minority report regia di Steven Spielberg USA 2002
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

minority report (2002)

Commenti e Risposte sul film Recensione sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film MINORITY REPORT

Titolo Originale: MINORITY REPORT

RegiaSteven Spielberg

InterpretiTom Cruise, Colin Farrell, Samantha Morton, Max Von Sydow, Lois Smith, Peter Stormare, Tim Blake Nelson, Steve Harris, Kathryn Morris, Mike Binder, Daniel London, Spencer Treat Clark, Jessica Capshaw, Neil McDonough, Richard Coca, Patrick Kilpatrick

Durata: h 2.25
NazionalitàUSA 2002
Generefantascienza
Tratto dal libro "Il rapporto di minoranza" di Philip Kindred Dick
Al cinema nel Settembre 2002

•  Altri film di Steven Spielberg

Trama del film Minority report

Washington 2050. Un mondo vicino, ma diverso dal nostro, governato da tre veggenti in grado di prevedere ogni accadimento, che fanno arrestare in anticipo gli assassini, scongiurando ogni reato. Ma un giorno, John Anderton, comandante della pre-crime, viene accusato di un omicidio che ancora non ha commesso...

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,61 / 10 (290 voti)7,61Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Minority report, 290 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 4   Commenti Successivi »»

platypus  @  22/11/2018 23:36:41
   6½ / 10


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

1 risposta al commento
Ultima risposta 10/08/2019 01.18.21
Visualizza / Rispondi al commento
kafka62  @  09/05/2018 14:47:02
   6½ / 10
L'uomo può modificare il proprio destino? E' sempre libero di scegliere oppure il suo futuro è completamente predeterminato? Abituato a ben altri paradossi (vedi i salti indietro nel tempo di "Terminator" e de "L'esercito delle 12 scimmie"), il cinema, arte paradossale per eccellenza, ha fin dai suoi inizi affrontato queste affascinanti tematiche, tanto in chiave di commedia ("Domani avvenne") quanto in forme ben più drammatiche (l'opera di Kieslowski in genere). Portando sullo schermo un bel racconto di Philip K. Dick, Spielberg aveva tra le mani un'ottima opportunità per aggiungere il suo nome a quanti prima di lui avevano autorevolmente discettato di pre-conoscenza del futuro e di libero arbitrio. In effetti, la storia di una società in cui alcuni veggenti sono in grado di prevedere gli omicidi, permettendo alle forze dell'ordine di arrestare i colpevoli prima che questi possano commettere il loro crimine, è straordinariamente ricca di suggestioni e di implicazioni di vario genere, non ultima quella di una critica sociale nei confronti di un sistema in grado di controllare orwellianamente le più segrete volontà e aspirazioni dell'individuo. Purtroppo Spielberg ha preferito, assai più convenzionalmente, realizzare un prodotto molto hollywoodiano, scegliendo una star come Tom Cruise e profondendo effetti speciali ed elementi spettacolari a piene mani. Col risultato, sovrabbondante e diseguale, di fare non un film, ma addirittura cinque film.
C'è anzitutto, sia pure in secondo piano, il coté politico alla "Brazil", sottolineato da una America che deve scegliere per referendum (e quindi in maniera apparentemente democratica) se estendere il sistema della "polizia pre-crimine" a tutta la nazione (superando così la fase sperimentale) ma che, in grado di controllare pervasivamente e senza alcun rispetto per la privacy i suoi cittadini, assomiglia in maniera preoccupante a un tirannico "Grande Fratello".
Di "Brazil" però "Minority report" non ha in comune né la critica corrosiva e sarcastica del potere né la forza surreale e fantastica, ma finisce invece per conservare solamente la parte scenografica, quel bric-a-brac futuribile in cui convivono elementi ultra-moderni (le automobili che sfrecciano verticalmente su avveniristiche autostrade, la "oro-camera" in grado di produrre immagini tridimensionali) con altri anacronistici (le bocce di legno contenenti le iscrizioni dei nomi delle vittime e dei colpevoli degli omicidi che scendono giù da un tubo di vetro come nell'estrazione dei numeri in una lotteria) o addirittura risibili (i "ragni" usati dalla polizia nelle ispezioni). Come film fantascientifico "Minority report" risulta perciò alquanto deludente, non avendo come la pellicola di Gilliam un intento dissacratore e sovente goliardico capace di far accettare come verosimile dal punto di vista narrativo il futuro rappresentato sullo schermo.
Quando John Anderton, il capo della polizia pre-crimine, viene a sua volta inopinatamente accusato dai tre veggenti e deve sfuggire alla cattura, il film di Spielberg (è il terzo film, dopo quello socio-politico e quello fantascientifico) tocca il suo punto più basso. Siamo qui dalle parti di "Mission: Impossible" e di "Il fuggitivo", con Cruise che corre, si arrampica, vola, cade senza farsi un graffio, lotta e si nasconde, solo contro tutti. Le scene sono rocambolesche e le immagini frenetiche come in un film di John Woo (senza peraltro possederne l'estro visivo) e tutto sommato non si discostano troppo (ciò risultando alla lunga abbastanza limitante e fastidioso) dalla media dei tanti film di azione contemporanei.
Dove invece "Minority report" si risolleva è nella parte per così dire "filosofica". John Anderton ha visto le immagini del suo omicidio, è al corrente del nome della persona che tra poche ore egli ucciderà, in poche parole conosce in dettaglio il proprio futuro: riuscirà a cambiarlo, ribellandosi a un destino che sembra già scritto nei minimi particolari?

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Spielberg però non sa portare fino in fondo queste affascinanti riflessioni e, fedele a un'idea di cinema impegnato sì ma solo fino a un certo punto, spreca il credito accumulato in un finale giallo ridondante e complicato, con un clamoroso colpo di scena

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER E' un vero peccato, ma – come si suol dire in questi casi – bisogna accontentarsi di quel che passa il convento, dal momento che con Spielberg, se da un lato è sempre assicurato uno spettacolo emozionante e di fattura tecnica sopraffina, dall'altro non mancano mai retorica, demagogia e, soprattutto, happy end ottusamente consolatori.

nazgul  @  18/04/2018 11:28:10
   5 / 10
a giudicare dalla media di questo film mi fa pensare che sia io che non l'abbia capito o forse era la serata sbagliata ma ho faticato a stargli dietro nella trama che non mi ha coinvolto. Troppe caxxate e discorsi con termini pseudo fantascientifici pensando di far passare la storia il più credibile possibile. abbandonato dopo mezz'ora

DogDayAfternoon  @  19/06/2017 13:51:03
   5 / 10
Le premesse sono buone, ma pensavo di trovare più introspezione e dialoghi interessanti, mentre in realtà alla fine non è altro che un calderone di scene action ed effetti speciali. All'inizio prende anche un po', ma alla lunga stanca e non lascia nulla.

Insufficiente.

