agitator regia di Takashi Miike Giappone 2001
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

agitator (2001)

Commenti e Risposte sul film Speciale sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film AGITATOR

Titolo Originale: ARABURU TAMASHII-TACHI

RegiaTakashi Miike

InterpretiMickey Curtis, Yoshiyuki Daichi, Hakuryu

Durata: h 2.30
NazionalitàGiappone 2001
Genereazione
Al cinema nel Marzo 2001

•  Altri film di Takashi Miike

•  SPECIALE AGITATOR

Trama del film Agitator

-

Film collegati a AGITATOR

 •  SPECIALE AGITATOR

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,27 / 10 (11 voti)7,27Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Agitator, 11 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

alex94  @  11/05/2016 22:11:45
   8 / 10
Ormai corro il rischio di ripetermi: ennesima grande pellicola di Miike,che,nonostante per la prima ora non sia delle più semplici da seguire ("colpa" dell'elevato numero di personaggi) da metà in poi diviene abbastanza chiara e coinvolgente,tant'è che le circa due ore e mezza di durata non risultano particolarmente pesanti da seguire.
Meno folle ed estremo del solito (nonostante qualche momento alla Miike non manchi),alla fine riesce anche a regalare un finale che strizza l'occhio e cita Boiling Point di Kitano.
Tecnicamente ben realizzato e recitato......... l'ennesima conferma del grande talento di questo eccezionale regista nipponico.

tenson95  @  15/01/2016 17:33:26
   7 / 10
Questa volta si mette il freno a meno: un Miike più equilibrato e classico, lontano dagli eccessi grotteschi e dalle atmosfere fumettose di altri suoi film più titolati, che mette in luce una raffinata storia di yakuza incentrata sul complesso sistema di gerarchie e alleanze tra i singoli clan mettendo al centro una storia di amicizia fraterna che ha una precedenza procedurale sulle scelte e più in generale sulla vita dei due personaggi principali.

Agitator ha un ritmo direttamente proporzionato alla sua durata (150 min) che non pesa affatto in relazione alla progressione della storia e che è supportato da un montaggio ritmato e frenetico e da una regia forse priva di veri e propri virtuosismi ma affascinante e poliedrica nella varietà degli stili.
I personaggi sono molto canonici per gli standard del genere e i dialoghi molto palpabili e abbastanza incisivi in alcune digressioni sul ruolo dell'uomo all'interno del mondo.

Non è di certo un capolavoro se paragonato ad altri grandissimi film di Takashi Miike come Audition, Ichi The Killer o IZO (volendo citare i miei preferiti) ma limitatamente al genere dello yakuza-movie credo sia la migliore storia che Miike sia riuscito a portare sullo schermo e probabilmente,più in generale, il suo film che apprezzo di più subito dopo i 3 succitati (che sono i 3 veri capolavori del regista a mio avviso).

Divertente e affascinante: merita almeno una visione.

Larry Filmaiolo  @  19/04/2015 23:41:23
   8 / 10
un miike anticonvenzionale nella sua canonicità yakuza. un'epica non priva di nostalgia, violenza e senso dell'onore, incentrata fondamentalmente sull'amicizia.
Imperdibile

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR rain  @  19/10/2012 10:02:29
   8 / 10
"Agitator" è un gran bel yakuza-movie diretto da quel pazzoide di Miike. In questo film non ci sono i tocchi di follia a cui spesso il regista ci ha abituato (ad eccezione forse della particina in cui compare lo stesso Miike), abbastanza lento anche, ma che ben descrive l'organizzazione mafiosa: la sua struttura e le lotte interne dove non si pensa ad altro se non al proprio tornaconto. L'analisi della yakuza e dei suoi componenti, scrupolosa e soddisfacente, fa di "Agitator" un film che piacerà non solo ai fan di Miike ma dell'intero genere.
Le quasi due ore e mezza di durata si sentono poco perchè volenti o nolenti si viene assorbiti dall'intreccio di cospirazioni. La trama è decisamente articolata, all'inizio non è facile capire tutto a causa del gran numero di nomi e clan ma una volta inquadrate tutte le fazioni il gioco è fatto.

