Recensione twixt regia di Francis Ford Coppola USA 2011
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

Recensione twixt (2011)

Voto Visitatori:   5,58 / 10 (19 voti)5,58Grafico
Voto Recensore:   6,00 / 10  6,00
Dimensione testo: caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

locandina del film TWIXT

Immagine tratta dal film TWIXT

Immagine tratta dal film TWIXT

Immagine tratta dal film TWIXT

Immagine tratta dal film TWIXT

Immagine tratta dal film TWIXT
 

Il ritorno al ghotic horror di un grande maestro, dopo il capolavoro "Dracula di Bram Stoker": ecco che Francis Ford Coppola gira "Twixt" un film pieno di libertÓ di espressione, pieno di citazioni colte, e purtroppo anche pieno di banalitÓ.

"Twixt" Ŕ un flop?

Pu˛ darsi. Ma Ŕ anche vero che bisogna riconoscergli un certo stile ed una certa eleganza nella narrazione e nel suo "linguaggio visivo". Ed Ŕ proprio grazie a quel tipo di linguaggio che questo film ci lascia abbastanza confusi e ci fa domandare, cos'Ŕ "Twixt"?

Ad una prima occhiata, sembrerebbe proprio una gran cantonata presa dal regista de "Il Padrino" e di "Apocalypse Now", e magari Ŕ proprio cosý.Tuttavia, per dare un giudizio corretto a questo sperimentale horror, bisognerebbe analizzare diversi aspetti che forse non salveranno il film, ma che ci daranno almeno delle spiegazioni sul perchŔ Coppola dopo grandi successi ha partorito un film come "Twixt".

Innanzitutto, partiamo dal fatto che nel 2012 uno come Francis Ford Coppola ha su di sÚ, non solo una certa esperienza accumulata negli anni, ma anche una certa libertÓ di movimento, visto che il suo nome garantisce per lui. Ma in questo caso Ŕ irrilevante, visto che il film Ŕ stato prodotto dalla casa di produzione cinematografica "American Zoetrope", fondata dallo stesso Coppola e George Lucas (regista di "Guerre Stellari").

Tornando a parlare della libertÓ di movimento, possiamo notare come in "Twixt" il regista si sia sbizzarrito in tutti i modi e forse Ŕ proprio questo uno dei difetti maggiori, mette troppo nel pentolone e lo spettatore rischia di rimanere confuso. C'Ŕ proprio di tutto : omicidi, vampiri, sette, sogni inquietanti, visioni, drammi famigliari ecc.

Ma andiamo con ordine, innanzitutto la trama del film:
Uno scrittore, tale Hal Baltimore, si reca in una cittadina per promuovere il suo nuovo libro e si ritrova a fare amicizia con lo sceriffo del luogo, un certo Bobby LaGrange, dilettante scrittore anche lui. Lo sceriffo chiede a Baltimore di scrivere un libro a 4 mani perchŔ ha una storia interessante da proporre. Una storia che ben si intreccia con la realtÓ che la cittadina sta vivendo in quei giorni. Ovvero, la morte di una ragazza collegata forse a qualche storia di vampirismo e ad una strana setta. A gettare benzina sul fuoco, ci pensa anche la strana "presenza" di una ragazzina, Virginia, detta "V", scappata di casa molti anni prima, che tormenta i sogni di Hal giÓ provato dall'atroce esperienza della morte della figlia di 13 anni.

Trama che ad una prima lettura potrebbe funzionare, ma che invece nasconde una realizzazione alquanto discutibile, proprio sotto l'aspetto tecnico.
Partiamo proprio dalla regia di Coppola, in pieno stile videoclip di MTV. Il film si alterna tra sogno e realtÓ, con uno stile in b/n che rappresenta le fasi oniriche del protagonista e un altro a colori quando si tratta di realtÓ.
Nel suo "rifugio" immaginario Hal Baltimore incontra 2 personaggi chiave, E.A Poe e la giovane V, a loro il compito di guidare Hal alle soluzioni dei vari misteri che affliggono Swan Valley.
Ed Ŕ qui che Coppola stupisce con degli effetti scadenti che molto si discostano con quelli che c'ha abituato nel corso degli anni. Se possiamo definire con una parola "Twixt" di Coppola, potremo usare il termine "anarchico".
Anarchico perchŔ sul set di questo film regna il caos. Un "casino" di citazione colte e non, come quella dello pseudo vampiro Flamingo che cita Baudelaire, creando cosý un collegamento con il personaggio di Poe, presente nei sogni di Hal Baltimore.

