battaglia conclusiva). Credo che fondamentalmente The Chronicle non mi é piaciuto perché si basa tutto sulle riprese fatte dai protagonisti e io non amo questa tipologia di film, mi fanno venire il mal di testa.

Invia una mail all'autore del commento Tempesta  @  21/05/2012 12:22:10
   7½ / 10
Che splendida sorpresa questa pellicola. Abbiamo di fronte una pellicola sottovalutata. Bellissima la storia bravissimi gli attori. Da vedere

Jim17  @  21/05/2012 11:10:25
   6½ / 10
Sinceramente mi aspettavo qualcosa in più guardando il trailer, comunque film originale , buona l'idea della visione telecamera anche se non apprezzata da tutti.
In sostanza un film guardabile che pecca per una storia con un finale apparentemente banale

Giulio422  @  21/05/2012 00:57:20
   7 / 10
personalmente l'ho trovato valido come film, lo stile telecamera in mano per quanto non mi faccia impazzire non mi ha infastidito + di tanto.

una buona storia, chiaro non originalissima ma cmq valida e girata bene, anche perchè ormai di film originali ce ne sono ben pochi in giro.

SOMMELIERNATO  @  20/05/2012 19:21:27
   5½ / 10
BUONO L'APPROCCIO DEL MESSAGGIO CIOE' L'USO DEL CONTROLLO DEL POTERE LEGGERO LO SVOLGIMENTO DELLA PELLICOLA SPECIALMENTE L'ULTIMO TRATTO

aitante68  @  20/05/2012 14:32:12
   7 / 10
mi è piaciuto, è fatto bene, effetti speciali compresi, se vi è piaciuto cloverfield anche questo non vi deluderà

invernomuto  @  19/05/2012 16:49:06
   4½ / 10
A parte l'odiosa ed ormai abusata tecnica del mockumentary che in questa pelicola è spesso "tirata per i capelli" nel complesso il film è estremamente noioso, mal recitato e molto superficiale intriso di luoghi comuni sia sulla vita degli adolescienti sia sul classico teorema "da grandi poteri derivano grandi responsabilità". A leggere i commenti lo immaginavo molto più interessantie e fuori dagli schemi. E' stata una grossa delusione.



Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento agentediviaggi  @  19/05/2012 13:29:04
   6 / 10
Non sono un appassionato del genere, o dei più generi a cui si riferisce questo film, però mi interessava la contaminazione dramma sociale/fantascienza per vedere quello che sarebbe venuto fuori. Ed è risultato un film interessante nella prima parte, decisamente meno nella seconda (da fumetto la battaglia finale).
Il messaggio sulla responsabilità del potere arriva, ma sarebbe stato interessante un ulteriore approfondimento psicologico del protagonista con magari un'aggiunta al rapido deterioramento di qualche altra facoltà; così la sceneggiatura sembra quella di Superman ambientato al liceo.

kurtsclero  @  17/05/2012 20:03:26
   6 / 10
Il film è indubbiamente originale nel suo genere però non decolla mai a differenza dei 3 protaginisti :)

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR rain  @  17/05/2012 14:18:45
   5 / 10
Devo ammettere che sono rimasto fregato dal trailer, non so se per colpa del trailer stesso o perchè io non l'avevo guardato con la dovuta attenzione: non avevo infatti capito che il film fosse interamente un mockumentario (genere che trovo abbastanza odioso) ma pensavo che lo fossero solo alcune scene (guardando il trailer molte sequenze mi sono sembrate "normali"). Quando ho capito che invece sarebbe stato così dall'inizio alla fine sono quasi caduto nella tentazione di uscire dalla sala, poi con il passare dei minuti ho invece cominciato a trovare il film piacevole sia per alcune belle sequenze

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER e svariate gag divertenti. Poi verso la metà della visione ho dovuto ricredermi per l'ennesima volta visto che il film diventa quanto di più scontato e banale ci si possa aspettare da un film del genere (il tutto unito al solito stile documentaristico che poco apprezzo).
Direi che globalmente non mi è piaciuto, ma devo anche ammettere che la prima parte davvero non era male.

