Recensione le onde del destino regia di Lars Von Trier Danimarca, Francia 1996
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

Recensione le onde del destino (1996)

Voto Visitatori:   8,31 / 10 (101 voti)8,31Grafico
Miglior film straniero
VINCITORE DI 1 PREMIO CÉSAR:
Miglior film straniero
Dimensione testo: caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

locandina del film LE ONDE DEL DESTINO

Immagine tratta dal film LE ONDE DEL DESTINO

Immagine tratta dal film LE ONDE DEL DESTINO

Immagine tratta dal film LE ONDE DEL DESTINO

Immagine tratta dal film LE ONDE DEL DESTINO

Immagine tratta dal film LE ONDE DEL DESTINO
 

Sette capitoli pi¨ un prologo e un epilogo, ognuno introdotto da immagini naif e musiche anni '70, segnano l'esistenza di Bess (un'intensissima Emily Watson) nel suo viaggio dall'Inferno verso la redenzione, passando per il sacrificio estremo.

Cinque anni di lavoro e 42 milioni di corone: cosý nasce il quarto lungometraggio del danese Lars Von Trier, regista dal talento straordinario, la cui comprensione non pu˛ che passare dal manifesto fondato nel 1995 ed intitolato "Dogma 95", sebbene il film segua direttrici formali pi¨ libere.
"Dogma 95", nato da un collettivo di registi per salvare il cinema dalle derive contemporanee, influenza comunque la pellicola che difatti sarÓ realizzata e presentata a Cannes (Premio speciale della giuria,anche se dai pi¨ Ŕ ritenuto il vincitore morale del Festival) soltanto l'anno successivo, nel 1996.

"Breaking the waves" (questo Ŕ il titolo originale) Ŕ ambientato in un villaggio scozzese all'inizio degli anni '70 dove vive Bess Mc Neill, considerata una "diversa" per la sua ingenuitÓ ed eccessiva fede che la portano a parlare direttamente con Dio; quando sposa lo straniero Jan, operaio su una piattaforma petrolifera, la puritana comunitÓ maltollera il matrimonio finchÚ "le onde del destino" si abbattono sulla giovane coppia costringendo Jan su una sedia a rotelle a causa di un gravissimo infortunio sul lavoro. Ed Ŕ allora che Bess capisce come la sua redenzione non sia ancora compiuta e che soltanto un miracolo pu˛ salvare il marito,ma a costo del sacrificio estremo della donna: Bess muore, Jan torna a camminare e dal cielo il suono delle campane apre le porte del Paradiso. La redenzione finalmente si compie e Bess pu˛ cosý raggiungere la salvezza che un Dio misericordioso non pu˛ certo negarle nonostante l'insano gesto.

Melodramma Truffautiano, cattolicissimo, ebbro di spirito salvifico, Ŕ un'opera dalla sensibilitÓ straripante che lascia spiazzati; nessun effetto speciale, nessun carrello, ma solo l'uso della macchina a mano che s'incolla all'eccezionale protagonista con dei primi piani strettissimi. Gira interamente in 35 mm Lars, ma il tutto Ŕ poi rielaborato al computer tanto da sembrare persino "troppo bello".

Sceneggiatura robusta, colonna sonora con musiche di Deep Purple, David Bowie e Leonard Cohen, ma ci˛ che di gran lunga contribuisce a fare della pellicola un capolavoro Ŕ l'interpretazione di Emily Watson, attrice teatrale prestata per l'occasione al cinema e voluta fortissimamente da Von Trier. Ci˛ che sorprende nella sua performance Ŕ il suo lasciarsi andare al personaggio quasi come una bambina tanto da ricordare uno dei personaggi Dreyeriani per antonomasia: la pulzella d'Orleans RenŔe Falconetti ne "La passione di Giovanna D'Arco" (lo stesso regista ha confessato di aver consigliato alla Watson la multipla visione del film per meglio calarsi nella parte).

Dreyer, Bergman, Truffaut: come loro, a Lars Von Trier interessa affrontare i sentimenti e ci˛ a cui questi conducono,anche quando rappresentano manifestazioni di esaltante follia come nell'esistenza di Bess.

Commenta la recensione di LE ONDE DEL DESTINO sul forum

Condividi su Facebook Condividi recensione su Facebook


Recensione a cura di mkmonti - aggiornata al 07/06/2007

Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell'autore e non necessariamente rappresenta Filmscoop.it

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

#unfit - la psicologia di donald trump10 giorni con babbo nataleabout endlessnessaddio al nubilatoalessandra - un grande amore e niente piu'all my friends are deadamore al quadratobaby yaga: incubo nella foresta oscurabastardi a mano armatabliss (2021)burraco fatalecentigradecherry - innocenza perdutacome truecosa sarÓcreators: the pastcrisiselegia americanafino all'ultimo indiziogirl power - la rivoluzione comincia a scuolagodzilla vs. kong
 NEW
governance - il prezzo del poteregreenlandhoneylandi am greta - una forza della naturai predatoriil cammino di xicoil caso pantani - l'omicidio di un campioneil mio corpo vi seppellira'il principe cerca figlioil talento del calabroneimprevisti digitali
 NEW
jakob's wifejudas and the black messiahla nave sepoltala prima donnala ruota del khadi - l'ordito e la trama dell'indiala stanzala vita straordinaria di david copperfieldl'amico del cuore (2021)lasciami andarel'incredibile storia dell'isola delle roselockdown all'italianal'ultimo paradiso (2021)ma rainey's black bottommadame claudemankminarimurdershownomad: in cammino con bruce chatwinnotizie dal mondooperazione celestinaoperazione varsity blues: scandalo al collegepalazzo di giustiziapalm springs - vivi come se non ci fosse un domaniparadise - una nuova vitaparadise hillspele' - il re del calcioqualcuno salvi il natale 2quello che non ti ucciderange runnersrebeccaroubaix, una lucesacrifice (2020)sola al mio matrimoniosonsotto lo zerosoul (2020)sul piu' belloten minutes to midnight
 HOT
tenetthe fatherthe mauritanianthe midnight skythe nights before christmasthe secret - le verita' nascostethe unholythe united states vs. billie holidaythunder forcetua per sempretutto il mondo e' palesetutto normale il prossimo nataleun divano a tunisiuna classe per i ribelliuna donna promettentewe are the thousand - l'incredibile storia di rockin'1000we can be heroes
 NEW
why did you kill me?wonder woman 1984wrong turnyes dayzack snyder's justice league

1016589 commenti su 45326 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net