stuff, il gelato che uccide regia di Larry Cohen USA 1985
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

stuff, il gelato che uccide (1985)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film STUFF, IL GELATO CHE UCCIDE

Titolo Originale: THE STUFF

RegiaLarry Cohen

InterpretiMichael Moriarty, Garrett Morris, Paul Sorvino, Andrea Marcovicci

Durata: h 1.33
NazionalitàUSA 1985
Generehorror
Al cinema nel Maggio 1985

•  Altri film di Larry Cohen

Trama del film Stuff, il gelato che uccide

Il film ha un "protagonista" assolutamente inconsueto di cui, per essere il pi¨ possibile benevoli, si pu˛ dire che Ŕ piuttosto inespressivo e anche piuttosto freddino. Si tratta infatti di un... micidiale dessert alieno venduto, chissÓ come, nei fast food...

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   4,95 / 10 (30 voti)4,95Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Stuff, il gelato che uccide, 30 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Spotify  @  23/01/2022 23:58:12
   5½ / 10
Simpatico filmetto anni 80 incentrato niente di meno su un gelato (o qualcosa di simile) che uccide la gente!

Durante la visione si riscontrano forti similarità con altre pellicole come "The Blob" e "La Cosa" di Carpenter, ma l'idea di base non è affatto male e non è sviluppata in maniera tanto assurda. Quello che ne esce è una pellicola tutto sommato onesta, che rispetta le sacre regole dei b-movie, ma senza scadere nel trash vero e proprio.

La storia vede l'immensa distribuzione di un nuovo prodotto simile al gelato, denominato "The Stuff", che è stato messo in commercio dopo essere stato scoperto per caso da due minatori. L'estrema bontà di questo dessert porta la gente ad esserne completamente assuefatta, tant'è che le case di ogni persona sono colme del prodotto. Una notte però, un ragazzino nota il gelato muoversi da solo nel proprio frigo. Il giovane avverte i genitori che però non gli credono. Sulla presunta vita propria dello Stuff, comincia ad indagare anche un ex-agente dell'FBI, il quale farà una serie di scoperte scioccanti, tra cui quella che lo Stuff è una sostanza vivente che prende il comando del corpo umano.

Dietro una trama che potrebbe sembrare alquanto grottesca, il film in realtà nasconde una forte critica, ossia lo sfrenato consumismo che vigeva in America negli anni 80. Nella pellicola si vede lo "Stuff" venduto ovunque: nei supermercati, nei fast-food, per strada. E la gente non fa altro che comprarlo. Un ruolo importante in tutto ciò è svolto anche dalle numerose pubblicità che inducono le persone ad acquistare il prodotto. Insomma, Larry Cohen fa un'analisi senza fronzoli della società americana anni 80 e riesce ad amalgamare davvero bene critica sociale e intrattenimento.
Non manca neanche un po' di sano patriottismo, agli americani è sempre piaciuto. Poi nel 1985, anno d'uscita della pellicola, vigeva ancora la guerra fredda e per gli statunitensi ogni cosa che succedeva, era colpa dei russi. Infatti nel film si dice che i sovietici sono la vera causa dello "Stuff". Va detto che comunque tale aspetto è rivisto in maniera piuttosto umoristica, non c'è vera intenzione di provocare.

La caratterizzazione dei personaggi è discreta: "David Rutherford" è un uomo dotato di forte senso dell'ironia e ottime doti investigative. E' un protagonista versatile, capace di adattarsi alle situazioni più svariate. Tiene il film sempre vivo. Fortissimo il colonnello Spears, patriottico e ossessionato dai sovietici. Diciamo che quest'uomo rappresenta, seppur con molto umorismo, il lato politico del film. Gli altri soggetti a dire il vero non dicono molto, non aggiungono e non tolgono nulla.