Noodles_  @  17/05/2012 14:02:26
   6½ / 10
A pensarci bene non sorprende più di tanto questa contaminazione tra 2 filoni molto di moda negli ultimi tempi: i superpoteri, e i mockumentaries. E infatti ecco il mockumentary sui superpoteri!
Mi é piaciuto il taglio realistico, grazie al quale non abbiamo improbabili costumini colorati, o motti destinati a diventare insopportabili tormentoni da blockbuster. Semplicemente 3 normalissimi ragazzotti che si ritrovano questo dono, e per quasi tutto il film non fanno nient'altro che cazzeggiare e divertircisi. Tutto ciò è originale, e mi è piaciuto.
Altro elemento positivo, che eleva questo film a qualcosa di più che un vuoto teen movie con effetti speciali, è il tratteggio delle personalità dei 3 protagonisti. Alcune implicazioni colte - vengono citati Jung e Schopenhauer - e un certo spessore soprattutto nel descrivere il carattere di Andrew, sicuramente il più tormentato (problemi familiari, scarsa considerazione tra gli amici a scuola, bassa autostima), e quello la cui evoluzione costituirà di fatto la (sotto)trama portante di tutto il film.
Tuttavia una certa superficialità nell'esposizione delle premesse e qualche momento di noia nella parte centrale abbassano leggermente la mia valutazione, facendo assestare il voto intorno a non più di una sufficienza abbondante.
La scena dell'aereo mi ha letteralmente fatto mancare per una frazione di secondo il fiato.

PATRICK KENZIE  @  16/05/2012 23:03:25
   7½ / 10
Molto originale e appassionante questo film si districa tra il bullismo scolastico,fantascienza ad alti livelli,azione distruttiva e personaggi ben definiti. Assolutamente NON UN BLOCKBUSTER come ho letto in un paio di recensioni ma toni di fondo molto drammatici. Una regia piu che azzeccata e attori piu che discreti e una sceneggiatura salda. Mi è piaciuto molto anche il fatto che non tutto venga spiegato passo per passo ma lascino il mistero di come e cosa siano i poteri allo spettatore e alla sua fantasia.
Io sono di parte perche adoro la fantascienza e questa tipologia di film con "camera a mano" che rende il tutto piu realistico e conivolgente. Ad alcuni non piace ma se ben realizzata è un'idea che rende il film migliore (vedi Cloverfield ad esempio).
Un ottima visione cinematografica questo Chronicle.

m@ssì  @  16/05/2012 19:15:26
   5½ / 10
Si parte benino ricordando un Po hancock...poi il potere fa sboccare il personaggio di turno e prende una brutta piega.. nonostante la breve durata e a tratti noioso nella parte centrale e un finale un Po cacciarone che ci può stare..poi non spiega nulla del perché tutto ciò..boh..peccato si poteva fare meglio xche almeno una buona idea ci stava

Wolverine86  @  16/05/2012 18:27:15
   5½ / 10
Bella idea ma sviluppata male. Svolgimento da 6 ma finale noioso.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR foxycleo  @  16/05/2012 13:32:44
   6½ / 10
Film interessante che si distacca nettamente dai blockbuster di questo genere.
La prima parte, decisamente superiore alla seconda, è intelligente e possiede anche un tono piuttosto graffiante, il film si perde nella seconda parte molto meno affascinante.
Il risultato non è pienamente riuscito, forse un po' immaturo, ma comunque vale la visione.

Invia una mail all'autore del commento Schuldiner  @  16/05/2012 01:03:35
   5 / 10
peccato, l'idea era buona ma non è stata sviluppata efficacemente!

DarkRareMirko  @  15/05/2012 23:53:42
   7½ / 10
Tra i rari mockumentaries che trattano temi un pò lontani dall'horror (adolescenza, superpoteri, distruzione, responsabilità, ecc.) e uno tra i più riusciti.

Ben diretto, ben fatto, ben recitato, è solo un pò confuso qua e là (finale poco chiarificatore incluso e a dirla tutta anche il modo attraverso il quale i 3 tipi diventano superoi non è che si capisce troppo...) e la moraletta di fondo è un pò trita (da grandi poteri derivano grandi responsabilità, fare i cattivi non porta a niente e via dicendo).

Il montaggio non fa gridare al miracolo, ma forse è un difetto congenito al mockumentary stesso.

