the judge regia di David Dobkin USA 2014
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

the judge (2014)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film THE JUDGE

Titolo Originale: THE JUDGE

RegiaDavid Dobkin

InterpretiRobert Downey Jr., Robert Duvall, Leighton Meester, Billy Bob Thornton, David Krumholtz, Vera Farmiga, Melissa Leo, Vincent D'Onofrio, Sarah Lancaster, Dax Shepard, Balthazar Getty, Emma Tremblay, Jeremy Strong, Grace Zabriskie, Ian Nelson, Ken Howard

Durata: h 2.21
NazionalitàUSA 2014
Generedrammatico
Al cinema nell'Ottobre 2014

•  Altri film di David Dobkin

Trama del film The judge

Hank Palmer Ŕ un affermato avvocato difensore di criminali. Quando torna nella piccola cittÓ d'origine per i funerali della madre, ad attenderlo trova il padre Joseph, stimato e onesto giudice, e i suoi due fratelli. Il rapporto con il padre Ŕ freddo e conflittuale, ma quando l'uomo viene accusato di omicidio, Hank decide di restare e aiutarlo difendendolo in tribunale. Il criminine di cui Ŕ accusato riguarda un omicida che lui stesso aveva condannato vent'anni prima. Il giudice non ricorda nulla e Hank Ŕ l'unico che crede nella sua innocenza.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,23 / 10 (61 voti)7,23Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su The judge, 61 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

maxi82  @  05/05/2019 16:34:59
   7 / 10
Approvo il film...nonostante la durata eccessiva downey-duvall reggono ottimamente rendendolo vivo e interessante

markos  @  17/06/2018 11:17:55
   7 / 10
Un rapporto padre-figlio che non va, che in un evento negativo, cercano di ristabilire la pace.

JOKER1926  @  03/05/2018 15:52:43
   5½ / 10
Alcuni generi spingono gli spettatori alla visione dei film. Il filone giudiziario, ad esempio, Ŕ uno dei nostri preferiti; ovviamente nel nome della complessitÓ e della varietÓ di gusti, la nostra preferenza resta relativa e non vuole in alcun modo condizionare le altre menti di altri spettatori.
Detto questo, possiamo affermare che i film incentrati su storie a sfondo legale possono avere una marcia in pi¨, riescono quasi sempre ad essere al di sopra dei giudizi ordinari.
"The judge" Ŕ figlio di questa filone, il film di David Dobkin, presenta nel proprio progetto artistico attori di buonissimo livello, la parte del giudice Ŕ affidata al famosissimo Robert Duvall, protagonista di tanti e grandi film.
Come fatto capire qui con "The judge" esiste una dignitosa base tecnica, a non convincere, per˛, ci sono tutte le altre cose legate alla storia e alla sceneggiatura.
Il film Ŕ grandioso nella sua confezione, oltre gli attori c'Ŕ una grande musica e una ottima fotografia , traspare prepotentemente una maestria registica non banale. Ma adesso la nostra analisi ha bisogno di andare oltre l'esercizio di stile.

PerchÚ non convince "The judge"?

Appurata la scelta azzardata della durata del film, troppi minuti determinano una inesorabile stanchezza nell'animo di qualsiasi spettatore; notiamo una sceneggiatura abbastanza svogliata che preme sui tasti del dramma e delle incomprensioni, non si nota nulla di particolare se non una grande tristezza di fondo. Le situazioni , per quanto concerne la trama, non evolvono e non attraggono mai fino in fondo. Si ha la netta sensazione che il film sia stato progettato per essere un drammone di altri tempi, senza via di uscite. Solo dramma. La scelta non ci piace, l'elaborazione, poi, Ŕ un qualcosa da dimenticare.

Gruppo COLLABORATORI Compagneros  @  26/02/2017 18:24:09
   7 / 10
Dietro un dramma giudiziario si nasconde un buon film che gira attorno al rapporto padre-figlio. Durata leggermente eccessiva. Bene la coppia Downey Jr.-Duvall,

JohnRambo  @  23/10/2016 22:01:47
   9 / 10
Bellissimo. Bella, triste e commovente storia con due mattatori eccezionali. Un racconto complesso, incentrato sul rapporto padre-figlio ma non solo, perché la sfera emotiva e vitale dei protagonisti si espande fino a coprire persone via via sempre più lontane da loro, il giudice chiamato a presiedere e lo stesso pubblico ministero compresi.

eruyomŔ  @  11/03/2016 12:27:52
   4½ / 10
Mi stupisce la media, non mi ha convinto per nulla.
Si intravede un qualcosa che poteva essere, ma non è e non sarà mai fino alla fine del film, affogato com'è tutto quanto di retorica americana da due soldi, banalità a profusione, scelte forzate, decisioni pretestuose e narrativamente"sbagliate". Un minestrone sentimentale in cui si trova di tutto e di più, una fiera delle s***** esposte in svendita un tanto al chilo, e nessuna sincera o, per le poche che meritavano, approfondite nei tempi/modi giusti.
Interpretazioni che boh, le uniche due sufficientemente valutabili sono quelle dei due protagonisti; se Duvall si salva, Iron man gigioneggia e fa Iron man per tutto il tempo: direi che non ci siamo. Il resto del cast è semplicemente sprecato, e quindi non rilevante.