Gli effetti speciali caserecci sono buoni: certo, a volte si vede palesemente che è tutto fin troppo "gommoso", ma ad esempio, gli effetti che animano il gelato sono convincenti malgrado il limitato budget

Per chi pensa che "The Stuff" sia un horror, sbaglia, perché il buon Cohen firma un film di fantascienza a sfondo grottesco. Di horror non c'è assolutamente nulla, né scene che fanno paura, né sangue, né nulla. Si, magari, c'è qualche sequenza che alla lunga rimanda al cinema dell'orrore, ma è davvero poca roba. Ed è un bene, perché a detta mia, se questa pellicola fosse stata un horror, ne sarebbe venuta fuori probabilmente una schifezza. Invece il film, così com'è, resta in qualche modo in piedi, senza ulteriori assurdità.

Il finale è fantastico, pieno di trovate divertenti e c'è anche un po' di suspense.

Il cast è discreto: Michael Moriarty fa il suo dovere. Si rivela un attore versatile e sempre vivace. E' uno dei pilastri sul quale la pellicola si sorregge. Espressioni riuscite e interpretazione dei dialoghi valida. Grande Paul Sorvino nella parte del colonnello, recitazione davvero forte nonché un po' stravagante.
La scenografia fa da sfondo al tutto e mostra come le città siano invase da punti vendita dello "Stuff".
Non gran che la fotografia, abbastanza spenta. Non meglio la soundtrack, abbastanza anonima.

La sceneggiatura non è di certo eccezionale: approssimativa in svariati frangenti, ripetitiva in altri. La narrazione spesso rallenta vistosamente, infatti, il difetto maggiore di questo film è che a tratti diventa macchinoso, con protagoniste situazioni dove non accade niente di niente. La stesura dei personaggi è poca cosa. Anche i dialoghi a volte lasciano a desiderare in quanto sciocchi, ma altre volte funzionano e strappano qualche risata. I colpi di scena sono piazzati bene, abbastanza inaspettati. Va notata sicuramente l'idea di base, senz'altro particolare, anche se poi risulta meglio girata che scritta.


Conclusione: un b-movie che sa il fatto suo. Non siamo di fronte ad un trash, "The Stuff" è un film che vuole comunicare lo sfrenato consumismo americano degli anni 80 e secondo me ci riesce. Certo, gli immancabili difetti di questo tipo di produzioni ci sono, ma ci sono anche i pregi. Se magari fosse stato un film un po' più dinamico, la sufficienza piena l'avrebbe raggiunta. Comunque, non male.

Oskarsson88  @  15/08/2021 21:04:42
   4 / 10
Molto trash ma anche un po' noioso nonostante la breve durata. Non mi aspettavo un granché però poteva essere fatto un po' meglio. Anche le scene splatter sono pochissime

Invia una mail all'autore del commento luca986  @  13/06/2021 11:35:57
   6 / 10
Ma dai è divertente, troppo severi.

dagon  @  15/03/2020 19:23:20
   4½ / 10
Versione gelatesca (?!?) de "L'invasione degli ultracorpi", al di là dell'idea surreale e sfiziosa, è un C-movie pedestre e poco brioso, pieno di assurdità (che, per carità, nel genere ci stanno anche), ma manca di momenti di strampalata genialità. Non è "killer klowns", per intenderci

Evarg Nori  @  18/05/2019 06:43:01
   6 / 10
Un'idea di base geniale,che però Cohen non riesce a sfruttare a dovere.Stavolta gli manca la giusta verve.La trama,che fa il verso un pò a "Blob",un pò a "La cosa" e all' "L'invasione degli ultracorpi" è più sfilacciata del solito.Le frecciate alla pubblicità,al consumismo beota,ai fast food(anche se curiosamente,nel finale si distrugge uno "Stuff" proprio di fianco a un "McDonald's"....)alla famiglia e al patriottismo sono scontate,e i limiti di budget pesano.Gli effetti speciali sono a tratti divertenti,perlopiù modesti.Per gli spot dello Stuff si sono prestati vari volti noti della tv americana.

