the danish girl regia di Tom Hooper Gran Bretagna 2015
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

the danish girl (2015)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli! Condividi su Facebook

Seleziona un'opzione

locandina del film THE DANISH GIRL

Titolo Originale: THE DANISH GIRL

RegiaTom Hooper

InterpretiEddie Redmayne, Amber Heard, Alicia Vikander, Matthias Schoenaerts, Adrian Schiller

Durata: h 2.00
NazionalitàGran Bretagna 2015
Generebiografico
Al cinema nel Febbraio 2016

•  Altri film di Tom Hooper

Trama del film The danish girl

Negli anni Venti, il pittore Einer Wegener viene convinto dalla moglie Gerda Wauda, artista anch'ella, a posare per lei in abiti femminili. Nel tempo, egli diventerÓ Lili Elbe e si avvierÓ alla trasformazione in donna, divenendo uno dei primi transgender della storia.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,03 / 10 (52 voti)7,03Grafico
Miglior attrice non protagonista (Alicia Vikander)
VINCITORE DI 1 PREMIO OSCAR:
Miglior attrice non protagonista (Alicia Vikander)
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su The danish girl, 52 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

krystian  @  04/03/2017 08:07:03
   8 / 10
Un film sorretto dall'encomiabile nonché impressionante interpretazione di Eddie Redmayne.
Dopo una parte iniziale piuttosto piatta e fredda, che mi ha fatto pensare al peggio, la pellicola inizia a farsi sempre più interessante ed emozionante sino al finale molto toccante. Sicuramente un film coraggiosissimo, forte e intenso che merita una visione non solo per l'argomento trattato ma anche per l'immensa interpretazione di Eddie Redmayne che mi ha lasciato davvero senza parole.
Belli i costumi, le scenografie e la colonna sonora firmata da Alexandre Desplat.

topsecret  @  29/01/2017 14:42:54
   6 / 10
Certamente il film di Hooper ha una forza emozionale ed interpretativa evidente, merito del lavoro che Eddie Redmayne ha fatto sul suo personaggio, ma personalmente fatico a farmi trasportare, anche e soprattutto perchè non è un genere che prediligo, pur riconoscendogli una certa sobrietà e un'eleganza di base.
THE DANISH GIRL è una storia interessante, diretta bene ed interpretata ancora meglio, non ha grandi pecche per quanto riguarda la struttura tecnica e narrativa e si segue anche abbastanza bene nonostante un ritmo non sempre al massimo. Purtroppo non riesco ad andare oltre la sufficienza poichè, come già accennato, non è un genere che mi intriga e che mi coinvolge particolarmente, ma non fatico a riconoscergli tutti i meriti del caso e consigliarne la visione.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR rain  @  03/01/2017 13:36:17
   5½ / 10
Per quanto mi riguarda la storia in sè non è così interessante (anche se l'argomento trattato rimane importante) da farne un film, o perlomeno non può essere attraente se viene presentato in maniera così didascalica e convenzionale. Stesura e messa in scena priva di guizzi, sia in positivo che in negativo, segno che non c'era la voglia di rischiare. Hooper ha veramente fatto, come si suol dire, il minimo sindacale.

KINGLIZARD  @  28/12/2016 08:36:11
   6½ / 10
..è bel film, impegnato, serio, Eddie Redmayne è veramente un grande attore, qui da grande prova delle sue capacità..
un consiglio..se siete stanchi, evitate di vederlo la sera dopo cena..altrimenti mettete su la moka da 12..e usatela come fosse quella da 1 o da 2

krypton  @  24/09/2016 17:34:24
   7½ / 10
Film delicato e toccante, che racconta la storia della prima transessuale, Lili Elbe. A tratti un po' lento, ma ben diretto e condito da buone interpretazioni e ambientazioni. Consigliato!

Light-Alex  @  20/09/2016 20:06:39
   6½ / 10
La presa di coscienza di quello che nascondiamo dentro da sempre. Il rifiuto, l'accettazione, la lotta, il sacrificio. La storia di una persona che capisce la propria sessualità in disaccordo col proprio corpo, e soprattutto di chi gli resta a fianco per tutto il tempo. Nella prima parte del film delle belle sequenze, dei momenti di interessante introspezione (piaciuta molto la scena al bordello parigino). Nella seconda metà cala un po' il ritmo, per dirigersi verso un finale prevedibile.
Dal punto di vista tecnico, tutto fatto molto bene: ottimi costumi, regia e colonna sonora. Insomma la ricostruzione storica è fedele, precisa e dona qualità al lavoro.
Tuttavia il tutto è un po' freddo, ripetitivo. C'è poca empatia con i protagonisti e quindi il tutto diventa un po' didascalico, appunto biografico, ma poco coinvolgente.

