zack snyder's justice league regia di Zack Snyder USA 2021
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

zack snyder's justice league (2021)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film ZACK SNYDER'S JUSTICE LEAGUE

Titolo Originale: ZACK SNYDER'S JUSTICE LEAGUE

RegiaZack Snyder

InterpretiGal Gadot, Henry Cavill, Ben Affleck, Joe Manganiello, Jesse Eisenberg, Amy Adams, Amber Heard, Connie Nielsen, Jason Momoa, Diane Lane, Robin Wright, Ezra Miller, Jared Leto

Durata: h 4.02
NazionalitàUSA 2021
Genereazione
Al cinema nel Marzo 2021

•  Altri film di Zack Snyder

Trama del film Zack snyder's justice league

Determinato ad assicurarsi che il sacrificio finale di Superman non sia stato vano, Bruce Wayne unisce le forze con Diana Prince con lo scopo di reclutare una squadra di metaumani, al fine di proteggere il mondo da un minaccia imminente di proporzioni catastrofiche. Il compito si rivela pi¨ difficile di quanto Bruce immaginasse, poichÚ ogni componente deve affrontare i demoni del proprio passato, per trascendere da ci˛ che li ha bloccati, permettendo loro di unirsi e formare finalmente una lega di eroi senza precedenti. Finalmente insieme, Batman, Wonder Woman, Aquaman, Cyborg e Flash potrebbero essere in ritardo per salvare il pianeta da Steppenwolf, DeSaad e Darkseid e dalle loro terribili intenzioni.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,90 / 10 (20 voti)6,90Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Zack snyder's justice league, 20 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

EddieVedder70  @  12/04/2021 22:32:11
   8 / 10
Ed ecco la sorpresa. In mezzo a tante pellicole minimali, serie, di denuncia, molto poco hollywoodiane (ad eccezione forse "dei Chicago 7"), ecco un prodotto che può funzionare anche oltre alla serata degli Oscar in un mondo di non solo cinefili.
Film originale, capace di cambiare rotta, registro e stile, quindi capace di "pelle più volte; anche con coraggio. Il tema è delicato e attualissimo, e la messa in scena non è per niente banale, anzi; eppure si ha, fin da subito, la sensazione di trovarci davanti ad una sceneggiatura intrigante e abbordabile da tutti (un po' come la sua protagonista). Lei la eccellente, anche se non mi è mai stata simpatica, C. Mulligan si ritaglia un ruolo "cult" non facile da sostenere, conservando la credibilità in ogni scena (anche quelle apparentemente grottesche o forzate). Si spinge sull'acceleratore e qualche coincidenza "estrema" può far storcere il naso, ma se questo è il risultato finale, beato il cinema che sa raccontare e intrattenere (e stupire) come questo "Promising Young Woman".

2 risposte al commento
Ultima risposta 13/04/2021 12.36.52
Visualizza / Rispondi al commento
Scuderia2  @  10/04/2021 07:54:55
   4 / 10
4 hours of Snyder che elenca cose

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  07/04/2021 11:02:28
   6½ / 10
Esperimento abbastanza curioso ed interessante. La lunghezza pachidermica del film in fondo non si sente granchè, tanto che tutto sommato è abbastanza scorrevole nella narrazione. Ho notato in tutta questa operazione una certa commistione fra il cinema e la serialità televisiva. La suddivisione in capitoli di questo film fa pensare proprio a questo a questo: come vedere una miniserie televisiva tutta insieme. Indubbiamente ci guadagnano i personaggi, più approfonditi ed un approccio molto più serioso e cupo dato da Snyder a tutta l'opera. Non mi è dispiaciuto e non mi sorprenderebbe un seguito, non tanto per la saga in sè ma altri tipi di soggetti. Cioè un esperimento che non rimanga una cosa a sè stante.

LucaT  @  05/04/2021 22:57:20
   4½ / 10
parere puramente personale
come film nel suo riadattamento di persè non mi è dispiaciuto
le migliorie ci sono anche se risultano discutibili
oltre che nella grafica sopratutto nella storia
con una migliore trama e andamento
e decisamente una migliore realizzazione della storia e dello scontro finale
rivisitati a dovere con aggiunte di spessore
e un lavoro di -taglia e cuci- decisamente presente
ma tre cose principalmente non mi sono state assolutamente gradite
-alcune -allungaggini e scene poetico malinconiche- con il relativo soundtrack
-la pessima e orripilante forzatura del 4.3
e non me ne frega proprio del -perchè tecnico-
un film del genere ridotto al 4.3 fa letteralmente ca**re stop.
-in spoiler

un vero peccato

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo STAFF, Moderatore Jellybelly  @  01/04/2021 16:32:19
   1 / 10
Non so veramente da dove cominciare. Seguirà recensione approfondita.