1 risposta al commento
Ultima risposta 09/09/2017 14.01.42
Visualizza / Rispondi al commento
CyberDave  @  31/05/2017 09:03:02
   8 / 10
Difficile riuscire a fare un thriller fantascientifico e non cadere nelle esagerazioni o addirittura nel ridicolo. Questo film riesce praticamente in tutto, interessante dall'inizio alla fine, una trama geniale ed articolata, mai difficile da seguire e con un finale bellissimo, che lascia col fiato sospeso.
Ottiamo interpretazione di Cruise, davvero a suo agio nel ruolo.
Assolutamente da vedere.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  25/04/2017 20:58:23
   8 / 10
Nel mondo attuale dove l'immagine conta moltissimo determina in primo luogo nel mondo distopico di Minority Report il modo di applicare la giustizia in un sistema apparentemente perfetto che previene il crimine e punisce preventivamente l'assassino. Malgrado tale fittizia perfezione il sistema stesso evidenzia le sue falle. Le immagini stesse sono punti di vista, frammenti di verità che può essere distorta e quindi fallibile in partenza ed in secondo luogo l'assenza di libero arbitrio. Scaturisce quindi un'equazione perversa dove il suo più accanito sostenitore scopre progressivamente la sua fallibilità. Minority Report rappresenta un'ulteriore tappa della nuova fase cinematografica di Spielberg, più oscura e angosciante che culminerà in Munich. Il thriller è un meccanismo che assembla molto bene l'intrattenimento spettacolare, lo sviluppo dei personaggi e tematiche nient'affatto banali.

Sestri Potente  @  23/10/2016 11:19:16
   8 / 10
Gran film di fantascienza con Tom Cruise, grazie anche alla sapiente regia di Spielberg.
E' un thriller ben orchestrato, con alcuni momenti chiave davvero molto emozionanti.

Allen90  @  19/09/2016 00:19:42
   7½ / 10
Un thriller ben architettato che riesce ad appassionare e tenere incollati alla poltrona. Forse avrei accorciato qualche scena d'azione di troppo, ma ci può stare.

Goldust  @  15/09/2016 11:23:00
   6½ / 10
Spielberg torna alla sua amata fantascienza con un lavoro inspirato ad un racconto di Philip Kindred Dick. Pur nella bellezza asettica della messinscena il film arranca nella prima mezz'ora - dove l'ambientazione della Washington futurista e il funzionamento non certo intuitivo della pre-crime vanno per forza di cose introdotti - mentre avvince nella restante parte, con un Tom Cruise ben calato nei panni di un poliziotto con le spalle al muro a caccia della verità. Sul finale, forse, si poteva fare di più ma se il libro è quello vi è poco da fare.

Mildhouse  @  13/08/2016 03:27:53
   7½ / 10
Profondo, avvincente, ricco di colpi do scena , a tratti anche ironico. Peccato per la fotografia, troppo luminosa tanto da risultare fastidiosa.

Project Pat  @  31/07/2016 14:17:55
   7 / 10
Sceneggiatura ultra efficace, ma la regia...quei continui inseguimenti, botti ed effetti speciali alla Tony Scott non fanno per me, anche se è Spielberg ad adottarli.
In questo caso è orbene la sostanza a superare la forma: il racconto di Dick, preso da Spielberg per il film e da questi massicciamente integrato a scopo di lucro, è sapiente, originale commistione di thriller e fantascienza ed è grazie al primo, checché ne dicano coloro che sono letteralmente omosessuali per quello che è pacificamente uno dei più grandi registi di sempre, se la pellicola, uscita all'inizio del secondo millennio, acquista una sua importanza, se ancor oggi la si cita (ci sarà sempre uno dei vostri amici che nominerà questo film), se la si ricorda come uno dei prodotti cinematografici più validi degli ultimi tempi.
In poche parole, quando il film è il romanzo/racconto (da cui esso è tratto) e non il film.

1 risposta al commento
Ultima risposta 31/07/2016 14.25.50
Visualizza / Rispondi al commento
fabio57  @  12/05/2016 11:52:21
   7½ / 10
Quando si traspone sullo schermo un'opera di Dick, si fa uno sforzo notevole, e si rischia di andare fuori tema, perchè il geniale e visionario scrittore era estremamente cerebrale ed è arduo tradurre efficacemente le sue elucubrazioni in un storia cinematograficamente efficace. Spielberg ovviamente ci prova e ci riesce quasi del tutto , da talentuoso regista che è. Ovviamente il film è difficile, come d'altronde lo era il romanzo da cui è tratto. Però è suggestivo e intrigante e grazie anche a strepitosi effetti speciali è veramente spettacolare.

kadhia  @  11/05/2016 19:29:13
   7½ / 10
Bel film visto diversi anni fa. Devo anche confessare che per capire a pieno la trama piuttosto intricata l'ho dovuto rivedere. Consigliato se non si è' mai visto

-Uskebasi-  @  28/02/2016 03:29:48
   8½ / 10
Idea geniale di Dick trasposta da Spielberg come Dio comanda. Ogni minuto, ogni secondo è riuscito. E' un'opera di una completezza rara perché è intelligente, è divertente, è emozionante, non manca nulla.
Non amo particolarmente Spielberg, ma diamo a Cesare ciò che è suo, senza vergogna. Ha saputo girare un film Americano (perché lo è in tutte le sue sfaccettature) sempre con la giusta dose, non ha mai superato il limite né nelle scene d'azione, né nel buonismo, ci ha messo davanti agli occhi un futuro con una tecnologia credibile, ha sfruttato effetti speciali grandiosi e ha girato scene notevoli, io ad esempio stravedo per la ripresa dall'alto delle stanze del palazzo durante l'ispezione dei ragni. Ok, ci sono delle piccole forzature ma, perdonate il termine, stigrancàzzi...
Lo guardo ogni volta che passa.

gherardo81  @  06/11/2015 01:44:52
   9 / 10
Questi sono film. Trama geniale. Interpretazioni magistrali. Regia ottima, nessuna sbavatura. Il thriller fantascientifico. Da vedere assolutamente.

1 risposta al commento
Ultima risposta 06/11/2015 15.48.27
Visualizza / Rispondi al commento
outcast  @  29/01/2015 21:24:39
   5½ / 10
Nel racconto di dick i precog forniscono 3 rapporti diversi e consecutivi, ciascuno creato dalla scelta che anderton effettuerà venendo a conoscenza del precedente. E alla fine tutto si realizza esattamente come era stato previsto, altro che essere padroni del proprio destino e libero arbitrio. Ma lasciando perdere l'inevitabile versione ottimista - visti anche i personaggi coinvolti; qui tutto nasce da un terribile equivoco. L'intera sequenza di eventi che porta all'incontro tra anderton e leo crow ha origine dalla visione del filmato da parte dello stesso anderton. Ma nessuna azione è stata compiuta per fare in modo che i fatti avessero un inizio che portasse a quella conclusione. Neppure se questa non fosse vincolata ad uno specifico momento temporale. Anche se leo crow - mettiamo per assurdo - fosse stato pagato per stare lì per sempre in attesa di anderton, quest'ultimo senza la conoscenza della previsione non avrebbe comunque avuto nessun motivo per raggiungere quello specifico luogo - dopo una settimana, un mese. In pratica l'evento iniziale è la previsione di una fine che non può esistere senza di esso. Chissà, forse bisognerebbe cogliere dell'ironia in tutto questo. O forse, invece di trasformare il rapporto di minoranza da racconto di 20 pagine in un film di due ore e mezza con un aggiunte e stravolgimenti di cui non c'era bisogno, sarebbe bastato fare la pace con il rapporto causa / effetto.

