macchine mortali regia di Christian Rivers USA, Nuova Zelanda 2018
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

macchine mortali (2018)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film MACCHINE MORTALI

Titolo Originale: MORTAL ENGINES

RegiaChristian Rivers

InterpretiHera Hilmar, Robert Sheehan, Hugo Weaving, Jihae, Ronan Raftery, Leila George, Patrick Malahide, Stephen Lang, Colin Salmon, Mark Mitchinson, RegÚ-Jean Page, Menik Gooneratne, Frankie Adams, Leifur Sigurdarson, Caren Pistorius, Sophie Cox, Aaron Jackson, Mark Hadlow, Joel Tobeck, Stephen Ure, Kee Chan, Yoson An

Durata: h 2.08
NazionalitàUSA, Nuova Zelanda 2018
Generefantascienza
Al cinema nel Dicembre 2018

•  Altri film di Christian Rivers

Trama del film Macchine mortali

Migliaia di anni dopo la distruzione del mondo civilizzato a causa di un cataclisma, la razza umana si Ŕ adattata e si Ŕ evoluta con un nuovo stile di vita. Gigantesche cittÓ in movimento vagano per la Terra, prendendo brutalmente di mira le pi¨ piccole cittÓ tradizioniste. Tom Natsworthy, proveniente da una classe inferiore della grande cittÓ trazionista di Londra, si ritrova a dover combattere per la sopravvivenza dopo essersi imbattuto in Hester Shaw, una pericolosa fuggitiva. I due opposti, i cui sentieri non avrebbero mai dovuto incontrarsi, sigleranno un'alleanza destinata a cambiare il corso del futuro.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   5,26 / 10 (17 voti)5,26Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Macchine mortali, 17 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  
Commenti positiviStai visualizzando solo i commenti positivi

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  24/03/2019 19:35:55
   6 / 10
Curioso questo film almeno nelle premesse, semplice e dalla metafora abbastanza evidente, quella di un occidente predatore di risorse, evoluzione di un neo colonialismo assoggetatore di altri popoli e culture, oltre ovviamente alle preziose risorse necessarie alla sopravvivenza. Personaggi stereotipari ma funzionali al racconto. Certamente debitore di altri scenari già visti, dal Fury road di Miller, Guerre stellari per la parte finale ed un omaggio al Miyazaki di Howl.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento tylerdurden73  @  30/01/2019 08:58:52
   6½ / 10
Il (probabile) franchising nato dalla penna young adult di Philippe Reeve quindi traslato in immagini da Christian Rivers è un film divertente, importante per gli straordinari impianti scenografici ma al tempo stesso con poca anima. " Macchine mortali" appaga l' occhio ma è abitato da personaggi poco carismatici, soprattutto privo di momenti davvero geniali o trascinanti senza mezzi termini. Questo a causa di un lato umano sviscerato alla chetichella e a un affastellare di eventi riuscito sul piano del ritmo, ma poco incisivo sulla definizione di questo mondo post apocalittico con figure interessanti ridotte a meri ingranaggi di un enorme disegno.
Manca la capacità di dare spessore dovendo, inevitabilmente, tagliare pezzi a destra e a manca. Tuttavia come intrattenimento ha una sua dignità, buon mix tra svariate pellicole in cui si passa dall'epica bellica de "Il signore degli anelli" a passaggi simili in tutto e per tutto alla saga di "Star Wars", sino agli inseguimenti stile "Mad Max". "Il castello errante di Howl" resta invece più una suggestione poetica alla quale però è impossibile non pensare.

albert74  @  27/01/2019 01:32:32
   8 / 10
Non capisco il senso di certi voti. Forse qualcuno si credeva di vedere un film di fantascienza dal forte impianto narrativo (magari sulle orme di prometheus). In realtà si tratta di un fantasy altamente spettacolare, caratterizzato da una buona trama, una volta tanto, piuttosto lineare e non troppo complessa.
La recitazione è di buon livello, il coinvolgimento pure. Non è fantascienza e ci tengo a sottolinearlo. Si tratta di un fantasy post-apocalittico basato su un romanzo (che forse sarebbe il caso di leggere prima di guardare il film così giusto per farsi un'idea).
Siccome il romanzo è il primo di una quadrilogia (purtroppo solo i primi 2 sono disponibili in italiano), mi pare evidente che esista un seguito.
A differenza di altri prodotti simili noto una certa originalità nella trama (niente elfi, guerrieri simil-vichinghi, draghi o amenità varie) solo la lotta per la sopravvivenza in un mondo in cui non è la gente a spostarsi ma le città che - letteralmente si muovono su ruote e vagano per lande deserte entrando in conflitto tra di loro. Esistono però dei saggi e degli umani che preferiscono vivere in città costruite sulla solida roccia e saranno questi ad entrare in conflitto con le città "su ruota".
Magari non sarà una trama eccezionale ma mi sembra che funzioni bene. Di certo non annoia.
Una volta tanto c'è un buon equilibro tra svolgimento narrativo ed effetti speciali. Per quanto mi riguarda lo considero un ottimo film.

piripippi  @  25/01/2019 23:45:26
   6 / 10
un film senz molte pretese con una trama che scorre. m nulla di eccezionale

Wilding  @  20/12/2018 21:21:06
   8½ / 10
Splendido! Grande impatto visivo, scene spettacolari e narrazione affascinante ed emozionante. Gran bel film.

