one hour photo regia di Mark Romanek USA 2002
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

one hour photo (2002)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film ONE HOUR PHOTO

Titolo Originale: ONE HOUR PHOTO

RegiaMark Romanek

InterpretiRobin Williams, Connie Nielsen, Michael Vartan, Gary Cole, Eriq La Salle

Durata: h 1.38
NazionalitàUSA 2002
Generethriller
Al cinema nell'Ottobre 2002

•  Altri film di Mark Romanek

Trama del film One hour photo

Sy Parrish è uno scialbo dipendente di un laboratorio di sviluppo fotografico, disposto a tutto pur di salvare l'apparente felicità della famiglia Yorkin. La famiglia che non ha mai avuto, ma di cui desidererebbe fare parte.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,45 / 10 (131 voti)6,45Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su One hour photo, 131 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 2   Commenti Successivi »»

DogDayAfternoon  @  09/08/2018 18:07:20
   7 / 10
Trama accattivante e resa a tratti quasi inquietante dalla buona performance di Robin Williams che interpreta un personaggio a lui congeniale. Visto il tema trattato poteva andare anche più in profondità nella psicologia del protagonista, ma ne è venuto comunque fuori un buon film. In qualche punto qualche dialogo scade troppo nella banalità. Molto buone anche le musiche.

Goldust  @  07/06/2018 16:40:17
   6½ / 10
I colori tenui della fotografia, la tranquillità della provincia americana e l'ordine del supermercato nel quale lavora il placido impiegato Sy costruiscono un'atmosfera genuinamente ovattata in cui far crescere questa inquietante storia di stalking dai risvolti morbosi. Williams la regge sulle sue spalle regalando al suo personaggio delle sfaccettature da villian psicopatico, mentre la sceneggiatura sceglie strade sicure senza cadere nella tentazione dello spettacolo ad ogni costo. Un lavoro dignitosissimo e solo all'apparenza freddo che però non possiede né il colpo del knock out né la capacità di rimanere impresso a lungo nella memoria. Resta tuttavia una delle migliori prove della duttilità attoriale di Robin Williams.

daniele64  @  29/05/2018 15:34:52
   7 / 10
Il faccione fasullo ed inatteso , ma non per questo meno convincente , di Robin Williams è il protagonista assoluto di questa pellicola drammatica che vede l' attore di " Jumanji " nell' insolita parte di uno stalker sentimentale , un uomo privo di qualsiasi legame affettivo ( al punto di doversi addirittura inventare la foto della madre !! ) che , approfittando del suo lavoro , si attacca morbosamente alla vita di quella che gli appare come la famiglia perfetta , tanto da autoconvincersi di esserne parte ! E tanto da incaricarsi di risolverne i problemi più nascosti e sottaciuti ! La regia senza fronzoli di Mark Romanek , condizionata molto dall' alternanza di colori caldi e freddi , avvolge questo buon film , solo un po' troppo lento . Il mio voto è 7 - .

mauro84  @  28/05/2018 23:31:28
   7 / 10
Recupero sto film grazie alla tv, trama buona, senza grandi giri di parola è una storia sembra "attuale" di stalking, assurda e veritiera. Piace la semplice ambientazione, piace la fotografia e quel dettaglio che a volte c'è e a volte si sente la mancanza. Finale nella media, risolto "bene".

Robin Williams, magistrale, una delle migliori intepretazioni nella sua carriera!
Connie Nielsen, carina, recita poco e bene! ci sà fare!
Micheal Vartan, positiva la sua prova professionale

Il regista sia sceneggiatore e scrittore della pellicola sforna qualcosa di veramente ben studiato, ben narrato, con ottima fotografia... costruisce un viaggio nella psicopatica mente malata. notevole lavoro. La sua pecca che tralascia dettagli di trama.. piccolezze alla fine.

Film consigliato, un omaggio a Robin Williams detto ciò.
Un drammatico "scontato" ma non banale.

Meritevole!!

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

VincVega  @  21/02/2018 19:05:50
   7 / 10
"One Hour Photo" è un thriller soffocato ed implosivo, come il protagonista Sy, erroneamente indicato da alcuni come semplice cattivo, in realtà il suo personaggio è molto di più. Grande lavoro di caratterizzazione di Robin Williams, coadiuvato da una regia attenta, che riesce a accentuare gli stati d'animo del protagonista. Ma non solo, perchè il regista Mark Romanek è bravo a caratterizzare anche gli immobili, riuscendo a far rimanere in mente il centro commerciale, con il negozio di fotografia dove lavoro Sy, con quel bianco sinonimo di freddezza e rigidità. Diciamo che tra l'ottima regia di Romanek e la grande interpretazione di Robin Williams, la sceneggiatura (comunque discreta) è il punto meno forte.

antoeboli  @  10/09/2017 00:26:35
   7½ / 10
Film poco conosciuto con un grande Robin Williams , il quale entra in un ruolo anormale per la sua carriera : quello di uno psicopatico stalker , che durante il giorno è un semplice impiegato in un negozio di sviluppi fotografico .
Regia di Romanek meravigliosa , a tratti inquietante per quel voler trasmettere allo spettatore la stessa sofferenza del personaggio di Parrish , che tra l altro è un omaggio a quello di Jumanji .
All epoca vinse diversi premi e ancora oggi secondo me è un thriller particolare e da vedere.

daaani  @  31/03/2017 15:58:04
   8 / 10
Lui sembra uno psicopatico poi più in la viene apprezzato. Film super!