1 risposta al commento
Ultima risposta 11/03/2016 12.30.10
Visualizza / Rispondi al commento
krypton  @  09/03/2016 20:30:39
   8½ / 10
"The Judge" è stata davvero una piacevole sorpresa. Una storia che va aldilà delle aule dei tribunali; un racconto introspettivo sul rapporto tra un padre ed un figlio ... talmente simili da riuscire (quasi) ad odiarsi. Davvero eccellenti le interpretazioni di Robert Downey Jr (Hank Palmer) e di Robert Duvall (il Giudice), ottime le interazioni e i dialoghi tra i due protagonisti.

Una bella sorpresa, la giuria approva!

fabio57  @  29/02/2016 10:17:36
   8 / 10
Notevole questo lavoro di Dobkin, che con mano ferma tratteggia le dinamiche familiari, che fanno da sfondo a un dramma giudiziario. L'interpretazione di Duvall è superlativa, ma anche gli altri sono assolutamente all'altezza, i dialoghi sono serrati e intensi, la sceneggiatura valida malgrado la lunghezza della pellicola. lo consiglio vivamente

Strix  @  24/02/2016 01:18:51
   7 / 10
Trama telefonata, svolgimento lentuccio e un po' bislacco con punte di incredibilità davvero esagerate soprattutto nel finale... ma di fronte a un Duvall magistrale c'è solo da godersi la visione. Bravo anche RDJr, ma ormai è Tony Stark in ogni film che fa.

Izivs  @  25/12/2015 20:44:42
   7½ / 10
Due interpretazioni ottime (i protagonisti) e una trama intensa fanno di questa pellicola un ottimo legal movie, vale la pena affrontare le due ore a passa della sua durata.

Didone92  @  22/11/2015 10:07:56
   8 / 10
Peronalmente ho adorato questo film... Due ore e venti sono praticamente volate... Favolosa la regia, attori molto bravi e credibili e trama non poi così scontata. Consigliatissimo

gianni1969  @  20/10/2015 02:11:16
   8 / 10
Ottimo dramma legale;ottima sceneggiatura,Buona tensione, con un cast notevole,su tutti robert Duval, buona anche l'interpretazione di Downey jr ma un po troppo sopra le righe

Giovans91  @  17/09/2015 14:55:12
   8 / 10
The Judge è grande cinema. Una storia che emoziona, grazie anche alle due ottime interpretazioni di Robert Duvall e Robert Downey jr. Questo film è sostanzialmente un gustoso duetto tra due incredibili talenti che regalano al film molto più di quanto avrebbe richiesto.
Da vedere!

kastalya  @  17/08/2015 01:31:58
   8 / 10
Bel film e ben recitato.
Storia sicuramente un po' triste ma che non annoia e che anzi rende il film molto coinvolgente.
Consigliato!

john doe83  @  27/05/2015 12:21:59
   7½ / 10
Downey jr. e Duvall recitano in maniera egregia in questo film drammatico e triste a sfondo processuale. Il regista sapientemente spezza di tanto in tanto la drammaticità della storia con momenti divertenti sempre grazie all ottimo Downey jr.

davmus  @  25/05/2015 09:28:17
   8½ / 10
Gran bel film....dove per certi versi mi ritrovo con i pensieri sul rapporto padre-figlio. Bello davvero!

Alex22g  @  27/04/2015 11:47:16
   8 / 10
Il film funziona ed è decisamente un "bel" film visto che i pregi superano abbondantemente i difetti . La storia si incentra maggiormente sul fattore "familiare" rispetto a quello legale . Le 2 ore abbondanti scorrono piacevoli nonostante il sottotesto drammatico. Il cast è ricco di volti noti e risultano tutti in parte con particolari picchi qualitativi dei primari . La regia è tecnicamente notevole ,fotografia dai toni accessi che varia da tinte fredde a calde a seconda dello stato d'animo dei protagonisti o dell'intensità emotiva della scena ; le musiche accompagnano perfettamente i vari momenti con naturalezza . La sceneggiatura ed il montaggio creano un buon ritmo nella narrazione e non ci si annoia mai ,anche se alcune volte non tutti i passaggi risultano chiarissimi . A fare da contraltare ai momenti positivi del film ci pensano delle volte alcuni clichè e/o dei momenti dal sentimentalismo facile , ma non credo sia un grosso difetto , visto che la tipologia di film richiede ( più del necessario ) queste escamotage per assicurarsi la presa sul pubblico di massa . Nel complesso ho trovato due o tre scene molto coraggiose nonostante l'evidente commerciabilità del film. Il regista ha dimostrato di padroneggiare pienamente anche questo genere cinematografico, nonostante venga dal mondo della commedia e questo lo faccia notare nella gestione dei tempi comici . Se piace Downey Jr è sicuramente una visione consigliata, anche se il vero "ATTORE" resta Robert Duvall. Per me un 8 se lo prende senza riserve :)

Trixter  @  18/04/2015 23:01:24
   6 / 10
A mio parere da sufficienza stiracchiata e nulla più. Qualcuno scrive che il film è "un filino troppo lungo"... un filino? accidenti, due ore e venti minuti infarcite di retorica, di melassa un pò buonista... non sono neppure tanto d'accordo sull'interpretazione superlativa dei protagonisti: per carità, gli attori sono bravi, non c'è che dire... ma Downey Jr ormai interpreta sempre lo stesso personaggio, Duval è bravo ma è costruito male, gli altri sembrano si e no di passaggio in quanto decisamente poco approfonditi.
Anche la storiella d'amore tra il protagonista e la Farmiga, sinceramente, l'ho trovata dissonante ed un pò fuori luogo.
Insomma, prevale il dramma familiare (un dramma che, convergendo sul rapporto padre-figlio, non ha neppure un granchè di originale) a discapito del legal thriller. Nel complesso, un film guardabile ma, sinceramente, non me la sento di consigliarne la visione.