luis 98  @  13/08/2014 03:38:39
   9½ / 10
Per me eh il più bel film fantascientifico
Il film forse è sottovalutato si meriterebbe un 8 di sicuro
Idea originale e unica un mondo futuro strano e contorto ben realizzato con degli effetti speciali ancora molto buoni
Trama 10
Effetti speciali 8.5
Cast 10

Spotify  @  26/06/2014 02:55:19
   7 / 10
Accidenti, bel film! Sicuramente una delle pellicole fantascientifiche più belle degli anni 2000, con richiami alle pellicole distopiche degli anni 70-80. E' un classico film spilberghiano: regia che fomenta molto le scene d'azione, fotografia molto ammiccante. Nonostante la lunga durata, il film non è mai noioso o lento, ma si segue con molta attenzione e risulta molto gradevole. L'idea di partenza è molto bella, e viene sviluppata in maniera esemplare durante il corso della storia. Per quanto riguarda il cast, c'è ancora una volta Cruise, come protagonista in un film di Spielberg. Devo dire che ha me non mi ha mai entusiasmato, ma c'è da ammettere che qui fa un interpretazione valida senza grosse sbavature. Ottimo il resto del cast, con Sydow molto bravo e lo è altrettanto l'attrice che interpreta la precog. La sceneggiatura è magari un po' contorta e anche un tantino confusionaria ma nel complesso è buona, con dialoghi brillanti. A volte ci sono scene un po' forzate e inverosimli. Il finale è buono anche se è troppo della serie "e alla fine vissero tutti felici e contenti".

Bel film di Spielberg, da vedere. 7- .

Filman  @  09/06/2014 23:07:48
   8 / 10
La visione utopica del mondo eretto da Spielberg in MINORITY REPORT riflette un pittoresco sguardo fantascientifico all'ineluttabilità del destino, genialmente individuato e placato nel film al fine di eliminare ogni crimine in anticipo, fino all'esaltazione del lato distopico di questo sistema, praticante l'arresto di momentanei innocenti.
Spaziante dal thriller al fanta-action, la pellicola decanta una delle più incantevoli regie Spielberghiane ed una fotografia all'avanguardia, nonché incredibili effetti visivi, costruendo attorno alla bellezza tecnica un'appassionante trama fresca di idee narrativo-grafiche immersive e suggestive, punto esaltante di un film incompleto, ma comunque magnifico.

harlan  @  02/02/2014 04:48:45
   7 / 10
ottimo film di fantascienza, che abbina trama originale a trovate visionarie, oltre che una buona dose di azione. il tutto rende il film godibile ed interessante, anche se alcuni passaggi risultano un pò più lenti.
tuttavia siamo su livelli alti, da vedere sicuramente.

Nudols85  @  02/02/2014 02:05:34
   6½ / 10
Nel complesso la trama è travolgente e accostata a effetti speciali di non poco conto fanno si che la pellicola sia di grande effetto, gli attori non al meglio, grossa pecca del film che per lunghi tratti stenta ed è abbastanza pesante e contorto. Ma nel complesso buon film di fantascienza anche se un pò pesante.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Angel Heart  @  21/12/2013 05:49:25
   4 / 10
Freddo, troppo intricato ed estremamente noioso, tolti gli effetti speciali (che a me comunque dicono poco o niente) non rimane nulla.
Cruise estremamente antipatico, davvero difficile simpatizzare con lui.
La storia non mi piace, il protagonista non mi piace, e degli effetti speciali me ne sbatto le palle.

Per quanto mi riguarda uno dei peggiori Spielberg.

MonkeyIsland  @  17/06/2013 15:07:20
   8 / 10
Il mio film preferito di Spielberg nel decennio passato.
La trama è ben sviluppata, Cruise molto calato nella parte anche se sembra robocop in alcune scene.
Farrell veramente bravo.
Il film è lungo ma scorre in un batter d'occhio alcune scene forzate.
Finale alla mulino bianco che fa perdere qualche punto alla pellicola.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

peppe87  @  15/06/2013 16:39:20
   6½ / 10
quasi 2 ore e mezza.. non è molto scorrevole ma la trama è interessante

Matteoxr6  @  02/06/2013 21:44:42
   6½ / 10
FIlm visionario con la tipica regia di Spielberg. Spunto interessante, ma la conclusione

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Cianopanza  @  07/01/2013 12:49:01
   7 / 10
Buon film cyberpunk, ipertecnologico. Classicamente spielberghiano, ma ha alcuni momenti alla Strange Days e altri più grotteschi (la scena del trapianto) in cui sembra strizzare l'occhiolino al Gilliam di Brazil. Adrenalinico e ben costruito. Buona prova degli attori, Cruise compreso. Un 7 pieno e convincente.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

ferzbox  @  09/12/2012 14:29:32
   7½ / 10
La trama di Minority Report è affascinante...tutto quello che si è pensato per il ruolo del protagonista è parte di una sceneggiatura coinvolgente e ci sono delle scene "emotivamente" forti.
La regia di Spielberg si percepisce in modo lampante(sopratutto per i suoi famosissimi Zoom ai personaggi) ....ma si capisce chiaramente, anche il tremendo calo che il suddetto regista ha avuto negli ultimi 15 anni....
Il film,come ripeto,ha una storia avvincente e drammatica,ma ci ritroviamo spesso davanti a momenti di ironia totalmente inappropriati;esattamente come su "Indiana Jones" Spielberg prova a far divertire lo spettatore con scene ironiche miscelata alla drammaticità delle situazioni..ma mentre per "Indiana Jones" era un elemento di stile,su questo "Minority Report" risulta totalmente contrastante e fastidioso..smorzando le reali potenzialità che il film avrebbe potuto avere se non ci fossero state....
Il finale della storia è interessante..ma come tutti gli ultimi "Blockbusters" di Steven Spielberg,anche questo si rovina con un lieto fine forzato che poteva essere sostituito da qualche colpo di scena più eclatante o comunque sia da una sequenza finale che rendeva più giustizia ad un film che tutto sommato poteva essere migliore, se considerato con più rispetto.....

Invia una mail all'autore del commento DjAlan78  @  19/10/2012 10:41:02
   7½ / 10
Di pregevole fattura. Ritmo incalzante.

Invia una mail all'autore del commento ilgiova  @  12/09/2012 11:33:39
   7½ / 10
Giocattolone sci-fi dalla trama intrigante e visionaria(in tutti i sensi...) accompagnato dalla solita perfezione tecnica di spielberg.
Le idee di base sono buone e i colpi di scena riusciti; il problema è che alla fine il succo è sempre quello dei più convenzionali film d'azione moderni, con salvataggi all'ultimo secondo e lieto fine quasi inelluttabile. Non manca pure qualche "buco" di trama:


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Comunque coinvolge e diverte, sintomo del periodo ancora positivo di Spielberg.

LaurettaKoizumi  @  10/09/2012 20:52:33
   10 / 10
Si, mi sbilancio, e come mi accade al solito quando un film è un capolavoro e tante grazie, manco di loquacità.
Questo film è pazzesco, ti prende senza pietà, ti lascia senza fiato, dall'inizio alla fine. Se avete intenzione di guardarlo, sappiate che dimenticherete il mondo attorno a voi: io ho dimenticato un appuntamento...al cinema, peraltro!

elmoro87  @  22/08/2012 17:20:12
   8½ / 10
Stupendo! Un film eccezionale con Spielberg regista e Cruise attore principale; la trama è favolosa, l'azione serrata e il finale è degno di un film del genere... Questo è uno di quei film che senti nominare per anni ma non vedi mai, poi una sera per caso lo guardi e rimani folgorato... Non pensavo ad una cosa del genere, mi ha spiazzato proprio...