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  19/03/2017 20:49:46
   7½ / 10
E' un thriller abbastanza anomalo dove colui che dovrebbe esser il villain in realtà è un personaggio complesso, dai tratti indubbiamente sinistri ma da cui non puoi non provare compassione. La fotografia molto raffinata costruisce un contesto del mondo di Sy Parish asettico e ordinato, perfettamente geometrico e lineare, in cui la solitudine viene compensata dall'aver adottato quella che ai suoi occhi sembra la famiglia perfetta, cosa che a lui sarà sempre inibita. Allo stesso modo, nel momento in cui le proprie illusioni i sfaldano di fronte all'ipocrisia che regna anche all'interno di questa famiglia apparentemente felice, ne determinerà il crollo totale. Williams è straordinario nel disegnare un personaggio che provoca un misto di emozioni, un uomo solo che si nutre delle proprie illusioni. A dimostrazione di un attore dotato di una sensibilità non comune, perchè il ruolo non era affatto facile, tuttaltro.

sixx79  @  08/03/2016 23:16:11
   7½ / 10
Alziamo un pò la media di questo film, perchè se lo merita, denso e straripante prima di disagio e poi di tensione.
Giuro di essere stata tutta la durata con una bella dose di tensione addosso e con gli occhi spalancati O_O.
Per non parlare della fotografia "asettica", forse una delle più adatte o che si confà al film in maniera perfetta.
Mi rendo conto che non sia di facile fruizione, ma io ci sono entrata dentro con tutte le scarpe(mi sto preoccupando)

3 risposte al commento
Ultima risposta 10/03/2016 00.07.32
Visualizza / Rispondi al commento
eruyomè  @  14/05/2015 15:11:10
   7 / 10
Sottovalutato, ma forse perchè non è un film facilmente etichettabile, e thriller lo è solo in parte, forse più verso il finale, più movimentato.
E invece dove riesce bene, anzi in modo eccellente, questa pellicola, è soprattutto la prima parte, una fotografia spietata e impietosa di quest uomo solo, depresso, emotivamente fragile, disturbato e potenzialmente pericoloso.
Un Robin Williams eccezionale, in un ruolo che non è certamente tra i suoi abituali, crea un personaggio che rimane impresso, respingente, alienato, inquietante, ma anche profondamente umano e che, nonostante tutto, suscita compassione.
Bellissime la fotografia e la regia, la resa estetica di questa solitudine interiore è ottimamente realizzata, i dettagli, i colori, gli ambienti sono da brividi, e un paio di scene almeno sono davvero superbe, da valere anche da sole la visione (considerato che il finale non è così riuscito, purtroppo).

horror83  @  18/03/2015 15:40:01
   4½ / 10
Questo film mi ha sempre fatto venire la depressione.....una storia troppo triste e depressiva.....un film che sembra iniziare bene ma poi ti deprime e annoia allo stesso tempo.....!!! Non lo consiglio!!!

deliver  @  21/02/2015 14:34:30
   7 / 10
Thriller psicologico davvero ben realizzato. Ottima prova di Robin Williams che vale la visione del film. Allo stesso modo, una regia attenta, anche in fase di montaggio riesce a valorizzare una storia ricca di suggestione che mette al centro la patologica solitudine di un uomo che lo conduce a perdere il controllo di se.
Film da ricordare.

Crystal_89  @  19/09/2014 15:54:56
   5½ / 10
Una barba lunga 98 minuti. La prima parte è abbastanza coinvolgente ed interessante, dopo regna la noia perché ormai si capisce un pò com'è fatto il protagonista e cosa vuole fare.
Robbie Williams regge la baracca, ma è fuori ruolo.
Non lo rivedrò di sicuro

Charlie Firpo  @  19/08/2014 08:36:11
   7 / 10
Grande prova d' attore di Robin Williams, più bravo in questi ruoli rispetto a quando fa ridere.

Film che rientra nei canonici 90 minuti e strutturato per non annoiare lo spettatore, ogni componente è sviluppata entro un tempo determinato come dire inizio gioco, medio gioco e finale.

Il personaggio di Parrish è interpretato magistralmente, in pratica tutto il film si regge su Williams, il resto è contorno.

GianniArshavin  @  04/05/2014 18:42:04
   6½ / 10
Interessante thriller psicologico con un grande e inedito Robbie Williams.
Questa storia molti triste di solitudine e ossessione parte davvero bene e risulta da subito interessante ed intrigante. Il lavoro certosino compiuto sul personaggio interpretato da Williams,l'ottima descrizione della solitaria e piatta vita del nostro protagonista e la sua ambigua fissazione per la famiglia Yorkin sono tutti elementi indovinati che rendono la prima parte di pellicola molto accattivante.
Purtroppo la seconda metà di film perde un pò di colpi e lo sviluppo della storia non presenta particolari innovazioni o svolte significative. Questo fortunatamente non danneggia più di tanto il prodotto,comunque godibile fino alla fine.
Bene la regia e tutto il comparto tecnico e magistrale Williams ben supportato da una Nielsen in parte.
Un discreto lavoro quindi per il semi-esordiente Romanek , di solito regista di videoclip,qui in una delle sue sporadiche escursioni nel cinema.