Invia una mail all'autore del commento ědi° PÁr°  @  21/03/2015 11:07:35
   5½ / 10
In soldoni, la confezione è bella e gli interpreti in forma, ma ha uno stampo da legal movie hollywoodiano anni '50 che per essere godibile andrebbe svecchiato, non riproposto nel 2014 così tarato e pieno di clichés.

Non che non sia godibile, ma con 20-30 minuti di meno sarebbe risultato almeno più scorrevole.

1 risposta al commento
Ultima risposta 23/03/2015 04.10.19
Visualizza / Rispondi al commento
wicker  @  08/03/2015 19:44:09
   7½ / 10
Dramma legale e familiare.. forse più la seconda che la prima ...
Prova maiuscola di Downey e soprattutto di un Duvall testardo ,cocciuto e mai domo nonostante l'età... l'unica parola che mi viene in mente è RISPETTO per attori così che ne hanno ancora voglia..
Grande anche un cinico Billy BoB Thornton.
Pellicola forse un filino lungo,ma che analizza bene i tratti e il disagio morale di tutti i personaggi,ma i tempi di regia e il montaggio buoni fanno sì che il ritmo narrativo non ne risenta..
Un paio di scene sono veramente da commuoversi!

Danny85  @  06/03/2015 18:34:52
   4 / 10
Attirato dalla media alta mi sono visto questo bel thriller giudiziario intitolato The Judge. Ma... opsss... non è affatto un thriller giudiziario come il titolo lascerebbe intendere. Questo film è una SOAP OPERA, un polpettone, un drammone familiare intriso di super-mega patriottismo americano! Sembra di essere tornati ai tempi di Reagan, che infatti viene citato un paio di volte (sottolineo che Reagan non ha contribuito ad abbattere il muro di Berlino come viene detto. Il merito è di Gorbaciov, di certo non di quel guerrafondaio di Reagan. Però si sa, i vincitori raccontano la storia e gli americani sono bravissimi a fare propaganda, e a lanciare bombe...).
La storia non sarebbe nemmeno male e almeno all'inizio incuriosisce, purtroppo sono i vari, lunghissimi e troppo frequenti smielati intermezzi familiari a rallentare notevolmente il ritmo. In più tutto questo americanismo dà sui nervi. E' davvero troppo!!! E quindi il film risulta scontato e noioso in ogni singola inquadratura. Troppa retorica, troppo patriottismo, ma di quello giusto e sano eh! quello su cui gli Usa basano i propri valori! Mica c@zzi!!
I personaggi interessanti, come quello di Vincent D'Onofrio, vengono poco considerati, mentre viene dato risalto a una inutile relazione d'amore di vent'anni prima, fra l'altro senza nemmeno un finale logico.


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Il processo, che era l'unico motivo per cui ho visto questo polpettone patriottico è una ca.gata abissale! Cioè, non ha senso, non c'è un vero motivo per cui parte. E' tutto teorico ed indimostrabile

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

La recitazione non mi è sembrata tutta questa bellezza come alcuni utenti dicono: R.Downey fa sempre lo stesso personaggio, quindi "voto non pervenuto".
R.Duvall è troppo accademico e sembra un personaggio uscito negli anni 80 con quel tipo di recitazione pensata che vorrebbe essere emozionale ed invece è solo vecchia.
D'Onofrio fa sempre il depresso sfigato ingrassato e comunque ha solo un paio di scene di contorno.
L'altro fratello, quello scemo, è troppo scontato e poco credibile e poco sviluppato.
Le donne sono inutili, soprattutto la figlia ventenne che ha due scene e poi sparisce. Eppure dice che studia legge, quindi sembrava che avesse uno sviluppo nella storia, invece no. niente. Sparisce.


In conclusione: se volete vedere un legal trhiller sappiate che questo non lo è. Se invece volete vedere un mega polpettone intriso di americanismo allora è il film che fa per voi, ma nemmeno tanto, visto che è troppo troppo troppoooooooo infarcito di patriottismo! Cioè, ammmeriggani, e datevi una calmata!! Siete i miglliori, ok, ci avete convitno, adesso bastaaaaa!!!!!

Mi stupisco di una media così alta.
Il mio voto è 4 perché la media deve essere più bassa nel rispetto di altri utenti che potrebbero cadere nella trappola e perché lo considero un voto giusto.

