soldati 365 all'alba regia di Marco Risi Italia 1987
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

soldati 365 all'alba (1987)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film SOLDATI 365 ALL'ALBA

Titolo Originale: SOLDATI 365 ALL'ALBA

RegiaMarco Risi

InterpretiClaudio Amendola, Massimo Dapporto, Claudio Botosso, Alessandro Benvenuti

Durata: h 1.50
NazionalitàItalia 1987
Generedrammatico
Al cinema nel Febbraio 1987

•  Altri film di Marco Risi

Trama del film Soldati 365 all'alba

Sette ragazzi, provenienti da diverse città e con differenti radici culturali, si ritrovano a condividere un anno di naja in una caserma della Venezia Giulia. Ognuno affronta la vita militare alla sua maniera. In particolare la recluta Scanna, di temperamento deciso e ribelle, si scontra quotidianamente con il tenente Fili che vuole spezzare la forte personalità del ragazzo senza però riuscirvi.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,98 / 10 (28 voti)6,98Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Soldati 365 all'alba, 28 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

fabio57  @  23/06/2016 15:21:33
   8 / 10
Quando noi si era giovani, il servizio militare era il primo incubo in cui ci si imbatteva nella vita. Poi certo ce n'erano altri, non meno paurosi, tuttavia quello era il vero spauracchio di tutti i ragazzi .Ovviamente la ferma all'epoca era obbligatoria per un anno almeno e a meno di un colpo di fortuna, o di una buona raccomandazione,non te la scansavi.Il nonnismo che tante vittime ha mietuto nel corso degli anni ,era una degenerazione umana e sociale,considerata quasi inevitabile e ineluttabile. Il film di Risi è molto acuto e con grande realismo racconta di alcune vite segnate da quest'esperienza. Ovviamente non sempre la vita militare è stata un trauma, qualcuno ne usciva fortificato, qualcuno si faceva tanti amici, vedeva posti nuovi insomma per molti non è un brutto ricordo.Ma tantissimi ne avrebbero fatto volentieri a meno.

antoeboli  @  04/06/2016 21:39:02
   5½ / 10
A parte un ottimo Dapporto personaggio che stimo molto , ho trovato un film del tutto senza mordente , senza una trama predefinita .
il tutto racconta di un anno di leva militare di un gruppetto di ragazzetti ,tra cui il solito raccomandato Amendola ,attore che ancora in quei tempi trovava posto in qualche film serio .
Interessantegli ultimi 20 minuti con un finale abulico e che lascia dubbi addosso , e un cumulo di ignoranza periodica come il fatto della saliva con cui si contrae HIV e battutine politiche annesse .
Bella la ost principale di Smail e qualche pezzo di canzoni di quel 1987 che giravano nelle radio .
non lo consiglio !

cinematografo  @  15/01/2016 20:48:13
   7½ / 10
Film cult sugli anni di leva....bello, a me sto film è sempre piaciuto! Mitici Amendola, Dapporto e Benvenuti......

DarkRareMirko  @  16/07/2015 00:22:57
   8 / 10
Non angoscia e/o colpisce come un Marcia trionfale ma a tratti infastidisce grazie ad un bravo Dapporto e ad un ispirato Benvenuti (e c'è pure un Conti urlatore).

Più superficiale, edulcolorato e contenuto rispetto al film di Bellocchio, prende comunque posizione e si lascia vedere; ha riscosso un meritato successo e credo abbia costituito una svolta sia riguardo Risi, sia per Amendola.

Fa riflettere sull'autorità e risulta ben fatto tecnicamente e tematicamente; da ripescare, anche se qualche personaggio è ridotto a macchietta.