Redymaine un po' esagerato e ripetitivo in alcune faccette, anche se non deve essere stato un ruolo facile. Però riconferma quei manierismi già visti nella "Teoria del tutto".
Vikander bravina… ma l'Oscar in quell'occasione lo meritava Rooney Mara in Carol

Resta comunque un film gradevole e girato con garbo per immergersi in una realtà da capire e comprendere.

Filman  @  12/09/2016 15:51:39
   6½ / 10
THE DANISH GIRL rispetta l'obbiettivo di essere commovente imponendo un tema di facciata accompagnato dalla moda temporanea per il biopic e una situazione sociale notevolmente impegnata nella sensibilizzazione delle masse. Ciò che lascia interdetto, in questo film dal soggetto apparentemente originale, è la meccanica del racconto, difettosa nel conferire una prospettiva utile allo spettatore, limitandosi a suggerire il cambiamento del protagonista marginalmente nel modo più facilmente immaginabile possibile ed esponendone con frettolosità lo stato emotivo. Alla stessa maniera, la deliziosa e pittorica ricerca dell'immagine di Tom Hooper sembra non essere veicolo di comunicazione ma di pura bellezza, e forse una vicenda umana così sensibile meritava di porre accenti non solo sui soliti romantici legami affettivi.

Gruppo REDAZIONE VincentVega1  @  08/09/2016 16:06:33
   4½ / 10
Film sin troppo schematico e convenzionale, dove tutto è dove dovrebbe stare. Sembra l'alunno che ha studiato la poesia a memoria ma non ci ha capito un catzo.

gemellino86  @  06/09/2016 19:13:03
   7 / 10
Buona biografia sulla prima transessuale che poi ha pagato con la vita. Bravi gli attori soprattutto Redmayne e Vikander. Il ritmo però è un po' lento. Consigliato.

David94  @  05/09/2016 23:33:31
   8 / 10
Film molto interessante che tratta un tema estremamente delicato nel miglior modo possibile. Grandissima interpretazione dei due attori protagonisti (Redmayne in particolare). Ci sono delle scene talmente "delicate" da avere quasi un effetto ipnotico. Promosso a pieni voti!

Giovans91  @  25/07/2016 17:43:46
   7½ / 10
Nel raccontare la vicenda di Lili Elbe, la prima transessuale della storia, Tom Hooper eccelle nel linguaggio e nella comunicazione, riuscendo a raccontare l'umanità della vicenda con garbo e profondo rispetto.
Film sicuramente da vedere, soprattutto per le interpretazioni di Redmayne e Vikander, la vera sorpresa della pellicola.

wicker  @  19/06/2016 19:47:11
   6½ / 10
trama molto disturbante per chi ha avuto un'educazione rigidissima come me.
Sarebbe potuto durare una buona mezz'ora di meno , nella parte centrale si avvita su se stesso ,non succede nulla e ci si annoia.
Nela seconda parte almeno c'e' un pò più di interesse puramente voyueristico per vedere come va a finire.
Ottime prove di Redmayne e della Vikander,altrimenti sarebbe sotto la sufficenza.

Alex22g  @  11/06/2016 10:00:56
   9 / 10
Visto ieri sera e secondo me è un film pienamente riuscito. Tratta un argomento molto delicato e lo fa sempre in maniera intelligente. Diversi momenti li ho trovati anche piuttosto audaci , ma confermo quanto detto in recensione ,ovvero che il film è un po troppo patinato a livello visivo (scelta secondo me voluta per rendere il tutto più commerciale ) . Finale ,per i miei gusti, perfetto e poetico . Vikander straordinaria e Redmayne eccezionale in questo ruolo che davvero in pochi avrebbero potuto recitare con la stessa credibilità .La regia a livello tecnico è notevolissima cosi'come la fotografia e le musiche che confezionano l'opera alla perfezione . Per me un 9 vista l'enorme mole di pregi che ho riscontrato .

Invia una mail all'autore del commento Andre82  @  09/06/2016 18:47:21
   6½ / 10
Film con due ottimi attori, protagonista e non protagonista (l'Oscar ci può stare), una fotografia importante, con una trama lineare e scorrevole, a cui però, a mio parere, manca qualcosa per fargli fare il salto di qualità.

BlueBlaster  @  04/06/2016 12:28:46
   4 / 10
Questo film mi ha fatto tanto ma tanto càgare!!!
Una noia mortale (che ritmo cristo santo) per una storia che non ho gradito...unica cosa un plauso a Eddie Redmayne sempre che si riesca a sopportare l'ambiguo personaggio da lui messo in scena personaggio.

