remember regia di Atom Egoyan Canada 2015
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

remember (2015)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli! Condividi su Facebook

Seleziona un'opzione

locandina del film REMEMBER

Titolo Originale: REMEMBER

RegiaAtom Egoyan

InterpretiChristopher Plummer, Martin Landau, Bruno Ganz, JŘrgen Prochnow, Heinz Lieven

Durata: h 1.35
NazionalitàCanada 2015
Generethriller
Al cinema nel Febbraio 2016

•  Altri film di Atom Egoyan

Trama del film Remember

Remember Ŕ la storia ai giorni nostri di Zev, (il premio Oscar Christopher Plummer), che scopre che la guardia nazista che assassin˛ la sua famiglia circa 70 anni fa vive attualmente in America sotto falso nome. Malgrado le evidenti sfide che la scelta comporta, Zev decide di portare a termine una missione per rendere una giustizia troppo a lungo rimandata ai suoi cari, portandola a compimento con la sua stessa mano ormai tremolante. La sua decisione dÓ l'avvio a uno straordinario viaggio intercontinentale con conseguenze sorprendenti.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,26 / 10 (17 voti)7,26Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Remember, 17 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

morbillo  @  07/08/2016 23:31:18
   8½ / 10
Nonostante la lentezza, questo film mi ha tenuto incollato allo schermo fino alla fine.
Il significato è chiaro: l'odio che si potrae nel tempo, si insinua nei sentieri più reconditi della memoria come un serpente ancora pronto a colpire con il suo veleno letale.
Con l'età e la malattia si può perdere la memoria, come succede al protagonista, ma certi ricordi non si possono cancellare, e soprattutto l'odio nelle forme più estreme si può ripercuotere anche a distanza di tantissimi anni, con tragiche conseguenze.
Anche certe idee perverse, purtroppo, sono difficili da sradicare perfino fra chi a quegli orrori non ha assistito direttamente (basti vedere il poliziotto nazista).
E poi il colpo di scena, davvero notevole. C'era solo un particolare che non mi tornava *?

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Invece poi dopo alcune ricerche ho scoperto che era una situazione verosimile *?

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Davvero meritevole, un film che sorprende e fa riflettere.

1 risposta al commento
Ultima risposta 14/09/2016 12.56.04
Visualizza / Rispondi al commento
markos  @  30/07/2016 18:58:40
   7 / 10
Film dalla breve durata che si lascia vedere tranquillamente, con un finale tutto da gustare.

7219415  @  27/06/2016 11:49:51
   7 / 10
Molto carino con colpo di scena finale

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento tylerdurden73  @  31/05/2016 11:09:05
   7½ / 10
Il tempo è passato, ma il fantasma dell'Olocausto e di chi sterminò le loro famiglie incombe ancora su Zev e Max, ormai anziani, sopravvissuti ad Auschwitz e ora ospiti di una casa di riposo.
Urge agire subito, alla ricerca del criminale nazista rifugiatosi in terra americana sotto falso nome: per acciuffarlo c'è il piano minuzioso ordito da Max, il quale non può muoversi, ma può utilizzare Zev come braccio armato al fine di ottenere quella vendetta che modalità e tempistiche d'estradizione, troppo edulcorate e dai tempi pachidermici, sono da sconsigliarsi a chi ha un'idea di giustizia radicale ed il tempo a disposizione ormai in scadenza.
Non è una passeggiata visto che Zev, oltre ad ovvie difficoltà deambulatorie, è affetto da demenza senile, condizione che lo condanna a clamorosi vuoti di memoria. Una lettera -sulla falsariga del "Memento" di Nolan- funge da vademecum per rimettersi in moto ogni qualvolta il corto circuito mnemonico si inceppa.
Sono quattro i sospettati ed Atom Egoyan ci trascina in un thriller on the road anticonvenzionale in cui tutto sembra accadere al rallentatore, in linea con le limitate capacità fisiche del suo protagonista, capace di regalare attimi di commozione intensa grazie ad un Cristopher Plummer abile nel riportare il dolore per il passato e l'imbarazzo per una malattia tornata a negare quella dignità ritrovata quasi per miracolo dopo la prigionia.
La narrazione schematica e le tempistiche riflessive non lasciano spazio alla noia, ed il regista azzecca parecchie sequenze riuscendo a raggiungere un ottimo compromesso tra cinema popolare e quello d'autore. L'epilogo per nulla pacificatorio e assolutamente sorprendente è solo la ciliegina sulla torta di una pellicola capace di emozionare profondamente (l'incontro con uno dei sospettati all'ospedale è da brividi) o di far rivivere l'incubo del campo di concentramento in un'anonima casetta della provincia americana.
Egoyan torna su livelli a lui consoni anche grazie all'apporto di un cast in gran spolvero.

