another earth regia di Mike Cahill USA 2011
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

another earth (2011)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film ANOTHER EARTH

Titolo Originale: ANOTHER EARTH

RegiaMike Cahill

InterpretiWilliam Mapother, Brit Marling, Jordan Baker, Flint Beverage, Robin Taylor, Joseph A. Bove, Natalie Carter, Diane Ciesla, Jeff Clyburn, Bruce Colbert

Durata: h 1.32
NazionalitàUSA 2011
Generedrammatico
Al cinema nel Maggio 2012

•  Altri film di Mike Cahill

Trama del film Another earth

Una sera Rhonda, una studentessa d'astrofisica, mentre sta guidando si sporge dal finestrino della propria auto. Il gesto inconsulto provoca un violento incidente in cui perdono la vita quattro persone. Accusata di omicidio, la ragazza trascorre quattro anni in carcere e una volta tornata in libertÓ incontra il musicista John, vedovo di una delle vittime, senza rivelare la sua vera identitÓ e innamorandosene...

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,08 / 10 (66 voti)7,08Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Another earth, 66 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

641660  @  27/09/2017 12:04:54
   9 / 10
Non ci sono parole per rendere giustizia a questo film di Mike Cahill.
Tanto semplice da vedere quanto profondo da capire.

Confido che un domani, magari su Terra2, affideranno a Mike Cahill un remake di questo film per poi distribuirlo come si deve.

Grande Mike, divina Brit.

gandyovo  @  05/03/2016 00:06:23
   7½ / 10
altri film per cui ho votato sette e mezzo mi sono piaciuti decisamente di piu.
Ma.
Questo film mi ha lasciato pensieroso, un po' fluttuante e imbambolato e questo è un pregio che non posso sottovalutare.
Anche il finale che mi è piacuto molto ha contribuito a questo.
L'attrice è bellissima. Con la B e la E maiuscole.

-Uskebasi-  @  16/11/2015 19:35:37
   7½ / 10
Io credo che se si fossero gestiti meglio alcuni dettagli e i momenti chiave, questo film sarebbe stato indiscutibilmente un piccolo grande gioiello. Fantascienza ai minimi termini per affrontare con delicatezza temi come il senso di colpa, con il peso enorme che può avere un singolo errore, la speranza e la necessità di una redenzione o addirittura di una strada parallela dove le cose possono andare diversamente. Il finale è a dir poco sublime, eppure ragionandoci sopra ci si rende conto che qualcosa non torna.
Pazienza, sta ragazza bionda promette bene, sotto tutti i punti di vista. Terza volta che la vedo, seconda da attrice e sceneggiatrice contemporaneamente, terza volta che penso che sia di gran lunga sopra la media a livello intellettivo. Brava e bella.
Bravo (senza il bello) anche a Ethan Rom. Ops, a William Mapother intendevo.

ferzbox  @  26/09/2015 17:40:45
   7½ / 10
Può una pellicola di fantascienza non sembrare minimamente tale fino al punto di far quasi passare inosservato il suo lato fantasioso?...fino al punto di commuovere e coinvolgere grazie alla sua tematica incredibilmente realistica?
"Another earth" può, anzi è proprio la sua prerogativa per eccellenza.
Il film ha come elemento fantascientifico l'esistenza di un pianeta terra speculare al nostro apparso improvvisamente e visibile ad occhio nudo, ma nonostante abbia la sua importanza, anche ai fini della storia principale, rimane un elemento di sfondo, presente e tangibile, ma distaccato dal vero dramma portante, costituito da una storia d'amore e redenzione, perdono e umanità.
In realtà l'esistenza di un secondo pianeta terra avrà dei risvolti importantissimi ai fini della trama, sopratutto nel bellissimo finale, al punto che ho ritenuto questa sceneggiatura una vera genialata, tenendo anche conto che la pellicola non sfocia ne in meccanismi da blocbusters commerciali, ne tantomeno in presunzioni autoriali pesanti o pretenziose; il film scorre in modo eccelso, lo si guarda con curiosità ed interesse riuscendo a far sentire allo spettatore una fusione tra realtà e finzione perfettamente credibile.
Regisisticamente non dimostra grossi espluà, è girato bene ma senza eccessive dimostrazioni di stile, tuttavia a visione conclusa ho sentito un senso di completezza d'opera che mi ha soddisfatto moltissimo, riuscendomi addirittura a regalare qualcosa di nuovo e inaspettato....
...una piacevole sorpresa che ho gradito moltissimo; dello stesso regista sono curioso di vedere "I origins", motivo principale per il quale ho affrontato la visione di questa sua opera precedente....

InvictuSteele  @  03/03/2015 01:21:21
   7 / 10
Intenso dramma girato a basso budget e che presenta interessantissime idee. la fantascienza qui è usata solo come mezzo attraverso il quale raccontare la tragedia che colpisce gli attori. Belli gli spunti riflessivi che lascia durante e dopo la visione. Molto buono nel complesso, inoltre Mike Cahill è un regista con un grande potenziale.

Rollo Tommasi  @  17/02/2015 21:49:21
   8½ / 10
Stupendo, enigmatico, originale, un coacervo di domande senza risposta che lascia allo spettatore un coacervo di risposte tutte potenzialmente valide o non falsificabili, cast sintonizzato, regia enorme, Brit Marling ha un talento straordinario ed una varietà di espressioni che incantano, Mapother conferma la sua bravura dopo la performance senza riscatto di In the Bedroom.
Assolutamente da vedere!
A cavallo tra fantascienza e fantasia.

Consiglio: non perdetevi neanche il successivo film di Mike Cahill, I Origins sempre con Brit Marling, affiancata da un insolitamente perfetto Michael Pitt; in questo film, sempre transgnenere tra fantascienza e fantasia, ci si emoziona molto...

Invia una mail all'autore del commento luca986  @  18/01/2015 01:31:56
   6½ / 10
Mezzo voto in più perché il film è fatto con un budget ridotto.

alieno1979  @  16/01/2015 18:55:32
   3 / 10
film soporifero, il dramma della ragazza non ha nessuna correlazione con l'aspetto sci-fi del film, c'era o non c'era la Terra 2 non avrebbe cambiato di una virgola il film.

