miriam si sveglia a mezzanotte regia di Tony Scott USA 1983
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

miriam si sveglia a mezzanotte (1983)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film MIRIAM SI SVEGLIA A MEZZANOTTE

Titolo Originale: THE HUNGER

RegiaTony Scott

InterpretiCatherine Deneuve, Susan Sarandon, David Bowie, Ann Magnuson, Willem Dafoe

Durata: h 1.35
NazionalitàUSA 1983
Generehorror
Al cinema nel Luglio 1983

•  Altri film di Tony Scott

Trama del film Miriam si sveglia a mezzanotte

Miriam è l'ultima discendente di una generazione di vampiri antica di 4000 anni. Da tre secoli John è il suo amante e a lui ha promesso eterna giovinezza. Improvvisamente però John comincia a invecchiare senza speranza. Si rivolge a Sarah, una famosa dottoressa, che però non può fare nulla per lui.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,52 / 10 (32 voti)6,52Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Miriam si sveglia a mezzanotte, 32 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Goldust  @  15/11/2021 16:06:14
   5 / 10
Inizio da manuale - con la musica martellante dei Bauhaus in sottofondo ed un montaggio sincopato di sequenze oniriche ed orrorifiche da farti drizzare sulla poltrona - un altro paio di buone sequenze iniziali che giocano sul fascino indiscutibile dei protagonisti ( soprattutto la coppia Deneuve - Bowie, un pò meno la Sarandon ) e poi poc'altro da ricordare. La storia vampiresca alla base dello script è infatti molto simile a tante altre e lo stile ricercato di Tony Scott, qui al debutto, non fa altro che ingarbugliarla ulteriormente. Grazie a Dio il regista abbandonerà subito il genere horror per dare il meglio di sè in altri campi come il thriller e soprattutto l'action.

Filman  @  03/03/2020 10:19:41
   7½ / 10
Tony Scott appartiene ad una classe, ad una scuola e ad una generazione di registi sbocciata negli anni 80 e legata ad un'idea di cinema di genere che fatto di alcuni standard della "Serie B contemporanea" il proprio stile. Se trovate in un film figure che si muovono in controluce, rallenty tagliati da luci fredde e suoni elettronici costanti tutti assieme, sapete che quell'action o quel thriller è degli anni 80.
THE HUNGER è un film di vampiri, forse appartenente ad una categoria inferiore alla serie B hollywoodiana, ma in qualche modo il predominio dello stile riesce a inspessire ed illuminare questo film d'esordio, partito senza pretese. Quelle figure che si muovono in controluce, quei rallenty tagliati da luci fredde e quei suoni elettronici costanti, che oggi ci apparirebbero come soluzioni "romantiche", creano un'atmosfera particolare e moderna e conferiscono una certa profondità al racconto, che diventa onirico, espressivo, misterioso.
Peccato che quest'abilità verrà totalmente vanificata e sfruttata al peggio dal regista.

DarkRareMirko  @  11/11/2019 00:59:45
   10 / 10
Sottovalutatissimo accidenti, il film è un vero capolavoro. Unico, davvero unico, e Scott junior non raggiungerà più tali livelli.


Tutto perfetto: montaggio, attori (bellissima la Deneuve, veloce cameo di Defoe), scene, erotismo, fotografia, make up di Smith, atmosfera e l'opera sprizza originalità da tutti i pori.


Il finale abbastanza aperto dona ulteriore alone di mistero; eccellente e per nulla...invecchiato.

alex94  @  03/10/2016 21:17:37
   7½ / 10
Altra buonissima pellicola che affronta la tematica del vampirismo distanziandosi da quelli che sono i classici cliché del genere,non vediamo infatti le classiche, aristocratiche sanguisughe cacciare innocenti fanciulle per poi ritirarsi belli sazi e contenti a dormire in una bella cassa da morto,no, non in questa pellicola,quì i vampiri sono creature terribilmente sole,la vita eterna non è un dono ma una maledizione,perché condanna alla solitudine eterna,poiché tutto con il tempo si estingue,anche quello che è considerato un sentimento immortale come l'amore, e se ne accorgerà l'amante della vampira, quando inizierà a vedere il suo corpo deteriorarsi terribilmente senza aver nessuna possibilità di arrestare ciò....
Buona la regia di Scott che riesce a costruire (aiutato anche dai colori) una splendida atmosfera,ottima la recitazione e presente anche una discreta dose d'elegante erotismo (famoso è lo scandalo che al tempo fu sollevato per la scena lesbo che vedeva coinvolte le due attrici protagoniste).
Memorabile anche la colonna sonora,da ricordare la stupenda "Bela Lugosi is dead" dei Bauhaus con cui il film si apre.....
Una tragica e struggente storia d'amore in salsa vampiresca,assolutamente meritevole di una visione.

