splendore nell'erba regia di Elia Kazan USA 1961
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

splendore nell'erba (1961)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film SPLENDORE NELL'ERBA

Titolo Originale: SPLENDOR IN THE GRASS

RegiaElia Kazan

InterpretiNatalie Wood, Warren Beatty, Pat Hingle, Audrey Christie, Barbara Loden, Zohra Lampert, Fred Stewart, Gary Lockwood, Sandy Dennis, Joanna Roos, John McGovern, Jan Norris, Martine Bartlett, Crystal Field, Marla Adams, Lynn Loring, Phyllis Diller, Sean Garrison, Charles Robinson, William Inge, Anne Caprile

Durata: h 2.04
NazionalitàUSA 1961
Generedrammatico
Al cinema nel Marzo 1961

•  Altri film di Elia Kazan

Trama del film Splendore nell'erba

In una cittadina del Kansas Bud e Deanie si amano, ma i pregiudizi delle famiglie vietano loro il matrimonio. Lei si ribella, lui si rassegna e si sforza di diventare un bravo figlio di papÓ, ma la sventura lo perseguita: la sorella muore in un incidente e il padre, rovinato dalla crisi del '29, si suicida. Poi il giovane sposa un'italiana, mentre Deanie conosce il purgatorio di una clinica per malattie nervose.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   8,47 / 10 (17 voti)8,47Grafico
Migliore sceneggiatura originale
VINCITORE DI 1 PREMIO OSCAR:
Migliore sceneggiatura originale
Miglior attore debuttante (Warren Beatty)
VINCITORE DI 1 PREMIO GOLDEN GLOBE:
Miglior attore debuttante (Warren Beatty)
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Splendore nell'erba, 17 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Goldust  @  08/05/2018 15:18:45
   7 / 10
Drammone micidiale imperniato sul puritanesimo di una Società bigotta che ormai, oggi, si fatica a credere vera, "Splendore nell'erba" è anche ( e fortunatamente ) un bel focus sulle difficoltà di diventare adulti, soprattutto in un'epoca di forte crisi come quella di fine anni '20. La "missione" sociale va tuttavia di pari passo alla resa spettacolare della vicenda, con l'esaltazione del primo amore che lascia presto spazio al coraggio dei giovani protagonisti ed ai loro travagli interiori in un crescendo drammatico magistralmente orchestrato da Kazan, con tanto di scene madri ed un toccante finale di emozioni trattenute che è la giusta summa di un racconto tanto doloroso quanto umanamente edificante. Beatty - al suo debutto - e la Wood in parte ma perfetti anche i comprimari.

Plinius  @  14/01/2018 09:57:49
   9 / 10
Notevole dramma sentimentale ben diretto da Kazan, Natalie Wood avrebbe meritato l'oscar per la sua interpretazione.

Invia una mail all'autore del commento NotoriousNiki  @  21/04/2015 18:11:42
   9 / 10
Il punto più alto di Natalie Wood non poteva che offrircelo l'uomo che ha inventato il metodo, il maestro dei drammoni temprati di temi progressisti rigorosamente di sinistra, uno che ha diretto tutte le commedie di Arthur Miller e Tennessee Williams e che poteva tranquillamente gestire anche le pieghe più sentimentali e retoriche dei testi, compreso il finale di 'Splendore nell'erba' che resta un pugno indicibile nello stomaco dello spettatore.
Kazan avrebbe saputo trasformare una Kristen Stewart qualsiasi nella miglior Lee Remick, ed è ciò che fa con l'esordiente Warren Beatty adattato nelle movenze al rimpianto James Dean, proprio come 'La Valle dell'Eden' il film tocca quegli anni '20-'30 nel quale l'ottuso bigottismo borghese opprime la gioventù, incapace di esprimere liberamente i propri sentimenti, la propria identità sessuale, lesi nell'anima e oppressi nel fisico.
Un Kazan che non risparmia affrontare apertamente temi di sinistra, argomenti tabù e all'epoca la Wood non sbagliava un film neanche a provarci, identificata come la ribelle di Ray accolse nel decennio successivo ruoli su quella falsariga, la Daisy Clover di Mulligan, la bipolare Alva Starr di Pollack (non a caso testo di Tennessee Williams), l'esuberante femminista de 'La grande corsa' col grande commediografo Edwards.