Manticora  @  16/12/2018 16:50:36
   8 / 10
Il film purtroppo rischia di essere un flop al botteghino, ma sapete che vi dico? Che invece rappresenta una piacevole sorpresa! Cristian Rivers si è fatto le ossa come regista di seconda unità, dal signore degli anelli, a lo hobbit il suo percorso artistico si interseca con quello di Peter Jakson. Dal punto di vista visivo Rivers non ha nulla da invidiare al suo epigono,anzi. All'inizio c'è una ripresa che parte radente sulla città di Londra per poi sollevarsi, e senza stacchi fare una panoramica semicircolare che a volo d'uccello alla fine si infila letteralmente nella sala comandi della città semovente, non un semplice virtuosismo tecnico, ma pensato e fatto con uno scopo, mostrare Londra, come un enorme entità vivente in movimento. Oltre a questo la regia di Rivers è solida, senza fronzoli, anzi và dritta al punto, grande gestione del budget, che se sono solo 100 milioni di dollari e poco più c'è da fargli i complimenti, perchè sullo schermo sembrano almeno il doppio. L'uso della narrazione per evocare fatti ed avvenimenti è il più vecchio escamotage narrativo di sempre, ma serve egregiamente alla storia. Arriviamo ai personaggi , su tutti domina in maniera potente la new entry Hera Hilman, alias Hester Shaw, che dà spessore, forza e dinamicità ad un personaggio veramente interessante.Robert Sheehan dopo Misfits era un pò sparito, ma qui ritorna alla grande, anche se ovviamente i personaggi maschili sono volutamente ad un gradino più basso di quelli femminili, rappresentati forti, intraprendenti e dalla forte personalità. In questo si distingue anche Jihae, la cantante coreana è un valore aggiunto non da poco, e volutamente molto fico, accattivante come si conviene ad una grande eroina. Qualcuno ha detto che la sceneggiatura è prevedibile, lo è come la maggior parte dei blockbuster ma presenta anche aspetti inediti, dando vita ad una storia dura, dove morte e distruzione non sono risparmiati, e in cui la tracotanza maschile è figlia di una guerra catastrofica che ha fatto quasi estinguere il genere umano e annientato il pianeta. In tutto questo il villain incarnato da Hugo Weaving rappresenta bene la controparte maschile, assetata di potere, e per cui la guerra è solo un mezzo per raggiungere i propri scopi, l'attore australiano riesce ad essere una vera canaglia dando vita probabilmente al miglior CATTIVO dai tempi dell'agente Smith. La sceneggiatura di Jackson, Philippa Boyens e Fran Walsh funziona perfettamente, tutto si incastra, in un film di azione ed inseguimenti dove i tempi morti sono quasi assenti. Mi ha molto colpito poi l'intermezzo narrativo rappresentato dal rapporto tra Hester e Shrike, una sorta di cyborg che le ha salvato la vita, in quella parte il rapporto alla Frankenstein tra umana e semi-umano è veramente ben fatto, aggiungendo parecchio ad una vicenda non scontata. Infine un plauso oltre agli effetti speciali anche alle miniature, costumi e scenografie e macchinari ideati come sempre dalla sempre grandiosa Weta che ha lavorato al Lord e a lo Hobbit, buone le musiche di JunkieXL. Peccato per la scarsa promozione di un film che sarebbe potuto essere presentato e spinto meglio verso un pubblico che ormai si accontenta del già visto senza provare curiosità per qualcosa di nuovo nel genere Steapunk.

1 risposta al commento
Ultima risposta 24/01/2019 23.49.12
Visualizza / Rispondi al commento
  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

47 meters down: uncageda mano disarmataalla corte di ruth - rgbamerican animalsannabelle 3aquaslasharrivederci professorebaby gang (2019)beautiful boy (2018)birba - micio combinaguaiblue my mind - il segreto dei miei annibring the soul: the moviecarmen y lola
 NEW
charlie says - charlie dicechristo - walking on waterclimax (2018)crawl - intrappolatidaitonadi tutti i coloridiamantino - il calciatore piu' forte del mondodicktatorship - fallo e basta!dolcissimedomino (2019)due amici (2019)edison - l'uomo che illumino' il mondoescape plan 3 - l'ultima sfidafast & furious - hobbs & shawfiore gemellogodzilla ii - king of the monstersgoldstone
 NEW
gretahotel artemisi morti non muoionoil flauto magico di piazza vittorioil grande salto
 NEW
il re leone (2019)
 NEW
il signor diavoloin fabricjuliet, nakedkinla bambola assassina (2019)la mia vita con john f. donovanla piccola bossla prima vacanza non si scorda mai
 NEW
la rivincita delle sfigatel'angelo del crimine
 NEW
l'ospite - un viaggio sui divani degli altrilucania - terra sangue e magial'ultima orama (2019)
 NEW
mademoisellemaryam of tsyon - cap 1 escape to ephesusmen in black: internationalmidsommar - il villaggio dei dannatinevermindpallottole in liberta'passpartu': operazione doppiozeropets 2: vita da animalipolaroid
 NEW
pop black postapowidoki - il ritratto negatoprimula rossaquel giorno d'estateraccolto amarorapina a stoccolmarealmsred sea divingrestiamo amicirocketmanselfieserenity (2019)shelter: addio all'edensir - cenerentola a mumbaiskate kitchensoledadspider-man: far from home
 NEW
submergencetesnotathe boy 2the deepthe elevator
 NEW
the lodgethe mirror and the rascalthe nest (il nido)the quake - il terremoto del secoloti presento patricktoy story 4una famiglia al tappetovita segreta di maria capassowake up - il risvegliowelcome home (2019)wolf call - minaccia in alto marex-men: dark phoenix

991037 commenti su 41911 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net