BlueBlaster  @  07/08/2012 01:46:04
   7 / 10
Un action fantascientifico di ottima fattura che riesce a tenere molto alta l'attenzione per tutta la durata...le idee descritte sono geniali e gli effetti speciali eccellenti..a chi piace il genere farà un ottimo effetto..bello

demarch  @  26/07/2012 19:56:56
   7½ / 10
Eh il futuro immaginato da Steven è veramente intrigante. Ottimo Tom, ottima scenografia. Consigliato soprattutto agli amanti della fantascienza

Crazymo  @  24/07/2012 19:52:47
   9 / 10
Lo ammetto, Spielberg a volte mi fa incazzare; è un regista ottimo, ma che dico, mastodontico, che dietro la macchina da presa è realmente un maestro, ma ogni tanto, non si sa come, gli girano le palle e fa i soliti film buonisti del *****, retorici ed insipidi, buoni solo per le famiglie, in altri casi invece, mi fa innamorare e Minority Report è uno di quei casi. Realizzato sublimamente con un Tom Cruise perfetto nel ruolo ed una trama/colpo di scena finale da oscar, veramente un film molto intenso che non fa pesare per niente le 2 ore e 30. Bellissimo!

1 risposta al commento
Ultima risposta 24/07/2012 19.53.48
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR rain  @  22/06/2012 11:53:53
   10 / 10
ATTENZIONE, SPOILER PRESENTI

Questo secondo me Ŕ un signor film di fantascienza, uno dei migliori sci-fi degli anni 2000. Del resto il connubio Spielberg-fantascienza ha sempre funzionato alla grande (ad eccezione dell'osceno "La Guerra dei Mondi"), se poi l'idea Ŕ tratta da un racconto di quello che Ŕ uno dei massimi scrittori di genere ogni eventuale dubbio si dissolve in men che non si dica. Purtoppo "Minority Report" Ŕ sottovalutato, secondo me paga lo scotto di essere un film del 2002, anno in cui la fantascienza Ŕ un po' passata di moda, se l'idea fosse stata portata al cinema dieci anni prima ora probabilmente sarebbe considerato un cult.
Per quanto riguarda l'aspetto tecnico poco da dire, ineccepibile. La regia di Spielberg, checchŔ ne dicano alcuni suoi detrattori, Ŕ di alto livello. Molto bella anche la fotografia con quella leggera tendenza al blu. Ottime anche le musiche. Scenografie ed effetti speciali neanche a parlarne. Il cast Ŕ forse l'aspetto meno convincente; Tom Cruise non Ŕ certo un gran attore, recita la sua parte con una certa dignitÓ e tutto sommato Ŕ discretamente convincente ma non riesce a dare profonditÓ al suo personaggio (chissÓ cosa ne sarebbe invece uscito con un Harrison Ford tanto per citarne uno), Colin Farrell Ŕ un'attore odioso e paradossalmente la parte del carciofo federale (cit.) gli calza bene.
L'idea di base del film Ŕ originale e geniale, con i tre Precog Agatha, Arthur e Dashiell (piccola chicca i tre portano i nomi di famosi scrittori di gialli, a voi indovinare quali) che in un visionario futuro riescono a predire gli omicidi primi che avvengano con conseguenza che il tasso di criminalitÓ viene abbattuto. Sotto il profilo dei contenuti "Minority Report" accontenta un po' tutti daglia manti della fantascienza a quelli del thriller. A Cruise tornano comodi i trascorsi sul set di "Mission: Impossible" e anche qui ha la possibilitÓ di mettersi in mostra in alcune scene action molto belle, molto adrenaliniche. I criticoni verso questo aspetto ci saranno sempre ma credo che quando (e solo se) l'azione Ŕ fatta bene non possa far altro che aggiungere un po' di pepe. Per gli amanti dei thriller ci sono sono vari colpi di scena che mantengono vivo l'interessa, qualcuno Ŕ riuscito qualcun'altro meno. Che il mentore del protagonista sia un tipo losco Ŕ facilmente intuibile, ma sfido chiunque a non rimanere di stucco quando John Artenton vede se stesso nella premonizione dei Precog.
"Minority Report" non manca inoltre di sollevare una serie di quesiti di carattere sociale ed etico, la libertÓ prima di tutto. Un futuro in cui chiunque Ŕ schedato non rappresenta una chimera e certo sarebbe il sogno di ogni forma di potere il poter tenere costantemente sotto controllo i movimenti dei cittadini tramite un semplice riconoscimento della retina. E i Precog, persone con un difficile passato usate come cave da laboratorio senza diriti umani e mantenute in uno stato di continuo trip mentale ma che agli occhi delle personee sono degli angeli mandati dal cielo. Per non parlare delle persone arrestate prima di aver effettivamente commesso un reato solo pensato (della serie"non fare pensieri impuri"), eppure il rapporto di minoranza parla chiaro: non sempre le premonizioni si avverano e la Precrimine Ŕ tutt'altro che infallibile. Basterebbe scavare un poco per capirlo ma in una societÓ dove il senso di sicurezza viene prima di tutto nessuno si pone troppo seriamente delle domande. Ci troviamo quindi di fronte ad un sistema giudiziario che sta all'esatto opposto rispetto a quello presente (almeno in via teorica) nei paesi civili, non un sistema che si basa sul principio "nessuno Ŕ colpevole finchŔ non viene diomostrato il contrario" ma uno che dice "meglio arrestare un innocente che lasciare un colpevole in libertÓ". Non resta che chiederci: se la cosa fosse possibile quanti vorrebbero che venisse attuato questo secondo principio? Molti, perchŔ il senso di sicurezza viene prima di tutto, meglio sentirsi al sicuro anche se con persone innocenti dietro le sbarre.
Il finale Ŕ un po' troppo stile favola, ma Spielberg ormai abbiamo imparato a conoscerlo e ce lo aspettavamo.

3 risposte al commento
Ultima risposta 01/09/2012 13.59.39
Visualizza / Rispondi al commento
Harue88  @  20/06/2012 20:29:16
   10 / 10
Incredibile che non abbia ancora votato questo film, uno dei miei preferiti! Una storia molto interessante che si svolge in un futuro fantascientifico molto ben ricreato. Scene d'azioni si mischiano a riglessioni etiche e filosofiche (abbiamo tutti un futuro già scritto? O ci sono delle possibili alternative?). Bravo Tom cruise, che di solito non mi fa impazzire come attore, e il resto del cart....

marimito  @  16/04/2012 23:20:03
   7½ / 10
Sempre visionario convinto e ben assestato, Spielberg è riuscito ancora una volta a coniugare fantascienza tecnismo ed effetti speciali in maniera superlativa.. poche volte la trama è retorica.. fotografia surreale.. mai ridondante..