barebone  @  24/05/2016 14:22:30
   7 / 10
Buon thriller con l'interessante trovata della demenza senile (vera protagonista del film) che fa da sfondo a quella che altrimenti sarebbe stata solo l'ennesima storia di vendetta fra un ebreo sopravvissuto e il suo aguzzino nazista.
Il ritmo non è esattamente da Formula 1, ma visto il contesto e i personaggi questo fa ampiamente parte delle regole del gioco, e alla fine non disturba.
La fine non sarà poi così sorprendente per lo spettatore più attento, ma in compenso farà emergere qualche pesante limite dello script originario.

Consigliato.

(Attenzione allo spoiler perchè contiene un commento che non dovreste assolutamente leggere PRIMA di aver visto il film)

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

mmagliahia1954  @  24/05/2016 10:23:28
   8 / 10
Film meraviglioso. Noleggiato ieri sera con mio nipote, siamo davvero rimasti attaccati al televisore. Di " siamo" per far capire che " non e' un film per vecchi", anche se e' un film di vecchi, ma non " sui" vecchi, ma su significati molto, molto profondi in cui ricade tutto, per prima la coscienza del senso della vita. E' la coscienza che ci fa vivere e agire, tanto che quella coscienza porta alle conseguenze dell'ultima scena. Naturalmente non dico altro in quanto lo svelare la fine del film ne rivelerebbe il senso intrinseco, che naturalmente capiamo fino in fondo solo alla fine, sebbene la trama lo rechi in se', ma ovviamente da una posizione diversa. Comunque bellissimo davvero in tutti i sensi. Chiaramente la recitazione e' piu' che ottima, gli scenari bellissimi, al chiuso o all'aperto, sempre tutto curato. Una cosa mi ha colpita favorevolmente; la bellissima casa per gli anziani. E' vero che in America sono molto belle, davvero apprezzabile sotto questo punto di vista il film. Conosco Martin Landau come attore. Da giovane vidi alcune sue parti in film quando iniziava e poi seguivo la serie di telefilm di fantascienza in televisione molti anni fa. Molto valido e bravo sempre, qui lo vediamo davvero decrepito ed allora il cinema mi fa pensare che a volte ricordiamo le persone come la nostra mente le propone per i ricordi. Bravissimo il protagonista; ci sentiamo in viaggio con quel vecchio. Un grande film che finalmente riporta ad una visione di qualcosa che non sia banale e scontato come molte proiezioni contemporanee. Bello. Guardatelo.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR foxycleo  @  23/05/2016 15:16:54
   7 / 10
Questo film ha una pecca importante, se guardato in tarda notte, ovvero il ritmo piuttosto lento. Per il resto la storia è interessante e supportata da una gran bella sceneggiatura. Fantastici gli attori, grandioso Plummer. Non il miglior Egoyan, ma da vedere comunque.

jason13  @  22/05/2016 12:55:33
   4 / 10
Voti generosi per questo ennesimo film che tratta l'Olocausto...il finale "a sorpresa" per i piu' maliziosi non e' per niente sorprendente e comunque sopportare la lentezza di 80 minuti prima di arrivare alla conclusione beh..bisogna amarsi di tanta e tanta pazienza...

nicolipaolo  @  13/04/2016 11:48:21
   7 / 10
nel finale ti costringe a rivedere mentalmente tutto il film, poiché la chiave di lettura viene stravolta. Questo fatto se da un lato riserva un epilogo sorprendente dall'altro può deludere perché infrange il castello che ognuno di noi si crea immedesimandosi nel protagonista. Il film tuttavia non delude, c'è anche una sequenza action nella parte centrale del film ben realizzata e che conferisce alla pellicola un senso di completezza, non solo per le emozioni che offre ma anche appunto per un minimo di motion che non guasta mai.