Rollo Tommasi  @  03/03/2015 12:18:49
   7½ / 10
Inconsueto per la sottoscritta recensire un buon film come The Judge, ma allo stesso tempo dedicare più righe agli spoiler critici. La spiegazione è che il film mi è piaciuto, è sorretto da ottime prove di recitazione, soprattutto di Robert Downey Junior e del mastodontico Robert Duvall, da una sceneggiatura brillante, da una trama semplice ma efficace, essendo un legal thriller introrbidato da intrecci familiari forse un pò troppo insistiti, ma che si ricompongono in un quadro, di caratterizzazione progressiva, realistico ed apprezzabile: nell'insieme il risultato è la promozione con buoni voti.
Troverete qua e là spargimenti sapienti di fervore patriottico, di sogno americano pronto ad implodere ma sempre vivo nello spirito dei personaggi, di melensaggini familiari che come la risacca delle onde del mare raggiungono perfino le aule giudiziarie, ma non rimarrete delusi dall'ensamble.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

julius422  @  02/03/2015 02:06:34
   9 / 10
molto bello come film, mi ha preso parecchio... scorre via che è un piacere.

recitato molto bene, vero come trama non è delle più originali, ma riserva cmq qualche sorpresa.

l ho trovato emozionante in alcune parti

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Duvall superlativo, downey jr molto bravo ma dovrebbe slegarsi dal personaggio che ormai lo lega a tutti i suoi film...

iron man 1,2,3 sherlock holmes 1 e 2 e anche in questa pellicola lui ha sempre la parte del cinico e super in gamba.. praticamente quasi impossibile da battere!!

consigliato al 100%... prodotto di qualità !!!

unpoeta67  @  19/02/2015 16:33:26
   7 / 10
buon film, trama interessante, forse alcune storie parallele potevano essere evitate . La recitazione dei due protagonisti principali però è di alto livello ed il film è catalizzato verso Downey Junior in primis ma anche Duvall davvero bene.
Peccato per alcune vicende opinabili e comunque evitabili come la nipotina praticamente mai esistita e solo tracciata o la storiella di baci con la " nipote" all'improvviso in una serata... mah!
però per il resto passa alto..

nunve91  @  13/02/2015 21:55:52
   7½ / 10
Molto toccante, forse duro un po' troppo ma la trama è comunque godibile

BlueBlaster  @  12/02/2015 03:11:34
   7 / 10
E' un buon film...interessante e sopratutto interpretato molto bene, specie da Robert Duvall che si mette in gioco anche con scene forti (quella in bagno ad esempio) ed un personaggio anziano e malato.
La regia è molto valida e visivamente è un film ben curato e con una sceneggiatura lineare e con ritmi ben scanditi.
La storia di base non è il massimo dell'originalità ma i legami famigliari ed il dramma umano ne danno un certo spessore e ne fanno un film etico e moralmente impegnato.
Unico neo la durata eccessiva che comunque non annoia...buon finale.

marcogiannelli  @  09/02/2015 00:27:39
   6½ / 10
Il film va diviso in due parti:
La prima, da 7.5/8, ricca di spunti freschi, personaggi attraenti, una storia non nuova ma potenzialmente interessante, dialoghi brillanti
La seconda, da 5/5.5 subisce la testardaggine del regista a non tagliare pesantemente. Troppe scene retoriche, il film diviene romanzato e prevedibile, perdendo la brillantezza della prima parte
Inoltre non ho capito perché dare così importanza a quel vecchio rapporto e non alla figlia, al divorzio, ai fratelli, al processo stesso

Invia una mail all'autore del commento NotoriousNiki  @  29/01/2015 18:55:28
   6 / 10
Fa sorridere pensare ad un Dobkin che fino all'altro ieri si trastullava con le commedie demenziali e neanche tanto bene, ora ha la pretesa di cimentarsi nel cinema impegnato, addirittura stratificando la narrazione su più versanti, ambisce a parlare di senilità, di rapporti mai corrisposti tra padre e figlio, optando per il processo d'omicidio quale macguffin con tanto di duello in tribunale come letteratura e cinema classico americano ci han insegnato ed avvinto.
Lo fa con manierismo, provando a nascondere le falle della sua regia dietro l'ennesima impeccabile performance di Downey Jr., sostanzialmente è egli stesso a mettere in ritmo chi è attorno a sé, compreso un ritrovato Duvall, mostro sacro che qui è stato accolto dalla critica con eccessivo trasporto, il resto della crew è una bizzarra sequela di personaggi stereotipati bidimensionali invischiati in storie secondarie che han la colpa di paralizzare la trama principale.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR foxycleo  @  19/01/2015 17:09:26
   6½ / 10
Film ben confezionato e molto ben recitato soprattutto dai due protagonisti. Sacrificati invece Billy Bob Thornton e Vincent D'Onofrio.
Legal thriller di stampo classico forse un pochino troppo lungo.
Poco originale anche nello sviluppo lo scontro padre/figlio.
Visione gradevole ma non di più.

lexxino  @  07/01/2015 00:58:08
   9 / 10
film che tratta del rapporto conflittuale padre-figlio amore-odio ma anche giustizia - volontà in un modo non originalissimo ma vincente.

Le capacità attoriali dei due protagonisti sono la chiave di volta di tutto il lungometraggio, la scena del bagno è qualcosa di incredibile e da storia del cinema a livello emotivo.