Gli elementi mistery si intrecciano con quelli horror, cercando di aumentare la tensione, ma la realizzazione della pellicola, getta nel ridicolo tutto ci˛ che dovrebbero incutere terrore. Quindi, una volta fallito sul fronte tensione, ecco che Coppola cerca di stupire a livello narrativo, creando una sorta di legame tra i sogni del protagonista e il misterioso omicidio nella cittadina, ma anche lý il caro Francis fa un buco nell'acqua, perchŔ rende la pellicola difficile da seguire e lenta nel ritmo, con il grandissimo rischio di annoiare. Infine, come ultimo escamotage, il grande regista di "Apocalypse Now" mescola tutti gli elementi sogno/realtÓ, omicidio/sparizione, tormento/successo per il gran finale. Inutile dire che anche in questo caso, Coppola fa un altro fiasco. Il film verso la fine risulta totalmente incomprensibile: per concludere in bellezza, il regista realizza un finale stupido e sbrigativo, che mal si collega con l' ora e mezza di film passata. Le scritte, che fungono da epilogo finale, non chiariscono nulla e calano il sipario su questa orrenda messa in scena.

Ma tutto questo a cosa porta?
GiÓ, Ŕ questo che lo spettatore si domanda, dove voleva andare a parare Coppola?
Parliamoci chiaro, "Twixt" Ŕ forse il pi¨ brutto, il pi¨ infame e il pi¨ vergognoso film della nobile filmografia di questo regista. Coppola dovrÓ segnarsi bene la data di uscita di questo prodotto, perchŔ potrebbe essere il suo flop pi¨ eclatante.

Anche se ci possono essere delle attenuanti, non si pu˛ giustificare un prodotto simile, che pi¨ che rivoluzionario sembra una cosa piazzata cosý "alla carlona". Non basta il grande nome o le grandi citazioni o le atmosfere Kingiane o alla Anne Rice a fare un prodotto stupendo. Per quanto l'intento sia apprezzabile, questo prodotto non Ŕ da dare in pasto ad un pubblico pagante.

Qui forse entriamo nei meandri del cinema di nicchia o forse Ŕ realmente una ciofeca colossale, ma sta di fatto che "Twixt" ha raccolto diversi pareri contrastanti un po' in giro per il mondo. In Francia Ŕ stato parecchio acclamato dalla critica, mentre negli USA Ŕ stato accolto abbastanza freddamente.
E in questo stranissimo (per non dire fallimentare?) prodotto, Ŕ doveroso menzionare il talento e la bravura di Val Kilmer, nei panni del protagonista. L'attore, ex Batman, ci mostra la sua freschezza, recitando in questa specie di disastro cinematografico senza calare mai. Ma purtroppo, Ŕ costretto a lottare da solo contro una regia assente e una sceneggiatura che non aiuta, il tutto condito con effetti ridicoli. Questo Val Kilmer risulta essere l'unico elemento positivo di "Twixt". Nemmeno la giovane Elle Fanning, reduce dal successo di "Super 8", riesce ad esprimersi al meglio in mezzo a quella caciara. La bionda ragazzina cerca in tutti i modi di recitare il suo ruolo seriamente, ma ad un certo punto si ha l'impressione che neanche lei sappia pi¨ cosa fare. L'esperienza di certo non la aiuta nemmeno, essendo troppo giovane per gestire simili situazioni.

Film pessimo che non lascia nulla, e che anzi si spera di dimenticare presto. Un fallimento sotto tutti gli aspetti e che proprio non ci si aspettava arrivasse proprio da "quel" regista. Neanche analizzando i vari elementi che hanno composto questa pellicola, possiamo trovare motivazioni adatte a giustificare un simile scempio. Ma comunque non siamo i soli a pensarla cosý, anche perchŔ "Twixt" ha avuto una distribuzione abbastanza misera e il pensiero che forse siano stati proprio gli addetti ai lavori a non puntare su un prodotto simile Ŕ forte.