3 risposte al commento
Ultima risposta 02/04/2021 20.48.43
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento Suskis  @  31/03/2021 23:01:09
   7½ / 10
Dopo anni finalmente Zack Snyder ha avuto la sua rivincita: il film che aveva immaginato (ed a cui aveva interrotto la lavorazione per la disgrazia famigliare) è finalmente arrivato. Rispetto alla versione di Whedon (chiamato last minute a salvare la situazione) questo è praticamente un altro film. E decisamente molto migliore. Whedon aveva stravolto l'intero spirito del film, trasformandolo in un Marvel movie, con tante battutacce e quasi nulla dell'atmosfera cupa che ha sempre permeato i film della DC. Lungo ben 4 ore, il film è diviso apertamente in episodi (e penso che sarebbe stato meglio vederlo come miniserie) ma, per motivi legali, è stato lasciato intero. Fila via ugualmente bene e, finalmente, restituisce il giusto spazio a tutti i personaggi ed aggiunge anche il vero cattivo alla storia. Gli effetti speciali sono notevoli e l'intrattenimento non manca. Penso però che tante scene si dilunghino un po'troppo (le amazzoni hanno più scene che nei film di Wonder Woman) e, soprattutto, l'ultima mezzora, incollata a spregio da Snyder per mostrare il suo progetto futuro ormai impossibile, se la potevano risparmiare. In 3 ore ci poteva stare tutto.

kastalya  @  27/03/2021 23:39:19
   8½ / 10
PhilX  @  27/03/2021 17:21:32
   10 / 10
Voto massimo per una sola ragione. Il regista aveva creato un film eccelso e piuttosto che sostituirlo andava rimandata la sua uscita. Il film è quello che dovrebbe essere un film di supereroi. Epico. Drammatico. Maestoso. Le differenze di vedono rispetto la versione uscita al cinema. Qui il regista lascia spazio ad ogni personaggio introdicendo, seppur brevemente, la loro storia e il loro profilo caratteriale e psicologico. La storia ha tutto connesso e legato. Stepenwolf è magnifico. La sua armatura è godimento per gli occhi e la profilatura del suo personaggio è ben affrontata (e non più un cattivo che vuole distruggere il pianeta per l'onta subita).
Adoro l'universo DC poichè ha delle possibilità infinite (il solo universo delle Lanterne potrebbe essere sviluppato per chissà quanti film) ma non sono schierato faziosamente. Ma non posso non sottolineare quanto preferisco questo genere di universo a quello Marvel degli ultimi anni. Target per 12enni, storie inverosimili, personaggi ormai stereotipati, buoni integerrimi e puri. Guerre incredibili senza mai nessun morto evidente o nessuna scena violenta degna di nota (ricordiamo il target principale del pubblico a cui è mirato), personaggi resi buffoni (Thor grasso!) o quasi dei cuccioloni (Hulk è stato vergognosamente declassato a macchietta e provate a leggere la saga di WWH per capire di cosa parlo). Per cui preferisco di gran lunga un film del genere. Hanno iniziato la campagna virale per far riprendere a Snyder le redini dell'Universo Cinematografico DC e la vedo dura anche se sostituendo solo il nuovo Batman il cast resterebbe immutato. Io ne sarei felice. Le 4 ore del film sono letteralmente volate e non sono per nulla pesanti. Forse uso eccessivo del rallenty ma in alcune scene è ben servito a rendere la differenza tra umani e supereroi ma molti erano anche nel film originale.
Per cui anche io sono a favore del tweet #RestoreTheSnyderVerse!

Gabrielendil  @  27/03/2021 01:08:49
   8½ / 10
Per me eccelso, quasi ai livelli di un film marvel finalmente, sperando che venga data la possibilità a Snyder di proseguire la saga. Francamente sarebbe da ottusi riprendere sulla falsariga della versione Whedon dati i pessimi risultati della post produzione curati dopo l'abbandono di Snyder.

Macs  @  25/03/2021 08:29:06
   6½ / 10
Sicruamente meglio del film andato in sala, per costruzione della storia e approfondimento di alcuni personaggi - fra tutti Cyborg. Tuttavia la sceneggiatura rimane sostanzialmente la stessa, i dialoghi sono talvolta troppo sbrigativi, gli effetti visivi non sono un granche' con un continuo e visibilissimo scollamento tra i personaggi umani e gli sfondi, tutti appiccicati in CGI. Le 4 ore non pesano, il film scorre bene ma rimangono i tanti difetti. Inteso come il primo episodio di una trilogia, questo film ha molto senso: finale aperto, molte storie lasciate in sospeso, e tanto materiale per possibili spin-off su personaggi principali (Cyborg, Flash) o anche secondari (Martian Manhunter, Deathstroke). Vedremo se ci saranno dei seguiti, a quanto pare Snyder ha poche chance di proseguire lo Snyderverse, e in fondo sarebbe un peccato non dargli questa opportunita'.

Garal  @  25/03/2021 01:10:42
   6½ / 10
Appena finito, visionato in due serate.

