a bigger splash regia di Luca Guadagnino Italia, Francia 2015
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

a bigger splash (2015)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film A BIGGER SPLASH

Titolo Originale: A BIGGER SPLASH

RegiaLuca Guadagnino

InterpretiTilda Swinton, Ralph Fiennes, Matthias Schoenaerts, Dakota Johnson, Corrado Guzzanti

Durata: h 2.05
NazionalitàItalia, Francia 2015
Generethriller
Al cinema nel Novembre 2015

•  Altri film di Luca Guadagnino

Trama del film A bigger splash

Remake del poliziesco francese La piscine del 1968, A Bigger Splash Ŕ un thriller che vede protagonisti la rock star Marianne Lane e il suo compagno regista Paul, intenti a trascorrere una vacanza nell'idilliaca e remota isola di Pantelleria. L'improvvisa visita di un vecchio amico e amante di Marianne, Harry, e di sua figlia Penelope, trascinerÓ tutti i protagonisti in un vortice di passione e gelosia.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   5,05 / 10 (11 voti)5,05Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su A bigger splash, 11 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

VincVega  @  21/05/2021 16:31:18
   5½ / 10
Visto al cinema al tempo dell'uscita, lo ricordo come un film affascinante ma imperfetto, con una sceneggiatura che aveva delle belle premesse ma che sfocia in banalità e confusione. Bene il cast.

Goldust  @  08/04/2021 15:55:53
   5 / 10
E' una specie di remake de "La piscina" del '68 aggiornato al gusto ( e al malcostume ) moderno, con star del rock protagoniste da una parte e un'ambientazione isolana nostrana, infarcita di immigrati e Carabinieri incapaci, francamente al limite della denuncia dall'altra. Se si pensa che i protagonisti della pellicola di Deray erano Romy Schneider e Alain Delon capiamo subito che in quanto a carisma e sex appeal con la Swinton, Fiennes e Schoenaerts non andiamo da nessuna parte, anche se il buon Ralph si da un sacco da fare per movimentare il soggiorno a Pantelleria di queste tristi figure. Molto meglio quindi il vedo e non vedo del prototipo - a sua volta non un capolavoro di film - rispetto allo sfoggio di nude epidermidi di questo lavoro di Guadagnino che avrà anche stile nella regia e talento nell'allestire un bel gioco di sguardi tra le varie coppie, ma va a fondo proprio come il suo interprete migliore quando alla fine vuole tirare le fila del racconto. Insomma, qualcosa da salvare c'è assolutamente ma è un film lontano dall'essere sufficiente. Piccola parte per Corrado Guzzanti nei panni di un Maresciallo dell'Arma diciamo così un pò distratto.

andrea90  @  23/03/2021 22:10:40
   3 / 10
Veramente brutto per quanto mi riguarda: un gruppo di viziosi snob, radical chic, onanisti e irritanti in vacanza che dissertano su astrusità e boiate simili...
almeno alla fine ci scapperà il morto (unica consolazione perchè dopo quasi 2 ore di niente a parte corna, leccate di **** innaturali e assolutamente forzate e fuori luogo, per non dire disgustose, almeno un po' di movimento alla fine!!)
Vorrebbe fare il verso ai primi film di Polanski come "il Coltello nell'acqua", ma sembra invece una brutta copia del peggior Bertolucci ( Quello di "Io Ballo da Sola" per intenderci) o del peggior Rohmer.
Più che di un italiano sembra il film di un turista deviato e malato con pessime e stereotipate, fino al patetismo, caratterizzazioni di contorno (vedasi il povero Guzzanti comunque incolpevole, a differenza di chi lo dirige).
La Swinton che fa l'assatanata poi e' inguardabile...sarà una brava attrice ,ma di erotico non ha proprio nulla di nulla.
E il suo ganzo ha l'espressività di un cefalo lesso , davvero per tutta la visione ci si chiede a cosa possa servire se non appunto a dedicarsi a brutte pratiche oscene.
E non e' che per risollevare un film di *****, nel finale, basti inserire o meglio rubare le musiche dei Popol Vuh ( che si saranno sicuramente rivoltati) dell' "Aguirre" di Herzog.
Un consiglio al nostro amico regista connazionale : lasci da parte lo snobbismo e i ritratti cartolina ( tipici ahime' di un insipido gusto europeo che non capisce niente e non sa niente del nostro Paese) e anche certe velleità autoriali e valorizzi ben di più i nostri caratteristi ( che ancora qualcuno ce lo abbiamo anche se nulla in confronto a un tempo) lasciando a casa certi insipidi, volti internazionali.

DarkRareMirko  @  03/10/2020 23:51:39
   7½ / 10
A me è piaciuto, vuoi per un Fiennes - mostro sacro - che mai avrei immaginato potesse fare un ruolo del genere, esuberante e senza limiti, vuoi per la cura formale.

Guadagnino non l'ho ancora ben inquadrato ma la sua cultura/sapienza filmica mi pare fuori discussione; il contesto sociopolitico non è approfondito ma i personaggi son ben delineati.

