shilde regia di Darezhan Omirbayev URSS 1988
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
Ciao Paul!
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

shilde (1988)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

Dove puoi vederlo?

Titolo Originale: SHILDE

RegiaDarezhan Omirbayev

Interpreti: -

Durata: h 0.25
NazionalitàURSS 1988
Generecorto
Al cinema nell'Agosto 1988

•  Altri film di Darezhan Omirbayev

Trama del film Shilde

-

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,67 / 10 (3 voti)7,67Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Shilde, 3 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Josh84  @  19/04/2019 09:04:36
   7 / 10
Con il cortometraggio "Shilde" (Luglio in lingua kazaka) il regista Darezhan Omirbayev, esibisce deciso il suo biglietto da visto in termini d'esordio e di conseguenza un concreto potenziale, colui che poi diventerà uno dei maestri del cinema Made in Kazakistan.
In questo caso di parla di cinema sovietico, anzi, di morente cinema sovietico visto che il crollo dell'U.R.S.S. era diventato realtà, e nonostante la povertà dei mezzi tecnici a disposizione, il regisseur riesce a confezionare un gioiellino che a mio avviso ha dei richiami con il neorealismo, dove la trama è secondaria, infatti il susseguirsi è "narrato" attraverso la prospettiva di due bambini che a momenti potremmo etichettarli come "Ladri di meloni".
A questo punto mi chiedo se Omirbayev non abbia preso ispirazione almeno parzialmente o prendendo in prestito alcune scaglie de "Ladri di biciclette" di Vittorio De Sica. Ad ogni modo il cortometraggio l'atmosfera ricreata non lascia indifferente lo spettatore, dove povertà, doveri e tediosità quotidiana, trovano nei due bambini soltanto un qualche stimolo col cinema, con delle ragazzate e giochi infantili, sebbene il finale lascia presagire di come globalmente, per grandi e piccini la condizione nelle steppe in Kazakistan rimane e rimarrà "arida".
Vorrei segnalare di come con "Shilde" è possibile fare i dovuti collegamenti con il successivo lavoro filmico del già citato kazako artista, ovvero il lungometraggio, "Kairat" tanto da considerare il primo come un prequel diretto, per via di alcuni dettagli e caratteristiche che non mi sono di certo sfuggite.
Il bambino assomiglia tantissimo all'adulto Kairat, entrambi interessati di cinema, entrambi provenienti da una località pastorale/contadina piuttosto squallida e senza prospettiva, entrambi protagonisti di quell'essere non proprio incentivati all'evoluzione ed entrambi che si lasciano travolgere dall'uggiosità esistenziale a dispetto di un sole che irradia quei luoghi dimenticati da Dio. Cosa molto importante è presente una sequenza onirica che si confonde con la realtà, indubbiamente tale funzionante espediente filmico viene preservato e sfruttato successivamente in maniera ancora più decisa col film appena menzionato prodotto agli inizi degli anni novanta.
Quindi assemblando il cortometraggio e il lungometraggio, sicuramente il risultato finale non lascia margini di dubbio, ovviamente secondo una mia predisposizione da appassionato spettatore cinematografico.
Tra le varie cose mi sono focalizzato su come fin dall'inizio è stata gestita la cinepresa, in quanto si sposta verso l'alto e intorno alla finestra, attraverso la madre addormentata e il ragazzo sveglio, un seguire il movimento pigro di una mosca che ronza. Che sia una sorta di colonna sonora sperimentale? Il movimento viene scandito ulteriormente appena il protagonista si alza dal "giaciglio", dove è facile capirne la sua situazione, l'ambiente, il ceto etc.
Lo scalcinato ed improvvisato cinema in cui viene mostrato un melodramma musicale russo in stile Bollyowood, beh, Omirbaev continua ad avere buona padronanza di regia e di "inquadrare" con professionalità, ad esempio lo sfiorarsi l'avambraccio quasi discreto tra due bambini, elemento peraltro presente anche in Kairat.
In conclusione, direi "obbiettivi raggiunti" per Darezhan Omirbayev, un cortometraggio da visionare, adatto per molti ma non per tutti.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  20/04/2017 23:41:38
   7 / 10
Un luglio caldo e assolato, dove due bambini si muovo in un contesto quasi immobile, senza possibilità di svagarsi se non per un piccolo cinema improvvisato, ma benchè improvvisato pur sempre a pagamento ed i soldi, dopo un primo spettacolo, finiscono. Colpisce innanzitutto non tanto le pripezie dei due bambini alla ricerca del denaro per un altro ingresso, ma l'atmosfera di un villaggio fantasma sotto i calori pomeridiani, dove la vita è scandita per esempio dall'erogazione o meno dell'acqua potabile di una fonte che non erogherà nulla. Un luogo che rende l'idea di aridità, dove anche la fermata di un treno vuol dire un evento quasi fuori dal normale.

DarkRareMirko  @  28/04/2009 15:51:01
   9 / 10
Omirbayev dà il meglio di sè col bianco e nero a quanto pare.

Stupefacente la fotografia, davvero di qualità eccelsa.
Notevole anche la regia, considerando i pochi mezzi a disposizione del nostro Darezhan.

In questo ottimo cortometraggio targato 1988 ci troviam nel mese di luglio, come da titolo originale (Shilde in kazako significa luglio); in una non meglio precisata località (penso ad ogni modo che ci troviam in centro Asia o giù di lì) due ragazzini vogliono andare al cinema, ma son privi di danaro.