Gruppo COLLABORATORI SENIOR elio91  @  15/10/2011 18:31:16
   8 / 10
Prendete uno degli scrittori di fantascienza più visionari e suggestivi della storia della letteratura,uno che al cinema ha trovato la fama che meritava (e di conseguenza anche le sue opere) solo dopo la morte. Poi accoppiatelo ad uno dei registi hollywoodiani più tecnicamente capaci. Fallire è dura.
Infatti Minority Report è cinema di altissimo livello che riesce,grazie alla maestria di Spielberg,a coniugare perfettamente i temi universali di Dick sul libero arbitrio con l'action.
Ovviamente tante le concessioni al pubblico,ma non abbastanza da rovinare il risultato finale che è di ottima fattura: è uno sci-fi originalissimo nello svolgimento e nei temi,con colpi di scena ben assestati (anche se qualcuno molto prevedibile),e con effetti speciali spettacolari uniti alla maestria di uno Spielberg di cui tutto si può criticare,tranne la capacità di attirarti nelle giostre che crea. Forse anche perché qui non ha tempo di riempire il suo film di fiumi retorici,come negli Indiana Jones,e allora il ritmo indiavolato non ne risente e l'iniziale spaesamento svanisce subito quando la trama si dispiega con chiarezza prendendosi tutto il tempo necessario.
Splendido quindi l'incipit,ovvero i primi dieci minuti in cui lo spettatore ignaro della trama magari non capirà una ceppa ma,come guardando un episodio di Ai confini della Realtà (serie a cui Spielberg è molto legato),resterà rapito fino alla spiegazione degli eventi.
Cruise protagonista è l'unica nota stonata e non infonde alcun carisma o profondità al suo John Anderton,uomo tormentato come se ne vedono tanti.
Sarebbe stato troppo bello per essere vero...

Ci sono scene da manuale del cinema,poco da dire. Spielberg e questo suo giocattolone hanno fatto ancora centro.

Invia una mail all'autore del commento Elly=)  @  09/10/2011 21:21:16
   8 / 10
Film dalla trama originale senza dubbio sviluppato nel migliore dei modi dal più grande regista di fantascienza esistente: Steven Spielberg. Ottima la fotografia sbilanciata tutta su un grigio-blu metalizzato e rivoluzionario l'uso della mdp in movimenti da capogiro. Buon film sia in senso artistico, che tecnico che narrativo.

Valdak89  @  09/10/2011 19:55:40
   7½ / 10
Bel film, ma perde mezzo voto per un'incongruenza di fondo:

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

IceKiller  @  30/09/2011 09:01:25
   7½ / 10
Curioso, ben fatto, piacevole, sicuramente un buon film del suo genere con un ottimo Tom Cruise che sa trasmettere quanto basta, guardatelo.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR carsit  @  11/08/2011 11:49:41
   8 / 10
il voto è basato più che altro su libero arbitrio, un tema tanto interessante quanto complesso.. le nostre azioni sono già programmate da un qualcosa di superiore?
quindi anche se le sapessimo prima di compierle, possiamo cambiarle oppure tutto è predestinato?
l'uomo può cambiare il corso degli eventi e di conseguenza anche quello che farà?
questo è il tema principale.. la storia è intrigante, fanta-thriller supportato da buoni effetti speciali.. anche tom cruise sicuramente è in grande spolvero.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

draghetta1989  @  04/07/2011 21:37:53
   8 / 10
credo sia uno dei migliori film di fantascienza usciti dal 2000 ad oggi; idea di base davvero bellissima e di grande impatto, è un idea di Dick e non di Spielberg, ma il regista riesce nel difficile compito di trasporla in pellicola in modo pressoché impeccabile e fascinoso. Scade un pochino solo verso il finale e la durata è eccessiva anche se il film risulta sempre avvincente; la sceneggiatura però è molto curata, così come la realizzazione tecnica e sopratutto la fotografia, bellissima quella sensazione di "blu" che pervade ogni inquadratura. Bravi anche gli attori compreso Tom Cruise, la regia è di alto livello, introspezione psicologica dei personaggi abbastanza approfondita; insomma il film non ha difetti rilevanti, conia in modo riuscito il cinema di puro intrattenimento con quello riflessivo grazie sopratutto ad un'azione non troppo invasiva, il risultato è un prodotto non troppo impegnativo ma nemmeno troppo "americanata", film particolarissimo forse non proprio adatto a tutti i palati ma che sa incantare, in modo particolare grazie alle affascinanti figure dei veggenti de futuro immersi nell'acqua; la loro immagine è indimenticabile.

vehuel  @  20/06/2011 09:03:10
   9 / 10
Ottimo ed originale action thriller fantascientifico realizzato dal bravissimo Spielberg. A mio avviso, assieme a "The Island", rappresenta il miglior prodotto cinematografico, nel genere della fantascienza, realizzato negli ultimi anni.

Leonhearth87  @  06/05/2011 13:32:31
   7 / 10
Film molto originale. Veramente ben fatta la trama, inedita e molto visionaria per certi aspetti. Una pellicola di fantascienza che esce dai classici canoni del genere, Spielberg in questo è stato molto bravo a far ricreare una Washington futuristica. Bravo Tom Cruise, secondo me veramente adatto per questo tipo i film. L'unico difetto (o pregio, a seconda del gusto) è che, come detto, è un film molto strano , anomalo, sicuramente audace, e questo può anche non piacere ad uno spettatore.
In conclusione, una storia ben costruita in un futuro immaginario, un film di fantascienza misto a thriller quasi psicologico. Sicuramente una pellicola non facile e forse non adatta a tutti, ma a me è piaciuto e consiglio di vederlo soprattutto agli amanti dei film fantascientifici.

guidox  @  02/05/2011 20:17:21
   7½ / 10
trama impeccabile, messa in scena molto buona, attori bravi e visivamente superiore alla media.
ci sono tutti gli ingredienti per un gran film, che secondo me però non esprime tutto il suo potenziale ed ha l'unico ma abbastanza grande difetto di non approfondire poi molto l'aspetto più profondo della tematica principale, limitandosi a puro e semplice intrattenimento...ottimo intrattenimento, ma fermati lì.
comunque da vedere.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR 1819  @  24/03/2011 20:59:10
   7½ / 10
Come spesso accade i racconti di Philip Dick forniscono una buona base per sviluppare film interessanti. E' il caso di "Minority Report", bel thriller futurista dalle atmosfere visionarie. Da notare la buona prova di Cruise, qui ancora in gran forma e lontano dalle ultime trascurabili esperienze.

Oskarsson88  @  22/02/2011 21:33:26
   7 / 10
marcus79  @  17/01/2011 14:01:20
   8 / 10
Idea originale e molto ben sviluppata all'altezza della bravura di Spielberg.Film da vedere assolutamente.

arpia  @  13/01/2011 16:46:08
   10 / 10
Un film bellissimo visto purtroppo solo di recente. Mi ha colpito ed insegnato qualcosa di quello che, oltre il muro di separazione luce e tenebre o anche, se si preferisce, quello che separa uniquique suum da non prevalebunt, è il cosiddetto mondo in Blue. Toccante e venato di malinconia come quelle immagini di Aghatae e l'acqua, perchè vengono dal mondo di luce.
Da brivido le inquadrature finali di quell'isola che è proprio così, con scosceso dirupo nella parte non visibile alla telecamera e con piccolo approdo nella parte visibile (proprio come nel film!). Incantevoli quelle immagini finali che risalgono, secondo le leggende bibliche, a prima della genesi e a prima dell'albero YoYo. A quando tenebre stava sopra il mare e sopra l'abisso marino. A prima di Luce e ai tempi di Ruah (lo spirito di Dio).