Gruppo REDAZIONE amterme63  @  11/12/2014 22:14:00
   8 / 10
Altro film che ci dà uno spaccato triste e problematico del nostro modo di vivere attuale. Rhoda, la protagonista, rappresenta i giovani (americani) "orfani" di certezze, valori, comunicazione con se stessi e con il mondo. Esce fin troppo presto da una adolescenza inconsapevole per "cozzare" (in tutti sensi) con la durezza del mondo, la mancanza di senso della vita, la difficoltà estrema di rapportarsi con gli altri, di realizzare le proprie aspirazioni.
Questa dissociazione da se stessi e dal mondo in cui si vive è resa metaforicamente e fisicamente da un doppio della Terra, che appare all'improvviso nel cielo e che diventa sempre più visibile e presente. E' il nostro doppio, siamo noi ma siamo altri, forse quello che avremmo potuto essere e non ci siamo riusciti, senz'altro un'altra occasione per avere una nuova vita. Infatti è così tanto nei protagonisti del film il desiderio di fuggire, di scappare dal grigiore, dalla monotonia.
Grigiore, monotonia: ecco le parole chiave del film insieme a dissociazione ed estraneità. A livello visivo e stilistico si cerca di esprimere questi concetti con una tavolozza di colori freddi e spenti, con ambientazioni anonime, per lo più invernali o notturne. Lo svolgimento narrativo segue il modello tipo "nouvelle vague", cioè non si rappresentano fatti o azioni, ma stati d'animo. Si ha quindi un montaggio di spezzoni di vita a volte slegati fra di loro, con scarso legame di tempo o azione. Le ellissi abbondano. La mdp si agita nervosa addosso alle persone e alle cose, suggerendo instabilità, insoddisfazione e irrequietezza.
Oltre alla profonda crisi esistenziale moderna, il film affronta anche il tema del superamento del dolore e dell'esigenza del perdono (imprese difficili, spesso imperfette o irrisolte). Ci sono scene molto belle in proposito.
Come è usuale nei film tipo nouvelle vague, non c'è un finale definito o a lieto fine, ma l'idea che la vita è assolutamente imperfetta e sempre in mutazione, senza alcuna certezza o appiglio sicuro a cui aggrapparsi. Si cerca vanamente la felicità, la fuga dalla solitudine senza poterci mai riuscire.

Invia una mail all'autore del commento Suskis  @  19/09/2014 00:30:13
   6½ / 10
Girato con un budget inesistente (e si vede) il film sembra più che altro un esercizio di cinema basato su un'idea (bislacca). Le intenzioni sono buone ma il risultato è abbastanza sciatto. Lasciando perdere la totale assurdità dell'idea di base, si può comunque apprezzare per l'impegno degli attori protagonisti e per qualche bel momento.

clint 85  @  12/10/2013 00:59:22
   7 / 10
La regia e la sceneggiatura sono abbastanza buone.
Il film, nonostante sia lento, è abbastanza coinvolgente.

pisano  @  20/09/2013 23:48:27
   6 / 10
ti può incuriosire molto il fatto della relazione con il gran segreto nascosto,ti può incuriosire molto il fatto di capire come si conclude la storia di terra 2,ti può annoiare molto l'atmosfera depressa del film, ti può annoiare molto il fatto dei pochi dialoghi..c'è chi si annoia con film pieni di azione,c'è chi si annoia con i film comici,tutto dipende,da che dipende? da che punto guardi il mondo todo dependeeeeee uahahahahaha

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR oh dae-soo  @  05/09/2013 16:20:42
   8 / 10
presenti spoiler

Se Melancholia era la Fine certa di tutto Terra 2 è invece il mistero, la paura, la curiosità e, forse, la
Speranza.
Quel pianeta identico al nostro sta là, "fermo", non si scontrerà col nostro ma forse si incontrerà con lui prima o poi, noi incontreremo noi.
Rhoda la prima volta che l'ha visto aveva i capelli che volavano nel vento della notte, la prima volta che l'ha visto, proprio per vederlo, ha perso il controllo di quell'auto, per Rhoda Terra 2 è stato l'inizio della fine.
O forse no, è solo l'inizio di un nuovo inizio.
Espiazione, senti come suona, che bel termine che è, espiazione.
Si può riparare una colpa del genere?
Forse no ma Rhoda ci prova.
E quella casa si pulisce sempre più, casa che è come coscienza, pulisci una per cercare di pulire l'altra.
O forse la casa conta nulla, conta solo lui che attraverso la casa può tornare a vivere.
Un uomo che una ragazza ha fatto a pezzi e che ora quei pezzi li raccoglie in terra e prova a restituirglieli.
Ma è tutto tanto difficile...
Rhoda, una meravigliosa, meravigliosa Brit Marling, bellissima e straordinariamente brava, con quello sguardo che da quella notte si affaccia solo sul vuoto e sul ricordo, Rhoda non ha più nulla dalla vita, se non il tentativo disperato di espiare quella notte.
Come Justine anche Rhoda si spoglia nuda alla luce di Terra 2 ma non per goderne ma per morirne.
Rhoda che racconta a lui la meravigliosa storia del primo cosmonauta, la storia di quel rumore incessante (forse, come in Poe, il proprio cuore?) che si trasforma in musica, Rhoda che scopre la genesi di un amore sentendo una sega suonare, Rhoda che per la prima volta in 4 anni sente tornare l'emozione, sente scorrere le prime lacrime.
Rhoda sarà anch'essa il primo nuovo cosmonauta, la prima ad andare là.
"Non andare" le dice lui dopo aver brindato al fatto che andava..
"Se vuoi non vado ma prima devo raccontarti una storia, se finita la storia vuoi che non vado non andrò" le dice lei.
"Vattene" le dice lui dopo aver sentito la storia.
E lei se ne va, finalmente sconfitta e senza più niente per cui vale la pena.
Tranne, forse, quel viaggio verso Terra 2.
Dove ci siano tutti noi, compresa un'altra Rhoda identica a questa che abbiamo qua, un'altra Rhoda che quella notte ha guidato con il naso all'insù e i capelli nel vento della notte.
Ma forse proprio quella notte, la prima notte che un pianeta vedeva l'altro, forse quella notte il sincronismo si è rotto.
E forse quella macchina è andata dritta per la sua strada.
E allora anche se ti amo vai su te, vai su te e vedi se ritrovi loro.
Magari potrai aggiungere quella piccola lettera di differenza.
Another Earth.
Another Hearth.
Forse ci sono due cuori che battono lassù.
Ti aspetto, fammi sapere.