Trixter  @  12/09/2014 23:35:53
   7½ / 10
A mio parere, 365 giorni all'alba è uno dei migliori film degli anni 80 prodotti dal cinema italiano. Ricordo che mi piacque molto già la prima volta che lo vidi, oggi, tuttavia, assume un sapore diverso. Forse perchè io, romano, laureato, mi ritrovai, anni fa, a trascorrere dieci mesi in una caserma del nord, con capi e superiori ben più giovani di me e a bassa o bassissima scolarità. Ed un esaltatissimo comandante di compagnia.
Per non parlare dei cosiddetti nonni, individui ai margini della società che, nel contesto militare, riuscivano a veicolare insicurezze e frustrazioni trasformandole in gratuiti atti di sopruso e violenza nei confronti di ragazzi la cui unica colpa era quella di aver ricevuto la chiamata alle armi solamente qualche mese dopo di loro.
Insomma, rivedere Soldati ha fatto riaffiorare inevitabilmente ricordi di notti insonni, docce gelate, guardie infinite nella nebbia, piantonamenti in corridoi silenziosi e tanti stracci e secchi per pulire camerate, bagni e quant'altro. Ma, in fondo, anche tanti vincoli di amicizia che permangono tuttora, nonostante gli anni trascorsi.
Tornando al film, l'ho trovato emotivamente valido, ben interpretato (grande Dapporto e, forse, il miglior Amendola di sempre), ben sviluppato, magari con qualche forzatura che ben si concilia con l'economia della narrazione. Personaggi macchiettistici (ma, credetemi, verissimi!) ed un finale, a mio parere, bellissimo. E, infine, le canzoni di Bennato come colonna sonora.
Insomma, un bel film che sicuramente rivedrò ancora.

lampard8  @  04/09/2014 12:25:14
   7 / 10
Discreto film, forte e crudo al punto giusto.
Il duello finale è da antologia

Invia una mail all'autore del commento Tempesta  @  04/11/2013 19:31:45
   7½ / 10
Torniamo indietro nel tempo con un Claudio Amendola giovanissimo.
Quando tutto era d'obbligo .
Da vedere

Ermetico  @  30/03/2013 13:49:22
   7½ / 10
Rivisto dopo 20 anni, ottimo Risi, ottimo Dapporto.

cicatesta  @  25/02/2013 09:57:14
   6½ / 10
Sintesi efficace della naja anni '80, il film si presenta così così per poi migliorare.
Molto bravo Dapporto e i suoi A'tti e Ri'pso, davvero precisi.
Manieristici i commilitoni di contorno ma in effetti erano proprio così.
La trama alla fine dei conti sta anche in piedi, non lo trovo una pietra miliare del cinema italiano ma onestamente pensavo peggio.
Un'oretta e mezza in grigioverde, in una rappresentazione fedele della realtà di quei tempi.

boiledfish  @  05/07/2011 22:36:01
   7 / 10
Sapete... ho iniziato, alla nascita dei miei figli, a mettere insieme del materiale che costituisse una specie di eredità esperienziale e/o valoriale di loro padre. Ho messo insieme anche dei film, catalogati secondo un criterio tematico.

Al tema "DIMENSIONE MILITARE" ho raggruppato "Orizzonti di gloria", "Uomini contro", "Full metal jacket" e "Soldati 365 all'alba".

Lungi dal volerli paragonare sul piano artistico, trovo che quei film siano quanto di più rappresentativo ci sia, di ciò che m'ha più colpito del mondo in divisa: la BECERA, VIOLENTA FOLLIA!

Il guaio è che, quanto ho appena detto, sia perlopiù ignoto alla maggior parte delle persone, che considerano, quello militare, COME UN NECESSARIO, SPESSO POSITIVO STRUMENTO DELL'UMANITÀ.

A confondere le coscienze c'è sicuramente il fatto che, da un punto di vista morfologico, "militari" e "persone", siano indistinguibili!

Prendi un ragazzetto, mettigli una mimetica, aggregalo ad altra gente che parli come i pinguini di Madagascar, digli che nonostante abbia l'impressione d'essere trattato come un escremento dai cosiddetti "superiori" verrà il momento in cui potrà riscattarsi e diventare un EROE facendo scempio del "VERO NEMICO"... e voilà! Tutto sembra rientrare nei canoni dell'umana NORMALITÀ!