Divertente, riflessivo, esagerato (sopratuttto nel finale), è di buon livello ma magari poteva venire realizzato ancora meglio.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  15/05/2012 19:34:00
   6½ / 10
Il tema dello s.f.i.g.a.t.o. che supera, nel bene e nel male, le sue avversità è stato affrontato varie volte, ma forse senza tenere conto della possibilità che il potenziale dono si trasformi in minaccia. In questo caso, il regista affronta il tema del successo e delle sue conseguenze, e l'avidità umana come conseguenza di tanti fallimenti affettivi o familiari. Una critica velata al capitalismo? Mah diciamo che è cmq. un bene diffidare da ex martiri vincenti che possono portano dritto a Columbine School, per intenderci.
Il film ha delle potenzialità enormi, rispetto ai teenager movies e ai blockbusters piu' noti, ma le sfrutta degnamente solo nella prima parte. Almeno fino a quando non vediamo librarsi in volo Icaro e il sogno dell'Uomo non poteva essere piu' privo di magia di così (meglio un referente Altmaniano come Anche gli uccelli uccidono). Poi il film punta anche sul potere interattivo dell'esistenza, nell'era di twitter e youtube, anche queste sono idee intelligenti. Il ragazzo che si ispira ai filosofi sembra appartenere a un'altro mondo, un'illusione di splendido anacronismo culturale, rispetto al nerd geniale ma complessato, il falso bullo anonimo, la bella della scuola che filma tutti i suoi contatti affettivi e visivi.
Meno persuasivo, però, il fatto che ci si alzi la mattina con la telecinesi come potere sovrannaturale trovandola la cosa piu' naturale del mondo. Forse l'America che pensa alle streghe di Blair e ai marziani nelle cave è una nazione in crisi d'identità. Insomma, poteva essere un cult, ed è solo "grazioso".
Nell'epilogo sembra il set di Transformer o è come se la Carrie di Stephen King (o de Palma) avesse imparato anche a volare. Tanto che poi la scure edipica che si abbatte sul protagonista sembra sollevare la responsabilità dell'ormai stantio sogno americano. O rafforzarla, chissà...

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  15/05/2012 17:40:27
   7½ / 10
Chronicle rilegge il mito dei supereroi al cinema attraverso un modus facendi più vicino alle corde di Alan Moore ed al revisionismo del mito stesso. Andrew, il protagonista, può essere definito come un anti-Peter Parker: stessa figura del looser con popolarità bassissima a scuola, ma rispetto all'alter ego dell'Uomo Ragno privo di qualsiasi figura etica forte di riferimento. L'acquisizione dei super poteri telecinetici non migliora nella sostanza la sua condizione di partenza. Al contrario ne provoca la deriva verso il delirio di onnipotenza, di predatore dominante, autoconvincimento della propria superiorità nei confronti degli altri. Uno stadio finale che è la rappresentazione in carne ed ossa del Tetsuo di Akira.
Intelligente lo stile di regia che nasce come un normale mockumentary per diventarne, paradossalmente, un falso grazie ai particolari e credibili sviluppi narrativi, i quali permettono di collocare la camera dove si vuole, di moltiplicare di punti di vista come nel finale, anche se con qualche esagerazione.
Molto bravo il protagonista DeHaan nella parte di Andrew, più sacrificati gli altri due con personaggi che vivono di riflesso nei confronti del protagonista e meno approfonditi. Ottima anche la scelta di vere l'evoluzione di questi poteri nelle situazioni più quotidiane, creando una maggiore empatia verso la storia e i protagonisti.

Gruppo REDAZIONE Cagliostro  @  15/05/2012 17:11:38
   7 / 10
gianni1969  @  14/05/2012 16:24:44
   7 / 10
supereroi all'improvviso,storia risaputa ma strutturata bene,non mi e' dispiaciuto;buon ritmo e non annoia.

gandyovo  @  14/05/2012 15:30:48
   5½ / 10
nn ci ho trovato niente di speciale. la fantascienza nn riguarda solo gli eventi ma anche il modo di reagire dei protagonisti a quanto gli succede. la sceneggiatura mi sembra appunto improbabile. va bene il disagio giovanile, i problemi a casa etc ma nn esiste reagire così agli eventi... evitabile

maurillo  @  14/05/2012 14:30:45
   6 / 10
Bella l'idea. Pessima la realizzazione.
Ragazzi dai poteri straordinari, che volano, tipo (superman)
Con il passare del tempo, diventa quasi ridicolo !
Alla fine,si resta con l'asciutto in bocca!
Be' ho pensato, il film e' finito cosi' ?

