the limits of control regia di Jim Jarmusch USA 2008
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

the limits of control (2008)

 Trailer Trailer THE LIMITS OF CONTROL

Commenti e Risposte sul film Recensione sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film THE LIMITS OF CONTROL

Titolo Originale: THE LIMITS OF CONTROL

RegiaJim Jarmusch

InterpretiBill Murray, John Hurt, Tilda Swinton, Gael García Bernal, Isaach De Bankolé, Paz de la Huerta

Durata: -
NazionalitàUSA 2008
Generedrammatico
Al cinema nel Settembre 2010

•  Altri film di Jim Jarmusch

Trama del film The limits of control

Un criminale solitario, é intenzionato a smettere con questo stile di vita, ma prima vuole compiere un ultimo colpo.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,50 / 10 (4 voti)6,50Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su The limits of control, 4 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  20/12/2017 21:29:37
   7 / 10
Dei film che ho visto di Jarmusch questo è uno dei più estremi dove il rigore si spinge, appunto, al limite. E' un film veramente controllato al millimetro, ascetico come il suo protagonista. La sceneggiatura procede sempre in sottrazione, portando dalla metropoli madrilena fino ai confini del deserto, giungendo all'astrazione. C'è quasi una cesura completa tra il protagonista e lo spettatore che si manifesta in una ripetitività di incontri e segni con personaggi bizzarri e ben caratterizzati, ma di cui soltanto l'uomo solitario intuisce lo scopo e l'obiettivo, mentre è precluso o ermetico per lo spettatore.
Jarmusch è un regista fiero della sua indipendenza e questo suo assalto al bunker dove vive un americano potente, può essere intepretato come l'immaginazione che uccide tutto ciò che è preconfezionato o prestabilito dalle regole del cinema hollywoodiano. Non è un lavoro di facile fruibilità e può essere veramente ostico, ma conferma la coerenza di un regista con una precisa visione del suo modo di fare cinema.

Barteblyman  @  11/02/2013 17:44:33
   8 / 10
Perché il penultimo film di questo oltremodo superlativo regista non ha trovato una distribuzione italica? Me lo sono chiesto. Ne ho parlato anche con il fruttivendolo e con il cane del vicino ma le risposte ottenute sono state vaghe, si è parlato di problemi economici relativi al distributore e anche di forme minimali rischiose. Fortemente amareggiato mi son steso a terra ascoltando a palla Stuffy Turkey di Thelonious Monk. Dopo una lunga attesa in qualche modo sono riuscito a recuperare questo "nuovo" Jim Jarmusch. E di acqua e urina ne era passato parecchia sotto i ponti.

Jarmusch non mi ha deluso manco questa volta, non che pensi che mi debba deludere per forza ma dovevo iniziare questo periodo con una frase di quelle che fanno molto incipit. Avrei potuto buttar giù anche un "Jarmusch è sempre Jarmusch" o "Jarmusch non perde né il pelo né il vizio". Non lo so, con qualcosa dovevo iniziare. Per la miseria! E quindi Jarmusch non mi ha deluso manco questa volta, non che pensi che mi debba deludere per forza.
Che dire? Non si può scrivere molto sulla trama di questo film per non rovinare il piacere della scoperta, giacché il film è un percorso tout court (sto "tout court" lo piazzo ovunque), è un percorso con delle tappe. Un po' come lo sono stati Dead Man e Broken Flowers. E' nel suo dipanarsi così palesemente e allo stesso tempo sottilmente che la storia del prussiano protagonista (nel senso di uomo estremamente disciplinato nonché rigoroso) si concretizza, i vari tasselli pennellano una traccia unitaria. Da osservare a distanza per averne il quadro.
Non so bene cosa ho appena scritto ma il tutto nasce anche da qualche recensione letta in rete ove si pensa bene di iniziare a commentare svelando subito cosa fa o chi è il protagonista. Cosa che io qui ovviamente non farò. Però come si fa a recensire un film ove le peculiarità (soprattutto inerenti al protagonista) si svelano piano piano scegliendo di dire subito quello che si palesa nel finale del film? Insomma, ci vorrebbe davvero un po' di controllo a volte nonché rispetto per il giovane spettatore che vuole un filino informarsi senza però rovinarsi il piacere della visione.
Può ben donde esser sufficiente menzionare il cast, Tilda Swinton, Gael Garcìa Bernal, John Hurt, Bill Murray, Luis Tosar (Malamadre). Dire che sono diretti con il tocco magico di Jarmusch, qui in trasferta in Spagna. Dire che il film si prende i suoi bei tempi, la qual cosa non può piacere a tutti e che se dovesse nascere l'esigenza di bersi due espressi in tazze separate di gustarseli, sicuri che Jim Jarmusch prepara degli ottimi caffè.