Oskarsson88  @  17/04/2016 19:38:43
   7½ / 10
Ottime interpretazioni, ottima fotografia. La storia del primo transessuale ufficiale, nella Copenhagen degli anni venti!

nicolipaolo  @  08/04/2016 18:12:56
   8 / 10
all'inizio sembra il solito film che tratta il già conosciuto tema del "transessualismo" con tutte le sue ambiguità; poi però prende una piega decisamente sentimentale che non ci si aspetta e si capisce che l'argomento è ben più serio di quanto ci si immagini, soprattutto perché segna in modo indelebile affetti e amore. Fa piangere e fa riflettere moltissimo. Consigliato assolutamente.

JohnRambo  @  03/04/2016 23:43:16
   8 / 10
Bellissimo film ispirato alla vita del primo transessuale della storia noto come tale, Lili Elbe. Sorretto da interpreti e paesaggi a dir poco eccezionali, nonché una colonna sonora delicata e poetica, prende per mano lo spettatore immergendosi nel mondo drammatico e intenso e coraggioso vissuto dal protagonista.
Da vedere, film come questo aiutano a crescere, quale che sia la vostra età.

Invia una mail all'autore del commento luca986  @  23/03/2016 00:42:56
   7 / 10
La prima parte non è propriamente il massimo, la seconda invece è ricca di bei dialoghi e scene ben congeniate. Lo consiglio, ma non è certo un film indmenticabile.

ValeGo  @  21/03/2016 20:36:09
   5½ / 10
Un tema estremamente interessante affrontato in modo pedante e prolisso. La consapevolezza del suo animo femminile, il rifiuto del suo corpo di uomo, il bisogno di essere finalmente libera da quel corpo estraneo sono interpretati in modo buono ma un pò troppo vezzoso. Splendida Gerda, uno spirito fortemente mascolino che si contrappone e stride con la delicatezza del marito. Un film da vedere ma che si perde nei suoi orpelli senza riuscire ad essere genuino e commovente e a far provare empatia per il dramma dei protagonisti.

andreapau  @  21/03/2016 14:22:53
   7½ / 10
Film militante in confessione extra-lusso
La cura dei dettagli, un capolavoro in ogni fotogramma, è lo specchio della ricerca di se stessi a prezzo di enormi fatiche, dolore e sacrificio, senza che nulla sia lasciato al caso.
Questo è un grande merito a mio avviso, ma qualche sporcatura avrebbe giovato al tema trattato.
Diventa quindi, nella sua perfezione formale, un manifesto non solo trangender ma del cambiamento, del dolore che che esso comporta e del coraggio imprescindibile e necessario.
Che ha bisogno di un altruismo e un amore sconfinati, ma anche di un egoismo senza pari nel voler imporre l'affermazione di se stessi, la correzione di un errore di natura insopportabile.

albten92  @  16/03/2016 02:01:30
   6½ / 10
Premessi il coraggio e la capacità di affrontare un tema estremamente delicato, il film non mi ha molto entusiasmato nel complesso, anche nonostante le ottime interpretazioni degli attori protagonisti. Film non imperdibile...

Darksyders77  @  13/03/2016 18:17:42
   6½ / 10
Pellicola molto drammatica,che trasmette il disagio del protagonista allo spettatore,molto lento lo svolgimento,talvolta anche troppo..personalmente non lo riguarderei.

sossio92  @  13/03/2016 11:17:34
   7½ / 10
In primis ottima fotografia , scenografie , musiche e attori . un film che potrebbe osare di più ma che rende comunque l'idea . sensibile e raffinato . merita più visioni

marimito  @  06/03/2016 07:27:35
   7 / 10
Per prima cosa la fotografia, coinvolgente, d'effetto e che non lascia nulla al caso..dalle immagini grandangolari a quelle macro, la fotografia è l'assoluta protagonista di questa pellicola. Poi ci sono le interpretazioni di Redmayne e Amber Heard che assolutamente meritano, soprattutto quella di Amber Heard. Poi ci sono la sceneggiatura e la regia, la prima che racconta di una storia vera e, per i tempi, inverosimile e la seconda che cerca di rendere la prima in tutta la sua drammaticità e veridicità. Risultato: un film a tratti lento, che spesso indugia nelle scene ed altre volte le ripete, ma che nel complesso raggiunge discretamente lo scopo di raccontare il dramma di chi è a disagio nei propri panni, chi non li sente propri, chi per continuare a vivere ha bisogno di cambiarli. Dunque sufficienza piena.