3 risposte al commento
Ultima risposta 11/02/2015 14.26.51
Visualizza / Rispondi al commento
calso  @  31/08/2013 15:08:19
   7 / 10
Parte tutto da un incidente csausato da una giovane che poi inizierà ad avere una storia con il vedovo di una delle vittime...l'atmosfera è cupa e sullo sfondo una situazione faantascientifica interessante che regala un eccellente finale

gabriz  @  05/08/2013 23:29:38
   5 / 10
Il finale, a mio avviso assolutamente privo di senso, ha rovinato quello che poteva essere un bel film!

Per di + vanno aggiunti buchi neri nella storia e superficilità di alcuni personaggi (che avrei perdonato solo se fosse stato un vero film di fantascienza).

Anche no.

1 risposta al commento
Ultima risposta 27/09/2017 11.43.38
Visualizza / Rispondi al commento
mauro84  @  22/07/2013 00:15:30
   7 / 10
finalmente giusto alla visione di sta pellicola, mi ritrovo a veder uno dei + drammatici film mai raccontati così con tanta cura, tranquillità, poca noia, con quella prova di realtà visiva, anche dal punto di vista fotografico e location. Immense le immagini di fermo della protagonista con dietro l'altra terra.
una storia al centro la protagonista, un attrice che secondo me farà strada!

Brit Marling, un attrice che conferma quello che ha di buono, sà interpretare, ha una bellissima voce originale, è una bella ragazza. a tutte le carte in regola per diventar una attrice top! il sundance festival è anche questo!

Complimenti al regista, una delle sue prime vere prove, sforna un capolavoro drammatico, da vedere e rivedere per capire a fondo il dramma nella sua totalità! ci son pochi film tratti come lui tratta il suo.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

cicatesta  @  10/07/2013 22:53:35
   7 / 10
Brit Marling è bellissima spettacolare fantastica, qualsiasi cosa con lei prende 1.000.000.000 di punti!!!
Ci sono note stonate stonatissime:
1) come fa un pianeta ad essere così vicino alla Terra e a non essere influenzato dalla forza di gravità? Anche la Terra dovrebbe avere forti squilibri su stagioni, maree, invece... niente.
2) Di giorno, di notte, di mattina pomeriggio e sera il pianeta 2 sta sempre e solo sopra gli USA?
Il film è interessante e fatto bene e, vero, un film di fantascienza realizzato senza un effetto speciale (cit. G.Canova). Bello il finale.
Nel complesso, è buono.

laky  @  29/05/2013 20:17:16
   5 / 10
Non mi ha convinto. La lentezza ci può stare, ma inventarsi la storiella della seconda Terra per far reggere una storia banale mi sembra un po' troppo...

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

1 risposta al commento
Ultima risposta 10/07/2013 23.01.30
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  28/05/2013 13:15:03
   7½ / 10
L'impossibilita' di perdonare i propri errori e la speranza di credere che ci sia un Mondo parallelo dove quegli errori non sono stati commessi.
Questo il bellissimo messaggio del film, protagonista una giovane ragazza che cerca redenzione aiutando colui a cui ha distrutto la famiglia.
Ma ecco che quella possibilita' tanto cercata arriva davvero...
Un romantico film da "festival" che ricorda il recente "Melancholia" di Von Trier.
Pochi mezzi ma tanto cuore, ottimo!

krypton  @  23/05/2013 21:18:51
   7 / 10
Another Earth è un film difficile da decriptare. Da una parte la storia tratta di temi molto reali: una giovane ragazza che si trova a rivaleggiare con il rimorso per aver causato un incidente drammatico; volersi fare perdonare dalla vittima diventerà la sua unica ragione di vita.

Dall'altra si stuzzica la fantasia con la rivelazione di un altro pianeta, gemello della Terra. La ragazza inizierà quindi a incuriosirsi, a domandarsi se l'altro se stesso abbia avuto più fortuna nella vita, se sia felice.

Un film dunque in cui reale e fantastico si mischiano, a volte confusionariamente appesantendo e complicando la storia stessa, a volte magistralmente riuscendo a tenerci incollati allo schermo (vedi finale).

Senza dubbio ottimamente recitato dai due protagonisti, tutto il resto è contorno! Da vedere!

Gruppo REDAZIONE Pasionaria  @  16/05/2013 14:09:05
   7½ / 10
Film più che buono perché originale con uno stile personale, cattura dall'inizio e non delude alla fine.
Insomma soddisfacente
Come ho fatto a perdermelo in sala, boh!

1 risposta al commento
Ultima risposta 16/05/2013 19.12.22
Visualizza / Rispondi al commento
Beefheart  @  05/04/2013 11:38:31
   7½ / 10
M'è piaciuto! L'avrei preferito un attimo meno lento, ma nel complesso lo ritengo un buon film.
Tanto per fare l'intenditore :-) direi che è una via di mezzo tra Kieslowski e Lars von Trier e per una produzione americana direi che non è poco...
Qualche punticino un po debole non manca, infatti non sto parlando di perfezione, ma rimane un prodotto funzionante ed efficace, oltre che ben confezionato. Soggetto abbastanza originale, ben sviluppato in fatto di sceneggiatura, dialoghi, luci, fotografia ed interpretazione. Belle le musiche, discreto il finale.

markos  @  10/02/2013 14:15:21
   6 / 10
Non male per la sua lentezza, ma niente di che!
Merita una sola visione nn di +!
IL finale mi è piaciuto!