Invia una mail all'autore del commento Jason XI  @  04/04/2016 12:20:54
   9 / 10
Notevole, sembra un filmino senza grosse pretese ma cresce alla distanza e a fine visione ti rendi conto di avere assistito ad un grande film. La caccia ai criminali nazisti è roba trita e ritrita ma qui Egoyan ci racconta qualcosa di nuovo, di originale e con una coppia di attori stratosferici anche se Landau poco sfruttato. Landau, che tra l'altro interpretò negli anni '80 Simon Visenthal. il famoso cacciatore di nazisti nel dignitoso Max and Helen..... altra ottima pellicola che tratta lo stesso argomento....
Ma tornando a "Remember" impossibile non sottolineare il gran finale... degno del miglior Hitchcock, come già qualcuno ha fatto notare. Bello bello....

Bart Simpson  @  07/03/2016 21:23:19
   6½ / 10
Mi è stato difficile dare un voto.. Nella prima parte mi è parso inverosimile forse anche un po' prevedibile ma il finale stupisce!
Tutto sommato si lascia piacevolmente guardare

TheLory  @  07/03/2016 19:50:53
   9 / 10
Bellissimo, un film da non perdere. Non avevo visto che sulla locandina viene descritto come un thriller alla Hitchcock, ma è proprio quello che ho pensato mentre lo vedevo.
Il colpo di scena finale poi è degno del Maestro panciuto.
C'è poco da ridere in questa triste vicenda che tratta dell'olocausto, è ovviamente un pugno allo stomaco, ma il tutto è stato sviluppato in modo intelligente per non annoiare lo spettatore, anzi...

Burdie  @  06/03/2016 17:14:23
   7½ / 10
TheLegend  @  28/02/2016 14:19:40
   7 / 10
Un buon film,che magari non regalerà grosse emozioni nella parte centrale,ma che si rifarà con gli interessi in quella finale.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR ferro84  @  28/02/2016 01:07:05
   9 / 10
Non capisco i voti bassi degli interventi precedenti anche perchè non adeguatamente motivati visto l'alto livello di questo film di Atom Egoyan.
Cineasta che si consacra consegnandoci un film ben scritto e diretto magistralmente, valorizzato da attori meravigliosi e da una storia crepuscolare molto forte.

Elemento di forza però più che la regia è la splendida sceneggiatura Benjamin August che riesce a creare un intreccio molto bello e delineato.
Appassionante e avvincente, pecca un pò su un ritmo non sempre all'altezza ma peccato veniale per una storia già vista in parte ma che comunque riesce ad intrattenere.

1 risposta al commento
Ultima risposta 05/04/2016 00.08.38
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  06/10/2015 23:48:00
   6½ / 10
Ho sempre amato Christopher Plummer (a parte l'odiosissimo The sound of music) e qui e' semplicemente straordinario. Egoyan non ancora in stato di grazia (guai, perdersi alcuni suoi film) mette a nudo tanti elementi, come il facile possesso delle armi, e centra l'obiettivo soprattutto nella sequenza del neo-nazi (jr) e dei suoi "preziosi cimeli". Molti, a Venezia, hanno gridato al Capolavoro, ma trattandosi di Egoyan, un regista capace un tempo di Lordare davvero il Marcio della psiche umana, avrei preferito un film piu' duro e meno elegiaco (a tratti sembra un remake appena piu' amaro di "Nebraska" di Payne). L'epilogo e' travolgente ma anche piuttosto artificioso, dipende dai gusti. Un film che vanta pregi e difetti in egual misura. Troppo emozionante per colpire davvero a lungo, spero di essermi spiegato