Inn10  @  05/03/2016 23:47:43
   9 / 10
Molto molto bello. Non capisco come mai alcuni voti cosi bassi. Il film emoziona se non altro perchè la storia è vera e soprattutto è unica. Gli attori sono bravissimi. Lei ha vinto l'Oscar anche se a mio avviso l'avrebbe meritato più lui però era reduce dalla vittoria dell'anno scorso e poi quest'anno dovevano darlo a di Caprio.. (era ora). Anche la fotografia era stupenda.. magari lo è meno la sceneggiatura però non concordo con chi ha trovato il film superficiale o poco sviluppato. E' una questione di gusti e di sensibilità. Alcuni registi raccontano storie vere facendole proprie e arrangiandole (spesso storpiandole) in maniera personalissima con l'obiettivo di sfornare un film che sia accattivante. Altri raccontano le storie vere con più garbo e con più rispetto confidando sul fatto che la storia sia già di per se accattivante. Questa lo era eccome.

Invia una mail all'autore del commento mistress999  @  04/03/2016 15:29:39
   7½ / 10
Per un film che parla di coraggio, ne ha avuto meno di quanto necessitava questa pellicola il regista Tom Hooper, che non ha voluto osare molto nel trattare un tema così importante e problematico.
Sorretto da un'impalcatura molto classica, The Danish Girl però è comunque un raffinato e delicato ritratto di un'icona storica, che per prima nella storia ha sfidato la morte per una riassegnazione sessuale.
E' un'opera tenue e quasi mai banale, sostenuta da due grandi interpretazioni, quella di Alicia Vikander (che aveva già piacevolmente colpito in ''Ex Machina) e quella di Eddie Redmayne, capace di compiere una trasformazione. dal virile al femminile. anche nei momenti nei quali non interviene il trucco, attraverso un cambiamento che va colto negli sguardi, nei gesti, nelle movenze, nei sorrisi, che poco a poco mutano, abbandando il personaggio del pittore Einer, per lasciare completamente la scena alla nascita di Lili Elbe. Nonostante nella seconda metà della pellicola la "Lili" di Redmayne diventi un pò ripetitiva e stucchevole nelle movenze, restano innegabili le straordinarie capacità di questo attore.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR elio91  @  04/03/2016 11:59:02
   5½ / 10
Salvato dalle interpretazioni fantastiche dei due attori principali, non è nient'altro che un compitino ben svolto: fotografia, costumi, ecc: tutto è al suo posto, ma la regia di Hooper più che raffinata stavolta da sensazioni di seguire rigidamente una sobrietà e un classicismo fastidiosi. In fondo "The danish girl" non riesce mai ad essere altro che un melodramma classico, e non fosse stato per la professionalità tecnica e interpretativa starebbe bene come un film per la tv (nel senso denigratorio).
I personaggi sono intrappolati in schemi fissi comportamentali: moglie remissiva ma comprensiva e piangente, marito che diventa una lei costantemente allo specchio (a proposito, la scena migliore e più emozionante del film è proprio davanti allo specchio, con echi - molto più perversi in quel caso - dal "Silenzio degli innocenti").
Decisamente tutto troppo perfettino e normale: Hooper non osa mai più del dovuto, il finale è prevedibile e melenso, il dramma di coppia anche se sempre al centro del discorso viene sondato solo alla superficie.
Confezionato bene, vuoto dentro.

justahead  @  04/03/2016 00:15:44
   7 / 10
Bella sceneggiatura, costumi e scenografia impeccabile, a momenti un po' lento, ottima prova dei protagonisti.
Un film da vedere

Invia una mail all'autore del commento kampai  @  02/03/2016 19:46:31
   7½ / 10
hooper è sempre un pò troppo manieristico e un film in costume lo accentua ancora di più. trovo che la storia sia molto bella ma non sviluppata bene, i personaggi non sono sviluppati e i loro sentimenti, molto complessi dato l' argomento, sono un pò troppo semplificati ( vedisi la moglie che non si arrabbia mai e piange).visivamente è molto bello ma manca qualcosa. interpreti bravissimi specialmente lei.

massy1979  @  02/03/2016 01:32:46
   7 / 10
Bella fotografia ma poco sentimento un vero peccato che un film cosi' importante trasmetta poco...