CyberDave  @  15/11/2013 02:15:01
   5 / 10
Robin Williams nei ruoli dello psicolabile è davvero a suo agio, i miei questo film però al di là della sua buona interpretazione non rimane molto altro.
Primi 45 minuti di pura sonnolenza, ho fatto davvero fatica a non interrompere la visione, più il film prende quota ma resta abbastanza "vuoto" tutto telefonato e senza pathos, non ho trovato motivo per seguirlo o per immedesimarmi nella storia.
Come detto il buon Robin riesce a far arrivare il messaggio dell'uomo solo che aveva visto questa famigliola come l'assoluta perfezione, quando capisce che non è così ha una sorta di crisi di nervi che sfoceranno in un finale abbastanza malinconico e triste.
Non basta il suo personaggio per fare di questo film un qualcosa da ricordare, anzi lo consiglio solo ai fan di Williams.

ferzbox  @  12/10/2013 12:45:55
   7 / 10
Robin Williams è molto bravo ed appropriato in tre tipologie di ruoli.
1)L'uomo buono e comprensivo,maestro di valori.
2)l'amico dei bambini.
3)lo psicolabile.

In questo caso siamo decisamente nella terza opzione.
Sy Parrish è un uomo solo,dal passato triste e solitario,che trova le uniche soddisfazioni nella sua professione di fotografo in un centro commerciale nella periferia della sua cittadina.
Tale professione lo porterà ad avere una forma di affezione/ossessione nei confronti di una famiglia americana "perfetta",sua cliente da anni....
La felicità di quella famiglia,che lui non ha mai avuto,lo condurranno presto ad assumere con loro una forma virtuale di simbiosi famigliare(lui stesso si definirà "Lo zio Sy").
Le conseguenze saranno inaspettate.
Una pellicola decisamente malinconica .....la sceneggiatura non è niente di memorabile ma la discreta regia ed il buon ritmo(in alcune scene) lo rendono interessante.

Molto bella l'osservazione di sy Parrish riguardo alle foto di famiglia...


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Non tra i migliori con Robin Williams,ma nemmeno tra i peggiori..

Jumpy  @  12/08/2013 16:25:50
   6½ / 10
Un film che gioca tutto sul filo delle emozioni, manifeste o represse che siano.
Neanche a me ha convinto del tutto per qualche passaggio un po' buttato lì e per l'aria da tv-movie, ma ho apprezzato

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

1 risposta al commento
Ultima risposta 12/08/2013 18.27.03
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento Project Pat  @  15/05/2012 02:01:05
   4 / 10
Film brutto, non si sa dove voglia andare a parare e quale sia la morale. Quando poi nel finale sembra intravedersi un pò di tensione, il tutto ritorna subito sottoterra. Ridicola la scena del sogno, totalmente fuori contesto.

outsider  @  28/04/2012 10:41:14
   7½ / 10
buon prodotto sorretto da un grande Williams, lo vidi in TV per averlo perso al cinema. Diciamo che il film, certamente, poteva esplodere meglio ed in altro modo, visto che, a mio parere, come sempre, le scene con i silenzi sono di grande potenza, garanti di qualità, di significato. Uno sfondo del genere prelude ad una realtà insolita, profonda, di solitudine e amore e bisogno di amore, la cui mancanza crea il disagio del protagonista che, semplicemente, crea il suo mondo. In tutto svetta il bellissimo mondo della fotografia e la fotografia del film stesso, l'espressività di questa sempiterna Mrs Doubtfire ex Mork. Peccato che, poi, alla fine, si perda l'occasione e si chiuda in fretta la tenda del palcoscenico.
Film per tutti...o quasi. Richiamo anche qui il buon commento dell'amico Joker, pienamente condivisibile.

JOKER1926  @  26/04/2012 12:21:16
   6½ / 10
Uscito nel 2002 "One hour photo" non è passato alla storia, il film americano con Robin Williams è, nonostante tutto, un prodotto valente che propone una storia interessante.

Un dipendente di un negozio di sviluppo fotografico si "affeziona" e si immedesima in una famiglia alla quale, da anni, offre lo sviluppo delle fotografie, fra momenti belli e compleanni.
Già da questi istanti inizia a prender forma l'icona del protagonista, interpretato alla grande da Williams.
Sy Parrish è un uomo solo che vive senza nessuno, questa immagine, nel corso della visione, regala tanta commozione e freddezza al pubblico.
Ed è in effetti proprio Il buon Williams ad emozionare, poi, grazie ad una splendida fotografia che mette in risalto, attraverso colori spettrali, la desolazione e il vuoto degli spazi il gioco è quasi fatto.
Infatti la regia cerca di creare un alone di massima cupidigia, i colori che fotografano il piccolo centro commerciale sono ideali.