Crabbe  @  15/05/2018 13:30:11
   5 / 10
Trash-comedy che non funziona anche se in pieno stile Cohen.

GianniArshavin  @  23/04/2016 20:17:39
   5½ / 10
Strambo film in puro stile anni 80 per Larry Cohen , che fra trash e critica sociale da luce a The stuff , film in cui il killer è nientepopodimeno che un semplice gelato!
La pellicola è un b movie a tutti gli effetti e questo si nota dalla pochezza tecnica ad esempio , o dalla sceneggiatura piena di sciocchezze o dalle carenze recitative degli attori. A questo si aggiunge anche un tono demenziale che rende il tutto molto giù grottesco e a tratti banale.
Comunque The stuff non è poi cosi brutto come molti dicono e infatti bene o male si lascia vedere senza annoiare e strappa anche qualche sorriso ogni tanto.
Un plauso va agli effetti , in primis quelli che animano l'aggressivo gelato!
Infine va dato atto a Cohen che tramite una trama assurda ha comunque cercato di fare critica sociale ,dipingendo a tinte forti il problema di assuefazione dal consumismo oggi cosi presente e all'ordine del giorno.
Quindi The stuff è sicuramente un titolo dalla forte componente trash , ma che se preso per il verso giusto può incedibilmente lasciare qualcosa.

shark15  @  02/02/2016 15:40:56
   6 / 10
non male è il tipico film horror fantascientifico da vedere almeno una volta e poi da dimenticare ma come film non è poi cosi brutto come dicono in tanti come passa tempo puo andar bene

vinicio  @  23/10/2015 22:23:11
   5 / 10
dopo aver commentato i gusti del terrore rimango in tema gelato con questo the stuff!! il film me l aspettavo molto meglio almeno per quanto riguarda il trash, la parte horror è praticamente inesistente, la pellicola fa l occhiolino ai film di fantascienza anni 50.... bene o male il film si lascia guardare tranquillamente ma a me non ha convinto soppratutto il finale sul come il protagbnista abbia convinto l esercito ad attaccare lo stabilimento dove producono sto gelato... guardabile ma non troppo diciamo

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR carsit  @  07/11/2014 20:25:57
   5 / 10
Quinta tappa del trash-tour e questa volta affronto un gelato che uccide.
Purtroppo non sono rimasto soddisfatto da questa pellicola, nonostante Larry Cohen cerchi di mantenere su la baracca con una regia discreta.
Gli attori sono assolutamente scarsi (il bambino su tutti) ed il doppiaggio non è buono.
L'idea del gelato assassino the Stuff stile Blob anni 50' non era da buttare via; inoltre il mostro è sicuramente la parte migliore di tutto il film, ma i difetti sono effettivamente troppo.
Non c'è una buona componente splatter, che emerge soltanto in pochissime scene (seppur ben fatte) e la storia superati i primi 50-60 minuti diventa molto noiosa, grottesca e poco interessante.
Il finale non colpisce assolutamente e non risulta un valore aggiunto al film.
Conclusione : timidissima critica al consumismo, poco splatter, scene interessanti con il contagocce ed una potenziale idea sprecata in malo modo ( l'influsso quasi ipnotico che coinvolge la famiglia, metafora anche della forte influenza che la nostra pubblicità ha nel quotidiano.
Guardabile per passare un'ora e mezza, ma il film è assolutamente evitabile.

alex94  @  11/09/2014 13:11:33
   5½ / 10
B movie horror piacevole e divertente da vedere,la trama è tutto sommato carina anche se è sviluppata in modo alquanto mediocre ed infantile,pessima naturalmente la regia e la recitazione.
Secondo me alla fine è un filmetto tranquillamente guardabile,intrattiene senza troppi problemi.