Jumpy  @  01/03/2016 17:44:10
   7½ / 10
Un film che ha la qualità di trattare con garbo e gran stile un tema delicato e scottante (mai come in questi giorni).
Tutto perfetto e patinato, dalle ambientazioni alla fotografia.
Visto l'argomento me lo aspettavo ancor più torbido e tormentato, più angosciante.
Le 2 ore pesano un po' anche perchè l'ho percepito un po' freddino e noioso in qualche passaggio.
Anche se l'interpretazione era ben difficile anche in questo caso, complessivamente, Redmayne mi è piaciuto più nella teoria del tutto.
Alicia Vikander straordinaria... secondo me l'Oscar ci sta tutto.

-Uskebasi-  @  28/02/2016 03:32:44
   7 / 10
Meglio una botta a Lili che a Lady Gaga, Arisa, Maria De Filippi, Platinette, Rosi Bindi e Amedeo Goria.

2 risposte al commento
Ultima risposta 01/03/2016 02.57.22
Visualizza / Rispondi al commento
suzuki71  @  27/02/2016 18:46:41
   7 / 10
Patinatissima pellicola su un tema di sangue, carne e struggimento interiore - è tutto quasi impeccabile ma freddino e soprattutto la sceneggiatura sicuramente non impeccabile: a volte pare che la storia giri su se stessa, e il non detto degli attori a volte non cattura: ho ritrovato insomma i medesimi limiti de "Il discorso del re". La storia è importante e gli attori ampiamente calati nella parte, nonchè gli interni parigini: superbi - un film che se sedimenta è per ciò che racconta, piuttosto che il modo. 7 strappato.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR foxycleo  @  26/02/2016 15:12:23
   5½ / 10
Fino ad ora questo film vanta una buona media ma io devo dissociarmi dal coro. La storia e' impprtante, i protagonisti sono straordinari e la regia quasi impeccabile. Peccato che i dialoghi siano ripetitivi e che il film risulti freddo. Non sono riuscita a provare empatia con i personaggi. Inoltre la lunghezza e l'assenza di ritmo non alleggeriscono la visione.

Wilding  @  25/02/2016 21:46:58
   6½ / 10
Redmayne magistrale, una bella fotografia, storia vera di Lili Elbe, temi su cui riflettere. Un pò lento, quasi impacciato, ma strappa la sufficienza piena.

Macs  @  25/02/2016 08:31:51
   7½ / 10
Ragazzi che grande film. Non so quanto renda col doppiaggio, l'ho visto in originale ed e' difficile trovare difetti. Recitato alla grandissima, trasmette tanta voglia di immedesimazione. Eddie Redmayne e' un mostro di bravura e perfettamente calato in un "doppio" ruolo difficilissimo – gia' l'attore ha un che di effeminato, che lo rendeva perfetto per la parte. Altro che "Teoria del tutto", quest'anno si che meriterebbe l'Oscar. Meravigliosa anche la Vikander, rende il suo personaggio (non meno difficile di quello di Redmayne) umano e carico di sensibilita' e coraggio. Tante volte mi ha indotto a chiedermi: "Ma perche' fa questo? Perche' supporta ancora Einar/Lily nonostante tutto quello che succede?". Ma poi I suoi atteggiamenti e le sue azioni mi hanno fatto capire che splendido essere umano e' Gerda. Il rapporto tra i due protagonisti poi e' reso in modo perfetto: tutti gli alti e bassi di una storia di coppia sono esplorati con meastria, e specialmente quella sensazione dolorosa e lacerante che nasce dalla consapevolezza che l'amore sta finendo e non puo' piu' essere salvato. La fotografia poi e' qualcosa di spettacolare – aiutata dai paesaggi danesi e dale architetture di Copenaghen. Stupendi anche gli interni di Parigi. Un film veramente coinvolgente e non l'ho trovato ne' lento ne' "costruito" o artefatto come dicono alcuni: e' una storia raccontata con leggerezza e con una certa raffinatezza, ma non mi ha mai dato la sensazione di artificioso. L'unico difetto, se proprio dobbiamo trovarlo, mi sono sembrate certe acconciature della Vikander, specie nella parte iniziale del film: un po' troppo moderne per risalire agli anni '20 del secolo scorso (boccoli piastrati tra ombrellini e cuffiette?).