"One Hour Photo" si snocciola inoltre in un silenzio agghiacciante, infatti sono molte le sequenze in cui le parole lasciano lo spazio a vuoti, a silenzi che si protraggono per tanto tempo.
La storia architettata nel frangente da Mark Romanek offre il meglio di se sicuramente nella prima parte ove il dramma e quella sensazione di solitudine muove a dovere tutti i fili. Nella seconda parte lo sviluppo narrativo ne risente, almeno in parte, la regia indirizza il suo disegno verso un epilogo di azione intriso in vari cliché. Insomma sarà proprio questa ultima parte a render il film, purtroppo, un po' troppo comune, questo è un vero peccato visto che "One hour Photo" partiva da parametri rispettabili ed originali. Il film entra nella fattispecie dell'occasione perduta e del potenziale non esaurito al massimo della forza.

2 risposte al commento
Ultima risposta 28/04/2012 13.35.30
Visualizza / Rispondi al commento
Sbrillo  @  24/11/2011 04:11:21
   5 / 10
ma Robin....ma che c'entri tu con i thriller....?? per carità, Robin il suo lo fa sempre e sempre egregiamente....ma è proprio il film che non mi ha convinto del tutto e che anni fa mi lasciò poco soddisfatto.... bah... di certo non lo rivedrò....
deludente!!

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR carsit  @  28/10/2011 17:13:58
   6½ / 10
visto tantissimi anni fa.
Mi ricordo di questo Williams che è uno psicopatico che fotografa ogni soggetto e poi tappezza il suo salotto di fotografie!!!!
non un gran bel film, mi pare di ricordare..
Però qualche momento di tensione lo offre pure, ed inoltre lui è bravo ( ma questo si sa)

gemellino86  @  24/10/2011 10:06:39
   6½ / 10
Un thriller valido e iperrealista con qualche momento di angoscia. Williams è bravo ma lo preferisco nelle commedie. Il film non è male e personalmente lo consiglio.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR ferro84  @  06/06/2011 22:05:19
   7½ / 10
Interessantissimo film su un'ossessione, riuscitissimo grazie anche a un convincente Robin Williams.

Soprattutto il film si sviluppa in un crescendo di tensione e attesa che in realtà non sono il percorso del film il suo punto di arrivo.
Scelta forse deludente ma molto coraggiosa e soprattutto assolutamente congeniale nel rendere lo stato d'animo del protagonista

Ale-V-  @  12/12/2010 04:10:36
   7 / 10
Film che non ha impennate particolari nel corso di esso, nonstante ciò il regista ha saputo tenere la tensione abbastanza alta per tutta la sua durata. Grande proa di Robin Williams. Da vedere...

giraldiro  @  11/10/2010 00:11:30
   6½ / 10
Bella prova di Robin Williams in un film che si può vedere tranquillamente.

Leonard Shelby  @  06/10/2010 16:07:26
   6 / 10
Visto più che altro per l'impressione che Robin Williams avesse tirato fuori una grande interpretazione, il film ha mantenuto questa aspettativa ma si è rivelato non più che sufficiente.
E' vana l'attesa di una conclusione in cui il sangue pullula, visto che l'angosciato protagonista non è nulla più che un uomo solo, disturbato ma fondamentalmente non violento.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Ben descritte le angosce un Williams (che vorrei vedere impegnato più spesso in ruoli differenti dal solito) e non male la fotografia, specialmente nel freddissimo ambiente di lavoro pregnante di un azzurro glaciale.
Forse però sono troppo pochi i momenti di pura tensione e anche il finale lascia piuttosto interdetti.
Molto più drammatico che thriller.

Lapucciosauro  @  05/10/2010 02:19:03
   6½ / 10
la prima parte del film, malgrado la lentezza, è molto coinvolgente. nella seconda parte invece l'interesse cala vertiginosamente e il finale non sa veramente di niente. peccato, poteva essere realizzato meglio, perchè l'idea di fondo era veramente buona. si merita una sufficienza abbondante soltanto per robin williams, che è stato eccellente ad interpretare il ruolo dello psicopatico. con un attore qualsiasi credo che questo film sarebbe risultato osceno.

axel90  @  25/08/2010 11:53:17
   6 / 10
La cosa migliore del film è l'interpretazione fredda ma allo stesso tempo emotiva di un Robin Williams perfettamente nella parte. A parte questo si tratta di un thriller con elementi voyeuristici marcati di fattura sufficiente, niente di più. Lo spunto è buono ma il proseguire abbastanza piatto e lento. Comunque la regia asettica è molto buona, un pò meno la sceneggiatura abbastanza zoppicante. Qualche bella idea qui e là, originale "l'esplosione" di morbosità e ossessione che matura passo dopo passo. Guardabile, ma l'interpretazione di Robin Williams merita veramente.

Clint Eastwood  @  23/04/2010 12:40:14
   5 / 10
Spunti e alcune idee originali (come quella di sviluppare le foto e "spiare" i propri clienti) ma non lascia segno per via anche di una conclusione mal calcolata.

elmoro87  @  21/04/2010 20:42:34
   6 / 10
Robin Williams come non lo abbiamo mai visto: delirante, psicotico, pazzo...
Questa pellicola mi incuriosiva molto sia per la trama che si preannunciava molto interessante, sia per le nuove vesti del clown burlone RW...

Penso sia un film senza particolari pretese, con discreti momenti clou, ma anche con qualche frazione soporifera... RW è abbastanza bravo a calarsi in un personaggio molto difficile da gestire e di riuscire a esternare la natura e l'origine dello psicopatico, cui fa sfondo una mera denuncia sulle famiglia all'apparenza felici, sorridenti e perfette, che molto spesso però presentano al loro interno macchie difficili da lavare...