Beh... non c'è stato niente di "normale", nei tredici mesi che ho subìto quel putridume!

Guardando il protagonista di questo film mi sembra di rivivere in "soggettiva" le stesse oscene esperienze che ho vissuto in prima persona.
Gli stessi subumani che fanno i "nonni" e gli stessi codardi che li subiscono. Lo stesso gergo da decerebrati. Lo stesso rifugiarsi in finte amicizie per sentirsi un po' meno insicuri! Lo stesso orrore, nel rivivere la scoperta che i protagonisti di quella tragica ignominia erano gli stessi esseri umani che mi sarei ritrovato intorno per tutto il resto della mia vita.

Sì, per me è stata una fondamentale esperienza evolutiva.
Da allora ho capito che i cattivi non sono facilmente distinguibili dai buoni! Da allora ho capito che sono fatti come me, quelli di cui aver paura! Da allora, vedere una divisa è stato un sollievo soltanto perché, così, avevo la certezza di sapere da chi dovermi guardare!

Il finale del film.

Quanti sono, i commentatori che rilevano, in questo film, un finale irreale o campato in aria!

Se sapessero, quei commentatori, con quale patema ho vissuto fino all'ultimo giorno di quella pena!

Era il '74-'75.
Ero a Livorno, in una caserma di quelli che, quando prendono un volo, non scendono al capolinea.
Spesso, da quei pervertiti degli ufficiali arrivavano "segnali" che ventilavano un possibile intervento militare finalizzato a "ristabilire alcuni equilibri politici" in un'Italia che rischiava di cader preda della "minaccia rossa".

Il copione, ormai, era noto a tutti: allarme notturno; vestizione in assetto operativo; approvvigionamento individuale di munizioni; trasporto all'aeroporto di Pisa; imbarco e decollo su un C130 con destinazione a circa 300 Km... Roma!
Lancio, raduno, occupazione e dominio militare di obiettivi che sarebbero stati indicati.

Si chiama "COLPO DI STATO".

Sapevo, cosa avrei fatto.
In vista dell'obiettivo del lancio, le porte dell'aereo vengono aperte e, soltanto sulla verticale prevista, i paracadutisti vengono fatti avvicinare all'uscita.
Sarebbe stato facilissimo agganciare la mia fune di vincolo, correre e lanciarmi fuori da quel *****io prima d'esser coercito a violentare i miei concittadini!
Sarei finito dalle parti di Viterbo... Bracciano... chissà!
Da li, avrei raggiunto coloro a cui tenevo e sarei stato, all'occorrenza, partigiano contro i miei ex commilitoni.

Il finale di questo film non ha nulla, di assurdo e improbabile!

Una mente malata come quella del militare, c'è solo da evitarla o difendersene... sperando che s'estingua al più presto come uno degli aspetti più deteriori dell'umanità.

E ce ne fossero tanti altri, di film che, come questo, mostrano la realtà per come la puoi esperire soltanto se ci sguazzi dentro.

Kubrick, Rosi e Risi l'hanno capito bene! Vi auguro di capirlo quanto loro, anche se non ci farete mai un film!

camifilm  @  21/08/2010 23:21:47
   6 / 10
Non comprensibile da chi non ha vissuto le innumerevoli questioni legate al dimenticato ormai anno di naja.

Purtroppo il film non regge per tutta la sua durata, non si "schiera" nel genere comico, drammatico, o altro. Si avvale di tutti questi generi, risultando alla fine poco incisivo.

Buono il finale, almeno per intento, perchè del tutto inverosimile e non proponibile realmente. Ma rende l'idea, nel suo piccolo e nel suo errato svolgersi.

Invia una mail all'autore del commento s0usuke  @  15/07/2010 23:54:07
   5½ / 10
Risi si rivela egregio nella direzione di un film di natura corale/militare. Sebbene scorra fin troppo senza intoppi, la pellicola forse in più di un occasione finisce per voler a tutti i costi eccellere scadendo nella forzatura. Grande interpretazione di Dapporto.

