suburra - la serie - stagione 1 regia di Michele Placido, Andrea Molaioli, Giuseppe Capotondi Italia 2017
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

Serie TVsuburra - la serie - stagione 1 (2017)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film SUBURRA - LA SERIE - STAGIONE 1

Titolo Originale: SUBURRA - LA SERIE - SEASON 1

RegiaMichele Placido, Andrea Molaioli, Giuseppe Capotondi

InterpretiAlessandro Borghi, Giacomo Ferrara, Eduardo Valdarnini, Claudia Gerini, Filippo Nigro, Francesco Acquaroli, Gerasimos Skiadaresis

Durata: h 0.48
NazionalitàItalia 2017
Generedrammatico
Stagioni: 2
Prima TV nell'Ottobre 2017

•  Altri film di Michele Placido
•  Altri film di Andrea Molaioli
•  Altri film di Giuseppe Capotondi

Trama del film Suburra - la serie - stagione 1

Prequel dell'omonimo film del 2015, la serie segue le vicende di alcuni personaggi tra politici, criminali e persone comuni, che rimangono coinvolti negli affari malavitosi della città di Roma.

Film collegati a SUBURRA - LA SERIE - STAGIONE 1

 •  SUBURRA - LA SERIE - STAGIONE 2, 2019

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,64 / 10 (11 voti)7,64Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Suburra - la serie - stagione 1, 11 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gabe 182  @  29/04/2020 22:28:42
   8 / 10
Grandissima la prima stagione di Suburra, molto convincente.
Diciamolo subito: il fatto di arrivare dopo le serie di Romanzo Criminale e Gomorra non è un vantaggio per Suburra, perché il contesto della malavita romana è stato già visto e perché, anche per contemporaneità, molte scene e dialoghi sono impostati come quelli dei cugini partenopei, senza però avere la stessa forza della scrittura e della messa in scena di Gomorra.
Il lato oscuro della Capitale raccontato dalla prima serie originale italiana distribuita da Netflix, un mondo sotterraneo dove il destino di tre ragazzi romani si mischia con il potere politico, criminale ed ecclesiastico che sorge tra le due sponde del Tevere.
La prima stagione della serie, diretta da Michele Placido, Andrea Molaioli ("La ragazza del lago") e Giuseppe Capotondi ("La doppia ora") si apre con un'orgia bagnata nella droga che ricorda l'episodio del film omonimo dell'onorevole Malgradi. Nonostante queste premesse, "Suburra" si allontanerà precocemente dalla potente visionarietà del film di Sollima, preferendo una sceneggiatura più serrata e dialoghi convenzionali, senza molti strappi, secondo il tipico linguaggio di una serie di impianto più mainstream. La costruzione televisiva racchiude ogni episodio dentro le ventiquattrore, aprendosi con la scena che chiuderà la giornata e assegnando così un'unità temporale molto raccolta, ma efficace e densa, che tiene il ritmo senza sbavature.
Gli episodi cercano di sfruttare al massimo l'attualità: se è vero che il romanzo di De Cataldo-Bonini anticipava le inchieste di Mafia Capitale e il cosiddetto "mondo di mezzo", Suburra racconta le dimissioni del sindaco, con un riferimento nemmeno troppo velato alla vicenda Marino, nonché gli scandali che hanno toccato il Vaticano.
Gli attori mi sono piaciuti molto, a tenere le fila del destino di tutto il reame del possibile è ancora l'ombra della cupola che ha il nome del Samurai, interpretato da Francesco Acquaro, molto convincete nella parte, migliore rispetto a Claudio Amendola nella parte del Samurai nel film.
Filippo Nigro convince molto nella parte del potere politico della serie, probabilmente il migliore per interpretazione della prima stagione. Borghi, Ferrara e Adamo Dionisi erano già presenti del film è qui convincono come nel film, soprattutto Borghi, come attore mi piace un sacco. Poco attivo e coinvolgente l'attore Eduardo Valdarnini nella parte di Lele, forse è anche il personaggio meno approfondito. Il sesso femminile convince molto, soprattutto Barbara Chichiarelli nei panni di Livia, a mio avviso una delle migliori interpretazioni della prima stagione.
Suburra è una storia di disagio e malavita, questa prima stagione mi ha convinto, vedremo come sarà la seconda.

Invia una mail all'autore del commento Andre82  @  02/11/2019 13:02:37
   6½ / 10
Discreta serie tv che dà il meglio nelle prime puntate, poi subentra qualche forzatura che fa scendere di mezzo punto il mio giudizio, che resta comunque positivo. Tanto per dare un riferimento, del genere di "Romanzo criminale", seppur molto diversa. Tra gli attori spicca Alessandro Borghi.

the saint  @  27/06/2019 17:09:54
   7½ / 10
sicuramente da vedere!

Aureliano, Spadì e Lele sono personaggi a cui il pubblico si affeziona.

Non arrivano ai livelli di bravura degli attori di Romanzo Criminale, ma non ci può lamentare davanti ad una serie del genere.