5 risposte al commento
Ultima risposta 21/04/2015 21.05.24
Visualizza / Rispondi al commento
DarkRareMirko  @  22/07/2014 01:20:09
   9 / 10
Altro ottimo film di Kazan, che ha qualcosa in comune con La valle dell'Eden (che gli è comunque un pò sopra, qualitivamente) e che, almeno emotivamente, anticipa di un anno il finale del Lolita di Kubrick (e almeno Lyne, molto deve a tale finale - toccante come pochi - per il remake, che a me è parso simile).

Bravissimi Beatty (esordiente, peraltro) e la Wood, buone caratterizzazioni (anche se il seppur bravo Hingle è un pò sopra le righe), grande regia di Kazan e, come per East of Eden, gran talento nel descrivere la vita di soggetti spesso vittima di cause di forza maggiore (l'ottusità e la ferocia dei parenti, le crisi economiche, gli incidenti, ecc.).

Bello anche visivamente e palesi, già dal titolo, i riferimenti poetici.

2 ore che non stancano ed, in definitiva, tra le migliori opere del regista turco.

beppe.fadda  @  14/02/2013 21:23:07
   8½ / 10
Mi è piaciuto davvero questo bel film, nonostante alla fine pesasse un po' la lunghezza. Certe scene avrebbero forse potuto tagliarle. Nulla da dire sulla strepitosa Natalie Wood in un'interpretazione davvero strabiliante, mentre Beatty mi è sembrato un pochino imbalsamato ma comunque buono considerando che si tratta del suo primo grande ruolo in un film. Da ricordare la breve ma ottima interpretazione di Barbara Loden nei panni della sorella ribelle ed esuberante del protagonista maschile.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

paride_86  @  25/02/2012 19:34:51
   7 / 10
Film su una storia d'amore degli anni'50/'60, con tutti i problemi generati dal puritanesimo dell'epoca.
Amaro e sdolcinato al tempo stesso.

Gruppo REDAZIONE amterme63  @  26/12/2011 21:34:54
   8 / 10
Oltre ad essere uno magnifico film, "Lo splendore nell'erba" è anche un grido di dolore della gioventù americana dei primi anni '60 nei confronti dei mille divieti della cultura materialista e puritana. In qualche maniera indirettamente questo film spiega le ragioni della ribellione giovanile del '68, fa capire che radici ha avuto, da quali ragioni è partita.
Il tema principale del film infatti è la forte repressione sessuale operata sui giovani dalla cultura gretta, bigotta, piccolo borghese della provincia americana. La vicenda si svolge nel 1928-29 ma spiritualmente ritrae l'America degli anni '50. E' in quegli anni che viene alla luce la profonda cesura che divide adulti e giovani: da una parte persone che pensano solo ai soldi, al successo materiale, ai valori indiscussi della famiglia, della decenza, delle apparenze, dall'altra persone idealiste, sentimentali, cariche di energie represse sia sessuali che individuali, che sentono la propria individualità più importante delle regole e dei tabù, che vogliono vivere liberi.
"Lo splendore nell'erba" ha il merito di porre la questione in maniera estremamente chiara e lampante, quasi didattica. Allo stesso tempo però il film ritrae nei protagonisti due caratteri vivi, in carne e ossa, che soffrono drammaticamente sulla propria pelle e nel proprio animo questo dilacerante conflitto. Non è quindi un esercizio retorico questo film, ma la rappresentazione di un dramma, di una tragedia che si consuma(va) silenziosamente nella provincia americana dei primi anni '60. E' un film che prende, non si può fare a meno di restare indifferenti, da quanta forte è l'empatia con quello che sentono i personaggi. E sono sentimenti dolorosissimi di impotenza, di oppressione, di rabbia.
Quindi il didatticismo, la semplificazione dei caratteri, la forzatura degli eventi tipica del classicismo hollywoodiana, in questo film sono controbilanciati da sincerità e forza rappresentativa, dalla verità dei sentimenti.
Altro pregio del film è quello di rinuciare al facile ed accomodante lieto fine. Stavolta il grande attaccamento provocato ad arte nei confronti dei protagonisti non trova sfogo nella soddisfazione del finale. Le ragioni della vita, del destino hanno la meglio sulle esigenze psicologiche dello spettatore. Meglio così, la storia assume ancora più spessore e realismo e in fondo rimane più dentro nell'animo di chi guarda. La scena finale è veramente bella, il film vale quasi solo per quella.
Kazan sta dalla parte dei giovani. La rappacificazione finale, i perdoni concessi, sono in realtà strappati tramite la pietà e la comprensione di chi si sente superiore e capace di compatire (i giovani appunto).
Di lì a poco questa generazione avrà la forza di ribellarsi e di scardinare l'opprimente ordine morale.
Il vecchio mondo, che oggi viene quasi quasi voglia di rimpiangere, non era per nulla rose e fiori. Questo film ce lo mostra alla perfezione, in maniera commovente e impietosa.

