Recensione la vendetta e' mia regia di Shohei Imamura Giappone 1979
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

Recensione la vendetta e' mia (1979)

Voto Visitatori:   8,58 / 10 (6 voti)8,58Grafico
Dimensione testo: caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

locandina del film LA VENDETTA E' MIA

Immagine tratta dal film LA VENDETTA E' MIA

Immagine tratta dal film LA VENDETTA E' MIA

Immagine tratta dal film LA VENDETTA E' MIA

Immagine tratta dal film LA VENDETTA E' MIA

Immagine tratta dal film LA VENDETTA E' MIA
 

Dopo aver svolto un periodo di tirocinio presso la Shochiku (major giapponese) con registi come il grande Ozu Yasujiro, il giovane Shohei Imamura ha espresso negli anni '60 il suo talento alla Nikkatsu, major rivale, per poi fondare, dopo alcuni anni, l'indipendente Imamura Production. Imamura ha lavorato incessantemente per un decennio, ma dopo la non ottima accoglienza del film "Il profondo desiderio degli dei" ("Kamigami no fukaki yokubo", 1968) e per lo snervante lavoro fatto con gli attori che, in questo film, lo hanno scontentato (per sua stessa ammissione), il regista ha ripiegato su progetti televisivi, accantonando il cinema. Il ritorno alla regia avviene proprio con "La vendetta Ŕ mia" nel 1979, riconfermando il suo notevole talento. GiÓ col suo film d'esordio "Desiderio inappagato" ("Nusumareta yokujo", 1958) aveva dimostrato le sue indubbie qualitÓ ed espresso quelle che diventeranno poi le peculiaritÓ della sua poetica. Un aspetto presente, in questo come in molti altri suoi film, Ŕ quello di descrivere le figure degradate della societÓ: i perdenti, gli esseri imperfetti che commettono crimini con l'innocenza e la spontaneitÓ di un bambino, presi da un impulso momentaneo, senza che dietro ci sia alcuna cattiveria straordinaria.

"La vendetta Ŕ mia" Ŕ il ritratto di un assassino, Iwao Enokizu, che uccide le sue vittime nella foga del momento, spinto da un bisogno istintivo. Alcune delle sue vittime gli fanno del bene, lo amano persino, eppure il desiderio incontrollato lo porta alla cancellazione della vita altrui. Nelle mani di Imamura il crimine smette di essere violento e crudo, divenendo una necessitÓ impellente. Iwao solo in un'occasione non uccide la vittima designata, quando si trova in compagnia della madre della sua donna, assassina come lui, che comprende bene ci˛ che lo attanaglia dentro. Messo di fronte alla consapevolezza della donna - che gli dice: "Ora vorresti uccidermi, vero?" - Iwao ha un freno momentaneo ma non risolutivo. ╚ lui che alla fine confessa alla polizia i suoi misfatti, autoinfliggendosi la pena, che altrimenti non avrebbe provato. Il racconto che Iwao fa non tralascia emozioni di alcun genere, niente rimorsi, neanche davanti alla presa di coscienza che probabilmente ha ucciso il figlio che portava in grembo la sua donna, Haru Asano, il suo bambino.

I personaggi che girano intorno al protagonista sono anch'essi dei perdenti che seguono il percorso tracciato dall'altrui volontÓ, perchÚ spinti a mantenere la facciata che la societÓ impone (cosa che accade tutt'oggi, nonostante ci si affanni a dimostrare il contrario). Queste figure non hanno il coraggio di cambiare la propria vita e prendersi quella felicitÓ che forse meritano o quella rivincita che sotto sotto vorrebbero ottenere. Un esempio concreto lo danno il padre e la moglie di Iwao che si sono resi conto di amarsi, ma vivono un eterno status quo. Lei vorrebbe stare insieme all'uomo, che la respinge e l'allontana pi¨ per il rispetto dell'etichetta, che si deve tenere in societÓ, che per rispetto verso la moglie.

Imamura lascia che sia una donna, Haru Asano, il personaggio che prende la decisione di rincorrere la propria felicitÓ e trasformare la sua gretta vita in una migliore. ╚ l'unica che dopo anni di abusi e sottomissioni, trova (nell'uomo che ama) una via di fuga, quell'aria di libertÓ che avrebbe sempre voluto. Non solo rifiuta la vita che sta vivendo, ma in lei c'Ŕ anche la voglia di cambiarla concretamente.

Imamura racconta la tragicitÓ delle azioni del protagonista con lucido distacco, con impassibilitÓ, senza dare giudizi o schierarsi; il regista descrive un quadro realistico di una societÓ ancorata alle proprie tradizioni e mostra degli individui sviliti, che tentano di deviare la corrente, deviando se stessi. In comune tutti hanno una sfrenata voglia di vivere, col desiderio di uscire dalla melma in cui sono nati.