Il film dura 2 ore ma scorre molto bene, il finale non è per niente scontato e sopratutto lascia spazio a forti emozioni, come tutto il resto del film.

Ognuno lo interpreta come vuole, ma questo è un film che va vissuto e chi riesce a farlo se ne porta via un pezzettino quando arrivano i titoli di coda.

Matteoxr6  @  02/01/2015 02:22:47
   4½ / 10
Film da televisione, su Rai 2, il martedì sera. Ecco, quel contesto, sarebbe stato otto il mio voto. E invece è uscito al cinema, è Hollywoodiano e ha una caratura internazionale. La sceneggiatura, il soggetto, lo studio dei personaggi sono di una convenzionalità (leggi "banalità") disarmanti; non c'è un singolo aspetto che non sia scontato, dall'inizio alla fine. Hanno provato a inserire qualche altro convenzionale bastoncino per attizzare il fuoco (storiella con la ex, le vicende legate alla figlia, il divorzio, il simpatico fratello con deficienza mentale) ed il risultato è ancora più scoraggiante. Appena uscito e già vetusto.
Purtoppo troppo cinema americano sopravvive aggrappandosi alla confezione quando all'interno manca l'essenziale: la storia, l'idea.

Ah, sono andato, per curiosità, a leggere la filmografia di Dobkin: è stata una bella prova del nove.

mabumba77  @  17/12/2014 17:06:33
   9 / 10
Emozionante,divertente e sorretto da due attori in stato di grazia,Duvall in particolare.

lucki71  @  11/12/2014 10:51:49
   7½ / 10
Pensando di vedere un film dalla sceneggiatura scontata (e avendo anche ragione), sono stato invece spiazzato dalla prova dei due attori protagonisti, che hanno reso il film toccante ed intenso, colmando (anzi riempendo alla grande) qualche lacuna qui e lì sulla sceneggiatura.
Da vedere...

Wilding  @  04/12/2014 21:11:39
   7½ / 10
Non male. Duvall fantastico!! Un pò lentuccio forse. Da vedere cmq.

guidox  @  24/11/2014 21:09:25
   7 / 10
non male, buone prove attoriali, anche se ormai Robert Downey Jr. ormai interpreterebbe allo stesso modo Charles Manson o Gesù.
il conflitto padre-figlio così come è trattato non è poi tutta sta bellezza, molto meglio il dubbio morale che sta alla base del processo e il contesto nella piccola città di provincia.

barone_rosso  @  19/11/2014 20:56:49
   6½ / 10
Attori in gamba e una buona idea, ma scontato, scontato, scontato, scontato, scontato...

Invia una mail all'autore del commento bart1982  @  16/11/2014 23:41:49
   7 / 10
Bellissima storia padre-figlio, con il dramma del lutto della mamma e una brutta vicenda che porterà i 2 a riavvicinarsi...

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Satyr  @  10/11/2014 17:17:53
   6½ / 10
Carino ma niente di più.
Il classico scontro generazionale padre/figlio, rapporto di amore/odio immersi nella provincia americana. Intrattiene senza raccontare nulla di nuovo, sempre a metà strada tra il prodotto tendente all'emozione facile e il dramma serio e diretto, in cui, neanche a dirlo, emergono le prove attoriali dei due protagonisti (immensa la scena del bagno). Ah, dura molto e una sforbiciata ci stava alla grande.

pak7  @  08/11/2014 01:56:29
   7½ / 10
Pellicola a tutto tondo, ben girata e interpretata. Buona la prova di Downey Junior, eccellente quella di Duvall. In realtà l'indagine che vedrà coivolto il padre è solo il contorno di una storia ben più grande, dove spiccano i temi della famiglia e della vecchiaia (pellicola molto delicata in alcuni punti).

TheLory  @  06/11/2014 10:38:31
   7 / 10
Film drammaticone sui valori base della vita: famiglia, etica, amori che vanno, amori che vengono, ecc ecc ecc.
Personalmente robert doni giunior mi sta sempre un po' sul gozzo e non scende. Interpreta praticamente sempre lo sbruffone di turno un po' giogione alla giorg cluny, da prendere a sberle insomma. Ottimi tutti gli altri di contorno.
Poteva risultare indigesto, invece le 2 ore e 20 scorrono via senza sospiri e sbuffi.