Invia una mail all'autore del commento Duvicchio  @  01/01/2011 22:35:44
   8½ / 10
Proprio un bel film, con una storia davvero molto coinvolgente. Forse mi piace
così tanto perchè la storia somiglia a una di quelle dei racconti nei libri Urania che mi piaciono tanto.

franky81  @  17/12/2010 15:03:22
   7 / 10
decisamente un gran bel film. bella la trama , incollato allo schermo fino all'ultimo. ottimo lavoro di cruise.

7219415  @  05/12/2010 17:30:48
   7½ / 10
Nergal85  @  04/11/2010 10:28:58
   5½ / 10
una buonissima idea sfruttata male....bastava a mio avviso evitare le scene alla "mission impossible" per ottenere un valido prodotto....

cesarino  @  03/11/2010 16:11:28
   7 / 10
gran bel film!!!!!!!!!! ottimo cruise

peppone  @  01/11/2010 12:54:32
   8 / 10
Bella opera di Spielberg che stavolta mi soddisfa anche da un punto di vista morale. Molti film di questo bravissimo regista portano con se una buona dose di retorica spiattellata agli spettatori in modo sublime. Stavolta Spielberg raccopnta una storia di un inciucio governativo che lascia spazio a considerazioni del tutto personali e non "indotte" o "imposte" dalla pellicola. Al netto del classico lieto fine la pellicola fra le righe vuole comunicare la negazione verso i sistemi totalitari (o affini) di controllo sociale. La storia si svolge usando i classici trucchi di suspance e tensione, belle le ambientazioni e diversi spunti interessanti. Bel Finlm

gemellino86  @  23/10/2010 10:28:31
   7 / 10
In sostanza un buon film ma niente di innovativo. Cruise svolge discretamente la sua parte. La vicenda è trattata bene da Spielberg e la sua mano di bravo regista si vede.

SKULLL  @  13/10/2010 23:52:57
   7½ / 10
Buon film. Consigliato.

Lory_noir  @  27/09/2010 12:20:33
   8 / 10
Inizio tutti i commenti ai film di Spielberg dicendo che non amo questo regista molto apprezzato la maggior parte delle volte. Gli unici due suoi film che mi sono piaciuti pazzamente sono Il colore viola e Schindler's list. Benchè questo non sia ai livelli dei due film appena citati mi è piaciuto molto, il che mi stupisce visto che per me Spielberg + fantascienza = noia. Sebbene all'inizio infatti il film prende una piena che già mi faceva temere il peggio si riprende subito e resta avvincente fino alla fine sia per la storia che per gli effetti speciali, belli ma non invadenti, come io ritengo che debbano essere in un film del genere. Per questi motivi lo consiglio e sono felice di inserirlo nelle eccezioni di Spielberg.

ilcippo  @  20/09/2010 17:37:26
   8½ / 10
Bello e girato magnificamente

giraldiro  @  19/09/2010 05:34:04
   6½ / 10
Classico thriller fantascientifico dai risvolti banali ma ben realizzato, con una trama troppo scontata per avere una scenografia e degli effetti speciali di quel livello.

Clint Eastwood  @  09/09/2010 11:41:08
   6½ / 10
Uno script poderoso con temi molto stimolanti legati al futuro, al destino e cosi via. Pecca tremendamente nelle mani di Spielberg che lo riempie di luoghi comuni, poca attinenza alla realtà, incoerente con il cinema che c'aveva abituato, tutto a scapito dell'intrattenimento puro senza grossi coinvolgimenti o scene memorabili. Nonostante tutto, il film, per merito degli attori (anche la scelta del cast), degli effetti speciali e della sceneggiatura che di tanto in tanto ci riserva qualche sorpresina (specie il finale) strappa secondo il mio modesto parere qualcosa in più alla solita sufficienza.

Frankys  @  31/07/2010 08:43:29
   8 / 10
Personalmente la parola più indicata per definire questo film è: Affascinante. Si, lo ho trovato affascinante e molto particolare. Anche se in certi punti aveva il gusto del già visto. Sicuramente Spielberg ha fatto di meglio, ma comunque è un ottimo prodotto. Tom Cruise non mi è dispiaciuto. La trama è molto particolare ed abbastanza originale. Non ho letto il libro perciò non posso fare nessun paragone, però credo che non sia brutta come trasposizione. Gli effetti speciali sono buoni, ma non eccezionali a differenza di A.I. e de La guerra dei mondi, dove in ambedue i casi sono a dir poco spettacolari, e questo lo ho trovato un po' il punto a sfavore. La regia è impeccabile e coinvolgente, anche la colonna sonora è piacevole. Fotografia e scenografia intriganti.

Consigliato !

TheLegend  @  24/07/2010 16:39:15
   7½ / 10
Buon film di fantascienza del buon vecchio Spielberg.

Gruppo REDAZIONE amterme63  @  24/07/2010 16:21:53
   7 / 10
Minority Report è il classico film di Spielberg: ritmo sostenuto, tensione, interesse, spettacolo, grandi riprese. Tutto è studiato e cadenzato per tenere sulle spine lo spettatore fino all’ultimo secondo (vedi la prima scena del salvataggio e la scena cruciale della “scelta”). Scenografie, attori, sequenze di ripresa sono di prim’ordine. Il cinema fatto in questa maniera è un cinema di qualità e Spielberg è uno dei più grandi cineasti “tecnici” della storia del cinema.
L’unico problema è che alla fin fine questi film rappresentano l’ennesima riproposizione di schemi collaudatissimi e strausati. Spielberg fa del mestiere la sua grandezza e sa come trattare lo spettatore per catturarlo. Certo uno spettatore più “smaliziato” riesce anche ad astrarre dal vortice procurato di emozioni e tensioni, in qualche maniera ne coglie la struttura e capisce che appartiene a qualcosa di già “visto” e prevedibile. Ormai si sa che il salvataggio avviene quasi sempre all’ultimo secondo, che l’eroe se la cava sempre nonostante gli intoppi, che riesce ogni volta a trovare un appiglio o un trucco casuale che risolve tutto. Altro punto obbligato è il lieto fine e l’accomodamento finale, come pure l’intoccabilità di certi valori come quelli di famiglia, patria, religione.
Detto questo, bisogna però ammettere che il film interessa e diverte lo stesso e che alcune scene (poche) sono originali e sorprendenti.
Ciò che salva questi film di stampo hollywoodiano è il fatto che trattano sempre un qualche argomento scottante d’attualità o di interesse universale. Minority Report ad esempio ipotizza un modello futuro di società con caratteristiche sociali ed etiche di grande interesse.
Quello che teme Spielberg è l’invadenza dello Stato nella vita individuale e nella libertà delle persone. Già è sconcertante il fatto che ognuno sia schedato e catalogato grazie all’iride oculare e sia tenuto tra l’altro a farsi riconoscere (la scena un po’ grottesca dei topini elettrici che vanno a scannerizzare gli occhi degli abitanti di un palazzo dei bassifondi, dove se ne fanno di tutti i colori). La pubblicità subito approfitta di questo “riconoscimento” forzoso e dà il benvenuto a ogni persona che entra nel negozio, ricordando gli acquisti effettuati (alla faccia della privacy). Questo succede anche camminando per strada o scendendo dalla metropolitana. Il controllo ossessivo arriva fino alle intenzioni e a perseguire chi “pensa” di commettere un crimine e arriva a farlo.
Tutto questo avviene grazie al progresso tecnico e alla ricerca. Rimane però ancora irrisolto il grosso problema della gestione dei progressi tecnici, cioè quello dell’imperfezione umana e del progredire lentissimo dell’animo umano rispetto agli istinti distruttivi e “primordiali”. Il pericolo più grave è l’abuso di potere, il cattivo uso che ne può fare chi lo gestisce senza limiti e contrappesi (è l’incubo di Spielberg da Schindler’s List in poi).
Comunque, nonostante i controlli più capillari e insistiti, si riesce a creare delle vie di fughe, delle zone d’ombra e queste possono addirittura tornare utili per sconfiggere il potere deviato.
C’è poi il fatto che l’uomo riesce per sua natura a conservare un margine di libero arbitrio. Nelle cose umane non esistono fenomeni e teorie assolute, c’è sempre un margine di incertezza o varianza.
Morale della favola: meglio lasciar perdere i sistemi di controllo totalizzante o preventivo e tendenzialmente mai fidarsi di nessuno. Il colpevole potrebbe essere innocente e l’innocente colpevole. Insomma le apparenze ingannano. C’è molto Hitchcock in questo film.

