Recensione l'occhio del ciclone - in the electric mist regia di Bertrand Tavernier USA 2009
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

Recensione l'occhio del ciclone - in the electric mist (2009)

Voto Visitatori:   6,81 / 10 (16 voti)6,81Grafico
Dimensione testo: caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

locandina del film L'OCCHIO DEL CICLONE - IN THE ELECTRIC MIST

Immagine tratta dal film L'OCCHIO DEL CICLONE - IN THE ELECTRIC MIST

Immagine tratta dal film L'OCCHIO DEL CICLONE - IN THE ELECTRIC MIST

Immagine tratta dal film L'OCCHIO DEL CICLONE - IN THE ELECTRIC MIST

Immagine tratta dal film L'OCCHIO DEL CICLONE - IN THE ELECTRIC MIST

Immagine tratta dal film L'OCCHIO DEL CICLONE - IN THE ELECTRIC MIST
 

Dave Robicheaux Ŕ un detective con problemi di dipendenza dall'alcol. Frequenta l'Alcolisti Anonimi e indaga sulla morte di una giovane donna. Per caso si trova a fermare per guida in stato di ebbrezza un attore, Elrod Sykes e l'uomo gli parla del ritrovamento delle tracce di un vecchio omicidio, sul set presso cui sta lavorando, conducendolo poi sul posto. Nel frattempo le indagini di Robicheaux si concentrano su un personaggio locale, Julie Balboni, che nega di aver mai conosciuto la vittima. Ma una vecchia foto, e la tenacia del detective, gli creeranno non pochi problemi. Intanto un vecchio generale della confederazione sembra prendere possesso dei sogni di Dave.

La Louisiana post Katrina non Ŕ un posto allegro. Soprattutto perchŔ piove spesso e le paludi del piccolo centro, in cui la storia Ŕ ambientata, non riescono a nascondere tutto il marcio. I morti sembrano emergere letteralmente dal fango, e quelli del passato finiscono per confondersi con quelli del presente. Un generale confederato, morto ormai da tempo, abita i sogni e i deliri alcolici di Dave, poliziotto non proprio immacolato, e dalla sgradevole tendenza a perdere le staffe. Le sue indagini procedono sbilenche e non sempre quello che finisce per trovare Ŕ quello che inizialmente stava cercando. E quando la sua tenacia comincia a mietere vittime dal lato sbagliato della barricata, Dave passa il segno e si mette fare cose di cui, in veritÓ, lo intuiamo capace giÓ dalle prime inquadrature.

"In the Electric Mist" Ŕ un film duro, di quelli senza troppe speranze, e meno che mai possibilitÓ di redenzione. I personaggi sono ambigui e sgradevoli. Dave ha come unica risorsa un carattere tenace, ma la sua dipendenza dall'alcool e l'intrinseca volontÓ di incastrare i colpevoli, anche passando sopra le regole, lo portano assai lontano dallo stereotipo del poliziotto integerrimo in uniforme immacolata e dal cuore puro, archetipo del genere e mito americano dei tempi passati.

La storia parla di assassini, prostitute, razzismo e corruzione. Un piccolo centro del sud Ŕ sicuramente pieno di storie passate imbevute di razzismo, ma di accadimenti recenti a base di corruzione, omicidi di giovani donne e rapimenti di bambine incolpevoli, si farebbe volentieri a meno. Ma tant'Ŕ, eccoci di fronte ad un'altra delle mille storie americane, raccontata ancora una volta con mano ferma e volontÓ di fotografare un momento, che potrebbe esser al di lÓ da venire, con la stessa facilitÓ con cui Ŕ appena passato.

Tavernier opta per una narrazione asciutta, scevra da qualunque sottolineatura, lasciando solo lo spettatore davanti al duro compito di digerire una storia nera, senza che mai essa venga, anche solo per un istante, alleggerita da un qualsiasi raggio di luce.
Tommy Lee Jones Ŕ ormai da tempo l'archetipo dello sceriffo di frontiera. E la sua maschera, stanca e disillusa, si accorda bene col dolore di un personaggio che, non solo ne ha viste di tutti i colori, ma ne ha anche fatte altrettante, senza che mai lo sfiori il dubbio di esser rimasto vittima del marciume che aveva giurato di combattere. Certo il fatto che sia tratto da un romanzo di successo crea l'inevitabile confronto col lavoro originale, la cui complessitÓ in veritÓ, appare assai difficile da rendere sullo schermo, e non soltanto perchŔ parte di una serie di romanzi incentrati sulla figura del detective Robicheaux.

Ma la mano sicura del regista, e la buona scelta del cast, che funziona in sÚ assai meglio della storia stessa, rendono interessate un lavoro il cui contenuto non si pu˛ certo definire particolarmente originale.

Commenta la recensione di L'OCCHIO DEL CICLONE - IN THE ELECTRIC MIST sul forum

Condividi su Facebook Condividi recensione su Facebook


Recensione a cura di Anna Maria Pelella - aggiornata al 23/03/2009

Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell'autore e non necessariamente rappresenta Filmscoop.it

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

18 regali1917a quiet place iia riveder le stelleadoration (2019)alice e il sindacoalla mia piccola samaandrej tarkovskij. il cinema come preghierabad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinnbombshell - la voce dello scandaloboterobunuel - nel labirinto delle tartarughecaterinacats (2019)cattive acquecena con delitto - knives outcercando valentina - il mondo di guido crepaxche fine ha fatto bernadette?city of crimecolor out of spacecriminali come noidiamanti grezzidio e' donna e si chiama petrunyadolittledoll housedoppio sospetto
 NEW
easy living - la vita facile
 NEW
era mio figliofabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofantasy islandfigli (2020)gli anni piu' belligood boys - quei cattivi ragazzigrandi bugie tra amicigretel e hanselhammametherzog incontra gorbaciovil diritto di opporsiil drago di romagnail ladro di giorniil lago delle oche selvatiche
 NEW
il meglio deve ancora venireil mistero henri pickil primo nataleil richiamo della foresta (2020)il terzo omicidioimpressionisti segretiin the trap - nella trappolajojo rabbitjudy (2019)jumanji - the next leveljust charlie - diventa chi seila dea fortunala gomera - l'isola dei fischila mia banda suona il popla partita (2020)la ragazza d'autunnol'agnellol'apprendistatolast christmasleonardo. le operel'hotel degli amori smarritil'immortale (2019)l'inganno perfettolontano lontanolourdes (2019)lunar cityl'uomo invisibile (2020)marco polo - un anno tra i banchi di scuolamarianne e leonard. parole d'amoremarie curieme contro te: il film - la vendetta del signor s
 HOT R
memorie di un assassinonancynon si scherza col fuocoodio l'estatepicciridda - con i piedi nella sabbiapiccole donne (2019)pinocchio (2019)playmobil: the moviepromarequeen & slimrichard jewellritratto della giovane in fiammescherza con i fantischool of the damnedshow me the picture: the story of jim marshallsola al mio matrimoniosonic - il filmsono innamorato di pippa baccasorry we missed youspie sotto coperturastar wars - l'ascesa di skywalkersulle ali dell'avventuratappo - cucciolo in un mare di guaithe boy - la maledizione di brahmsthe farewell - una bugia buonathe grudge (2020)the lodge
 NEW
the new mutants
 NEW
the other lambthey shall not grow old
 HOT
tolo tolouna storia dĺarteunderwatervilletta con ospitivolevo nascondermi

1001546 commenti su 43095 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net