Dopo la storia lunga e travagliata, ecco infine questa versione estesa. E purtroppo, con tutta la sincera comprensione per il suo immane lutto, resto fermamente convinto che l'universo supereroistico "mainstream" Dc non è nelle corde di Zacck Snyder, non è il suo genere.
Ho adorato il suo Watchmen, per me l'unico vero cinecomic mai prodotto, l'unico veramente fedele al fumetto da cui è tratto con un cast generalmente perfetto, come i costumi e la colonna sonora.
E' chiaro che l'ambientazione di Watchmen era l'America degli anni 80 e lo stile del regista si è trovato in perfetta sintonia con i personaggi e la storia.

Ma qui si parla di Batman, di Superman....sono storie molto più classiche che devono prima di tutto "far sognare" nella loro essenza puramente supereroistica. Il supereroe classico è colui che, pur con le relative debolezze, ha qualcosa che un comune essere umano non potrà mai sperare di avere e dalla quale resta estasiato.
Tutto questo deve proiettarsi in ogni aspetto del film: dagli attori, ai costumi, alle musiche, alla storia ed alla psicologia dei personaggi.

L'approccio di Snyder è stato sbagliato fin dal principio, con Man of Steel, per poi proseguire in Batman V Superman ed infine questo. Tutti film che malgrado lo sforzo di far apparire i personaggi come divinità, non sono riusciti nell'intento. E questo perchè Snyder, poi coadiuvato da Terrio alla sceneggiatura, cerca di bilanciare l'aspetto "divino" con quello umano, dando però più importanza a quest'ultimo. In questo modo, con la sua personale visione, non riesce a rendere bene nè uno nè l'altro aspetto, lasciando una sensazione di freddezza, tale per cui il film si guarda solo per il puro intrattenimento ma senza emozioni veramente forti.

Paragonando questa Snyder Cut per esempio, a 300 ( altra sua creatura di puro intrattenimento) si può notare una differenza abissale. Laddove in 300 i dialoghi e i personaggi trasudavano tutto il testosterone dell'antica Sparta, qui sono rimasto senza alcuna emozione.
E questo, almeno per me, è causa di un cast non credibile, di una scrittura dei personaggi terribilmente deformata e di dialoghi orrendamente piatti.

Esempio cardine: Batman. Uno dei supereroi più solitari di sempre, un concentrato di logica e determinazione, qui affida ogni sua azione al "romanticismo" e all'istinto. E' lui il motore che porta la squadra a unirsi e trovare un motivo per combattere nei momenti difficili. In pratica un motivatore che si affida quasi totalmente ad un Alfred molto tecnologico.
Non esiste. Batman è l'organizzatore logistico, maniaco del controllo, ma non un leader che tiene unita la squadra ed incita a combattere. Quelli sono compiti che spettano a Wonder Woman e Superman per intenderci.

Ad eccezioe di Cyborg, la scrittura dei personaggi delle loro personalità e dei dialoghi è disastrosa. Almeno per quello che mi aspetto di vedere, da lettore di fumetti.

C'è poi il cast: sono opinioni personali per carità, ma secondo me il film perde molto anche per la ben poca incisività di QUASI TUTTI gli attori, poco appariscenti e meno ancora solenni nel porsi. (Salvo Dafoe, Heard e Fisher)
Quando ho visto il film, io non vedevo i supereroi. Vedevo Ben Affleck, Gal Gadot, Jason Momoa, Ezra Miller vestiti da supereroi. C'è una bella differenza, anche perchè tutti gli ordinari attori che ho citato, diciamocela tutta, recitano malissimo; non sono sulla frequenza giusta per quei ruoli...E non dirò nulla riguardo alla fedeltà estetica....

La colonna sonora non è niente di eccelso, francamente nel complesso la precedente di Elfman era decisamente meglio.
Sì, non ci sono le battutine alla Whedon, ma ci sono comunque dei momenti e dialoghi più distensivi che stonano non poco con la visione epico-drammatica che il film vorrebbe suggerirci.

Cosa funziona: Steppenwolf ed in generale i cattivi, sono la cosa migliore del film; funzionano BENONE e sono ben presentati. Steppenwolf è stato veramente ben realizzato in computer grafica, un lavoro fantastico. Rispetto al film del 2017 c'è inoltre molto più materiale, ma molto di più veramente....

Per cui, considerando le prime recensioni decisamente positive e l'entusiasmo che ammanta questa versione, sono rimasto generalmente deluso.
Sarei cauto a definirlo "epico" (Il Signore degli Anelli è epico) ma direi piuttosto "più epico" rispetto alla versione di Whedon.

Considerate le ben 4 ore, è sicuramente la migliore sotto quasi tutti gli aspetti (non la colonna sonora per me). Ma se andiamo al succo, ovvero alle emozioni che sa dare, non è nulla di diverso da ciò che Snyder ha fatto a partire da L'uomo d'acciaio in poi....