DitaAppiccicose  @  06/06/2016 21:03:36
   7 / 10
Un film con una fotografia tipicamente anni ottanta che a tratti assomiglia ad un videoclip, una regia ed una scenografia leziose ed anche quelle tipicamente eighties, un titolo italiano che non c'entra niente con la storia; "Miriam si sveglia a mezzanotte" non parte con i migliori auspici, tanto più che la trama è condotta con una lentezza insopportabile.
Col passare dei minuti, però, la storia prende maggiormente piede ed il film diventa più interessante, pur rimanendo troppo lento.
Il deterioramento fisico, preludio alla morte, del personaggio interpretato da

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
è il primo motivo per appassionarsi al film; poi le scene horror, che non sono la parte predominante del film ma che svolgono una discreta cornice.
Questo infatti non è propriamente un film horror bensì una storia d'amore sui generis, come del resto lo sono tutte le varianti delle storie sui vampiri ( e a proposito di varianti: che il vampiro protagonista fosse una donna ancora mi mancava... ).
Infine è inutile negare il fascino del rapporto lesbico tra il personaggio interpretato da Susan Sarandon e Miriam, con una Catherine Deneuve strepitosamente bella.
A voler leggere tra le righe della storia, la dipendenza da Miriam di John prima e di Sarah dopo può essere interpretata come la dipendenza che uomini e donne possono avere dalle droghe, il fascino e l'apparente immortalità che una sostanza può dare e la morte che poi alla fine, repentinamente, ti può cogliere.
Ovviamente è ottima la colonna sonora, e non solo per i pezzi di Bowie / Pop.

1 risposta al commento
Ultima risposta 06/06/2016 21.51.03
Visualizza / Rispondi al commento
topsecret  @  31/10/2014 14:09:44
   5 / 10
Corpi mummificati che si sgretolano tra veli danzanti e bianche colombe svolazzanti. Basta questo per far sì che MIRIAM SI SVEGLIA A MEZZANOTTE venga catalogato come film horror? Ovviamente no. E infatti l'opera prima di Tony Scott, a mio parere, non è un horror ma un dramma di sangue, parecchio scialbo, lento e piuttosto noioso dove le sole cose che si apprezzano sono le rotondità delle due protagoniste, Susan Sarandon e Catherine Denevue, che danno vita a poche scene degne di nota che magari avranno ispirato pellicole su lesbo vampire ma che poco hanno offerto, in termini di coinvolgimento, allo spettatore che assiste a questa lenta agonia dei sentimenti.

Invia una mail all'autore del commento Andre82  @  21/03/2013 12:44:01
   5 / 10
Film che parte bene, quantomeno nella prima mezz'ora, per poi peggiorare ed annoiare progressivamente.

Jumpy  @  18/04/2012 00:17:10
   7 / 10
E' un film, al di là del messaggio semplicistico e facilmente intuibile

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER che, tutto sommato, non è chissà 'sto granché.
Ha però un fascino tutto suo, un po' per la particolare fotografia (giocata molto sui contrasti e i colori... e siam solo nell'83) un po' per il taglio da videoclip di numerosi passaggi, che ammalia e lo fa seguire fino alla fine, trascinati tra musiche, colori, chiaro/scuri e sesso (certo, un paio di scene all'epoca fecero scalpore ma ora non turbano più di tanto).
Come altri prima di me han ribadito, pur non essendo un film eccezionale, attira come una calamita e per la sua particolarità merita almeno una visione ;)

Jolly Roger  @  09/10/2011 23:56:53
   6 / 10
film strano...
ha qualcosa di particolare che impedisce di dare un voto negativo: il fatto che è un film conturbante e morboso, in cui il vampiro, anzichè un uomo di portamento nobiliare, è una donna di classe molto affascinante. Forse proprio questa fu la vera novità, naturalmente se rapportata ai tempi in cui uscì questo film, unitamente al coraggio di aver girato delle scene di amore lesbo.

Il significato del film è abbastanza crudele.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Per il resto, visto ai giorni nostri, il film risulta troppo lento e la trama risulta troppo semplice.
MIriam si sveglia a mezzanotte? Io ho rischiato di addormentarmi alle 4 del pomeriggio.