2 risposte al commento
Ultima risposta 07/04/2016 15.06.03
Visualizza / Rispondi al commento
Elmatty  @  24/02/2016 14:59:50
   7½ / 10
Mi risulta davvero difficile commentare questa pellicola.
Da un lato abbiamo a che fare con un film che conquista, in cui i due attori protagonisti offrono un'interpretazione semplicemente stellata.
Dall'altro ci troviamo di fronte ad una confezione fin troppo accademica, risultando un freddino in molti punto.
The Danish Girl è una pellicola indubbiamente molto ben fatta e molto ben diretta, Redmayne lo trovato superbo anche lo preferito in La teoria del Tutto, la Vikander si sta dimostrando davvero un'ottima attrice.
La sceneggiatura scorre molto bene, non ha apparenti buchi anche se in alcuni casi salta o non esamina passaggi fondamentali nella vita dei protagonisti, in molti momenti ho provato una sensazione di pura angoscia nel vedere la trasformazione di Einer in Lili, mentre in altri non è riuscita a catturarmi.
La regia di Tom Hooper è efficace e cattura molto bene le interpretazioni degli attori ma risulta abbastanza fredda e un po' prima di spessore nei momenti salienti.
Insomma sicuramente un bel film ma che manca un po' di quel mordente necessario per una storia così significativa.
Comunque consigliato, specialmente per la grande prova degli attori in campo.

wuwazz  @  24/02/2016 10:19:18
   5 / 10
Un film fastidioso, assurdo ed eccessivamente autocompiacente come l'interpretazione di Redmayne. Il film, che comunque può vantare uno script degno dei peggiori sceneggiati anni '80-'90, si appoggia completamente sulle spalle dei due attori principali, ma a mio parere si sgretola piano piano, risolvendosi in una ripetitività di espressioni e di dialoghi dell'assurdo cui si accompagna (almeno nel mio caso) sempre più marcata, fino a sfociare nell'imbarazzante finale...

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Veramente pietoso.

Ma la cosa più grave è che (almeno nel mio caso) Danish Girl manca clamorosamente il bersaglio di creare quella magica empatia con lo spettatore che, nel peggiore dei casi, ti spinge a voler vedere come andrà a finire, nel migliore ti fa immedesimare in uno dei suoi personaggi e ti porta a far cadere quella lacrimuccia di sana, consapevole e felice tristezza.

Anche la colonna sonora finisce col risultare indigesta.

Se non fosse per la buona regia di Hooper il film sarebbe stato un flop di dimensioni galattiche.

E scusate, ma io tutta questa bravura della Vikander proprio non l'ho vista.

2 risposte al commento
Ultima risposta 24/02/2016 10.22.30
Visualizza / Rispondi al commento
pernice89  @  24/02/2016 09:03:49
   8½ / 10
Non riesco a trovare molte cose che non vanno, in questo film. E' bello in tutto: dalla storia coinvolgente, ad un cast che si è comportato in maniera ottima. Eddie Redmayne è semplicemente spettacolare.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
L'ultimissima scena mi ha commosso, nient'altro da dire.
Consigliato.

Invia una mail all'autore del commento Daniela Puledra  @  24/02/2016 02:06:59
   10 / 10
Ottima fotografia ottima interpretazione speriamo vinca qualche Oscar visto che ha avuto 4 nomination.
Intenso drammatico anche se avvolte é un pochino pesante.
Aspetto il commento di massi

.Kia90.  @  23/02/2016 01:11:23
   7½ / 10
Molto intenso e veramente ben recitato, Redmayne si conferma ancora una volta un bravissimo trasformista, e non nego di essere andata a vederlo quasi esclusivamente per lui, vista la prova straordinaria dello scorso anno. Alla sua altezza (se non anche un pelino più brava) Alicia Vikander, che presta un'interpretazione davvero di alto livello.
Il film rappresenta un drammatico viaggio interiore alla ricerca di sè stessi, e se proprio devo ammetterlo è proprio in questo che avverto delle lacune, il viaggio di Einer/Lili risulta più intenso in alcuni punti (la scena davanti allo specchio è davvero molto toccante) e meno in altri, divenendo così più distaccato. Insomma non ha trasmesso il coinvolgimento (perlomeno totale) che mi aspettavo, ma ciò non toglie che sia un ottimo prodotto e che merita la visione.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  22/02/2016 14:34:33
   7 / 10
Il film e' bello, bellissimo ma gli manca qualcosa. Hopper gira in sostanza un film accademico - e un tantino stucchevole specialmente domina il gusto retro' del film in costume - emozionante ma troppo adagiato sull'estetica dello Sguardo e privo in sostanza proprio del fortissimo disagio corporale del/lla protagonista. Salvo la sequenza dello specchio, dove Einer nudo sembra rinnegare la sua fisicita' e i suoi attributi maschili, per il resto sembra che a Hopper interessi piu' la vena sentimentale della vicenda che quella, primaria, della Scienza. Tuttavia il film merita di essere visto perche' si addentra in una spirale Esistenziale-romantica che deve molto alla letteratura europea di quel periodo, e non so quanto sia intenzionale, Se poi esistono ancora persone in grado di ironizzare sulla disperazione della ricerca di un'altra Identita' va sicuramente visto e apprezzato. Anche se Hopper predilige troppo il melo' classico, mi sembra che sul tema delle difficolta' sociali rispetto alla norma vigente lo splendido "il discorso del Re" riuscisse ad essere piu' penetrante a raccontare un tormento interiore, seppur diverso da questo.
Il merito di Danish girl e' negli interpreti principali, anche se Lily diventa un'eroina immaginaria Vs. Voluta, cercata in grado di rappresentare narcisisticamente i vezzi artistici di Garda e dei suoi ritratti. Il film vorrebbe essere contemporaneamente un film sull'identita' sessuale e sull'emancipazione femminile (Gerda pittrice) ma un po' troppo altezzoso e rigoroso per scavare dentro queste due specie diverse di aspettative. Ribadisco comunque un 7 con riserve, perche' e' da film come questo che si impara a conoscere le strane leggi della natura umana, o a rispettarle, quantomeno

