Recensione x-files: voglio crederci regia di Chris Carter USA, Canada 2008
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

Recensione x-files: voglio crederci (2008)

Voto Visitatori:   4,78 / 10 (125 voti)4,78Grafico
Voto Recensore:   3,00 / 10  3,00
Dimensione testo: caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

locandina del film X-FILES: VOGLIO CREDERCI

Immagine tratta dal film X-FILES: VOGLIO CREDERCI

Immagine tratta dal film X-FILES: VOGLIO CREDERCI

Immagine tratta dal film X-FILES: VOGLIO CREDERCI

Immagine tratta dal film X-FILES: VOGLIO CREDERCI

Immagine tratta dal film X-FILES: VOGLIO CREDERCI
 

Nel West Virginia l'FBI sta indagando su una serie di misteriose sparizioni. Un ex prete pedofilo (Bill Connelly) ha delle strane visioni che portano gli agenti federali a ritrovare qualche pezzo di corpo umano dei desaparecidos in questione, sepolti qua e la sotto sconfinati campi di neve.
La natura paranormale dei ritrovamenti lascia pensare ad un vero e proprio x-file; i federali si mettono quindi prontamente in contatto con l'ex agente speciale Dana Scully (Gillian Anderson), chiedendole di convincere anche il suo ex partner Fox Mulder (David Duchovny), che nel frattempo vive nascosto ed isolato dalla società, a tornare in via straordinaria nell'FBI per indagare e risolvere il caso.
Detto, fatto: Scully riesce a convincere l'eremita Mulder, abbacchiato e deluso dalla vita, a tagliarsi la barba alla Mesner ed a tornare al lavoro.
Quello che segue è uno dei thriller più scontati e scadenti della storia del cinema.

A quasi dieci anni di distanza dalla fine di una delle serie più amate degli anni Novanta arriva un nuovo episodio per il grande schermo, che nei mesi precedenti la sua uscita aveva suscitato una febbrile attesa da parte dei vecchi fan e delle nuove generazioni incuriosite; imponenti in tal senso le misure di sicurezza prese da Chris Carter per non far trapelare alcunché della storia fuori dal set.
Tanta e tale attesa è stata però frustrata da film oggettivamente lungo, noioso ed a tratti irritante, dato che metà della pellicola presenta Mulder e Scully persi in dialoghi interminabili ed ossessivamente ripetitivi. È lampante la scarsità di fondi e mezzi, evidenziata dal risultato finale dell'opera, ed a risentirne maggiormente è il ritmo, troppo lento e macchinoso per un thriller.

Siamo molto lontani dal precedente lungometraggio "X-Files - The movie" (1998), diretto da Rob Bowman ("Electra", 2005), con attori del calibro di John Neville e Martin Landau: pellicola, quella, dotata di un budget elevato, ricca di grandi effetti speciali, coinvolgente e nel complesso abbastanza convincente; dal discreto risultato del primo film si è passati ad un disastro quasi totale.
Il vero x-file resta l’identità di chi ha approvato una sceneggiatura, firmata da Frank Spotnitz e Chris Carter, così piatta e lacunosa.
Duchovny e la Anderson appaiono invecchiati, sbiaditi e privi di spessore; probabilmente più per colpa dell'imbarazzante script che del loro lavoro.
Inutile cameo di poco più 5 minuti nelle scene finali per Mitch Pileggi, il direttore Skinner, vecchio collega e amico della coppia.
Il killer seriale stavolta è un russo, una spece di Dott. Frankestein moderno, che agisce per salvare il suo amato compagno malato terminale, in nome di un grande amore omosessuale: ebbene, la psicologia ed il passato di questi personaggi non vengono neanche sfiorati; l'intreccio risulta in più punti sgangherato, ridicolo e privo di qualsiasi spiegazione logica. Neanche le scene horror delle mutilazioni e dell’operazione chirurgica a mo’ di collage umano riesce a spaventare o a suscitare emozioni, inserite come sono in un contesto inverosimile e poco credibile.