Butterfly Knive  @  06/10/2011 23:11:14
   5 / 10
i primi 20 - 25 minuti sono molto interessanti poi dopo si cala di tono in una maniera pazzesca scemando in un finale indecente ed esente da qualsiasi logica..detto questo è lodevole il lavoro di recitazione degli attori (la triade Deneuve, Bowie, Sarandon) che praticamente da soli riescono a mantenere una certa atmosfera cupa, molto buono anche il montaggio e le musiche...per il resto una regia troppo piatto e un ritmo troppo soporifero..non imperdibile, anzi...(ammetto di averlo visto solamente per Bowie)

sweetyy  @  17/08/2011 18:22:31
   6 / 10
Buona l'atmosfera spettrale, bravi la Deneuve la Sarandon e Bowie (purtroppo non presente in tutto il film).
Molto bello l'inizio del film con Bela lugosi's dead dei Bauhaus, tralasciando questo mi aspettavo di meglio.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento tylerdurden73  @  23/06/2011 11:32:59
   7 / 10
Un elegante horror romantico diretto da Tony Scott,meglio noto come il fratello "caciarone" di Ridley e ispirato da una lettura moderna del vampirismo.Niente bare e paletti di frassino,niente repulsione alla luce solare o canini aguzzi,solo una coppia di succhiasangue ultraglamour composta da Cathreine Deneuve e David Bowie in cerca di cibo durante le notti newyorkesi.
L'invecchiamento improvviso e la relativa caduta nello sconforto,la consapevolezza di non poter adempiere a quella promessa d'amore eterno,la paura della morte per lui,quella di una vita ancora più appartata per lei alla quale si può compensare solo con la ricerca di un nuovo amante.Scelta che ricade su Susan Sarandon,stuzzicante e prodiga nel concedersi a scene di sesso saffico (durante le quali pare che la Deneuve venne sostituita da una controfigura).
Si è parlato di metafora sullo spauracchio dell'Aids,ed in effetti il paragone è calzante ma l'attenzione si polarizza su un romanticismo decadente incorniciato da ambienti in eterna penombra e su un violento senso di solitudine.
Scott a cui verrà contestato nel seguito della sua carriera di eccedere in ostentazioni virtuose sfodera una prima parte davvero eccellente,in cui è proprio questa sregolata tendenza ad affascinare mediante un montaggio che tocca il culmine durante la sequenza d'apertura,alternando in modo frenetico l'uccisione di due vittime con la splendida "Bela Lugosi is dead "dei Bauhaus.
Di certo il regista calca la mano in qualche occasione:colombe e drappi svolazzanti (omaggio a "Blade Runner" del fratello"?),musiche straordinarie ma onnipresenti si fan carico di un surplus non proprio ammirevole.
Alcune lentezze e una certa approssimazione ravvisabile nella seconda parte sono innegabili,ma la pellicola seduce con il suo erotismo raffinato sospeso tra eros e thanatos.

nevermind  @  25/10/2010 00:03:01
   6½ / 10
E' uno di quei film che per la prima metà ti incuriosisce e ti stimola, ti attrae e ti stuzzica poi però i contenuti vanno via via scemando fino a lasciare un ricordo del tutto inconsistente della seconda parte.
Cast di prim'ordine senza dubbio, ma pellicola troppo sbrigativa, verso la fine si tenta di risollevare l'attenzione con qualche colpo di scena ma il tentativo è vano.

Invia una mail all'autore del commento Suskis  @  07/09/2010 18:36:49
   6 / 10
Film di "culto" più per la colonna sonora (fantastici i Bauhaus) e gli attori che per il film vero e proprio che, di per sè, non dice niente. Tony Scott, poi, è un maestro a non dire niente!

1 risposta al commento
Ultima risposta 07/09/2010 19.39.45
Visualizza / Rispondi al commento
lapatti  @  07/09/2010 18:05:36
   4½ / 10
Diciamola tutta, l'ho guardato solo per gli attori, un film cult anni 80 ho pensato. Non mi è piaciuto, non mi ha spaventato.....mi ha invece fatto ridere vedere le due signore attrici alle prese con un film che secondo me ora non reciterebbero mai.

outsider  @  04/09/2010 14:31:52
   8 / 10
Fantastico! Questo film è la dimostrazione di come si possa, con una spesa non eccessiva ma con attori da record, attrarre come una calamita lo spettatore!
Susan Sarandon e la Deneuve in un letto insieme...roba da farlo drizzare a un morto! Scusate la naturalezza.

bebabi34  @  26/06/2010 22:39:42
   7 / 10
Stile e sensualità salvano la pellicola da una regia incolore e una sceneggiatura ridotta all'osso. La coppia Catherine Deneuve - Susan Sarandon è memorabile.

pinhead88  @  21/04/2010 22:41:21
   5½ / 10
Come film sui vampiri appare piuttosto affascinante nella prima parte,poi purtroppo inizia a perdere colpi più avanti sprofondando nella noia più assoluta a causa delle solite,stancanti convenzionalità vampiresche.per quanto mi riguarda si salvano solo le musiche darkwave di sottofondo e la bellezza eterea e raffinata della Deneuve.tutto il resto è noia.

rapture  @  03/04/2010 11:14:04
   7½ / 10
Un gioiellino da recuperare, le musiche sono mozzafiato, Catherine Deneuve anche.

benzo24  @  01/03/2010 13:33:22
   7½ / 10
bè è un film che mantiene a distanza di anni ancora intatto tutto il suo fascino.