TheLegend  @  12/05/2012 23:36:04
   5 / 10
Carina l'idea,peccato venga sviluppata in modo banale.
Il fatto che ci sia una telecamera sempre a riprendere rende tutto un pò ridicolo.

Darksyders77  @  12/05/2012 15:51:44
   6 / 10
Pellicola low cost,con trama che poteva sicuramente essere sfruttata meglio.Occasione mancata,ma la sufficienza se la guadagna lo stesso.

Manticora  @  12/05/2012 15:00:44
   8 / 10
Una piccola stella può diventare una supernova, e Josh Trank ha tutte le carte in regola per farlo! Chronicle è un monumenctary in chiave super, ma con un deciso cambio di passo rispetto a film super eroistici classici. Se tre ragazzi acquisiscono un super potere in comune avranno la RESPONSABILITA di gestire questo dono. Ma se uno di loro è un nerd, oltre che il perdente della scuola, be... la cosa diventa pericolosa. L'ottima sceneggitura di Max Landis, figlio del grande J. Landis è perfetta sotto ogni punto di vista. Un consiglio spasionato alla Warner, volevano fare Akira, be, i CEO Warner si guardassero il film. Perchè con 30 milioni di dollari Trank ha fatto un capolavoro! Quello che sarebbe il potenziale di Tetsuo, Andrew lo sviluppa in parte nel finale del film, ma è giusto un assaggio, il seguito farà molto di più...
Perchè ci sarà, signori, come si dice da grandi poteri grandi responsabilità, sempre che l'esercito non ci metta le mani sopra. Un plauso agli attori esordienti, perfetti, in ogni senso, la colonna sonora è inesistente, ma d'altronde il senso del monumentctary è il realismo del punto di vista. Insomma la Fox ci ha azzeccato almeno questa volta, speriamo che continui così, per la cronaca il trailer di Prometheus prima del film è eccezionale!
"Sono il più forte di tutti!"
"Io sono un super predatore!"
Il punto di vista delle telecamere è perfettamente equiparato alla storia.

3 risposte al commento
Ultima risposta 15/05/2012 16.12.16
Visualizza / Rispondi al commento
cort  @  12/05/2012 13:35:18
   6½ / 10
altro film dalle forti qualita oscurate da regia e sceneggiatura mediocre. i personaggi sono poco originali e un po noiosi. si riscatta con gli effetti speciali e qualche guizzo per il resto cloverfiel e molto più avanti. avrei preferito diventasse un horror(con splatter) e in certi punti ci speravo

John Nada  @  12/05/2012 12:37:25
   7½ / 10
Buona l'idea, discreta la messa in pratica.
Più che (vista la natura da mockumentary) a Cloverfield o ai filmettini horror dell'ultima decade, il film è molto più vicino a pellicole come District 9, laddove la spettacolarità va di pari passo con altri fattori e il tutto risulta meno banale di quanto sembri.



Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Si potrebbe definire come una commistione tra Elephant (meno crudo e realistico però) e Akira, laddove dal primo si prende il disagio sociale e dal secondo l'escalation finale.

Sicuramente alcune parti sono un po' "ingenue", non tutto funziona, ma ci si può passare sopra senza particolari problemi

Un film più che discreto insomma, che almeno dice qualcosa di nuovo e lo fa in una maniera non troppo convenzionale, forse magari con un finale meglio costruito poteva uscirne qualcosa di eccellente, ma anche così resta una pellicola apprezzabile e riuscita.

Crazymo  @  12/05/2012 01:28:41
   8 / 10
Grandissimo film, forse non originalissimo nell'idea ma grandissimo nella sostanza, realizzato veramente da dio (12 milioni di dollari? solo ?!). Più va avanti più ti cattura, mostrandoci che con poco si può fare tanto.
Ottima prova prima di Max Landis, che col tempo non può far altro che migliorare! Consigliatissimo!

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento pompiere  @  11/05/2012 17:08:37
   7½ / 10
Cosa ci fanno Jung e Schopenhauer a una festa di giovani che ballano perforati dalle stroboscopiche? Niente. Non potendo mettere il silenziatore ai decibel, cercano di far colpo su una giovane di belle speranze tutta presa a girare il documentario della sua vita (ma quale?), fallendo miseramente sotto i colpi stordenti delle onde sonore e dello sballo anfetaminico. I risvolti psicologici e filosofici, però, non si arrendono qui. Tengono emotivamente alle interferenze magnetiche, ai lampi di luce e ai colpi di sole, per ripresentarsi verso la fine, quando il protagonista Andrew sarà costretto a guardarsi dentro.