Gruppo REDAZIONE Cagliostro  @  05/11/2014 14:56:44
   6 / 10
Questo film sostanzialmente non mi ha né soddisfatto né convinto.
Un prodotto ottimo sicuramente nella propria dimensione estetica e nobilitato da interpretazioni eccellenti. Robert Downey Jr. spacca letteralmente lo schermo. Thorton non è da meno e Duvall, anche se forse eccessivamente accademico, offre un'interpretazione ineccepibile. Eccellenti anche i ruoli minori: Sia Vera Farmiga, sia Leighton Meester sia Vincent d'Onofrio sono perfettamente convincenti.
Quel che non funziona nel mio modo di vedere, da un lato sono i tempi cinematografici e dall'altro la struttura intrinseca della sceneggiatura.
I tempi cinematografici difettano laddove si dedica spazio eccessivo alla preparazione di personaggi che in realtà altro non sono che cliché, in particolare mi riferisco esattamente ai due Palmer padre e figlio.
La sceneggiatura poi vuole affrontare la classica tematica dello scontro generazionale padre/figlio che assurge a metafora dello scontro città/provincia e di quello fra progresso (presupposto senza anima) e tradizione (presupposta conservatrice di valori umani intramontabili... sarà...) e per raccontare questo conflitto costruisce la propria struttura narrativa intorno allo schema del legal thriller mettendo in scena un processo che a tratti sconfina nel ridicolo. Adesso va bene la sospensione dell'incredulità, ma l'impianto accusatorio costruito contro Parker senior travalica i confini di qualsiasi pretesa verisimiglianza. Anche l'epilogo che vorrebbe assurgere a poesia risulta forzato e sostanzialmente appiccicato, un qualcosa che va assai al di là dei confini della storia narrata (inoltre, sotto il profilo della regia rievoca fin troppo da vicino Il padrino parte seconda, anche se ne ribalta completamente la prospettiva).
Più convincente, invece, l'apologo sulla vecchiaia e sul decadimento fisico ed intellettuale dell'uomo.
Do la sufficienza perché mi parrebbe ridicolo dare meno ad una pellicola che si presenta con questa dimensione estetica ed artistica, ma a mio giudizio, anche volendo mantenere intatta la storia narrata, il film avrebbe dovuto essere completamente riscritto e avrebbe dovuto liberarsi di quell'eredità della cinematografia hollywoodiana degli anni cinquanta che in questa sua postmodernizzazione ha solo un sapore di vecchiume.
Sconsigliata la visione al cinema.

eristella  @  04/11/2014 17:55:58
   8 / 10
Bello e coinvolgente fino alla fine. Ottima interpretazione di Robert DJ. Nonostante la lunghezza scorre molto bene senza parti noiose.
Da vedere!

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  04/11/2014 09:28:08
   7 / 10
Non classificherei questo film come legal-thriller ma piu' come dramma. Le vicende personali dell'avvocato protagonista e il suo rapporto con il padre sono al centro della pellicola e lasciano poco spazio all'indagine.
Il film si lascia comunque guardare piacevolmente per tutta la sua durata, sia per la simpatica gigioneria di Downey Jr. che per gli avvincenti colpi di scena disseminati lungo la storia.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  03/11/2014 12:40:03
   5½ / 10
Nulla da eccepire sulla confezione, estremamente professionale. Durata considerevole ma narrazione fluida e scorrevole. Non lo si può definire un film noioso, casomai scontato e prevedibile. Il fulcro della storia, sviluppato in parte sotto l'egida del legal thriller, è un difficile rapporto tra padre e figlio, personalità a suo modo spocchiose e un po' antipatiche perché se il padre tiene un atteggiamento di integrità inscalfibile ai limiti dell'ottusità derivato dall'aver deciso con la sua figura di giudice il destino di un'intera comunità, il figlio con quell'aura da avvocato di città affermato ed invincibile nelle battaglie in aula non è certo da meno. Due ottimi personaggi sulla carta, il figlio che torna alle sue origini e confrontarsi con la personalità ingombrante del padre, peccato che una volta fuori da tale fulcro il film mi ha convinto molto meno. Sacrificati sia Thorthorn e soprattutto D'Onofrio che aveva buonissime potenzialità con il suo personaggio, mentre inspiegabilmente si è dato molto spazio alla sottotrama vecchia fiamma del liceo interpretata dalla Farmiga, attrice che apprezzo, però nel contesto nulla aggiunge alla storia e alle tematiche che affronta. E' sostanzialmente un surplus artificioso alquanto inutile a mio parere. Detto degli attori di contorno il film conferma la solidità di Duvall e anche di Downey Jr, anche se quest'ultimo avrebbe dovuto ridurre il tasso di gigioneria di un buon 20-30 per cento. Anche i colpi di scena sono ben calibrati e messi nei punti giusti, peccato che sono stati almeno per me abbastanza telefonati.

BrundleFly  @  03/11/2014 10:53:30
   7½ / 10
Un ottimo film, che nonostante la durata scorre via senza accorgersene.
Magistrale Robert Duvall e bravo Downey Jr., anche se ormai pare essere intrappolato nel cinico personaggio di Tony Stark.

gherycuper  @  03/11/2014 09:42:11
   8 / 10
Ottimo film, soprattutto ottima la prova di tutti gli attori. Nonostante la durata (+ di due ore) scorre senza annoiarti. Merita ampiamente di essere visto.

dagon  @  02/11/2014 18:54:45
   6½ / 10
Film incnetrato più sui rapporti padre/figlio e fraterni che non sul courtroom drama, come ci si poteva aspettare. E' soprattutto un film d'attori che poteva esser sforbiciato di una buona 20ina di minuti, anche se, alla fine ha il merito di non prendere strade troppo scontate.
Nota di fastidio personale: Kaminski non è in grado di variare MAI lo stile della sua fotografia. Ancora una volta ci fornisce un film immerso in una luce bluastra/livida, con gli interni fotografati esattamente come fece in "Lincoln"... mah...