Per quel che riguarda la filmografia di Miike sono ancora un novellino però questo "Agitator" mi è parso molto diverso dagli altri film del regista, meno folle e più prolisso. Nonostante ciò mi è molto piaciuto, ne consiglio la visione.

baskettaro00  @  04/08/2012 22:33:20
   7 / 10
prolisso ma non noioso,l'ambientazione a stampo criminale mi garba e miike in circa 150 minuti la descrive più che al meglio.divertente il cameo del regista,che a quanto pare ama dare quel tocco di follia in più ai mafiosi ossigenandogli i capelli.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  08/05/2012 15:05:50
   8 / 10
Agitator è un film molto più asciutto di molte altre sue pellicole. Sebbene non ci siano molti eccessi, Miike opera comunque un potente cortocircuito alla struttura yakuza che si riverbera sugli uomini che ne fanno parte. Viene messo in crisi un sistema che si basa sulla fedeltà assoluta tra i propri affiliati, alimentato dalla lontananza delle alte gerarchie dei clan verso le cosidette prime linee, le quali rimangono disorientate dalla mutevolezza di tanti e meschini giochi di alleanza. Non mi sono annoiato, ma ho visto la versione da 150' e probabilmente in qualche personaggio (il killer per esempio) c'è una certa carenza.

benzo24  @  29/10/2009 14:38:40
   4 / 10
criticare miike è impossibile da un punto di vista tecnico, ma questo film non funziona, prima di tutto è troppo lungo per raccontare una storia semplice e le trovate sceniche sono veramente poche, il film finisce per annoiare. uno dei miike minori a mio parere.

Ciaby  @  31/08/2009 12:24:48
   6½ / 10
Mezza delusione. Un film lento, lungo e noioso, per fortuna risollevato da una mezz'ora finale di impatto con annesso finale senza fiato, scene geniali qua e là e una colonna sonora stupenda.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR quadruplo  @  22/10/2007 20:15:05
   7 / 10
A mio parere Agitator rappresenta un discreto film di Miike ma non offre molto di più rispetto alla sua sterminata filmografia.
Il prolifico regista giapponese si cimenta con un filone a lui caro, un gangster/yakuza movie che si rifà alla tradizione classica del genere anche dal punto di vista della durata (la pellicola supera le 2.30 minuti): per l'occasione Miike richiama molti dei suoi attori feticcio che collaborano con lui già da Shinjuku Triad Society.

Le tematiche di Miike ci sono tutte: dalla dsgregazione del gruppo alla rootless del protagonista passando per belle sequenze nostalgiche d'infanzia.

Dal punto di vista registico alcune novità sono rappresentato da certe inquadrature stile poliziesco anni '70 (soprattutto gli zoom sui primi piani) che non ricordo di aver visto in altri casi, cosi come la scelta di una colonna sonora decisamente noir.

Per quanto riguarda la storia, la prima parte del film risulta eccessivamente ricca di nomi di boss e bande yakuza tanto che l'intreccio non appare immediatamente chiaro.
La situazione migliora con lo svolgimento ma, forse per la lunga durata e l'eccessiva linearità, il film non mi ha coinvolto troppo.
Per i fan di Miike, Agitator merita una visione (se non altro per il suo divertente cameo): per gli altri, c'è sicuramente di meglio.

Tom24  @  23/09/2007 12:14:15
   8 / 10
Il 2001 è stato per Miike uno degli anni più prolifici, ha fatto usicre ben 7 (!) film, fra cui Ichi, Visitor Q e qualche lavoro minore. Tanto per confermare la varietà tematica del regista, "Agitator" ha poco o niente a che fare con questi ultimi due titoli. Un film che sotto molti aspetti può ricordare "Election" di To, per la profonda analisi sulle famiglie yakuza e le loro tradizioni. Agitator è uno dei lavori più "normali" di Miike, che va a discostarsi pesantemente da pellicole come DOA, dove reale e improbabile andavano a fondersi formando qualcosa di completamente insapettato. Qua ci viene mostrato approfonditamente, per la prima volta, la complessa struttura gerarchica di queste organizzioni, formate da clan e sottoclan, in un' intricatissima ragnatela, piena di nomi e ruoli diversi, dove ognuno lotta per veder soddisfatti i propri interessi. Ma in una lunga spirale di distruzione e uccisioni, tutto questo viene come vanificato, andando ad evidenziare la profonda stupidità e contraddizione (come si evidenzia bene in Election) dell'intero sistema: "In vita è stato un padrino... ma tutto ciò che ne rimane è un nome su una lapide...". Su questo sfondo posso affermare che Agitator è, dei yakuza movies che ho visto, quello che si sofferma maggiormente sull'analisi interiore dei clan e delle sue componenti, dal ragazzo appena ingaggiato al vecchio capo sezione. Unico triste destino che li accomuna è l'inevitabile distruzione, che accompagna tutti verso una morte inutile ed inconcludente. La scena finale in questo ricorda "Boiling Point" Di Kitano (e non solo per le tematiche) ovvero l'impossibilità del giovane posto dentro un'organizzazione più grossa di lui. A questo proposito c'è da evidenziare il legame fra Kunihiko, uno dei protagonisti (sulla locandina), e i suoi "ragazzi", legame che li porterà ad un destino già segnato, senza ritorno ("Un uomo deve vivere dal momento in cui è nato, se non è nato per nulla, ecco dove deve vivere") in cui però resteranno fedeli ai propri compagni, fino alla fine.
Agitator è un film abbastanza pesante per i canoni Miikiani, e la sua durata lo conferma (anche se so che ne esistono 2 versioni, questa che ho avuto il piacere di vedere ed una ridotta a 1.50h), e c'è il difetto che la storia di Kunihiko venga un pò ridimensionata visto la portata dell'intero film.
Non posso fare a meno che consigliarlo, anche se ad alcuni fan di Miike potrebbe piacere di meno.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Tumassa84  @  14/07/2007 19:47:02
   8½ / 10
A mio avviso il migliore film yakuza di Miike, la caratterizzazione dei personaggi è molto profonda e la trama è avvincente senza risultare contorta. Le sorti del clan Higuchi rispecchiano quello che è l'esito di qualsiasi gruppo in praticamente tutti i film di Miike, sia nelle motivazioni, sia nelle dinamiche, sia nei risultati. E questa volta il buon Takashi si assegna anche una particina, il suo personaggio dura solo due scene (poi muore) ma è determinante per il proseguo del film. Nei pochi minuti in cui compare, però, ha tutto il tempo per violentare l'ano di una fanciulla con un microfono, giocando così con quello che è un po' lo stereotipo che gli hanno attribuito: misogino e fuori di testa. Da vedere, sia la scena sia il film.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