Sufficiente!

ROBZOMBIE81  @  21/03/2010 13:07:05
   6 / 10
Un Robin Williams inedito in un film che a tratti offre buoni momenti di tensione,ma un pò troppo leggero e soporifero..

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento matteo200486  @  08/03/2010 23:26:10
   5½ / 10
Film piuttosto insipido e piatto.
Parte bene per poi diventare mediocre e poco coinvolgente.
Williams in un ruolo particolare, personalmente non mi ha convinto.
C'è di meglio.

Invia una mail all'autore del commento orsetto_bundi  @  09/02/2010 09:34:09
   9 / 10
Wa'......stamattina sono di frettissima.....devo ankora rispondere alle mail su FB, poi....si va.....marò.....quante kose ke ho da fare...kmq ja....non posso esimermi dallo skrivere un kommento veloce x 'sto film, ke ho rivisto molto volentieri ieri sera....
La solitudine è una brutta kosa...ma proprio brutta, eh.....e a volte fa sklerare, kome nel kaso del "buon" Seymour, il protagonista del film (interpretato da un magistrale Robin Williams).......è un film ke mette i brividi....davvero......

camifilm  @  05/02/2010 21:48:50
   7 / 10
Un film per nulla scontato, anche se sembra seguire una linea precisa. Inizia come una commedia per portarsi quasi da subito verso il thriller. Buon film e buona prova del protagonista in una parte non tipicamente del suo repertorio.

Gruppo COLLABORATORI atticus  @  18/12/2009 20:25:29
   5½ / 10
Una straordinaria prova di un agghiacciante Williams è l'unico vero motivo di interesse di questa ennesima riproposta del tema 'famiglie in pericolo' con pruriginosi annessi vouyeristici. Non mancano tensione e morbosità, ma tutto resta piuttosto piatto nonostante l'attore.

werther  @  30/06/2009 22:34:11
   6½ / 10
Un film capace di dar valore alle piccole cose della vita con una storia di base originale e un Robin Williams in vesti insolite ma credibili e profonde.Un bel film soprattutto per il significato che ha.

john_doe  @  17/06/2009 19:00:54
   6½ / 10
Non un film memorabile, ma una buona storia con una seconda parte forse poco credibile e un po'deludente. Nel complesso, discreto.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gatsu  @  05/06/2009 20:54:07
   5½ / 10
Noiosetto. Ci sono momenti troppo lenti che danneggiano la pellicola e la sua credibilità. Williams non del tutto immerso nella parte, con quella sua faccia da simpaticone, non riesce a trasmettere il suo squilibrio mentale. Non arriva al sei.

topsecret  @  16/12/2008 16:47:07
   6½ / 10
Non sono abituato a vedere Robin Williams in ruoli così complicatamente diversi, ma non posso certo esimermi dal giudicarlo positivamente. Il film non mi ha suscitato grandi emozioni, ma la prova del protagonista riesce a sopperire alle mancanze che questo si porta dietro.

corvo4791  @  16/12/2008 16:40:19
   8½ / 10
Bello. Toccante. Un film sulla solitudine e sul bisogno di contatto umano a tutti i costi. Robin Williams è uno dei più grandi attori di sempre capace di interpretare qualunque cosa.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

goldtw  @  29/11/2008 16:15:09
   6 / 10
Quando vidi questo "One Hour Photo" al cinema,sinceramente non mi piacque un granchè..Invece riguardandolo l'altra sera in televisione m'ha fatto un effetto decisamente diverso.Non considero sicuramente questo film una pietra miliare del cinema,ma è decisamente interessante sul punto di vista psicologico:"l'ossessione",sviluppandosi in estrema morbosità per qualcosa che il vecchio dipendente desidera a tutti i costi.Il regista aveva in mente un progetto assai interessante,peccato che non sia riuscito a coglierlo pienamente,con vari buchi nella sceneggiatura e la tensione risulta troppo discontinua.Nonostante la discreta interpretazione di Robin Williams,l'attore non riesce ed essere al 100% credibile e il resto del cast non m'ha convinto un granchè.Tutto sommato è un prodotto accettabile,da vedere senza troppe pretese e senza aspettarsi un thriller violento e sanguinario(nonostante ci sia parecchia violenza mentale).

DarkRareMirko  @  28/11/2008 00:37:54
   7 / 10
Buono ed anomalo thriller, con un bravo ed insolitamente cattivo (anche se non totalmente e propriamente cattivo) Robin Williams, qui alle prese con un personaggio morboso, strano, particolare, che come al solito lui caratterizza ed interpreta al meglio.

La regia è buona, anche se il ritmo cinematografico e lento e quasi noioso, anche se non sconfina mai proprio in questa ultima caratteristica.

La vicenda è originale, lineare, ben narrata, e chiude bene il tutto anche con l'incisivo e tutto sommato non aspettato happy ending.