Federico  @  02/11/2014 09:27:39
   8 / 10
film che non sembra durare le 2 ore e passa ma molto meno. Merito di alcune fasi di pura commedia governate da un istrionico e in gran forma Downey Jr.
Dal punto di vista della storia raccontata potremmo dire nulla di nuovo all'orizzonte ma il tutto funziona maledettamente bene. Le interpretazioni sono tutte ottime con i due Robert a farla da padroni ma funzionano bene anche i comprimari come Billy Bob Thorton, Vincent "palla di lardo" D'Onofrio e Jeremy Strong.
Non aspettatevi un legal thriller con colpi di scena ma una storia familiare con ricongiungimento padre-figlio in un momento molto difficile.

CavaliereOscuro  @  01/11/2014 17:21:07
   7 / 10
E' un bel film, ma gli manca qualcosa. Forse a tratti si dlunga troppo, forse è la lunghezza stessa ad essere un punto debole, forse Hank Palmer è troppo "so' troppo figo e nessuno mi batte"... però è un bel film. Ottimo cast, ottima sceneggiatura, bellissima la fotografia. Da vedere.

simonssj  @  01/11/2014 09:58:07
   8 / 10
Ottimo cast ben diretto, con momenti di recitazione tragicomici decisamente difficili e benissimo interpretati. Storia tutto sommato banalotta ma come è stato già detto la parte legale del film fa da contorno al rapporto eternamente conflittuale tra il severissimo padre e il figlio-fenomeno che torna all'ovile dopo aver cercato fortuna altrove.

Crystal_89  @  31/10/2014 21:11:32
   7½ / 10
Pensavo di andare incontro ad una mattonata, magari bella ma pesa. Invece, nel suo genere, è relativamente veloce e leggero, soprattutto nel 1° tempo. Purtroppo la battaglia legale passa in secondo piano rispetto al dramma familiare, ma non è la solita minestra riscaldata e rassicurante.
La produzione di alto livello e dal portafoglio largo (R. Downey Junior) ha il suo merito: fotografia eccellente, colonna sonora azzeccata, cast veramente strepitoso. Gli attori sono veramente tutti bravissimi, dal protagonista al fratello tonto, e aggiungono almeno 1 punto nella mia votazione. Ho avuto l'impressione che Downey Junior si sia cucito addosso questo ruolo e che, come l'avvocato da lui interpretato, avesse bisogno di una pausa bucolica.

ZanoDenis  @  31/10/2014 19:17:29
   7½ / 10
Bel film, pensavo fosse un legal movie, invece la parte legale fa solo da contorno. Devo dire che qui Downey Jr. e Duvall danno lezioni di recitazione, riescono a caratterizzare perfettamente i loro personaggi e sono spesso protagonisti di dialoghi e siparietti ben riusciti, ottima la sceneggiatura che nonostante la lunga durata non annoia. Bene anche il resto del cast con altri nomi importanti.

max67  @  31/10/2014 17:15:04
   6 / 10
mi aspettavo molto di piu' , intanto chiariamo subito che non sitratta di un vero proprio giallo ma di una specie di soap opera incentrata sulla famiglia con al centro il rapporto padre figlio , il ritmo e' molto piatto la storia d'amore vecchia fiamma /figlia ridicola per non parlare di alcuni dialoghi imbarazzanti , detto questo non e' tutto da buttare il film scivola via , ma non ti lascia niente.

stella.la  @  30/10/2014 21:00:22
   10 / 10
La storia di un padre e di un figlio. Di conflitti, tensioni, incomprensioni, ma anche di amore immenso e smisurato, un amore espresso in modo sbagliato, ma che nella prova più difficile che la vita ti riserva esplode in tutta la sua meraviglia. Spunti bellissimi di riflessione. Ci sono immagini che mi resteranno impresse nella mente.
Erano secoli che non uscivo così soddisfatta dal cinema.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Erano secoli che non uscivo così soddisfatta dal cinema.

TheLegend  @  30/10/2014 06:00:34
   6½ / 10
Un film discreto,ottimo il cast ma un pò troppo piatto per gran parte della sua durata.

Clint Eastwood  @  29/10/2014 11:19:56
   7 / 10
Un buon classico hollywoodiano. Tanto sentimento americano con enfasi delle volte un po' oltremisura, in fin dei conti commuove e lancia quel messaggio positivo sulla famiglia e sulla vita, seppur all'americana. Il colpaccio finale è stato parecchio gradito e aggiunge un ulteriore valore al film.

Buono e, "aderente" la prova Tony Stark nei panni del giovane avvocato

melop  @  29/10/2014 09:29:00
   7½ / 10
Un buon film davvero con una trama che si intreccia bene tra vicende giudiziarie dei protagonisti e il loro rapporto burrascoso. I personaggi sono stati bene caratterizzati e ottima la recitazione di duvall e downey jr. Lo consiglio.

bennx90  @  29/10/2014 01:10:25
   8 / 10
Secondo me è veramente un bel film!
Le parti banali sono poche e padre e
figlio recitano in maniera egregia.
La trama è bella anche se magari in alcuni punti un pò lentina ma davvero ne vale la pena.
A me ha emozionato per cui lo consiglio decisamente.

codino18  @  27/10/2014 14:16:04
   8 / 10
Decisamente un gran film, nella sua drammaticità, con 2 interpretazioni su tutte quelle di padre e figlio che apparentemente si odiano, ma si capisce da subito che non è cosi. Da non perdere

simone1974  @  27/10/2014 10:15:49
   7½ / 10
Film molto bello con due grandi interpretazioni da Oscar di Robert Downey Jr e Robert Duvall. Probabilmente Dobkin come regista non era ideale per un thriller ma il tocco ironico in alcune scene rende il film meno pesante da vedere.