jannakis  @  08/12/2010 02:57:17
   6½ / 10
concordo. sceneggiatura floscia, quasi inesistente. ma la fotografia è quel che è. bella colonna sonora.

benzo24  @  04/01/2010 12:25:05
   4½ / 10
un film con tutti i limiti e i pregi di jarmush. i pregi sono la bravura tecnica, il fascino che riesce a dare alle immagini e l'amore per le situazioni e i dialoghi alla kaurismaki. i limiti invece sono l'incapacità a scrivere una sceneggiatura e in questo film è talmente palese, che alla fine riesce anche ad annoiare, non succede nulla, in pratica per tutto il film. la trama che viene indicata è fuorviante. il film è piuttosto la storia di un nero con la faccia orribile, che gira per l'europa con un bel vestito, che non parla spagnolo, che beve caffe doppio in tazzine separate. insomma più che the limits of control dovrebbe chiamarsi the limits of jarmush.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

#unfit - la psicologia di donald trump10 giorni con babbo nataleabout endlessnessaddio al nubilatoalessandra - un grande amore e niente piu'all my friends are deadamore al quadratobaby yaga: incubo nella foresta oscurabastardi a mano armatabliss (2021)burraco fatalecentigradecherry - innocenza perdutacome truecosa saràcreators: the pastcrisiselegia americanafino all'ultimo indiziogirl power - la rivoluzione comincia a scuolagodzilla vs. konggovernance - il prezzo del poteregreenlandhoneylandi am greta - una forza della naturai predatoriil cammino di xicoil caso pantani - l'omicidio di un campioneil mio corpo vi seppellira'il principe cerca figlioil talento del calabroneimprevisti digitali
 NEW
jakob's wifejudas and the black messiahla nave sepoltala prima donnala ruota del khadi - l'ordito e la trama dell'indiala stanzala vita straordinaria di david copperfieldl'amico del cuore (2021)lasciami andarel'incredibile storia dell'isola delle roselockdown all'italianal'ultimo paradiso (2021)ma rainey's black bottommadame claudemankminarimurdershownomad: in cammino con bruce chatwin
 NEW
non mi ucciderenotizie dal mondooperazione celestinaoperazione varsity blues: scandalo al collegepalazzo di giustiziapalm springs - vivi come se non ci fosse un domaniparadise - una nuova vitaparadise hillspele' - il re del calcioqualcuno salvi il natale 2quello che non ti ucciderange runnersrebeccaroubaix, una lucesacrifice (2020)sola al mio matrimoniosonsotto lo zerosoul (2020)sul piu' belloten minutes to midnight
 HOT
tenetthe fatherthe mauritanianthe midnight skythe nights before christmasthe secret - le verita' nascostethe unholythe united states vs. billie holidaythunder forcetua per sempretutto il mondo e' palesetutto normale il prossimo nataleun divano a tunisiuna classe per i ribelliuna donna promettentewe are the thousand - l'incredibile storia di rockin'1000we can be heroeswhy did you kill me?wonder woman 1984wrong turnyes dayzack snyder's justice league

1016694 commenti su 45326 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net