Lui e i suoi due amici hanno involontariamente acquisito capacità telecinetiche ma, al contrario di certi supereroi comuni, non vestono calzamaglie e non hanno l'intenzione di salvare il mondo. Esplorando il confine tra normalità ed eccezionalità, in uno scontro tutto interiore senza precedenti, incorporano la fantasia agli aspetti reali della vita e alla fragilità della società contemporanea. Così, tra un gioco e una sperimentazione, finiranno per subire gli effetti di alcune controindicazioni.

Debutto in un lungometraggio per il 27-enne Josh Trank, assistito alla sceneggiatura da Max Landis (figlio di John), "Chronicle" sembra assumere il sapore dei ristagni "cloverfieldistici". Poi, per fortuna, afferra qualcosa del "Carrie" di De Palma e costruisce un intarsio interessante fatto di piccole telecamere che si rincorrono l'una con l'altra, alternandosi al neutrale punto di vista registico. Il quale, solo per brevi momenti, si concede il privilegio dell'inquadratura, quasi sempre estrosa.

La complessità della prova sembra appena percettibile. In realtà si può tranquillamente parlare di avanguardismo visivo, caparbiamente laborioso, che tenta di sottolineare l'urgenza, anzi l'indispensabilità, del "vedere". Con la macchina da presa spenta i nostri occhi sarebbero irrimediabilmente tagliati fuori, invece qui sono eyes wide shut che entrano in simbiosi con Andrew, mosso continuamente verso l'ossessione per l'auto-attestazione, l'assalto al gradino più alto del podio della gara per l'ottenimento della gratitudine. Andrew crede che nessuna opinione potrebbe sorgere dentro di lui senza l'approvazione e il consenso degli altri; nessun pensiero autonomo e solitario potrebbe renderlo felice. E in tal modo ricorre a quell'interpretazione-immagine rassicurante che solo la telecamera può infondergli.

Alla fine la propaganda per la conquista della maturità è attenuata dalla necessità di battere un territorio già conosciuto, di ritornare verso un appagamento basico e allettante attraverso una serie di soggettive, uno stacco, poi una nuova telecamera e un'ultima inquadratura fissa. Trank non ha azzardato abbastanza e si adagia su un rave-movie devastante mancando l'appuntamento con l'after-hour; evento che avrebbe potuto rendere la sua opera un piccolo capolavoro.

7 risposte al commento
Ultima risposta 11/05/2012 17.26.59
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento tnx_hitman  @  11/05/2012 16:51:32
   7 / 10
Una piacevole sorpresa.Un mockumentary realizzato come si deve.Il concetto di film supereroistico viene modificato e piu' che puntare sulla messa in scena dell'azione spettacolare(concentrato verso la fine comunque)..abbiamo una buonissima caratterizzazione del protagonista.Non lo si puo' odiare perche' ha tutta una sua motivazione costruita per uscire fuori di senno con i superpoteri ottenuti.
Gli altri 2 co-protagonisti se la cavano anche loro,hanno il compito di smorzare la tensione che si viene a creare minuto dopo minuto,hanno il compito anche di tenere a bada il nostro pazzoide e costruirgli una realta' molto piu' piacevole rispetto a quella in cui lui vive in prima persona.Quello che colpisce e' il rapporto che si viene a stabilire tra i 3 ragazzi:la sceneggiatura fa in modo di rendere realistico il legame che c'e fra di loro.Amicizia vera,inizialmente instaurata con il potere che fa da collant,ma poi oltre a questo loro punto in comune il rapporto si articola ancora di piu',ti coinvolge,fino ad arrivare poi con qualche colpo di scena ben innestato che mi hanno messo K.O.
Il finale poi mi ha fatto tenere gli occhi incollati allo schermo.Non credevo si arrivasse a questo delirio di onnipotenza...e gli ultimi minuti commuovono un pochino se vi siete lasciati catturare dalla storia.

Quanto basta per promuovere un film che non vale la pena di vedere al cinema quello si(piu' che altro per la breve durata),ma da una ventata d'aria fresca al genere di appartenenza.