Regista Ricky  @  25/10/2014 00:11:17
   8 / 10
Un gran bel dramma dove la parte giudiziaria, se ben importante, passa in secondo piano rispetto ad un buon rapporto padre figlio ben interpretato da due attori bravissimi, sue generazioni a confronto.
Ottimo anche Thorton, non eccezionale, ma il suo ruolo lo ha recitato bene.
Non manca qualche battuta pungente e momenti divertenti.
Bel film davvero.
Un film completo.

1 risposta al commento
Ultima risposta 25/10/2014 11.19.01
Visualizza / Rispondi al commento
  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

45 seconds of laughter47 meters down: uncaged5 e' il numero perfettoa herdadea mano disarmataa sonabout endlessnessadults in the roomall this victoryalla corte di ruth - rgbamerican animalsamerican skinandrey tarkovskji. a cinema prayerannabelle 3aquaslasharab bluesarrivederci professoreatlantis (2019)attacco al potere 3 - angel has fallenbaby gang (2019)babyteethballoonbarnbeautiful boy (2018)beyond the beach: the hell and the hopebirba - micio combinaguaiblanco en blancoblinded by the light - travolto dalla musicablue my mind - il segreto dei miei anniboia, maschere, segreti: l'horror italiano degli anni sessantabombay rosebring the soul: the movieburning canecarmen y lolacercando valentinacharlie says - charlie dicechiara ferragni - unpostedchristo - walking on watercitizen kcitizen rosicity hunter - private eyesclimax (2018)colectivcorpus christicrawl - intrappolatidaitonadelphinedi tutti i coloridiamantino - il calciatore piu' forte del mondodicktatorship - fallo e basta!dolcissimedomino (2019)due amici (2019)edison - l'uomo che illumino' il mondoeffetto dominoel principeelectric swanemaemilio vedova. dalla parte del naufragioescape plan 3 - l'ultima sfidafast & furious - hobbs & shawfellini fine maifiebre australfiore gemellofulci for fakegenitori quasi perfettigiants being lonelygive up the ghostgloria mundigodzilla ii - king of the monstersgoldstonegretaguest of honourhava, maryam, ayeshahotel artemishouse of cardini diari di angela - noi due cineasti. capitolo secondoi morti non muoionoil criminaleil flauto magico di piazza vittorioil grande saltoil mostro di st. pauliil pianeta in mareil prigionieroil re leone (2019)il regnoil signor diavoloil sindaco del rione sanitÓil varcoin fabricit: capitolo 2juliet, nakedjust 6.5kinkingdom comela bambola assassina (2019)la fattoria dei nostri sognila legge degli spazi bianchila lloronala mafia non e' piu' quella di una voltala mia vita con john f. donovanla piccola bossla prima vacanza non si scorda maila rivincita delle sfigatel'amour flou - come separarsi e restare amicil'angelo del criminele coup des larmesles chevaux voyageurslife as a b-movie: piero vivarellilingua francal'ospite - un viaggio sui divani degli altrilucania - terra sangue e magial'ultima orama (2019)mademoisellemadre (2019)marriage storymartin edenmaryam of tsyon - cap 1 escape to ephesusmen in black: internationalmes jours de gloiremidsommar - il villaggio dei dannatimio fratello rincorre i dinosaurimoffiemondo sexymosulnever just a dream: stanley kubrick and eyes wide shutnevermindneviano.7 cherry lanepallottole in liberta'parthenonpasspartu': operazione doppiozeropelican bloodpets 2: vita da animaliphotographpolaroidpop black postapowidoki - il ritratto negatoprimula rossapsychosiaquel giorno d'estateraccolto amarorapina a stoccolmarare beastsrealmsred sea divingrestiamo amicirevenirrialtorocketmanroqaiasabbiasanctorumsaturday fictionscalesscherza con i fantise c'e' un aldila' sono fottuto: vita e cinema di claudio caligarisebergselfieserenity (2019)seules les betessh_t happensshadow of watershelter: addio all'edensir - cenerentola a mumbaiskate kitchensolesoledadspider-man: far from homestate funeralstuber - autista d'assaltosubmergencesupereroi senza superpoteriteen spirit - a un passo dal sognotesnotathe boy 2the burnt orange heresythe deepthe diverthe elevatorthe great green wallthe king (2019)the kingmakerthe laundromatthe lodgethe long walkthe mirror and the rascalthe nest (il nido)the painted birdthe perfect candidatethe quake - il terremoto del secolothe rider - il sogno di un cowboythe scarecrowsthe truththey say nothing stays the sameti presento patricktony drivertoy story 4un monde plus granduna famiglia al tappetoverdictvita segreta di maria capassowaiting for the barbarianswake up - il risvegliowasp networkwelcome home (2019)wolf call - minaccia in alto marewomanx-men: dark phoenixyou will die at 20zerozerozero - stagione 1zumiriki

991713 commenti su 41956 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net