Anche la trama non è affatto male e ci cattura puntata dopo puntata.

werther  @  20/05/2019 21:34:22
   7½ / 10
Serie che racconta le dinamiche della politica romana nello specifico, attraverso le vicende di tre personaggi che si vanno a incastrare tra loro. Una bella serie che prende dall'inizio alla fine mantenendo sempre alto il desiderio di vedere puntata dopo puntata.

maxi82  @  02/05/2019 22:05:24
   7 / 10
Una buona serie TV, al di sotto di gomorra rimanendo nel genere italiano, ma chi più chi meno interpretano bene i propri ruoli...e ora daje Co la seconda

Gruppo COLLABORATORI SENIOR foxycleo  @  13/02/2019 16:24:10
   7 / 10
Serie interessante, che deve molto alla buona caraterrizazione dei personaggi.
Buona risoluzione narrativa degli intrecci.
Manca quella ternsione palpabile di Gomorra.
Aspetto la seconda stagione.

wicker  @  27/10/2018 19:16:24
   7 / 10
Leggermente sotto Romanzo criminale e Gomorra per caratterizzazzione e spessore dei personaggi , per sceneggiatura , meno coinvolgente e un pò volitiva, per fotografia , un pò anonima e poco evocativa .
Ma resta comunque un ottimo prodotto ,coinvolgente e attuale . Ottimo Borghi su tutti

peppe87  @  14/04/2018 20:11:14
   8½ / 10
romanzo criminale resta inarrivabile ma questa è una seriona, meno violenza che in gomorra, piu giochi di potere, Borghi da oscar l'hanno gia detto ?

Invia una mail all'autore del commento Tempesta  @  24/03/2018 19:44:46
   10 / 10
Sarà che sono Romano ma questa serie mi fa accopponare la pelle .
Daye con la seconda stagione .

Aztek  @  17/02/2018 20:06:52
   7½ / 10
Probabilmente non siamo ai livelli di Gomorra (se proprio vogliamo paragonare due prodotti italiani più o meno simili), ma è una serie tv ben fatta e interpretata in maniera eccelsa. Grandissima esecuzione di Alessandro Borghi.
Da vedere

VincVega  @  08/02/2018 19:14:20
   7½ / 10
"Suburra - La Serie" è un ottimo esempio di intrattenimento televisivo. Un noir che amplia la veduta del film di Stefano Sollima, cambiando vari personaggi e mantenendone altri, approfondendo le caratterizzazioni e tenendo sempre alta l'attenzione, anche grazie al gran ritmo. Gli intrecci narrativi funzionano abbastanza bene, anche se con alcune forzature, venendo a convergere soprattutto nella seconda parte, periodo in cui la serie da il meglio. Quello che manca, a mio avviso, è quella cupa atmosfera che si respirava nel film, con la pioggia che scendeva ininterrottamente, segno che non c'era scampo per nessuno. Per non parlare delle musiche, qua secondarie e poco presenti, nel film quelle degli M83, che lo rendevano ancor più speciale. Bisognerà vedere se questa prima stagione sarà tipo un prologo (o prequel) alla seconda serie e se ci saranno questi elementi. Le potenzialità ci sono.
Si sente la mancanza di Sollima, non solo nell'atmosfera, ma anche nella direzione degli attori. Alessandro Borghi, bravissimo attore, tra i migliori, riprende il ruolo di Aureliano Adami, futuro "Numero 8". Giacomo Ferrara (che avevo apprezzato ne "Il Permesso" di Amendola) nella parte di Spadino, è indubbiamente un bravo interprete, però la sua prestazione vive di alti e bassi (qualche gigioneggiamento di troppo). L'altro protagonista, nella parte del cazzotto, figlio del poliziotto (tra l'altro ho notato dopo qualche puntata, che potrebbe essere tipo una modifica del personaggio interpretato nel film da Elio Germano, lui si un grande attore), assolutamente il peggiore in campo, attore da soap-opera. Gli altri comprimari, senza infamia senza lode (con le eccezioni degli attori che interpretano Mandredi, il capo clan degli Analcleti e Livia, sorella di Aureliano, veramente molto bravi e nati per i loro ruoli). La Gerini, invece, in calo dopo le ultime convincenti prestazioni. Acquaroli nei panni di "Samurai" perde il confronto con Amendola, il quale avrebbe potuto dare molto alla serie.
Per fare un paragone ad una serie simile come "Gomorra", "Suburra" perde il confronto in climax, atmosfera, regia, fotografia, interpretazioni, realismo. Però "Suburra" ha sicuramente dei pregi, tipo l'empatia che si prova per il personaggio di Aureliano e in parte per Spadino (in "Gomorra" non si può avere empatia per i personaggi); per non parlare dei rapporti che si creano e le loro caratterizzazioni, forse anche superiori a "Gomorra". E l'ambientazione romana ha sempre quel suo fascino immortale, che Napoli per quanto bella, a mio avviso, non ha. Per quanto "Goomorra" sia obiettivamente superiore in molte cose, personalmente non ho la smania di vedere la terza stagione. Invece per "Suburra", sono già pronto per la seconda.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico


1008435 commenti su 44050 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net