DankoCardi  @  24/03/2021 10:00:12
   8 / 10
Snyder si avvicina a realizzare la versione cinecomics de "I dieci comandamenti". Per apprezzarlo a pieno occorrerebbe dimenticare la versione precedente (che, per quanto vedibile, si notava che aveva degli enormi buchi e che le mancava ben più di qualcosa), dato che questo film non è una semplice edizione estesa ma rimaneggia la storia fin quasi a riscriverla in maniera radicale. Il giusto spazio viene dato ad ogni singolo protagonista con approfondimento -quasi si trattassi di un piccolo film a parte- di ogni personaggio che rende più viva, comprensibile ed umana questa Lega; soprattutto viene ben spiegato, e di conseguenza "migliorato", il personaggio di Cyborg, che prima era relegato a poco più che comparsa, e viene resa più sopportabile l'idiozia di Flash (non mi spiego il motivo per cui abbiano dovuto rovinare uno dei miei personaggi preferiti rappresentando Barry Allen come un cretinetto). Stesso miglioramento subisce anche il personaggio del cattivo Steppenwolf e pure Jeremy Irons risulta meno sprecato nel ruolo di Alfred; tutto ciò porta ovviamente una maggiore drammaticità della storia con trasformazione di un cinecomic scanzonato come era prima in una pellicola decisamente seria la cui visione si fà più di nicchia. Il tono drammatico e grave si denota di più nella parte finale: laddove il precedente finiva a tarallucci e vino qui abbiamo un epilogo tipo: "...e quando pensi che sia finita...è proprio allora che comincia la salita" (A. Venditti). Tanto che si apre l'inquietante scenario che spiega lo strano sogno premonitori di Bruce Wayne in Batman Vs. Superman e che nella precedente versione era rimasto del tutto una incomprensibile lettera morta. Anche l'idea di suddividerlo in capitoli rende maggiormente l'idea di kolossal. Certo...quattro ore di film fracassone (perchè in fine dei conti non dobbiamo dimenticarci che si tratta di questo) sono una bella mazzata - io me lo sono visto in due serate - ma non ci sono momenti di noia o di inutili allungamenti di brodo, anzi corre bene ed alla fine verrebbe quasi voglia di vederne di più...ho detto "quasi"! Insomma un film che il voto alto te lo strappa letteralmente di mano; una visione che comunque non va presa alla leggera perchè non è solo una pellicola ma una immersione nel mondo della Lega della Giustizia e nell'universo DC.
Nota personale (di quelle che non ve ne frega un kakkio): Più che Justice League io preferirei chiamarli "I Superamici" come nei cartoni animati di Hanna e Barbera a loro dedicati che vedevo da piccolo.

marcogiannelli  @  23/03/2021 20:49:32
   7 / 10
Ovvio che Snyder volesse mostrare al mondo una creatura che nulla ha che spartire con quella andata in sala. Siamo di fronte ad un'opera più epica e coerente, con dei personaggi che hanno un senso.
Soprattutto Cyborg ha un legame con una delle scatole e una backstory molto più approfondita.
Certo, poteva comunque essere tagliato di un'oretta, tra sottotrame inutili (vd. Martian Manhunter da Martha), a super slowmo continui. Cioè capisco che volesse farci vedere la sua idea originale, ma già solo il fatto che quella che in un film qualunque sarebbe stata la scena post credit qui occupi mezz'ora abbondante, senza aggiungere nulla al film, ma dando solo prospettive future che boh, fa capire tanto.
Siamo dunque di fronte ad un sistema simil primo Avengers, con il cattivone (Darkseid è paro paro Thanos) che infatti manda un suo sottoposto sulla Terra per conto suo.
Permangono dei problemi enormi, come l'incapacità di Snyder di non avere una regia e una fotografia patinatissima, una CGI sparatissima su sfondi iper dark, un formato (4:3) forse non adatto. Ma anche a livello di storyline, come ad esempio il ritorno di Superman, l'introduzione dei vari Deathstroke, Joker, Luthor, Manhunter tanto per.
Quantomeno ce se diverte.

VincVega  @  23/03/2021 20:41:58
   6½ / 10
Premetto di non aver visto il "Justice League" del 2017 e non posso fare paragoni tra i due film, ma non mi ispirava proprio, il solito "Blockbusterone" un po' per tutti e quei film li ritengo una perdita di tempo. Invece lo "Snyder's Cut" è (probabilmente) meno imbrigliato dalle maglie produttive e piuttosto libero di mostrare la visione del regista, lo dimostrano le 4 ore di durata e la violenza (un po') più esplicita. Snyder non è che lo ritenga un maestro (tutt'altro), però ha un proprio stile (soprattutto visivo) e ha il merito di aver portato sul grande schermo uno dei migliori cinecomic, ovvero "Watchmen" (gran film e fumetto capolavoro).