#iosonoqui2 fantasmi di troppo3/198 rue de l'humanite'a chiaraa house on the bayoua white white day - segreti nella nebbiaagente speciale 117 al servizio della repubblica - allarme rosso in africa neraainbo: spirito dell'amazzoniaallons enfantsannetteantigoneantlers - spirito insaziabileariafermaarmy of thievesatlantidebentornato papa'bingo hellbrain freezebroadcast signal intrusioncaro evan hansenchi e' senza peccato - the drycity hall (2020)claudio baglioni - in questa storia che e' la miaclifford - il grande cane rossocoming home in the darkcon tutto il cuorecry macho - ritorno a casadaysdeandre'#deandre' - storia di un impiegatodemigoddivinazionidjango & django - sergio corbucci unchaineddovlatov - i libri invisibili
 T
dune (2021)e' stata la mano di dioencantoeternalsezio bosso. le cose che restanofino ad essere felicifrancefreaks outfrida kahlofutura (2021)ghostbusters: legacyhalloween killsi gigantii molti santi del new jerseyil bambino nascostoil colore della liberta'il materiale emotivoil migliore. marco pantaniil potere del caneillusions perduesi'm your maninsidious: the dark realmio e angelaio sono babbo nataleisolation (2021)jazz noirl’acqua, l’insegna la sete - storia di classela famiglia addams 2 (2021)la festa silenziosala legge del terremotola mia fantastica vita da canela padrina - parigi ha una nuova reginala persona peggiore del mondola pittrice e il ladrola scelta di anne - l'evenementla signora delle rosel'arminutalasciarsi un giorno a romales choses humainesl'incorreggible (2021)l'uomo dei ghiacci - the ice roadl'uomo nel buio - man in the darkmadresmadres paralelasmarilyn ha gli occhi nerimarina cicogna - la vita e tutto il restomy hero academia the movie: the two heroesmy sonnapoleone - nel nome dell'artenight teethno time to dienon cadra' piu' la nevenotti in bianco, baci a colazioneparanormal activity: next of kinper tutta la vitapetite mamanpolvere (2020)pompei - eros e mitopromisesquerido fidelre granchiored noticeresident evil: welcome to racoon cityron - un amico fuori programmasalvatore - il calzolaio dei sogniscompartimento n.6shepherdsotto le stelle di parigispace jam - new legendsthe beatles: get backthe curse of humpty dumptythe feastthe french dispatchthe ghosts of borley rectorythe girl in the fountainthe harder they fallthe last duelthe manor (2021)the truffle huntersthegrandmothertime is uptrafficante di virusultima notte a sohoun anno con salingerun bambino chiamato nataleuna famiglia mostruosauna notte da dottoreupside down (2021)venom - la furia di carnagevita da carlo - stagione 1vivi - la filosofia del sorrisowarningyarayaya e lennie - the walking libertyzappazlatan

1023604 commenti su 46711 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

FERRYIL VISIONARIO MONDO DI LOUIS WAININ THE MIST (HIDDEN IN THE FOG)NITRAMNON C'E' DUE SENZA…PIETRO IL FORTUNATOSHIVA BABYTHE CO-ED KILLER: MIND OF A MONSTERTHE LAND

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net