Gruppo COLLABORATORI atticus  @  06/10/2009 16:53:03
   6½ / 10
Film un pò dimenticato ma autentico oggetto di culto tra i fans del genere. Estremamente patinato, dalle atmosfere rarefatte ed affascinanti, con la tripletta di vampiri più glamour mai apparsa sugli schermi! Il clima generale è piuttosto evanescente ma certi vezzi da cinema anni 80 oggi sono irresistibili! Ovvia regia da videoclip di Scott. Sarandon megagalattica!

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  01/06/2009 14:52:07
   5½ / 10
Patinatissimo film sui vampiri diretto dal fratello di Ridley Scott. Funziona solo a tratti, visto che ha delle paurose cadute di tono che innescano una noia mortale. C'è da dire che i tre attori principali riescono a dare sostanza all'intreccio grazie alle loro interpretazioni. Non ho mai considerato Bowie un granchè come attore ma qui la sua parte la fa fino in fondo.

VikCrow  @  08/04/2009 15:21:37
   8 / 10
Magnifico! Non ho parole. Un film così non si vede spesso. Bowie recita splendidamente, "Bela Lugosi's dead" come colonna sonora è superlativa.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gatsu  @  07/03/2009 14:37:57
   4½ / 10
Non è proprio il mio genere e mi spiace anche per tony scott che qui devo dire ha qualche problema e non ne esce a testa alta. Un peccato perchè i presupposti c'erano tutti...purtroppo è finito nel dimenticatoio troppo in fretta e li giace da molti anni...

Lo vidi solo per Bowie, che comunque è molto bravo come del resto anche la Deneuve.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  21/01/2009 23:06:20
   6 / 10
primo film del fratello,sfortunato,di Ridley Scott e come spesso capita ai debuttanti,la scelta e' per il genere horror!
Affascinante la realizzazione ma di poveri contenuti la vicenda...il film è sorretto dagli sguardi dei protagonisti e da immagini scabrose.
niente di particolare

Crimson  @  06/01/2009 21:41:13
   6½ / 10
Ciò che trovo affascinante del film sono le atmosfere dark, il conturbante amplesso saffico tra le protagoniste, David Bowie e la scena con 'Bela Lugosi's dead' dei Bauhaus (brano stupendo che ha influenzato notevolmente l'approccio musicale dei miei amati PL).
Per il resto, questo film non mi piace più di tanto. Non basta la bravura degli interpreti per farmi affezionare ai personaggi.
Singolare l'accostamento sul tema della caducità del tempo col film dell'anno precedente del fratello: per contenuti e stile i livelli sono ben differenti.

lupin 3  @  28/09/2008 20:58:06
   8 / 10
Secondo me è una pellicola valida...
Affascinante!

The Monia 84  @  22/02/2008 13:14:58
   6 / 10
Miriam si sveglia a mezzanotte è un film dal fascino suggestivo, dovuto in buona parte al cast pittoresco riunito da Tony Scott. Ciò che impressiona maggiormente di questo film moderno sui vampiri non è tanto la storia in sé, quanto l'impatto visivo e l'ineluttabile malinconia che lo contraddistingue.
L'inizio è interessante e ricco di fascino, poi via via si cade di tono e tutto si regge sulle spalle dei nomi altisonanti del cast.