Questo "Snyder Cut" ha grande intrattenimento ed effetti speciali, personaggi ben delineati (era il minimo con 4 ore di tempo), ma è un giocattolone che non fa parte delle mie corde. Non ci sono difetti evidenti, ma nemmeno grossi pregi, a parte l'intrattenimento, ma era doveroso. In generale questo "Justice League" non mi ha lasciato molto.

Ecco, quello che ho apprezzato di più sono gli ultimi 10 minuti con

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER Una parte apocalittica, cupa, con poche speranze. Se facessero un film su questa linea penso lo amerei.

Comunque questi personaggi con superpoteri (sia buoni che cattivi) non li apprezzo particolarmente, sembrano indistruttibili, ho sempre preferito quelli ancorati alla realtà tipo Batman, ma l'"Uomo Pipistrello" in questo film è uno dei pochi con queste caratteristiche ed il suo utilizzo non mi ha convinto totalmente (rimane piuttosto in ombra). Ma perchè prima di fare "Justice League" non hanno prima fatto un film su Batman, per caratterizzarlo al meglio e inserire anche i vari Joker, Deathstroke, etc?

Kyo_Kusanagi  @  23/03/2021 17:50:35
   7 / 10
Credo che adesso Whedon sia tipo su Kripton per sfuggire a i suoi detrattori dopo l'uscita del film; Film che restituisce il valore e la visione originale di chi l'aveva pensata, e credo che adesso Snyder stia lì a gongolarsi soddisfatto del lavoro fatto ed è un peccato che la sua esperienza e apporto al mondo DC si chiuda adesso ,sopratutto per le premesse interessanti che il film apre e le molteplici situazioni da esplorare che forse non vedremo mai. La pellicola montata in 4:3 (scelta che non riesco a capire) e che dura 4 ore.4 ore però che non si fanno sentire un pò perchè è stato furbamente diviso in capitoli e un pò perchè ha un ritmo sostenuto e c'è sempre qualcosa di interessante da raccontare. Restituito il giusto spessore a tutti i personaggi,sopratutto a quelli introdotti nel film : Cyborg e Flash,possiamo apprezzare la nuova caratterizzazione del villain e il tono più cupo creato da Snyder. Sebbene anche la versione di Whedon tutto sommato non era malaccio e sapeva intrattenere questa sicuramente è raccontata meglio e vince a mani basse.

Strix  @  22/03/2021 20:21:36
   8 / 10
Nel 2017 uscii dalla sala pensando "ne avrei voluto di più, questo film mi è saputo del poco e del niente".
L'altro ieri ho chiuso il player di NowTv pensando: ne avrei voluto ancora, sono sazio ma voglio vedere ancora altre scene cazzute.

In pratica la versione di Whedon è un trailer di questa, cioè l'unica vera versione che un sano di mente vorrebbe tenere in continuazione.

Questa però, oltre che più lunga, è anche fatta meglio come azione, cgi, approfondimento personaggi, storia in generale.

Parliamo del fattore lunghezza: dura tanto perchè Snyder sapeva che probabilmente (ma spero di no) questa sarà la sua ultima opera a tema Snyderverse, e non avendo la pressione delle proiezioni e degli incassi (anzi, si pensava addirittura che il film sarebbe stato suddiviso in una miniserie) ci ha messo dentro tutta la roba che voleva.

A Whedon, al contrario, fu raccomandato di sintetizzare il più possibile, per ridurre il minutaggio del film e quindi permettersi più proiezioni giornaliere, sperando così di incassare di più: ciò ha sortito l'effetto opposto, rendendo il film più brutto tranciandolo di parti importantissime, riducendone l'epicità e rendendo tutto troppo sbrigativo perchè uno spettatore potesse affezionarsi ai character.

Il mio rimpianto è di aver visto la Snyder Cut conoscendo già la trama a grandi linee e quindi sapendo già cosa aspettarmi. Se solo non ci fosse stata la tragedia della figlia, Snyder avrebbe portato al cinema questo filmone, tagliato però delle parti più ridondanti, e sono certo che avrebbe convinto alla grande.

Il confronto tra Affleck e Leto era la cosa che più fortemente volevo da questo DCEU, l'ho avuto e sono soddisfatto.

Questi personaggi hanno del potenziale inesplorato, c'è ancora tanto da dire e da dimostrare, non voglio illudermi ma incrociamo le dita. La speranza è l'ultima a morire. E a chi dice che l'età degli eroi non ritornerà mai più, Batfleck risponde: "invece deve tornare".

jason13  @  22/03/2021 18:25:25
   8 / 10
Semplicemente bellissimo. Da non perdere, amanti e non...