Jumpy  @  23/01/2013 13:03:22
   7½ / 10
Mi ha ricordato molto, forse troppo, Melancholia, oltre che per gli elementi della trama, anche per la profonda tristezza e disperazione che trasmette.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Ho trovato qualche caduta di stile

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Ma i numerosi spunti di riflessione, secondo me, lo rendono un film da vedere

Juza21  @  21/01/2013 19:49:43
   2 / 10
E' vero che non tutti i gusti sono alla menta, ma ragazzi miei ....!! Che mattonazzo !! Veramente senza senso. Mi sono fatto incuriosire dai commenti positivi e devo dire che sono rimasto alquanto deluso. Film lento, noioso, pochi dialoghi e alquanto scarsi. Situazioni a volte anche discutibili...mah !

vale1984  @  16/01/2013 20:59:23
   7 / 10
un bel film, toccante e particolare, coinvolgente fino alla fine...una storia triste e sofferente, un evento inaccettabile e un futuro da scoprire e ricostruire...una storia irreale e un pò folle ma interessante.

topsecret  @  08/01/2013 15:48:50
   7½ / 10
L'occasione per un pronto riscatto, la possibilità di rimediare al male fatto, il desiderio di ricominciare in un mondo nuovo seppure parallelo.
Questa, in sintesi, la riflessione che si affronta in questo bel film, dotato di originalità, sentimenti e poca retorica.
Una pellicola interessante, capace di coinvolgere e far riflettere offrendo una visione senza sconti, di sicuro affidamento.
Ottima la prova della protagonista.

bloodyhand  @  05/01/2013 00:03:42
   8 / 10
Un film molto intenso , coinvolgente , emozionante , fa riflettere ..... Purtroppo però non è un film adatto al "gregge" abituato a vedere un cinema pieno di azione , effetti speciali e film commerciali .... per la mia idea personale del cinema ... questo è un gran film ...... confezionato veramente bene .... oserei dire artistico ...

maitton  @  31/12/2012 14:59:44
   6½ / 10
non mi ha convinto del tutto questo film.
e' sicuramente sopra la media, molto toccante in alcuni punti ma troppo, troppo inconcludente.
Bello il finale enigmatico e l'interpretazione della protagonista, le due cose che ho apprezzato maggiormente.

davmus  @  30/12/2012 14:41:54
   4½ / 10
L'ho trovato noioso, lento, scontato.....una mezza cretinata.

Tuonato  @  23/12/2012 22:50:48
   5½ / 10
Ne avevo letto talmente bene qui che già avevo preparato il palettone.
Invece da appassionato di fantascienza mi sarei aspettato di meglio, specie nella sceneggiatura che in più punti non m'ha convinto.
Salvo l'autorialità della pellicola e gli ultimi 3 secondi.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR ferro84  @  19/11/2012 22:53:31
   8 / 10
Uno dei film più belli della passata stagione che ha probabilmente risentito di qualche similitudine di troppo con Melacholia di Von Trier.

Another earth sotto alcuni punti di vista è anche superiore al "gemello" di Lars Von Trier, potendo contare su un soggetto semplicemente straordinario.
L'allegoria del film non può lasciare indifferenti ed è pieno di significati ed interpretazioni soprattutto nel meraviglioso finale.

Unica pecca, ritmo troppo lento e scene a tratti eccessivamente calcate e dilatate.

Invia una mail all'autore del commento agen  @  04/11/2012 22:40:57
   7 / 10
buon film drammatico che prende emotivamente il finale e' da pelle d'oca se nel caso io abbia ragione le vite si sono svolte in modo parallelo e il suo alterego e' venuta sulla terra per cercare di rimediare allo stesso errore ma di questo nn sono sicuro al 100% infatti l'abbigliamento lascia intendere che si sia realizzata nella vita e nel suo caso nn ha ceduto il biglietto

paride_86  @  02/10/2012 13:39:14
   5½ / 10
Film ambizioso e, allo stesso tempo, molto banale nel messaggio che manda.
La storia racconta di una giovane ragazza che si rende colpevole di un grave incidente ed è tormentata dal suo senso di colpa.
Nonostante ciò, lei non gli rivela la sua identità e

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

1 risposta al commento
Ultima risposta 02/10/2012 13.41.20
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento camifilm  @  19/09/2012 20:59:13
   5½ / 10
Il film non dispiace, è piacevole da vedere. Purtroppo il suo significato, il suo messaggio, è banale e semplice e non giustifica 1h30' di film. La fantascienza viene sfruttata proprio per permettere al film di avere tale durata, ma non si vede praticamente nulla, sta tutta nella locandina. Forse la bravura dei pochi protagonisti, rende comunque piacevole la visione.
Assurdi alcuni passaggi, poco realistici: lei che dopo soli 4 anni esce tutta solitaria dalla reclusione, con fare candido. Tanto che è il fratello a rendere il personaggio più veritiero "... eri una gang quando stavi dentro? ti sei fatta tatuaggi?"... altrimenti sul serio sembrava fosse uscita da un ospizio: nessun controllo, nessun militare, una firmetta messa su un libro e via. Nella trama si legge cosa aveva fatto, e soli 4 anni?

Bello il momento a teatro lui e lei.
Non poteva mancare una rapida, buttata li, scena di sesso tra due praticamente ancora totalmente sconosciuto e lo trovo un errore in un film che si proclamava di intenti significativi ed intensi, su morale e sentimenti.

Non ben identificato il personaggio del vecchietto, che diviene "maestro di vita" della ragazza. Anche qui non si capisce da che momento, perchè e come sia possibile. Dopo 1 battuta, un personaggio ai bordi della storia, diventa il maestro ispiratore di giustizia.

Una cosa che manca fortemente in questo film è la caratterizzazione dei personaggi, soprattutto quelli di 2° piano e di supporto alla storia, che per tale motivo difetta.

Il film viste le tecnologie presentate qui e la, dovrebbe essere ai giorni nostri e quindi non capisco come mai il momento storico del "contatto" non sia stato presentato come i media di oggi farebbero, maxi schermi in piazza, in casa la gente con mega-tv. Sembrava quasi (se non fosse stata a colori la TV), una replica dello sbarco sulla Luna.

Come film di fantascienza non vale nulla. Alcuni siti lo presentano per questo genere ed è un grave errore.

Come film drammatico, inizialmente si. La scena iniziale è intensa, se vogliamo. Poi è melodrammatico...

LoSpaccone  @  14/09/2012 18:55:23
   7½ / 10
Semplice nella sua metafora, forse addirittura prevedibile ma secondo me sincero e soprattutto straordinariamente credibile nonostante vengano accostati elementi narrativi apparentemente distanti. Con uno script del genere c'è sempre il rischio di imbattersi in un film forzato sul piano narrativo e frammentario su quello stilistico ma fortunatamente non è questo il caso.

Clint Eastwood  @  05/09/2012 22:07:26
   7 / 10
Ottimo esercizio di stile per un film indipendente e girato con pochi mezzi. Trama alquanto curiosa che per poco ricorda MELANCHOLIA di Von Trier ma si orienta tutto dall'altra parte della vicenda. Attori efficaci tra cui Brit Marling, nome e presenza che un giorno potrà diventare celebre almeno nelle piccole produzioni. Consigliato.