Suskis  @  08/06/2010 18:06:10
   6½ / 10
Come altre volte è successo con Spielberg (vedi AI), se il film finisse mezz'ora prima sarebbe un 8. Invece il bisogno di far finire tutto bene ha trasformato un buon film in un pasticcio. Tra l'altro tirare in mezzo Philip Dick (noto pessimista) stona ulteriormente.
Bellissimi effetti e un interessante visione del futuro. Cruise che fa il solito Cruise.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Ciumi  @  08/06/2010 17:37:49
   6 / 10
Le non so quante migliaia di dollari spesi per gli effetti speciali, sono servite a Spielberg, che da un lato bene li sa utilizzare, a dar vita a un film visivamente interessante; ma psicologicamente nullo, a livello di contenuti quasi nullo; che non riesce minimamente a restituire quell’angoscia che un sistema così fatto, mostruosamente perfetto e controllato, dovrebbe suscitare.

Come già in alcuni film precedenti (‘E.T.’; ‘Incontri ravvicinati’), il futuro di Spielberg è spesso avvolto da una sorta di luminescenza, da un’organizzazione delle forme che è anche musicale (e in ciò credo ci sia l’influenza di Kubrick), e i suoi alieni compaiono come delle specie di angeli. Anche i precog, seppure dannati, sembrano angeli, che l’uomo non ha saputo accogliere felicemente.
Quest’idea della fantascienza (che Cameron ha preso poi in prestito per il suo, secondo me bruttino, ‘The Abyss’) non mi convince, e non mi piace.
E a essere franchi, diventa sempre più difficile accettare la strumentalizzazione continua che Spielberg attua nei confronti dei sentimenti umani.

ste 10  @  12/05/2010 11:14:41
   8 / 10
Tra thriller e riflessione sul futuro; un film appassionante e ottimamente diretto e interpretato

tnx_hitman  @  07/05/2010 17:27:36
   8 / 10
Dalla trama innovativa e coinvolgente,all'interpretazione di un Cruise che oltrepassa il limite nel mondo delle forze Molto Speciali in cui lavora,ad una gestione tra regia ed effetti speciali travolgenti.Alla prima visione ammetto di essermi addormentato,ma ero un fanciullo.
Ora che l'ho guardato con occhi diversi,piu' maturi..con impianti diversi(embe'..dal VHS in un televisore col vetro gigante a Blu-Ray col 28 pollici 1080p il passo e'giganteXD)merita di essere considerato un prodotto fantascientifico molto valido in questo nuovo millennio,che riesce ad appassionare una grande fetta di pubblico.
La coppia Spielberg-Cruise funziona perfettamente in questo film.
Nella Guerra Dei Mondi no.

Invia una mail all'autore del commento s0usuke  @  28/03/2010 01:54:29
   6 / 10
Tecnicamente ineccepibile registicamente... poggia sul diemma eterno del destino segnato o meno, finendo però per allungarsi più del necessario. Il cast tecnico fa bene la propria parte... gli attori si limitano al copione senza salire in cattedra

Lapucciosauro  @  16/02/2010 02:34:25
   8½ / 10
bellissimo, il migliore di tom cruise a mio avviso. da vedere e rivedere...

MidnightMikko  @  12/02/2010 16:31:30
   8 / 10
Ottima trasposizione del racconto di Dick,diretta da uno Spielberg ispirato. Bravi gli attori,ottima la regia e il montaggio.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Freddy Krueger  @  31/12/2009 17:15:58
   7 / 10
Una seconda parte coi fiocchi! Sicuramente è grazie al secondo tempo che do questo voto, perché inizialmente ero quasi certo di dare un’insufficienza. Ero partito col 5,5 perché oltre agli effetti speciali e ai soliti combattimenti non vedevo altro di buono, un fantathriller senza sostanza, poi però cominciava ad andare meglio, volevo dare 6 poi 6,5 poi 7 e poi la fine mi è piaciuta tantissimo, direi che vale 7,5 se non 8!
Non faccio una media matematica, preferisco dare un 7 senza giramenti di numeri.
La sceneggiatura è solida e convincente, tranne forse qualche frivolezza, comunque intrattiene quel che basta. Bravino Cruise e folle Stormare.

rob.k  @  18/12/2009 22:05:49
   5 / 10
Spielberg, prodigo di meravigliosi film, stavolta mette il piede in fallo. A parte l'insopportabile "faccio-tutto-io-so-tutto-io" Cruise, il film non l'ho trovato niente di che. Trama abbastanza piatta, anche se non troppo noiosa

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER. Effetti speciali portati all'eccesso fino al grottesco: ma per visualizzare qualche video su degli schermi, perchè uno si deve mettere dei guanti con 3 dita e gesticolare come un idiota? Non parliamo poi dell'idea del sistema giudizario basato sulle previsioni dei 3 omini nell'acqua, che non prenderebbe mai piede nel mondo reale neanche se fosse dimostrata matematicamente l'esattezza.

Rand  @  12/11/2009 21:46:56
   6½ / 10
Questo film di Spielberg mi ha deluso parecchio alla sua uscita. L'atmosfera cupa e paranoica tipica dei racconti di Dick è solo in parte apportata al film. Spielberg giocherella con la storia, passando da autocitazioni di A.I. e altro.
Sceneggiatura che privilegia l'azione anche quando non necessaria ai fini della storia, basta pensare alla scena nella fabbrica di auto, davvero necessaria, o una goliardata alla Spielberg.
Con questo non dico di non aver apprezzato la sottointesa critica alla società del controllo che scansiona le retine dei potenziali clienti per offrirgli merci personalizzate.
Tom Cruise accettabile, Colin Farrel anche, Max Von Sindow eclettico.
Si poteva fare di più, bastavano meno zaini a razzo, più storia, bella la fotografia, virata sul blù seppia, a volte saturata. In conclusione sarebbe bastata una sceneggiatura migliore per farne un capolavoro.