GreatJohn96  @  22/03/2021 00:39:10
   6½ / 10
Mi accodo al voto dell'utente prima, in fondo non è tutta sta gran roba. Ciò che ne risulta è ovviamente una versione definitiva, ovviamente più rifinita rispetto a quella cinematografica del 2017, ma ciò che ne rimane è la stessa solfa, un film epico che ha molto fumo, ma davvero poco arrosto. Grandi pregi: il fatto che ad ogni personaggio sia stato dato il giusto spazio, tutti si amalgamano per bene con la storia e trasudano molta scrittura (tra tutti Flash, che nella versione standard era messo parecchio in secondo piano, qui viene approfondito a dovere e devo ammettere che non me lo aspettavo); il restyling di Steppenwolf rende giustizia allo spirito epico dato da Snyder alla pellicola, forse un po troppo esagerato, ma almeno ha un suo perchè, anche dal punto di vista del background, seppur minimo. Grande difetto: la durata complessiva non regge botta fino alla fine, molti momenti morti che non vengono ben mescolati con i momenti adrenalinici, che quando ci sono danno il meglio della pellicola, ma mi rendo conto servano per approfondire; Darkseid inserito troppo alla svelta, i suoi momenti inoltre non riescono ad essere epici o interessanti, in quanto non è un personaggio ancora approfondito o che abbia un mordente; il costume nero di Superman lo trovo disturbante, irritante ed insensato, soprattutto se visto vicino a Batman, praticamente entrambi neri, davvero un grande MEH questa scelta.

In fin dei conti, ciò che conta è lo sforzo di Snyder di aver fatto uscire la sua versione, cosa che sicuramente è servita non solo per gli spettatori insoddisfatti della precedente versione, ma ha anche lanciato un fenomeno inaspettato, che ha sicuramente segnato non solo quest'anno, ma anche gli anni a venire. Un plauso gli va fatto, per forza aggiungerei

biagio82  @  22/03/2021 00:31:46
   9 / 10
bisogna dirla tutta, altrimenti è inutile stare a recensire un film che potrebbe semplicemente sembrare ad un occhio distratto, una versione lunga di un film mediocre uscito qualche hanno fa, quindi sarò abbastanza lungo, perchè questo film è davvero tutto un altro film rispetto alla versione del 2017, ma andiamo con ordine.
quando nel 2017 uscì al cinema il justice league attribuito a snyder era chiaro a tutti che lo stile di snyder era stato annacquato all'inverosimile.
se l'uomo d'acciaio e batman v superman erano 2 ottimi prodotti (per i mie gusti) che superavano di molto la media dei cinefumetti odierni la mancanza di alcune tematiche e riferimenti all'arte per prediligere delle battute stupidotte e fuoriluogo avevano reso il film non un vero disastro (sempre per mio gusto) ma qualcosa che si confondeva con la massa e che non spiccava in niente.
non mi sorprese, sapevo che snyder aveva dovuto combattere con lo studio perchè il film precedente era percepito come troppo oscuro, lento e pessimista e quindi già a riprese quasi terminate spinsero per un cambio di rotta e che Snyder abbandonò la produzione per un lutto personale (la figlia Autumn si era tolta la vita dopo anni di lotta contro la depressione) la warner approfittò della situazione per modificare il film, facendolo rigirare in gran parte da Joss Whedon scontentando i fan e pure molti degli addetti ai lavori che ci avevano lavorato.
mentre il film stentava a decollare al box office su internet i fan continuavano a chiedere spiegazioni alla warner e a fargli almeno riconoscere che il film uscito in sala era più figlio di Whedon che non di snyder, e che quindi molte delle aspre critiche che il film stava ricevendo non erano da lanciare il Snyder, servì a poco, nonostante alcune personalità di spicco del film piano piano dimostravano mal contento e raccontassero come il film di Snyder fosse stato modificatotra cui Patrick Tatopoulos, il concept degigner, mostrando artworck di cose mancanti o Guillermo Grispo il coreografo dei combattimenti, che non vedendone uno di quelli pensati da lui chiese anche alla warner di rimuovere il suo nome dai titoli di coda.
in somma il film floppa clamorosamente, tra polemiche e indiscrezioni, fino a che un produttore pur di difendere le scelte sbagliate fatte si fece sfuggire che un primo girato del film di Snyder esisteva, che aveva scontentato tutti nei test scrining, e che l'apporto di Whedon aveva migliorato un film disastroso... da li in poi internet esplose! alcuni di quelli che avevano partecipato ai test scrining smentirono il produttore, raccontarono della presenza di personaggi e trame non presenti nel film che lo avrebbero migliorato sensibilmente i fan si riunirono nel movimento relasethesnydercut che attraverso una petizione prima un sito e varie inizative benefiche dopo cercarono in tutti i modi di convincere la warner a mostrare il girato di Snyder originale.
la situazione era complicata, la warner bloccò molti dei film in programma mentre i vertici cambiarono, il DC extended univers venne modificato nei piani cercando di discostarsi dalla cupezza di Snyder, mentre Snyder che si era preso del tempo per stare con la famiglia dopo il lutto abbandonò tutti i progetti in warner per migrare su netflix, dimostrando una crepa ormai non riparabile tra le due parti.
i fan non si arrendevano continuando a tempestare la warner di richieste, richieste instancabili, mentre i film DC venivano seppelliti da quelli della marvel al botteghino e l'unico a rivaleggiarci fosse stato aquaman, con il regista che dichiarò come veva chiesto aiuto a Snyder per realizzare il film contravvenendo alle ferree direttive della warner (di fatti il film ha molte cose in comune con la visione di Snyder del mondo DC) Affleck decise di abbandonare il suo batman, portndo ad un recast slegato dal DCEU e convincendo la warner a concentrarsi sui film singoli sembrava sempre di più che la snydercut fosse un UFO tra chi ne negava l'esistenza e chi diceva di averla vista, iniziarono pure a spuntare delle foto sfocate su internet ed a quel punto Snyder stesso che negli anni non aveva mai smesso di rispondere alle domande dei fan iniziò apubblicare degli scatti di quello che era il suo film a voler dimostrare che gli era stato strappato dalle mani qualcosa di prezioso, riuscendo a non far morire il movimento, ma anzi accrescendolo fino alla fine di novembre del 2019, quando l'ashtag ReleasetheSnyderCut venne rilanciato sui social a livello mondiale, con un evento coordinato dai fan a cui si unirono personaggi di spicco di hollywood, non solo collaboratori di Snyder come Affleck o la Gadot, ma anche da alcuni esponenti della marvel come James Guun o Dave Bautista, convincendo definitivamante la warner, non solo a rilasciare il film fatto così come era, ovvero con gli effetti speciali non completi, coi green screen sullo sfondo e senza musiche complete, ma addirittura completandolo.