LoSpaccone  @  03/09/2011 00:27:53
   9 / 10
Faccio fatica a ricordare un film sull'adolescenza migliore di questo. C'è tutto quello che si può chiedere ad un melodramma oltre alla solita, magnifica e inarrivabile capacità di Kazan di fondere il dramma personale con quello sociale in un affresco che è interiore e collettivo allo stesso tempo. Splendidi la Wood e Beatty.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Invia una mail all'autore del commento Suskis  @  10/07/2011 13:18:54
   8 / 10
Bel film sui conflitti genitori e figli, e di come le migliori intenzioni dei primi possano distruggere la vita ai secondi. Con un '29 sullo sfondo (ma trasportabile in qualsiasi epoca, probabilmente) mostra un credibile intrico psicologico famigliare, poco rassicurante e parecchio amaro. Mi ha lasciato un po'perplesso l'enfasi e la recitazione sopra le righe che hanno tutti quanti.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

topsecret  @  16/03/2011 19:14:32
   7 / 10
Un melodramma stracarico di pulsioni emotive, fotografa fedelmente e con altrettanta passionalità l'esasperazione e il dramma del primo amore, oppresso ed invaso da genitori dal comportamento biasimevole e da quella immatura crudeltà giovanile che non permette di lasciarsi trasportare dai sentimenti più veri e più sani.
Un film di grandi emozioni, diretto da Kazan in maniera esemplare, dotato di un ritmo ed una storia coinvolgente e con un cast di chiara potenzialità interpretativa, come dimostra l'esordio sul grande schermo di un Warren Beatty capace e convincente. Bravissima oltre che molto bella Natalie Wood.
Un dramma che appassiona ma che forse risente un po' del tempo che passa, nonostante affronta delle tematiche sempre di grande attualità ed interesse comune.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR jack_torrence  @  26/01/2011 02:20:26
   8 / 10
E' l'alba di un decennio emblematico, e uno dei pi¨ grandi autori di melodrammi di Hollywood decide che Ŕ venuto il momento di restituire all'adolescenza tutta la dignitÓ, l'intollerabile intensitÓ esistenziale del conflitto tra la passione d'amore e le regole consolidate di un'etichetta sociale che pu˛ spezzare l'anima, bruciare e devastare.
Il film Ŕ parzialmente datato in quest'ottica generazionale, ma non Ŕ difficile estrapolare dal contesto l'ardore della giovinezza, e riconoscere nel commovente ritratto di queste due anime quel bisogno quasi disperato di intensitÓ, quell'urgenza insopprimibile di vita, che assillano ogni adolescente, ad ogni latitudine.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  17/09/2010 22:23:22
   9 / 10
Film assolutamente meraviglioso, una sorta di remake romantico (suo malgrado) di "East of Eden", rispecchiato dalla bellezza e bravura di due interpreti fantastici come Beatty e la meravigliosa Natalie Wood.
Una tormentata storia d'amore dove però persistono tutti i temi prediletti di Kazan, in uno dei suoi vertici assoluti di lirismo.
Indimenticabile