BrundleFly  @  22/02/2016 11:47:56
   6½ / 10
Il film si regge sull'incredibile bravura dei due attori e sulla bellissima ricostruzione storica, accompagnata da un'altrettanto fantastica fotografia.
Quello che mi ha deluso un po' è stata la sceneggiatura in se, che non è riuscita a trasmettermi particolare empatia per i protagonisti.
Mi sarebbe piaciuto un maggior approfondimento di come fosse la vita degli omosessuali all'epoca, invece il film si concentra solamente sul rapporto tra Einer/Lili e Gerda.

freddy71  @  21/02/2016 10:57:38
   8½ / 10
gran bel film....fotografia bellissima...attori bravi ....forse piccole pecche della regia.

tomarelpelo  @  20/02/2016 16:03:45
   10 / 10
Devo alzare assolutamente la media...
È un film bellissimo, mi sono appassionata e commossa.
Eddie è un grande attore!
È tutto azzeccato dagli attori, alla regia, cosa volere di più!

gringo80pt  @  20/02/2016 13:47:24
   8 / 10
Entrato in sala con poche pretese vista la media voti.
La sala si presenta riempita al 30% nonostante lo spettacolo serale.
L'inizio (primi 30 minuti) pare la cartina tornasole delle critiche avanzate nei vari blog e forum cinefili, ma poi decolla in modo ineccepibile.
Buone le musiche ed anche l'ambientazione europea. Fatemi passare l'Ottimamente Eccellenti le prestazioni dei due protagonisti. Credo che il buon Leo Di Caprio se la lotterà contro Eddie Redmayne (talvolta emozionante, talvolta irritante).
Alicia Vikander (che parte) per me vincerà l'oscar.

TRANSRIFLESSIVO

dagon  @  19/02/2016 19:30:48
   6 / 10
Danish Girl soffre la sua attinenza pedissequa ai canoni di un certo film "da premi" inglese: tema "nobile", persona con qualche problema, lotta contro tutto e tutti, finale commovente, per un verso o per l'altro. Tutto ovviamente impacchettato in una confezione di alto livello. Alla fine però tutto risulta troppo rituale e, al di là dell'ambientazione, non siamo molto lontani da "il discorso del re", "La teoria del tutto" e simili. Eccellente la fotografia pittorica, ottima la Vikander, che di film in film va confermandosi come degna di molta attenzione, ho apprezzato meno Redmayne, che mi è sembrato troppo manierato e troppo autocompiaciuto.

Invia una mail all'autore del commento NotoriousNiki  @  30/01/2016 20:34:45
   6½ / 10
Come nei precedenti biopic, Brian Clough e Re Giorgio VI, Hooper mantiene un registro formale molto classico, aderisce alla storia senza alcuna ambizione virtuosistica, allestisce l'impianto narrativo e scenico sulla silhouette efebica di Redmayne, badando bene a non trascurare la graziosa presenza di Gerda Wegener nella trama, una delle migliori pittrici della storia, illustratrice di moda, in grado di tirar fuori dai suo soggetti femminili una palpabile carica erotica, interpretata degnamente da un'ottima Vikander (il cui 2015 è stato sicuramente il suo anno), che a tratti ruba decisamente la scena ad un Redmayne davvero convincente ma che alla lunga accusa la ripetitività dei primi piani assurti alla tragedia, caricatura pericolosamente rasentata dall'inflazionato specchiarsi della protagonista Lili Elbe che è stata anche una discreta paesaggista ma al testo poco importa menzionarlo.
Prodotto da cui emergono le indubbie finalità di award season, la classica performance da oscar talmente telefonata da ritorcersi contro.
Vikander molto più naturale, a suo agio nei toni semplici di un personaggio votato all'arte con ambizioni di sfondare, altrettanto soggetta al dramma del consorte manifestato con misura, al servizio nella 2° parte totalmente al dramma della Elbe.
Hooper certifica il suo british style preferendo non osare, delicato ma fin troppo raffinato nei meandri di una storia così torbida.