Da un grande maestro ci si aspetta sempre una grande opera, se questa poi delude le aspettative, ci si ritrova molto spesso a parlare di decadimento.
Ma questo non Ŕ il caso di Coppola, perchŔ un decadimento artistico lo si evince quando c'Ŕ la mancanza totale di idee, per "Twixt" invece il discorso Ŕ ben diverso. E' pieno zeppo di idee, forse troppe, idee mal gestite e mal realizzate ma che comunque sono presenti e dimostrano come ancora il regista vincitore di 6 statuette non sia uno di quelli che dovrebbe appendere la cinepresa al chiodo.

Commenta la recensione di TWIXT sul forum

Condividi su Facebook Condividi recensione su Facebook


Recensione a cura di HollywoodUndead - aggiornata al 12/12/2012 15.31.00

Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell'autore e non necessariamente rappresenta Filmscoop.it

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

200 meters
 NEW
acqua e aniceadaalcarras - l'ultimo raccoltoall the streets are silentalla vitaamanda (2022)amanti (2020)
 NEW
anna frank e il diario segretoargentina, 1985beast (2022)bentublack parthenopeblondebodies bodies bodiesbrian e charlesbullet traincarter (2022)casablanca beatscome prima (2021)crimes of the future (2022)
 NEW
dantedashcamday shift - a caccia di vampiridc league of super-pets
 NEW
deinfluencerdo revengedon't worry darling
 NEW
dragon ball super: super heroelvis (2022)emergency
 NEW
en los margenesevangelion: 3.0+1.01 thrice upon a timefallfalla girarefassbinderfire of lovefly - vola verso i tuoi sognifreedom (2021)giorni d'estategold (2022)goodnight mommy (2022)hill of vision
 NEW
hocus pocus 2house of darknesshustlei giovani amantii tuttofareil fronte internoil giorno piu' bello
 NEW
il mondo in camerail paradiso del pavoneil pataffioil signore delle formicheil viaggio degli eroiinvito al viaggio. concerto per franco battiatoio e spottyjane by charlottejurassic world - il dominiokarate manla doppia vita di madeleine collinsla mia ombra e' tua
 NEW
la notte del 12la ragazza ha volatol'altra lunal'angelo dei murilas leonasle buone stellele favolosele voci solel'eta' dell'innocenza (2022)lettera a francolightyear - la vera storia di buzzl'immensita'liz e l'uccellino azzurrol'origine del malelou (2022)mad godmaigretmarcel!marginimemoriamemory (2022)men (2022)mindemicminions 2 - come gru diventa cattivissimomistero a saint-tropez
 NEW
mona lisa and the blood moonmoonage daydreamnel mio nomenido di viperenon sarai solanopenostalgia
 NEW
omicidio nel west endorphan: first killpaolo rossi - l'uomo. il campione. la leggenda.pearl (2022)per niente al mondopeter va sulla lunapleasureprey (2022)queensquel che conta e' il pensierorevolution of our timesriminirise - la vera storia di antetokounmposamaritansecret love (2021)secret team 355shark bait
 NEW
siccita'
 NEW
smilespiderheadsposa in rossostudio 666tenebrathe black phonethe deer king - il re dei cervithe forgiventhe gray manthe hanging sun - sole di mezzanottethe invitation (2022)the man from torontothe munstersthe other side (2020)the slaughter - la mattanzathe twin - l'altro volto del malethor: love and thunderthree nights a weektoilettop gun: maverick
 NEW
tutti a bordoun mondo sotto socialuna boccata d'ariaun'ombra sulla verita'viaggio a sorpresavieni come seiwild nights with emily dickinsonx - a sexy horror story

1033213 commenti su 48327 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

ANGOSCIA NELLA NOTTEBEN & JODYC.A.M. (2021)DRACULA: THE ORIGINAL LIVING VAMPIREHEART SHOT - DRITTO AL CUOREIL COLPO DEL LEONEIL SEGRETO DI FATIMAIL VERO AMORE (2015)LA GANG DELL'ANNO SANTOL'ALBERO DI ADAMOMEGALOMANIACPAURA NELLA NOTTEPOIROT - IL PERICOLO SENZA NOMESWEET GIRLSWING - CUORE DA CAMPIONITHE GOSPEL OF JOHNTHE HAUNTING OF THE TOWER OF LONDONUNBOXEDV/H/S/99

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net