Altra peculiaritÓ che qui trova riscontro Ŕ l'appagamento dei sensi. Iwao, ovunque vada, cerca e ottiene l'unione carnale, vissuta con impeto e fame atavica. Imamura delinea questo aspetto come se i suoi personaggi fossero in perenne digiuno e quello che ottengono non basta a saziarli.

"La vendetta Ŕ mia" Ŕ un film amaro, malinconico, con un'atmosfera fredda. Il maestro Imamura tratteggia la profonditÓ dei suoi perdenti, lasciando lo spettatore sorpreso e affascinato. Si nota una capacitÓ straordinaria nel decentrare il dramma, che Ŕ sempre in agguato dietro l'angolo; arriva all'improvviso e in diverse occasioni, senza per˛ farlo diventare il nucleo del racconto, rappresentato dai suoi antieroi. ╚ un film che merita pi¨ di un semplice sguardo.

Questa piccola perla cinematografica Ŕ distribuita in Italia in DVD dalla Rarovideo, una delle poche che si interessa attivamente al recupero di grandi film del passato rimasti in ombra, e non solo, provenienti da tutto il mondo.

Commenta la recensione di LA VENDETTA E' MIA sul forum

Condividi su Facebook Condividi recensione su Facebook


Recensione a cura di Francesca Caruso - aggiornata al 16/02/2011 15.08.00

Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell'autore e non necessariamente rappresenta Filmscoop.it

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

1899 - stagione 1acqua alle cordeacqua e aniceaiuto! e' natale!amsterdamanataranche ioannie ernaux - i miei anni super 8avatar - la via dell'acquababylon (2022)belle & sebastien - next generationbigger than us - un mondo insiemeblack adamblack panther: wakanda forever
 R
blondeboiling point - il disastro e' servitobones and allboris - stagione 4brosc'era una volta in italia - giacarta sta arrivandocharlotte m.: il film - flamingo partychiaraclose (2022)coldplay: music of the spheres - live broadcast from buenos airesconfess fletchcut! zombi contro zombidampyrdiabolik - ginko all'attacco!emancipation - oltre la liberta'eoernest e celestine - l'avventura delle 7 notefairytale - una fiabafallforever young (2022)fortuna grandaglass onion - knives outgli occhi del diavologodland - nella terra di diograzie ragazziguardiani della galassia: holiday specialhellholei migliori giornii racconti della domenicail corsetto dell'imperatriceil gatto con gli stivali 2 - l'ultimo desiderioil grande giornoil mio amico massimoil mio nome e' vendettail mio vicino adolfil piacere e' tutto mioil principe di romail prodigioil ritorno (2022)il talento di mr. crocodileimprovvisamente nataleincroci sentimentaliio sono l'abissoio vivo altrove!ipersonniala californiala fata combinaguaila ligne - la linea invisibilela prima regolala signora harris va a parigila stranezzala timidezza delle chiomeladri di natalele otto montagnele vele scarlatteleaveliam gallagher: knebworth 22l'innocente (2023)l'ispettore ottozampe e il mistero dei misteriliving (2022)lo schiaccianoci e il flauto magicol'ombra di caravaggiol'uomo sulla stradam3ganma nuitma tu, mi vuoi bene?maria e l'amoremasquerade - ladri d'amoreme contro te: il film - missione giunglamiracle - storia di destini incrociatimonicamunch - amori, fantasmi e donne vampironannynapoli magicanatale a tutti i costinel nostro cielo un rombo di tuononessuno deve saperenezouh - il buco nel cieloniente di nuovo sul fronte occidentale (2022)notte fantasmaone piece film redorlando (2022)perfetta illusionepinocchio di guillermo del toropiovepoker faceprincess (2022)questa notte parlami dell'africaragazzacciorapiniamo il duceritratto di reginariunione di famiglia - non sposate le mie figlie 3saint omersanta luciascare package ii: rad chad's revengesi', chef! - la brigadespaccaossastoria di un uomo d'azionestrange world - un mondo misteriosotango con putinthe christmas showthe fabelmansthe fearwaythe good nursethe great busterthe land of dreamsthe leechthe mean onethe menuthe pale blue eye - i delitti di west pointthe woman kingtori e lokitatre di troppotriangle of sadnessun anno, una notteun bel mattinoun vizio di famigliauna mamma contro g. w. bushuna notte violenta e silenziosauna voce fuori dal corovicini di casawar - la guerra desideratawhitney - una voce diventata leggendayakari: un viaggio spettacolare

1036557 commenti su 48774 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

APACHE (1972)COME PER DISINCANTO - E VISSERO INFELICI E SCONTENTICONFESSION OF PAIN - L'OMBRA DEL PASSATODABBE (DAB6E)DABBE 7DUE PEZZI DI PANEFREEZEGHOSTS OF AMITYVILLEHOUSE REDISTANT DEATHL'ULTIMO CHEYENNENUTCRACKER MASSACRESICKSOGGETTI PROIBITITERROR TRAIN (2022)TERROR TRAIN 2THE HARBINGER (2022)TRE GIORNI E UNA VITATREASURE ISLAND (1989)

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net