1 risposta al commento
Ultima risposta 16/04/2016 22.43.26
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  17/09/2015 21:02:23
   6 / 10
Il cinema di Egoyan dal punto di vista narrativo pone spesso presente e passato in un continuo intrecciarsi, evidenziando il profondo legame consequenziale tra le due sfere temporali. Remember al contrario ha una struttura estremamente lineare perchè il passato non fa mai capolino a livello visivo, tranne per un piccolo flashback, ma è evocato dai suoi protagonisti. Inoltre per Zev il passato è un qualcosa che deve essere quotidianamente ricostruito da una memoria devastata dalla demenza senile. Il viaggio del vecchio Zev (uno straordinario Plummer) e quindi un percorso verso la riscosperta del proprio passato. Difficile andare oltre perchè il rischio spoilerone, specie per il finale, è grande.
L'intreccio di Egoyan è piuttosto intrigante con momenti da commedia alternati a scene di alta tensione (il poliziotto nazista), ma con la sceneggiatura bisogna fare un patto di ferro per le non poche incongruenze che presenta. Remember non è certo tra i migliori della sua carriera, a mio parere, ma le intepretazioni molte buone di tutto il cast colmano difetti che non mancano di certo.

3 risposte al commento
Ultima risposta 25/09/2015 23.37.50
Visualizza / Rispondi al commento
  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

150 milligrammi - una donna dorte come la verita'
 T
4021a german lifea good americana united kingdom - l'amore che ha cambiato la storiaabsolutely fabulous: il filmaeffetto dominoalla ricerca di un sensoallied - un'ombra nascosta
 HOT
arrivalausterlitz
 T
autobahn - fuori controllo
 T
ballerina
 T
bandidos e balentes - il codice non scritto
 T
barriere
 T
beata ignoranzabilly lynn - un giorno da eroebleed - piu' forte del destinocaro lucio ti scrivochi salvera' le rose?
 T
cinquanta sfumature di nero
 T
crazy for footballdavid lynch: the art lifedoraemon il film - nobita e la nascita del giappone
 NEW
ellefalchifallen
 T
gimme dangergod's not dead 2 - dio non e' morto 2gomorroideheadshotho amici in paradiso
 NEW
i am not your negroil diritto di contareil padre d'italia
 NEW
il pugile del duceil viaggio di fanny
 NEW
in viaggio con jacquelineincarnate
 R T
jackiejohn wick capitolo 2kong: skull islandla battaglia di hacksaw ridgela bella e la bestia (2017)
 NEW
la cura dal benessere
 HOT
la la landla legge della nottela luce sugli oceani
 T
la marcia dei pinguini: il richiamole concoursle spie della porta accanto
 T
lego batman - il film (2017)les ogres
 NEW
life - non oltrepassare il limitelife, animatedlogan - the wolverinel'ora legaleloving - l'amore deve nascere liberomaestro
 T
mamma o papa'?
 T
manchester by the seamister universo
 NEW
moda mia
 T
moonlight - tre storie di una vitanebbia in agosto
 NEW
non e' un paese per giovaniomicidio all'italianaozzy - cucciolo coraggiosopasseriphantom boypiena di grazia
 NEW
pino daniele - il tempo restera'proprio lui?qua la zampa!questione di karma
 T
resident evil: the final chapterriparare i viventirosso istanbul
 NEW
sfashionsilence
 NEW
slam - tutto per una ragazzasleepless - il giustizieresmetto quando voglio 2 - masterclass
 HOT
splitstrane stranierethe belko experiment
 T
the founder
 T
the great wallthe ring 3
 T
trainspotting 2
 T
un re allo sbandoun tirchio quasi perfettovarichina - la vera storia della finta vita di lorenzo de santisvedete, sono uno di voivi presento toni erdmann
 NEW
victoria
 NEW
vieni a vivere a napoli!vista marexxx: il ritorno di xander cageyour name

952736 commenti su 36801 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net