Vale assolutamente una visione.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Leonhearth87  @  17/11/2008 12:59:12
   7 / 10
Un bel Robin Williams in ruolo un pò insolito per lui. Bel thriller comunque, che regge bene e si fà seguire per tutta la sua durata.

suzuki71  @  19/09/2008 23:49:24
   5½ / 10
E' vero, questo fu il primopasso falso di Robin Williams, che al culmine di una magnifica ascesa accetta di lavorare in un film francamente pretenzioso e dalla scenografia schizofrenica. Deludente.

starsinthesky  @  19/09/2008 21:54:38
   7 / 10
Il film è da 6,5 ....l'interpretazione di Williams sarebbe da 1punto e mezzo in più.... ma nel contesto è da 7.... superlativo Williams...il resto del cast l'ho trovato "normale" senza infamia e senza lode... è un film che poteva dare molto di più...

pinhead88  @  06/09/2008 23:49:12
   6½ / 10
buon thriller riuscito bene.
La storia è interessante e originale,a tratti inquietante...

petitegrace89  @  18/08/2008 22:08:48
   7½ / 10
Uno dei pochi biglietti (del cinema) di quel periodo non sprecati. Con un ambientazione particolare e stranamente mai sfruttata prima, un film che intriga e tiene incollati per un'ora e mezza.
Williams è incredibile, anche in un ruolo che propriamente non gli si addicerebbe.

marfsime  @  01/06/2008 17:46:14
   6½ / 10
Thriller discreto che si lascia guardare..ma tutto sommato non è un granchè..ne ho visti di meglio. Inoltre Williams non sforna di certo una delle sue migliori performance.

bloodyhand  @  25/03/2008 00:19:00
   6½ / 10
Devo dire ke guardarlo nn m e dispiaciuto .... in poke parole racconta la perversione di un uomo .... racconto molto ben fatto .......

quaker  @  23/01/2008 22:29:34
   8½ / 10
A me è piaciuto parecchio, perché è ben diretto, ottimamente "ambientato" e molto accurato in tutti i particolari, ma, soprattutto, perché Robin Williams si rivela, ancora una volta un interprete d'eccezione. Certo il plot non è straordinario, e per questo il film sta un po' sotto i massimi livelli, ma rimane un un gran bel thriller, non scontato, e non completamente prevedibile, che si può senza dubbio consigliare.

everyray  @  13/01/2008 16:09:29
   7½ / 10
emozionante con momenti che riescono a tenere sulle spine....il personaggio di Robin Williams è terribile,un vero pazzo maniaco...
la trama regge,non lo sconsiglio!!

Sestri Potente  @  22/11/2007 19:55:39
   7½ / 10
Thriller di livello, ci fa capire cosa si prova ad essere perseguitati da uno psicopatico! Grande Robin Williams.

Steiner  @  23/09/2007 01:44:26
   8 / 10
Bello studio sull'incomunicabilità e la solitudine delle persone. Robin Williams in una parte memorabile vive e fa vivere l'abiezione e l'angoscia di un uomo che la società ha incasellato in una fotografia senza uscita. Commovente.

cinemamania  @  16/08/2007 18:14:25
   8 / 10
Robin Williams in un ruolo diverso dal suo. Bravissimo.

Tuco ElPuerco  @  08/08/2007 05:37:29
   7½ / 10
Trovo quasi impreciso chiamarlo thriller,anche perche'la psicologia mette un piede dentro ed il sangue che scorre........non c'e'.E' concetto stratrattato,almeno da me,l'influenza che un preconcetto che abbiamo nella testa prima di affrontare un film (o una oersona prima di conoscerla ecc.),crei piu' danin della grandine spesso.Questo e' un film che parla della solitudine,in modo patologico,raccontato dalla cinepresa del regista e dalle immagini e la mente del protagonista.Un mondo dove essere amato e integrato, allarga lo spettro dei colori......mentre la sua vita ha solo il bianco,piatto e triste quanto chiaro.Il regista e' geniale,non meno di geniale,a descrivere con una andatura lenta e microscopica ogni piccolo oarticolare estetico;la regia e' vermanete ottima.Il tutto accompagnato da una colonna sonora ECCEZIONALE,che consiglio di procurarvi,che degrada e degenra insieme al protagonista nel suo delirio affetivo.Non si crea tensione,almeno a livelli da nascondersi dietro la poltrona,piuttosto si condivide la poverta' della vita del protagonista in maniera glaciale e netta,con punte di oscurita',lugubri pensieri,alla fine sfumati e racchuisi,nel pianto di un bambino solo e abbandonato.Paradossalmente non pauroso ma........dolcemente deviato......triste.

The Legend  @  16/07/2007 18:39:08
   8 / 10
Non è il solito thriller con il solito psicopatico da cinema. E' un riassunto possibile delle nostre ossessioni moderne, il racconto inquietante di una storia morbosa di lacerante solitudine e di affetti negati.

Un Williams sorprendentemente misurato rende bene nell'insolita parte dell'orco cattivo, Romanek è un virtuoso della cinepresa e lo si vede anche nell'esposizione dei piccoli dettagli, tutti curati alla massima perfezione.

Peccato perchè, se il primo tempo è perfetto, denso e coinvolgente, nella seconda parte il ritmo cala vertiginosamente verso un finale posticcio, che allenta la tensione quando ci aspettava che essa esplodesse.