Gruppo COLLABORATORI martina74  @  02/05/2007 12:48:09
   6 / 10
Un film riuscito solo parzialmente, che ha nei protagonisti l'elemento di punta (affascinanti la Deneuve e David Bowie nella sua rapida decadenza) e nell'assenza di ritmo il suo punto debole.
Purtroppo annoia a più riprese... peccato perchè il tema vampiresco mi piace sempre assai.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  04/01/2007 14:16:31
   6 / 10
Tonnellate di glamour e un'ottima interpretazione della Deneuve non bastano a garantire al film di Scott una risonanza artistica che non ha.
Tuttavia, per le atmosfere malsane e la colonna sonora dark (fra l'altro la celebre e lugubre "Bela Lugosi's dead" dei Bauhaus di Peter Murphy) è ancora oggi un oggetto di culto

Gruppo COLLABORATORI SENIOR foxycleo  @  09/12/2006 09:58:56
   7 / 10
Perfetta trasposizione in stile anni '80 dell'intramontabile saga dei vampiri.
Protagonista della pellicola è Miriam, un'irriconoscibile C. Deneuve, che si può definire come una "regina dei dannati", l'ultima discendente di un'antica stirpe di vampiri. Il suo compagno all'inizio del film è David Bowie; ma la svolta decisiva alla'zione e alla storia la darà la presenza di Susan Sarandon.
Musiche adatte a creare l'atmosfera, attori convincenti, in particolar modo le due principali presenze femminili; una cosa che di sicuro penalizza il film è la lentezza , altra cosa ancora è la prolissità del racconto soprattutto una volta svelato il mistero. Comunque, complessivamente, un film da vedere.

KANE  @  25/07/2005 13:19:58
   8 / 10
bellissimo horror di quelli che non si vedono più!!
cast ottimo, trama avvincente e musiche coinvolgenti.
di scuola argentiana fa rinpiangere gli amanti del genere che non hanno molte soddisfazioni al giorno d'oggi :(!


2 risposte al commento
Ultima risposta 19/05/2006 03.19.38
Visualizza / Rispondi al commento
  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

#iosonoqui2 fantasmi di troppo3/198 rue de l'humanite'a chiaraa house on the bayoua white white day - segreti nella nebbiaagente speciale 117 al servizio della repubblica - allarme rosso in africa neraainbo: spirito dell'amazzoniaallons enfantsannetteantigoneantlers - spirito insaziabileariafermaarmy of thievesatlantidebentornato papa'bingo hellbrain freezebroadcast signal intrusioncaro evan hansenchi e' senza peccato - the drycity hall (2020)claudio baglioni - in questa storia che e' la miaclifford - il grande cane rossocoming home in the darkcon tutto il cuorecry macho - ritorno a casadaysdeandre'#deandre' - storia di un impiegatodemigoddivinazionidjango & django - sergio corbucci unchaineddovlatov - i libri invisibili
 T
dune (2021)e' stata la mano di dioencantoeternalsezio bosso. le cose che restanofino ad essere felicifrancefreaks outfrida kahlofutura (2021)ghostbusters: legacyhalloween killsi gigantii molti santi del new jerseyil bambino nascostoil colore della liberta'il materiale emotivoil migliore. marco pantaniil potere del caneillusions perduesi'm your maninsidious: the dark realmio e angelaio sono babbo nataleisolation (2021)jazz noirl’acqua, l’insegna la sete - storia di classela famiglia addams 2 (2021)la festa silenziosala legge del terremotola mia fantastica vita da canela padrina - parigi ha una nuova reginala persona peggiore del mondola pittrice e il ladrola scelta di anne - l'evenementla signora delle rosel'arminutalasciarsi un giorno a romales choses humainesl'incorreggible (2021)l'uomo dei ghiacci - the ice roadl'uomo nel buio - man in the darkmadresmadres paralelasmarilyn ha gli occhi nerimarina cicogna - la vita e tutto il restomy hero academia the movie: the two heroesmy sonnapoleone - nel nome dell'artenight teethno time to dienon cadra' piu' la nevenotti in bianco, baci a colazioneparanormal activity: next of kinper tutta la vitapetite mamanpolvere (2020)pompei - eros e mitopromisesquerido fidelre granchiored noticeresident evil: welcome to racoon cityron - un amico fuori programmasalvatore - il calzolaio dei sogniscompartimento n.6shepherdsotto le stelle di parigispace jam - new legendsthe beatles: get backthe curse of humpty dumptythe feastthe french dispatchthe ghosts of borley rectorythe girl in the fountainthe harder they fallthe last duelthe manor (2021)the truffle huntersthegrandmothertime is uptrafficante di virusultima notte a sohoun anno con salingerun bambino chiamato nataleuna famiglia mostruosauna notte da dottoreupside down (2021)venom - la furia di carnagevita da carlo - stagione 1vivi - la filosofia del sorrisowarningyarayaya e lennie - the walking libertyzappazlatan

1023604 commenti su 46711 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

FERRYIL VISIONARIO MONDO DI LOUIS WAININ THE MIST (HIDDEN IN THE FOG)NITRAMNON C'E' DUE SENZA…PIETRO IL FORTUNATOSHIVA BABYTHE CO-ED KILLER: MIND OF A MONSTERTHE LAND

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net