Quasi buono; Gudagnino ha ormai un suo stile e la sequenza della piscina, con inquadratura finale dell'alto stile Garrone, è da antologia.

Buba Smith  @  11/07/2018 00:36:15
   4 / 10
Piuttosto bruttino.

Film contorto e noioso che sa di poco.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  25/09/2016 22:59:35
   5 / 10
A bigger splash ha senza dubbio una cura formale ben definita. L'asprezza del paesaggio di Pantalleria è il riflesso della spigolosità che manifesta gradualmente fra i quattro personaggi, fatto di allusioni, piccole ripicche e provocazioni in un continuo gioco al rialzo che deflagrerà in maniera tragica. Aldilà di questo al film di Guadagnino manca una definizione soddisfacente di questi personaggi in cui il solo Fiennes con il suo essere sopra le righe, mostra un minimo di umanità rispetto alla rigidità della Swindon e Schoenaerts, all'evanescenza della Johnson. Ma il peggio lo offre nei caratteri comprimari dove le macchiette abbondano e ne fa le spese un Guzzanti con un ruolo che oltre l'imbarazzante. La tematica degli immigrati messi un po' a caso senza alcun criterio. Direi deludente e tremo all'idea del remake di Suspiria.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR wicker  @  20/06/2016 19:27:29
   4½ / 10
Confermo quanto sotto.. pessima idea di fare un semi remake di un mezzo cult post sessantottiano come era stato la piscina.
Ma se lì si respirava un certa idea di libertà,trasgressione e ambiguità ,qui entra in scena la volgarità,il voyuerismo e la perfidia..
Peccato perchè il cast era da 10 ..sopratutto un Fiennes veramente d'assalto!

dagon  @  29/05/2016 22:50:55
   4½ / 10
Semi remake de "la piscina", spreca un buon cast per 2 ore senza (quasi) senso, piene di personaggi irritanti. scellerato casting di Guzzanti e solita visione dell'italia da parte degli stranieri (l'aggravante è che il regista è italiano). Ad un certo punto messa, così, tanto per, perfino Lacrime di Rei dalla colonna sonora di Aguirre dei Popol Vuh... tanto per fare intellectual/radical-chic. Fastidioso, pretenzioso e noioso.

Invia una mail all'autore del commento logical  @  06/12/2015 17:22:40
   5 / 10
Ci sono un paio di cose che vanno risolte con Guadagnino: la passione irrazionale, cieca e autolesionista per Tilda Swinton e la necessità compulsiva di dimostrarsi all'altezza dell'attenzione del mercato americano.
La debolezza per le atmosfere debosciate del milieu radical chic milanese di 'Io sono l'amore' lo aveva fatto apprezzare sia per la cura nella realizzazione che per una sceneggiatura scaltra che non lasciava trasparire con chiarezza quale fosse il bersaglio. In Bigger Splash rimane solo qualche bellissima inquadratura e un paio di movimenti di camera, tutto il resto, dalla sceneggiatura al cast è una noia mortale; prevedibile, grezzo, statico, svogliato, a tratti piuttosto irritante. Nessun 'vortice di passione e gelosia', non sarebbe possibile con Tilda affannata a vestirsi comediocomanda e a fare la signora e padrona per due ore senza voce. L'apparizione di Corrado Guzzanti è la campana a morto del film. Completamente fuori contesto la sua espressione da capocomico siciliano anni 50, imbarazzante la consueta descrizione dell'ambiente italiano fatto sempre e comunque da minus habens probabilmente per esigenze di distribuzione estera, persa ogni tensione nel raccontare una storia che vuole solo insistentemente finire.
Un'occasione buttata, sia per uscire al cinema che per vedere qualcosa che non sia un film di Natale.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  02/12/2015 01:30:50
   6½ / 10
Certo, non solo Guadagnino gira benissimo ma la sua estetica cinefiliaca e' indubbiamente sincera, e merita un degno plauso, dal punto di vista tecnico. E' un autore difficile da inquadrare, a volte volutamente manierato e anacronistico, altrove dotato di una freschezza narrativa che chiama in causa una sorta di Anarchia registica. E del film che ne penso, allora? Beh all'inizio questi sterili snob ti verrebbe davvero voglia di annegarli in piscina, ma bisogna inquadrarli nel contesto della storia, volutamente forzati e sopra le righe. E allora giustamente qualcuno ha riscontrato affinita' tra la Dakota Johnson e le sue rassicuranti ambiguita' e la giovanissima Melanie Griffith di "Bersaglio di notte" di Arthur Penn. Nella sua apparente patina, Guadagnino gira un film in cui smorza i toni della provocazione. Oltretutto e' un quasi-remake di un film francese piu' famoso che bello, dove Alain Delon, al contrario di Schoenaerts, aveva premeditato ogni cosa (...). Anche il tanto discusso cameo di Guzzanti e' un voluto stereotipo dell'italiano-appuntato medio visto molte volte nel cinema italiano (o nella realta'). Nel suo crocevia stlistico, non sempre felice - l'epilogo e' sconfortante - Guadagnino trasmette quel forte senso monolitico di appartenenza geografica, che sconfina nel parossismo davanti all'immagine piu' bella, quella dei profughi africani sbarcati nell'isola spaventati dall'arrivo di Paul e Penelope. Un film troppo ambizioso per essere destinato a restare, con i suoi evidenti pregi e difetti, e un'esplicito riferimento alla Tempesta di Shakespeare, anche se la pioggia bagna solo un bizzarro finale