Un film molto valido, comunque, nel complesso. Probabilmente lo rivedrò.

the saint  @  23/06/2007 14:19:05
   3 / 10
è CON QUESTO FILM CHE è INIZIATO IL TRAMONTO DI ROBIN WILLIAMS

1 risposta al commento
Ultima risposta 11/12/2010 22.45.00
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Satyr  @  16/03/2007 01:15:02
   5 / 10
Thriller prevedibile,iperrealista e manierato,dapprima abbagliante,ma sempre meno soprprendente,anche per colpa di un copione privo di mordente e di un Williams che si crede Anthony Perkins.Le provocazioni tentate dal regista non raggiungono l'obbiettivo e fra un luogo comune e un ricatto morale,si sonnecchia fino ai titoli di coda....

Cardablasco  @  01/03/2007 15:48:27
   6 / 10
Non eccezzionale,ottimo Robin Williams ma la storia non decolla mai

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Requiem  @  01/03/2007 15:02:54
   5 / 10
Lo vidi al cinema e non mi piacque. Lo trovai innocuo e abbastanza inutile.

Williams tentò con questo e con "insomnia" di dare una svolta alla sua carriera. Non ci riuscì perchè vittima di 2 film francamente mediocri.
Fantastica Connie Nielsen.

Gruppo STAFF, Moderatore priss  @  01/03/2007 14:52:55
   5 / 10
Vabbè ok Robin Williams è bravo, però si rimetta il suo nasone rosso da patch adams e la smetta di fare il "cattivone", tanto non c'è tensione, non c'è brivido...

Davy.Jones  @  15/02/2007 12:57:48
   7 / 10
Veramente bello.... Ottimo Robin Williams... Avrei dato un voto maggiore se ci fossero stati degli omicidi.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR agentediviaggi  @  23/01/2007 10:28:22
   7 / 10
Mi è piaciuto questo film. Un Williams finalmente in una parte diversa dalla solita del bonaccione pieno di sentimenti che interpreta una persona sola che sogna la perfezione altrui e studia in modo maniacale tutte le persone che si affacciano al bancone del negozio dove si lavora. E' un personaggio molto credibile psicologicamente e Williams con la sua ambiguità suscita pena e comprensione allo stesso tempo. Un bel film sulle persone sole.

Invia una mail all'autore del commento Andre82  @  26/12/2006 17:04:05
   7 / 10
Devo dire che questo film è stato per me una sorpresa! Una nota di merito va per l'ottimo Robin Williams, che rende il suo personaggio in maniera perfetta. Non l'ho trovato per niente lento o noioso; anzi, coinvolge molto e i tempi narrativi sono gestiti al meglio.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Norman Bates  @  20/11/2006 20:04:12
   8½ / 10
è un film fatto molto bene, non ci sono grandi scene di tensione, ma si capisce benissimo la psicologia di questa persona, molto bravo Robin Wiliams.

Gruppo COLLABORATORI Terry Malloy  @  17/11/2006 21:52:32
   7½ / 10
veramente bello, attento a ogni particolare, mai noioso, interessante...e un Robin Williams strepitoso!!!! resa al massimo la psicologia del protagonista e Thriller coinvolgente e accattivante.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR bellin1  @  02/11/2006 23:47:44
   7 / 10
bel film che non mi aspettavo....il regista Mark Romanek in questa pellicola compie un lavoro piu che buono...Poi continuo ad essere dell' opionione che Robin Williams, come in tal caso, si addice di piu' in ruoli non comici...rende molto di piu'.
Trama e realizzazione cmq molto originali ed eccellenti, ritmo forse un po' mediocre, suspence invece discreta.
Buono.7-.

markos  @  26/08/2006 15:05:29
   7 / 10
Il film non è tanto male ...si lascia guardare ma solo x una volta. Molto bravo Robin Williams nella sua parte...fantastico!

AleAle  @  07/07/2006 15:49:12
   8 / 10
a me è piaciuto molto!l'interpretazione di Robin Williams è spettacolare!
si merita sicuramente 8!

Invia una mail all'autore del commento franx  @  07/07/2006 12:11:42
   7 / 10
Una delle migliori interpretazioni di Robin Williams, che in questo ruolo realizza un 'alienato' molto più credibile di quel film INSONNIA in cui interpreta un ruolo analogo.
Si conferma un attore multiforme dalle mille sfaccettature, capace di fare un ruolo serio, come uno comico, che per me è quello che gli si addice di più.
Un film che parte in maniera poco realistica, ma diventa più realistico nel proseguio per poi sfociare in un'ottima credibilità, con il colpo di scena 'al contrario', che spiazza lo spettatore.
Qualche breve attimo di noia.

clone 1975  @  19/06/2006 19:35:33
   7 / 10
insomma quando sorprende i due amanti e gli umilia è parecchio figo,il film nn è un granchè,ma l'attore è un grandissimo robin williams, purtroppo nn ha sempre azzeccato film degni di lui,questo forse è uno di quegli

2 risposte al commento
Ultima risposta 03/01/2007 20.18.20
Visualizza / Rispondi al commento
carlitos  @  15/06/2006 15:17:08
   7½ / 10
Inquietante e drammatico film sulla solitudine e sulle aberrazioni mentali che ne possono scaturire!Straordinaria interpretazione di un sempre granda R. Williams(per la prima volta nei panni del"cattivo")...buona la sceneggiatura e la regia! Ps:C.Nielsen è sempre bellissima,ma forse mora è meglio,che ne dite???