dopo questo lunghissimo preambolo è arrivato il momento di parlare del film, ha meritato tutto questo sbattimento per vedere la versione del regista scevra dalle interferenze produttive? la risposta per me è un si convinto!
il film inizia con la morte di superman il cui ultimo urlo di dolore risveglia le reliquie che porteranno il cattivo sul nostro mondo, in una scena magnifica che da sola vale la visione.
tutto funziona nettamente meglio a livello di trama, nonostante i dettagli si moltiplichino esponenzialmente, i personaggi hanno tutti il loro spazio e riprendono una dimensione coerente e mai sacrificata, non sembrano macchiette ma vengono mostrati sia nei loro punti forti che nelle loro debolezze e nei loro tormenti, è facile affezionarsi ed empatizare con loro, anche steppenwolf il cattivo del film, finalmente mostra motivazioni che non sono il semplice "faccio questo perchè sono il cattivo" acquisendo una dimensione concreta e aumentandone anche il senso di pericolo che trasmette.
le battute funzionano e sono più dosate e il ritmo funziona dando il giusto crescendo fino alla parte finale dove ogni piccolo dettaglio mostrato esplode mostrandoci uno dei finali meglio strutturati degli ultimi anni in un cinefumetto e sebbene il senso di già visto dovuto al fatto che di base la storia sia quella vista nella versione del 2017 abbiamo la percezione di assistere ad un film diverso e migliore in tutto e per tutto, anche grazie ad alcune intuizioni visive davvero straordinarie, come gli ologrammi di cyborg, che diventano veri e propri scenari per i suoi flashback in cui può riprendere le sue vere senbianze o la lastra che diventa gli interlocutori con cui steppenwolf interagisce tramite le scatole madri che la cambiano e la animano in una sagoma che ributta lava.
il deising di steppenwolf è totalmente rinnovato e ne migliora la presenza scenica, così come la presenza scenica di darkside e tutta la sua corte lascia il segno diventando di prepotenza una delle immagini più iconiche del genere.
da notare poi come due personaggi sacrificatissimi nella versione precedente qui diventino non solo importantissimi ma il cuore stesso della squadra, flash, non più un fesso che inciampa in continuazione e cyborg, non più un semplice eletrodomestico ma una figura tragica capace di grandi e piccoli atti di solidarietà.
poi finalmente la visione del regista di questi personaggi emerge in tutta la sua magnificenza (so che tanti la chiamerebbero pomposità). per Snyder questi personaggi sono divinità moderne
AQUAMAN diventa un dio dei mari a cui intonare canti
BATMAN una leggenda metropolitana un concetto che vive quando è necessario, nel momento del bisogno,
CYBORG un vero dio dell'era digitale un "moderno prometeo" frankenteiano nella forma ma capace di modificare drasticamente le nostre vite tramite i computer da cui tutti oggi dipendiamo.
SUPERMAN il nostro salvatore, morto e risorto per noi
WONDERWOMAN la nostra stella guida, quella che ci spinge a tirare sempre fuori il nostro lato migliore, a lottare per ciò in cui crediamo, anche se a volte sembra impossibile
FLASH un dio del tempo, capace di riscrivere gli eventi.
non mancano poi i riferimenti al classicismo o vari sillogismi, apokolips, il pianeta da cui provengono darkside e steppenwolf nei fumetti DC è una pianeta che nelle intenzioni di chi lo ha inventato doveva essere l'inferno in versione fantascientifica e Snyder ci si butta a capofitto mostrandoci gli abitanti come veri e propri diavoli, steppenwolf soprattutto dotandolo di corna, le tre anime delle scatole madri richiamano le norne scandinave o le parche greche e quando queste scatole iniziano a sincronizzarsi assumono una forma che ricorda una raffigurazione della pietra filosofale, non a caso un oggetto capace di trasmutare e cambiare gli elementi.
ed il cambiamento ed il superamento dei lutti la vera chiave dei film, snyder mette l'accento sui lutti dei personaggi, ce li mostra spezzati, schiacciati dagli eventi di una vita non troppo gentile ed indulgente, ma non arresi, combattivi destinati a superare quei lutti rinascendo grazie alle proprie azioni e alla loro voglia di credere in futuro migliore soverchiando anche il destino scelto per noi dai demoni e trovando una catarsi nell'utilizzo delle loro capcità, per questo sono convinto che Snyder, nel dedicare il film alla figlia si identifichi con la storia che ha mostrato ai suoi fan, così come l'ultimo discorso del film assuma un ringraziamento ben più significativo della dedica in se..



Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

il film quindi è un'opera perfetta? ovviamente no, ha dei difetti, in primis la lunghezza eccessiva (ma la divisione a capitoli aiuta a frammentare la visione) poi la narrazione data la mole di eventi risulta molto (troppo) frammentata vengono lanciati elementi che vengono ripresi troppo dopo (come l'identikit del parademone ) rischiando che lo spettatore si sia dimenticato e la CGI non sempre è all'altezza, ma sono poche cose considerando che abbiamo comunque assisitito ad un piccolo miracolo, un evento più unico che raro nella storia del cinema.
il problema vero è che il film apre a trame e situazioni che purtroppo non vedranno mai sbocco dato che la warner continua a considerare canonica la versione del 2017 e sembra ancora convinta lasciar morire quelle tematiche, il web si è comunque già attivato e il #RestoreTheSnyderVerse è già lanciatissimo sui social segnando al di là di ogni ragionevole dubbio la rivincita morale di un regista spesso troppo bistrattato, che dopo anni di inferno si meritava di vivere un momento di gioia e di rivalsa.

werther  @  21/03/2021 20:19:27
   6½ / 10
Questo Justice League ha una lunghezza strabordante, Snyder ci ha messo mano dall'inizio alla fine e si vede. Strutturato sicuramente meglio del predecessore da un senso di maggiore completezza anche se onestamente mi aspettavo al livello di storia qualcosa in più, invece ricalca grosso modo il precedente. Ottimi effetti speciali, ma manca di emozione, cosa che invece seppur completamente in modo diverso, contraddistingue i film Marvel.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

#unfit - la psicologia di donald trump10 giorni con babbo nataleabout endlessnessaddio al nubilatoalessandra - un grande amore e niente piu'all my friends are deadamore al quadratobaby yaga: incubo nella foresta oscurabastardi a mano armatabliss (2021)burraco fatalecentigradecherry - innocenza perdutacome truecosa sarÓcreators: the pastcrisiselegia americanafino all'ultimo indiziogirl power - la rivoluzione comincia a scuolagodzilla vs. konggovernance - il prezzo del poteregreenlandhoneylandi am greta - una forza della naturai predatoriil cammino di xicoil caso pantani - l'omicidio di un campioneil mio corpo vi seppellira'il principe cerca figlioil talento del calabroneimprevisti digitali
 NEW
jakob's wifejudas and the black messiahla nave sepoltala prima donnala ruota del khadi - l'ordito e la trama dell'indiala stanzala vita straordinaria di david copperfieldl'amico del cuore (2021)lasciami andarel'incredibile storia dell'isola delle roselockdown all'italianal'ultimo paradiso (2021)ma rainey's black bottommadame claudemankminarimurdershownomad: in cammino con bruce chatwinnotizie dal mondooperazione celestinaoperazione varsity blues: scandalo al collegepalazzo di giustiziapalm springs - vivi come se non ci fosse un domaniparadise - una nuova vitaparadise hillspele' - il re del calcioqualcuno salvi il natale 2quello che non ti ucciderange runnersrebeccaroubaix, una lucesacrifice (2020)sola al mio matrimoniosonsotto lo zerosoul (2020)sul piu' belloten minutes to midnight
 HOT
tenetthe fatherthe mauritanianthe midnight skythe nights before christmasthe secret - le verita' nascostethe unholythe united states vs. billie holidaythunder forcetua per sempretutto il mondo e' palesetutto normale il prossimo nataleun divano a tunisiuna classe per i ribelliuna donna promettentewe are the thousand - l'incredibile storia di rockin'1000we can be heroes
 NEW
why did you kill me?wonder woman 1984wrong turnyes dayzack snyder's justice league

1016649 commenti su 45326 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net