WildHorse  @  05/02/2010 03:03:34
   7 / 10
Bello. Rivederlo in tv o altrove è sempre un piacere. A tratti comico, a tratti drammatico. Nostalgico (fino a un certo punto), nel suo piccolo fa rivivere gli anni in cui il servizio di leva era obbligatorio. Instancabile.

Robgasoline  @  07/09/2009 20:59:47
   6½ / 10
Non è poi così malaccio sto film.
Rispecchia molto la vita militare di un po di anni fa (sopratutto nelle scene dei pegni alle reclute) per fortuna che ormai questi comportamenti sono quasi estinti nelle caserme.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gatsu  @  05/09/2009 15:41:01
   6 / 10
Passando sopra ad una recitazione oscena, il film di Risi ha un certo valore ma risulta poco compatto e privo di spessore. Il racconto della vita militare è abbastanza conforme alle regole anche se troppo esagerata. Da prendere con le pinze.

sweetyy  @  20/07/2009 13:16:22
   7 / 10
Bel film con un buon cast, su tutti Amendola e Dapporto.

topsecret  @  29/06/2009 10:53:02
   7 / 10
Questa pellicola "splendidamente massiccia e in*******" si avvale di un discreto cast, bravo nel proporre in maniera convincente le problematiche della vita di caserma.
Film ben presentato che risulta abbastanza godibile.
Degni di nota le prove di Amendola e Dapporto.

Scottishbear  @  31/05/2009 18:57:56
   7 / 10
Film abbastanza bello e scorrevole nella trama. Bella la canzone di Smaila "Soldati".

risikoo  @  01/05/2009 15:18:28
   7 / 10
Film che ho apprezzato. Spaccato della vita di caserma, buoni Dapporto, Amendola e Benvenuti, troppo stereotipati gli altri personaggi. Colonna sonora azzeccatissima.

metal_psyche82  @  01/05/2009 14:01:51
   7 / 10
forse un po troppo lungo...in certi tratti invece forse un po troppo stereotipato (mi riferisco soprattutto ai personaggi: il sardo, il napoletano, il siciliano etc etc)...
però, dai...non è male

la fine mi è piaciuta...è un finale triste, e ci sta...

Gruppo REDAZIONE maremare  @  19/04/2009 20:26:55
   7 / 10
Discreto film, non privo di retorica

maverick099  @  28/12/2008 18:29:13
   9 / 10
ottimo film ,si parla dettagliatamente sul problema del nonnismo sotto le armi, e di chi ha potere lo applica in maniera ridicola abusandone

bil85  @  12/04/2008 01:43:13
   7½ / 10
Bella fotografia del servizio militare.
Gioie, dolori, amicizia e solitudini di un gruppo di ragazzi lontani da casa.
Bellissima la colonna sonora di Umberto Smaila.
Da vedere

popoviasproni  @  04/04/2008 12:42:11
   7 / 10
Spaccato di naja sincero ma ingenuo con un Dapporto da Oscar.
Pessime certe caratterizzazioni dei commilitoni (Benvenuti escluso).
X ricordare!