Azrharn  @  05/09/2012 20:56:47
   7 / 10
Due protagoniste splendide Rhonda e la Terra su di uno sfondo squallido e triste di errori e rimpianti. Per riflettere sulle cose a cui in ogni caso non si può rimediare.

junior86  @  29/08/2012 10:41:48
   7 / 10
Bel film drammatico / fantascienza, in cui il lato fantascientifico fa solo da sottofondo e viene messo volutamente da parte per dar maggior risalto ai sentimenti.

In questo film la protagonista, reduce di un brutto incidente in cui ha causato la morte di 3 persone tra cui un bambino e un feto, vive con questo rimorso per 4 anni, quando gli viene data la possibilità di riscattarsi.
Peccato solo per il poco approfondimento del collega della scuola che si è autolesionato, ma penso che anche questo sia voluto: allo spettatore deve essere soltanto chiaro che la protagonista non vuole finire come lui.
Ovviamente dal lato scientifico la storia non sta molto in piedi (vedi spoiler), ma il film vale la visione, sebbene sia un pelo lento, ma anche molto corto.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Xavier666  @  28/08/2012 10:13:49
   8 / 10
Magnifico film magnifica lei.

Emozionante e surreale, l'altra Terra è più che fantascienza un'occasione per fermarsi a riflettere su se stessi su un altro io, un'altra chance.

Mi ha commosso dal primo all'ultimo minuto. Io lo lascerei così, in lingua originale onde evitare di corrompere la bellezza della sua voce narrante.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR foxycleo  @  18/08/2012 13:10:12
   8 / 10
Una possibilità fantastica e surreale per riscattarsi, per ricominciare.
Another Earth è emozione pura, è una travolgente e sconvolgente intensità di vita.
Film passato non meritatamente in sordina.
Molto bello ed egregiamente interpretato.

Invia una mail all'autore del commento tnx_hitman  @  08/08/2012 18:34:50
   8½ / 10
Opera trascinante ed evocativa che si infiltra nell'animo umano quando viene attaccato da un senso di colpa indelebile e oscuro.
A seguito dell'incidente causato una sera,ad una studentessa presentata come protagonista viene azzerata la sua vita.Una possibilita' di vivere un altro tipo di esistenza con continui rimorsi e ripensamenti"ma se avessi fatto in questo modo...avrei evitato".
L'elemento fantascientifico preso da Melancholia ma plasmato con un senso di fondo significativo(e parte del processo spirituale che si trova ad affrontare la giovane e sorprendente Brit Marling) che irrompe nella quotidianita' di una ragazza dalla coscienza ormai trucidata e puo' rivelarsi una boa di salvezza...un nuovo modo di assorbire nell'aria la chiara e limpida sensazione del vivere impuri.
Oltretutto entra in gioco anche un individuo che ha perso tutto cio' che piu' gli era caro e si scontra con un'altro essere insoddisfatto e martoriato.

Io avevo solo il bisogno di vedere come due vite straziate e ormai in uno stato vegetale nella parte piu' intensa del cuore potessero poi coniugarsi e fondersi per cercare un'amore perduto da tempo.

E cosi' tnx a fine lungometraggio sveni..sotto minuti di intensita' emotiva struggente e una conclusione da manuale.

Ecco che Another Earth passa inosservato ai molti ma per i pochi che lo riescono a visionare,e' come andare a purificarsi in un oceano senza sale dirompente e spietato che arriva in piena faccia e fa capire ancora una volta (anche se molti film retorici hanno affrontato questo tema)che la vita e' un dono che non deve essere sprecato.

Una vera bomba ad orologeria di emozioni che riscalda l'animo di chi lo vede.

barone_rosso  @  05/08/2012 21:30:44
   7 / 10
Mah... Boh... Film che non lascia indifferenti in termini di realizzazione, se come ho letto si tratta di un low budget, beh, tanto di cappello!
La trama è basata su un'idea veramente geniale e, che io ricordi, anche parecchio originale. Meno originale l'idea di mescolare fantascienza con drammatico (il riferimento al recente melancholia è evidente, anche se considero questo film superiore).
Quello che lascia un po' perplessi è che, mentre il tema drammatico viene ben sviluppato, quello fantascientifico sembra abbandonato sullo sfondo, eppure di elementi qua ce ne sono ben di più rispetto al film LarsVonTrier per imbastire anche un'ottima trama fantascientifica, invece niente.... Sembra quasi che il tutto venga abbandonato per un futuro "capitolo 2" che probabilmente non ci sarà mai. Peccato, un'occasione un po' sprecata.

Gruppo COLLABORATORI Mr Black  @  31/07/2012 22:01:07
   7½ / 10
Bella sorpresa! Sembra un film semplice semplice sul perdono, ma racchiude diversi particolari sul significato della pellicola, bisogna stare attenti a coglierli! Anche il finale l'ho trovato piuttosto interessante e con diverse chiavi di lettura.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo STAFF, Moderatore Invia una mail all'autore del commento stefano76  @  28/07/2012 11:20:49
   8½ / 10
Un'anima che non riesce a perdonarsi e si lascia scivolare via. Sullo sfondo una fantascientifica e surreale possibilità di ritrovarsi. Bellissimo.

1 risposta al commento
Ultima risposta 31/07/2012 22.30.30
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR rain  @  25/07/2012 13:17:59
   8½ / 10
"Another Earth" è uno di quei non rari esempi di come si possano creare grandi film pur non avendo a disposizione grandi budget, e ciò è possibile quando si hanno buone idee e attori non famosi (anche se William Mapother sarà conosciuto dai seguaci di "Lost") ma in grado di svolgere bene il proprio lavoro.
L'elemento fantascientifico a fare da sfondo ad un dramma sentimentale in primo piano è un genere poco sfruttato ma che mi piace molto. Il film ruota attorno alla triste storia di Rhoda, il cui destino le ha tolto la possibilità di un futuro felice, e al suo rapporto con Burroughs anch'esso portato alla deriva dallo stesso avvenimento che ha per sempre segnato la vita di Rhoda. Notevole e molto realistica l'introspezione psicologica dei due protagonisti, l'atmosfera rimane sempre malinconica senza però mai scadere nel patetico. L'elemento fantascienza rimane invece sempre nel contorno, un puntino lontano nel cielo così come lo è Terra 2 vista dagli abitanti di quella che è stata ribattezzata Terra 1, e fa da catalizzatore ad una serie di domande di carattere scientifico/filosofico.
Abbastanza spiazzante il finale che apre la porta a molteplici interpretazioni:


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Inutile farsi tante seghe mentali, non possiamo sapere quale sia la realtà anche perchè non ci vengono forniti gli indizi necessari e qualsiasi ipotesi sarebbe pura elucubrazione fine a se stessa e probabilmente è più bello così: è possibile ottenere il perdono? Ognuno cerchi la risposta nelle proprie esperienze personali.
Gran merito della riuscita di "Another Earth" va all'interpretazione dei due protagonisti, in particolare Brit Marling è attrice da tenere d'occhio nel futuro.