Gruppo COLLABORATORI atticus  @  15/05/2010 12:15:53
   10 / 10
E così, nella più totale prostrazione, mi accingo a commentare uno dei film più struggenti ed emozionanti nella storia del melodramma hollywoodiano.
"Splendore nell'erba" di Elia Kazan è un autentico capolavoro. Pochi sono stati i film dell'epoca in grado di scendere tanto in profondità in temi allora considerati scabrosi. Il puritanesimo americano grondante (a)moralità e l'edonismo degli anni '20 prima della grande depressione, vengono analizzati con grande sensibilità attraverso una storia d'amore adolescenziale soffocata dall'invasività genitoriale (la madre di lei è ossessionata dal pensiero che la figlia possa perdere la sua verginità, il padre di lui vorrebbe che il figlio si divertisse con le ragazze facili). Il risultato è davvero memorabile, una tempesta di sentimenti che toccano l'animo per un film che è la summa del cinema denso, adulto e anticonvenzionale di Kazan.
Fondamentali le interpretazioni di un cast superbo, naturalmente dei due protagonisti prima di tutti: Beatty, al suo esordio, rende al meglio quel connubio tra virilità e dolcezza che sarà alla base del conflitto interiore del suo Bud, mentre Natalie Wood è davvero indimenticabile (e incantevole) nel tratteggio di una giovane donna dilaniata dal senso di colpa e dalla follia scaturita dalla sua naturale volontà di amare.
Con un finale che è assolutamente un colpo al cuore.
Oscar alla sceneggiatura di William Inge.
Un film meraviglioso e imperdibile, da collezione.

5 risposte al commento
Ultima risposta 26/01/2011 09.16.39
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  12/10/2009 23:26:04
   8 / 10
Riprendendo alcuni temi dell'"La valle dell'Eden" come i rapporti tra padre e figlio e la crisi economica,Kazan si dimostra ancora una volta abilissimo a raccontare storie che avvengono all'interno delle mura domestiche!
Personaggi caratterizzati benissimo anche se sono sicuro che il ruolo del fidanzato era fatto a pennello per James Dean...mentre il debutto di Warrean Beatty non mi ha convinto piu' di tanto!
Una storia davvero drammatica dove il sentimento d'amore è cosi forte da sfociare nella follia!
Da vedere

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Ciumi  @  07/08/2009 18:54:27
   9 / 10
Ah quanta follia, impeto, ardore, tormento, e quanti problemi, portano con sé i primi amori! E quant’è difficile riuscire a descrivere tutto ciò che provocano in una pellicola sola!
Kazan ne fa un film bellissimo, interpretato magnificamente, amaro e privo del miele che invischia solitamente i melodrammoni hollywoodiani di quel periodo.
Non esorta alle lacrime, ma nel finale, pur senza insistere, trattiene il pianto e frantuma il cuore.