TheLegend  @  18/01/2016 20:25:38
   5½ / 10
L'ho trovato abbastanza superficiale e inconcludente.

2 risposte al commento
Ultima risposta 24/02/2016 11.04.35
Visualizza / Rispondi al commento
marcogiannelli  @  02/01/2016 20:01:03
   8 / 10
a mio avviso un racconto magnifico, seppur la storia non è veramente attinente alla realtà in alcuni punti..
Eddie Redmayne rischia di portare a casa 2 Oscar consecutivi, trasformista unico e incredibile in questi ruoli così impegnativi, è comunque un cast che gira bene
a livello tecnico un film perfetto, alcune scene possono rimanere dentro (quella di lui nudo allo specchio per esempio)
Lili Elbe, un pionere

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  20/09/2015 21:07:38
   6 / 10
The Danish girl è la riscoperta della propria identità sessuale sepolta, il suo lento riemergere a cominciare da piccoli feticismi fino a creare un vero e proprio conflitto con un'identità di facciata mostrata alle persone. Un'identità nascosta che traspira dalle tele dipinte dalla moglie per trasmigrare di prepotenza nella carne e nel corpo per richiedere il pieno riconoscimento sostanziale del proprio io. Il film di Tom Hooper è molto raffinato e dal punto di vista tecnico e recitativo, ineccepibile. Ha il guaio tuttavia di non lasciare eccessivamente i binari del biopic. Esalta la figura pioneristica di Einer/Lily e l'importanza della sua lotta, ma nella parte finale viene evidenziato in maniera eccessiva una sorta di martirio, francamente che ho trovato un po' ruffiano. Notevole in vari aspetti, pecca in fondo di una certa dose di convenzionalità.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

150 milligrammi - una donna dorte come la verita'
 T
4021a german lifea good americana united kingdom - l'amore che ha cambiato la storiaabsolutely fabulous: il filmaeffetto dominoalla ricerca di un sensoallied - un'ombra nascosta
 HOT
arrivalausterlitz
 T
autobahn - fuori controllo
 T
ballerina
 T
bandidos e balentes - il codice non scritto
 T
barriere
 T
beata ignoranzabilly lynn - un giorno da eroebleed - piu' forte del destinocaro lucio ti scrivochi salvera' le rose?
 T
cinquanta sfumature di nero
 T
crazy for footballdavid lynch: the art lifedoraemon il film - nobita e la nascita del giappone
 NEW
ellefalchifallen
 T
gimme dangergod's not dead 2 - dio non e' morto 2gomorroideheadshotho amici in paradiso
 NEW
i am not your negroil diritto di contareil padre d'italia
 NEW
il pugile del duceil viaggio di fanny
 NEW
in viaggio con jacquelineincarnate
 R T
jackiejohn wick capitolo 2kong: skull islandla battaglia di hacksaw ridgela bella e la bestia (2017)
 NEW
la cura dal benessere
 HOT
la la landla legge della nottela luce sugli oceani
 T
la marcia dei pinguini: il richiamole concoursle spie della porta accanto
 T
lego batman - il film (2017)les ogres
 NEW
life - non oltrepassare il limitelife, animatedlogan - the wolverinel'ora legaleloving - l'amore deve nascere liberomaestro
 T
mamma o papa'?
 T
manchester by the seamister universo
 NEW
moda mia
 T
moonlight - tre storie di una vitanebbia in agosto
 NEW
non e' un paese per giovaniomicidio all'italianaozzy - cucciolo coraggiosopasseriphantom boypiena di grazia
 NEW
pino daniele - il tempo restera'proprio lui?qua la zampa!questione di karma
 T
resident evil: the final chapterriparare i viventirosso istanbul
 NEW
sfashionsilence
 NEW
slam - tutto per una ragazzasleepless - il giustizieresmetto quando voglio 2 - masterclass
 HOT
splitstrane stranierethe belko experiment
 T
the founder
 T
the great wallthe ring 3
 T
trainspotting 2
 T
un re allo sbandoun tirchio quasi perfettovarichina - la vera storia della finta vita di lorenzo de santisvedete, sono uno di voivi presento toni erdmann
 NEW
victoria
 NEW
vieni a vivere a napoli!vista marexxx: il ritorno di xander cageyour name

952736 commenti su 36801 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net