roy rogers  @  14/03/2008 10:12:58
   7 / 10
Un film che ho rivisto un'infinità di volte! Trovata una volta la videocassetta a casa e visto per curiosità ,lo ho rivisto più volte! Il film è basato su una realtà che non ho vissuto perchè non ho fatto il servizio militare ma il nonnismo e così via sono cose all'ordine del giorno nelle caserme almeno a quanto ne ho sentito parlare da chi il militare lo ha fatto! Comunque bravo Dapporto e bravo anche Amendola. Il personaggio interpretato da Dapporto (Fili) un personaggio duro e determinato che pur di ottenere un trasferimento un si fà scrupoli a tormentare i ragazzi.Fili si entra in contrasto con Scanna(Amendola) Personaggio ribelle che non intende farsi sottomettere.Da questo ne scaturisce una bella storia. Sul film in generale ritengo solamente il finale la cosa meno riuscita.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  25/02/2008 18:55:58
   6½ / 10
Sicuramente più sincero e "vero" di "Marciando nel buio", è un film che ho visto più volte, ovviamente riflettendo la mia esperienza di vita militare anche indirettamente. I tenenti carogna à la Fili (Dapporto) c'erano e ci saranno sempre, così come i najoni (Benvenuti, il più bravo) e i soliti "diversi" di rito.
Un pò troppo spicciola come rappresentazione, e purtroppo la recitazione televisiva non aiuta. Un film che comunque funziona se non si hanno intenzioni velleitarie. Invece Risi si inventa un finale sopra le righe e chiede in cambio di essere credibile. Passi per il sei e mezzo, comunque

1 risposta al commento
Ultima risposta 29/02/2008 21.07.59
Visualizza / Rispondi al commento
NandoMericoni  @  21/02/2008 19:39:11
   7 / 10
film che seppur con alcuni eccessi mostra la vita in caserma tra nonnismo, nostlagia di casa a il rapporto difficile con superiori "disturbati".
Chi non ha fatto il militare, o lo ha fatto in reparti "comodi" potrà pensare che sia tutto inventato o portato all'eccesso
Chi, come il sottoscritto, ha servito in reparti operativi più di dieci anni fa, ci avrà ritrovato più di una situazione, ahimè, familiare.
Peccato per il finale che secondo me è davvero irreale...

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  19/02/2008 17:36:30
   6½ / 10
film che scorre piacevolmente grazie soprattutto alla bravuro di Massimo Dapporto che ricopre un ruolo molto ambiguo...non perfetto nel suo svolgimento perche ritiene di voler lasciare lo spettatore all'oscuro di molte vicende...direi un po presuntuoso da parte del regista!
il finale infatti resta per aria...

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

50 primaverealla ricerca di van goghamerican assassinamori che non sanno stare al mondoassassinio sull'orient express (2017)bad moms 2 - mamme molto più cattivebenedetta folliacaccia al tesorocento annichiamami col tuo nomecoco (2017)come un gatto in tangenzialecorpo e animadaddy's home 2detroitdickens: l'uomo che invento' il nataledirectionsdue sotto il burqaegon schiele
 NEW
ella e john - the leisure seekerferdinandflatliners - linea mortalefree firegli eroi del natalegli sdraiatihappy end (2017)housewifei love... marco ferreriil domani tra di noiil figlio sospesoil libro di henryil premio - non basta vincerlo devi anche ritirarloil ragazzo invisibile: seconda generazioneil senso della bellezza
 NEW
il vegetale
 NEW
insidious 4: l'ultima chiavejumanji - benvenuti nella giungla
 HOT
justice leaguekeep watchingla botta grossala poltrona del padrela ruota delle meraviglieland of smilesl'arte viva di julian schnabell'assoluto presenteleo da vinci - missione monna lisal'eta' imperfettal'insulto
 NEW
l'ora piu' buialovelessl'ultimo sole della notte
 NEW
marlina. omicida in quattro attimorto stalin, se ne fa un altromusemy little pony - il filmnapoli velatanatale da chefnut job - tutto molto divertenteonce upon a time at christmaspatti cake$poveri ma ricchissimiprince- sign o' the timesradiusriccardo va all'infernosami bloodseven sisterssingularityslumber - il demone del sonnosmetto quando voglio: ad honorem
 HOT
star wars: gli ultimi jedisuburbiconsuper vacanze di natalethe greatest showmanthe midnight manthe void - il vuotothe wicked gift
 R
tre manifesti a ebbing, missouritutti i soldi del mondo
 NEW
un sacchetto di biglievasco modena park - il filmvi presento christopher robinwonder

967664 commenti su 38598 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net