Gruppo COLLABORATORI Harpo  @  29/05/2006 19:10:54
   7 / 10
Vedere Robin Williams nella parte del cattiva mi fa impressione. Il film non è male: uno di quei thriller come "Dont' say a word" che non aggiunge assolutamente al genere, ma che comunque si lasciano vedere senza troppi intoppi.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Freddy Krueger  @  02/04/2006 19:02:22
   8 / 10
Una buonissima interpretazione di Robin Williams in un film veramente unico nel suo genere. Qst nn si può definire un vero thriller, io lo kiamerei +ttosto un drammatico, xkè durante ttt il film Sy Parrish (appunto Williams) è un fotografo ke sviluppa le foto in uno studio, e osservando le foto di una famiglia, ci si era veramente innamorato e spesso immaginava di essere un loro membro. Nn è un romantico cmq, ma il film è incentrato in quel punto. Solo nel finale si presenta un sodo thriller, xkè tramite quelle foto, Sy ha scoperto una cosa davvero allarmante ke scoprirete da soli… L’avrò vsto 50volte. Secondo me è ottimo e ha una trama originale e anke la musica è bella. E ke dire della scena dove gli esce il sangue dagli occhi??? Una bomba!!!!!

Hugolino  @  27/12/2005 16:52:49
   7½ / 10
Mi aspettavo molto da questo film, appena lo avevo visto alla pubblicità mi aveva subito colpito per la trama quasi originale.
Poteva essere molto meglio.

controsenso  @  19/12/2005 14:58:51
   6½ / 10
Poteva essere un buon film, ma l'idea viene sprecata per l'approssimazione del tema e per la supponenza psicologica. Bravo comunque Robin Wiiliams nella parte dello psicotico.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento Caio  @  19/12/2005 14:17:36
   6½ / 10
Quanto è bravo robbie williams. Così credibile nella parte di un timido e pericoloso uomo comune. La sceneggiatura però è un pò vuota secondo me...e non mi dite che il film voleva essere il più realistico possibile, perchè tutti voi allo stile da cronaca nera avreste preferito dei colpi di thriller un pò più forti!!! Alla fine ci lascia un senso di "gli ingredienti c'erano tutti ma l'esplosione non è stata cosi forte". Carino comunque.

Giulio R C  @  23/10/2005 20:57:36
   7 / 10
All'inizio mi sembrava un film più o meno normale, poi si è convertito in un bel thriller. Eccellente Robbie Williams. 7 abbondante

  Pagina di 2   Commenti Successivi »»

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

 HOT
1917a quiet place iia riveder le stelleadoration (2019)after midnight (2019)alice e il sindacoalla mia piccola samaandrej tarkovskij. il cinema come preghieraantebellumantlersbad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinnbombshell - la voce dello scandaloboterobunuel - nel labirinto delle tartarughecambio tutto!candymancaterinacats (2019)cattive acquecena con delitto - knives outcercando valentina - il mondo di guido crepaxche fine ha fatto bernadette?city of crimecolor out of spacecriminali come noida 5 bloods - come fratellidiamanti grezzidio e' donna e si chiama petrunyadolittledoll housedoppio sospettodreamkatchereasy living - la vita facileera mio figliofabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofantasy island
 NEW
ghostbusters: legacygli anni piu' belligrandi bugie tra amicigretel e hanselhammametherzog incontra gorbaciovil diritto di opporsiil drago di romagnail ladro di giorniil lago delle oche selvaticheil meglio deve ancora venireil mistero henri pickil primo nataleil richiamo della foresta (2020)il terzo omicidioimpressionisti segretiin the trap - nella trappolajojo rabbitjudy (2019)jumanji - the next leveljust charlie - diventa chi seila dea fortunala gomera - l'isola dei fischila mia banda suona il popla partita (2020)la ragazza d'autunnola vita nascosta - hidden lifel'agnellol'apprendistatolast christmasleonardo. le operel'hotel degli amori smarritil'inganno perfettolontano lontanolourdes (2019)lunar cityl'uomo invisibile (2020)marco polo - un anno tra i banchi di scuolamarianne e leonard. parole d'amoremarie curieme contro te: il film - la vendetta del signor s
 HOT R
memorie di un assassinonancynon si scherza col fuocoodio l'estateoutbackpicciridda - con i piedi nella sabbiapiccole donne (2019)pinocchio (2019)promarequa la zampa 2 - un amico e' per semprequeen & slimrichard jewellrun sweetheart runsaint maudscherza con i fantischool of the damnedshow me the picture: the story of jim marshallsola al mio matrimoniosonic - il filmsono innamorato di pippa baccaspie sotto coperturaspiral - l'eredita' di saw
 HOT
star wars - l'ascesa di skywalkersulle ali dell'avventuratappo - cucciolo in un mare di guaithe boy - la maledizione di brahmsthe farewell - una bugia buonathe gentlementhe grudge (2020)the lodgethe new mutantsthe other lambthey shall not grow old
 HOT
tolo toloun figlio di nome erasmusuna storia d’arteunderwatervilletta con ospitivivariumvolevo nascondermiwaves

1006208 commenti su 43641 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net