antoeboli  @  23/11/2013 04:34:33
   3 / 10
Consigliato da una persona , spacciandolo per horror , the stuff non è altro che una commedia con sprazzi di '''''horror'''' (proprio con tante virgolette).
Eppure i presupposti per un bel B-movie c erano tutti ,peccato che la pellicola si avvale di una sceneggiatura dove dopo aver visto , squali , coccodrilli , scimmie , auto nere e chi piu ne ha piu ne metta, che vogliono uccidere le persone ci troviamo un gelato.
Esatto chi ha scritto la storia vuol farlo passare per un concept originale , ma si tratta semplicemente di una scusa per proporci un filmetto di dimensioni a tratti trash , con una regia funzionale e una recitazione sgangherata .
Perchè proprio nel momento in cui pensi finalmente arriverà un po di gore , un po di sana azione , ce quel punto verso la conclusione del film dove tutto va in fondo al pozzo.
Dove quel momento di colpo di scena dovrebbe piacere allo spettatore , e invece lo fa incavolare di più per aver perso tempo a guardarlo tutto . E non parliamo dell ultima scena che io sinceramente non l'ho proprio capita .
Si salvano giusto la voce di Carlo Valli che doppia magnificamente uno dei personaggi , veramente bizzarri come vi dico , e gli effetti speciali con questo gelatone animato veramente bene.

BlueBlaster  @  08/11/2012 02:22:17
   5 / 10
Un b-movie tipico del tempo, forse se lo avessi visto da ragazzino darei un voto discreto per ricordi ma avendolo visto pochi mesi fa devo dire che è piuttosto insipido anche se ha la sua intelligenza e la sua critica...del tipo fantascienza horror degli anni 50!
Michael Moriarty non è poi male ed il regista, specializzato in prodotti scarsetti, Larry Cohen fa quel che può e neanche tanto male...però non siamo di fronte ad un film sufficiente!

ferzbox  @  25/10/2012 18:45:40
   2½ / 10
Film horror anni 80 dall'idea davvero assurda....quasi una commedia....quasi una satira a "Blob"....interessante solo per come la gente rimane ipnotizzata e dipendente da questo"gelato?!?".....per il resto pietoso in tutti i suoi aspetti....ma è anche vero che il film è talmente assurdo da vederlo per poter dire:"Lo sapete che ho visto un film dove il gelato uccide?!"....punto.

Invia una mail all'autore del commento nightmare95  @  04/05/2012 23:21:55
   1 / 10
Pensando a questo film mi viene in mente una sola parola: ORRENDO.
Uno dei film più brutti che abbia mai visto, e di film brutti ne ho visti a bizzeffe.
Questo schifoso film ha fallito a pare mio sia come commedia che come horror, credo che preferirei essere torturato che rivedere anche un singolo minuto di questa ciofeca unica nel suo genere.
Vogliamo parlare degli attori, uno peggio dell'altro, anche se probabilmente il peggiore è il ragazzino che è irritante in una maniera assurda.
Adesso capisco perchè il film sia poco conosciuto, visto che è uno schifo senza precedenti.
Sono allibito per il fatto che sia anche uscito in dvd per un breve periodo di tempo , poi fortunatamente hanno capito che il film faceva schifo è l'hanno mandato fuori catalogo.
L'unica scena degna di nota è quella del supermercato, perchè è talmente assurda e stupida che fa morir dal ridere.
Per non parlare del finale che sfiora il ridicolo, credo che peggio non si potesse fare.
Potrei continuare all'infinito ad elencare i difetti di questo film, ma non mi vorrei dilungare perchè poi diventerei noioso.
In conclusione sconsiglio la visione di questo film perchè è oltremodo vomitevole,stupido e pietoso.