3 risposte al commento
Ultima risposta 27/09/2017 11.50.12
Visualizza / Rispondi al commento
CavaliereOscuro  @  23/07/2012 11:03:30
   7 / 10
La fotografia e l'interpretazione della protagonista rappresentano l'apice di questa pellicola di stampo drammatico contornata da lontani echi fantascientifici. Il ritmo è piuttosto lento e a tratti soporifero, ma è giustificato se si tiene in considerazione il tema proposto. Ricorda vagamente Melancholia (film che odio), ma a differenza di questo i personaggi sono più naturali ed apprezzabili. Lontano da essere un capolavoro, questo Another Earth comunque non sfigura e si lascia vedere senza troppi impegni... a parte il finale che lascia allo spettatore l'interpretazione personale...

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  10/07/2012 15:54:22
   7½ / 10
Un'altra terra, un'altra possibilità. Another earth è la speranza di un riscatto dalle proprie colpe. Una storie semplice, ma la buona recitazione degli attori la rende viva e coinvolgente dal punto di vista emotivo, perchè alla base c'è un desiderio inconscio di vedere l'altro sè stesso senza macchia e senza errori, non l'immagine speculare dei nostri stessi sbagli. In questo contesto lo spunto fantascientifico acquisisce sempre più forza nel corso del film. L'altra terra è la proiezione stessa della speranza della protagonista, un modo di liberarsi dal purgatorio esistenziale a cui essa stessa si è condannata. Peccato per la pessima distribuzione.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento tylerdurden73  @  05/07/2012 11:35:48
   7 / 10
Basta uno stupido errore e le cose cambiano radicalmente,ne sa qualcosa Rhoda,promettente studentessa di astrofisica che reduce da un party cancella le proprie ambizioni insieme a quelle del direttore d'orchestra John.
Scontata la pena carceraria tenterà a suo modo di espiare,prima cercando con vigliaccheria di togliersi la vita,quindi affrontando la vittima della sua distrazione impantanandosi in un non detto sul quale comincerà a istituirsi un rapporto di reciproco soccorso tra anime devastate.
Nel frattempo un pianeta speculare alla Terra ,apparentemente uguale in tutto e per tutto,fa la sua apparizione nel cosmo.Lo si può raggiungere vincendo un concorso al quale Rhoda partecipa esponendo i suoi pensieri più intimi,quelli celati a chiunque,anche alle persone più vicine.La ragazza sembrerebbe voler sparire,rendersi invisibile imbacuccandosi con abiti extra-large.
Britt Marling co-sceneggiatrice insieme a Mike Cahill,questi molto bravo nell'esaltazione del particolare tramite una regia sofisticata,è attrice da tenere in grande considerazione."Another Earth" è sicuramente un film accostabile a quel filone che da Tarkovskij fino ai recenti Niccol e Von Trier (i punti di contatto con "Melancholia" sono evidenti,ma il film di Cahill è antecedente),fonde tra loro fantascienza e temi filosofici o riguardanti la sfera sentimentale.Come in questo caso,in cui il pianeta è solo un espediente,una metafora per puntualizzare il desiderio di rivalsa,quello di poter ricominciare da capo,di non incorrere negli stessi errori o magari semplicemente sapere di un nostro alter-ego realizzato e felice.
"Another Earth" è un buon film che ha l'unico problema di incagliarsi in alcuni punti,si punta molto su tempi rarefatti e dialoghi controllati,cosa che porta ad un accumulo di situazioni non sempre fluide.Interessante il finale aperto,non una chiusura poco coraggiosa, bensì mirata a render note scelte ben diverse operate dall'altra parte dello specchio.

ifry  @  15/06/2012 18:12:42
   9 / 10
è un gran bel film!
un gioiello, tanto semplice, quanto complesso per le tematiche che offre.
da vedere più volte.
meraviglioso. intenso, e sentito.

skuby  @  15/06/2012 17:39:01
   8½ / 10
Bellissimo film sul percorso di redenzione di una persona che si macchia di un grave atto, la parte fantascientifica rimane in deciso secondo piano ma fa da pretesto per quello che risulta essere un quesito esistenziale, se avessimo una seconda possibilità commetteremmo gli stessi errori?

Ottimi e bravi gli attori soprattutto Brit Marling che ci regala un'interpretazione molto intensa e fragile allo stesso tempo. Film ignobilmente trascurato dalla distribuzione italiana sempre più pessima. Per me uno dei top film visti quest'anno.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Noodles_  @  05/06/2012 13:22:07
   8 / 10
Interessante e particolare dramma sul senso di colpa interpretato da una brava, bella e dolcissima Brit Marling, autrice anche della sceneggiatura insieme al compagno regista.
Suggestivo nella componente fantascientifica e molto profondo nella componente umana, il film descrive con toni pacati uno struggente percorso di espiazione, credibile e coinvolgente.
Tecnicamente perfetto - nella regia, nella fotografia e nei dialoghi - e con un paio di sequenze verso la fine di notevole intensità emotiva.
Finale stupendo.

Invia una mail all'autore del commento mickylee  @  04/06/2012 23:56:53
   8 / 10
finalmente un ' idea originale e valida-- mi eì piaciuto veramente tanto .. tutti i punti sono solo sfiorati ma ben spiegati -- bella atmosfera e musica ipnotica-- in una parola immersivo - bella sopresa

dagon  @  02/06/2012 00:00:47
   7 / 10
Film molto particolare, che parte da una base fantascientifica "realistica" (mi si passi l'ossimoro), per far partire una attenta ed interessante analisi psicologica dei protagonisti. Spiazzante, almeno per quello che ci si potrebbe aspettare, finisce con il coniugare lo stile e l'approccio di una certa filmografia indipendente americana e, appunto, il fantastico.

maxwin  @  01/06/2012 09:16:03
   6 / 10
Devo ammettere che dal film vincitore del Sundance mi sarei aspettato di più, nel senso che la profondità emotiva del film non era sufficiente ad emozionarti.. Abbastanza elementare la sceneggiatura che poteva implementare qualche tocco di poesia e imprevedibilità maggiore..Comunque il mio voto è 6 per l'incoraggiamento al giovane regista (opera prima) di perseguire su questi binari...

