Recensione la natura ambigua dell'amore regia di Denys Arcand Canada 1994
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

Recensione la natura ambigua dell'amore (1994)

Voto Visitatori:   7,00 / 10 (9 voti)7,00Grafico
Voto Recensore:   6,00 / 10  6,00
Dimensione testo: caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

locandina del film LA NATURA AMBIGUA DELL'AMORE

Immagine tratta dal film LA NATURA AMBIGUA DELL'AMORE

Immagine tratta dal film LA NATURA AMBIGUA DELL'AMORE

Immagine tratta dal film LA NATURA AMBIGUA DELL'AMORE

Immagine tratta dal film LA NATURA AMBIGUA DELL'AMORE

Immagine tratta dal film LA NATURA AMBIGUA DELL'AMORE
 

Film del 1993 in lingua inglese (prima volta per il regista franco- canadese Denys Arcand), "La natura ambigua dell'amore" è tratto da una piéce teatrale di Brad Fraser, connazionale di Arcand: "Unidentified Human Remains and the True Nature of Love".
Di teatrale il film conserva la divisione in scene ed atti che vedono agire non più di tre personaggi per volta e la predominanza della parola sull'azione più tipicamente cinematografica, anche se la verbosità dei personaggi e la demarcazione netta delle varie sequenze si ritrovano spesso nella cinematografia di Arcand (si veda ad esempio "Il declino dell'impero americano").

Siamo a Montreal nei primi anni Novanta; il clima è cupo e inospitale quale potrebbe essere quello di una metropoli del Nord America. I protagonisti, giovani intorno ai trenta anni, portano tutti dentro una galleria di insoddisfazioni e ambiguità, tutti alla ricerca insensata di qualcosa, incapaci di vedere positivamente quello che effettivamente hanno.
C'è la prostituta d'alto bordo dal viso d'angelo, paradossalmente la persona più equilibrata del gruppo, sacerdotessa di riti a base di sesso e perversioni; c'è l'ex attore in bilico tra due diverse identità sessuali; c'è la maestrina lesbica innamorata e respinta; c'è l'adolescente inquieto.
Tutti questi personaggi mostrano la loro doppia natura, muovendosi in una città che inghiotte le loro aspirazioni per renderli anonime pedine; sono incapaci di cogliere il bello e sono prigionieri di un male voluto in parte da essi stessi.

Retto da una girandola di esterni e da dialoghi sapidi e veloci, il film soffre un po' per l'eccessiva lunghezza che a tratti lo rende noioso.
Eternamente in bilico tra dramma e commedia, la storia è costruita come un puzzle, con le varie sequenze in cui gli attori si ritrovano in gruppetti limitati mentre sullo sfondo si porta avanti una storia parallela, quella del serial killer di ragazze di misera estrazione sociale che finisce col coinvolgere in primo piano quasi tutti i personaggi principali.
Spiccano su tutti la figura di Benita, la dama della notte con facoltà medianiche, e quella del protagonista maschile David, il maudit cinico e ironico quanto basta.

Scopo del regista: mostrare al suo pubblico la decadenza morale del Nord America, facendo di Montreal il covo di perversioni di ogni tipo: l'ironia che lo accompagna in tutti i suoi lavori lo porta però ad uno sconcertante lieto fine aperto che stranamente lascia gli spettatori insoddisfatti, dopo aver tribolato per quasi due ore dietro ai problemi esistenziali di ciascuno dei suoi personaggi.
Pur essendo un passo indietro rispetto al precedente "Il declino dell'impero americano", "La natura ambigua dell'amore" rimane comunque un film da vedere soprattutto per gli estimatori di Arcand.

Commenta la recensione di LA NATURA AMBIGUA DELL'AMORE sul forum

Condividi su Facebook Condividi recensione su Facebook


Recensione a cura di peucezia - aggiornata al 05/09/2008

Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell'autore e non necessariamente rappresenta Filmscoop.it

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

a quiet place iia riveder le stelleafter midnight (2019)alice e il sindacoalla mia piccola samaantebellumantlersbad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinnbombshell - la voce dello scandalobunuel - nel labirinto delle tartarughecambio tutto!candymancaterinacats (2019)cattive acquecercando valentina - il mondo di guido crepaxcharlie's angels (2019)criminali come noida 5 bloods - come fratellidoll housedoppio sospettodreamkatchereasy living - la vita facileera mio figliofabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofamosafantasy islandgamberetti per tuttighostbusters: legacygli anni piu' belligretel e hanselgreyhound: il nemico invisibileil lago delle oche selvaticheil meglio deve ancora venireil principe dimenticatoil re di staten islandil richiamo della foresta (2020)impressionisti segretiin the trap - nella trappolala gomera - l'isola dei fischila mia banda suona il popla partita (2020)la sfida delle moglila vita nascosta - hidden lifel'agnellol'anno che verràl'apprendistatol'hotel degli amori smarritilontano lontanolourdes (2019)lunar cityl'uomo invisibile (2020)marianne e leonard. parole d'amoremarie curie
 HOT R
memorie di un assassinomorbiusnel nome della terranon si scherza col fuocoonward - oltre la magiaoutbackpicciridda - con i piedi nella sabbiaqua la zampa 2 - un amico e' per semprequeen & slimrun sweetheart runsaint maudshow me the picture: the story of jim marshallsola al mio matrimoniosonic - il filmsono innamorato di pippa baccaspiral - l'eredita' di sawstar lightstay stillthe boy - la maledizione di brahmsthe gentlementhe grudge (2020)the new mutantsthe old guardthe other lambthey shall not grow oldun figlio di nome erasmusun lungo viaggio nella notteuna intima convinzionevivariumvolevo nascondermivulnerabiliwaves

1007217 commenti su 43880 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net