Invia una mail all'autore del commento kampai  @  27/11/2015 09:14:49
   5 / 10
perché... perché fare questo film? cast veramente notevole mal utilizzato. dovrebbe essere un film ad alto tasso erotico, con gli attori nudi integrali per una parte del film.invece è solo immensa noia attenuata da paesaggi stupendi.poi fiennes esageratamente sopra le rrighe in modo fastidioso.non parliamo poi del personaggio di guzzanti, offensivo e umiliante, il perché me lo domando ancora a distanza di due mesi. piacerà molto all'estero.bah, inutile film.

2 risposte al commento
Ultima risposta 02/12/2015 07.18.24
Visualizza / Rispondi al commento
  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

#iosonoqui
 NEW
2 fantasmi di troppo47 metri - great white
 NEW
8 rue de l'humanite'a cena con il lupoa chiaraa classic horror storya dayagente speciale 117 al servizio della repubblica - missione rioagente speciale 117 al servizio della repubblica: missione cairoagnesall my lifeancora piu' belloariafermaarmy of thievesatlasattack of the hollywood cliches!bac nordbeckettbentornato papa'benvenuti in casa espositobing e le storie degli animalibingo hellblack widow (2021)blood brothers: malcolm x & muhammad aliblood red skyblue bayouboys (2021)britney contro spearscandymancapitan sciabola e il diamante magicocenerentola (2021)
 NEW
city hall (2020)codacome un gatto in tangenziale - ritorno a coccia di mortocoming home in the darkcon tutto il cuorecry machodau, natashadays
 NEW
demigoddemonic (2021)drive my car
 T
dune (2021)earwig e la stregaennio: the maestroescape room 2: gioco mortaleezio bosso. le cose che restanofalling - storia di un padrefast & furious 9 - the fast sagafear street parte 1: 1994fear street parte 2: 1978fear street parte 3: 1666frammenti dal passato - reminiscence
 NEW
francefree guy - eroe per giocofreedom (2021)
 NEW
halloween killsi croods 2 - una nuova era
 NEW
i gigantii nostri fantasmiil bucoil cieco che non voleva vedere titanicil collezionista di carteil gioco del destino e della fantasia
 T
il giro del mondo in 80 giorni (2021)il materiale emotivoil matrimonio di rosa
 NEW
il migliore. marco pantaniil mostro della criptail ragazzo piu' bello del mondoil silenzio grandeil viaggio del principe
 NEW
illusions perduesi'm your manin the heights - sognando a new yorkio restoio sono nessunoisolation (2021)jodorowsky's dunejosee, la tigre e i pescijungle cruisekatela casa in fondo al lagola guerra di domani (2021)la notte del giudizio per semprela padrina - parigi ha una nuova reginala ragazza con il braccialettola ragazza di stillwaterla terra dei figlilambl'amore non si sa
 NEW
l'arminutaleave no traceslet us in
 NEW
l'incorreggible (2021)lucus a lucendo - a proposito di carlo levil'uomo nel buio - man in the darkmadresmadres paralelasmalignant (2021)marilyn ha gli occhi nerimarx puo' aspettareme contro te: il film - il mistero della scuola incantatamedusa: queen of the serpentmi chiedo quando ti manchero'mondocane (2021)nessuno ne uscira' vivo
 NEW
night teethno time to die
 NEW
notti in bianco, baci a colazionenowhere specialoasis: knebworth 1996occhi bluoldparsifalpaw patrol - il filmpenguin bloomper luciopeter rabbit 2 - un birbante in fuga
 NEW
petite mamanpigqui rido ioquo vadis, aida?reflectionrespectritorno in apnea
 NEW
ron - un amico fuori programmaroom 9salvatore - il calzolaio dei sognischumachershang-chi e la leggenda dei dieci anellishepherdsibyl - labirinti di donnasnake eyes: g.i. joe - le originispace jam - new legendsspin time, che fatica la democrazia!state a casasulla giostrasupernova (2021)the archthe book of visionthe boy behind the doorthe ghosts of borley rectorythe green knightthe last duelthe manor (2021)the nest (2021)the night house - la casa oscurathe protege'the sparks brothersthe suicide squad - missione suicidathe voyeursthey talktigerstitanetoothfairy 3tre pianiultima notte a sohouna relazioneuno di noiunplanned - la storia vera di abby johnson
 NEW
upside down (2021)venom - la furia di carnagevolami via
 NEW
warningwelcome venice
 NEW
yara

1022003 commenti su 46504 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net