andreapuma@hotm  @  11/11/2009 11:21:02
   7 / 10
Bello, molto originale e molto affascinante la visione futuristica del regista che spera in un mondo senza crimini e omicidi, per questo è stata creata la pre crimine che riesce a prevedere gli omicidi e arrestare i colpevoli ancora prima che commettano il reato però il capo di questa organizzazione John Anderton scopre un errore nel sistema.

inferiore  @  11/11/2009 06:02:41
   7½ / 10
Non amo per niente Spielberg come non apprezzo particolarmente Cruise, però devo ammettere che in ''Minority Report'' funziona tutto alla grande. Dalla storia, alla regia, dalle interpretazioni agli effeti speciali. Tutto un preciso puzzle che col passare dei minuti si completa. Unica pecca è il solito finale formato famiglia che tenta di far uscire felici e soddisfatti tutti dalla sala. Non amo nemmeno gli happy ending se è per questo. Altra piccola pecca è la ripetitività degli avvenimenti, che a tratti tediano leggermente lo spettatore.
Tolto questo rimane un bellissimo thriller di fantascienza, con dei bei risvolti e un grandissimo Colin Farrel. (superiore a Cruise)

outsider  @  06/10/2009 18:52:47
   7½ / 10
Sicuramente bello ed intelligente questo film del grande maestro, interpretato da un sempre bravissimo Cruise.

Gruppo COLLABORATORI julian  @  25/09/2009 00:02:32
   8½ / 10
Era da tempo che non vedevo un film di fantascienza così, o forse, ripensandoci, era da tempo che non ne facevano di così belli.
Steven Spielberg, quando non cede all'irresistibile tentazione di raccontare drammoni formato famiglia benpensantista (che l'ha intrappolato parecchie volte), sa fare Film.
Con Minority Report riesce nel quasi impossibile intento di mettere d'accordo tutti: dallo spettatore esigente al bighellone che è andato al cinema a fare casino.
Gli effetti speciali, meravigliosi nell'immaginare un mondo futuro così irresistibile (le macchine si parcheggiano in salotto, come faceva notare Cash) ma allo stesso tempo claustrofobico e sinistro nel suo dinamismo, non sono finalizzati, per una volta, solamente al divertimento infruttuoso.
L'idea alla base di Dick è geniale; la risultante è il classico interrogativo di fondo, fulcro di ogni film che affronta la problematica del tempo e la sua eventuale estensione in orizzontale oltre che in verticale, e cioè: esistono alternative al futuro che ci è destinato ? Che equivale a: esistono mondi paralleli generati da ogni minuscolo cambiamento della storia ?
In Minority report più specificamente la domanda diventa questa: si può accusare qualcuno di un crimine che non ha commesso ?
Inutile che dica altro. Film gestito benissimo: si aveva un'idea di base ed è stata sfruttata benissimo, al resto ci ha pensato Spielberg e i collaboratori di cui si circonda, sempre ottimi.
Un primo tempo che cattura anche le mosche che ronzano vicino allo schermo, un secondo tempo che si trasforma in esplosivo thriller e caccia all'uomo, un finale logico

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER anche se forse un pò troppo lieto.
Ottimi Samantha Morton e il mitico Peter Stormare.
Propongo sepoltura tra Blade Runner e Alien.

2 risposte al commento
Ultima risposta 25/09/2009 17.29.55
Visualizza / Rispondi al commento
bulldog  @  02/09/2009 19:32:21
   6½ / 10
Tanta azione con il trio 'Grandi Mezzi A Disposizione/Spielberg/Cruise' che tutto sommato funziona bene.

Durata eccessiva ma buon film del mestierante per eccellenza Spielberg.
Più che sufficiente.

  Pagina di 4   Commenti Successivi »»

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

1968 gli uccelli45 seconds of laughter5 e' il numero perfettoa herdadea son
 NEW
a spasso col pandaabout endlessnessad astraadults in the roomall this victoryamerican skinandrey tarkovskji. a cinema prayerangry birds 2 - nemici amici per sempreantropocene - l'epoca umanaapollo 11appena un minutoaquile randagiearab bluesatlantis (2019)attacco al potere 3 - angel has fallenbabyteethballoonbarnbeyond the beach: the hell and the hopeblanco en blancoblinded by the light - travolto dalla musicaboia, maschere, segreti: l'horror italiano degli anni sessantabombay rose
 NEW
brave ragazzeburning - l'amore bruciaburning cane
 HOT
c'era una volta a... hollywoodcercando valentinacharlie says - charlie dicechiara ferragni - unpostedcitizen kcitizen rosicity hunter - private eyescolectivcorpus christicrawl - intrappolatidelphinediego maradonadora e la citta' perdutadrive me homee poi c'e' katherineeat local - a cena con i vampirieffetto dominoel principeelectric swanemaemilio vedova. dalla parte del naufragiofellini fine maifiebre australfulci for fake
 NEW
gemini mangenitori quasi perfettigiants being lonelygive up the ghost
 NEW
gli angeli nascosti di luchino viscontigloria mundigretaguest of honourhava, maryam, ayesha
 NEW
hole - l'abissohouse of cardini diari di angela - noi due cineasti. capitolo secondoi migliori anni della nostra vita (2019)il colpo del caneil criminaleil mostro di st. pauliil pianeta in mareil piccolo yetiil prigionieroil re leone (2019)il regnoil signor diavoloil sindaco del rione sanita' (2019)
 NEW
il varcoio, leonardoit: capitolo 2
 HOT R
jokerjust 6.5kingdom comela fattoria dei nostri sognila legge degli spazi bianchila lloronala mafia non e' piu' quella di una voltala rivincita delle sfigate
 NEW
la scomparsa di mia madre
 NEW
la verita' (2019)la vita invisibile di euridice gusmao
 NEW
la voce del marel'amour flou - come separarsi e restare amicile coup des larmesles chevaux voyageurslife as a b-movie: piero vivarellilingua francal'ospite - un viaggio sui divani degli altrilou von salome'l'uomo che volle vivere 120 annimademoisellemadre (2019)
 NEW
manta raymarriage storymartin edenmes jours de gloiremio fratello rincorre i dinosaurimoffiemondo sexymosulnato a xibetnever just a dream: stanley kubrick and eyes wide shutneviano.7 cherry lanenon si puo' morire ballando
 NEW
non succede, ma se succede...of fathers and sons
 NEW
oltre la buferaparthenonpelican bloodphotographpop black postapsychosiarambo: last bloodrare beastsrevenirrialtoroger waters us + themroqaiarosa (2019)sabbiasanctorumsaturday fictionscalesscherza con i fantise c'e' un aldila' sono fottuto: vita e cinema di claudio caligari
 NEW
searching evasebergselfie di famigliaseules les betessh_t happensshadow of watershaun, vita da pecora - farmageddonsolestate funeralstrange but truestuber - autista d'assaltosubmergencesupereroi senza superpoteriteen spirit - a un passo dal sognothanks!the burnt orange heresythe diverthe great green wallthe king (2019)the kingmakerthe laundromatthe lodgethe long walkthe nest (il nido)the painted birdthe perfect candidatethe rider - il sogno di un cowboythe scarecrowsthey say nothing stays the sametolkientony drivertorino nera (2019)tutta un'altra vitatuttappostoun monde plus grandverdictvivere (2019)vox luxwaiting for the barbarianswake up - il risvegliowasp networkwomanyesterday (2019)you will die at 20zerozerozero - stagione 1zumiriki

992964 commenti su 42181 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net