Jolly Roger  @  10/03/2012 11:43:35
   6½ / 10
I films horror sono istruttivi, ci insegnano che un sacco di cose, a dispetto della loro apparenza, sono assassine o possono diventarlo eh eh eh.
A esempio esiste l'Orco, ma c'è anche l'Orca assassina. O un alieno super evoluto venuto dallo spazio, o che è semplicemente un verme parassita che passa da un corpo all'altro.
Ma anche un ascensore può in certi casi diventare assassino. O un'automobile nera. O un simpatico taglia erbe che si mette in testa di conquistare il mondo. O il suo stesso falcia-erba può partire da solo, per colpa di una cometa, e uccidere. O un tostapane. Oppure col tostapane potresti tostarti il Panino Assassino.
E non ti conviene mai regalare a tua figlio un bambolotto, specie se ha il sorrisetto sadico. Personalmente mi terrei alla larga anche da statue di cera e similari, così come eviterei di piantare uno spaventapasseri nell'orto.

Persino una data del calendario può ucciderti, se è l' 11/11/11, e se poi guardi l'orologio e sono pure le 11:11, darai alla paura un nuovo numero.

E magari mentre sei nel momento più intimo con la tua ragazza, potresti scoprire che lei ha la vag.ina dentata. Anche gli organi del corpo possono essere assassini: la tua mano può in ogni momento staccarsi dal braccio e strangolarti.
O un occhio trapiantato potrebbe farti vedere l'inferno, farti impazzire e uccidere tutti.

Oggi, per quanto mi riguarda, ho imparato la lezione. Anche un prodotto di largo consumo può uccidere!

Ma, nonostante questo...le multinazionali, anche se ne conoscono gli effetti dannosi, continuano a commercializzarlo e pubblicizzarlo, incuranti del fatto che crei dipendenza nelle persone e del fatto che uccida.

Assurdo vero?
;-)

Stò parlando del GELATO. Il Gelato Assassino. Due parole che, combinate, non avrei mai pensato di leggere.

Questo film riflette pienamente il magico mondo degli anni ottanta. Come ha commentato qualcuno prima di me, The Stuff è un film che sembra uscito da un Drive-In.
Il film funziona, nonostante qualche buco di sceneggiatura riesce a reggere e non annoia, anche se dopo i primi sessanta minuti diventa grottesco e patinato in maniera un pochino esagerata. Come una bella macchinetta d'epoca, regge bene fino a sessanta all'ora, ma oltre si sminkia e i tergicristalli partono da soli.

Il film contiene una critica, assolutamente non velata, al consumismo. Nel finale la critica diventa esplicita,


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Film un po' datato ma assolutamente carino, val la pena vederlo e, come voto, vale sei.
Mezzo punto in più per il messaggio che porta e per la magia anni 80.

Mothbat  @  17/11/2010 13:34:17
   3 / 10
Già vedendo la filmografia di Cohen è imbarazzante. Aldilà di questa breve sintesi, il sorbetto alieno venuto dallo spazio significa solamente che alla regia non può esserci nient'altro che un demente.

Cannibal Bunny  @  11/10/2010 01:07:52
   6 / 10
I magici anni ottanta... L'orrore scanzonato... Le schifezze gelatinose... La critica sociale celata da fantastiche, assurde e irripetibili idee infantili...
Dategli un'occhiata, non ve ne pentirete.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Angel Heart  @  22/03/2010 22:29:38
   6½ / 10
Da un'idea originale e idiota al tempo sesso, Larry Cohen sforna un horror abbastanza divertente che vuole anche essere una critica alla pubblicità e al suo effetto sulla popolazione. Alcune situazioni talmente ridicole e dementi(basta vedere la scena iniziale che non spoilero per non rovinare il divertimento) che è impossibile non ridere. Trash al massim, ma se guardato con gli amici ed una birra in mano, e sopratutto se non lo si prende sul serio, le risate sono assicurate. Degni di nota comunque gli EFX delle mutazioni.