Decidono allora di rubare due meloni, e di venderli a chi ne ha interesse quando il treno della ferrovia lì vicina si ferma per una breve pausa.

Qui trovano per davvero un signore interessato; questo prende i meloni, dice ai due ragazzi di aspettare un attimo e và nella sua cabina a prendere i soldi.

Non si fida di prenderli lasciano la porta aperta e quindi la chiude; purtroppo però questa rimane incastrata e a nulal valgono i numerosi tentativi fatti dall'uomo per riaprirla.

I ragazzi aspettano, ma il tipo non si fà più vedere e il treno riparte.

I due sconsolati scugnizzi tornano a casa in bicicletta buscandosi pure le lamentale della nonna, che vorrebbe ancora che il loro padre fosse vivo.

Dramma puro con echi neorealistici (Omirbayev è dfatti soprannominato come un neorealista kazako).

Consiglio tutti i suoi lavori, davvero curatissimi ed originali (i sottotioli in inglese e francese poi son facilisismi da scovare).

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

a' la recherchea passo d'uomoamazing - fabio de luigi - stagione 1anatomia di una cadutaancora volano le farfalleappendagearkie e la magia delle luciassassinio a veneziaasteroid cityballerina (2023)bersaglio d'amorebuon natale da candy cane lanecallas - parigi, 1958casanova operapop - il filmcassandroc'e' ancora domanicento domenichecimitero vivente - le originicinque stanzeclub zero
 NEW
colpo di fortunacomandante (2023)con la grazia di un diodark harvestdiabolik chi sei?do not disturb (2023)doggy styledogman (2023)doppia coppiadoppio passodream scenario - hai mai sognato quest'uomo?elf meenzo jannacci vengo anch'iofair play (2023)felicita'fisherman's friendsfive nights at freddy'sflora and sonfoto di famigliagodzilla minus onegood vibesgorgonagran turismo - la storia di un sogno impossibileheartless - senza cuoreholidayhome education - le regole del malehunger games - la ballata dell'usignolo e del serpentei limoni d'invernoi mercen4ri - expendablesil caftano bluil canto del pavoneil castello invisibileil cielo bruciail confine verdeil convegnoil faraone, il selvaggio e la principessail grande carroil lato oscuro della luz del mundoil libro delle soluzioni
 NEW
il male non esiste (2023)il meglio di teil migliore dei mondiil mio amico tempestail mio grosso grasso matrimonio greco 3il paese dei jeans in agostoil paese del melodrammail pi¨ bel secolo della mia vitail terrorista nella testa
 NEW
improvvisamente a natale mi sposoin fila per duein the fireinfinitiio capitanojoika - a un passo dal sognokillers of the flower moonla caduta della casa degli usher - miniseriela chimera
 NEW
la chiocciolala festa del ritornola fortuna e' in un altro biscottola guerra dei nonnila guerra del tiburtino iiila moglie di tchaikovskyla seconda chancela sediala verita' secondo maureen k.l'altra vial'esorcista: il credentel'imprevedibile viaggio di harold fryl'invenzione della nevelubol'ultima luna di settembrel'ultima volta che siamo stati bambinimafia mammamamma qui comando iomary e lo spirito di mezzanottemay decemberme contro te: il film - vacanze in transilvaniami fanno male i capellimimi' - il principe delle tenebremisericordiamurnapoleon (2023)nata per tenessuno ti salvera'non credo in nientenormalenyad - oltre l'oceanoold dadspaesaggio con mano invisibilepain hustlers - il business del dolorepalazzina lafpasolini. cronologia di un delitto politicopatagoniapaw patrol - il super filmpetites - la vita che vorrei... per tephobiapovere creature!
 NEW
prendi il voloquiz ladyreptileretributionriabbracciare parigirustinsaw xsick of myselfsilent night - il silenzio della vendettaslotherhouseslysoldato petersorella mortestrange way of lifesuitable fleshtalk to me (2022)thanksgiving (2023)the burial ľ il caso o 'keefethe creatorthe holdovers - lezioni di vitathe killer (2023)the marvelsthe new toythe nun 2the old oakthe palacethe pigeon tunnel - ritratto di john le carre'the piper (2023)titinatotally killertrenque lauquentrolls 3 - tutti insiemeun anno difficileun weekend particolareuna sterminata domenicauomini da marciapiedevolevo un figlio maschioyuku e il fiore dell'himalaya

1045172 commenti su 50129 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

ABERRANCEADAM (2020)ANNIE DEL KLONDIKECELLO (2023)CRACKEASTER BUNNY MASSACRE: THE BLOODY TRAILERGASTOLOFEED (2022)FROM ZERO TO I LOVE YOUGO WEST YOUNG MANHAPPY ENDING - IL SEGRETO DELLA FELICITA'I VANTAGGI DEL TRADIMENTOINVITO A UN ASSASSINIOLE PRIGIONIERE DELL'ISOLA DEL DIAVOLOLE SEDICENNIMACH 2MARY HAD A LITTLE LAMBMY LITTLE CHICKADEENIGHT OF THE HUNTEDONCE UPON A STUDIOOPERATION ORIENTPASSIONE - IL RAGAZZO D'OROPRELUDIO D'AMORERETURN OF KRAMPUSRITORNA IL TERZO UOMOSEXTETTESHY GUYTHE FORBIDDEN PLAYTHE PUPPETMANTHERE'S SOMETHING IN THE BARNTHREE BLIND MICEUN GRIDO D'AIUTOUNA SPOSA QUASI PERFETTAVINDICTA

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net