Gruppo COLLABORATORI paul  @  30/05/2012 17:20:14
   8½ / 10
Bellissimo film indipendente di cui personalmente caldeggio la visione. Oltre all'interpretazione davvero notevole dei due protagonisti, si distingue per una trama ben curata (sebbene lasci a volte, e forse volutamente, alcuni buchi oscuri) e una fotografia livida e fredda che si amalgama bene con la storia. Sembra di vedere un film a metà strada tra il Tarkovskij di "Solaris" e il Kieslowski dei "Tre colori".
Al termine della visione si esce dalla sala con più di qualche dubbio, ma sicuramente è una pellicola che merita di essere vista ed applaudita.

TheLegend  @  30/05/2012 02:51:34
   8 / 10
Una piacevole sorpresa,profondo e stimolante.

Niko.g  @  29/05/2012 12:56:16
   8½ / 10
Quello che si dice di Another Earth, e cioè che sia il miglior film indipendente del 2011, è senz'altro vero. E' veramente un bellissimo film. Una simbiosi tra fantascienza e dramma che riesce ad affascinare senza isterismi di facile presa o esplosioni interplanetarie. Un film quasi sussurrato, che ha dei punti di contatto con Melancholia di Lars von Trier, ma che se ne discosta, allo stesso tempo, per la voglia di riscatto e redenzione che anima la protagonista, una Brit Marling che mi ha davvero colpito per bellezza e dolcezza, mostrando un'interpretazione che migliore non si potrebbe.
Freddo nella fotografia degli esterni e nella colonna sonora, il film trasferisce tutta la sua intensità negli sguardi e nell'animo di Rhoda, nel suo tentativo di porre rimedio alla grave colpa, fino all'imprevedibile sequenza finale che toglie il fiato, per qualche attimo, mentre i titoli di coda cominciano a scorrere.

Alle prese con capolavori assoluti del calibro di "Men in black" e "Operazione vacanze", le moderne multisala formato salotto, non hanno tempo da dedicare a film come Another Earth. A Roma, a pochi giorni dalla sua uscita, il numero di cinema che lo proiettano è: uno.
Per la soddisfazione di Will Smith e Jerry Calà.

2 risposte al commento
Ultima risposta 17/06/2012 19.39.01
Visualizza / Rispondi al commento
C.Spaulding  @  24/05/2012 12:14:28
   6½ / 10
Film carino che va oltre lo sci -fi tradizionale bella la storia personale della ragazza. Pur essendo lento non annoia.

Gruppo COLLABORATORI atticus  @  21/05/2012 00:19:01
   7½ / 10
Opera prima indipendente, girata in economia di mezzi ma dotata di enorme suggestività.
Fantascienza dell'anima sviluppata in un percorso tra fato e scelta, che ricicla l'eterno mito americano della seconda possibilità (la colpa della protagonista è di quelle irrimediabili...) inserendolo in un contesto di fascinazione cosmologica precedente a "Melancholia" di Von Trier.
La sceneggiatura non evita l'effetto deja vu ma sa raccontare l'intimità dei personaggi e si rifugia in un finale aperto che regala un'emozionante speranza.
Meravigliosa Brit Marling (autrice dello script col regista), connubio raro di bellezza e struggente immedesimazione.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Dexter '86  @  18/05/2012 20:24:46
   7½ / 10
Un film decisamente interessante. Bisogna ammettere che senza la componente fantascientifica si tratterebbe probabilmente di una storia drammatica come tante altre, però è proprio quell'intuizione in più che riesce a fare la differenza conferendo al film un fascino particolare e consentendogli di ritagliarsi un posto nella memoria dello spettatore.

Febrisio  @  01/05/2012 09:56:09
   7½ / 10
Un film low budget che lascia il segno alternando silenzi e musiche inebrianti di emozione che fanno da sfondo a ottime immagini d'autore. Una fantascienza che disegna un quadro del destino senza retorica o commozione vergognosamente esplicita, forse colpevole di "banalità" tematica, ma non per come affrontata. La bionda protagonista, farfalla ritornata nel bozzolo, si svela sfortutamente per lei, sin troppo rispettosa degli altri e dell'ingrato errore, camminando invisibilmente bella in un mondo che sembra non donargli altra possibilità.

Another Earth da forma all'inquietudine che ti assale, quella che precede il pensiero di una speranza, in questo caso per una seconda possibilità. Dovrà, anche nella realtà, comparire un nuovo pianeta per effettivamente crederci?? Vincitore del Sundance film festival, e in concorso al festival di Locarno, Another earth abbina sapientemente fantascienza e dramma, ponendosi in un angolo di un cielo stellato, dove si farà giustamente ammirare da chi saprà volgergli lo sguardo.
Finale che interrompe lo spettatore e lo lascia nel suo spazio, giustamente il suo.

torrance  @  11/01/2012 20:56:40
   7 / 10
uno dei migliori visti quest'anno da gli USA. curiosa e interessante la sceneggiatura, bella regia, buon lavoro sulle musiche, ottima la prova della protagonista. da vedere

iankurtis  @  01/12/2011 08:54:58
   7½ / 10
bello il film, merita una visione: la protagonista è davvero carina e brava. La storia di per sé non è originale, ma diretta con una bella fotografia che rende bene l'atmosfera del film. :)

1 risposta al commento
Ultima risposta 11/01/2012 20.55.00
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI SENIOR elio91  @  24/11/2011 21:29:03
   7 / 10
Sorge spontaneo paragonarlo a Melancholia; tantissimi i punti in comune delle due opere sotto il profilo tematico, eppure a loro modo entrambe originali e diverse (ma va detto, Von Trier è insuperabile).