L'evocativo "I want to believe" del titolo, che nella serie si riferiva al voler credere alla cospirazione governativa intenta a nascondere l'operato sulla Terra degli alieni, qui è totalmente rivolto al dogma dell'esistenza di un dio buono e giusto e dispensatore di divina e manzoniana provvidenza; di alieno c'è solo il disco volante nel mitico poster di Mulder, inquadrato a inizio film.
Altro tema di questo delirio carteriano è l'amore materno, quell'amore a cui Scully ha dovuto rinunciare dopo la decisione di dare in affidamento il figlio, suo e di Mulder, per paura di coinvolgero nella battaglia col governo ombra. Amore madre-figlio uguale amore Dio-uomo? Cosa volesse davvero dire Chris Carter con questo film rappresenta un secondo interessante x-file.
L'unica scena degna di nota si ha quando dentro il quartier generale FBI di Langley viene inquadrata la foto di Bush appesa al muro e, in sottofondo, parte il celebre motivo fischiettato di Mark Snow, quello della sigla della serie.
Bush viene da Marte? E' possibile.
Buona la fotografia di Bill Roe ("Electra", 2005), efficace nell’immortalare con stile i freddi e grandi spazi innevati del West Virginia.
Il resto è stucchevole e deludente.
La serie televisiva terminava con Mulder che rivela a Scully la data dell'imminente invasione aliena sulla Terra; francamente, visto questo nuovo capitolo, sarebbe stato meglio non andare oltre.

"X-Files - I Want to Believe". Indifendibile.

Commenta la recensione di X-FILES: VOGLIO CREDERCI sul forum

Condividi su Facebook Condividi recensione su Facebook


Recensione a cura di Terrygilliam - aggiornata al 22/10/2008

Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell'autore e non necessariamente rappresenta Filmscoop.it

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

#unfit - la psicologia di donald trump10 giorni con babbo nataleabout endlessnessaddio al nubilatoalessandra - un grande amore e niente piu'all my friends are deadamore al quadratobaby yaga: incubo nella foresta oscurabastardi a mano armatabliss (2021)burraco fatalecentigradecherry - innocenza perdutacome truecosa saràcreators: the pastcrisiselegia americanafino all'ultimo indiziogirl power - la rivoluzione comincia a scuolagodzilla vs. konggovernance - il prezzo del poteregreenlandhoneylandi am greta - una forza della naturai predatoriil cammino di xicoil caso pantani - l'omicidio di un campioneil mio corpo vi seppellira'il principe cerca figlioil talento del calabroneimprevisti digitali
 NEW
jakob's wifejudas and the black messiahla nave sepoltala prima donnala ruota del khadi - l'ordito e la trama dell'indiala stanzala vita straordinaria di david copperfieldl'amico del cuore (2021)lasciami andarel'incredibile storia dell'isola delle roselockdown all'italianal'ultimo paradiso (2021)ma rainey's black bottommadame claudemankminarimurdershownomad: in cammino con bruce chatwinnotizie dal mondooperazione celestinaoperazione varsity blues: scandalo al collegepalazzo di giustiziapalm springs - vivi come se non ci fosse un domaniparadise - una nuova vitaparadise hillspele' - il re del calcioqualcuno salvi il natale 2quello che non ti ucciderange runnersrebeccaroubaix, una lucesacrifice (2020)sola al mio matrimoniosonsotto lo zerosoul (2020)sul piu' belloten minutes to midnight
 HOT
tenetthe fatherthe mauritanianthe midnight skythe nights before christmasthe secret - le verita' nascostethe unholythe united states vs. billie holidaythunder forcetua per sempretutto il mondo e' palesetutto normale il prossimo nataleun divano a tunisiuna classe per i ribelliuna donna promettentewe are the thousand - l'incredibile storia di rockin'1000we can be heroes
 NEW
why did you kill me?wonder woman 1984wrong turnyes dayzack snyder's justice league

1016635 commenti su 45326 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net