BraineaterS  @  25/01/2010 23:08:39
   6½ / 10
Ahahah ma come mai nessuno ha delle idee del genere al giorno d'oggi?
C'è da dire che ce lo aspettavamo molto più demenziale di quello che in realtà è...
I bambini protagonisti sono sempre stereotipati in quanto non gli crede mai nessuno...

Lunatico  @  02/01/2010 01:13:57
   7 / 10
non capite una fava!!!! film molto divertente con messaggio di fondo.

bulldog  @  16/07/2009 11:56:24
   4 / 10
Brutto,prodotto sbagliato.

statididiso  @  22/01/2009 02:03:41
   7 / 10
cult! non tra i miei preferiti, ma rimane pur sempre tale... 'The stuff' era ed Ŕ tuttora un prodotto originale: infatti, le critiche al sistema consumistico sono pi¨ che mai attuali. peccato per le scarne performance degli attori e per i ritmi blandi; diciamo anche che L. C. non aveva grossi capitali a disposizione ('Baby killer', ad esempio, viaggiava su ben altri binari)... ma probabilmente sar˛ l'unico ad averlo apprezzato (non credo proprio), a giudicare dai voti... L

Invia una mail all'autore del commento Andre82  @  23/11/2008 21:47:13
   4½ / 10
Dal titolo mi aspettavo ben altro horror...

pardossi  @  10/10/2008 11:15:50
   6 / 10
Che bello ritrovare dei film di quando ero bambino, i miei primi horror, i miei primi vhs, mi ricordo bene questo film e devo dire che per quegli anni non era assolutamente male, dovessi guardarlo ora la mia impressione sarebbe assolutamente negativa, ma restando agli anni 80' direi che mi colpì positivamente.

2 risposte al commento
Ultima risposta 22/01/2009 02.07.47
Visualizza / Rispondi al commento
pinhead88  @  09/10/2008 21:05:07
   3 / 10
schifezza trash anni '80 spacciatasi per horror....dal titolo già si capisce tutto............

Invia una mail all'autore del commento ědi° PÁr°  @  12/07/2008 17:49:22
   3 / 10
Visto il voto che avevo dato a Cabin Fever, questo non doveva differire pi¨ di tanto.. Per˛ non ce la faccio, almeno in quello ci sono alcune scene palesemente comiche, qua Ŕ proprio uno schifo.. Fa ridere eh, ma non penso sia neanche in una minuscola parte l''intenzione di questo ... ho..rror... Forse boh le punzecchiature al consumismo? Ma manco quelle mi sono piaciute..

Tutti recitano in modo pessimo, ma il bambino Ŕ l'apice.. o il pedice, a seconda dei punti di vista. Com'Ŕ stato doppiato poi... maronn, la storia del gelato animato Ŕ pi¨ credibile della parte al supermercato dove nessuno ferma il marmocchio, sembra di assistere a un precursore penoso de La Piccola Peste.. la scena nella stanza dell'Office Vacancy, un'altra trashata mostruosa, nondimeno quella alla base militare.. Ma proprio non c'Ŕ nulla che si salvi, nemmeno l'idea, o lo svolgimento.. la scena della cisterna e del poliziotto che li ferma, mi°ddi° raccapricciante.. No, non fa, Ŕ patetico in tutto.

Pu˛ strappare davvero qualche risata ma per il suo scopo precipuo Ŕ proprio una gran óagata.

gambero  @  13/02/2008 15:45:07
   4½ / 10
il fatto che l'ho visto quest'estate,alle cinque di mattino,dopo una serata piuttosto pesante non penso possa influire sul mio giudizio..la trama,gli attori e la regia sono veramente pessime!!non c'è un solo momento di tensione..il voto è comunque abbastanza alto solo perchè è tra i film più trash che abbia visto in vita mia!!mi sono fatto solo delle grasse risate,il che è positivo,peccato che però si tratta di un horror!