Anche qui la fantascienza diventa pretesto stimolante per raccontare qualcos'altro sui soliti omini grigi: dolore, perdono e redenzione prima di tutto. Non si nota ma si capisce che il budget è risicatissimo (duecentomila dollari è costato) e nonostante tutto Another Earth riesce a porre domande inquietanti, forse un pò scontate ma solo a tratti.
Di certo mantiene una carica angosciante per gran parte della sua durata il che non è poco, e il finale (affrettato) lascia l'amaro in bocca perché Another Earth si conclude sul più bello: ma forse è meglio così, l'interrogativo inquietante continua a rimbombare nella testa di chi vede il film anche mentre scorrono i titoli di coda.

Quindi ancora una volta dal Sundance un'ennesimo esempio di cinema indipendente che può regalare emozioni, anche se non ai livelli del Moon di Duncan Jones; la falsariga è comunque quella.

Però mi aspettavo molto di più da quando lessi per caso un trafiletto che illustrava la trama a grandi linee, e invece il film sembra a tratti girare a vuoto regalando solo qualche sequenza davvero memorabile (e la ragazza che si espone nuda al pianeta è un'altra inquietante coincidenza con l'ultimo Von Trier, tra l'altro).
Per il resto l'ottima prova dei due protagonisti è uno dei punti di forza di questo interessante sci-fi dell'anima, genere che definire affascinante è poco.

deralte  @  08/11/2011 12:24:09
   6 / 10
Devo dire che attendevo con particolare curiosità questo film in cui si mescolano dramma ed elementi sci-fi.. Nonostante sia il tipo di fantascienza che più preferisco devo scrivere però che a livello di storia non mi ha convinto completamente nella sua resa finale.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

45 seconds of laughter47 meters down: uncaged5 e' il numero perfettoa herdadea mano disarmataa sonabout endlessnessadults in the roomall this victoryalla corte di ruth - rgbamerican animalsamerican skinandrey tarkovskji. a cinema prayerangry birds 2 - nemici amici per sempreannabelle 3
 NEW
antropocene - l'epoca umanaapollo 11aquaslasharab bluesarrivederci professoreatlantis (2019)attacco al potere 3 - angel has fallenbaby gang (2019)babyteethballoonbarnbeautiful boy (2018)beyond the beach: the hell and the hopebirba - micio combinaguaiblanco en blancoblinded by the light - travolto dalla musicablue my mind - il segreto dei miei anniboia, maschere, segreti: l'horror italiano degli anni sessantabombay rosebring the soul: the movie
 NEW
burning - l'amore bruciaburning canecarmen y lola
 NEW
c'era una volta a... hollywoodcercando valentinacharlie says - charlie dice
 NEW
chiara ferragni - unpostedchristo - walking on watercitizen kcitizen rosicity hunter - private eyesclimax (2018)colectivcorpus christicrawl - intrappolatidaitonadelphinedi tutti i coloridiamantino - il calciatore piu' forte del mondodicktatorship - fallo e basta!dolcissimedomino (2019)due amici (2019)e poi c'e' katherine
 NEW
eat local - a cena con i vampiriedison - l'uomo che illumino' il mondoeffetto dominoel principeelectric swanemaemilio vedova. dalla parte del naufragioescape plan 3 - l'ultima sfidafast & furious - hobbs & shawfellini fine maifiebre australfiore gemellofulci for fakegenitori quasi perfettigiants being lonelygive up the ghostgloria mundigodzilla ii - king of the monstersgoldstonegretaguest of honourhava, maryam, ayeshahotel artemishouse of cardini diari di angela - noi due cineasti. capitolo secondo
 NEW
i migliori anni della nostra vita (2019)i morti non muoiono
 NEW
il colpo del caneil criminaleil flauto magico di piazza vittorioil grande saltoil mostro di st. pauliil pianeta in mareil prigionieroil re leone (2019)il regnoil signor diavoloil sindaco del rione sanitÓil varcoin fabricit: capitolo 2juliet, nakedjust 6.5kinkingdom comela bambola assassina (2019)la fattoria dei nostri sognila legge degli spazi bianchila lloronala mafia non e' piu' quella di una voltala mia vita con john f. donovanla piccola bossla prima vacanza non si scorda maila rivincita delle sfigatela vita invisibile di euridice gusmaol'amour flou - come separarsi e restare amicil'angelo del criminele coup des larmesles chevaux voyageurslife as a b-movie: piero vivarellilingua francal'ospite - un viaggio sui divani degli altrilucania - terra sangue e magial'ultima orama (2019)mademoisellemadre (2019)marriage storymartin edenmaryam of tsyon - cap 1 escape to ephesusmen in black: internationalmes jours de gloiremidsommar - il villaggio dei dannatimio fratello rincorre i dinosaurimoffiemondo sexymosulnever just a dream: stanley kubrick and eyes wide shutnevermindneviano.7 cherry lanepallottole in liberta'parthenonpasspartu': operazione doppiozeropelican bloodpets 2: vita da animaliphotographpolaroidpop black postapowidoki - il ritratto negatoprimula rossapsychosiaquel giorno d'estateraccolto amarorapina a stoccolmarare beastsrealmsred sea divingrestiamo amicirevenirrialtorocketmanroqaia
 NEW
rosa (2019)sabbiasanctorumsaturday fictionscalesscherza con i fantise c'e' un aldila' sono fottuto: vita e cinema di claudio caligarisebergselfie
 NEW
selfie di famigliaserenity (2019)seules les betessh_t happensshadow of watershelter: addio all'edensir - cenerentola a mumbaiskate kitchensolesoledadspider-man: far from homestate funeralstrange but truestuber - autista d'assaltosubmergencesupereroi senza superpoteriteen spirit - a un passo dal sognotesnotathe boy 2the burnt orange heresythe deepthe diverthe elevatorthe great green wallthe king (2019)the kingmakerthe laundromatthe lodgethe long walkthe mirror and the rascalthe nest (il nido)the painted birdthe perfect candidatethe quake - il terremoto del secolothe rider - il sogno di un cowboythe scarecrowsthe truththey say nothing stays the sameti presento patricktolkientony driver
 NEW
torino nera (2019)toy story 4tutta un'altra vitaun monde plus granduna famiglia al tappetoverdictvita segreta di maria capassovox luxwaiting for the barbarianswake up - il risvegliowasp networkwelcome home (2019)wolf call - minaccia in alto marewomanx-men: dark phoenixyou will die at 20zerozerozero - stagione 1zumiriki

991777 commenti su 41973 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net