Alex89  @  11/05/2012 02:22:05
   4 / 10
pessimo, prima parte interessante con buona curiosità, seconda terribile, noiosa, irritante.
Non vedevo l'ora di vedere..
Sconsigliato.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

marfsime  @  10/05/2012 22:49:53
   6 / 10
Mmmh vediamo..ci sono alcune cose sicuramente apprezzabili..tipo l'idea di fondo di mostrare questi ragazzi che ricevono dei superpoteri però non sfruttandoli per scopi "benevoli" come negli altri film similari ma per altri scopi. Tutto ciò soprattutto grazie ad uno dei tre che, complici problemi familiari, va fuori di senno e ne abusa sino ad arrivare al drammatico finale. Lo stile mockumentary funziona e gli effetti speciali sono si grezzi ma tutto sommato decenti..tuttavia le pecche non mancano: sceneggiatura un po campata in aria..in primis l'origine dei super poteri è lasciata (consapevolmente direi) all'immaginazione dello spettatore. Il film nella parte iniziale e centrale si concentra un po troppo sugli "esercizi" dei ragazzi che si divertono con le loro nuove abilità..mentre a volte ci si sofferma troppo sui problemi familiari del ragazzo "pazzo". Il finale è abbastanza canonico e prevedibile..ma ci può stare. Secondo me si poteva fare di meglio..ma tutto sommato una sufficienza la merita.

CavaliereOscuro  @  10/05/2012 22:26:00
   7 / 10
Niente male davvero. Storia non originalissima ma l'idea del mockumentary è stata azzeccatissima. Effetti speciali stupendi. Si perde un pochino nel finale.

  Pagina di 2   Commenti Successivi »»

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

2047 - sights of death
 T
22 jump streetafflicted
 T
anarchia - la notte del giudizio
 T
anime nere
 T
arance e martello
 T
babysitting
 T
barbecue
 NEW T
bastardi in divisa
 T
belluscone, una storia sicilianablue ruin
 T
cattivi vicini
 T
chef - la ricetta perfetta
 T
colpa delle stelle
 T
comportamenti molto... cattivi
 T
dragon trainer 2
 T
everyday rebellion
 T
frances ha
 T
hercules - il guerriero
 T
i mercenari 3i muppet 2
 T
i nostri ragazzi
 T
il fuoco della vendetta - out of the furnace
 T
il pianeta delle scimmie: revolution
 T
insieme per forza (2014)
 T
into the storm
 T
io rom romantica
 T
io vengo ogni giorno
 T
jimi: all is by my side
 NEW T
la buca
 T
la madre (2014)
 T
la nostra terra
 T
la preda perfetta
 T
la ragazza del dipinto
 T
la ricostruzione
 T
la zuppa del demonio
 T
l'ape maia
 R T
le due vie del destino
 T
le origini del male
 T
l'estate sta finendo
 T
liberaci dal male
 NEW T
l'incredibile storia di winter il delfino 2
 NEW T
lucy
 T
mai cosi' vicini
 T
maicol jecson
 T
mud
 T
necropolis - la citta' dei morti
 T
one on one
 T
paranormal stories
 NEW T
party girl
 NEW T
pasolini
 T
pazza idea - xenia
 T
planes 2 - missione antincendio
 NEW T
pongo il cane milionario
 NEW T
poshpostman pat
 T
provetta d'amore
 T
quel momento imbarazzante
 T
resta anche domanirio 2096 - una storia d'amore e furia
 T
se chiudo gli occhi non sono piu' qui
 T
senza nessuna pieta'
 T
sex tape - finiti in retesharknado 2: the second one
 R T
si alza il vento
 T
step up all insurrounded
 HOT R T
synecdoche, new york
 T
tartarughe ninja
 T
the best man holidaythe damned
 R T
the giver - il mondo di jonasthe green infernothe look of silence
 T
the protector 2
 T
the stag - se sopravvivo mi sposo
 HOT T
transformers 4 - l'era dell'estinzione
 T
tutte contro lui - the other woman
 T
un ragazzo d'oro
 T
una notte in giallo
 T
under the skin (2013)uscio e bottega
 T
vinodentro
 T
walking on sunshinewe are what we are (2013)
 T
winx club: il mistero degli abissi

876025 commenti su 31025 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net
Division: Workless