anna karenina (1947) regia di Julien Duvivier Gran Bretagna 1947
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

anna karenina (1947)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film ANNA KARENINA (1947)

Titolo Originale: ANNA KARENINA (1947)

RegiaJulien Duvivier

InterpretiVivien Leigh, Ralph Richardson, Kieron Moore, Martita Hunt

Durata: h 2.03
NazionalitàGran Bretagna 1947
Generedrammatico
Tratto dal libro "Anna Karenina" di Lev Nikolaevič Tolstoj
Al cinema nel Marzo 1947

•  Altri film di Julien Duvivier

Trama del film Anna karenina (1947)

Dal grande romanzo di Tolstoj: la moglie di un funzionario di Stato nella Russia degli zar si innamora di un ufficiale e per lui lascia marito e figlioletto. Si avvede per˛ che il suo amante non Ŕ degno di lei, per cui, sconvolta dalla vergogna e dalla delusione, si uccide.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,50 / 10 (2 voti)6,50Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Anna karenina (1947), 2 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Invia una mail all'autore del commento NotoriousNiki  @  16/02/2017 20:30:23
   7 / 10
Castigato quanto la versione di Brown di 13 anni prima, operazione commerciale medesima del capolavoro di Tolstoj, trasposto per il grande pubblico e non per fini autoriali, però l'ultima parte è una via crucis dannatamente tensiva ed angosciante, rendendo insopportabile allo spettatore tutto ciò che capita ad Anna, un escalation di sequenze che danno naturale conseguenza alla tragedia e che nobilitano l'opera intera.
La Garbo è una Karenina materna, autodistruttiva ed irresistibilmente bella forse anche più della Leigh ma non è altrettanto fatalista, la Karenina di Vivien è condotta all'inferno dantesco passando per tutti i gironi, paga i capricci, l'ultimo quello di vedere il figlio, che gli chiuderà la porta del marito al divorzio.
La Leigh una delle rarissime a quei tempi attrici a non sottomettersi ad Hollywood, mai fu al guinzaglio dell'industria, si sceglieva con cura i soggetti, non è un caso che questo tolstojano si assomigli tantissimo con 'Il Ponte di Waterloo', queste eroine malinconiche erano il suo pane quotidiano, non sprecava il proprio talento a caso come la maggior parte delle colleghe, e purtroppo per gli spettatori è un dazio da pagare perchè di lei ci restano pochissimi film, tuttavia mai si può dire fuori parte o disimpegnata, i personaggi stanislavskamente li assimilava.
Detto questo, l'opera di Duvivier si staglia sopra all'Anna Karenina di Clarence Brown, sotto però all'ultima di Wright, ovviamente non per l'interpretazione della Karenina, la Knightley un paio di categorie sotto sia alla Garbo che alla Leigh.

Fritz  @  23/01/2010 23:50:15
   6 / 10
Recitato malissimo, attori statici (Vronsky pare uscito dalla SIberia tanto è un baccalà). Tuttavia c'è la Vivien bellissima (nonostante già si scorgano i segni della malattia che da questo punto se la mangerà poco a poco). Richardson anche lui abbastanza impalato. Non posso dare la insufficienza proprio perché c'è la Vivien. Molto meglio Il ponte di Waterloo e Lady Hamilton. Bianco e nero bello. I modelllini dei treni: erano meglio i miei Lima!

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico


959676 commenti su 37677 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net