1 risposta al commento
Ultima risposta 14/10/2008 10.02.08
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI ULTRAVIOLENCE78  @  19/09/2007 20:45:09
   5½ / 10
QUI SIAMO DAVANTI A UN TRASHONE ANNI '80. COMUNQUE NON E' TUTTO DA BUTTARE (SOPRATTUTTO LA CRITICA AL CONSUMISMO E ALLA GLOBALIZZAZIONE DELLE GRANDI MULTINAZIONALI). SICURAMENTE LA SCENA PIU' TRASH E' QUELLA DEL NERO CHE VIENE SPAPPOLATO DALLA SOSTANZA ALIENA (MA COS'è? UNA VIA DI MEZZO TRA UN GELATO E UNO YOGURT?)

bussisotto  @  23/05/2007 16:33:41
   6 / 10
The stuff sembra essere uscito dritto dritto da un drive in degli anni '60.
Ingenuo, divertente, con qualche effetto speciale piuttosto simpatico.
Essendo un tipico film a bassissimo costo, gli si perdona qualche ingenuità di sceneggiatura e qualche prova recitativa appena appena decente (nonostante la presenza, come special guest star, del bravo Danny Aiello).
"The stuff" è un nuovo prodotto che viene immesso sul mercato americano.
A metà strada tra il classico yogurt e il gelato, rende dipendente chiunque lo assaggi.
Michael Moriarty viene incaricato da alcune case di dolciumi avversarie (in profonda crisi di vendite) di scoprire cosa si nasconde dietro questo boom gastronomico.
Il film è tutto qui, ma risulta piacevole e vivace.
Larry Cohen non si risparmia nemmeno qualche azzeccata battuta sul consumismo americano.

2 risposte al commento
Ultima risposta 03/02/2011 18.06.50
Visualizza / Rispondi al commento
  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

adorazionealcarras - l'ultimo raccoltoalla vitaamanti (2020)american nightblack parthenopecasablanca beatscip e ciop: agenti specialicome prima (2021)dashcamdoctor strange nel multiverso della folliadue donne al di la' della leggeelizabeth (2022)elvis (2022)emergencyesterno nottefassbinderfemminile singolarefirestarterfreedom (2021)gagarine - proteggi cio' che amigenerazione low costgli stati uniti contro billie holiday
 NEW
gold (2022)hill of visionhope (2019)hustlei giovani amantii tuttofareil fronte internoil giorno piu' belloil naso o la cospirazione degli anticonformistiil paradiso del pavoneil talento di mr. cil viaggio degli eroiinvito al viaggio. concerto per franco battiatoio e lulu'italia. il fuoco, la cenerejane by charlottejurassic world - il dominiokarate mankoza nostrakurdbun - essere curdola bicicletta e il badile - in viaggio come hermann buhlla doppia vita di madeleine collinsla fortuna di nikukola grande guerra del salento
 NEW
la mia ombra e' tuala ragazza ha volatol'altra lunal'angelo dei muril'arma dell'inganno - operazione mincemeatl'audizionel'eta' dell'innocenza (2022)lettera a francolightyear - la vera storia di buzzliz e l'uccellino azzurromad godmarcel!memoriamemory (2022)mindemic
 NEW
mistero a saint-tropeznavalnynel mio nomenoi duenostalgiaonly the animals - storie di spiriti amantiour fatherpleasurequel che conta e' il pensiero
 NEW
revolution of our timesrise - la vera storia di antetokounmposecret team 355settembre (2022)spiderheadstudio 666tapirulan
 NEW
tenebrathe batmanthe black phone
 NEW
the deer king - il re dei cervithe man from torontothe other side (2020)
 NEW
the princessthe rescue - il salvataggio dei ragazzitop gun: mavericktutankhamon. l'ultima mostraunwelcomevecchie canaglieviaggio a sorpresawild nights with emily dickinson

1030562 commenti su 47846 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

L'OMBRA DELL'ALTROTHE HOUSE I LIVE IN

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net