Loly83  @  17/12/2008 15:55:23
   9½ / 10
che bel film, veramente bello, mi ê piaciuto veramente tutto di questo film

vitocortesi  @  14/09/2008 11:27:26
   9 / 10
Grande film di Elia Kazan che narra le sventure di due giovani innamorati condizionati dalle rispettive famiglie.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

1899 - stagione 1
 NEW
a letto con sartreacqua alle cordeacqua e aniceaiuto! e' natale!amsterdamanataranche ioannie ernaux - i miei anni super 8avatar - la via dell'acquababylon (2022)belle & sebastien - next generationbigger than us - un mondo insieme
 NEW
billie eilish: live at the o2black adamblack panther: wakanda forever
 R
blondeboiling point - il disastro e' servitobones and allboris - stagione 4brosc'era una volta in italia - giacarta sta arrivandocharlotte m.: il film - flamingo partychiaraclose (2022)coldplay: music of the spheres - live broadcast from buenos airesconfess fletchcut! zombi contro zombidampyrdiabolik - ginko all'attacco!
 NEW
domino 23 - gli ultimi non saranno i primiemancipation - oltre la liberta'eoernest e celestine - l'avventura delle 7 notefairytale - una fiabafallforever young (2022)fortuna grandaglass onion - knives outgli occhi del diavologodland - nella terra di diograzie ragazziguardiani della galassia: holiday specialhellholei migliori giornii racconti della domenicail corsetto dell'imperatriceil gatto con gli stivali 2 - l'ultimo desiderioil grande giornoil mio amico massimoil mio nome e' vendettail mio vicino adolfil piacere e' tutto mio
 NEW
il primo giorno della mia vitail principe di romail prodigioil ritorno (2022)il talento di mr. crocodileimprovvisamente nataleincroci sentimentaliio sono l'abissoio vivo altrove!ipersonniajung_ela californiala fata combinaguaila ligne - la linea invisibilela prima regola
 NEW
la seconda viala signora harris va a parigila stranezzala timidezza delle chiomeladri di natalele otto montagnele vele scarlatteleaveliam gallagher: knebworth 22l'innocente (2023)l'ispettore ottozampe e il mistero dei misteriliving (2022)lo schiaccianoci e il flauto magicol'ombra di caravaggiol'uomo sulla stradam3ganma nuitma tu, mi vuoi bene?maria e l'amoremasquerade - ladri d'amoreme contro te: il film - missione giunglamiracle - storia di destini incrociatimonicamunch - amori, fantasmi e donne vampironannynapoli magicanarvik: hitler's first defeatnatale a tutti i costinel nostro cielo un rombo di tuononessuno deve saperenezouh - il buco nel cieloniente di nuovo sul fronte occidentale (2022)notte fantasmaone piece film redorlando (2022)perfetta illusionepinocchio di guillermo del toropiovepoker faceprincess (2022)
 NEW
profetiquesta notte parlami dell'africaragazzacciorapiniamo il duceritratto di reginariunione di famiglia - non sposate le mie figlie 3saint omersanta luciascare package ii: rad chad's revengesi', chef! - la brigadespaccaossastoria di un uomo d'azionestrange world - un mondo misteriosotango con putin
 NEW
terezinthe christmas showthe fabelmansthe fearwaythe good nursethe great busterthe land of dreamsthe leechthe mean onethe menuthe pale blue eye - i delitti di west point
 NEW
the planethe woman kingtori e lokitatre di troppotre minutitriangle of sadnesstrieste e' bella di notteun anno, una notteun bel mattinoun matrimonio esplosivoun vizio di famigliauna mamma contro g. w. bushuna notte violenta e silenziosauna voce fuori dal corovicini di casawar - la guerra desideratawhitney - una voce diventata leggendayakari: un viaggio spettacolare

1036703 commenti su 48799 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

BEAST (2011)CANOACOLD LAZARUSDRUNKSFAY GRIMHUNTERS - STAGIONE 2IL RE DEGLI SCACCHIIT'S IMPOSSIBLE TO LEARN TO PLOW BY READING BOOKSLAMBORGHININED RIFLEON THE COUNT OF THREEVATICAN GIRL: LA SCOMPARSA DI EMANUELA ORLANDI

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net